SEMPRE COLORE Mosaico di moda e costume

Commenti

Transcript

SEMPRE COLORE Mosaico di moda e costume
SEMPRE COLORE
Mosaico di moda e costume
Composto e diretto da Filippo Crivelli
Venezia
PALAZZO GRASSI
13 settembre 1963
Pulcinella
“La manifestazione di moda e costume che il Centro Internazionale delle Arti
e del Costume offre nella sua sede di Palazzo Grassi si svolge secondo una
trama che ha per filo conduttore il colore. Pretesto spettacolare, ma anche
richiamo al segreto legame esistente tra ogni momento creativo. La moda si
riscopre in un ordine culturale che, per il suo contenuto, le compete anche
nella fugacità del suo apparire. Poiché ciò che oggi è moda apparterrà presto
alla storia del costume, e in tal senso può essere studiata fin da adesso (Sempre
colore, Programma di sala, Rizzoli Grafica, Milano).
10
Le attrici Valentina Cortese, Milly, Edda Valente
Gli attori Guido Lazzarini, Ezio Marano, Roberto Pistone
I solisti di ballo Giuliana Barbareschi, Cristina Bozzolini, Flavio
Bennati, Guido Guidi, Maria Adele Mazzoni,
Gioietta Romoli, Gabriella Rosati, Maria Pia
Villani, Ermanno Aurino, Giorgio Pierazzi,
Franco Tiralongo, Guido Trois
Autori dei proiettati Sam Francis, Svavar Gudnason, Paul Klee,
Asger Mathieu, Juan Mirò, Carl-Henning
Pedersen, Heimrad Prem
Film I colori della luce Bruno Munari, 1963
Tommelise H. W. Bromfield (scuola di Lotte
Reiniger), 1930
Testi da Hans Christian Andersen, Gabriele d’Annunzio,
Anonimo Italiano del XV secolo, Irving Berlin,
Paul Eluard, Sergej Essenin, Alfonso Gatto,
Lorenz Hart, E. T. A Hoffmann, Vasilij Kandinskij,
Cecil Day Lewis, Federico Garcia Lorca, Antonio
Machado, Gianna Manzini, Pier Paolo Pasolini
Musiche Georges Auric, Luciano Berio, Irving Berlin,
Alfredo Casella, Emmanuel Chabrier, Claude
Debussy, George Friedrich Haendel, Giovanni
Paisiello, Giovan Battista Pergolesi, Sergej Prokofiev,
Richard Rodgers, Gunther Schuller, Igor Stravinskij,
Germaine Taillefere, Pëtr Il’ic Ciaikovskij
Coreografie Giuliana Barbareschi
Costumi Enrico Job
Realizzazione dei costumi Sartorie del Piccolo Teatro e del Teatro alla Scala
Registrazioni Studio 7-Milano
Modelli Case d’Alta Moda Antonelli-Roma, Biki-Milano,
Carosa-Roma, Curiel-Milano, De Barentzen-Roma,
Enzo-Milano, Fercioni-Milano, Forquet-Roma,
Galitzine-Roma, Giuliano-Milano, Lancetti-Roma,
Marucelli-Milano, Pucci-Firenze, Sorelle SteinerMilano, Tizzoni-Milano, Valentino-Roma,
Veneziani-Milano
Gioielli Fantasia di G. Fratti-Milano
Cappelli Canessa-Roma e Ada Zanollo-Milano
Scarpe Quinté-Milano
The representation of fashion and costumes offered by the International Centre of Arts
and Costume at its headquarters in Palazzo Grassi develops according to a programme
which has colour as its unifying theme.The pretext for a show, but also a reminder of
the secret link connecting every creative moment. Fashion is shown to be part of a
cultural order which, due to its contents, is also its province in the ephemerality of its
appearance. This is because today’s fashion will soon belong to the history of costume
and in that sense can therefore be studied right away. (Sempre colore, Programme
Notes, Rizzoli Grafica, Milan).

Documenti analoghi