non deve usufruire o favorire l`utilizzo di lavoro obbligato

Commenti

Transcript

non deve usufruire o favorire l`utilizzo di lavoro obbligato
2. LAVORO OBBLIGATO
La norma stabilisce che l’azienda:
§ non deve usufruire o favorire l’utilizzo di lavoro obbligato
§ non deve richiedere al personale di lasciare depositi o documenti di identità all’inizio dell’impiego
La norma definisce il lavoro obbligato come “ogni lavoro o servizio ottenuto da una persona sotto la minaccia di una
qualsiasi penale e per il quale detta persona non si è offerta volontariamente”. Il termine di lavoro obbligato è quindi
ampio e comprende tutte le forme di prestazione lavorativa non volontaria, e non solo i casi di lavoro forzato svolto
in carcere. Spesso, ad esempio, i debiti sono utilizzati per mantenere i lavoratori in una situazione di schiavitù; in
tali casi i lavoratori non possono lasciare la loro posizione fino a che non abbiano estinti i loro debiti.
Focus sulle PMI
Il requisito non dovrebbe portare ad eliminare alcune forme di prestito che possono essere concesse per un
rapporto di amicizia dall’imprenditore a quel lavoratore che, trovandosi in una circostanza personale o familiare
particolare (es.: pagamento di una rata scolastica per i figli, riparazione di automobile per incidente, ecc.) si rivolga
a lui spontaneamente , qualora non si tratti di debiti cospicui o di lunga durata che il lavoratore non sia poi in grado
di ripianare se non con il proprio lavoro. Può infatti trattarsi di un prestito dato in virtù dei buoni rapporti personali
consolidati in anni di stretta collaborazione, in sostituzione di altre modalità - previste dalla legislazione e/o dai
contratti collettivi - che avrebbero comunque consentito al lavoratore di chiedere un anticipo su denaro accantonato
(ad esempio dal trattamento di fine rapporto).
EVIDENZE OGGETTIVE
Qui di seguito si riportano alcuni esempi, non esaustivi né obbligatori, di evidenze oggettive a supporto dell’autovalutazione rispetto al
precedente punto della norma.
§
Assenza di documenti di identità originali dei lavoratori presso l’azienda.
§
I lavoratori non sono costretti a contrarre debiti con l’azienda o sue affiliate, o, quando ciò non sia possibile, i prestiti sono forniti a
condizioni migliori di quelle di mercato.
§
I lavoratori sono liberi di andarsene alla fine del turno lavorativo.
§
Nel caso venga impiegato personale di sicurezza, nel relativo contratto di lavoro viene chiaramente specificato quali mansioni tale
personale è chiamato a svolgere.
§
I lavoratori conoscono le regole riguardanti il preavviso di licenziamento necessario per ricevere l’ultima retribuzione.
§
I familiari dei lavoratori possono recarsi in visita presso l’azienda.