DIPARTIMENTO DI DISCIPLINE GEOMETRICHE

Commenti

Transcript

DIPARTIMENTO DI DISCIPLINE GEOMETRICHE
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “Michele BUNIVA”
L
Settore Economico Amministrazione, Finanza e Marketing - Sistemi Informativi Aziendali Relazioni Internazionali per il Marketing
Settore Tecnologico Costruzioni, Ambiente e Territorio
Liceo Artistico Arti Figurativ e – Architettura e Ambiente
DIPARTIMENTO DI DISCIPLINE GEOMETRICHE, ARCHITETTONICHE,
ARREDAMENTO E SCENOTECNICA
Programma di:
DISCIPLINE GEOMETRICHE e
LABORATORIO ARTISTICO
Classi: 2°
Liceo Artistico
Anno scolastico 2014 / 2015
Docente
firma
CECERE Tiberio
LATINO Salvatore
MOLINARO Tiziana
RAISSI Hassan
Pinerolo, 16 Marzo 2015
Il Coordinatore del Dipartimento
------------------------------------------VISTO:
IL DIRIGENTE SCOLASTICO
(
1
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “Michele BUNIVA”
L
Settore Economico Amministrazione, Finanza e Marketing - Sistemi Informativi Aziendali Relazioni Internazionali per il Marketing
Settore Tecnologico Costruzioni, Ambiente e Territorio
Liceo Artistico Arti Figurativ e – Architettura e Ambiente
1. Articolazione (moduli, unità didattiche…) delle conoscenze e dei contenuti.
Discipline geometriche e Laboratorio artistico
PREMESSA
L’applicazione della Riforma nel nostro Liceo artistico è ancora in una fase transitoria essendo
subentrata alla precedente esperienza del PROGETTO MICHELANGELO e ancora vigente fino ad
esaurimento classi. Pertanto, la programmazione sarà costruita
“in divenire” da una parte
raccogliendo il contributo dell’esperienza già iniziata e dall’altra, introducendo le indicazioni
metodologiche e contenutistiche della Riforma attraverso opportune revisioni e adattamenti
che saranno possibili solo attraverso l’osservazione e il lavoro con le nuove classi.
DISCIPLINE GEOMETRICHE
I contenuti qui esposti sono riferiti alle indicazioni ministeriali; la terminologia è in parte ripresa con una trattazione più riferita al contesto.
LINEE GENERALI E COMPETENZE
“Il primo biennio sarà rivolto prevalentemente all’acquisizione di competenze inerenti le convenzioni
e la terminologia tecnica, finalizzate alla interpretazione del linguaggio della disciplina, nonché l’uso
degli strumenti e dei metodi proiettivi fondamentali, necessari alla comprensione della struttura
geometrica della forma, della sua costruzione e rappresentazione. Lo studente dovrà essere in grado
di organizzare i tempi e il proprio spazio di lavoro in maniera adeguata ed essere consapevole che il
disegno geometrico è una pratica e un linguaggio che richiede rigore tecnico ed esercizio mentale in
quanto è una forma di conoscenza della realtà”1.
OBIETTIVI GENERALI
Al termine de biennio dovranno essere verificati i seguenti obiettivi:
1
-
conoscenza della terminologia tecnica e delle convenzioni grafiche;
-
uso degli strumenti tradizionali del disegno tecnico;
-
saper comprendere, costruire e rappresentare forme geometriche secondo i metodi proiettivi
Tratto dalle indicazioni Ministeriali Nazionali
2
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “Michele BUNIVA”
L
Settore Economico Amministrazione, Finanza e Marketing - Sistemi Informativi Aziendali Relazioni Internazionali per il Marketing
Settore Tecnologico Costruzioni, Ambiente e Territorio
Liceo Artistico Arti Figurativ e – Architettura e Ambiente
fondamentali;
-
capacità di auto organizzazione di spazio, metodo di lavoro e tempi di esecuzione;
-
consapevolezza del rigore del linguaggio della disciplina;
-
capacità di utilizzare il linguaggio grafico come strumento di comunicazione nell’ambito del
progetto.
OBIETTIVI SPECIFICI di apprendimento
-
conoscenza degli elementi fondamentali della geometria euclidea e proiettiva;
-
conoscenza e uso appropriato della terminologia tecnica del disegno e delle convenzioni grafiche applicate agli elementi di base della geometria;
-
uso corretto degli strumenti del disegno geometrico;
-
conoscenza e capacità di rappresentare le proiezioni ortogonali;
-
conoscenza e capacità di rappresentare le proiezioni assonometriche;
-
capacità di eseguire lo schizzo a mano libera;
-
capacità di costruire un modello tridimensionale con le modalità e i mezzi più adeguati;
-
conoscenza di forme o spazi attraverso l’esperienza del rilievo diretto e della restituzione
grafica congrua;
-
capacità di uso della prospettiva intuitiva;
-
capacità d’uso di mezzi multimediali per la comunicazione e la ricerca, l’organizzazione e la
realizzazione di elaborati grafici;
-
sviluppo della propedeutica progettuale.
CONTENUTI
(In corsivo i contenuti essenziali per il raggiungimento della sufficienza e il superamento dell’esame
di idoneità)
MODULO 1. GEOMETRIA E RAPPRESENTAZIONE – APPROFONDIMENTI
Unità a) approfondimenti sui concetti di sezione e compenetrazione;
unità b) approfondimenti sulle rappresentazioni assonometriche (vari metodi);
unità c) tassellature e trasformazioni complesse nel piano e reticoli tridimensionali e trasformazioni nello spazio;
3
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “Michele BUNIVA”
L
Settore Economico Amministrazione, Finanza e Marketing - Sistemi Informativi Aziendali Relazioni Internazionali per il Marketing
Settore Tecnologico Costruzioni, Ambiente e Territorio
Liceo Artistico Arti Figurativ e – Architettura e Ambiente
unità d) rappresentazione di figure complesse in proiezioni ortogonali e assonometriche: poliedri complessi, solidi platonici e loro derivati;
unità e) introduzione alla teoria delle ombre in proiezioni ortogonali e assonometria;
unità f) prospettiva intuitiva;
unità g) introduzione ai metodi classici della prospettiva lineare: centrale e accidentale;
unità h) sviluppo di almeno un metodo completo, a seconda del livello medio di apprendimento della classe.
LABORATORIO ARTISTICO
“Il laboratorio artistico è un contenitore di insegnamenti con una funzione orientativa verso gli
indirizzi attivi dal terzo anno”.
Gli insegnamenti consistono nella pratica delle procedure e delle tecniche operative specifiche
dei laboratori presenti negli indirizzi ad oggi attivati (Arti Figurative, Architettura e Ambiente,
Scenografia) al fine di favorire una scelta consapevole dell’indirizzo da parte dello studente.
Il
laboratorio
artistico
potrà
essere
utilizzato
anche
per
insegnamenti
mirati
all’approfondimento tematico di determinate tecniche artistiche trasversali (modellazione con
carta, polistirolo, legno, tecniche pittoriche e ausili di grafica vettoriale).
OBIETTIVI SPECIFICI di apprendimento
-
Sviluppo delle capacità d’uso dello schizzo a mano libera;
-
conoscenza delle proprietà dei materiali, delle tecniche e delle tecnologie relative
all’ambito che caratterizza il laboratorio attivato.
-
corretto utilizzo degli strumenti e delle tecnologie virtuali;
-
comprensione e uso del linguaggio specifico della disciplina.
CONTENUTI
La scelta dei contenuti viene concordata di anno in anno nell’ambito del dipartimento privilegiando di volta in volta una impostazione tematica o metodologica.
Contenuti fondamentali:
a) Introduzione al disegno tecnico di architettura, di design e di scenografia:
planimetrie, piante, prospetti, sezioni, spaccati, esplosi, assonometrie, prospettive.
Esercitazioni semplici mirate alle caratteristiche specifiche dell’oggetto.
b) la progettazione modulare:
trasformazione di una semplice composizione modulare in architettura, in design o in scenografia;
4
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “Michele BUNIVA”
L
Settore Economico Amministrazione, Finanza e Marketing - Sistemi Informativi Aziendali Relazioni Internazionali per il Marketing
Settore Tecnologico Costruzioni, Ambiente e Territorio
Liceo Artistico Arti Figurativ e – Architettura e Ambiente
(applicabile ad una esercitazione).
c) esercitazioni di rilievo in scala: trasposizione grafica e trasposizione al CAD di elementi architettonici o di design;
d) studio delle ombre con l’ausilio della visualizzazione al CAD;
e) introduzione alla prospettiva intuitiva:
rappresentazione degli oggetti o composizioni precedentemente analizzate o realizzate;
f) analisi di un oggetto, di una semplice architettura o di una scenografia: lettura della forma e
riconoscimento delle geometrie compositive;
g) l’iter progettuale: sviluppo di una semplice esercitazione progettuale;
(applicabile ad una esercitazione).
2. Attività didattiche e formative, impostazione metodologia.
Le attività didattiche e formative sono indicate contestualmente ai contenuti sopra esposti.
Metodologia:
Lezione frontale con supporti iconici e multimediali;
ricerca e documentazione;
metodo euristico (apprendimento per scoperta)
apprendimento cooperativo;
didattica laboratoriale:
approccio tutoriale.
3. Tipologie di verifica; griglie di correzione e di valutazione.
Verifica scritta e/o grafica;
verifica pratica;
per la valutazione, vedi griglie allegate;
VERIFICA DELLE COMPETENZE: Asse delle materie caratterizzanti
Obiettivi generali di competenza definiti per gruppi disciplinari:

Imparare ad imparare;

Progettare;

Risolvere problemi;
- Acquisire ed interpretare l’informazione, individuare collegamenti e relazioni.
Disciplina: DISEGNO GEOMETRICO
5
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “Michele BUNIVA”
L
Settore Economico Amministrazione, Finanza e Marketing - Sistemi Informativi Aziendali Relazioni Internazionali per il Marketing
Settore Tecnologico Costruzioni, Ambiente e Territorio
Liceo Artistico Arti Figurativ e – Architettura e Ambiente
Competenze specifiche:

Confrontare ed analizzare figure geometriche individuando varianti e relazioni;

possedere autonomia operativa;

Essere in grado di scegliere gli strumenti e i metodi più adeguati alla risoluzione di problemi specifici e ai fini di un’efficace comunicazione;

applicazione consapevole delle conoscenze apprese anche in differenti contesti;Utilizzo delle tecnologie informatiche attinenti la disciplina.
6

Documenti analoghi