Il clima tropicale e la crisi mettono a rischio le imprese

Commenti

Transcript

Il clima tropicale e la crisi mettono a rischio le imprese
CENTRO
PRODUZIONE
SERVIZI
laVoce
Cerveteri, Ladispoli, S. Marinella, Civitavecchia e Lago
• Anno XI numero 160 • euro 0,20 • Sped. in A.P. art 1 c. 1 L. 46/04, DCB Roma •
Il Sindaco Pascucci ottimista sulla stagione
Cerveteri: archeoferie
il turismo è in crescita
Stanziati 100mila € per promuovere
l’immagine della città Sito Unesco
servizio a pagina 2
Santa Marinella: politica per il turismo inesistente
Consorterie e faccendieri
all’ombra del Castello
L’associazione Azione Punto Zero
chiede discontinuità con il passato
servizio a pagina 9
Quotidiano d’informazione
• giovedì 11 luglio 2013 - San Benedetto •
ESTATE 2013 - Assobalneari Litorale Nord: la stagione ancora
da avviare per maltempo, la Regione blocchi l’aumento dei canoni
Il clima tropicale e la crisi
mettono a rischio le imprese
• CIVITAVECCHIA
Non è ancora partita l’estate che
tutti conosciamo. Imperversano
infatti sull’Italia maltempo e crisi
con grande forza. Le imprese balneari stentano a decollare e questo è un fenomeno generalizzato
per le varie tipologie di turismo
pur avendo messo in campo servizi turistici di tutto rispetto. La
motivazione principale dell’avvio della stagione balneare, come
si può facilmente evincere, è rappresentata dal fattore bel tempo
che stenta a presentarsi sull’intera
Italia ma anche da una crisi che
non vede confini.
Porto: il min. Lupi
domani incontra
Pasqualino Monti
servizio a pagina 10
Si è dimesso il delegato ai Ll.Pp.
Nicola Moschetta lascia ed il Sindaco di Ladispoli assume il ruolo ad interim
L’architetto uscito da Piazza Falcone sommessamente e in punta di piedi
L’amministrazione comunale
informa che in data 10 luglio
2013 il delegato ai Lavori pubblici, Nicola Moschetta, ha rassegnato le dimissioni dall’incarico per motivi professionali. La
delega ad interim è stata assunta dal sindaco Crescenzo
Paliotta che ha ringraziato il
delegato Moschetta per l’impegno profuso in questi mesi.
“Auguriamo al delegato uscente - afferma Paliotta - le migliori
fortune professionali e lo ringraziamo per i tanti risultati
ottenuti”.
La Regione Lazio rilancia il settore ittico
servizio a pagina 7
Il Ministro delle Infrastrutture e
dei Trasporti on. Maurizio Lupi
domani sarà in visita al porto di
Civitavecchia, dove incontrerà il
Presidente dell’Autorità Portuale
Pasqualino Monti. Il Ministro parteciperà alla presentazione di
investimenti e opere del network
portuale Fiumicino-Gaeta e della
piattaforma Lazio.
• TARQUINIA
Gambetti (PdL)
“Serve un’area
sosta camper
attrezzata
per il Lido”
servizio a pagina 12
• ALTA TUSCIA
Zingaretti
ha inaugurato
l’incubatore
di imprese
culturali
servizio a pagina 13
Pascucci: “Cerveteri, turismo in crescita”
2 • Cerveteri
giovedì 11 luglio 2013
la Voce
Tombe parlanti e Museo Vivo fanno volare il numero dei visitatori e degli incassi
La Giunta ha stanziato 100mila euro per la promozione dell’immagine della città
“È un fatto che il turismo nella nostra
Città sia in crescita” - lo ha detto il
Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci,
commentando i dati aggiornati forniti
dal Ministero per i Beni e le Attività
Culturali per l’anno 2013. “Da quando
la nostra amministrazione comunale ha
avviato il programma di promozione
territoriale di Cerveteri, programma che
ha già ricevuto nuovo slancio con il
reperimento di risorse dedicate all’interno del Bilancio previsionale appena
approvato dal Consiglio comunale, i
dati sul gradimento e sull’afflusso di
turisti verso le mete archeologiche e culturali di Cerveteri confermano un trend
positivo”. “Questi dati – ha aggiunto il
Sindaco Pascucci – vanno letti alla luce
dei dati nazionali che, purtroppo, riportano pesanti riduzioni degli arrivi e
delle spese effettuate dai vacanzieri. La
Necropoli della Banditaccia, già dallo
scorso anno, ha prodotto il 9,6% in più
di ingressi (50.198 visitatori nel 2012
contro 45.805 nel 2011). La crescita dell’attrattiva della nostra area archeologica è sicuramente merito delle nuove
installazioni multimediali di Piero
Angela e Paco Lanciano all’interno di
sei tumuli tombali etruschi, una commistione tra storia e tecnologia a tutt’oggi
unica al mondo. La stessa tecnologia,
Caro Pascucci, cambiando l’ordine
dei dati... cambia anche il risultato
Quanto affermato dal Sindaco Pascucci è la sintesi del dato della Banditaccia che
mette insieme paganti e non paganti senza aver cumulato quelli del circuito completo. Soprattutto manca il dato dei ricavi che è insignificante e ancor che calato
tra il 2011 ed il 2012. Insomma, ci sarebbe bisogno di maggiore chiarezza per
capire anche dove l’Amministrazione Pascucci vuole andare (veramente) a “parare”! Apprezzabile la notizia dei cento mila euro stanziati per la promozione dell’immagine turistica della città. Nel contempo invitiamo il Sindaco e la sua giunta ad
abbandonare la politica degli annunci per attuare quella promessa del consideriamolo già fatto. A partire proprio dal turismo...
VISITE 2012
INCASSO 2012
VISITE 2011
INCASSO 2011
125.516 euro lordi
118.182 euro lordi
19.543 paganti
20.024 paganti
45.967 non paganti
43.767 non paganti
inoltre, è recentemente stata applicata
anche alle cosiddette ‘teche parlanti’ del
Museo Nazionale Cerite di P.za Santa
Maria, inaugurate il 13 maggio scorso e
aperte al pubblico dal 18. Si tratta del
progetto “Museo Vivo”, che ha registrato un boom di presenze inaspettato in
occasione della Notte Bianca del Museo,
organizzata
insieme
alla
Soprintendenza
per
l’Etruria
Meridionale. Negli scorsi due mesi,
sempre stando ai dati del Mibac, scorso,
ha registrato nei primi 2 mesi il raddoppio delle presenze (+91,2%) rispetto allo
stesso periodo dello scorso anno (Fonte
dati: Mibac). Appena domenica scorsa il
quotidiano il Sole 24 Ore scriveva, a
tutta pagina: “Cerveteri diventa così
l’area archeologica, patrimonio dell’umanità, più hi-tech al mondo”. Nello
stesso articolo si legge: “In sole due settimane i visitatori sono più che raddoppiati (+132,6%), tutti sedotti dal museo
che prende vita.
Le due operazioni, la resa virtuale delle
otto tombe della necropoli e la digitalizzazione del museo di Cerveteri, entrambe realizzate da Filas per conto della
Regione Lazio, condensano non solo il
meglio della tecnologia, ma rappresentano anche un’ulteriore leva per il rilancio dell’economia del territorio, a
cominciare dal turismo. Basti pensare
che nel 2012, grazie alle installazioni del
Dtc, la Necropoli di Cerveteri ha registrato una crescita di afflussi di circa il
La Commissione Bilancio della Regione Lazio ha stanziato
due milioni per i Musei e le Biblioteche degli Enti Locali
La IV commissione Bilancio, partecipazione,
demanio e patrimonio, programmazione economico-finanziaria, presieduta da Mauro Buschini (Pd),
ha dato parere favorevole, a uno stanziamento di
due milioni di euro da destinarsi allo sviluppo
delle reti dei musei, degli archivi storici e delle
biblioteche degli enti locali. Il finanziamento è previsto dalle disposizioni finanziarie della proposta
di legge n. 36 d’iniziativa della Giunta regionale,
concernente modifiche alla disciplina delle iniziative regionali di promozione e conoscenza del patrimonio delle attività culturali del Lazio (legge
regionale 26/2009), all’esame della V commissione
Cultura in sede primaria. Lo stanziamento è destinato alla copertura degli oneri derivanti dalle ulteriori tipologie di iniziative che la Pl 36 introdurrà
nella disciplina della legge 26, per far conoscere e
promuovere le opportunità culturali del territorio.
La nuova norma introduce lo sviluppo delle reti
dei musei, degli archivi storici e delle biblioteche
degli enti locali, anche attraverso la promozione di
attività didattiche ed educative e “l’innovazione
dei linguaggi e delle tecnologie, con particolare
attenzione alle esigenze delle nuove generazioni e
in coerenza con i diversi bisogni di informazione,
formazione e impiego del tempo libero”. Hanno
votato a favore del provvedimento otto membri
della commissione, tra i quali la consigliera d’opposizione Valentina Corrado (M5S). Quattro gli
astenuti. Nessun voto contrario. “Lanciamo ai
sistemi bibliotecari e museali del territorio un
segnale importante”, ha dichiarato il presidente
della commissione, Buschini, a conclusione dei
lavori – E’ un segnale che indubbiamente prelude
a un cambiamento nell’impostazione politica e
amministrativa della Regione nei confronti della
cultura”. Presente l’assessore al Bilancio, demanio
e patrimonio, Alessandra Sartore, oltre al presidente Buschini, hanno partecipato i vicepresidenti
Simone Lupi (Pd) e Pietro Di Paolantonio (Pdl), e
tutti gli altri componenti della commissione:
Michele Baldi (Lista Zingaretti), Cristian Carrara
(Per il Lazio), Mario Ciarla (Pd), Valentina
Corrado (M5S), Gino De Paolis (Sel), Marino
Fardelli (Lista Bongiorno), Luca Gramazio (Pdl),
Daniele Mitolo (Per il Lazio), Eugenio Patanè (Pd),
Giancarlo Righini (Fratelli d’Italia), Francesco
Storace (La Destra, assente al momento del voto).
10% sul 2011 in controtendenza con il
dato nazionale (-9% dati Mibac) e
«Museo Vivo», dopo sole due settimane
dall’apertura al pubblico delle teche
parlanti (18-31 maggio 2013), ha più che
raddoppiato i visitatori rispetto allo
stesso periodo del 2012, passando da
888 a 2.066” (Articolo di Silvia Bernardi,
7 luglio 2013). “Non solo turisti - ha
spiegato il Sindaco Alessio Pascucci ma anche studenti, ospiti internazionali, esperti e investitori nel campo delle
industrie creative. Dobbiamo riconoscere alla Soprintendenza un grande lavoro di promozione e facilitazione della
fruizione del Museo e della Necropoli,
anche mettendo a disposizione ingressi
omaggio.
Nel percorso che stiamo intraprendendo, quello della valorizzazione dell’immagine della nostra Città e del
Territorio, far conoscere i nostri luoghi
storici ed artistici è certamente il primo
passo.
Per tanto tempo non è stato possibile, o
non si è voluto, lanciare un vero programma di marketing territoriale. Noi
abbiamo deciso con l’approvazione del
nostro primo Bilancio di stanziare
100mila euro unicamente destinati alla
promozione del territorio. Ma oltre a
questo sarà indispensabile ricercare
partner seri, pubblici o privati, che
vogliano investire sullo sviluppo turistico, sulle strutture ricettive, sulla creazione di nuovi itinerari”.
Io pretendo solo giustizia!
la Voce
Cerveteri • 3
giovedì 11 luglio 2013
La signora Roberta Crisanti non ha affatto digerito la risposta del Sindaco Alessio Pascucci
“Non venga a parlare proprio a me di... sensibilità umana”
“Egregio Direttore, afferma la
signora Roberta Crisanti, come
previsto avevo ragione, riesco
ad ottenere delle reazioni solo
utilizzando il suo mezzo, chissà
se è lei che mette timore oppure
il giornale che lei dirige. Mi permetta però di replicare, per l’ultima volta perché dopo saranno
i miei legali a interloquire, quanto ho avuto modo di leggere.
Sono venuta a conoscenza del
pensiero del Dott. Quintavalle e
del Sindaco Pascucci solo attraverso le pagine de La Voce
riguardo al problema da me sollevato per l’acquisto indebito di
alcuni prodotti farmaceutici per
mio padre e questo è innegabile.
Mentre non ho nulla da eccepire
su quanto riferito dal Dott.
Quintavalle (dal quale comunque resto in attesa di ricevere
una determinazione al riguardo) mi autorizzi a dissentire in
toto dalle parole del Sindaco,
che non sono altro che un racconto immaginario frutto della
sua fantasia. Ribadisco ancora
una volta che ad oggi e ripeto ad
oggi non ho ricevuto alcuna
risposta scritta né dall’uno né
dall’altro e che ho utilizzato la
carta stampata come terzo
mezzo di comunicazione, non
per fare polemica, ma provocatoriamente proprio perchè consapevole e sicura che almeno
qualcuno si sarebbe sentito
obbligato a rispondere ! E così è
stato. Per quanto riguarda la
Dottoressa Battafarano, in quali-
tà di Pascucci’s “girls” non mi
meraviglia che abbia riferito al
“suo capo indiscusso” lucciole
per lanterne, perché dalla dottoressa Battafarano ho ricevuto
una sola telefonata tra l’altro
“sterile” nella quale si cercava di
prendere tempo il 27 giugno,
telefonata che mi ha lasciata a
dir poco interdetta perche è
insolito scrivere una lettera al
Galli, pronto il certificato di agibilità
La questione dello stadio Enrico Galli, di cui si era parlato per la mancata certificazione di agibilità delle tribune, sta per essere risolta. Il documento che mancherebbe all’appello, infatti, verrà consegnato al Città di Cerveteri nei prossimi
giorni, il che garantirebbe la regolare iscrizione al campionato di Eccellenza.
Rispetto agli anni passati, con le nuove norme antiviolenza, è cambiato l’iter
burocratico, tanto da mettere a disagio le amministrazione pubbliche. Nel prossimo campionato gli etruschi ospiteranno tifoserie calde come quella di Rieti,
Civitavecchia, Viterbo, Ladispoli, e non è da escludere anche quella di Formia,
qualora ci fosse uno stravolgimento dei gironi. Proprio contro i pontini c’è un
precedente negativo, nel 1991 ci furono scontri con feriti e arresti fuori e dentro lo stadio Galli. Insomma in settimana gli incartamenti dovrebbe avere l’ok
ed essere spedite in Federazione che concederà l’agibilità delle tribune. Se l’agibilità non dovesse arrivare nei termini promessi esiste anche il rischio che il
Cerveteri sia costretto a cercare ospitalità nel campo del Ladispoli.
Sindaco della propria città e sentirsi rispondere per telefono da
una “consigliera”, mi scusi ma è
come se il Sindaco mi inviasse
una missiva ed io gli facessi
rispondere
telefonicamente
dalla badante... e avrei anche
dovuto sentirmi lusingata?. Il
contatto telefonico del 4 luglio a
cui il Sindaco fa riferimento è
stata una mia iniziativa ulteriore perche trascorsi altri giorni
senza ricevere un qualsivoglia
straccio di risposta ho ritenuto
opportuno ancora una volta sollecitare bonariamente ed informalmente ed proprio in quel
colloquio piuttosto aspro che è
nata l’idea di rivolgermi a Lei
come direttore del giornale locale piu letto in assoluto. Non mi
si parli poi, proprio a me di
“sensibilità umana “ che ne ho
da vendere perche lui è il primo
a deficitarne nei mie confronti
con le sue mancate risposte e
con racconti irreali che possono
ingannare solo chi non conosce i
veri termini del problema infatti
lui non può “ritenere superfluo“
inviarmi una risposta ufficiale,
non gli è consentito, lui è obbligato a farlo perche in sede giustiziale io non presenterò chiacchiere come lui è solito fare ma
certezze.
Parla di solerzia nell’attivarsi ?
Ma stiamo scherzando ? Se il
Sindaco è abituato a fare orecchie da mercante con me ha sbagliato bersaglio, caro Direttore
io pretendo giustizia a questo
punto per me, per mio padre e
per tutte le persone disabili
costrette a vivere nella baraonda
della loro malattia. Se poi le sue
parole ripetute piu volte: “...le
polemiche non contribuiscono
al raggiungimento dello scopo”
e “...sollevare una polemica non
penso possa in alcun modo contribuire alla risoluzione” non
sono altro che una velata minaccia per non riconoscermi il
dovuto, lo verificheremo nelle
sedi opportune se rientra nei
compiti istituzionali di un sindaco , quale massima autorità sanitaria locale (art.32 legge
833/1978 e art. 117 del D:Leg.
112/1998) ad avviare un’azione
in tal senso. La ringrazio per la
sua squisita ospitalità, conclude
la signora Crisanti, e se poi il
Sindaco trovasse magari due
minuti per riflettere ed attivarsi
sarebbe cosa gradita”.
Al via un campo scuola per formare i volontari di domani
La Protezione Civile Comunale lancia una settimana avventurosa e divertente per venti bambini e bambine
Ha preso il via il progetto del Campo Scuola
“Anch’io sono la Protezione Civile” realizzato
dal Servizio Protezione Civile del Comune di
Cerveteri, un campo scuola avventuroso ed
istruttivo per 20 ragazzi e ragazze residenti a
Cerveteri. “È un’iniziativa su cui i volontari e i
dirigenti del Gruppo Comunale della
Protezione Civile, stanno lavorando con impegno da tempo - ha detto il Sindaco di Cerveteri
Alessio Pascucci - e che ha ricevuto l’approvazione e il finanziamento del Dipartimento
Nazionale della Protezione Civile. Una bella
novità per il territorio di Cerveteri, sopratutto
per il particolare taglio formativo e addestrativo. I ragazzi e le ragazze, infatti, saranno completamente immersi nelle attività grazie anche
alla bellissima esperienza del pernottamento
in tenda e allo svolgimento di tante iniziative
che, oltre ad essere divertenti, saranno realmente istruttive e forniranno loro una panoramica delle capacità e dei compiti di un volontario della Protezione Civile”. Potranno partecipare i ragazzi che hanno compiuto 11 anni,
scelti sulla base del merito scolastico riportato
nelle classi 5^ elementare o 1^ media. L’avviso
pubblico è scaricabile dal Sito Internet
www.comune.cerveteri.rm.it e disponibile
presso gli uffici della Protezione Civile, V.lo
Sollazzi n.3. Le domande devono essere presentate entro le ore 12.00 di mercoledì 10
Luglio. “Per un’intera settimana - ha spiegato
il Comandante della Protezione Civile, Marco
Scarpellini - seguiremo i ragazzi e le ragazze
nelle attività tipiche della Protezione Civile,
ma anche nelle lezioni in aula per una corretta
preparazione alle attività addestrative
all’aperto. Avremo la collaborazione di formatori qualificati della Protezione Civile, esperti
del 118, Ufficiali della Guardia Forestale, dei
Vigili del Fuoco e della Polizia Locale. Il nostro
obiettivo è quello di stimolare la passione
verso queste attività e, perché no, formare
quelli che potrebbero diventare i volontari di
domani”. “Saranno tanti gli argomenti che
approfondiremo - ha proseguito il
Comandante Scarpellini - come gli incendi
boschivi e le attività di spegnimento, la cartografia e l’orientamento con prove pratiche di
orienteering, l’uso della radio, l’educazione
stradale con tanto di esercitazioni in minimoto. Non mancheranno elementi di primo
soccorso e tecniche di rianimazione con manichino, e tante informazioni su come funziona
il sistema nazionale e locale di Protezione
Civile e quali siano i rischi sul territorio. Tra le
attività all’aria aperta, non poteva mancare
una visita alla Necropoli etrusca della
Banditaccia, dove visiteremo i nuovi tumuli
multimediali ed interattivi”. “Vorrei esprimere un sentito ringraziamento a tutto il personale del Gruppo Comunale, che assicureranno lo
svolgimento delle attività in tutta sicurezza ha concluso il Sindaco Pascucci - augurandomi
che questa iniziativa possa ripetersi ogni anno,
magari anche per periodi più lunghi”. Per
ulteriori informazioni è possibile contattare la
Protezione Civile di Cerveteri al numero
06.9941107.
Il seminatore, l’omino dei chicchi di grano
4 • Cerveteri
giovedì 11 luglio 2013
L’angolo del racconto a cura di Dario Rossi
la Voce
“...viveva con la madre, quasi centenaria, in una parte di quel borgo sempre buio...”
crocifisso, e che lui, coraggiosamente, con la forza del robusto becco, aveva cercato inutilmente di svellere. Lo guardava estasiato. E nei suoi occhi
, neri come mora di bosco, il
flebile lumino di vitalità che vi
si leggeva nel fondo, guizzò
come ravvivato dal vento.
Finito il beccare, il pettirosso
aprì le ali sparendo tra il rosune di un greppo. Per tutto il
Era solo lui. Nel piccolo borgo
di appena trecento anime, era
solo lui, l’omino dei chicchi di
grano. Non aveva un nome.
Lo chiamavano “il seminatore”. E solo lui aveva il dono,
l’innata magìa dell’arte della
semina. Già avanti con gli
anni, viveva con la madre,
quasi centenaria, in quella
parte del borgo dove le case
non conoscevano il sole, e
dove il vento faceva fatica a
penetrare malgrado la spinta
irruente e testarda. La moglie
Martina, donnetta minuta,
esile come un candido giunco
di palude, dai grandi occhi
azzurri, gli era morta di tubercolosi tanti anni addietro. Lui
aveva sprangato l’uscio tarlato
della sua casupola, ed era
andato nuovamente a vivere
con la vecchia madre. La vecchia madre lo aveva accolto in
silenzio, dentrro un abbraccio
in cui palpitavano brividi d’affetto e di pietà, e dove quel
“non parlare” e il “chiudere
gli occhi” sussurravano sogni
di una bontà infinita. Da quel
giorno aveva spento il sorriso.
Ma nel fondo dei suoi occhi, a
guardarvi bene, profondamente, dentro un nero di mora
di bosco, brillava incontrastato
un flebile lumino di vitalità.
Nel piccolo borgo, tutti gli
conoscevano l’innata magìa
dell’arte della semina. E quando nel livido mese dei morti
dai freddi, uggiosi mattini
incappucciati di brina, la coppia di bovi tirando, fumiganti,
l’aratro, marezzavano di solchi profondi i poderi, era lui,
lui solo, “il seminatore”, a
spargervi con gesti sacrali i
chicchi puntuti del grano. Non
era solo quando seminava. A
mano a mano che i solchi nerastri si vestivano col velario dei
chicchi, crocchi di passeri affamati, cutrettole, saltimpali ,
esili forasiepe, danzavano tra i
solchi cibandosi del generoso
dono. E lui li lasciava fare.
Sapeva che per loro l’inverno
sarebbe stato lungo, duro,
inclemente... Quel giorno di
Santa Caterina, forte di vento
e di nuvole, seminava con il
solito gesto cadenzato, la sacca
del grano a tracolla, la tribù
dei pennuti a beccucchiare tra
le rughe profonde. Sentì un
battere d’ali affrettato, e un
esserino dal piumaggio olivaceo, il collo, la gola, il petto
spalmati di rosso, si posò
senza nessun segno di timore
sulla sua spalla. Un pettirosso!
Fu sorpreso da tanto coraggio
e, per la prima volta, si aperse
al sorriso. Lentamente fermò il
braccio, aprì il ruvido pugno
dove erano chiusi i chicchi da
spagliare tra i solchi, aspettando, con il cuore in gola, la reazione del timido uccello all’invito. Il pettirosso discese, saltellando, lungo il braccio;
quindi posandosi sul suo pollice iniziò a ingurgitare i semi
dorati. “Com’è leggero!” pensava “il seminatore” - “E’ più
legero che una spora di maggio!” - Sapeva della leggenda:
Sapeva che quel rosso che tingeva le penne dell’esile uccello
era il sangue colato da una
spina delle corona di dolore
che cingeva il corpo di Gesù
periodo della semina, ed
anche per gli anni a venire,
durò l’amicizia tra il pettirosso
e “il seminatore”. I mesi per la
spargitura dei chicchi si susseguirono, anno dopo anno, tra
giorni caduchi di sole, nebbie
voltolanti sulle creste dei solchi, venti profumati di pioggia. E sempre lui, l’omino dei
chicchi di grano, dalla sacca a
trocolla e dal gesto sacrale,
alto sull’onde dei campi. Ed il
pettirosso. Fino a quando, un
giorno di fine novembre che il
sole sembrava non scendere
mai oltre il dorsale dei monti,
trovarono il “seminatore”
morto, disteso sopra il soffice
letto di terra. Accanto a lui, un
pettirosso che non voleva
volare.
Dario Rossi
Luigi Pirandello ed il suo teatro...
6 • Ladispoli
giovedì 11 luglio 2013
la Voce
Nell’aula consiliare lo scrittore, poeta e drammaturgo ha chiuso il ciclo di incontri con i ragazzi della Melone
Gli studenti a tu per tu con gli attori Walter Caputi e Nino Scardina, e con il nipote avv. Pierluigi
La serie di incontri con gli esperti si è
conclusa quest’anno con un ospite speciale … Luigi Pirandello ed il suo teatro. Infatti nell’aula consiliare, accolti
dall’assessore alla Scuola, Roberto
Ussia, abbiamo incontrato due attori,
Walter Caputi e Nino Scardina, e l’avvocato Pierluigi Pirandello, nipote del
grande scrittore, poeta e drammaturgo
Luigi Pirandello. Tutti gli incontri a cui
abbiamo partecipato quest’anno sono
sempre stati molto interessanti, ma
questa volta, a conclusione di un
lungo, ma appassionante anno scolastico, ad attenderci c’era una sorpresa:
anche se non poteva esserci Pirandello
in persona, tuttavia il premio Nobel
per la letteratura, fra i più grandi
drammaturghi di tutti i tempi, era con
noi grazie all’arte dei due attori che ci
hanno accolti facendo un discorso sull’importanza del teatro, raccontandoci
qualche notizia del grande scrittore e
mettendo in scena per noi alcuni stralci delle sue prime opere. Nostri ospiti
erano anche alcuni studenti del quinto
anno del liceo “Mattei”, molto interessati a questa importante figura della
letteratura mondiale. Luigi Pirandello
che nacque nel 1867 nella contrada
Càvusu a Girgenti, figlio di Stefano e
Caterina Ricci Gramitto, entrambi di
agiate famiglie borghesi benestanti, si
laureò nel 1881 e tre anni dopo sposò
Maria Antonietta Portulano e, dal loro
matrimonio, nacquero tre bambini:
Stefano, Rosalia e Fausto, il padre di
Pierluigi Pirandello. Nel 1934, gli fu
assegnato il premio Nobel. Morì per
una polmonite il 10 dicembre 1936. Per
capire la notorietà di Pirandello ci
hanno fatto subito una similitudine
con un quadro di Picasso e cioè, se noi
vediamo un quadro Picasso lo riconosciamo subito, così avviene con il grande Pirandello che con il suo iper-realismo va così in fondo all’animo umano
che ci mostra le nostre “maschere
nude”, il nostro vero essere, la nostra
vera essenza, priva della maschera dell’ipocrisia e questo in modo dettagliato
e approfondito di ogni singola maschera e così lo spettatore si vede realmente com’è e cerca di migliorare. Dopo
averci fatto conoscere ed apprezzare la
bellezza del teatro e la grandezza di
Pirandello, i due attori hanno proposto
una lettura drammatizzata di due testi
pirandelliani: “Cecè” e “Ciaula”. In
“Cecè”, commedia scritta da
Pirandello nel 1913, i due attori hanno
dato vita alla vicenda, ambientata a
Roma in cui il personaggio Cecè è un
individuo capace di imbrogliare la
gente senza farsi nemmeno uno scrupolo. La scena rappresenta un umorismo cinico che ci fa uscire il riso amaro
della dura realtà. La grandezza di
Pirandello è evidenziata anche dal
fatto che lui è stato talmente bravo ad
andare in profondità nell’animo
umano che ha anticipato di un secolo
quello che sarebbe successo ai giorni
nostri... “Ciaula”, invece, è la storia di
un povero ragazzo che lavorava in una
miniera di zolfo in Sicilia. Con questa
rappresentazione i due attori ci hanno
fatto capire cosa voleva farci vedere
Pirandello e cioè un ambiente tipico
della zolfatara siciliana dove la condizione dei lavoratori è di sfruttamento,
l’analisi interiore degli individui, il
buio della cava, la miseria, la desolazione e poi alla fine, il mutamento dell’io interiore di Ciaula che si trasforma
da “diverso” a “commosso” grazie alla
visione della Luna che gli porta serenità e pace. C’eravamo calati talmente in
profondità in questo incontro con la
cultura, che avevamo perso la cognizione del tempo... Le due rappresentazioni mostrateci dai due attori ci hanno
fatto immergere nei pensieri più profondi di Pirandello e abbiamo compre-
so il perché della sua importanza e
della sua grandezza... L’autore ci
mostra la realtà complessa, amara, triste, senza scrupoli ma volte anche
divertente o assurda e l’uomo indossa
una “maschera” che lo fa apparire
sempre diverso a seconda di chi ha di
fronte; solo togliendosela, come davanti a uno specchio, si mette a “nudo”
quello che realmente è! Le opere di
Pirandello evidenziano una ricerca
continua d’identità e riflettono la crisi
dell’uomo moderno, le sue insicurezze
e le sue costanti domande su se stesso
che hanno come scopo la consolazione
e la voglia di trovare una soluzione al
suo sentirsi inadeguato alla società che
lo circonda. Si cerca di dare un senso
alla propria vita. Si è palato del senso e
del significato del teatro oggi, della sua
crisi. Quindi è stato il momento di dare
la parola al nostro ospite, il nipote di
Luigi: Pierluigi Pirandello. Ci ha raccontato che il teatro è importante e non
è solo recitare una parte, imparare a
memoria delle battute, ma vivere il
personaggio e giocare. Infatti in teatro
è sbagliato dire “si recita”; è troppo
superficiale dire così. Infatti in Inglese
recitare si dice “to play” e in Francese si
dice “jouer”, cioè giocare, non in modo
buffonesco e inutile, ma in senso altamente culturale che ha lo scopo di
lasciare dentro noi un segno profondo
e che ci fa riflettere su quello che è in
noi ed intorno a noi. Ha evidenziato
l’importanza della letteratura, che può
aiutarci e che addirittura in qualche
caso ci protegge; e l’importanza della
musica che esprime le emozioni. Il
nostro ospite ci ha raccontato un po’ di
suo nonno che non amava stare in
mezzo alla gente, che aveva trovato
una casa un po’ isolata per passare
l’estate in pace, e che aveva girato il
mondo.
La pazzia della moglie segnò molto
Pirandello, il cui dramma lo ha seguito
tutta la vita e ha influenzato le sue
opere. Pierluigi, nato nel 1928, conserva solo alcuni ricordi del nonno; in particolare, ricorda in un’estate la ricerca
di una dimensione tranquilla, da parte
del famoso commediografo, lontana
dal clamore, per potersi concentrare
nel lavoro e nella scrittura. Il nostro
ospite, ci ha anche detto che lui ha fatto
l’avvocato e non il pittore, l’artista,
come avrebbe voluto, per paura, la
paura di un confronto troppo grande
con il padre Fausto. In effetti anche
Fausto Pirandello, nonostante fosse un
bravo pittore (come lo era anche Luigi),
ogni volta che organizzava una mostra
dei suoi quadri, era “obbligato” a far
venire il padre alla apertura per avere
una folla alla sua mostra. Ci ha anche
raccontato del rapporto tra Luigi e
Fausto... insomma avere in famiglia un
autentico genio comporta certamente il
peso di un confronto, di una responsabilità grandissima.
Pierluigi ha detto che anche a teatro si
può essere protagonisti e la cosa
importante è che a teatro ti rendi conto
della realtà intorno a te, aumenti il tuo
Sai cosa mangi?
bagaglio culturale, cresci interiormente, stimoli la tua voglia di sapere sempre più, cresce la tua voglia di studiare
per migliorare la tua vita e per ottenere
qualcosa di più… il successo facile non
esiste, bisogna impegnarsi e crescere,
crescere, crescere! Alla domanda di
uno studente del perché Pirandello
avesse aderito al partito Fascista, la
risposta è stata che il grande drammaturgo aveva detto in famiglia: “qui per
mangiare occorre lavorare e se non
aderisco al partito non lavorereeò più”
per cui la scelta fu obbligata. L’incontro
era giunto al termine, ed io mi sentivo
diversa, arricchita e desiderosa di
seguire questi consigli ed insegnamenti, perché aumentando la cultura,
apprezzando grandi uomini del passato che possiamo ancora incontrare grazie agli scritti che ci hanno lasciato
dalle ricchezze indefinibili e con cui
possiamo dare una svolta alla nostra
vita, un senso alla nostra esistenza, una
marcia in più alla nostra persona.
Mettiamo a “nudo” la nostra essenza e
buttiamo via la maschera dell’ipocrisia,
della falsità, dell’ignoranza e sicuramente miglioreremo il nostro futuro e
di coloro che verranno dopo di noi! Si è
trattato di un incontro con la cultura
veramente interessante che ci ha
mostrato alla fine la dura realtà che circonda l’uomo e la quasi inesistenza
della sua capacità di “essere”, ma la triste consapevolezza di dover “apparire” per sopravvivere in questa società e
come ciascuno di noi è visto in modo
diverso da ciascun altro e comunque
diverso da come ci vediamo noi stessi
agendo infine come gli altri ci vedono e
non come noi siamo.
È stato un incontro diverso, davvero
unico. Non succede spesso di avere la
fortuna di incontrare una personalità
così importante, un uomo che attraverso le sue parole è riuscito a raccontarci
di Luigi Pirandello, a farci vivere il
ricordo del grande drammaturgo,
scrittore e poeta italiano. Grazie come
sempre al Preside, ai professori, agli
esperti che dedicano pazientemente un
po’ del loro tempo per noi, per la
nostra crescita, per il nostro futuro!
Martina Simonini
e Giorgia Gallozzi II M
Riapre
il Ristorante-Pizzeria
Per gli alimenti primari è bene scegliere i produttori locali:
operatori e materie prime del territorio possono offrirti la migliore qualità possibile.
il maestro Guerrino Liuto, campione mondiale
2013 di pizzeria, sarà lieto di accoglierti
con la sua specialità preparata con
ETRUSCA
la Farina e la Pasta
Inoltre aiuti a far circolare la ricchezza tra i tuoi concittadini
a favore dell’ economia locale. Diffida di chi ti offre solo il prezzo,
il cibo non è banale
SCEGLI LOCALE
trasforma con Amore
Sole Etrusco soc. coop. - Cerveteri - e-mail: [email protected] 338 - 4952241 - 328 0590613
ETRUSCA
la farina macinata a pietra realizzata
esclusivamente con grani
del comprensorio Cerveteri-Tarquinia
La Brace - di Guerrino Liuto - Via Fontana Morella, 211 - Cerveteri
tel. 06 99 07 92 02 - cell. 338 86 75 951
la Voce
Ladispoli • 7
giovedì 11 luglio 2013
Alla Parrocchia S. Giovanni Primo tavolo regionale per
il terreno antistante la Chiesa il rilancio del settore ittico
La cessione dell’area è arrivata dopo l’approvazione del Consiglio di una mozione di Lazio in Movimento
“Grazie a LiM, Ladispoli in
Movimento, è stato finalmente portato a termine un
progetto che la Città attendeva da quasi dieci anni e
che, per motivi diversi,
l’amministrazione
Comunale non riusciva mai
a trovare una soluzione. Il
Ladispoli
in
Gruppo
Movimento, dopo aver ottenuto ad aprile scorso l’approvazione in Consiglio
Comunale di una propria
mozione, ha capitalizzato
con successo il lavoro effettuato nei mesi scorsi, anche
in collaborazione con forze
della maggioranza, consentendo che ieri sera il
Consiglio Comunale deliberasse di trasferire prima al
Comune
e
poi
alla
Parrocchia San Giovanni
Battista la proprietà dei
1300 mq. di terreno antistante la Chiesa. La cessione
dell’area alla Parrocchia
eviterà innanzitutto ulteriori colate di cemento per la
costruzione di edifici, consentirà la nascita di un
Petizione per trasformare il Posto di Primo
Intervento in un vero “Pronto Soccorso”
Il Partito della Rifondazione Comunista e lo S.P.I.C.G.I.L. Lega Distrettuale di
Cerveteri - Ladispoli, ha preparato una petizione popolare sulla sanità nel
nostro territorio. Chiediamo al Presidente Nicola Zingaretti quale Commissario
della Sanità della Regione Lazio, che il posto di Primo Intervento di Ladispoli e
Cerveteri sia trasformato in Day Hospital con alcuni posti letto diventando a
tutti gli effetti un Pronto Soccorso, vista la mancanza di un Ospedale nella zona
e considerando che nei due comuni si contano circa 100mila abitanti.
Centro Pastorale al servizio
del quartiere Caere Vetus e,
non ultimo, eviterà l’esborso dei tremila euro al mese
dovuti ai proprietari dei terreni a partire da gennaio
2010. I consiglieri comunali
di LiM, nella persona di
Piero Ruscito e Agostino
Agaro, dichiarano di essere
soddisfatti di aver contribuito a donare ai cittadini
del quartiere Caere Vetus, in
maniera permanente, una
spaziosa area da destinare
ad attività sociali e parrocchiali.
Non è assolutamente mia intenzione entrare nella diatriba sui
farmaci e parafarmaci nelle farmacie comunali relativa al loro
prezzo. Io faccio solo il “Doc”
(chiamatelo dottore) e studio
molto l’etruscologia. Non accetto però che i cosi detti “parafarmaci” quelli che il cittadino paga
di tasca propria vengano trattati
in maniera discriminatoria al
pari di “frutta e verdura”. Il
mercato di questi “parafarmaci”,
nonostante ripeto siano a carico
del cittadino, è cresciuto più
dell’80% negli ultimi dieci anni.
Cinquanta anni fa esistevano
poche ditte omeopatiche e fitoterapiche oggi, ogni medico può
dirlo, queste ditte sono aumentate a dismisura. Screditare i
tanti rimedi fitoterapici (le vec-
Si è tenuto presso la Regione
Lazio il primo Tavolo della
Filiera Ittica e della Pesca, convocato
dall’Assessore
all’Agricoltura, Caccia e Pesca
Sonia Ricci, al quale hanno
partecipato i rappresentanti di
Legapesca, ConfcooperativeFederpesca,
Agci-Agrital,
Uila-Uil Roma, Anapi Pesca
Roma,
Unci
Pesca
e
Federpesca. L’incontro è stata
l’occasione per avviare un
confronto con tutti i protago-
nisti che si occupano del settore Pesca e Acquacoltura, con
l’obiettivo di condividere le
iniziative
che
l’Amministrazione Zingaretti
intende
immediatamente
intraprendere per il rilancio
del settore. Particolare attenzione è stata data al tema della
Programmazione a favore dei
progetti di investimento sostenuti con i contributi del FEP, il
Fondo Europeo per la Pesca
2007/2013. «Il tavolo della
I parafarmaci non sono “frutta e verdura”
Il dottor Aldo Ercoli entra in merito al dibattito dei costi delle medicine
chie sane tisane modernizzate
con rimedi titolati e standardizzati), i prodotti omeopatici e gli
integratori
alimentari
non
rispetta né i medici che la praticano né i cittadini che ne usufruiscono. Quanti erano le erboristerie di fitoterapia nel 1980 e
quanti sono ora a Ladispoli e
Cerveteri? Ma perché non ci facciamo due semplici conti? I cosi
detti “parafarmaci” o farmaci da
banco non sono un boom episodico. Quante tradizionali ditte
farmaceutiche vi stanno ricor-
rendo? Sono una realtà. Di certo
alcune ditte farmaceutiche fanno
di tutto per screditare quelli che
chiamano “parafarmaci”. Si tratta di prodotti che in nazioni più
avanzate della nostra vengono
anche rimborsati (seppur parzialmente dal Servizio Sanitario
Nazionale. Per quanto riguarda i
farmaci prescrivibili con la ricetta medica solo il 10% (ripeto il
10%) sono essenziali per salvare
la vita. Il restante 90% serve solo
per curare, senza mai guarire
nessuna malattia cronica. E
la Voce
Filiera Ittica e della Pesca dichiara l’assessore Ricci – è il
primo passo di un percorso
che il mio Assessorato intende
avviare per fronteggiare le
gravi problematiche del settore che nel Lazio ha grandissime potenzialità. Le priorità su
cui concentreremo immediatamente la nostra azione di
governo sono la gestione del
FEP, anche con la semplificazione delle procedure, e il
sostegno ai Gruppi di Azione
Costiera. “So bene quanto il
settore costituisca uno straordinario serbatoio di economia
e identità per il nostro territorio, non soltanto per le zone
costiere ma anche per gli operatori delle acque interne e
dell’acquacoltura. Per questo
non dobbiamo perdere le
opportunità che rappresentano i fondi comunitari.
Abbiamo già avviato – ha concluso l’assessore – le procedure per l’istituzione del Tavolo
Blu e nei prossimi giorni adotteremo i regolamenti attuativi
per l’esercizio delle attività di
ittiturismo e pescaturismo”.
quanti effetti indesiderati e collaterali provocano? Ripeto e concludo che a me non interessano
le “diatribe” politiche, visto che
ben altri sono i miei interessi. Ho
solo riportato il mio pensiero
(libero) sullo stato dell’arte
medica, fornendo statistiche e
non slogan politici. Un ultima
cosa i rimedi nell’ambito dell’alimentazione e della protezione solare forniti a prezzi bassi
dalle farmacie di Ladispoli,
come giustamente detto dal
Sinatti direttore dell’Ala Servizi
sono utili oppure no ai cittadini?
Sono iniziative da banco, da
screditare? E a favore di chi? La
medicina è una cosa seria trattiamola con serietà e senza pregiudizi.
Aldo Ercoli
lontano dal solito
vicino alla gente
www.quotidianolavoce.it
e.mail: [email protected] - [email protected]
Il territorio tra differenziata e inquinamento,
Comitato Rifiuti Zero: “Basta temporeggiare!”
8 • Fiumicino
giovedì 11 luglio 2013
la Voce
“Manca completamente una strategia di informazione continua ai cittadini, un numero verde, etc”
Giusto ieri abbiamo terminato
l’analisi dei numeri relativi
all’andamento della raccolta
differenziata pubblicati sul
sito dell’ATI e riferiti a
Maggio. Non ci siamo. Anche
se i volumi delle materie differenziate (incluso l’umido) si
sono sostanzialmente triplicati
rispetto ai dati di Marzo,
oggetto della precedente pubblicazione, si deve tener conto
che invece la diffusione del
servizio è passata dai circa
5.000 abitanti di Parco
Leonardo e Pleiadi, ai circa
20.000 (con l’aggiunta di
Fregene, Maccarese, Focene,
ed al netto del numero dei
turisti), e dell’avvio della
modalità di raccolta porta a
porta (notoriamente più efficiente di quella di prossimità
attuata a Parco Leonardo). Di
fatto non c’è invece quell’aumento percentuale che ci si
aspettava, anzi, c’è un calo.
Maggio è il primo mese di rilevazione completo sulle tre
nuove località e quindi si è
ancora in rodaggio, ma sembra che qualcosa non stia funzionando bene. Non sappiamo cosa, per capirlo sarebbe
necessario avere alcuni numeri, come ad esempio, il numero di mastelli consegnati
rispetto all’atteso, il tasso di
evasione fiscale sulla TARSU,
i volumi di differenziata attesi, il volume dell’indifferenziato raccolto, uno spaccato
per località che consenta di
capire se c’è un aumento dei
conferimenti all’isola ecologica, anche se riteniamo che ai
nostri fini, per capire se funziona o non funziona il servizio, è sufficiente ragionare sui
volumi dell’umido raccolto
(che generalmente è il 30-32%
del totale, a cui sommare il
materiale secco). E poi, come
anche dichiarato dal Comitato
Rifiuti Zero di Passoscuro,
manca completamente una
strategia di informazione continua ai Cittadini, un numero
verde che risponda sempre e
che sia informato, scarrabili
che non siano fotocopia delle
limitazioni di conferimento
delle isole ecologiche stesse
ma che facciano da complemento anche negli orari di
disponibilità, la consegna dei
mastelli anche a chi non deve
pagare la Tarsu, un referente
dell’amministrazione per ogni
singola località che sappia
valutare l’andamento del servizio e proporre i miglioramenti adatti nella specificità di
ogni località stessa, l’uso degli
scarrabili per le località non
dotate di Isola Ecologica (a
Maccarese come ad Aranova e
nelle restanti località, quantomeno per il verde e gli sfalci).
Crediamo che dopo l’avvio di
Passoscuro, Torrimpietra e
Fiumicino Nord (città), sia
necessario capire cosa non
funziona, e correggere mettendo a regime le località già
avviate, altrimenti si procede
alla cieca senza ottenere i
risultati che la legge impone.
Per non parlare dei costi che
con questo fritto misto rischiano di aumentare, e della sfiducia che potrebbe insinuarsi tra
i Cittadini. Vogliamo inoltre
associarci alla denuncia del
Comitato Fuoripista tornando
a chiedere l’installazione di
centraline di controllo su tutto
il territorio per monitoraggio
della qualità dell’aria, dell’acqua, del suolo e del sottosuolo.
Che fossimo un Comune
inquinato lo sapevamo da
molto tempo eppure ogni
volta che leggiamo notizie che
parlano di quanto e come questo nostro territorio venga
devastato ci stupiamo! Oggi è
la volta di AdR: Aeroporti di
Roma ammette che, assolutamente senza subire alcun tipo
di pretrattamento, i liquidi dei
processi di disoleazione vengono conferiti nei Canali di
Coccia di Morte e delle
Vergini! Cosa vuol dire questo?
Semplicemente che chi deve
controllare non lo fa oppure,
se lo ha fatto, non è intervenuto per evitare che acque inquinate finissero nei canali di
bonifica, quelli utilizzati per
irrigare i campi e far crescere il
cibo
che
mangiamo.Su
Fiumicino, non ci stancheremo
mai di ripeterlo, si concentra
l’inquinamento derivante dall’aeroporto, dalla discarica e
dall’inceneritore
di
Malagrotta, dal traffico veicolare delle due autostrade e
della statale Aurelia, dalla
centrale
a
carbone
di
Torrevaldaliga, dalla discarica
di Cupinoro, dal deposito di
scorie nucleari della Casaccia,
dalle antenne di Cesano.E’
urgente il monitoraggio completo su tutto il territorio di
aria, acqua, suolo e sottosuolo
per capire quanto è compromesso il nostro territorio e
cosa è necessario fare per
recuperarlo e garantire a tutti
noi la migliore qualità di vita
possibile.
L’ACIS Onlus ha compiuto 25 anni
L’Acis, Associazione Socio Culturale Isola Sacra,
festeggia i suoi primi 25 anni di operatività nel territorio di Fiumicino, dedicata al sociale, cultura e
volontariato. L’Associazione costituita nel luglio del
1988 per volontà di un piccolo gruppo di volontari,
capitanati dalla famiglia De Nitto, i quali desideravano sovvenire alle urgenti necessità del territorio con
un’azione concreta ed efficace, mirante alla solidarietà ed all’impegno nella difesa ambientale, sociale e
culturale del luogo. Con tali finalità l’Acis costituì
negli anni ’90 la prima, in Italia, banca dati dei disoccupati chiamata “SOS Lavoro” che nel primo anno di
attività raccolse più di 3.500 iscritti. Da sempre
l’Associazione si occupa di carità e beneficenza
distribuendo tonnellate di viveri e beni di prima
necessità ai bisognosi del territorio, collaborando
anche nella raccolta di medicinali, vestiario, attrezzature sanitarie ed alimenti per le principali emergenze
mondiali per esempio in Somalia, Libia, Rwanda e
Zambia. Sono state organizzate diverse fiaccolate tra
cui la più importante e storica quella dedicata, nel
1992, alla liberazione del piccolo Farouk Kassam, il
bambino rapito in Sardegna e liberato dopo sei mesi
di prigionia; per le strade di Fiumicino un corteo di
candele lungo tutta Via Torre Clementina, di più di
3.500 persone sfilò dimostrando solidarietà alla famiglia del bambino. Altre manifestazioni furono poi
organizzate per richiedere la realizzazione di una
pista ciclabile lungo l’argine del Tevere. Negli ultimi
anni per il settore della cultura sono stati realizzati
sette lungometraggi e cortometraggi, tra cui uno
dedicato alla lotta e prevenzione contro il bullismo
nelle scuole, trasmesso dalle reti Rai e dalle televisioni locali. A breve inizieranno le riprese di altri due
film, uno alla prime scene e l’altro in cantiere, da girare nei luoghi caratteristici e paesaggistici locali tra cui
Fiumicino Centro, Passo della Sentinella e Fregene.
L’impegno cardine dell’Acis è comunque dedicato
alla legalità ed alla promozione di una cultura di
lotta alle mafie e contrasto a qualsiasi forma di violenza ed ingiustizia sociale. Ciò è sviluppato attraverso i Corsi di Legalità promossi ogni anno nelle scuole di ogni ordine e grado al fine di divulgare gli eroici esempi di vita nella giustizia lasciatici dai giudici
palermitani Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Il
fiore all’occhiello dell’Acis è costituito dal Premio
Siti internet
Progetti grafici
realizzazione
e restyling
ideazione
e realizzazione
Via Emma Carelli, 51 - tel 06 35507220 - 06 35298350
Via
V
ia Alfana, 39 - tel 06 33055200 - fax 06 33055215
Via
Città di Fiumicino “Contro tutte le mafie” giunto
quest’anno alla sua ventiduesima edizione che negli
anni ha premiato le massime eccellenze della legalità
e della lotta alle mafie. Ora, nell’occasione di questo
importante anniversario, l’Acis ricorda che sono
aperte le iscrizioni alla V edizione del Festival del
Cortometraggio Corto Corrente, un concorso di corti
della durata massima di 10 minuti aperto a tutti i giovani artisti e registi. Per visionare il regolamento del
Festival ed avere notizie più approfondite sulla storia
dell’Associazione basta consultare il sito www.acisfiumicino.it. L’Acis ricorda che è possibile donare
all’Onlus il 5x1000 indicando nella dichiarazione dei
diritti il seguente codice fiscale 97060630585.
Stampa
quotidiani e periodici
su rotativa a colori e in bianco e nero
la Voce
giovedì 11 luglio 2013
A Santa Marinella, da Sabato 13
a Domenica 21 Luglio, residenti
e villeggianti potranno trascorrere interessanti serate di musica,
teatro, fotografia, sport, giochi,
spiritualità, nella verde atmosfera del bel prato adiacente la chiesa del Carmelo, a due passi dal
mare. L’associazione Venite e
Vedrete Onlus (VeV per gli
amici) e la parrocchia del
Carmelo, con il contributo del
Comune di Santa Marinella,
organizzano infatti una intera
settimana di eventi, in occasione
della festa della Madonna del
Carmine. Si comincerà Sabato 13
alle 18.00 con la tradizionale processione a mare, seguita dalla
celebrazione della S. Messa alle
19.00 e, alle 21.00, dal concerto
dei “Last Minute”, rock-band
composta dai giovani tutor del
Lab-Oratorio musicale VeV.
Interverrà il clown Godie’, interpretato dall’artista di strada
Diego Grimaldi. Domenica 14
alle 21.00 la Compagnia
Percuoco metterà in scena la
commedia
“L’avvocato
Cascione principe del foro”,
sempre open-air sul palco appositamente allestito dalla Master
Service. Lunedì 15 alle 21.00 sarà
la volta del concerto della straordinaria cantautrice Giada
Nobile, protagonista del musical
“Madre Teresa” di CastellacciPaulicelli, che presenterà il suo
nuovo album “Trova il tempo”.
Festa della Madonna del Carmine
straordinaria settimana di eventi
Dal 13 al 21 luglio tra musica, teatro, fotografia, sport, giochi e spiritualità
Nel pomeriggio, a partire dalle
ore 17.00, avrà luogo un torneo
amatoriale di ping-pong aperto
a tutti, nel salone della parrocchia. Martedì 16 alle 21.00 la giovane compagnia teatrale VeV
proporrà un interattivo “delitto
a teatro”: i 6 attori sfideranno il
“Dal 2008, i cittadini di Santa
Marinella devono sentirsi arretrati e non attrezzati amministrativamente rispetto a tutti i
comuni del comprensorio.
Come all’inizio di ogni estate
infatti, Santa Marinella viene
tempestata da manifesti multicolori dove vengono promosse
feste, sagre, festival che si svolgono nelle frazioni e nelle cittadine limitrofe”. Così in una nota
il Direttivo di Azione Punto
Zero che prosegue: “Se pure è
vero che azione punto zero
sistematicamente porta in evidenza questo aspetto – per niente felice di farlo – al tempo stesso l’amministrazione in questi
cinque anni, non ha battuto
ciglio di fronte ad un settore che
rappresenta un volano strategico. Ad oggi, 10 Luglio, non esiste un cartellone per l’estate
2013. Niente, se non qualche
pubblico ad indovinare l’assassino. Nel pomeriggio si terrà un
torneo amatoriale di biliardino
aperto a tutti, sempre nel salone
parrocchiale. Mercoledì 17, dalle
17.00 in poi fino a notte fonda, il
prato sarà trasformato in campo
da pallavolo per un torneo di
“green volley”, con squadre
miste per giocatori e giocatrici da
14 anni in su. Dopo il successo
del primo torneo di Maggio
scorso, VeV concederà agli
amanti della pallavolo una
seconda opportunità di sfidarsi
all’ultimo punto, sfamandosi
nelle pause di gioco con succulenti hot dog. Giovedì 18 alle ore
21.00 sarà presentato in anteprima “Missionary Life”, un intenso ed emozionante cortometraggio sulla vita dei missionari in
Tanzania, girato e montato dai
giovani reporter VeV, con colonna sonora del duo australiano
Hussy Hicks. La proiezione sarà
preceduta da una introduzione
alla missionarietà di Alex
Zappalà, giovane missionario
laico, responsabile nazionale di
Missio giovani. Imperdibile.
Venerdì 19 alle 21.00 avrà luogo
l’attesissima cena annuale di
beneficienza dell’associazione
VeV, sempre open-air, dedicata
ai progetti missionari. Sono previsti 250 commensali, chi e’ interessato deve affrettarsi a prenotare chiamando il 3287649330.
Durante la cena avrà luogo una
sfilata di moda che presenterà le
creazioni del Lab-Oratorio di
cucito creativo VeV e della scuola di cucito professionale Le
Grand Chic. Sabato 21 sera sara’
Faccendieri all’ombra del Castello
Azione Punto Zero: “Turismo, da 5 anni non esistono linee guida”
evento a cui dobbiamo dire grazie a qualche piccola associazione privata. Tema sul quale,
peraltro, ci sarebbe da aprire
parentesi graffe sulla corrispondenza tra merito, curriculum e
legittimità degli iter per l’assegnazione di certi spazi. Non
vogliamo entrare nel merito del
lavoro che il povero neo assessore al turismo si sta trovando
per le mani. Non vogliamo neppure sottolineare nuovamente il
fatto che, Santa Marinella, è una
cittadina turistica solo incidentalmente, avendo in sé una prerogativa principalmente e storicamente di località di villeggia-
tura. Oltre a far visitare la città
al nostro esimio concittadino
Giordano Bruno Guerri, il nulla.
Ci è stato detto: “ci sono state le
elezioni”, anche se per cinque
anni abbiamo pungolato l’assessore al turismo - responsabile
quindi anche per il 2013 - ad
ogni inizio Ottobre. Di chi è la
responsabilità se non dell’ex
assessore al turismo Boelis e
cosa ce ne facciamo della sua
inadempienza? La nostra idea
semplice e funzionale gli è stata
più volte ribadita “L’istituzione
di un tavolo permanente per il
Turismo che veda protagonisti
tutti gli operatori del settore, è il
Santa Marinella • 9
punto d’inizio per una autentica
rivoluzione della concezione
dello
sviluppo
di
Santa
Marinella. Il Tavolo permanente
dovrà essere l’incubatore per la
realizzazione dell’agenzia per il
turismo, una società mista pubblico-privato che dovrà costruire, promuovere e difendere il
marchio “Santa Marinella”
localmente - con un calendario
di fiere ed eventi sul territorio, e
internazionalmente promuovendo Santa Marinella in tutte
le fiere e le borse del turismo del
mondo. Marcare un segno di
netta discontinuità rispetto al
fai-da-te da “balletti russi e can-
la volta di Quizzami, divertente
quiz game multimediale a squadre, con in palio un soggiorno
vacanza per quattro persone.
Domenica 22 alle 19.00 la festa
della Madonna del Carmine si
concludera’ con la S. Messa celebrata dal vescovo Mons. Gino
Reali, a cui seguira’ una processione dei fedeli per le strade
della parrocchia. Sara’ allestita
una mostra fotografica permadal
titolo
nente
“Obiettivamente”, cinque punti
di vista sulla Tanzania, meravigliosa terra di missione raccontata dai giovani fotoreporter dell’associazione. Inoltre, ogni sera
“Fish&Chips” (frittura di pesce
in cartoccio e patatine), “Tower
Beer”, birra artigianale di
Civitavecchia, bevande e caffe’.
All’ingresso della manifestazione in via del Carmelo, sarà presente un mercatino per un rilassato shopping estivo frontemare. L’ingresso è libero per
tutti gli eventi, mentre l’iscrizione ai tornei sportivi costera’ 5
euro a persona, sempre in beneficienza. Ovviamente, ogni giorno alle 19.00 sarà celebrata la
S.Messa nella chiesa parrocchiale, preceduta dalla recita del
S.Rosario. A Santa Marinella,
una settimana così ricca di eventi in un’atmosfera, giovane, serena, edificante, missionaria, è
rarissima: non resta che partecipare!
zoni napoletane”, che hanno
contraddistinto la promozione
del turismo a Santa Marinella in
questi anni. Chiudere l’esperienza dei gemellaggi, delle
festicciole e degli eventi connessi alle consorterie dei vari consiglieri comunali e faccendieri
all’ombra del Castello. Risulta
così difficile concepire qualcosa
del genere? Dobbiamo nominare gli stessi delegati alla cultura?
Dobbiamo rivedere le stesse
scene di sempre? Queste sono le
domande che formuliamo al rieletto Sindaco Bacheca. Lui, è il
capo indiscusso della maggioranza di governo e rappresentante dei cittadini di questo
paese. Molti colonnelli sono
stati molto intelligentemente
fatti fuori da lui, adesso però dia
una risposta a questi interrogativi, perché la responsabilità è
solo sua”.
10 • Civitavecchia
giovedì 11 luglio 2013
la Voce
In ogni occasione forniremo il nostro contributo
contro il dramma occupazione nel territorio
Cesare Caiazza, S.G. CdLT Cgil Roma Nord-Civitavecchia, è chiarissimo: “Prima di tutto il lavoro”
“Prendo atto ed esprimo
apprezzamento per la decisione
assunta dal Sindaco e dall’assessore al lavoro inerente la convocazione di una riunione sull’occupazione nella quale affrontare
numerose ed importanti vertenze territoriali. Magari, prima del
17, auspichiamo intervenga una
convocazione formale e compiuta, dalla quale si evinca quali
sindacati di categoria debbano
partecipare all’incontro e se si
ritiene di invitare anche le confederazioni”. Queste le parole
del S.G. CdLT CGIL “Roma
Nord Civitavecchia” Cesare
Caiazza
che
prosegue:
“Sottolineo, però, che non è il
Tavolo richiesto da CGIL CISL
UIL. Insieme ai Segretari
Generali territoriali delle altre
due confederazioni, infatti, con
una formale lettera abbiamo
chiesto un incontro al Sindaco
di Civitavecchia di “verifica”
del Patto per “l’equità sociale, il
welfare, lo sviluppo ed il lavoro” sottoscritto a luglio dell’anno passato. Un incontro finalizzato, anche ma non solo, a far
ripartire il “Tavolo territoriale
per lo sviluppo, il lavoro, l’ambiente e la salute” del quale
fanno parte i Comuni di un
largo territorio, le forze sociali,
grandi attori economici pubblici
e privati quali la ASL F,
l’Autorità Portuale, ENEL e
Tirreno Power. Un luogo di
“concertazione”, generale e
complessivo, nel quale provare
a progettare soluzioni idonee ad
affrontare la crisi e a porre le
basi per il rilancio economico e
lo sviluppo del territorio. Un
Tavolo nel quale affrontare anche attraverso il coinvolgimento della Regione - temi
nevralgici, come quello connesso alle municipalizzate di
Civitavecchia, in un’ottica generale dentro la quale trovare
risposte ad eventuali esuberi di
personale. Cosa diversa, insomma, dall’affrontare singole e
specifiche vertenze sulle quali
sappiamo dell’impegno già
finora profuso, nell’ambito della
propria autonomia e sfera di
rappresentanza, dai Sindacati di
categoria e dall’assessore al
lavoro di Civitavecchia. In ogni
caso, in attesa di risposta alla
nostra richiesta di incontro, proveremo ad utilizzare la riunione
del 17 almeno (visto gli argomenti posti all’ordine del giorno) per colmare alcune lacune
connesse a “comunicazioni non
date” ai Sindacati su temi che
pure attengono al lavoro. Mi
riferisco ai progetti che insistono
sul Sito Italcementi e al sapere se
- in questo ambito - si intende
onorare o meno l’accordo sottoscritto nel 2009 tra Regione,
Italcementi e Comune di
Civitavecchia (finora disatteso)
per la ricollocazione dei circa 20
Nella foto il S.G. CdLT Cgil Roma Nord-Civitavecchia, Cesare Caiazza
lavoratori in mobilità, alcuni dei
quali hanno già esaurito da
tempo gli ammortizzatori sociali. Faccio riferimento inoltre ad
aspetti che interessano l’utilizzo
di soldi pubblici come nel caso
della Port Security (società partecipata al 100% dall’Autorità
Portuale) dove, a fronte di difficoltà che auspichiamo vengano
rapidamente superate, per
quanto attiene al riassorbimento
dei lavoratori ex Security
Service, stanno intervenendo
diverse assunzioni per le quali
non è stata data alcuna informa-
zione ai Sindacati. Sulle quali,
quindi, contestiamo il come
sarebbero dovute intervenire
solo dopo la riassunzione piena
e a tempo indeterminato del
personale già occupato nell’appalto. Vorremmo, poi, conoscere criteri, ragioni, utilità e perché
in alcuni casi non stanno interessando disoccupati iscritti da
molto tempo al collocamento (o
magari lavoratori in cassa integrazione e mobilità) bensì persone che si licenziano da altre
amministrazioni per essere
assunte in una Società partecipata dell’Autorità Portuale. La
riunione del 17 potrà, magari,
anche essere l’occasione per
domandare, senza essere accusati di ingerenza nei confronti
della Magistratura, quali sono i
problemi e le difficoltà che
impediscono l’avvio di lavori
per la riqualificazione e lo sviluppo delle Terme e, soprattutto, come si intende superarli
anche al fine di creare posti di
lavoro. Una riunione, infine ma
non in ultimo, nella quale ottenere qualche risposta sul perché
non è possibile strutturare un
necessario punto stabile di
“primo soccorso” nell’ambito
del Porto di Civitavecchia, risolvendo – in questo modo – anche
il problema dell’occupazione
delle lavoratrici rimaste senza
impiego dopo il rinnovo dell’appalto ENEL per il primo soccorso e l’ambulanza. In attesa di
una risposta compiuta alla
nostra richiesta di incontro, utilizzeremo ogni opportunità che
ci verrà fornita per dare il nostro
contributo alla soluzione della
drammatica crisi occupazionale
che affligge il nostro territorio”.
Assobalneari Litorale Nord: “Maltempo e crisi mettono
a rischio le imprese, Regione blocchi l’aumento canoni”
Non è ancora partita l’estate che tutti conosciamo.
Imperversano infatti sull’Italia maltempo e crisi
con grande forza. Le imprese balneari stentano a
decollare e questo è un fenomeno generalizzato
per le varie tipologie di turismo pur avendo
messo in campo servizi turistici di tutto rispetto.
La motivazione principale dell’avvio della stagione balneare, come si può facilmente evincere, è
rappresentata dal fattore bel tempo che stenta a
presentarsi sull’intera Italia ma anche da una crisi
che non vede confini. È utile soffermarsi, come nel
nostro caso, sulle questioni locali e dunque sulle
reali difficoltà di fare turismo da parte del sistema
turistico balneare di Civitavecchia anche a causa
dell’ennesima problematica rappresentata dalla
prospettiva dell’aumento dei canoni concessori
demaniali, con aumenti stimati da Assobalneari a
partire dal 50% sino al 70%. Infatti, a causa della
Legge Finanziaria 2007, la Regione Lazio ha
avviato, con una propria deliberazione e con proprie valutazioni, espresse sui singoli comuni
costieri, le procedure di assegnazione delle cosi-
dette valenze turistiche e sul litorale nord l’unica
città a subire gli aumenti dei canoni, nella misura
sopra descritta, sarà proprio Civitavecchia se non
saranno sin da subito fatte osservazioni forti su
questa valutazione regionale che ci porterà a partire dalla fine dell’estate in alta valenza turistica
(tipologia “A”) come la costa della Versilia di
Forte dei Marmi! Assobalneari Litorale Nord ha
scritto una nota informando della situazione il
Sindaco Tidei, l’Assessore al Mare Luciani ed il
Presidente del Consiglio Comunale Piendibene.
Spiegheremo meglio cosa s’intenda per ”alta
valenza turistica”. Le località dei comuni costieri
classificati in alta valenza turistica, definita “A”
sono realtà che hanno grandi presenze turistiche,
basso livello di erosione, grandissima ricettività
alberghiera ed altri fattori ancora. A queste valutazioni proposte dalla Regione, se confermate,
corrisponderà un aumento sconsiderato dei canoni demaniali che di fatto andranno ad aggravare
ulteriormente l’economia turistica del mare, senza
valore aggiunto per le località che verrebbero clas-
sificate in alta valenza, peraltro senza alcun introito per i comuni costieri. Gli unici introiti, previsti
e pari al 10% dell’incasso complessivo sui canoni,
andrebbero di fatto alla Regione e questa “alta
valenza turistica” finirebbe pertanto di non rappresentare dunque quel valore aggiunto sperato
per la nostra costa bensì l’esatto contrario.
“Intendiamo chiedere al Sindaco Tidei di bloccare
subito e con osservazioni mirate, questa valutazione regionale non corrispondente alla realtà, per
una città che, ne siamo convinti, crescerà in termini di valore aggiunto ma ha ancora bisogno di
accentuare la propria vocazione turistica - dichiara il presidente di Assobalneaeri Litorale Nord
Marco Maurelli - e di catalizzare sulla città i flussi
di un turismo internazionale che sapientemente il
porto sta attirando. Siamo certi che la nostra costa
debba essere subito ricollocata nella normale
valenza turistica come per tutte le altre realtà del
litorale nord e non vorremmo ricevere sgradite
sorprese che non potremmo permetterci”.
Anticipatamente grazie.
“Italcementi, Moscherini peggio di Attila”
la Voce
Civitavecchia • 11
giovedì 11 luglio 2013
Il Sindaco Tidei interviene sferzante sulla presa di posizione di destinare l’area a parco
“L’ex primo cittadino ambientalista? E’ una cosa che mi fa solo sorridere”
“Questa Amministrazione
demolirà l’ecomostro dell’ex
Italcementi, riqualificherà la
zona con interventi ecosostenibili, realizzerà lì un nuovo
parcheggio ad uso della città
e dei croceristi e con la stessa
operazione otterrà i terreni
di Poligono del Genio sui
quali le Case popolari sono
pronte a costruire. L’intera
area verrà riqualificata e le
cubature ridotte di ben
200mila metri cubi in meno
rispetto ai 500 mila occupati oggi da quel rudere, e non
mancheranno gli spazi verdi
e quelli dedicati alla città
(cultura e associazionismo)
e ai servizi portuali. Questi
i termini del protocollo di
intesa che proporremo poiché è ovviamente necessario
che l’Italcementi proprietaria
dell’area
sia
d’accordo. Nell’accordo è
ovviamente previsto solo in
termini generali cosa materialmente verrà realizzato
una volta che il Comune sarà
entrato in possesso delle
aree. C’è quindi ampio spazio per un approfondito
dibattito dopo il previsto
pronunciamento
del
Consiglio
Comunale
Moscherini ha parlato di un
parco? Moscherini ambientalista
fa
sorridere.
Moscherini bugiardo un po’
meno. Tira sabbia negli
occhi:
i
terreni
sono
dell’Itacementi e dove li trovava lui i soldi per espropriarli prima e poi attrezzarli? Decine di milioni non
spicci. In realtà Moscherini
bocciato dai civitavecchiesi
alle elezioni comunali, alle
regionali e alle elezioni
nazionali, continua a pensare
di dettare legge come faceva
qualche tempo. Ma comprendo che Moscherini di
fatti ne ha fatti pochi a differenza dei misfatti che sono
stati invece tanti, peggio di
quelli fatti da Attila”, ha
dichiarato il Sindaco Pietro
Tidei.
Ed è per questo che appare
molto singolare ricevere
lezioni di “ambientalismo” e
di amministrazione della
Cosa pubblica da chi riesce a
far invidia anche ad Attila,
da chi ha lasciato la città e le
casse comunali in “braghe di
tela” facendo ricadere il peso
della sua scellerata e “allegra” gestione su tutti i civitavecchiesi. E’ singolare anche
che la morale ambientalista
arrivi da colui che ha cancellato con un tratto di penna
quello che di buono aveva
invece
fatto,
proprio
sull’Italcementi, l’ex Sindaco
Alessio De Sio. E sì Attila
impallidirebbe. Ma lui invece non arrossisce nemmeno
un
po’ Probabilmente,
ricordando i suoi trascorsi
africani, ha pensato di essere
un Ras, un Negus dimenticando che questa è l’Italia e
che si trova, evidentemente
per sbaglio visto che nemmeno vi è residente, a
Civitavecchia una città che si
è sempre rialzata in piedi.
Nonostante i barbari.
Asl Roma F, Q uintavalle: “Nelle
nostre strutture sanitarie per
le coppie di fatto varranno
gli stessi diritti dei coniugi”
Con l’adozione della deliberazione n° 194 del 13 giugno scorso la
ASL ROMA F compie un significativo balzo in avanti nel riconoscimento di diritti universali: una convenzione con il comune di
Civitavecchia, che ha istituito ufficialmente un Registro per le coppie di fatto, ed un apposito regolamento aziendale garantiranno la
possibilità di assistere un paziente ai familiari a lui legati da vincoli
affettivi e la possibilità di accedere alle informazioni e alle comunicazioni di tipo sanitario che lo
riguardano, nel rispetto della
normativa sulla privacy. Gli effetti
della decisione della Direzione
aziendale, sanciti nella delibera
citata, consentiranno infatti alle
persone coabitanti non legate da matrimonio, parentela, adozione
o tutela, ma solo da vincoli affettivi, di avvalersi della specifica iscrizione al Registro istituito in Comune (per ora Civitavecchia, ma
presto ne potrebbero seguire altri) per vedere riconosciuti pienamente i loro diritti anche nelle strutture sanitarie della ROMA F.
Rischio salute: in rivolta i residenti di via Montanucci
Il Comitato dei Cittadini organizzati della strada e arterie limitrofe contro la realizzazione di un’autocarrozzeria
Spett. le Redazione, siamo un gruppo di cittadini, residenti nelle aree
limitrofe al civico n.72 di Via Montanucci, dove, in un capannone precedentemente adibito ad attività commerciali, sono in atto lavori per la
realizzazione (peraltro quasi ultimata) di una carrozzeria con annesso
forno di verniciatura. Le carrozzerie, come i forni di verniciatura, rientrano, come noto, tra le industrie insalubri ed altamente inquinanti, e,
proprio per tale motivo, “debbono essere isolate nelle campagne e tenute lontano dalle abitazioni”; lo stesso Piano Regolatore del Comune di
Civitavecchia, all’art. 6 ribadisce che nelle “zone prevalentemente destinate ad abitazioni” ( come quella in cui risiediamo) … è esclusa la realizzazione di industrie”. A ciò va aggiunto che la canna fumaria annessa al forno di verniciatura, alta circa 8 mt., immette i propri gas insalubri proprio all’altezza delle finestre delle circostanti abitazioni e che la
condotta dell’aria, i motori, gli sfiatatoi e quant’altro, distano addirittura 1,10 cm (da un parte del confine) e 55 cm (da un’altra) dell’edificio
limitrofo. Il Comune di Civitavecchia è dotato di un’apposita zona
industriale atta ad ospitare edifici e/o strutture destinate ad attività produttive ed è noto che la maggior parte dei carrozzieri di Civitavecchia è
stata obbligata a lasciare il centro abitato e ad acquistare o affittare
capannoni siti in detta zona, accendendo onerosi mutui e venendo sottoposti a stringenti controlli dalle ASL competenti, per accertare la
messa a norma degli impianti. Perché si stanno usando due pesi e due
misure? Cosa fa la ASL in questo caso? E cosa aspettano ad agire i vigili urbani, la Procura della Repubblica e tutte le Forze dell’Ordine da noi
rese edotte di quanto stava accadendo tramite esposti scritti? Chi ha
concesso questi permessi (ammesso che siano stati concessi)? E comunque ci domandiamo: è da ritenersi valido un permesso concesso “contra legem”? Pertanto noi chiediamo a tutte le forze politiche di qualunque colore e/o ideologia, a tutte le Forze dell’Ordine, alla Procura della
Repubblica, alla ASL RMF, all’ARPA Lazio e a tutti i medici del com-
prensorio, ma soprattutto al Sindaco di Civitavecchia, che è il supremo
tutore della salute dei suoi concittadini, di attivare gli opportuni accertamenti. Signor Sindaco, accolga il nostro grido, non lasci che i diritti
sacrosanti alla salute e alla vita dei più umili, dei meno potenti, di coloro che non hanno voce, perché mai si troveranno sul carro di vincitori,
vengano violati e calpestati come sempre. Non voglia permettere,
Signor Sindaco, che ancora una volta, sull’altare del profitto si immoli la
salute dei suoi cittadini! Civitavecchia da oltre quaranta anni paga un
pesante tributo in termini di vite umane ed è tristemente nota in tutti i
nosocomi, della capitale e/o nazionali, per le morti per cancro dovute
ad un pesantissimo inquinamento ambientale. Confidando in una solerte risposta e soprattutto in azioni tangibili atte ad indagare su quanto sta
accadendo e ad impedire la realizzazione di un’attività tanto impattante proprio in mezzo alle nostre abitazioni, porgiamo distinti saluti.
Il comitato dei cittadini di Via Montanucci e strade limitrofe
PREZZI INCREDIBILI
TENDE DA SOLE
ZANZARIERE
12 • Tarquinia
giovedì 11 luglio 2013
Volontariadi 2013: successo
dell’esercitazione nazionale
Organizzata dal Modavi con volontari da tutta Italia
Si e’ conclusa con successo l’esercitazione
di
protezione
civile
nazionale
“Volontariadi 2013” che si e’ svolta a
Tarquinia dal 5 al 7 luglio presso il campo
base allestito alla Cittadella dei Giovani.
L’evento organizzato dal Modavi nazionale con l’ausilio dell’AEOPC Italia, supportato dall’AEOPC Tarquinia, dalla Prociv
Lucca e seguita dal Dipartimento nazionale della Protezione Civile ha visto la presenza di volontari da tutta Italia. Tre giorni
di addestramento a cui hanno preso parte
oltre ducento volontari di gruppi e associazioni di protezione civile provenienti dalle
province di; Roma, Viterbo, Ancona,
Avellino, Lucca, Livorno, Napoli, Asti,
Alessandria, Frosinone, Catania, Siracusa,
Matera e Vicenza. Un enorme campo con
tende, moduli, generatori faro ed attrezzature di protezion civile, hanno fatto da cornice alle volontariadi dove sono state effettuate alcune prove di soccorso da parte dei
partecipanti, tra cui il recupero di feriti in
diversi ambienti, una ricerca dispersi, il
montaggio di una tenda di primo interven-
to, una prova di antincendio boschivo, e
una discesa assistita in corda su un costone
con una minima pendenza. A vincere questa edizione e’ stato il gruppo dei Vigili del
Fuoco volontari di Ancona, il secondo
posto e’ stato assegnato alla Prociv
Bomarzo (VT), ed il terzo e’ andato a San
Germano di Frosinone. Durante la manifestazione si e’ svolto anche il 1° meeting
nazionale dell’AEOPC Italia con la consegna di alcuni riconoscimenti alle autorita’
locali e nazionali, alla presenza della
Presidente del Modavi nazionale Irma
Casula, e del Presidente AEOPC Italia
Alessandro Sacripanti e del Vice
Presidente Enrico Luchi. Tra questi spiccano gli interventi del sindaco di Tarquinia
Mauro Mazzola, che ha voluto sottolineare
l’importanza del volontariato come risorsa
della collettivita’. Il sindaco ha anche ricordato il grande supporto che l’AEOPC
diretta da Alessandro Sacripanti svolge sul
territorio a supporto delle istituzioni locali,
nelle varie attivita’ di assistenza ed intervento nelle emergenze. Concetti che sono
ribaditi anche dall’assessore ai servizi
sociali Enrico Leoni e dal Consigliere
comunale Maurizio Leoncelli.
Altri riconoscimenti sono stati consegnati
anche alla Dirigente dell’Ufficio formazione del Dipartimento Nazionale della
Protezione Civile Rita Sicoli, al
Comandante della Polizia Locale Cap.
Cesare Belli, al Ten. Massimo De Angelis,
al Comandante dei Carabinieri di
Tarquinia Stefano Girelli, alla delegazione
della Polizia Stradale di Tarquinia, al presidente del coordinamento delle associazioni
del Lazio Gianfranco De Angelis, alla
Provincia di Viterbo tramite la Protezione
civile di Monte Romano, al Comandante
della Polizia Provinciale Cap. Mauro
Bagnaia, al Presidente nazionale AISA
Tommaso Mariniello, e al Presidente
Vicario AISA Giovanni Cimmino. La cerimonia si e’ infine conclusa con il riconoscimento di “Ambasciatore del Volontariato”,
titolo onorifico istituito dalla commissione
del Dipartimento sociale dell’AEOPC Italia
Onlus, ed assegnato alla presidente della
Serve un’area camper attrezzata
Alessio Gambetti (esponente del PdL) interviene per il Lido di Tarquinia
“Il Lido di Tarquinia necessita di un area per camper
attrezzata. Sono anni che, anche su questa situazione sollecitiamo l’amministrazione Mazzola ad intervenire perché
la nostra località balneare possa dare un efficiente servizio
pubblico a chi decide di trascorrere le loro vacanze con il
camper o caravan”. Così in una nota Alessio Gambetti,
Popolo della Libertà di Tarquinia, che prosegue: “Il 23 giugno 2011 infatti, proponevamo la realizzazione di un’area
camper attrezzata, gestita e ben pubblicizzata su internet.
Ad oggi nulla è stato mai fatto e la situazione al Lido è
divenuta ormai di caos, con i camper che possono sostare,
pur pagando, in alcune aree parcheggio del Lido. Basta
approssimazione e disservizi, anche su questa parte dell’offerta turistica serve un servizio serio ed efficiente, venga
individuata un area magari concertandola e venga attrezzata per i camper. Negli anni questa situazione, da parte
dell’amministrazione Mazzola è stata praticamente mai
gestita come si è proposto e, senza la ben che minima idea
di quello che si doveva fare. Non c’è mai stata un’area camper attrezzata, ma si sono individuate negli anni delle aree
per la semplice “sosta camper” e basta. Mandati praticamente in giro di area in area negli anni, l’amministrazione
Camera dei Deputati l’On. Laura Boldrini,
all’Europarlamentare l’On. Marco Scurria,
al Presidente dell’Associazione paracadutisti Giannino Caria di Roma Marco
Lorentini ed al Presidente di Semi di Pace
International Luca Bondi. L’esercitazione
e’ poi proseguita con altre importanti
prove di soccorso che si sono svolte all’interno della sala consiliare del Comune con
la simulazione di un recupero di feriti a
seguito di un evento sismico, con un trasporto degli stessi attraverso una speciale
teleferica in corda, realizzata dai piani alti
del palazzo comunale fino alla piazza antistante, un recupero feriti nell’anfiteatro
all’aperto, il tutto svolto sotto l’attento
sguardo degli organizzatori e del
Dipartimento nazionale della Protezione
Mazzola ha prima individuato una semplice area per la
sosta nell’area parcheggio sita in viale dei Tritoni, poi fino
allo scorso anno un’area tra lo sterrato sita tra viale Andrea
Doria e via Odisseo, dulcis in fundo quest’anno l’idea, per
quanto sotto gli occhi di tutti, turisti, operatori commerciali e residenti, è di mandare i camper, sempre solo per la
sosta, in più aree a pagamento del Lido. Solo un piccolo
cartello stradale su una delle entrate per il nostro Lido,
indica “area camper” poi il nulla. Questa situazione oltretutto sta generando malcontento anche tra alcuni operatori
turistici, che chiedono a gran voce venga realizzata un’area
camper attrezzata. Tarquinia deve certamente accogliere
chi predilige fare questo tipo di turismo, e lo fa già tramite
gli operatori privati con ottime strutture campeggistiche,
ma è necessaria anche un’area pubblica, si veda l’esempio
di Montalto di Castro che già da alcuni anni ha una sua
area camper attrezzata. Concludiamo proponendo nuovamente all’amministrazione Mazzola quindi, per creare
anche un ordine e decoro allo località balneare, che venga
realizzata un’area camper attrezzata, e che venga data in
gestione sempre con bando pubblico, o ad associazioni o
cooperative sociali, magari di giovani”.
la Voce
Civile. Tra l’altro va ricordato che mentre si
svolgevano le attivita’ esercitative, la squadra antincendio dell’AEOPC su autorizzazione della sala operativa regionale era
impegnata nello spegnimento di un incendio a S.Giorgio insieme ai Vigili del Fuoco
e al Corpo Forestale. Soddisfazione per la
riuscita dell’evento e’ stata espressa dai
vertici dell’AEOPC Italia, Alessandro
Sacripanti ed Enrico Luchi che aggiungono
-“Le volontariadi si sono mostrate ancora
una volta, un passaggio importante per la
formazione dei volontari sui vari interventi di protezione civile, un evento che si ripete con successo ormai da tre anni e che
dopo la Toscana ed il Lazio e’ pronto a trasferirsi per il 2014 nella Regione
Campania”.
Esami in concerto per il 1° anno
dell’Accademia Tarquinia Musica
Si è svolto nella sala consiliare del palazzo comunale il concerto che ha
concluso il primo anno di formazione degli studenti iscritti ai corsi
dell’Accademia Tarquinia Musica. Il concerto, un vero e proprio esame
sulle discipline interpretative del corso di strumento frequentato e di composizione, è stato l’ultima prova sostenuta dagli allievi che hanno svolto in
precedenza quella di teoria e solfeggio e di armonia e analisi, presso l’I. C.
“Ettore Sacconi”. «Abbiamo deciso di fare l’esame finale in forma di concerto per abituare gli alunni a sostenere questi tipi di prove di fronte a un
pubblico. - il direttore musicale dei corsi, il maestro Riccardo Giovannini Dobbiamo curare la formazione dei ragazzi in modo completo, facendo
attenzione anche a questo aspetto educativo». L’assessore alla Pubblica
Istruzione Sandro Celli, presente alla manifestazione, ha affermato che
«l’Accademia Tarquinia Musica offre una grande opportunità ai giovani
della nostra città, nella quale già esiste una solida e concreta realtà musicale nelle scuole istituzioni scolastiche, perché dà la possibilità di creare un
percorso formativo di continuità e proseguimento degli studi musicali in
modo completo. L’Amministrazione Mazzola continuerà a sostenere il
progetto, nella cui validità ha creduto fin dall’inizio». L’Accademia
Tarquinia Musica è nata lo scorso gennaio e ha istituito i corsi superiori di
formazione musicale tenuti da docenti dei conservatori “Santa Cecilia” di
Roma e “Alfredo Casella” dell’Aquila. Tali corsi preparano i ragazzi a
sostenere l’esame di ammissione ai trienni e ai bienni dei conservatori di
Stato. L’attività didattica riprenderà a ottobre con il secondo anno.
una
u
na storia
storia che
che v
viene
iene da
da llontano
ontano
differenza e i valori di Seatour vengono da lontano.
È la forza
forza di una tradizione e di un’esperienza che risale
19
929, praticamente alle origin
ni del trasporto pubblico.
PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
PRENOTAZIONI:
06.41.92.973
www.seatour.it
www.seatour
www
.seatour.it
.seatour
.it
S.p.A.
dal
d
a l 1929
1929 p
per
e r noleggiare
n o l e g g i a r e un
u n pullman
pullman
la Voce
giovedì 11 luglio 2013
Il presidente Zingaretti ha inaugurato
l’incubatore di imprese culturali laziali
Viterbo • 13
A Viterbo il taglio del nastro regionale per il sostegno alle iniziative nella filiera del settore
Apre a Viterbo l’incubatore di
imprese culturali ICult con
l’obiettivo di sostenere la
nascita e lo sviluppo di imprese laziali che operano nelle
filiere delle industrie culturali.
A tagliare il nastro il presidente della Regione Lazio, Nicola
Zingaretti, il sindaco di
Viterbo, Lenardo Michelini,
insieme all’assessore regionale
Cultura e sport, Lidia Ravera, e
al presidente di Bic Lazio,
Livio Proietti. L’incubatore
fornirà assistenza non solo alle
imprese già costituite ma
anche a tutti coloro che hanno
intenzione di avviare un’attività imprenditoriale in diversi
settori: dai servizi per il restauro alla conservazione alla tutela e valorizzazione dei beni
culturali alle attività culturali e
i servizi turistici per la promozione e la valorizzazione del
patrimonio culturale locale.
Un tutor sarà a disposizione
delle imprese per assisterle
durante la fase di avvio e per
tutto il periodo di incubazione.
Su una superficie di 1330 mq
saranno 14 gli spazi destinati
alle start up (di questi 7 sono
stati già assegnati ad un primo
gruppo di imprese che hanno
presentato domanda di incubazione tramite l'avviso pubblicato sul sito di Bic Lazio) di
dimensione variabile da 20 a
50 mq, dotati di rete informatica, impianto di condizionamento, sistema di allarme e
predisposizione per l’allaccio
autonomo alla rete elettrica e
telefonica. A disosizione delle
imprese anche uno spazio per
eventi, 1 aula formazione, 1
sala riunioni, 1 spazio di
coworking, reception e servizi.
“Siamo orgogliosi di quello che
siamo riusciti a fare con la responsabilità per quello che ancora
dovremo fare. - ha detto Proietti
- Tra i diversi servizi offerti da Bic
Lazio, la consulenza gestionale e
contrattualistica, la ricerca di partner e di fonti di finanziamento.
Ma soprattutto le imprese saranno al centro di una vera e propria
rete relazionale che Bic Lazio
intesserà tra stakeholder pubblici
e privati. Si tratta di un progetto
importante e innovativo”. Il
costo per le imprese che intendono essere incubate sarà di
1800 euro per il primo anno di
incubazione in spazi di 20 mq,
mentre per gli spazi di 50 mq il
costo sarà di 4560 euro. Le start
up potranno essere ospitate
nell’incubatore ICult per un
periodo non superiore a 3
anni. “Noi possiamo essere una
opportunità per il Lazio ma anche
per noi. - ha sottolineato
Michelini - La nuova scommessa
è l’offerta territoriale e in questa
ottica rientra la cultura che è il
nostro prodotto. Questa scommessa sta iniziando e possiamo vincerla se tutti siamo convinti di
volerne vincere un’altra, quella
del lavoro”. Soddisfazione
anche per il governatore.
“Questo progetto ha radici lontane, un impegno della Regione del
2004 e oggi grazie anche alle
amministrazioni precedenti possiamo inaugurare questo luogo ed
è giusto sottolinearlo. - ha detto
Zingaretti - A noi ora l’impegno
a trasformare questo incubatore in
un centro regionale di propulsione
anche di cultura e di innovazione
nel campo della cultura. Un luogo
al servizio dell’Italia perchè, se
saremo bravi, questo incubatore
potrà candidarsi ad essere un
sistema di imprese che ha, appunto, l’ambizione di diventare un
centro di promozione di grande
innovazione. Ed è qui una delle
novità di oggi: aggredire il grande
tema dell’innovazione nella
gestione della cultura”. Per
Zingaretti “dobbiamo capire che
se vogliamo dare una risposta a
un’intera nuova genearazione
l’unico modo è con coraggio
cimentarci con delle innovazioni,
scommettere su nuovi campi e
vocazioni del territorio”. “Mi
auguro - ha concluso il governatore - che questo serva a dare
un segnale semplice: bisogna
avere fiducia nel futuro, non si è
soli”.
Gli Angeli di Maria in pellegrinaggio da Civita Castellana a Medjugorie
Tra i fedeli del gruppo i coniugi Maurizio e Mira Biordi che hanno festeggiato i 30 anni di matrimonio
Un numeroso gruppo di fedeli
appartenenti al gruppo religioso
“Gli Angeli di Maria”, provenienti
da Civita Castellana, Morlupo e dintorni, si è recato in pellegrinaggio
alla Madonna di Medjugorie in
Bosnia Erzegovina, per rivolgere alla
“Cospa” (Madonna nella lingua locale, n.d.r.) le loro preghiere. Un viaggio che, per soddisfare le numerose
richieste di partecipazione da parte
di fedeli residenti nella Capitale e nei
suoi dintorni, viene organizzato con
una cadenza mensile. Si tratta, infatti, come tutti sanno di un luogo semplice ma che sprigiona una particolare spiritualità che consente ai fedeli
di vivere una esperienza suggestiva
ed in grado di rinvigorire e rafforzare i sentimenti di fratellanza e amore
verso il prossimo. Il gruppo, guidato
dal signor Mauro, è partito da Civita
Castellana per raggiungere l’aeroporto di Fiumicino ed imbarcarsi sul
volo diretto nella ex Jugoslavia. Il
crescente numero di richieste di partecipazione si deve, oltre al forte
richiamo di spiritualità che il
Santuario esercita sui fedeli, anche al
fatto che le guide e lo staff organizzativo sono particolarmente attenti alle
necessità dei pellegrini che vengono
accompagnati durante tutto il viaggio con estrema attenzione e premu-
ra, non lasciando nulla al caso.
Quest’ultimo viaggio ha rappresentato l’occasione per festeggiare i 30
anni di matrimonio dei coniugi
Maurizio e Mira Biordi che hanno
così dato alla ricorrenza un significato speciale, ritrovandosi uniti nella
piccola ma simbolica cappella di
Marja a Medjugorie dove la veggente ha avuto, in più occasioni, il privilegio delle apparizioni mariane. Per
loro una cerimonia semplice ma
intensa e molto commovente.
Per contattare il gruppo e partecipare ai
viaggi è possibile contattare il numero:
0761 574097 oppure il 340 8866892.
M.B.
Siti internet
Progetti grafici
realizzazione
e restyling
ideazione
e realizzazione
Via Emma Carelli, 51 - tel 06 35507220 - 06 35298350
Via
V
ia Alfana, 39 - tel 06 33055200 - fax 06 33055215
Via
Stampa
quotidiani e periodici
su rotativa a colori e in bianco e nero
Il “nuovo spirito” di Valentino Rossi
14 • Sport
giovedì 11 luglio 2013
la Voce
La prestazione positiva di Assen ha rigenerato il “dottore” che in Germania vuole il bis
Sachsenring vogliamo anche confermare i
passi avanti che abbiamo fatto con la moto”,
evidenzia ancora il nove volte campione del mondo, finalmente a suo agio
sulla Yamaha M1. “Dobbiamo continuare
a migliorare la moto, come abbiamo fatto
dopo i test di Aragon, perchè ora vogliamo
provare a lottare per posizioni importanti”,
sottolinea Rossi. “Vogliamo stare con i
migliori ogni fine settimana. Sachsenring
mi piace molto e poi ci sarà Laguna Seca.
Saranno -conclude- due weekend molto
importanti”. Completamente diversa da
Valentino Rossi arriva al Sachsenring
“con un nuovo spirito” e dopo il ritorno
al successo nella gara di Assen alza
l’asticella. L’obiettivo è “stare con i
migliori ogni fine settimana”. Il ‘dottore’
in Olanda è salito sul gradino più alto
del podio dopo una gara-capolavoro,
spezzando così un digiuno che durava
da quasi 1000 giorni. “Arrivo al
Sachsenring con un nuovo spirito. Sono
molto contento della gara in Olanda. Ora
voglio continuare così”, dice Rossi a pochi
giorni dal Gp di Germania. “Al
Gratta e Vinci: 5 milioni di euro
"grattati" sul litorale romano
Due clienti occasionali della tabaccheria "Maralli" sita ad Ostia, in corso
Duca di Genova 126, hanno acquistato un tagliando della lotteria "Maxi
Miliardario" dal costo di 20 euro e vinto 5 milioni di euro. Secondo quanto
raccontato dal signor Ciccolella, titolare dell'esercizio, si tratterebbe di due
persone sui 35-40 anni probabilmente di origine sudamericana.
Estrazione n. 82 del 09/07/13
Bari
68
21
23
59
24
Cagliari
21
50
67
38
48
Firenze
74
37
10
86
84
Genova
48
17
78
29
73
Milano
14
4
7
78
51
Napoli
85
53
78
62
64
Palermo
23
89
14
12
62
Roma
24
36
72
64
81
Torino
26
78
23
59
49
Venezia
66
56
70
38
72
Nazionale
15
66
26
51
25
per me e per la squadra e anche per il
Mondiale. Ma devo essere realista: ho ancora molta strada da fare per recuperare. Ho
fatto uno sforzo enorme per correre ad
Assen e alla fine sono riuscito a gestire un
weekend davvero difficile ottenendo un
quinto posto sorprendente”. La spalla
però fa ancora male: “Ho bisogno di più
tempo per risolvere questo problema. Non
sarò al 100% in Germania ma sono abbastanza fiducioso. Almeno -dice ancora
Lorenzo- ho avuto quasi 10 giorni d tempo
per riposarmi e migliorare un po’ la mia
quella di Rossi è la vigilia del suo compagno di squadra Jorge Lorenzo. Il
quinto posto ottenuto ad Assen, dopo
l’incidente in prova e l’operazione alla
clavicola fratturata, ha il sapore dell’impresa. Ma la strada per il completo
recupero è ancora lunga per il maiorchino. “Sachsenring sarà una gara difficile
per me dopo l’incidente di Assen”, spiega
Lorenzo, attualmente secondo nella
classifica iridata a 9 punti da Dani
Pedrosa. “E’ vero -aggiunge-, in Olanda
abbiamo ottenuto un risultato sorprendente
Gli 8 NUMERI CON
MAGGIOR RITARDO
RITARDO
condizione fisica”. L’iridato non fissa
obiettivi: “Sarà ancora difficile correre ma
sicuramente spingerò ancora di più che in
Olanda”. Oltre ai problemi fisici,
Lorenzo deve fare i conti con una tradizione negativa al Sachsenring, dove
non è mai salito sul gradino più alto del
podio. “La pista non è una delle mie preferite, ma a questo livello non importa dove
corriamo. Devo dare tutto ciò che ho dentro
in ogni gara”.
Marco Sbarbati
Numero Ritardo
Numero Ritardo
2 (43)
65 (40)
84 (38)
84 (35)
44 (34)
74 (33)
72 (32)
31 (50)
57 (49)
38 (47)
24 (41)
32 (39)
67 (74)
22 (64)
87 (54)
85 (53)
40 (51)
75 (49)
85 (82)
83 (74)
88 (74)
89 (72)
8 (68)
13 (67)
84 (64)
28 (72)
12 (54)
57 (47)
14 (47)
34 (45)
81 (38)
86 (37)
59 (37)
Palermo
22 (88)
21 (74)
75 (64)
19 (56)
74 (53)
2 (48)
43 (45)
10 (41)
Roma
35 (101)
49 (89)
34 (77)
82 (66)
11 (55)
28 (47)
16 (45)
32 (37)
Torino
60 (78)
16 (73)
15 (72)
62 (68)
21 (61)
75 (59)
73 (58)
64 (54)
Venezia
41 (87)
71 (76)
88 (52)
27 (48)
85 (39)
79 (38)
73 (37)
46 (37)
Nazionale
78 (84)
7 (73)
17 (47)
63 (44)
24 (40)
90 (39)
67 (37)
28 (35)
Ruote
Numero Ritardo
Numero Ritardo
Numero Ritardo
Numero Ritardo
Numero Ritardo
Bari
85 (132)
70 (103)
88 (72)
4 (62)
86 (44)
Cagliari
46 (58)
29 (57)
83 (52)
55 (38)
Firenze
25 (104)
7 (78)
89 (53)
Genova
53 (87)
11 (87)
Milano
74 (119)
Napoli
Numero Ritardo
Concorso n. 82 del 09/07/13
17
36
48
55
63
Jolly 28
70
Star 21
Montepremi 1.634.029,13
Nessun
Nessun
9
713
26.688
"6"
"5+1"
"5"
"4"
"3"
(JackPot)
9.912.621,45
27.233,82
346,30
18,43
Numero
Ritard
do
55
64
30
53
64
39
21
37
40
36
58
33
68
31
36
30
90
28
43
27
www.estrazionilotto.it
la Voce
Puro rock di Springsteen con la E Street Band
Telecomando • 15
giovedì 11 luglio 2013
Stasera l’attesissimo concerto al “PostePay Rock in Roma” del cantautore statunitense
Stasera al “Rock in Roma” Bruce Springsteen
and the E Street Band suoneranno per il quarto e ultimo concerto italiano del “Wrecking
Ball Tour 2013”. Anche in questo caso, come
già accaduto a Padova e Milano, verrà organizzata la lotteria per regolamentare l’accesso
al pit, l’area più vicina al palco, meta agognata
dai fan più sfegatati disposti abitualmente a
sopportare ore in fila davanti i cancelli per assicurarsela. Grazie al sistema della lotteria, sarà
la sorte a stabilire democraticamente l’ordine
d’ingresso al pit per i possessori del biglietto,
che nel caso di questo concerto è di posto unico
in piedi nel prato. Per l’occasione l’organizzatore del tour, Barley Arts, insieme a quello di
Rock in Roma, The Base, hanno approntato
alcuni benefit per coloro che partecipano alla
lottery. Fra questi un parcheggio dedicato,
‘Parking Lottery’, lungo la Via Appia Nuova,
in corrispondenza dell’ingresso D, al costo
fisso di 5,00 euro per i giorni 10 e 11 luglio (poiché verosimilmente i partecipanti alla lottery
arriveranno in anticipo). Nonostante questa
facilitazione, a tutti gli avventori è consigliato
l’utilizzo del treno che collega Stazione
Termini a Capannelle in soli otto minuti al
costo di 1,00 euro e l’aeroporto di Ciampino a
Capannelle in 10 minuti a 1,10 euro. Anche per
il ritorno sono garantiti, fino a oltre le 2.30, ben
sei treni con destinazione Tiburtina e altrettanti con destinazione Ciampino, completamente
gratuiti. Questi i dettagli in breve per partecipare alla lotteria: il giorno dello show, all’ingresso D ai fan in possesso di biglietto per il
concerto, a partire dalle 8.00 del mattino verranno distribuiti 2000 braccialetti numerati e i
possessori degli stessi potranno già entrare
all’interno dell’area. Alle ore 13.00 avverrà
l’estrazione del numero che indicherà inconfu-
tabilmente l’ordine di accesso al pit. Alle ore
14.00 tutti i possessori di bracciale e biglietto
per il concerto verranno fatti entrare dentro
Giovedì 11 Luglio
06:00
06:10
06:30
06:45
07:00
07:15
07:30
07:35
07:40
07:55
08:00
08:10
09:00
09:10
09:30
09:35
09:55
10:00
10:20
11:00
11:10
12:20
13:30
14:00
14:10
15:10
16:50
17:00
17:10
17:15
18:50
20:00
20:30
21:15
23:30
00:45
01:15
01:20
01:50
02:20
03:50
04:35
05:45
06:00
07:50
07:55
08:00
08:40
09:10
11:00
13:00
13:40
14:10
14:45
15:40
16:40
18:50
20:00
20:40
21:10
00:15
01:15
01:45
02:20
03:40
05:00
05:15
05:45
Euronews
Unomattina caffé
caffé
Tg1 - Previsioni sulla viabilità
Unomattina Estate
Tg1
Unomattina Estate
Tg1 L.I.S.
Rai Parlamento Telegiornale
Unomattina Estate
Che tempo fa
Tg1 - Che tempo fa
Unomattina Estate
Tg1
Unomattina Estate
Tg1 Flash
Unomattina Talk altro
Che tempo fa
Tg1
Unomattina Ciao come stai?
Road Italy - Day by Day
Don Matteo 4
Don Matteo 4
Tg1
Tg1 Economia
Ho sposato uno sbirro
Fede e coraggio
Rai Parlamento Telegiornale
Tg1
Che tempo fa
Estate in diretta
Reazione a catena
Tg1
TecheT
echeTecheT
echeTe',
echeT
e', vista la rivista
Superquark
Galatango 2013
Tg1 Notte
Che tempo fa
Sottovoce
Eco
Zorro il ribelle
Lady Cop
Da Da Da
Euronews
show
altro
altro
altro
altro
show
altro
altro
altro
show
altro
altro
altro
altro
show
serietv
serietv
altro
serietv
film
altro
altro
altro
altro
altro
altro
altro
show
altro
altro
altro
film
serietv
altro
show
Tg5 Prima Pagina
show
Traffico - Meteo.it
altro
Borsa e Monete altro
Tg5 Mattina
Il mammo
serietv
Tre amiche contro tutti
film
Forum
show
Tg5 - Meteo.it
show
Beautiful
serietv
Beautiful
serietv
Il segreto
serietv
Le tre rose di Eva
serietv
Rosamunde Pilcher - L'uomo dei miei sogni
The Money Drop
altro
Tg5 - Meteo.it show
Paperissima Sprint
show
Music Summer Festival - Tezenis Live
TG5puntonotte altro
Tg5 Notte - Meteo.it
show
Paperissima Sprint
show
Telefilm
serietv
Telefilm
serietv
Mediashopping
altro
Tg5 - Meteo.it
show
Mediashopping
altro
laVoce
06:00
06:15
07:00
07:15
07:25
07:40
08:00
08:25
09:05
09:50
10:25
10:30
10:50
11:05
11:20
12:10
13:00
13:30
13:50
14:00
14:45
15:35
16:10
17:00
17:50
17:55
18:15
18:45
19:35
20:30
21:05
21:10
22:00
22:45
23:30
23:40
23:45
00:40
00:50
01:30
01:35
03:15
07:00
07:25
07:50
08:15
08:40
09:35
10:30
11:30
12:25
13:00
13:40
14:10
14:35
15:00
15:25
16:20
17:15
18:30
19:20
20:20
21:10
23:25
01:45
02:10
02:25
03:55
04:10
05:40
05:55
Videocomic - Passerella di comici in Tv
Julia: la strada per la felicità
serietv
Dottoressa Peluche
serietv
Summer Camp
serietv
Phineas e Ferb
serietv
Kung Fu Panda
serietv
Digimon Fusion Battle
serietv
Heartland
serietv
Le sorelle McLeod
serietv
Le sorelle McLeod
serietv
Meteo 2
Tg2 Insieme Estate
show
altro
Tg2 E... state con costume
Medicina 33
altro
Il nostro amico Charly
serietv
La nostra amica Robbie
serietv
Tg2 Giorno
show
Tg2 E... state con costume
altro
Medicina 33 altro
Divieto di sosta - L'Italia in movimento
Blue Bloods
serietv
Army Wives - Conflitti del cuore serietv
Army Wives - Conflitti del cuore serietv
Guardia Costiera
serietv
Tg2 Flash L.I.S. - Meteo 2
altro
Rai Tg Sport
altro
Tg2
Senza Traccia
serietv
Castle - Detective tra le righe serietv
Tg2
serietv
Lol :-)
Beauty and the Beast - (Un amore dif
difficile)
ficile)
Beauty and the Beast
serietv
Beauty and the Beast
serietv
Tg2
altro
Tg2 Punto di vista
altro
2Next - Economia e Futuro
Rai Parlamento Telegiornale
altro
Close To Home - Giustizia ad ogni costo
altro
Meteo 2
Sospetti 2
serietv
Tg2 Eat Parade
show
Tutto in famiglia
serietv
Tutto in famiglia
serietv
I maghi di Waverly
serietv
I maghi di Waverly
serietv
Kyle XY
serietv
Gossip Girl
serietv
Gossip Girl
serietv
Pretty Little Liars
serietv
Studio Aperto - Meteo
show
Sport Mediaset
altro
The Cleveland Show
serietv
I Simpson
serietv
What's My Destiny Dragon Ball serietv
Naruto Shippuden
serietv
The Vampire Diaries
serietv
Smallville
serietv
Top One
altro
Studio Aperto - Meteo
show
CSI: New York
serietv
CSI: New York
serietv
Poliziotti fuori - Due sbirri a piede libero
Bandits
film
Sport Mediaset
altro
Studio Aperto - La giornata
show
El internado
serietv
Mediashopping
altro
Slither
film
Mediashopping
altro
Chante!
serietv
La testata beneficia di contributi diretti
di cui alla Legge n. 250/90 e successive modifiche ed integrazioni
DIRETTORE RESPONSABILE: Alberto Sava
CAPO SERVIZI: Cristiano Orsini
EDITORE: Impegno Sociale soc. coop.
SEDE LEGALE: via Mazzini, 1
00052 Cerveteri
COMPOSIZIONE E STAMPA: C.S.R.
via Alfana 39 - 00191 Roma
SEDE OPERATIVA: p.zza Risorgimento, 10
00052 Cerveteri
tel. 06.9943287 r.a. tel./fax 069943919
e-mail: [email protected]
www.quotidianolavoce.it
wwww.altravocenews.it
Iscrizione al Tribunale di Roma:
numero 35/03 del 03.02.2003
e.mail: [email protected]
[email protected]
la Voce
lontano dal solito
vicino alla gente
06:00
06:30
08:00
10:25
12:00
12:15
13:05
13:10
14:00
14:20
14:45
14:50
14:55
17:30
18:00
18:55
19:00
19:30
20:00
20:15
20:35
21:05
21:50
22:30
23:20
23:25
23:55
00:00
00:50
01:25
02:25
02:30
03:10
03:30
03:40
03:45
04:00
04:10
04:15
06:20
06:50
07:45
08:40
09:50
10:50
11:25
11:30
11:55
12:00
13:00
13:55
14:00
14:35
14:45
15:30
16:35
18:50
18:55
19:30
19:35
20:30
21:10
22:05
23:05
00:55
01:20
02:55
03:10
04:30
05:55
Rai News - Morning News
altro
Il Caffé
altro
Agorà Estate
show
film
Giorno di nozze
Tg3 - Meteo 3
serietv
New York New York
Comiche all'italiana
show
Lena, amore della mia vita
serietv
Tg Regione - Tg Regione Meteo
show
Tg3 - Meteo 3
TgR Piazza Affari
altro
Tg3 L.I.S.
Tour de France
altro
Tour
Tour Replay
altro
Geo Magazine 2013
show
Meteo 3
Tg3
Tg Regione - Tg Regione Meteo
Blob
show
Simpatiche canaglie
serietv
serietv
Un posto al sole
Law & Order - I due volti della giustizia
Law & Order - I due volti della giustizia
Law & Order - I due volti della giustizia
Tg regione
show
altro
Tg3 Linea Notte Estate
Meteo 3
altro
Doc 3
altro
Zettel 3 - Filosofia in movimento
La musica di RaiT re
altro
Fuori orario. Cose (mai) viste altro
altro
Rai News
Next
altro
Rai News
altro
Riflettendo con...
altro
USA 24h
altro
Rai News
altro
Dentro la notizia
altro
Magazine tematico di Rainews show
Mediashopping
altro
CHiPs
serietv
Charlie's Angels
serietv
Pacific blu
serietv
Distretto di polizia
serietv
Ricette all'italiana
show
Anteprima TG4
Tg4
Meteo.it
Siska
serietv
Renegade
serietv
Anteprima TG4
Tg4
Meteo.it
Lo sportello di Forum
show
Flikken coppia in giallo
serietv
Amore, ritorna!
film
Anteprima TG4
Tg4
Meteo.it
Tempesta d'amore
serietv
Quinta colonna - Il Quotidiano show
Longmire
serietv
Longmire
serietv
Apocalypse - Il grande racconto della storia
Tg4 Night News
altro
Quando gli uomini armarono la clava...
Mediashopping
altro
Scusi, lei conosce il sesso?
film
Zig zag
altro
Tg4 Night News
altro
l’area dello show e nel pit nell’ordine stabilito.
La procedura darà a tutti i partecipanti alla lottery la stessa percentuale di probabilità di conquistare l’accesso alla zona più vicina al palco
e garantirà comunque agli altri estratti l’accesso al pit stesso. Nel tentativo di non rendere
l’entrata al pit discriminante per qualcuno,
l’organizzazione prevede che, “una volta fatti
entrare nel pit i fan muniti di braccialetto,
altri possessori del biglietto potranno accedere a seconda della capienza del pit stesso”.
Anna Maria Chimenti
Aggiornato alle ore 16.00 del giorno corrispondente
GIOVEDI
11
Luglio
Sereno o poco
nuvoloso
Vento in nodi
2 nodi variabile
poco mosso
Mare
Sereno o poco
nuvoloso
Sereno
5 nodi O
8 nodi O
2 nodi variabile
poco mosso
poco mosso
poco mosso
Sereno o poco
nuvoloso
Temperatura
22°C
27°C
Precipitazioni
Assenti
Assenti
23°C
25°C
Assenti
Assenti
Oggi cieli in prevalenza poco nuvolosi per l'intera giornata, non sono previste piogge. Durante la giornata di domani la temperatura
massima registrata sarà di 27°C, la minima di 22°C, lo zero termico si attesterà a 4000 m. I venti saranno al mattino assenti o deboli
e proverranno da direzione variabile, al pomeriggio deboli e proverranno da Ovest. Mare poco mosso. Nessuna allerta meteo
VENERDI
12
Luglio
Sereno
Sereno
Sereno
Sereno
1 nodi variabile
8 nodi OSO
5 nodi O
3 nodi SSO
poco mosso
poco mosso
poco mosso
poco mosso
Temperatura
21°C
27°C
25°C
22°C
Precipitazioni
Assenti
Assenti
Assenti
Vento in nodi
Mare
Assenti
Domani bel tempo con sole splendente per l'intera giornata, non sono previste piogge. Durante la giornata di dopodomani la
temperatura massima registrata sarà di 27°C, la minima di 21°C, lo zero termico si attesterà a 4100 m. I venti saranno al mattino
assenti o deboli e proverranno da direzione variabile, al pomeriggio moderati e proverranno da Ovest-Sudovest. Mare poco mosso.
FARMACIE DITURNO
Ladispoli
Farmacia Comunale N.1 - P.zza G. Falcone
Tel. 06.9220125
Farmacia Comunale N.2 - V.le Europa
Tel. 06.9948230
Farmacia Comunale N.3 - Via Bari, 1
Tel. 06.9949672
Farmacia Dr. Abate Boscia Via Palo Laziale, 14
Tel. 06.9912241
Farmacia Dr. Armenio Via Parigi 39
Tel. 06.9910609
Farmacia Dr. De Michelis Via Ancona 76
Tel. 06.9947746
Farmacia Dr. Lapucci P.zza Orsa Maggiore, 2 (S.
Nicola)
Tel.
Tel. 06.99271563
Farmacia Comunale N.4 - Via Roma, 88
Tel. 06.9910952
Civitavecchia
Farmacia Al Faro Via G. B. Labat, 3
Tel. 0766.542789
Farmacia Amalfitano Largo Giovanni XXIII, 5
Tel. 0766.23800
Farmacia Calamatta Piazza Calamatta, 19
Tel. 0766.32739
Farmacia Cernusco Via M. Buonarroti, 42
Tel. 0766.23368
Farmacia Comunale Cisterna Via Degli Orti, 12
Tel. 0766.542642
Farmacia Comunale Matteotti Viale G. Matteotti, 146
Tel. 0766.20760
Farmacia Di Stefano Viale Alcide De Gasperi
Tel. 0766.500597
Cerveteri
Santa Marinella
Farmacia 1 P.zza Risorgimento, 21
Tel. 06.994.0006
Farmacia 2 Via Oriolo, 1 (Cerenova)
Tel. 06.990.2508
Farmacia 3 Via Settevene Palo, 88-90
Tel. 06.994.2038
Farmacia 4 P.zza N. Pagliuca, 3 (Due Casette)
Tel. 06.990.79292
Farmacia 5 Via Settevene Palo 81 E/F
Tel. 06.995.1514
Farmacia Pratocavalieri Dr. Morabito Via M.
Pelagalli,5
Tel 06.99551302
Farmacia Cavallini Via A. Vivaldi, 37 (Valcanneto)
Tel. 06.99206361
Farmacia Via Valdambrini, 89
Tel 0766.510087
Farmacia De Muro Via Aurelia, 304
Tel 0766.537237
Farmacia Vergati Via Aurelia, 507
Tel 0766.537537
Farmacia Scotti Via G. Lucina 1
Tel. 0766.570367
Farmacia Palombo Corso Centocelle, 24
Tel. 0766.20694
Farmacia Rossi Largo Cavour, 4/5
Tel. 0766.23182
Farmacia Sofi Viale Guido Baccelli, 22
Tel. 0766.546931
Farmacia Turchi Viale Guido Baccelli, 160
Tel. 0766.24261
Farmacia Spurio Via Centocelle, 52/54
Tel. 0766.23051
Anguillara Sabazia
Trevignano Romano
Farmacia Amirkhanian Via IV Novembre, 42
Tel. 06.9999067
Farmacia Eredi Negri Via Fausti, 5
Tel. 06.9986950
Bracciano
Farmacia Comunale n.3 Via Delle Palme
Tel. 06.99802136
Farmacia Eredi Morelli Via Odescalchi, 8
Tel. 06.9988524
Farmacia Eredi Negri Via Fausti, 5 Tel.
06.9986950
Farmacia De Cecco Via Romana, 37/45
Tel. 06.9968066
Farmacia Esa Via Dei Faggi, 1
Tel. 06.9981039
Farmacia Firriolo
Dr. Firriolo & C. Via Anguillarese,123
Tel. 06.9994115
Tarquinia
Farmacia Vernier C. Vittorio Emanuele, 37
Tel. 0766.856051
Farmacia Greco Via Delle Sirene, 20 (Lido)
Tel. 0766.864815
Manziana
Farmacia Ricci Corso V. Emanuele, 146
Tel. 06.9964367