GIO ORGI IO C CANA

Commenti

Transcript

GIO ORGI IO C CANA
sa
abato
o 7 MA
AGG
GIO open ore 211.30
l'ulti
timo “S
Saturd
day Roock Fe
ever” della
d
sstagio
one !!!
con
GIO
ORGI
IO C
CANA
ALI & ROSSSOFUO
OCO
+ CAP
PPAD
DONI
IA + SOLK
KI
in concert
rto
una lun
nga nottte di muusica livve per festegggiare la
a
CH
HIUSUR
RA ESTI
IVA de
ell'AUDI
ITORIU
UM FLO
OG WLI
IVE
segue
e RockDa
ance con
n TUTTI
I I DJS
S che ha
anno aniimato le
e notti
d
della Flo
og
Per chiud
dere in be
ellezza, saliranno ssul palco della FLO
OG, GIOR
RGIO CA
ANALI &
ROSSOF
FUOCO, a presentaare il nuovvo album “Perle perr porci”, ppreceduto dai
d live dii
CAPPADO
ONIA e SOLKI
S
.
GIORGIO
O CANALI
I non ha bisogno di prresentazioni: collaborratore storrico dei CCCP prima e
dei CSI e PGR poi, con la sua chitarra e i l suo talentto, ha spaz
ziato dai LIITFIBA alla
a PFM fino
o
are al suo progetto
ad approda
p
's
solista' RO
OSSOFUOC
CO, con il quale ha datto vita a qu
uest'ultimo
o
lavoro “Pe
erle per porci”
p
, in cui
c propone
e alla sua maniera brani
b
scrittti da altrii musicisti..
“Questo pprogetto era
er nella miia testa daa sempre. Nel
N corso degli
d
ormaai tanti ann
ni passati a
cercare d
di vivere di
d musica, mi è capit
itato di im
mbattermi talvolta
t
inn realtà musicali
mu
che
e
avrebberoo meritato una ribaltta che nonn hanno maai avuto e in canzonii altrui che
e invidiavo,,
all'epoca presentate
te ad una audience troppo sp
pesso distrratta (perl
rle regalate
te ai porcii
appunto).... canzoni che
c avrei voluto
vo
aver scritto io.. Prima è venuto
v
il tit
itolo, anni fa,...
f
poi le
e
canzoni sii sono accum
mulate, qua
alcuna scono
nosciutissim
ma, qualcuna
a più famosa
sa.
Alla metàà dell'autunnno ci siam
mo chiusi ccon Rossoffuoco in un
no studio ssulle colline
ne a sud di
Bologna e in pochi giorni
g
abb
biamo fattoo nostre queste
qu
perlle, abbiamoo finito il lavoro fraa
Bassano de
del Grappa e casa. Alla
a fine mi soono reso co
onto che si tratta, conn un pajo di eccezioni,
i,
di una spe
ecie di antoologia del mio
m piccolo m
mondo musiicale italofo
fono.” Piccola guida alle 'perle'
01 “Pesci e Sedie” (Fish and Chair) CORMAN & TUSCADU era un gruppo francese dei primi '90, la canzone viene dal loro primo album uscito per New Rose nel 1990 ed era stata ripresa nell'album “Jaune & Noir” uscito nel 1993 in Italia per il C.P.I. In origine il testo era in inglese, la traduzione è al 99% letterale, quindi la follia che pervade queste parole è tutta di Marc Simon, che le ha scritte e cantate per primo. Claude Saut, l'altra voce e pilastro portante della band, è stata poi per anni la bassista di Rossofuoco, co‐
autrice di tante canzoni insieme. In questa versione, a farmi da alterego, c'è la voce di Angela Baraldi. 02 A.F.C. (Angelo Fausto Coppi) È una canzone di L'UPO, una band dell'area milanese che aveva già pubblicato varie cose sotto il nome di “Fuori Orario”. A.F.C. dava anche il nome al loro album del 1997, uscito per Baracca & Burattini. 03 Tutto è così semplice Questa è forse la perla più rara, la canzone meno conosciuta fra quelle presenti in questo album. Viene da un mini album uscito per “Aiuola Dischi” nel 2005, il songwriter è “MACROMEO” alias “Emme Stefani”. 04 Un giorno come tanti MARY IN JUNE è una band di Roma che in questi giorni sta facendo uscire un nuovo album contenente questa canzone che, per la prima volta, era stata pubblicata nel 2011 sulla compilation “Il Sottosuono volume 3” dall'omonima rivista musicale romana. Ale Morini, frontman della band, canta con me in questi disperati ritornelli. 05 Canzone Dada Da un testo di Tristan Tzara, è una canzone apparsa nel 1983 sul primo mini album autoprodotto di PLASTICOST, una cult band veneta veramente “avanti” che faceva ruotare la musica intorno alle performance surreali di Sergio FOX Volpato. 06 Lacrimogeni C'è qualche canzone in questo album che non è poi così sconosciuta. “Lacrimogeni” è una di queste. Dal primo album di LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA, “Canzoni da spiaggia deturpata”, uscito nel 2008 per La Tempesta dischi, ecco un esempio di invidia... questa canzone vorrei veramente averla scritta io. 07 Mi vuoi bene o no? Dall'album omonimo uscito nel 1993 per RCA ecco qua un torrente di parole, una canzone di ANGELA BARALDI. In questa versione mi fa il coro Gigi Ramone. 08 Buon Anno da “J'accuse, amore mio”, il terzo album di Fausto Rossi, uscito per Ascolto CGD nel 1980 col nome di FAUST'O. 09 Storie di ieri Erano quarant'anni che volevo cantarla in pubblico... l'occasione è venuta con l'invito dal Kilowatt Festival a partecipare tre anni fa a “Sei Pezzi Facili” in cui mi si chiedeva di reinterpretare 6 canzoni non mie... da quel momento è presente in tutti i miei concerti da solo e ora ho contagiato pure Rossofuoco. Decisamente la canzone più nota di questo album. Da “Rimmel” (RCA 1975) è FRANCESCO DE GREGORI. 10 Richiamo (Recall) Sono i FRIGIDAIRE TANGO, una delle band più fighe della New Wave italiana, il brano, originariamente in inglese, è tratto dall'EP autoprodotto “Russian Dolls” del 1983. Steve DalCol, chitarrista del gruppo, fa parte dell'organico di Rossofuoco da qualche anno ormai. 11 F‐104 Eugenio Finardi dall'album “Finardi” uscito nel 1981 per Fonit Cetra. Una perla di rabbia, sempre molto attuale. 12 Gambe di Abebe È un'altra perla rarissima. È LUC ORIENT, un gruppo di Trieste che pubblicò nel 1984 per CGD questo singolo, mi ricordo di questa canzone qualche passaggio alla tv, la band era troppo fuori di testa per il grande pubblico... il refrain mi è rimasto in testa per anni, fino ad oggi. 13 Luna Viola È l'unico pezzo già edito di tutto l'album. Registrato qualche anno fa con Claude Saut al basso, era presente nella compilation “Generazioni”, un tributo al SANTO NIENTE di Umberto Palazzo, a cui avevano partecipato tante band italiane. La versione originale era sull'album “Il Fiore dell'Agave” uscito nel 2005. GIORGIO CANALI voce e chitarre
LUCA MARTELLI batteria e voce
MARCO “TESTADIFUOCO” GRECO basso, chitarre e voce
STEVE DALCOL chitarre
FRANCESCO FELCINIsuono E
prima
di
GIORGIO
CANALI
&
ROSSOFUOCO,
scalderanno
l'atmosfera
UGO
CAPPADONIA, di cui è da poco uscito un disco interessantissimo, che mescola il Folk
americano al Brit-Rock; questo lavoro si intitola “Orecchie da Elefante” ed è il primo lavoro a
nome Ugo Cappadonia, polistrumentista già al lavoro con band quali Sick Tamburo, Aura e Il
Pan del Diavolo.
E anche I SOLKI faranno la loro parte durante la Festa di Fine Stagione di sabato 7
maggio all'AUDITORIUM FLOG W LIVE.... sono un trio che nasce nel 2014 dalle costole di 3
band toscane (Blue Willa, Mangiacassette, Topsy The Great). Il loro album d’esordio,
“Sleeper Grele”, è uscito per l'etichetta underground Ibexhouse, nuovo progetto discografico
del musicista Alessandro Fiori, ed è stato recentemente ristampato in vinile grazie a una
cordata italo-svizzera di etichette (Ibexhouse, Sacred Hood, Santavalvola, Nevrosi, Astio
Collettivo).
Scivolando su un fitto tessuto Punk-Pop spigoloso e metamorfico, la voce insieme dura e
suadente di Serena Alessandra Altavilla è sostenuta dalla chitarra di Lorenzo Maffucci e
dalla batteria di Alessandro Gambassi, in un gioco sonoro di riff tesi e squisitamente sghembi
che svaporano in estatiche atmosfere Dream-Pop.
I SOLKI hanno da pochissimo completato le registrazioni del secondo album, realizzato
presso lo Studio Rudere con la produzione artistica e il supporto tecnico di Alessandro Fiori. Ma non finisce qui... dopo le 3 bands che presenteranno i loro nuovi album, partirà la
carrellata danzereccia con TUTTI I DJS che hanno reso possibile questa
entusiasmante stagione prossima alla conclusione... IMPERDIBILE !!!
INGRESSO € 5

Documenti analoghi