IL CALCIO sì, ma a mODO NOSTRO

Commenti

Transcript

IL CALCIO sì, ma a mODO NOSTRO
Calcio Illustrato
Edizione Veneto
Ottobre 2014
Sommario
edizione regionale
33 - Editoriale
Il calcio sì, ma a modo nostro
34 - eccellenza
• “Sette sorelle“ al via
• I gironi e i campi
36 - promozione
• Una “mappa“ diversa
• I gironi e i campi
38 - 1ª e 2ª categoria
• Verona, che numeri!
• I gironi e i campi
42 - beach soccer
Quando l'Azzurro chiama
44 - rubrica fiscale/1
Le ultime news legislative
46 - rubrica fiscale/2
Le Società cooperative sportive
dilettantistiche
48 - rubrica fiscale/3
La Società chiede, l'esperto risponde
Comitato Regionale
Veneto
Via della Pila 1
30175 - Marghera (VE)
Tel. 041/2524111
Fax 041/2524120-2524140
[email protected]
www.figcvenetocalcio.it
IL CALCIO sì,
ma a MODO NOSTRO
Ora che i tutti campionati regionali hanno preso il via, come
sempre, sarà il campo a “parlare” in
nome del calcio
dilettanti del Veneto. C'è, però, prima
giuseppe ruzza
una breve riflessione
Presidente CR Veneto
che vorrei condividere
con voi. Quando si parla di questo sport,
spesso si sente dire che esistono diversi
modi di “fare calcio”: ebbene, mi domando, il nostro qual è? Non intendo addentrarmi in questioni legate alla tecnica, ai
sistemi di gioco o alla tattica (che, peraltro, non amo particolarmente...), tuttavia
credo che, oggi più che mai, il nostro
movimento debba interrogarsi su se
stesso, cercando di capire in quale direzione stia andando e, cosa più importante, quali obiettivi intenda raggiungere.
I numeri delle iscrizioni, ad esempio,
hanno confermato anche in seno al CRV
il progressivo “svuotamento” della
Terza Categoria, per effetto dei continui ripescaggi necessari a rimpolpare i
campionati superiori. Si tratta di un dato
molto preoccupante, senz'ombra di dubbio, perché in qualche modo vediamo
vacillare la “base” del nostro sistema,
specie per ciò che riguarda l'attività delle
Delegazioni provinciali/distrettuali.
Eppure proprio dalla Terza Categoria
emerge anche qualche “spiraglio di
luce”, quasi il segno tangibile che, pur
tra mille difficoltà, stiamo operando nella giusta direzione. Mi riferisco al progetto Pallalpiede, la squadra formata dai detenuti del carcere Due
Palazzi di Padova che nelle scorse set-
timane ha iniziato la sua avventura in
una competizione ufficiale della Lnd, la
Terza Categoria patavina, per l'appunto.
L'iniziativa, “sposata” fin da subito dal
Presidente Tavecchio e dalla Lnd, vive
grazie all'impegno dell'Associazione
Nairi Onlus e della Polisportiva San
Precario, a cui si è aggiunto il sostegno
del CR Veneto, che ha messo a disposizione della neonata Società tutta l'esperienza del Ct Valter Bedin per arrivare a
definire la rosa della squadra, per lo più
composta da atleti stranieri.
Trattandosi di un caso unico in Italia
(anche se la mia speranza è che non
rimanga tale a lungo), la vicenda dell'Asd Polisportiva Pallalpiede ha attirato
l'attenzione dei media, sia locali che
nazionali, e ha messo in luce (una volta
di più) quanto di buono ci sia nel calcio dilettanti della nostra regione.
Personalmente la ritengo una grande
vittoria, che deve riempire tutti noi di
gioia, farci esultare come se la nostra
squadra del cuore avesse appena segnato il gol decisivo in una finale di coppa.
Per rispondere alla domanda iniziale,
quindi, questo è il nostro modo di
“fare calcio”: sport come strumento di
aggregazione e integrazione, di sviluppo
sociale, oltre che (mai dimenticarlo) di
sano divertimento. Certo, i risultati del
campo rimangono importantissimi, per
le Società in primis, ma ricordiamoci che
la “missione” del nostro movimento
rimane qualcosa di più “elevato”. Il calcio sì, ma a modo nostro. Pur tra tante
difficoltà e problemi da risolvere, non
avrei saputo immaginare un inizio di
stagione più ricco di speranza per il
Comitato Veneto.
c a m p i o n at i
eccellenza > fischio d'inizio
“sette P
sorelle“
al via!
Ciascuna provincia del Veneto
è rappresentata da almeno
due squadre nel campionato
di Eccellenza 2014/15: Treviso
“regina” con 9 formazioni, seguita
da Verona con 7 e Venezia con 5
rovincia che vai, Eccellenza che trovi. Il detto lo
abbiamo coniato apposta
per l'occasione, del resto
si presta perfettamente allo scopo
di descrivere il quadro geografico
della massima categoria regionale
in questa nuova stagione. Ciascuna delle sette province del Veneto,
infatti, è rappresentata da almeno
due squadre nel campionato di
Eccellenza 2014/2015.
In testa a questa speciale classifica troviamo la provincia di Treviso,
presente con ben nove compagini (Liapiave, LiventinaGorghense,
Nervesa, Treviso, Union QDP, Union
Quinto, Vittorio Falmec S.M. Colle),
tutte inserite nel girone B. Non una
sorpresa, considerata la qualità che
da anni il calcio dilettantistico della
Marca propone fin dai campionati
giovanili, così come non sorprende
il secondo posto della provincia di
Verona, la cui Delegazione Figc è la
più nutrita del Veneto per numero
di Società e tesserati. Sette le formazioni scaligere al via del campionato di Eccellenza (Ambrosiana,
Bardolino 1946, Cerea, Oppeano,
Sambonifacese, Team S.Lucia Golosine, Vigasio), anch'esse “addensate” in unico raggruppamento, questa
volta nel girone A.
Il terzo gradino del podio se lo aggiudica un territorio che forse può
invidiare qualcosa agli altri in termini numerici assoluti, ma certamente
non a livello qualitativo, considerate
le cinque compagini schierate nella
massima categoria regionale: si tratta
della provincia di Venezia, rappresentata dal Dolo 1909 nel girone A
e da Calvi Noale, FC Mestrina 1929,
Laguna Venezia 2011 e Passarella 93
nel girone B.
Una doverosa
premessa
La nostra “guida” ai
campionati regionali
2014/2015 sarebbe
stata certamente più
esaustiva avendo la
possibilità di
pubblicare i calendari
completi di Eccellenza,
Promozione, Prima e
Seconda Categoria.
Purtroppo, per ovvie
ragioni di spazio
(altrimenti avremmo
dovuto fare un “torto”
alle categorie
inferiori...), abbiamo
dovuto optare per una
soluzione più sintetica,
una sorta di “bignami”
della nuova stagione.
Nelle prossime pagine,
dunque, tracceremo un
quadro geografico/
statistico della
composizione dei
gironi di ciascun
campionato, a cui si
aggiungeranno alcuni
“flash” sulle partite
clou (leggasi i derby)
in programma nella
regular season.
34 il calcio illustrato • ottobre 2014
-
,
a
-
-
a
-
Calcio Illustrato
Edizione Veneto
Seguono, rispettivamente, con
quattro formazioni la provincia di
Padova (Campodarsego, Piovese e
Pozzonovo nel girone A, più la “solitaria” Vigontina nel girone B) e con
tre quella di Vicenza (Calcio Sarcedo, Marosticense e Montecchio Maggiore, tutte inserite nel girone A).
Ultime ma non ultime, per diversi motivi, le province di Belluno e
Rovigo, che possono vantare due
squadre ciascuna in Eccellenza:
nel girone B troviamo le bellunesi
Feltreseprealpi e Union San Giorgio
Sedico, mentre nel girone A ecco le
rodigine Adriese e Loreo.
TEMPO DI DERBY
Almeno due squadre per provincia
significa anche almeno un derby
per provincia. Certo, calendario alla
mano, se si prendono in considerazione Treviso e Verona, gli scontri
tra “cugini” diventano praticamente
routine: basti pensare che nel girone
B la media è di due sfide tra formazioni della Marca per ciascuna
giornata (con punte anche di tre),
mentre nel girone A una sola giornata, l'undicesima, non prevede confronti tra squadre scaligere.
Più interessante andare a spulciare il calendario per trovare i derby
delle province meno rappresentate
in termini numerici. Per quanto riguarda le veneziane del girone B, le
giornate da segnare con il cerchietto
rosso sono la seconda (Calvi NoalePassarella), la quinta (FC MestrinaCalvi Noale), la settima (Laguna
Venezia-Calvi Noale), l'ottava (FC
Mestrina-Laguna Venezia), l'undicesima (Passarella 93-Laguna Venezia) e la dodicesima (FC MestrinaPassarella 93).
Tre derby ciascuna, invece, per le
province di Padova e Vicenza. Le patavine inserite nel girone A si affronteranno alla settima giornata (Pozzonovo-Campodarsego), alla decima
(Campodarsego-Piovese) e alla dodicesima (Pozzonovo-Piovese). Nello
stesso girone, alla prima giornata
già un incrocio tra squadre beriche
(Montecchio Maggiore Marosticense), cui seguiranno quelli del quinto
turno (Montecchio Maggiore-Calcio
Sarcedo) e del quattordicesimo
(Calcio Sarcedo-Marosticense).
Per finire, un solo derby (ma forse
proprio per questo più sentito) per
Belluno e Rovigo: Union San Giorgio
Sedico e Feltreseprealpi (girone B) si
troveranno opposte all'undicesima
giornata (peraltro, in contemporanea con un derby veneziano e ben tre
trevigiani), mentre il confronto tra
Loreo e Adriese (girone A) è in programma alla nona giornata.
n
ai nastri
di partenza
Nella foto in basso
a sinistra,
il Segretario
del CR Veneto
Alessandro
Borsetto
impegnato
nella lettura della
prima giornata
del campionato
di Eccellenza
durante la
presentazione
dei calendari
2014/2015,
tenutasi a Mestre,
nella sede
regionale del
“Gazzettino“
eccellenza
GIRONE A
ADRIESE (Campo Comunale “Bettinazzi“ A, via Bettinazzi 1, Adria) • AMBROSIANA
(Comunale “Montindon“ 1° sintetico, via A. Volta - Domegliara, S.Ambrogio di
Valpolicella) • BARDOLINO 1946 (Campo Comunale, via dello Sport 3, Bardolino
Quaiara) • CALCIO SARCEDO (Campo Comunale, via dalla Chiesa, Sarcedo) •
CAMPODARSEGO (Comunale, via Olmo 16, Campodarsego) • CEREA (Comunale
Pelaloca Cerea, via Monti Lessini, Cerea Pelaloca) • DOLO 1909 (Stadio Comunale
“W. Martire“, viale dello Sport 8, Dolo Imp. Sportivi) • LoREO (Loreo Comunale, via
XXV Aprile - Valeselle, Loreo) • MAROSTICENSE (Campo Comunale Marostica, via
Ravenne 23, Marostica) • MONTECCHIO MAGGIORE (Campo Comunale, via del
Vigo 11, Montecchio Maggiore) • OPPEANO (impianto sportivo “Le Fratte“ 1°, via
Marcolongo, Oppeano) • PIOVESE (Stadio Comunale “Vallini“, via Madonna delle
Grazie 31, Piove di Sacco) • POZZONOVO (Campo principale “V. Favaro“, via Favaro
2, Pozzonovo) • Sambonifacese (Stadio “R. Tizian“ campo principale, via Fiume,
S.Bonifacio) • Team S.Lucia Golosine (Campo Comunale di Verona, via S.
Elisabetta) • Vigasio (Comunale “Alzeri“ 1°, via Alzeri, Vigasio)
la mappa
PROV. DI TREVISO
Squadre partecipanti: 9
Gironi: B (9)
Derby: tutte le giornate
GIRONE B
CALCIO ISTRANA 1964 (Campo Comunale 1, via Capitello, Istrana) • Calvi Noale
(Campo Comunale principale, via dei Tigli 12, Noale) • Mestrina 1929 (Comunale “F.
Baracca“, via Baracca, Venezia Mestre) • FELTRESEPREALPI (Stadio Comunale
“Zugni Tauro“, via Negrelli 5, Feltre) • LAGUNA VENEZIA 2011 (Comunale Murano,
Centro Sportivo “S.Mattia“, Venezia Murano) • Liapiave (Campo Principale “G. Giol“,
via Rai, S. Polo di Piave) • Liventinagorghense (Stadio Comunale Motta Livenza,
via De Gasperi, Motta di Livenza) • Nervesa (Campo Sportivo “G. Viani“, via G.G.
Zompini 25, Nervesa della Battaglia) • Opitergina (Comunale di Oderzo, via Stadio
4) • Passarella 93 (Stadio “Zanutto San Donà“, via Pralongo, S.Donà di Piave) •
Treviso (Stadio Comunale “O. Tenni“, via U. Foscolo 3, Treviso) • Union Qdp (Campo
Comunale Moriago D.B. 1°, via degli Alpini 2, Moriago della Battaglia) • Union
Quinto (Stadio Comunale “Quinto“ di Treviso, via Tenni 5) • UNION S.GIORGIO
SEDICO (Stadio Comunale Sedico, via Stadio 42, Sedico Ricolt) • Vigontina
Calcio (Comunale principale, via A. Moro, Vigonza Busa) • VITTORIO FALMEC S.M.
COLLE (Stadio Comunale “Paolo Barison“, via Buonarotti, Vittorio Veneto)
PROV. DI VERONA
Squadre partecipanti: 7
Gironi: A (7)
Derby: tutte le giornate (eccetto l'11ª)
PROV. DI PADOVA
Squadre partecipanti: 4
Gironi: A (3) e B (1)
Derby: 7ª, 10ª, 12ª giornata nel Gir. A
PROV. DI BELLUNO
Squadre partecipanti: 2
Gironi: B (2)
Derby: 11ª giornata
PROV. DI VENEZIA
Squadre partecipanti: 5
Gironi: A (1) e B (4)
Derby: 2ª, 5ª, 7ª, 8ª, 11ª e 12ª
giornata nel Gir. B
PROV. DI VICENZA
Squadre partecipanti: 3
Gironi: A (3)
Derby: 1ª, 5ª, 14ª giornata
PROV. DI ROVIGO
Squadre partecipanti: 2
Gironi: A (2)
Derby: 9ª giornata
ottobre 2014 • il calcio illustrato
35
c a m p i o n at i
promozione > fischio d'inizio
UNA ”MAPPA”
diversa
Campionato di Promozione
senza formazioni bellunesi
al via, ma con un calendario
ricco di derby. E Verona
“scippa” il primato di provincia
più rappresentata a Treviso,
scavalcata anche da Vicenza
la mappa
PROV. DI VERONA
Squadre partecipanti: 17
Gironi: A (16) e C (1)
Derby: tutte le giornate nel Gir. A
36 il calcio illustrato • ottobre 2014
S
e l'Eccellenza, come abbiamo
visto, vivrà una stagione all'insegna delle “sette sorelle”, altrettanto non si può dire del
campionato di Promozione 2014-2015,
che non potrà contare sulla presenza
di formazioni bellunesi. Poco male, si
dirà, visto che l'unica “rappresentante”
ancora attiva lo scorso anno, l'Union San
Giorgio Sedico, ha salutato la compagnia
per volare in Eccellenza. In ogni caso, la
“questione bellunese” non marca l'unica
differenza sostanziale rispetto alla “mappa” del campionato di Eccellenza, perché
PROV. DI VICENZA
Squadre partecipanti: 15
Gironi: B (10) e C (5)
Derby: tutte le giornate nel Gir. B;
1ª, 2ª, 4ª, 6ª, 7ª, 8ª, 10ª, 13ª, 14ª, 15ª
giornata nel Gir. C
PROV. DI TREVISO
Squadre partecipanti: 13
Gironi: B (4) e D (9)
Derby: 1ª, 2ª, 7ª, 9ª, 10ª, 12ª nel Gir. B;
tutte le giornate nel Gir. D
in Promozione cambia anche la provincia
“regina” per numero di squadre iscritte:
si tratta di Verona e delle sue 17 “portabandiera”. Nucleo di questo predominio il girone A, al via con un en plein di
16 scaligere (Alba Borgo Roma, Aurora
Cavalponca 2009, Belfiorese, Cadidavid,
Calcio Caldiero Terme, Castelnuovosandrà, Concordia, Garda, Lugagnano, Montebaldina Consolini, Provese, San Martino
Speme, Sona M. Mazza, Valgatara, Virtus
e Zevio) mentre la sola Pro Hellas Monteforte gioca “fuori casa”, nel girone C.
Treviso, che in Eccellenza aveva il predominio numerico, in Promozione deve
cedere anche la seconda piazza in favore di Vicenza, forte delle sue 15 squadre
iscritte. In questo caso, tuttavia, non troviamo un “gruppone” unico (come accaduto per le veronesi), bensì due blocchi
distinti: dieci formazioni beriche sono
inserite nel girone B (AC Nove Stefani
Consulting, Azzurra Sandrigo, Calido-
PROV. DI PADOVA
Squadre partecipanti: 9
Gironi: B (2) e C (7)
Derby: 12ª giornata nel Gir. B; tutte
le giornate nel Gir. C (eccetto la 3ª)
PROV. DI VENEZIA
Squadre partecipanti: 8
Gironi: C (1) e D (7)
Derby: tutte le giornate nel gir. D
PROV. DI ROVIGO
Squadre partecipanti: 2
Gironi: C (2)
Derby: 13ª giornata
PROV. DI BELLUNO
Squadre partecipanti: nessuna
:
i
,
o
s
-
e
-
-
i
-
Calcio Illustrato
Edizione Veneto
nense, Cartigliano, Eurocalcio 2007, Football Valbrenta, Mussolente, Petra Malo,
Schio Torre Valli e Summania), altre cinque nel girone C (Boca Ascesa Val Liona,
Cerealdocks Camisano, Longare Castegnero, Seraticense e Sitland Rivereel).
La provincia di Treviso, come anticipato, è al terzo posto delle graduatoria,
con 13 formazioni al via. Quattro di esse
(Campigo, Concordia Calcio 1974, Cornuda Crocetta 1920, Godigese) danno
battaglia (insieme a due squadre padovane) alle vicentine del girone B, le restanti
nove (Codognè, Conegliano 1907, Eclisse
Carenipievigina, Gorghense, Ponzano
Calcio, Portomansuè, San Gaetano Calcio, Union Vi.Po. e Vazzolese) popolano,
invece, il girone D.
Ancora giù dal podio Padova, ferma a
nove squadre iscritte al campionato di
Promozione. Oltre alle due del girone B
(Ambrosiana Trebaseleghe e Borgoricco),
troviamo sette compagini patavine (Cal-
cio Mestrino, Calcio Saonara Villatora,
Legnarese Casone, Ponte San Nicolò Polverara, Solesinese, Torre e Vigolimenese)
nel girone C. Nello stesso raggruppamento, troviamo una delle otto formazioni
veneziane al via, l'Unione Graticolato.
Le altre sette (Città di Musile, FavaroMarcon, Fossaltese, Julia Saggitaria, Maerne,
Portogruaro Calcio e Real Martellagoso)
sono tutte nel girone D, quasi perfettamente in equilibrio tra la provincia di Venezia e quella di Treviso.
Solo due, infine, le squadre rodigine,
Altopolesine e Union Vis, che quantomeno, però, si consoleranno con un bel derby,
essendo entrambe inserite nel girone C.
A SUON DI DERBY
Detto di Rovigo e del suo unico derby
(in programma alla 13ª giornata), il calendario di Promozione propone sfide tra
“cugini” quasi ogni domenica in tutti
i raggruppamenti, a partire ovviamente
dal girone A, composto da sole squadre
veronesi. Non molto diversa, del resto,
la situazione nei gironi B, C e D: il primo
vedrà disputarsi almeno due incroci tra
formazioni vicentine per ciascun turno di
campionato, il secondo prevede una sola
giornata di “pausa” (la 3ª) negli incontri
tra padovane, mentre il terzo vivrà di derby continui tanto sul versante trevigiano
quanto su quello veneziano.
Qualche “cerchietto rosso” in meno sul
calendario delle squadre vicentine inserite nel girone C, che comunque si affronteranno tra di loro in ben dieci giornate su 15, e su quello delle trevigiane del
girone B, l'una opposta all'altra al primo,
secondo, settimo, nono, decimo e dodicesimo turno di campionato. Oltre alla sfida
tra le due rodigine del girone C, l'unico
altro derby “solitario” è previsto tra le padovane Ambrosiana Trebaseleghe e Borgoricco nel girone B: gara in programma
alla 12ª giornata.
n
promozione
GIRONE A
GIRONE B
AC NOVE STEFANI CONSULTING (Stadio Comunale Nove, via G. Galilei, Nove) •
Ambrosiana Trebaseleghe (Campo “Gaetano Scirea“, via Don Bosco,
Trebaseleghe) • Azzurra Sandrigo (Campo Comunale di Sandrigo, via Capitello,
Sandrigo) • Borgoricco (Campo Comunale, via Scardeone, Borgoricco) •
Calidonense (Campo Comunale, via Torino, Caldogno) • Campigo (Comunale “S.
Baggio“, via Danelli 1, Castelfranco Veneto) • Cartigliano (Comunale principale, via
Lungo Brenta, Cartigliano) • Concordia Calcio 1974 (Stadio Comunale Fonte, via
Gastaldia 5, Fonte Onè) • Cornuda Crocetta 1920 (Comunale Cornuda, via della
Pace, Cornuda) • Eurocalcio 2007 (Stadio Comunale Cassola, via Brig. Cadore,
Cassola S. Giuseppe) • Football Valbrenta (Stadio Comunale S. Nazario, via XXV
Aprile, San Nazario) • Godigese (Castello di Godego Principale, via Piave, Castello di
Godego) • Mussolente (Campo Comunale di Casoni di Mussolente, via D. Alighieri)
• Petra Malo (Campo Comunale Malo, via Martiri della Libertà, Malo) • Schio
Torre Valli (Comunale “De Rigo“, via Mantova, Schio) • SUMMANIA (Campo
Comunale, via Rizzardini, Piovene Rocchette)
GIRONE C
ALTOPOLESINE (Comunale C, via Castello 2, Castelmassa) • Boca Ascesa Val
Liona (Comunale di Grancona Campo B, via Pederiva) • Calcio Mestrino
(“Nereo Rocco“, via F. Filzi 3, Mestrino) • Calcio Saonara Villatora (Stadio
Comunale Villatora, viale dello Sport, Saonara Villatora) • Cerealdocks
Camisano (“Cav. G. Dal Maso“, via Stadio 11, Camisano Vicentino) • Legnarese
Casone (Comunale di Legnaro, via dello Sport) • Longare Castegnero (Stadio
Comunale, via dei Martinelli, Longare) • Ponte San nicolò Polverara
(Comunale “Via 11 Settembre“, via San Fidenzio, Polverara) • Pro Hellas
Monteforte (Campo “Mazzola“ Monteforte, viale Olimpia, Monteforte
D'Alpone) • Seraticense (Campo Comunale di Sarego, via Valle) • Sitland
Rivereel (Campo Sportivo Comunale, via Pozzetto, Albettone) • Solesinese
(Campo Comunale, via Papa Giovanni XXIII 2/a, Solesino) • Torre (Padova Località
Torre, via Luxardo 2a) • Union Vis (Comunale di Lendinara, via Perolari) • Unione
Graticolato (Campo Comunale Caltana, via Cavour Caltana, S.Maria di Sala
Caltana) • Vigolimenese (Comunale Di Limena, via Garolla)
GIRONE D
ALBA BORGO ROMA (Campo “Avanzi“ Borgo Roma, via Flavio Gioia - Copernico,
Verona) • Aurora Cavalponica 2009 (Campo Comunale S.Gregorio, via
Lavagnoli, Veronella San Gregorio) • Belfiorese (Campo Comunale di Belfiore, via
Fanin 10) • Cadidavid (Campo Parrocchiale, via Arcole, Verona Cadidavid) •
Caldiero Terme (Campo Comunale “Berti“, via Ponte Rotto, Caldiero) •
CASTELNUOVOSANDRà (Comunale “Panciera“, via Oregolo, Castelnuovo del
Garda) • CONCORDIA (Campo Comunale di Verona, via Zorzi) • GARDA (Campo
Principale Turisendi, via Turisendi, Garda Risare) • Lugagnano (Stadio Comunale,
via Stadio, Sona Lugagnano) • Montebaldina Consolini (Campo Comunale 1°
di Caprino Veronese, via De Gasperi) • Provese (Campo Parrocchiale, Piazzale
S.Biagio, S.Bonifacio Prova) • San Martino Speme (Stadio Comunale “Borgo
Vittoria“, via Acqui - via Pasubio, S.Martino Buon Albergo) • Sona M.Mazza
(Comunale di Sona Val di Sandra, via Casella) • Valgatara (Comunale Valgatara,
via Appenheim, Marano Valpolicella Valgatara) • VIRTUS (Campo “M. Gavagnin“ di
Verona, via Montorio) • Zevio Comunale “L. Todeschini“, via Roma)
città DI MUSILE (Comunale “Renato Davanzo“, via Argine S.Marco Inferiore, Musile
di Piave) • Codognè (Comunale Codognè, via De Amicis) • Conegliano 1907
(Stadio Comunale “N. Soldan“, via Stadio 2, Conegliano) • Eclisse Carenipievigina
(Stadio “Eclisse Carenipievigina“, via Stadio 14, Pieve di Soligo) • Favaromarcon
(Comunale “Favaro Veneto“, via Monte Cervino, Venezia Favaro Veneto) •
FOSSALTESE (Stadio Comunale, via Olimpia, Fossalta di Portogruaro) • Gorghense
(Comunale 1°, via Postumia dei Molini 4, Gorgo al Monticano) • Julia Sagittaria
(Stadio Comunale “Concordia“, via Gabriella, Concordia Sagittaria) • Maerne (Nuovi
impianti sportivi Maerne, via Olmo, Martellago Olmo Maerne) • Ponzano (Stadio
Comunale “Bepi Pizzolon“, via Bellato, Ponzano Veneto Paderno) • Portogruaro
(Stadio P.G. Mecchia, via Cadorna, Portogruaro) • Portomansuè (Campo “Molin
Paolo“, via Molin, Mansuè) • Real Martellago (Stadio Comunale, via Trento,
Martellago) • San Gaetano Calcio (Comunale, via delle Alte Mute 17, Montebelluna S.Gaetano) • Union Vi.Po. Treviso (Comunale “Catena-Marconi“, via Marconi,
Villorba Catena) • VAZZOLESE (Comunale di Vazzola, via Cal di Prada)
ottobre 2014 • il calcio illustrato
37
c a m p i o n at i
prima e seconda categoria > fischio d'inizio
verona
che numeri!
La provincia scaligera si
conferma “regina” anche in
Prima e Seconda Categoria,
mentre Vicenza e Padova
si spartiscono gli altri due
gradini del podio. Posizioni
“congelate” dalla quarta in giù
V
erona, sempre Verona. La
provincia scaligera si conferma
la più rappresentata in termini
numerici anche nei campionati di Prima (28 squadre all'attivo: 16 nel
girone A e 12 nel B) e Seconda Categoria
(56), dove può vantare l'en plein in tre gironi (A, B e D), oltre alle otto formazioni
inserite nel girone C. Vicenza, invece,
mantiene la piazza d'onore in Prima (26
squadre: 4 nel girone B, 15 nel girone
C, 1 nel girone E e 6 nel girone F), ma si
deve “accontentare” del terzo posto
in Seconda, nonostante le 51 compagini
all'attivo (8 nel girone C, 13 nel girone E,
16 nel girone F, 10 nel girone G e 4 nel girone M). Finalmente sul podio Padova:
terza provincia per numero di squadre in
Prima Categoria (24: 1 nel girone C, 7 nel
girone D, 13 nel girone E, 3 nel girone F),
seconda in... Seconda (55 formazioni: 3
nel girone E, 6 nel girone G, 14 nel girone
I, 16 nel girone L, 12 nel girone M, 3 nel
girone N e 1 nel girone Q).
“Congelate”, infine, le altre posizioni
della graduatoria. Treviso è quarta sia in
Prima (23 squadre: 7 nel girone F, 13 nel
girone G e 3 nel girone H) che in Seconda
Categoria (34 formazioni: 2 nel girone O,
16 nel girone P, 15 nel girone Q, 1 nel girone R). Venezia segue al quinto posto:
16 squadre in Prima (1 nel girone D, 2 nel
girone E e 13 nel girone H) e 29 in Seconda (2 nel girone I, 13 nel girone N e 14 nel
girone O). Sesta piazza per Rovigo (8
formazioni nel girone D di Prima, 16 nel
girone H di Seconda) e settima per Belluno (3 compagini nel girone G di Prima,
15 nel girone R di Seconda).
n
la mappa
prima categoria
PROV. DI TREVISO
Squadre partecipanti: 23
Gironi: F (7), G (13) e H (3)
PROV. DI VERONA
Squadre partecipanti: 28
Gironi: A (16) e B (12)
PROV. DI VENEZIA
Squadre partecipanti: 16
Gironi: D (1), E (2) e H (13)
PROV. DI VICENZA
Squadre partecipanti: 26
Gironi: B (4), C (15), E (1) e F (6)
PROV. DI ROVIGO
Squadre partecipanti: 8
Gironi: D
PROV. DI PADOVA
Squadre partecipanti: 24
Gironi: C (1), D (7), E (13), F (3)
PROV. DI BELLUNO
Squadre partecipanti: 3
Gironi: G
seconda categoria
PROV. DI TREVISO
Squadre partecipanti: 34
Gironi: O (2), P (16), Q (15) e R (1)
PROV. DI VERONA
Squadre partecipanti: 56
Gironi: A (16), B (16), C (8) e D (16)
PROV. DI PADOVA
Squadre partecipanti: 55
Gironi: E (3), G (6), I (14), L (16), M
(12), N (3) e Q (1)
PROV. DI VICENZA
Squadre partecipanti: 51
Gironi: C (8), E (13), F (16), G (10)
e M (4)
38 il calcio illustrato • ottobre 2014
PROV. DI VENEZIA
Squadre partecipanti: 29
Gironi: I (2), N (13) e O (14)
PROV. DI ROVIGO
Squadre partecipanti: 16
Gironi: H
PROV. DI BELLUNO
Squadre partecipanti: 15
Gironi: R
:
n
,
3
l
,
-
-
,
Calcio Illustrato
Edizione Veneto
prima categoria
GIRONE A
GIRONE B
Arbizzano (Comunale “E. Pace“, via Camarele 37, Negrar S.Maria Arbizzano) •
Audace Calcio (Tiberghien, via Cimitero 26, Verona S.Michele) • Avesa H.S.M.
(Comunale “Avesani“, via Santini 72, Verona) • Bussolengo (Campo Comunale 1°, via
Molinara, Bussolengo) • Castel D'Azzano (“E.Padovani“, via Alighieri, Castel
D'Azzano) • Croz Zai (Comunale “Bruno Meneghello“, via Lussemburgo 2, Verona) •
Gabetti Valeggio (Comunale 1°, via Barbarani, Valeggio sul Mincio) • Olimpica
Dossobuono (Centro Sportivo Dossobuono, via della Maddalena, Villafranca di
Verona Dossobuono) • Pastrengo 2006 (Comunale, via Rovereto, Pastrengo) •
Pedemonte (Comunale, via S.Sofia, S.Pietro in Cariano Pedemonte) • Povegliano
Veronese (Comunale 1°, Piazza San Rocco, Povegliano Veronese) • Pozzo
(Comunale “N. Pasetto“, via M. Pastello, S.Giovanni Lupatoto) • Raldon (Comunale
principale, via S.Giovanni Bosco, S.Giovanni Lupatoto) • S.Giovanni Lupatoto
(“Battiston“ 1°, via XXIV Maggio 75, S.Giovanni Lupatoto) • S.ZENO (Campo “A. Ligabò“,
via C. Colombo 2, Verona) • VALPOLICELLA (Comunale 1°, via Progni, Fumane)
ALBARONCO (Comunale di Ronco all'Adige, via Mazzini) • Bevilacqua
(Comunale Bevilacqua, via Pontepitocco, Bevilacqua) • Tezze (Piacentini Concato
Tezze, via Ghisa, Arzignano Tezze) • Casaleone 1956 (Campo Sportivo “Dott.
Bertoldi“, via De Coubertin, Casaleone) • Chiampo (Comunale, via Stadio,
Chiampo) • Ronca (Comunale di Montecchia Di Crosara, via S.Pietro) • Illasi
(Comunale di Illasi, via Olimpia) • Isola Rizza (Comunale di Isola Rizza, via
Sabbionare) • Lonigo (Stadio Comunale Mancassola, via Turati, Lonigo) •
Montorio (Comunale principale, via dei Cedri, Verona Montorio) • Nogara
(Centro Sportivo Nogarese, via G. Onesti, Nogara) • Real Monteforte (Campo
“Fa.Lou.Sal.“ 1°, via Conciliazione, Monteforte D'Alpone Costalunga) • Real S.
Zeno (Stadio “Dal Molin“ Arzignano, via Consolini, Arzignano) • Sanguinetto
Venera (Comunale 1°, via Dietro Castello Sinopoli, Sanguinetto) • Scaligera
2003 (Comunale di Isola della Scala, via Tiro a Segno) • Union Grezzana
(Campo Comunale, Piazzale Olimpia - viale Industria, Grezzana)
GIRONE C
ATLETICO VI EST (Comunale, via Einaudi, Vicenza Riviera Berica) • B.P. 93 (Comunale
“E. Peri“, via Chiesa, Bressanvido) • Carmenta (Campo parrocchiale, via Trento,
Carmignano di Brenta) • Cornedo (Comunale “A. Santagiuliana“, via A. De Gasperi,
Cornedo Vicentino) • Costabissara (Comunale, via Venezia, Costabissara) •
Fimarc (Centro Sportivo dal Lago 1°, via Fontega - sintetico, Arcugnano Fontega) •
Isola Castelnovo (Comunale 1°, via Vallorcola, Isola Vicentina) • Lc Calcio
(Comunale, via Matteotti, Lugo Vicenza) • Leodari Vicenza (Comunale 2°, via
Pascoli, Vicenza) • Marola (Comunale “Bressan“, via dei Cedri, Torri di Quartesolo
Marola) • Poleo Aste (Comunale 1°, via Asolo, Schio Magrè) • Prix Dueville
Passodiriva (Comunale, via dello Sport, Dueville) • Quinto Vicentino
(Comunale “A. Berto“, via Fabio Fizi, Quinto Vicentino) • Sanvitocatrenta
(Campo Sportivo “L. Battistin“, via Saletti, S.Vito di Leguzzano) • Sovizzo Calcio
(Comunale 1°, via Montesuperga 42, Sovizzo) • VIRTUS RECOARO VI EST (Campo
parrocchiale S.Benedetto, via Coltura Camisana, Vicenza Bertesinella)
GIRONE D
ARZERGRANDE (Comunale, via V. Emanuele III, Codevigo) • Azzurra Due
Carrare (Comunale principale, via Pontemanco 1, Due Carrare) • Badia
Polesine (Campo “Martiri Villamarzana“ A, via Martiri di Villamarzana, Badia
Polesine) • Boara Pisani (Comunale, via dello Sport 13, Boara Pisani) •
Cavarzere (Comunale “Beppino di Rorai“, via Piva 1/1, Cavarzere) • Castelbaldo
Masi (Comunale, via Roma, Castelbaldo) • Crespino Guarda Veneta (Campo
“F.lli Ballarin“, via Kennedy 4, Crespino) • Due Stelle (Comunale, Piazza Ungheria,
Brugine) • La Rocca Monselice (Comunale, via S.Filippo 11, Monselice) •
Papozze 2009 (Comunale “Papozze“, via Rotta 1, Papozze Rotta) • Pettorazza
(Comunale “Pettorazza Grimani“, via Santuario, Pettorazza Grimani) • Scardovari
(Comunale “Scardovari“ A, Viale Repubblica, Porto Tolle Scardovari) • Stientese
(Stienta Comunale Dr.G.Boccato, Via Anna Frank, Stienta) • Stroppare (Campo
principale, via Favaro 2, Pozzonovo) • Tagliolese (Comunale, via Stadio, Taglio di
Po) • Villanovese (Comunale, via della Libertà, Villanova del Ghebbo)
GIRONE E
GIRONE F
ALBIGNASEGO (Comunale “M. Montagna“, via S.Tommaso 32, Albignasego) • Ardisci
E Spera (Campo principale, via Zuanon, S.Giorgio delle Pertiche) • Calcio Rubano
(Sarmeola di Rubano-C.Zanin, via Borromeo 30, Rubano Sarmeola) • Campetra
Savio (Comunale, via Corso, Camposampiero) • Campodoro Limena (Campo
principale, via Lissaro 50, Campodoro) • Curtarolese 97 (Comunale, via Kennedy,
Curtarolo) • Due Monti (Impianti Sportivi San Marco, via Valsolda, Montegalda) •
Fossò (Comunale 1°, viale dello Sport, Fossò) • Gregorense Trinitas Pontevi
(Campo principale di via Pontevigodarzere 143, Padova) • Loreggia (Campo principale, via dello Sport, Loreggia) • Maserà (Campo principale, via delle Olimpiadi 23,
Maserà di Padova) • Mellaredo (Comunale 1°, via Caenassi 11, Pianiga Mellaredo) •
Plateolese (Comunale, via Contarini 23, Piazzola Sul Brenta) • SACCOLONGO
(Saccolongo viale Sport, Viale dello Sport, Saccolongo) • SAN GIORGIO IN BOSCO
(Comunale, via Dino Trento, S.Giorgio in Bosco) • UNIONE CADONEGHE 1957
(Mejaniga-M.L.King, viale della Costituzione, Cadoneghe località Mejaniga)
ALTIVOLESE MASER (Comunale princ., via Laguna 29/1, Altivole) • Caerano (Stadio
Comunale, via della Pace, Caerano S.Marco) • Fossalunga (Comunale, via G.
Lazzati, Vedelago Fossalunga) • Calcio Rosà (Comunale, via Mons. Filippi - via de
Fanti, Rosà) • Fulgor Trevignano (Comunale, via Cavour Falzè, Trevignano) •
Pianezze (Comunale, via Sandri 8, Pianezze S.Lorenzo) • Radio Birikina
Luparense (Comunale, via Leonardo 7C, S.Martino di Lupari) • Rossano
(Comunale, via Cusinati, Rossano Veneto) • Salvatronda (Comunale 1°, via
Cerchiara, Castelfranco Veneto) • Sp Calcio 2005 (Stadio Comunale “Onigo“, via del
Cristo, Pederobba Onigo) • Stella Azzurra S.Anna (Comunale “Iaco Carlesso“,
via Ca' Diedo Cusinati, Rosà Cusinati) • Torreselle (“S.Pio X“, via Piave, Piombino
Dese Torreselle) • Union Camposanmartino (Campo princ., via Caselle 8, Campo
S. Martino) • VEDELAGO (Comunale “A.Bolge“, via G. Marconi 67, Vedelago) • VIRTUS
CASSOLA 2013 (Comunale “D.Bonamico“, via Rossano S.Giovanni Bosco, Cassola) •
VIRTUS ROMANO (Comunale, via B. Marcello 2, Romano d'Ezzelino S.Giacomo)
GIRONE G
Barbisano Eclisse (Campo principale, via Cimitero, Pieve di Soligo Barbisano) •
Cordignano (Comunale, via De Coubertin, Cordignano) • Calcio Paese (Comunale,
via Sovernigo, Paese Porcellengo) • Castagnole (Comunale, via S.Pio X 28, Paese
Castagnole) • Cavarzano Oltrardo (Campo de Nogher 1°, via A. di Foro Cavarzano,
Belluno Cavarzano) • Cisonese Mob. Callesella (Comunale, via Brando
Brandolini, Cison di Valmarino) • Fontanelle (Comunale, via Kennedy 1, Fontanelle)
• Fregona (Comunale 1°, Via Concia, Fregona) • Godega (Comunale, Piazzale Fiera
2, Godega S.Urbano) • Itlas S.Giustina Serravalle (Campo parrocchiale, via
Capretta 13, Vittorio Veneto S.Giustina) • Lovispresiano (Stadio Comunale, via U.
Foscolo-Piazzale Olimpia, Presiano) • Plavis (Comunale 1, via Pulliere 20, S.Giustina
Bellunese) • Postioma (Comunale, via Postumia Romana, Paese Postioma) •
SANTALUCIA SUSEGANA (Stadio, via Roma, S.Lucia di Piave) • Vittsangiacomo
(Campo parrocchiale, via Margogne 1, Vittorio Veneto S.Giacomo D.V.) • Z.T.L.L.
SINISTRA PIAVE (Comunale “Serafino Barp“, via Cavassico Inf. 201, Trichiana Vanei)
GIRONE H
CAORLE (Stadio Comunale “G. Chiggiato“, Piazzale Olimpia, Caorle) • Spinea
(Comunale “Salvator Allende“, viale San Remo, Spinea) • Casier Dosson (Comunale
Dosson 1°, via Santi 6, Casier Dosson) • Cavallino (Centro Sportivo Comunale, via
Pordelio, Cavallino Tre Porti) • Città Di Venezia (Campo “Burano Mazzorbo“,
Fondamenta S.Caterina Mazzorbo, Venezia Burano) • GAZZERAOLIMPIA
CHIRIGNAGO (Campo principale, via Calabria 43, Venezia Mestre) • Gruaro
(Comunale, via Marconi, Gruaro) • Jesolo (Centro Sportivo “A. Picchi“, via Equilio 1,
Jesolo Lido) • La Salute (Campo sportivo secondario, corso Cavour La Salute, S.
Stino di Livenza) • Mestre (Comunale “Zelarino“, via Castellana, Venezia Zelarino) •
Miranese (Stadio Comunale, Via Matteotti, Mirano) Noventa (Comunale, via
Calnova, Noventa di Piave) • Robeganese Fulgor Salzano (Stadio Comunale,
via Mazzini, Salzano) • Silea (Comunale 1°, via Cendon, Silea) • Treporti (Centro
Sportivo Atleti Azzurri d'Italia, via Pisani Ca' Savio, Cavallino Tre Porti) • ZERO
BRANCO 1932 (Stadio “Parlotti“, via Taliercio 31, Zero Branco)
ottobre 2014 • il calcio illustrato
39
c a m p i o n at i
prima e seconda categoria > fischio d'inizio
seconda categoria
GIRONE A
BORGO S.PANCRAZIO (Verona Borgo S. Pancrazio, via Asiago 1) • Burecorrubbio
(Comunale, via Belvedere, S.Pietro in Cariano-Corrubbio) • Caselle (Campo princ., via
Campagnola Vecchia, Sommacampagna Caselle) • Cavaion (Campo “La Bassa“, via
Pozzo dell'Amore, Cavaion Affi Caorsa) • Gargagnago (Comunale, via Pigna, S.
Ambrogio di Valpol.-Pigna) • Lazise (Comunale principale di Lazise, Strada delle
Greghe Fossalta) • Malcesine (“Cassone“, via Sommavilla, Malcesine) • Negrar (“E.
Pace“, via Camarele 37, Negrar S.Maria Arbizzano) • Parona (Comunale 1° “Lendinara“,
via della Diga 7, Verona Parona Lendinara) • Pescantina Settimo (Comunale, via M.
Lessini, Pescantina) • Peschiera DG (Comunale “M. Cerini“, via Campo Sportivo,
Peschiera del Garda) • SAN PERETTO (Comunale “E. Pace“, via Camarele 37, Negrar
S.Maria Arbizzano) • S.Anna D'alfaedo (Comunale, via C. Battisti, S.Anna d'Alfaedo
Fosse) • Sommacustoza 08 (Comunale principale, via Bassa, Sommacampagna) •
Team S.Lorenzo Pescantina (Pescantina “Velodromo“ 2°, corso S.Lorenzo) • Utd
SONA PALAZZOLO (Comunale, via Cecco Angiolieri 1, Sona Palazzolo)
GIRONE B
Alpo club 98 (Comunale di Alpo, via Piazzola, Villafranca Verona) • Alpo lepanto
(Comunale di Alpo, via Piazzola, Villafranca Verona) • Ares verona (Parr. Borgo S.
Croce, via Pergolesi, Verona) • Borgoprimomaggio (Borgo Roma “1° Maggio“, via
Monterotondo, Verona) • Cadore (Comunale “Avesani“, via Santini 72, Verona) •
Crazy colombo (“G. dalla via“ 1°2°, Via Tomaso da Vico, Verona) • Giovane
povegliano (Comunale 2°, via Monte Grappa, Povegliano Veronese) • Juventina
valpantena (“Bellamoli“, via Consolini, Verona Poiano) • Olimpia ponte
crencano (Principale 2 “T. Guidotti, via Fra' Giocondo 83,Verona stadio) • Quaderni
(Comunale 1°, via Tito Speri, Villafranca Verona) • Real grezzanalugo valpant
(Comunale - sintetico, via Domenico da Lugo, Grezzana Lugo) • Real lugagnano
(Comunale, via Stadio, Sona Lugagnano) • Real s.Massimo 2000 (“Benali-Bonomo“
1°, via Brigata Aosta, Verona S.Massimo) • Rosegaferro (Comunale, via G.Zamboni
20, Villafranca Verona) • S.marco (“Umberto Busani“, via Don Sturzo, Verona) •
Virtus tempo libero (Comunale Marzana, Piazza Lambranzi 1, Verona)
GIRONE C
GIRONE D
Borgo soave (Comunale, via S.Matteo 137, Soave) • Brendola (Comunale A, via
Rossini, Brendola) • Castelgomberto lux (Comunale, Piazza d'Acquisto,
Castelgomberto) • Colognola ai colli (Centro Ugo Fano, via Nogarola, Colognola
ai Colli) • Elettrosonor gambellara (Campo Nuovo, via Piave, Gambellara) • La
contea (Comunale, via IVnovembre, Montorso) • Locara (Stadio Frigotto Valentino,
via P.l. Negri, S.Bonifacio Locara) • Montebello (Comunale “A. Marchetto“, via Verona,
Montebello Vicentino) • Montecchio s.pietro (Comunale “A. Giuriato“, via
Circonvallazione, Montecchio Maggiore S.Pietro) • San giovanni ilarione (Don
Bosco 1°, via De Gasperi 34, S.Giovanni Ilarione) • San vitale 1995 (Patr. S.Antonio, via
Pieve, Montecchio Maggiore) • Sporting badia calavena (Comunale, via g. verdi,
Badia Calavena) • Tregnago (Comunale principale, via della Crosetta 1, Tregnago) •
alte ceccato (Comunale, via Tagliamento Alte, Montecchio Maggiore) •
Valdalpone (Comunale, via S.Pietro, Montecchia di Crosara) • Valtramigna
cazzano (Comunale “e. steccanella“, via Pilastro 2 , Cazzano di Tramigna)
Albaredocalcio (Comunale, via Ponte Asse 38, Albaredo D'adige) • Atletico
San Vito (Comunale, via Fontanelle, Cerea San Vito) • Atletico Vigasio 2008
(Comunale, via San Giuseppe, Trevenzuolo) • Bonavigo (Comunale, via Verona,
Bonavigo) • Bovolone (Campo principale “G. Cavallaro“, viale Olimpia 230,
Bovolone) • Boys Buttapedra 2006 (Campo Comunale, via Pizzola, Buttapietra)
• Ca' Degli Oppi (Comunale “Pasti“, via Gianfilippi, Oppeano Cadeglioppi) •
Cologna Calcio (Cologna Veneta Rinascimento, via Rinascimento, Cologna
Veneta) • Concamarise (Comunale, via Capitello, Concamarise) • Gips
Salizzole Set.Calcio (Comunale, Piazza Castello, Salizzole) • Mozzecane
(Comunale “N. Faccioli“, via Mediana 2, Mozzecane) • Polisp.Amatori
Bonferraro (Comunale “G.R. Lombardi“ 1°, via Moratica, Sorgà Bonferraro) •
Porto (Comunale, via P. Nenni, Legnago Porto) • Real Vigasio (Comunale “Alzeri“
1°, via Alzeri, Vigasio) • Vigo (Campo Parrocchiale, via Rovigo, Legnago Vigo) •
Villabartolomea (Comunale 1°, via IV Novembre, Villa Bartolomea)
GIRONE E
GIRONE F
Altair (Comunale via Calvi, via Calvi, Vicenza) • Altavilla Calcio (Comunale, via
Lago Carezza Giovanni 23, Altavilla Tavernelle) • Berton Bolzano Vicentino
(Comunale, via Zuccola, Bolzano Vicentino) • Cresole 80 (Campo Sportivo, via
Chiesa, Caldogno Cresole) • Fides San Pietro In Gù (Comunale, via Garibaldi 87,
S.Pietro In Gù) • Grantorto (Campo principale S.Antonio, via S.Antonio, Grantorto)
• Grumolo (Comunale, via Riale, Grumolo Abbadesse) • Junior Monticello
(Campo parrocchiale, via Roma, Monticello Conte Otto) • Le Torri Bertesina
(Comunale, via S.Martino, Torri di Quartesolo - Lerino) • Maddalene Thi Vi
(Comunale “Maddalene“, via Rolle, Vicenza) • Monteviale (Campo sintetico, via
Costigliola G. Falcone, Monteviale) • Ospedaletto Vicenza (Bolzano Vicentino,
via Palladio Ospedaletto) • S.Lazzaro Serenissima (Comunale, via Mons. Onisto,
Vicenza Pomari) • S.Paolo (Comunale, via Gagliardotti 6,Vicenza) • San Francesco
Ariston (Comunale, via Gagliardotti 6, Vicenza) • Virtus Plateolese (Campo
Comunale, via Contarini 23, Piazzola Sul Brenta)
Alto Astico Cogollo (Comunale, via San Cristoforo, Cogollo del Cengio)
• Calcionovoledo Villaverla (Comunale 1°, via Stadio, Villaverla) • Canove
(Comunale “A. Frigo Reich“, via XXIV Aprile, Roana Canove) • Centro Stand
Stoccareddo (Comunale, via Ech, Gallio) • Concordia (Comunale, via Gramsci,
Schio Giavenale) • Costa Barausse Fara (“Valmarana“ 1°, via Stadio, Fara
Vicentino) • Molina (Comunale, via R. Capozzo 6 Dell'Industria, Malo Molina) •
Montecchio Precalcino (Comunale, via Cavedagnona, Montecchio Precalcino)
• Orsiana (Centro Giovanile Santorso, via del Grumo, Santorso Piazza) •
Pedemontana (Comunale, via Pascoli, Chiuppano Dorizza) • S.Giorgio Di
Perlena (Comunale, via D. Alighieri Perlena, Fara Vicentino S.Giorgio Perlena) •
San Quirico (Comunale, via G. Sgarbossa, Valdagno Quirico) • Silva 1950 (Stadio
Comunale “P. Berto“ 1°, via De Gasperi, Marano Vicentino) • Thiene Calcio 1908 (“G.
Miotto“, via Monte Grappa Ca' Paiella,Thiene) • Valdastico (“Prealpi“, via Cavallara,
Valdastico) • Valli (“R. Dal Molin“, via Treviso 3, Torrebelvicino)
GIRONE G
Belvedere (Campo, via Nazionale, Tezze sul Brenta Belvedere) • Cassola San
Marco (Comunale “Dario Bonamico“, via Rossano S.Giovanni Bosco, Cassola) •
Comitense (Villa del Conte, via Villanova 1, Villa del Conte) • Fellette (Campo, via
B. Marcello 2, Romano D'Ezzelino S.Giacomo) • Galliera (Comunale, viale Venezia,
Galliera Veneta) • Juventina Laghi (Comunale, via Giovanni Paolo II, Cittadella
Laghi) Marchesane (Campo “Marchesane“, via Rolandi, Bassano del Grappa) •
Mottinello Nuovo (Comunale, via Statue, Galliera Veneta) • Olympia (Comunale,
via Postumia di Levante, Cittadella Ca' Onorai) • Polisportiva S.Anna 03 (S.Pietro
Di Rosà “O. Bizzotto“, via S.Pellico, Rosà S.Pietro) • Real Campese (Comunale, via IV
Novembre, Bassano del Grappa Campese) • Real Stroppari (Campo principale, via
Baracche 3, Tezze sul Brenta Stroppari) • S.Croce (Comunale, via Ca' Dolfin, Bassano
del Grappa) S.Domenico Savio (Campo, via Borgo Rustega 48, Camposampiero
Rustega) • San Pietro Rosa (“O. Bizzotto“, via S.Pellico, Rosà S.Pietro) •
Transvector (Stadio, via Zanchetta, Rosà Travettore)
GIRONE H
40 il calcio illustrato • ottobre 2014
Boara Polesine (Comunale, via Peschiera, Rovigo Boara Polesine) • Calcio
Porto Viro (Comunale, via Piave Donada, Porto Viro Donada) • Canalbianco
(Comunale, via Piave, Villamarzana) • Fiessese (Comunale 1°, via Bragola, Fratta
Polesine) • Frassinelle (Comunale, via G. Matteotti 40, Frassinelle Polesine)
• Granzette (Campo “S. Zamboni“, Vicolo Fornace - via Adige, Rovigo Granzette)
• Grignano (Comunale, via Dosso Faiti, Rovigo Grignano) • La Vittoriosa
(Comunale “Luciano Sgualdo“, via Da Vinci, Occhiobello) • Medio Polesine
(Comunale “La Marcona“, via Verdi 1675, Ceregnano) • Nuova Audace Bagnolo
(Comunale, via Magenta 383, Castelguglielmo) • Rosolina (Comunale Volto, via
Aldo Moro, Rosolina Volto) • Roverdicrè (Campo Sportivo Roverdicrè, via Santa
Caterina, Rovigo Roverdicrè) • S.Vigilio Adria 1964 (Campo “Giulio Bressan“ A,
via Brennero, Adria) • Salara Calcio (Comunale, via Sabbioni 880, Salara) •
Turchese (Comunale “Fenil del Turco“, via Follerau Rovigo, Fenil del Turco) •
Villadose (Comunale, via G. Matteotti, Villadose)
Calcio Illustrato
Edizione Veneto
GIRONE L
GIRONE I
Bagnoli 1967 (Comunale, via S. Pellico, Bagnoli di Sopra) • Calcio Battaglia
Terme (Campo, via Rinaldi 14, Battaglia Terme) • Cartura (Comunale, viale dei
Giardini 2, Cartura) • Casal Team 2013 (Comunale principale, via C. Colombo,
Casalserugo) • Ciaobio Arre (Comunale, via G. D'Annunzio 23, Bovolenta) • Cive
(Comunale, via Paltana 64, Correzzola Loc. Cive) • Ferri (Comunale, via Umberto
Saba S. Lucia, Albignasego Ferri) • Junior Anguillara (Comunale, via Olimpiadi
38, Anguillara Veneta) • Lupia Maggiore Bojon (Comunale “Maurizio Biotto“, via
dello Stadio, Campagna Lupia) • Venezia S.Pietro In Nuovo San Pietro
(Comunale, via Portosecco, Volta) • O.D.M. San Pietro (Campo C, via Marconi, S.
Pietro Viminario) • Polisportiva Vallonga 90 (Comunale, via Roma,
Arzergrande) • Pontecorr (Comunale principale, via Villa del Bosco, Pontelongo)
• S.Agostino (Campo parrocchiale, via Tintoretto 8, Albignasego) •
Santangiolese Calcio (Campo principale, via Crosare 5, Sant'Angelo di Piove) •
Virtus Agna 2005 (Comunale, via Roma, Agna)
Arcella (Campo parrocchiale, via P.L. Bressan, Padova) • Armistizio (Padova
Mandria, via Armistizio 283) • Brentella (Comunale, via Pelosa, Padova) • San
Martino (Campo principale, via Bachelet - via Roma, Saonara) • Caminese
(Comunale, via Lisbona, Padova) • Crocefisso (Campo Comunale
“Franceschini“, via Muzio Attendolo 6, Padova Voltabarozzo) • Due Monti
Abano (Campo parrocchiale, via S. Bartolomeo 3, Abano Monterosso) •
Esedra Don Bosco (Campo 1, via Adria - via Asolo, Padova) • Montà
(Comunale, via Almagià 7, Padova Ponterotto) • Murialdina (Padova Mortise,
via Riva di Villasanta) • Patavina (Campo, via L. Faggin, Ponte San Nicolò - Rio) •
Perarolo Vigontina (Campo, via Diaz 65, Vigonza Perarolo) • Petrarca
Calcio (Comunale, via Vermigli, Padova) • Sacra Famiglia (Comunale
principale “L.Conti“, via Perugia 3, Padova) • Union Volta Roncaglia (Campo
Comunale, via Matteo Toffanin - Pio X, Ponte San Nicolò) • Virtus Padova
(Campo Comunale Salici, via dei Salici, Padova)
GIRONE M
GIRONE N
Grancona 1969 (Comunale Campo B., via Pederiva, Grancona) • Atheste
Padovana (Comunale, via Tigli, Ospedaletto Euganeo) • Atletico Villa (Campo
Villa Estense, via Finale) • Bassa Padovana (Comunale, via Tigli, Ospedaletto
Euganeo) • Calcio Urbana (Comunale, via Roma 41 - via Braggio, Urbana) •
Casale Di Scodosia (Campo principale, via Campolongo 33, Casale di Scodosia)
• Cervarese (Campo parrocchiale, via Fossona, Cervarese S.Croce Fossona) •
Colli Euganei (Caomunale di Vò, via G.Marconi) • Galzignano Terme
(Comunale, viale dello Sport, Galzignano) • Janus (Comunale S.Domenico, via
Euganea, Selvazzano Dentro) • Nova Gens (Comunale “G. Fracca“, via dei Martiri,
Noventa Vicentina) • Quadrifoglio 2005 (Comunale, via Oppi, Saletto di
Montagnana) • Ronchi M.G.A. (Ronchi-Villafranca, via delle Industrie, Villafranca
Padovana) • Sossano Villaga Orgiano (Campo A, via A. Moro, Sossano) •
Spes Poiana (“L.Ghirotto“ 1°, via Palazzetto, Poiana Maggiore) • Veggiano
Calcio 2007 (Comunale, via Pietro Selvatico 1, Veggiano)
Altobello Aleardi Barche (Comunale, via Castellana, Venezia Zelarino)
• Ballo Scaltenigo (Campo Ballò, via E. Toti Ballò, Mirano Ballò) • Lido Di
Venezia (Comunale Herrera, via Anita Mezzalira 4, Venezia Lido) • Marcon
(Comunale, via dello Sport, Marcon) • Marghera (Comunale, via della Fonte, Venezia
Marghera) • Campocroce (Comunale Campocroce, via Jacopo Monio, Mirano
Campocroce) • Cavinese Airone (Campo principale, via Zuanon, S.Giorgio delle
Pertiche) • Fratte (Campo Fratte, via Commerciale, S.Giustina in Colle) • Fulgor
Massanzago (Campo principale, via Cavinazzo-Vivaldi, Massanzago) •
Gambararemira (Stadio Comunale “Mira“, via di V. Valmarana, Mira) • Oriago
(Stadio “Marco Parma“ 1°, via Lago di Molveno, Mira Oriago) • Rio (Campo Sportivo Rio
S.Martino, via S.Ambrogio 1, Scorzè Rio San Martino) • Salese (“Bevilacqua“, via
Olimpia 1, S.Maria di Sala) • Sporting Scorzè Peseggia (Stadio Comunale di
Scorzè, viale Kennedy) • Vetrego (Stadio Comunale, via Pirandelllo Scaltenigo,
Mirano Scaltenigo) • Zianigo (Campo alla Torre, via Scortegara 175, Mirano Zianigo)
GIRONE O
GIRONE P
GIRONE Q
GIRONE R
Bibione (Stadio Comunale, via L. Einaudi, S.Michele al Tagliamento) • Cesarolo
1958 (Campo parrocchiale, via Bregadina Cesarolo, S.Michele al Tagliamento) • Città
Eraclea Crepaldo (Stadio Comunale, via Largon 6, Eraclea) • Fossalta Piave
(“A. Silvestri“, via Don Sturzo 2, Fossalta di Piave 9) • Gainiga (Comunale, via Don
Marino Visentin, Ceggia Gainiga) • Giussaghese (Campo Sportivo, via Rivago
Giussago, Portogruaro Giussago) • Libertas Ceggia 1910 (Comunale Biancoceleste,
via Folegot 4, Ceggia) • Lugugnana (Centro Sportivo, via Chiesa, Portogruaro
Lugugnana) • Pramaggiore (Comunale, Piazza del Donatore, Pramaggiore) • S.
Erasmo (Comunale S.Erasmo, via Motte, Venezia S.Erasmo) • San Stino (“U.
Orlandini“, via Vivaldi, S.Stino di Livenza) • Sangiorgese (Campo Sportivo, Strada
S.Giorgio, Caorle S.Giorgio Livenza) • Sindacale (Comunale, via Cavallotti 16,
Concordia Sagittaria Sindacale) • Team Biancorossi (Comunale “P. Tumiotto“ 1°, via
A. De Gasperi 1, Ponte di Piave) • Vigor (Comunale, via 4 Novembre, Cinto
Caomaggiore) • Zensonese (Comunale Zenson, via 4 Novembre, Zenson Di Piave)
Bessica (Comunale, via Baroni 42 S. Rocco, Loria Bessica) • Badoere (Comunale,
via A. De Lazzari Madonnetta, Morgano Loc. Badoere) • Spineda (Comunale, via
Rosina, Riese Pio X Spineda) • Castion (Castione di Loria, via Castiglione, Loria
Loc.Castione) • Com. Sile Ospedaletto (Campo Comunale 1, via Capitello,
Istrana) • Eagles Pedemontana (Comunale, via Asolana, 13, Crespano del
Grappa) • Giovanile Ezzelina (Stadio Comunale, via A. Vivaldi, S. Zenone degli
Ezzelini) • Piombinese (“Giuseppe Baldo“, via Pozzetto 27, Piombino Dese) •
Prodeco Montello (Stadio Volpago, via Sansovino, Volpago del Montello) •
Ramon 1980 (Campo parrocchiale, via S. Pancrazio, Loria Ramon) • Resana Csm
2010 (Comunale, via V. Veneto, Resana) • Riese Valla (Campo comunale Riese Pio
X, via Don Gnocchi, Riese Pio X) • Salvarosa (“A. Picchi“, via Carpani 28,
Castelfranco Veneto) • San Floriano 1970 (Campo comunale S. Floriano, via
Bissolo, Castelfranco Veneto S.Floriano) • Valdosport (Comunale, via Padre
Kolbe, Valdobbiadene) • Vidor Q.D.P. (Campo comunale, via Marconi, Vidor)
Ardita Breda (Campo Comunale, via Pio X, Breda Di Piave) • Sarmede (Campo
Comunale, via Fracas, Sarmede) • Campolongo (Comunale, via Monticano 4,
Conegliano Campolongo) • Cappella Maggiore (Comunale, via delle Mure 2,
Cappella Maggiore) • Casale (Comunale, via Belvedere 25, Casale sul Sile) •
Cimapiave (Campo Comunale, via Stadio 13, Maserada sul Piave) • Condor S.A.
Treviso (Campo Comunale, via S.Angelo 90, Treviso S.Angelo) • Fontane
(Comunale, via Cave, Villorba Fontane) • Monastier (Campo Sportivo Comunale,
via Olimpia, Monastier) • Morosini Biancade Carbonera (Campo Sportivo
“N.Morosini“, via Dary, Roncade Biancade) • Olmi Callalta (Campo Comunale, via
Olimpia, S.Biagio di Callalta) • Pare (Conegliano Comunale Campo 5, via Einaudi 8)
• Refrontolo (Comunale, via Boschi, Refrontolo) • S.Elena (Campo parrocchiale “O. Zottarelli“ 1°, via Duca d'Aosta 17, Silea S.Elena) • Sammartinocolle
(Campo parrocchiale S.Martino, via Goldoni 2, Colle Umberto S.Martino) •
Uniongaia F.G. (Campo comunale, via Bocca de Cal 37, Gaiarine Francenigo)
Alpago (Campo Comunità Montana, via al Lago, Puos D'Alpago) • Alpina
Belluno (Campo “U.S. Alpina La Rossa“, via Vecellio, Belluno La Rossa) • Auronzo
(Comunale Fossa, via Zardus Fossa, Auronzo di Cadore) • Ponte Nelle Alpi
(Comunale “Orzes“, via Belluno 17, Ponte nelle Alpi Polpet) • Castion Bl (Campo “R.
Savaris“ , via Nongole, Belluno Castion) • Cortina (“Antonella De Rigo“, Loc.
Fiames, Cortina d'Ampezzo) • Fiori Barp Sospirolo (Campo Sportivo Giovanni
XXIII, Mas via Monte Pelf, Sedico Mas) • Juventina Ed. Polaris (Stadio
Comunale “Zugni Tauro“, via Negrelli 5, Feltre) • Lentiai (Comunale, via Impianti
Sportivi 24, Lentiai) • Limana (Campo principale “Ugo Frezza“, via Olimpia, Limana
La Cal) • Monte Tomatico (Campo Sportivo, Loc. Boscherai, Pedavena) • S.
Vittore (Campo parrocchiale, S.S. Vittore e Corona 13, Feltre Anzù) • Schiara
(Campo Tisoi, via dei Molas 2, Belluno Tisoi) • Sois (Campo Sportivo Sois Bes, via
Bios Bes, Belluno Bes) • Tarzo Revine Lago (Comunale, via Marconi, Revine
Lago) • 1919 Cadore (Comunale Agostino Lozza, via Lagole, Calalzo di Cadore)
ottobre 2014 • il calcio illustrato
41
b e ac h s o cc e r
World Cup 2015 > le qualificazioni
Quando
l'Azzurro
CHIAMA
A Jesolo un doppio successo
per la Nazionale di Beach
Soccer: i ragazzi di Max Esposito
conquistano l'accesso ai Mondiali
del 2015 e fanno il pieno di
entusiasmo sugli spalti
acrobati
della
spiaggia
In alto, alcuni
tifosi sorridenti
sulle tribune
della Beach
Arena di Jesolo in
attesa di vedere
le gesta degli
Azzurri (sotto)
sulla sabbia
O
gni volta che l'Azzurro
chiama, il Veneto risponde
presente. È stato così per
la Nazionale Femminile di
Antonio Cabrini, piacevolmente sorpresa (come ammesso dallo stesso Ct)
dall'entusiasmo degli oltre 5.000 spettatori che lo scorso aprile sono accorsi allo
stadio “Menti” di Vicenza per seguire il
match
di qualificazione ai
42 il calcio illustrato • OTTOBRE 2014
Mondiali contro la Spagna. E così è stato anche per l'Italia del Beach Soccer,
capace di trascinare e allo stesso tempo
di essere trascinata dal pubblico di Jesolo poche settimane fa. In gioco c'era
sempre la qualificazione ai Mondiali,
stavolta non solo una partita, bensì quasi 80 spalmate su dieci giorni di gare:
questa, infatti, la “portata” dello Europe
Qualifier, torneo continentale di accesso
alla Fifa Beach Soccer World Cup di
Portogallo 2015, che il Veneto tornava a
ospitare dopo l'edizione 2010 di Bibione.
Diciamolo, è andata davvero bene sotto
tutti i punti di vista: l'ItalBeach di Max
Esposito ha centrato l'obiettivo, staccando il biglietto per i Mondiali e conquistando un ottimo terzo posto assoluto nella manifestazione, ma soprattutto ha fatto
il pieno di consensi a Jesolo, arrivando a
registrare in più di un'occasione il tutto
esaurito (circa 2.000 spettatori) sulle
tribune della Beach Arena allestita nella
zona del Faro. Risultati incoraggianti per
una disciplina considerata ancora “emergente” che, però, ha saputo farsi strada
nei cuori dei tanti tifosi e curiosi accorsi
ad ammirare le gesta di Corosiniti e compagni, così come delle altre 23 Nazionali
presenti a questo Europe Qualifier.
Venendo al cammino degli Azzurri nel corso del torneo, i nostri hanno
avuto ragione, nell'ordine, di Moldavia
(11-3), Grecia (6-5 ai rigori, dopo il 3-3
di tempi regolamentari ed extra-time)
e Inghilterra (4-2) nel primo girone,
guadagnando così l'accesso alla seconda fase come teste di serie. Seconda fase
che, di fatto, decideva le quattro Nazionali che, insieme al Portogallo (Paese
ospitante), rappresenteranno il Vecchio
Continente alla World Cup 2015. Questa
volta, l'Italia ha trovato sulla sua strada
un trittico di formazioni dell'Est Europa: dopo le vittorie su Estonia (8-3) e
Polonia (5-3 ai tempi supplementari), il
successo decisivo è arrivato nell'ultimo
turno del girone, ai danni della temibile
Bielorussia (4-2). Messa nel taschino la
meritata qualificazione, i ragazzi di Max
Esposito hanno dovuto cedere il passo
alla Russia campione del mondo in
semifinale (3-5), per poi andarsi a prendere il terzo gradino del podio nella “finalina” contro la Spagna vice campione
del mondo (5-4). A vincere lo Europe
Qualifier, invece, è stata la Russia, che
ha superato 6-5 la Svizzera (dunque, la
quarta qualificata ai Mondiali) nell'atto
conclusivo della manifestazione.
n
Edizione Veneto
voci dal territorio
Rubrica fiscale
le ultime news legislative
Una sintesi delle più recenti e significative novità
in ambito normativo che toccano, più o meno
da vicino, l'attività degli enti non profit
e, quindi, anche del calcio dilettantistico
A
seguito delle incalzanti
richieste da parte degli ordini
professionali e delle associazioni di categoria che chiedevano
uno slittamento al 30 settembre,
il Ministero dell’Economia, con
un comunicato ufficiale del 30
luglio scorso, ha prorogato la
scadenza per l’invio del
modello 770 al prossimo 19
settembre. Anche le Associazioni e Società sportive dilettantistiche sono coinvolte da questa scadenza fiscale, poiché è
obbligatorio comunicare i compensi/rimborsi/premi/indennità di trasferta ex art 67 lett. m)
del TUIR. Si sottolinea che l’obbligo sussiste sempre, indipendentemente dal fatto che sia
stata operata la ritenuta d’acconto o d’imposta da parte del
sostituto. La mancata trasmissione telematica del modello
non comporta la decadenza
dal regime agevolato di cui
alla l. 398/91, bensì l’irrogazione di una sanzione amministrativa pecuniaria dal 120 al 240%
dell’ammontare delle ritenute
non versate, con un minimo di
258,23 euro, oltre alla sanzione
di 51,64 euro per ogni percipiente non indicato.
Si rammenta infine che da
quest’anno, per i compensi
assoggettati a ritenuta fiscale, il
modello contiene anche una
44 il calcio illustrato • febbraio
ottobre 2010
2014
novità. Infatti, oltre a indicare il
codice della regione relativa al
domicilio fiscale del percipiente, va indicato anche il codice
del Comune cui versare l’addizionale comunale.
CERTIFICATO
ANTIPEDOFILIA
È del 24 luglio scorso la Circolare del Ministero della Giustizia che comunica che il Sistema informatico del Casellario è
stato modificato per consentire
il rilascio del certificato da parte
del datore di lavoro, ai sensi
dell’art. 25 bis dpr 313/2002. Si
tratta di un certificato che i
datori di lavoro che “intendano
impiegare una persona per lo
svolgimento di attività professionali o attività volontarie
organizzate che comportino
contatti diretti e regolari con
minori” deve richiedere agli
uffici locali per essere informato
circa le iscrizioni relative a condanne per i reati “antipedofilia”,
o l’irrogazione di sanzioni inter-
dittive all’esercizio di attività
che prevedano contatti diretti e
regolari con minori.
La norma ha creato non
poco scompiglio nel mondo
sportivo, che ruota intorno a
giovani e bambini, in quanto
sembra introdurre l’ennesimo
appesantimento normativo a
carico delle Asd. Sulla pagina del
Ministero della Giustizia, recentemente aggiornata si legge che:
“L’obbligo di richiedere il certificato sorge solo quando si
intenda stipulare un contratto
di lavoro e non quando ci si
avvalga di semplici forme di collaborazione. La richiesta non va
ripetuta alla scadenza della validità del certificato e non va presentata per le persone già impiegate alla data di entrata in vigore
della normativa (6 aprile 2014)”.
A parere di chi scrive, laddove
i rapporti fra Asd/Ssdarl/Csdrl
e allenatori, preparatori atletici,
massaggiatori, non siano regolati da un vero e proprio contratto
di lavoro, ma solo da un rapporto di “collaborazione sportiva”
ex art. 67 del TUIR, non
dovrebbe essere obbligatorio
richiedere il “certificato antipedofilia”, così come sostenuto
dal Coni in una comunicazione
diramata lo scorso aprile.
Tuttavia, dalla lettura delle
FAQ sul sito del Ministero, che
richiama anche gli allenatori
fra gli esercenti di “attività professionali volontarie organizzate per cui l’oggetto della prestazione comporta un contatto
diretto e regolare con i minori a
fronte di uno specifico rapporto
di lavoro” sembra evincersi il
contrario. Per cui si attende un
chiarimento ufficiale che dia
una lettura univoca alla norma
e definisca specificamente la
sua applicazione.
OBBLIGO DELLA
FATTURA ELETTRONICA
Il Decreto Ministeriale n. 55
del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha fissato la
decorrenza degli obblighi di
utilizzo della fatturazione
elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della Legge
244/2007, art. 1 commi da 209 a
214. Pertanto, dal 6 giugno 2014,
alla Pubblica Amministrazione
possono essere trasmesse solo
fatture generate in formato
xml e trasmesse via internet o
canali dedicati, previa apposizione di firma digitale.
Nella pratica il cliente invia la
fattura al sistema di interscambio
(SDI) dell’Agenzia delle Entrate,
la quale, a sua volta, la inoltra,
tramite lo stesso SDI, all’Amministrazione di appartenenza. La
disposizione interessa anche gli
enti no profit poiché spesso
emettono fattura nei confronti
del Comune in cui ha sede l’associazione, ad esempio per addebitare il servizio di manutenzione
ordinaria dell’impianto sportivo
l
n
a
a
5
-
e
a
,
e
che hanno in gestione. Va precisato, a tal proposito, che la
disposizione di cui sopra riguarda le amministrazioni centrali,
mentre per quanto concerne
Asl, scuole, enti locali in genere,
l’obbligo di fatturazione elettronica è stato posticipato al
31 marzo 2015, salvo che il singolo ente destinatario della fattura non abbia optato per attivare prima il sistema.
Tale disposizione comporta
che anche gli enti no profit debbano dotarsi di software idonei a generare e trasmettere le
fatture elettroniche. Si auspica,
in tal senso, un intervento chiarificatore da parte della PA per
alleggerire la portata della nor-
ma per Asd/Ssdrl/Csdrl (vista
anche l’esiguità del numero di
fatture che questi enti emettono
nei confronti degli enti locali).
OBBLIGO DEL POS
La questione è stata oggetto
anche di uno dei quesiti pubblicati nell’ultima edizione, ma
continua a essere oggetto di
domande. Pur ribadendo che si
spera in un chiarimento ufficiale da parte del legislatore, nel
frattempo possiamo richiamare
la Circolare del 20 maggio del
Consiglio nazionale Forense e
la Circolare del 29 maggio dei
Consulenti del Lavoro nel punto in cui sottolineano che l’art.
15, comma 4, d.l. n. 179/2012,
modificato dall’art. 9, comma
15-bis, d.l. n. 150/2013 afferma
che: “I soggetti che effettuano
l’attività di vendita di prodotti e
di prestazione di servizi, anche
professionali, sono tenuti ad
accettare anche pagamenti
effettuati attraverso carte di
debito” non ha introdotto un
“obbligo” ma un “onere”. Questa interpretazione è stata con-
fermata anche dal sottosegretario all'economia Zanetti, che ha
negato l’applicazione di sanzioni a coloro che non aderiscono a quanto prospettato
dalla normativa.
Per cui gli enti no profit che
non si dotano di dispositivo
POS non sono certo sanzionabili, ma possono incorrere nel
problema che il cliente dia per
scontato che per pagare la prestazione possa fruire di tale servizio e non avendolo a disposizione possa tardare l’effettuazione del pagamento.
n
Rubrica a cura di
tieni in forma l’area verde
o
-
a
o
a
i
o
i
-
Costruzione e manutenzione campi sportivi
o
agosto - settembre
il calcio2014
illustrato
• il calcio
• febbraio
illustrato
2010
www.sportgardensystem.it
45
Edizione Veneto
voci dal territorio
Rubrica fiscale
le società cooperative
sportive dilettantistiche
Tra le possibili formule societarie per l'esercizio
dell'attività sportiva, quella della cooperativa
risulta ai più sconosciuta e sottovalutata, eppure
mantiene tutti i vantaggi delle Asd e delle Ssdarl
La legge 289 del 2002 ha aperto
nuove possibilità per l’esercizio
dell’attività sportiva dilettantistica, sdoganando le forme giuridiche della società di capitali e la
cooperativa. Tuttavia, mentre la
Società sportiva dilettantistica a
responsabilità limitata è ormai
“in uso comune”, la “sorella”
Società cooperativa dilettanti-
il
stica risulta ai più sconosciuta
e sottovalutata. In realtà
quest’ultima si può definire
altrettanto interessante, dato che
mantiene, come vedremo successivamente, tutti i vantaggi sia
delle Asd che delle Ssdarl.
Iniziamo con lo spiegare brevemente cosa sono queste cooperative. L’art. 2511 del codice civile
le definisce “[…] società a capitale variabile con scopo mutualistico”. Ci sono diversi tipi di
cooperativa, possiamo infatti
individuare cooperative a mutualità di lavoro, di consumo, imprenditoriale o consortile, di diritto e
ancora cooperative a mutualità
prevalente e non prevalente.
Lo svolgimento dell’attività
sportiva dilettantistica per il tramite di una società cooperativa
può essere decisamente conveniente. Particolarmente interessante risulta essere il modello di
cooperativa a mutualità di
lavoro nelle ipotesi in cui si prevede di avere personale dipendente e nel caso in cui siano previsti compensi e rimborsi spese per
gli atleti. Infatti la qualifica di
socio può competere sia a lavoratori impegnati nell’attività di
gestione e nella manutenzione
delle attrezzature sia agli atleti
impegnati nell’attività sportiva,
come anche agli allenatori e ai
soggetti che prestano la loro opera a diretto supporto dell’attività
agonistica (es. massaggiatori,
direttori sportivi, ecc...).
O ancora, il modello della cooperativa sociale per lo svolgimento dell’attività sportiva nelle
discipline paraolimpiche può
svolgere una funzione di rilievo
nel mondo dello svantaggio
fisico. La natura mutualistica
delle cooperative ben si concilia
con l’assenza del fine di lucro
prevista per gli enti sportivi. Il
fine mutualistico delle cooperative esclude a priori il fine
lucrativo in quanto la finalità
principale delle stesse è quella di
perseguire in modo prevalente o
non prevalente la mutualità.
le caratteristiche
della “coop” sportiva
Se la società cooperativa vuole
caratterizzarsi come “sportiva
dilettantistica” dovrà seguire le
specifiche disposizioni previste per questo speciale tipo di
società, oltre a dover rispettare
gli elementi base previsti dalla
disciplina generale. Prima di tutto, lo statuto, oltre a contenere gli
elementi specifici per la cooperativa, dovrà essere integrato con
le disposizioni più restrittive
previste dall’art. 90 della L.
46 il calcio illustrato • febbraio
ottobre 2014
2010
c
c
r
s
r
d
c
d
l
t
o
r
i
,
i
-
e
o
o
a
-
o
i
e
-
n
289/2002. Senza queste disposizioni la società non potrà mai
rientrare nell’alveo degli enti
sportivi dilettantistici. Tra le
varie disposizioni si ricorda che
per poter rispettare le previsioni
della L. 289/2002, anche nelle
società cooperative deve essere
esplicitamente esclusa ogni
forma di remunerazione del
capitale di rischio mediante
riparto dell’utile d’esercizio.
La denominazione sociale
oltre alla specifica dicitura “sportiva dilettantistica” dovrà contenere obbligatoriamente la locuzione di società cooperativa, che
non può essere utilizzata da
società che non hanno lo scopo
mutualistico. Le società cooperative si costituiscono per atto
pubblico e devono essere
iscritte all’Albo delle società
cooperative, nella specifica
sezione coerente con lo scopo
mutualistico perseguito dalla
società. Le società cooperative
sportive dilettantistiche dovranno inoltre essere iscritte al Coni
nell’apposito registro.
Le società cooperative sportive, come le Ssdarl, acquisiscono la
personalità giuridica e, pertanto,
per le obbligazioni sociali
risponde soltanto la società
con il proprio patrimonio.
È bene ricordare che per procedere alla costituzione di una
cooperativa i soci devono essere almeno nove, tuttavia è consentita la costituzione di cooperative con almeno tre soci quando i medesimi sono persone fisiche e la società adotta le norme
della società a responsabilità
limitata (infatti quando si costituisce una cooperativa si può
optare perché sia regolamentata
approfondimenti > amministrazione e gestione
grandi vantaggi, ma regime più complesso
Per quanto riguarda l’aspetto amministrativo-gestionale, gli organi della società cooperativa sono:
• l’assemblea dei soci;
• l’organo amministrativo (consiglio di amministrazione);
• l’organo di controllo (collegio sindacale - eventuale);
• altri organi previsti dallo statuto.
L’assemblea opera con le regole previste dal Codice Civile per le società (Spa o Srl a seconda della scelta).
Per quanto riguarda l’organo amministrativo, la maggioranza degli amministratori è scelta tra i soci cooperatori
ovvero tra le persone indicate dai soci cooperatori persone giuridiche.
Resta valida anche per le cooperative la norma che vieta ai componenti dell’organo amministrativo di ricoprire
la medesima carica in altre società o associazioni sportive dilettantistiche nell’ambito della medesima
Federazione sportiva o disciplina associata se riconosciute dal Coni, ovvero nell’ambito della medesima disciplina
facente capo a un ente di promozione sportiva.
LA FISCALITà
Per quanto riguarda la fiscalità delle cooperative, queste sono primariamente destinatarie di disposizioni
agevolative “generali”, ossia applicabili alla totalità delle cooperative (relative alle somme destinate a riserve
indivisibili, ai prestiti sociali e ai risconti), nonché delle disposizioni agevolative previste per le società/
associazioni sportive e specificamente:
• le disposizioni della L. 16.12.91 del 398 e successive modificazioni;
• la disposizione contenuta nell’art. 148 co. 3 del TUIR.
Inoltre, anche alle società cooperative dilettantistiche si applicano i seguenti regimi in deroga alle normative generali:
• disciplina per i compensi corrisposti a sportivi dilettanti (art. 67 e 69 del Tuir);
• l’agevolazione per l’attività gratuita prestata dai dipendenti pubblici (Art. 90 co. 23 L. 289/2002);
• l’agevolazione per le spese di pubblicità (art. 90 co. 8 L. 289/2002);
• l’esenzione dalle tasse di concessione governativa (art. 13-bis del DPR 26.10.1972 N. 641);
• la detraibilità delle erogazioni liberali effettuate da persone fisiche (art. 15 c. 1 lett. 1-ter del TUIR);
Si specifica che le cooperative sportive dilettantistiche mantengono la natura commerciale e sono riconducibili,
in quanto società di capitali, nell’ambito dell’art. 73 c. 1 lett. a) del TUIR in quanto l’assenza del fine di lucro non
influisce su tale qualificazione fiscale. Il reddito è pertanto determinato secondo le disposizioni del Titolo II, Capo
II, del TUIR con l’applicazione delle agevolazioni specifiche attribuite alle società cooperative.
CONCLUSIONI
In estrema sintesi, l’adozione della cooperativa sportiva ha come punti di forza: il modello mutualistico, che
permette di gestire una pluralità di soci secondo il principio della “porta aperta” e della “democraticità”, e la
personalità giuridica, che conferisce autonomia patrimoniale perfetta indipendentemente dal patrimonio della
società a tutela dei patrimoni personali chi opera in nome e per conto della stessa. Essa, può essere un utile
strumento per gestire adeguatamente la complessità di un’azienda non profit, per garantire una maggiore
trasparenza amministrativa a vantaggio della base sociale, nonché migliorare il ricorso al credito e usufruire dei
regimi agevolati per il sostegno alla cooperazione. Tutti questi aspetti positivi devono comunque essere valutati
alla luce della maggiore complessità amministrativa e gestionale che l’adozione della cooperativa può
comportare rispetto alle Asd.
dalle norme della Spa o della Srl).
La qualità di socio è legata al
possesso di requisiti soggettivi
fissati dalla legge e dell’atto
costitutivo. Alle società cooperative si applica il principio della “porta aperta” in forza del
quale non devono essere introdotte particolari difficoltà nelle
modalità di accesso o di recesso
dei soci e il principio di “democraticità” per cui “ciascun socio
cooperatore ha un voto, qualunque sia il valore della quota e
delle azioni possedute”.
L’ammissione dei nuovi soci è
fatta con deliberazione degli
amministratori e serve il consenso degli stessi per la successiva trasmissione delle quote. L’atto costituivo può vietare la circolazione delle partecipazioni salvo il diritto di recesso riconosciuto ai soci. In ogni caso la liquida
zione della quota deve essere
effettuata con le modalità previste dall’art. 2535 c.c..
Il capitale sociale è variabile
in funzione del numero dei soci
e le modificazioni del capitale
non determinano modifiche
dell’atto costitutivo.
n
Rubrica a cura di
ottobre
il calcio2014
illustrato
• il calcio
• febbraio
illustrato
2010
47
Calcio Illustrato
rubrica fiscale
Edizione Veneto
La Società chiede
l'esperto risponde
Nuovo appuntamento con la rubrica curata
dai professionisti dello Studio Stefani, che
rispondono ai quesiti in materia civilistico
fiscale posti dai club dilettantistici del Veneto
n Il Comune, che organizza il Grest per
bambini da 6 a 11 anni, ci ha
chiesto se possiamo mettere a
disposizione la struttura sportiva, i materiali e gli allenatori
della nostra Asd per fare qualche ora di “lezione di calcio”
ai bambini iscritti. Ci riconoscono un “compenso” a forfait:
come lo dobbiamo considerare
dal punto di vista fiscale?
Per rispondere è necessario
fare riferimento al comma 4
dell’art. 4 del d.p.r. n. 633/1972, il
quale afferma che “si considerano
effettuate nell’esercizio di imprese soltanto le cessioni di beni e le
prestazioni di servizi fatte nell’esercizio di attività commerciali […]
e si considerano realizzate nell'esercizio di attività commerciali le
cessioni di beni e le prestazioni di
48 il calcio illustrato • ottobre 2014
servizi ai soci, associati o partecipanti verso pagamento di corrispettivi specifici, o di contributi
supplementari determinati in
funzione delle maggiori o diverse prestazioni alle quali danno
diritto, ad esclusione di quelle
effettuate in conformità alle finalità istituzionali da associazioni
politiche, sindacali e di categoria,
religiose, assistenziali, culturali,
sportive dilettantistiche, di promozione sociale e di formazione
extra-scolastica della persona,
anche se rese nei confronti di associazioni che svolgono la medesima attività e che per legge, regolamento o statuto fanno parte di
una unica organizzazione locale
o nazionale, nonché dei rispettivi
soci, associati o partecipanti e dei
tesserati dalle rispettive organizzazioni nazionali”.
Essendo la prestazione rivolta al Comune, è imponibile Iva e
Ires, pertanto va emessa regolare fattura. Ipoteticamente se la
prestazione fosse stata richiesta
da un altro ente affiliato alla medesima organizzazione (Federazione) nazionale, quindi un’altra
Asd affiliata alla Figc, non sarebbe stata assoggettabile a imposte
dirette e indirette.
n L’ Asd in cui gioca mio figlio,
per una serie di motivi, si trova
nella situazione in cui tutti i soci
vogliono dare le dimissioni. Io e
altri genitori vorremmo “salvare” l’associazione ed entrare a
far parte della stessa come associati e come consiglieri. Come va
gestita, sotto il profilo formale,
questa delicata situazione?
È necessario consultare lo Statuto sociale, che regola puntualmente le modalità con cui gestire
la situazione descritta nel quesito.
In linea generale si consiglia di
agire in questo modo: i soggetti
che intendono entrare a far parte
dell’Associazione dovranno presentare domanda di ammissione
a socio, secondo le modalità previste dallo Statuto. L’accettazione
sarà deliberata dall’attuale Consiglio direttivo in carica e formalizzata con apposito processo verbale. Una volta entrati i nuovi soci,
quelli uscenti potranno rassegnare formalmente le proprie dimissioni, oltre che da associati, anche
come consiglieri, considerato che
il Consiglio direttivo è costituito
da soli associati. A questo punto
il Presidente uscente convocherà
l’Assemblea dei soci, che prendendo atto della situazione venutasi a
creare, nominerà il nuovo direttivo, che a sua volta ratificherà, con
apposita riunione, le dimissioni
dei soci uscenti. È poi obbligatorio comunicare all’Agenzia delle
Entrate la variazione del rappresentante legale dell’Associazione,
e le eventuali altre variazioni (denominazione, sede, depositario
scritture contabili, ecc...) entro il
termine di trenta giorni da quando ciò è avvenuto, tramite il modello AA7/10.
n Sono il Presidente di un’Asd. Ci è arrivata la lettera della Siae che vuole acquisire la
documentazione della nostra
Associazione (statuto, atto costitutivo, opzione 398, fatture,
ecc...) per gli anni in cui abbiamo
già avuto un controllo da parte
della Guardia di Finanza. Siamo
obbligati a consegnare quanto
richiesto? Mi sembra un’esagerazione essere controllati due
volte da due soggetti diversi per
lo stesso periodo!
Si tratta di un errore, probabilmente dovuto al fatto che l’Agenzia delle Entrate ha segnalato
la vostra Associazione, ai fini del
controllo fiscale, sia alla GdF che
alla Siae. In realtà, queste ultime,
hanno competenze e poteri di
controllo simili, ma non del tutto
sovrapponibili. Tuttavia è plausibile che essendo stato effettuato
prima il controllo da parte della
Guardia di Finanza, essa abbia
espletato la propria verifica anche
nelle aree di competenza della
Siae. Consigliamo pertanto di
prendere contatto col funzionario
Siae incaricato della verifica documentale, spiegando l’accaduto
e fornendo prova della verifica
già effettuata, magari fornendo
copia del PVC. A questo punto la
Siae dovrebbe rinunciare all’acquisizione della documentazione
e non procedere al controllo. n