2_ CAP ONERI _VOL1_ 568KB Oct 18 2012 10:56:18 AM

Commenti

Transcript

2_ CAP ONERI _VOL1_ 568KB Oct 18 2012 10:56:18 AM
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8
31021 MOGLIANO VENETO (TV)
LAVORI/SERVIZI INTEGRATI E MANUTENTIVI
SUL PATRIMONIO IMMOBILIARE COMUNALE
GLOBAL SERVICE
CAPITOLATO D’ONERI
VOLUME I
PARTE GENERALE
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 1 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 2 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
STRUTTURA DEL CAPITOLATO
Per avere una completa conoscenza dei termini e condizioni che regolano l’appalto è necessario prendere visione di tutti
gli elaborati che ne fanno parte.
Il Capitolato d’Oneri Parte Generale deve intendersi complementare ai contenuti dei Capitolati d’Oneri Specifici
(descrizione dei servizi e sicurezza) e agli allegati. Il Capitolato Generale è stato realizzato tenendo conto dei vincoli
normativi, amministrativi e regolamentari, della legislazione specifica nonché delle esigenze di carattere
tecnico/amministrative generali, mentre le particolari prescrizioni che descrivono i lavori/servizi e gli aspetti della
sicurezza sono indicate nei Capitolati d’Oneri Specifici.
Tutte le richieste nel capitolato devono essere soddisfatte integralmente e ogni eventuale incongruenza o conflitto
interpretativo che potesse sorgere nel corso dell’appalto fra il Capitolato d’Oneri Parte Generale ed i Capitolati d’Oneri
Specifici, sarà interpretato nel modo più favorevole per l'Amministrazione e verrà definito in modo inappellabile dal
Responsabile del procedimento.
Il presente capitolato si divide nei seguenti volumi, aventi i contenuti di seguito specificati:
VOLUME I
A.
B.
VOLUME II
Da A a I
J.
K
L.
VOLUME III
0714_CAP_VOL1_Rev04
PARTE GENERALE
Si divide in:
DESCRIZIONE GENERALE DELL’APPALTO
in cui vengono sinteticamente descritti i servizi e gli interventi richiesti
all’Appaltatore e gli importi a base d'appalto
DISPOSIZIONI AMMINISTRATIVE
in cui vengono elencati gli obblighi e gli oneri dell’Appaltatore ed i rapporti
contrattuali con il Committente
DESCRIZIONE DEI SERVIZI
Comprende:
MANUTENZIONE EDILE ED IMPIANTISTICA
In cui vengono descritte le caratteristiche delle attività e delle prestazioni relative
alla manutenzione, le specifiche dei servizi, degli interventi edili ed impiantistici
inerenti agli edifici, alle aree di pertinenza, alle aree esterne, ecc., i servizi a
corredo della manutenzione edile ed impiantistica.
INTERVENTI EXTRA CANONE
In cui sono descritte e disciplinate le modalità di realizzazione e di
contabilizzazione degli interventi extra canone.
SERVIZI NON MANUTENTIVI
In cui sono descritti e disciplinati i servizi non manutentivi (pulizie)
PROCESSI E GESTIONE
Con la descrizione dei processi manutentivi e la relativa gestione tecnica ed
informatica.
ALLEGATI
In cui si trovano le liste dei Beni affidati ed altre informazioni specifiche.
LAVORARE IN SICUREZZA
che contiene le indicazioni e prescrizioni generali, che debbono essere rispettate
per lavorare in sicurezza, fermo restando che dopo l’aggiudicazione l’Appaltatore
dovrà integrare il DUVRI e provvedere a quanto richiesto dal capitolato in tema
di sicurezza nei luoghi di lavoro.
Pagina - 3 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 4 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
INDICE
1
2
3
Premessa ........................................................................................................................................... - 8 Definizioni - Glossario ..................................................................................................................... - 8 Oggetto dell’appalto ....................................................................................................................... - 12 3.1
3.2
Descrizione dei servizi ............................................................................................................................... - 13 Tipologie di prestazione e relative modalità di compenso ......................................................................... - 14 -
3.2.1
3.2.2
3.2.3
4
5
6
7
8
9
10
Attività con corrispettivo “a canone”................................................................................................................... - 14 Attività “extra canone” ........................................................................................................................................ - 14 Servizio di gestione della manutenzione.............................................................................................................. - 15 -
Natura dell’appalto ......................................................................................................................... - 17 Osservanza delle disposizioni legislative ....................................................................................... - 18 Durata dell'appalto .......................................................................................................................... - 20 Ammontare delle attività oggetto dell’appalto ............................................................................... - 20 Lingua ufficiale............................................................................................................................... - 21 Obblighi relativi all’offerta ............................................................................................................. - 21 Contratto e condizioni d’appalto .................................................................................................... - 22 10.1
10.2
10.3
10.4
10.5
10.6
11
Documentazione e dichiarazioni post aggiudicazione ................................................................................ - 22 Documenti che fanno parte del Contratto ................................................................................................... - 22 Importo contrattuale ................................................................................................................................... - 23 Oneri per la sicurezza ................................................................................................................................. - 23 Condizioni generali d’appalto .................................................................................................................... - 24 Spese di contratto, tasse e varie .................................................................................................................. - 24 -
Garanzie e coperture assicurative ................................................................................................... - 25 11.1
11.2
12
Garanzie del servizio e dei materiali .......................................................................................................... - 25 Assicurazioni .............................................................................................................................................. - 25 -
Cauzioni .......................................................................................................................................... - 26 12.1
12.2
13
Cauzione provvisoria.................................................................................................................................. - 26 Cauzione definitiva .................................................................................................................................... - 28 -
Avviamento e termine dell’appalto ................................................................................................ - 29 13.1
13.2
13.3
13.4
13.5
13.6
13.7
13.8
13.9
14
Consegna provvisoria del servizio e dei Beni ............................................................................................ - 29 Periodo di avviamento ................................................................................................................................ - 30 Operatività .................................................................................................................................................. - 30 Inventario dei Beni ..................................................................................................................................... - 31 Documentazione e sistemi di gestione forniti dal committente .................................................................. - 31 Implementazione del Sistema Informativo ................................................................................................. - 31 Periodo del transitorio relativo al sistema informativo .............................................................................. - 32 Andamento e sviluppo delle prestazioni..................................................................................................... - 32 Termine del contratto - riconsegna degli immobili .................................................................................... - 34 -
Norme di sicurezza ......................................................................................................................... - 35 14.1
14.2
14.3
14.4
14.5
14.6
14.7
14.8
14.9
14.10
15
Generalità ................................................................................................................................................... - 35 Normativa ................................................................................................................................................... - 36 Personale e sicurezza .................................................................................................................................. - 36 Direttore tecnico e responsabile del servizio protezione e prevenzione ..................................................... - 36 Adempimenti e denuncia agli Enti previdenziali ....................................................................................... - 37 Documento contenente le prescrizioni generali in materia di sicurezza ..................................................... - 37 Piano di Sicurezza e di Coordinamento, Piano Operativo di Sicurezza, Fascicolo dell’opera. .................. - 38 Documenti e adempimenti relativi alla sicurezza ....................................................................................... - 39 Disposizioni particolari .............................................................................................................................. - 39 Interferenze e rapporti con altri appaltatori ................................................................................................ - 40 -
Rapporti con l’appaltatore .............................................................................................................. - 41 15.1
15.2
15.3
15.4
15.5
15.6
15.7
Funzioni ed attività dell’Appaltatore – Gestione, coordinamento ed esecuzione ....................................... - 41 Funzioni ed attività del Committente- Responsabile del procedimento ..................................................... - 42 Oneri a carico del Committente.................................................................................................................. - 42 Obblighi ed oneri dell'Appaltatore ............................................................................................................. - 43 Spese per autorizzazioni, concessioni, verifiche, ecc. ................................................................................ - 43 Cartelli di cantiere, identificazione personale e mezzi ............................................................................... - 44 Sopralluoghi, accertamenti preliminari e oneri vari ................................................................................... - 44 -
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 5 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
15.8
15.9
15.10
15.11
15.12
15.13
15.14
15.15
15.16
15.17
15.18
15.19
15.20
15.21
15.22
15.23
15.24
15.25
15.26
15.27
16
Preventivazione, progettazione, sopralluoghi, documentazione ................................................................. - 45 Tenuta dei luoghi oggetto di intervento...................................................................................................... - 47 Accorgimenti per la sospensione degli interventi....................................................................................... - 47 Campionatura materiali, rilievi e analisi .................................................................................................... - 48 Smaltimento rifiuti ..................................................................................................................................... - 49 Dotazioni d'ufficio e loro costi gestionali ................................................................................................... - 49 Verifiche statiche e di collaudo .................................................................................................................. - 49 Prestazione delle garanzie .......................................................................................................................... - 50 Recapito fisso - Comunicazioni e intimazioni ............................................................................................ - 50 Rappresentanza dell'Appaltatore – Gestore del Servizio ............................................................................ - 50 Obblighi particolari .................................................................................................................................... - 51 Disciplina e buon ordine dei cantieri - Rapporti con i subappaltatori ........................................................ - 52 Obblighi verso le maestranze ..................................................................................................................... - 52 Riservatezza ............................................................................................................................................... - 53 Responsabilità, civili e penali, per danni .................................................................................................... - 54 Ritardi e danni per cause di forza maggiore ............................................................................................... - 55 Accettazione delle prestazioni – collaudi ................................................................................................... - 56 Subappalto .................................................................................................................................................. - 57 Scioperi ...................................................................................................................................................... - 58 Oggetti rinvenuti ........................................................................................................................................ - 58 -
Organizzazione dell’Appaltatore .................................................................................................... - 58 16.1
16.2
16.3
16.4
16.5
16.6
17
18
Uffici e sede ............................................................................................................................................... - 59 Magazzino .................................................................................................................................................. - 59 Attrezzature ................................................................................................................................................ - 60 Struttura tecnica e operativa minima per i servizi manutentivi .................................................................. - 60 Orario di lavoro .......................................................................................................................................... - 61 Reperibilità ................................................................................................................................................. - 61 -
Salvaguardia dell’occupazione ....................................................................................................... - 62 Pagamenti ....................................................................................................................................... - 62 18.1
18.2
18.3
18.4
18.5
18.6
18.7
19
Anticipazione sull’appalto .......................................................................................................................... - 62 Cessione dei crediti e del contratto............................................................................................................. - 62 Tracciabilità dei pagamenti ........................................................................................................................ - 63 Contabilità e allegati alla fatturazione ........................................................................................................ - 63 Verifica della contabilità e degli allegati alla fatturazione ......................................................................... - 64 Fatturazione ................................................................................................................................................ - 64 Rate di acconto e rata a saldo ..................................................................................................................... - 65 -
Corrispettivi e prezzi....................................................................................................................... - 66 19.1
19.2
19.3
19.4
20
Prezzi di applicazione................................................................................................................................. - 66 Prezziario di riferimento ............................................................................................................................. - 66 Nuovi prezzi ............................................................................................................................................... - 67 Revisione prezzi ......................................................................................................................................... - 67 -
Qualità del Servizio e penali ........................................................................................................... - 68 20.1
20.2
20.3
20.4
Soddisfacimento dell’utenza - Questionario sulla qualità .......................................................................... - 68 Punteggio ................................................................................................................................................... - 69 Classificazione delle tipologie di intervento .............................................................................................. - 69 Penali per ritardi ed omissioni nell'espletamento delle prestazioni contrattuali ......................................... - 69 -
20.4.1
20.4.2
20.4.3
20.4.4
20.4.5
20.4.6
20.4.7
20.4.8
20.4.9
20.4.10
20.5
21
Penali per interventi di Emergenza ...................................................................................................................... - 70 Penali relative agli interventi Urgenti, Normali , programmati ed extra canone .................................................. - 70 Penali relative agli interventi in Reperibilità ....................................................................................................... - 71 Penali per le non conformità dei materiali ........................................................................................................... - 71 Penali relative alle modalità di conduzione o di gestione .................................................................................... - 72 Penali relative alle modalità di gestione delle Esigenze Manutentive extra canone ............................................ - 72 Penali relative alla conduzione delle operazioni periodiche ................................................................................ - 72 Penali relative al sistema informativo .................................................................................................................. - 73 Penali relative alla contabilità ed ai relativi allegati ............................................................................................ - 73 Penali per inadempienze varie ............................................................................................................................. - 73 -
Esecuzione d'ufficio delle prestazioni servizi e lavori................................................................................ - 75 -
Controversie, recesso e risoluzione del contratto ........................................................................... - 75 21.1
21.2
21.3
Contestazioni e riserve ............................................................................................................................... - 75 Controversie ............................................................................................................................................... - 75 Recesso e risoluzione del contratto ............................................................................................................ - 76 -
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 6 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
21.3.1
21.3.2
21.3.3
22
Recesso del contratto ........................................................................................................................................... - 76 Divieto di sospensione dei servizi da parte dell'Appaltatore................................................................................ - 77 Risoluzione del contratto ..................................................................................................................................... - 77 -
Deroghe - clausola risolutiva espressa ............................................................................................ - 78 -
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 7 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
A – DESCRIZIONE GENERALE DELL’APPALTO
1
Premessa
Il Comune di Mogliano Veneto (nel seguito Comune o Committente o Amministrazione) intende affidare
con i servizi di gestione, conduzione e manutenzione del proprio patrimonio immobiliare, delle aree di
pertinenza e dei relativi impianti con piena responsabilità dell’Appaltatore (nel seguito anche Appaltatore) in
termini di raggiungimento e mantenimento di livelli prestazionali definiti. A tal fine nel presente capitolato
d’oneri sono descritti i servizi richiesti, le loro specifiche e le modalità di erogazione degli stessi.
Con l’affidamento di tali servizi, il Committente intende raggiungere i seguenti obiettivi:
disporre di un servizio di manutenzione capace di garantire la massima affidabilità ed efficienza degli
immobili e degli impianti, ed, al contempo, di adeguare e aggiornare lo stato degli stessi alle diverse e
mutevoli esigenze cui devono assolvere;
sviluppare gli strumenti per una efficiente gestione del patrimonio immobiliare ed impiantistico a
disposizione attraverso il perfezionamento dell’anagrafe immobiliare e degli impianti tecnologi e la loro
restituzione su supporto informatico;
migliorare la qualità e ridurre il costo dei servizi attraverso una razionalizzazione delle spese di
manutenzione e di conduzione relativa al patrimonio affidato.
2
Definizioni - Glossario
“Allegati alla fatturazione”: si intende l’insieme dei documenti, firmati dall’Appaltatore, che devono essere
presentati come parte essenziale del Servizio al Responsabile del procedimento, e la cui mancata,
insufficiente o disordinata presentazione da parte dell’Appaltatore non permette il pagamento del servizio.
"Anagrafe": si intende la formazione e l’aggregazione in modo sistematico dei dati identificativi e descrittivi
tecnici, funzionali, tipologici e prestazionali dei Beni immobiliari e l’aggiornamento in funzione degli
interventi eseguiti.
"Appalto/Affidamento": l'affidamento delle opere e dei servizi descritti nel seguito.
"Appaltatore o Assuntore": l'Impresa, costituita nelle forma di società commerciale prevista dalla legge, o la
Ditta individuale, o l'Associazione temporanea di imprese (ATI) o la Cooperativa, o il Consorzio di
Cooperative, o la Società Consortile oppure G.E.I.E. (Gruppo Economico d'Interesse Europeo) costituito ai
sensi della normativa vigente, al quale sia stato aggiudicato l'appalto dei servizi.
“Attività”: l’attività che si svolge nei luoghi e negli edifici, comunque svolta, usualmente in forma
organizzata sotto la direzione di un responsabile/titolare/gestore dell’attività.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 8 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
“Bene”: si intende ogni singolo edificio o plesso e le aree esterne affidate, comprendente l'impiantistica e
l’area di pertinenza, di proprietà o in uso al Committente o anche di proprietà ed uso ad altri soggetti; vi fa
parte l’insieme delle proprietà patrimoniali di cui sopra.
"Canone": si intende il corrispettivo forfetario per la totalità di prestazioni relative ad un servizio di cui sia
possibile individuare una serie di prestazioni, compresa la necessaria manodopera, i materiali, i noli, i
trasporti, i conferimenti in discarica ed ogni altro onere ed accessorio per l’espletamento del servizio nella
sua interezza, per il raggiungimento degli obiettivi dell’appalto. Ogni attività “a canone” è compensata con il
relativo canone.
“Commessa”: è la divisione di un ordinativo, fatta dall’Appaltatore, per gestire interventi diversi (ad es.
squadre diverse) all’interno di un intervento.
"Committente" o “Comune”: il Comune di Mogliano Veneto.
"Esecutori": si intendono i singoli od i gruppi di lavoro che eseguono gli interventi.
"Fascicolo tecnico": vedi “Registro dell’edificio”.
“Fase di Lavorazione”: tale definizione identifica una particolare "lavorazione manutentiva finita"
(riparazione sanitari, manutenzione condotte fognarie, ecc.) riconducibile in genere ad una specifica
professionalità (idraulico, edile, ecc.); essa viene utilizzata per identificare la tipologia degli interventi
eseguiti da inserire in un archivio storico degli stessi, utile per predisporre i piani di manutenzione, rilevare i
costi per categoria e professionalità.
“Franchigia”: Limite economico – fissato pari a 500,00 Euro (IVA eslcusa) per ciascuna tipologia di attività
derivante dagli interventi richiesti o necessari (edile, elettrica, idraulica, da pittore, da falegname, ecc.),
determinato in base al valore della manodopera e dei materiali calcolato utilizzando i prezzi dei listini/EPU
di riferimento. Per ciascuna tipologia di attività, al di sotto del limite suddetto, le attività sono considerate “a
canone” e quindi trovano remunerazione con il corrispettivo del canone. Nel caso in cui l’importo delle
singole tipologie di attività sia superiore alla franchigia, il Committente sarà tenuto a retribuire l’Affidatario
solo per l’importo eccedente quello della franchigia stessa. Per meglio esplicitare le modalità di
determinazione degli importi degli interventi ricadenti nella franchigia, si fa riferimento al seguente esempio:
si ipotizzi necessario lo spostamento di una parete interna esistente, che comporti la rimozione degli impianti
elettrico e termico, la demolizione della partizione esistente, la costruzione di una nuova partizione nella
posizione prevista, l’inserimento su tale partizione degli impianti elettrici e termici. Qualora l’importo delle
attività edili sia di 580,00 Euro, quello delle attività da pittore sia di 250,00 Euro, quello delle attività da
elettricista sia di 290,00 Euro e quello delle attività idrotermiche sia di 530,00 Euro, si considerano
compensati in franchigia i seguenti importi: Euro 500,00 per le attività edili, l’intero ammontare delle attività
da pittore e da elettricista (singolarmente di importo inferiore alla franchigia) ed Euro 500,00 per le attività
idrotermiche. Il Committente quindi corrisponde all’Appaltatore Euro 80,00 per le opere edili (580,00500,00), Euro 0,00 (zero) per le opere da pittore, Euro 0,00 (zero) per le opere da elettricista, Euro 30,00
(530,00-500,00) per le opere idrotermiche. L’importo di franchigia è soggetto a revisione periodica
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 9 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
contestualmente al calcolo delle rate a saldo dei servizi; il relativo ricalcolo è a carico dell’Appaltatore e
viene comunicato al Committente contestualmente alla presentazione della contabilità.
“Gestione, conduzione, manutenzione”: si intende un servizio prestazionale in cui l’Appaltatore, a fronte di
un corrispettivo, si impegna a dare un risultato globale conforme alle finalità dell’appalto.
“Gestione tecnica”: si intendono le prestazioni che servono per il buon funzionamento dell’appalto, e che
esulano dalla organizzazione operativa e di esecuzione degli interventi, ed ogni altra prestazione tecnica
richiesta dal Capitolato e non compensata in altre voci specifiche di elenco prezzi.
“Gestore del servizio”: si intende la struttura dell’Appaltatore, unica interfaccia della struttura che fa capo al
Responsabile del procedimento.
“Intervento”: ciascuna attività relativa alla gestione ed alla manutenzione dei Beni, facente parte del
programma degli interventi, o derivante da singole richieste. Interventi di diversa tipologia (edile, da pittore,
da fabbro, da falegname, da elettricista, da idraulico, ecc.), anche se effettuati nel medesimo spazio o luogo o
nel medesimo contesto manutentivo, sono da intendere distinti.
“Intervento programmabile": si intende un intervento che si può pianificare; e può essere:
Periodico, quando previsto a cadenza prefissata;
Programmato, quando entra a far parte di un programma di lavoro.
“Manutenzione riparativa”: si intende una serie di interventi compresi in una gestione unitaria con lo scopo
di assicurare la fruibilità, la sicurezza e la conservazione del valore patrimoniale dei Beni interessati, e che
comprendono tutti gli interventi necessari allo scopo.
Il concetto di Manutenzione Riparativa è applicabile a tutta quella famiglia di Servizi manutentivi periodici e
aperiodici che hanno come finalità la conservazione dello stato dei Beni verificata al momento della presa in
consegna da parte dell’Appaltatore. Quindi le manutenzioni riparative sono destinate al ripristino delle
diverse anomalie ed alla conservazione dei Beni nelle loro condizioni di partenza.
“Manutenzione Programmata”: per Manutenzione Programmata si intendono tutte le attività manutentive
eseguite con strategie predittive o preventive: in questo caso l’Appaltatore deve orientare la manutenzione
alla preservazione dei Beni con interventi preordinati (manutenzione preventiva) ovvero all'osservazione
sistematica dei Beni allo scopo di promuovere provvedimenti generali tendenti a garantire la rispondenza dei
sistemi ai reali fabbisogni (manutenzione predittiva).
“Manutenzione su Richiesta”: sono tali tutti gli interventi manutentivi finalizzati alla:
eliminazione di anomalie edilizie, essenziale alla corretta funzionalità del Bene, comunque precedenti alla
firma del «verbale di presa in consegna»;
eliminazione di anomalie edilizie essenziale alla corretta funzionalità del Bene venutesi a creare per fattori
non connessi con le prestazioni manutentive ordinarie in corso, anche se non preesistenti alla firma del
«verbale di presa in consegna»;
stesura di progetti finalizzati al restauro e alla ristrutturazione di parti o settori omogenei di un edificio per
interventi non previsti, ma richiesti dal Committente durante il corso dell’Appalto.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 10 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
"Manutenzione preventiva": manutenzione eseguita a intervalli predeterminati o in accordo a criteri prescritti
e volta a ridurre la probabilità di guasto o la degradazione del funzionamento di un Bene.
"Manutenzione predittiva": manutenzione preventiva effettuata a seguito dell’individuazione e della
misurazione di uno o più parametri e dell’estrapolazione secondo i modelli appropriati del tempo residuo
prima del guasto.
"Manutenzione ciclica": manutenzione preventiva periodica in base a cicli di utilizzo predeterminati. La
manutenzione ciclica è un tipo di manutenzione programmata in cui il piano temporale si esprime in
funzione dei cicli di utilizzo più appropriati (tempi di funzionamento, chilometri, battute, ecc.).
“Ordine di lavoro o Ordinativo”: l’ordine di lavoro dato dal Responsabile del procedimento o suo delegato
all’Appaltatore, in genere per via informatica e seguendo una procedura prestabilita.
"Pronto Intervento": si intende un intervento estemporaneo non programmabile, eseguito in orario di lavoro,
su ordine del Responsabile del procedimento, anche su richiesta degli utenti. Può avere carattere di:
Emergenza, ovvero un intervento che deve essere iniziato entro due ore dal ricevimento dell'ordine, dando
conferma telefonica al Responsabile del procedimento, o suo delegato, dal luogo dell’intervento non
appena arrivati, relazionandolo anche sull’intervento da fare;
Urgenza, ovvero un intervento che deve essere iniziato entro la giornata lavorativa successiva al
ricevimento dell’ordine, se questo è dato entro le ore 12,00 oppure entro le ore 12,00 del secondo giorno
successivo al ricevimento dell’ordine;
Normale, ovvero un intervento che deve essere effettuato entro 6 giorni dal ricevimento dell'ordine.
“Rapporto di lavoro”: è il documento giornaliero redatto dall’esecutore dell’intervento, che descrive ciò che
è stato fatto e fornisce una serie di informazioni, e che può essere di carattere operativo (es.: manutenzione),
ma anche di prestazione di servizio (es.: sopralluoghi e stesa di relazioni conseguenti).
"Registro dell’edificio": (o fascicolo tecnico o registro dei controlli periodici o fascicolo di fabbricato) è un
archivio di documenti utili a tutti gli addetti interni, esterni o di Enti preposti al controllo tecnico e funzionale
ed alla gestione tecnica ed amministrativa dell’edificio e degli impianti in esso presenti. Su questo devono
essere riportate, anche su tabulati della gestione informatica, le operazioni di manutenzione periodica e/o
programmata e verifiche strutturali e impiantistiche ed altre operazioni che costituiscono la storia
manutentiva dell’edificio e che viene formato ed aggiornato a cura dell’Appaltatore e depositato nell’edificio
presso il Gestore od il Titolare dell’attività. Questo registro svolge anche le funzioni di Registro dei controlli
periodici come richiesto dalla normativa per le attività soggette a Certificato di Prevenzione Incendi in
generale e per i locali di Pubblico Spettacolo in particolare, e specificatamente dall’art. 5 del D.P.R. n. 37 del
12/1/98. Nel registro vanno anche annotate le operazioni di informazione ed istruzione al personale sulle
misure antincendio ex comma 2 art. 5 del D.P.R. 37 del 12/1/98.
“Referente”: l’interfaccia del sistema manutenzione sul posto, ovvero la persona incaricata di richiedere gli
interventi e di verificare che quanto richiesto abbia ottenuto risposta
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 11 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
“Responsabile dell’edificio o dell’attività”: è una figura da individuarsi, a cura del Responsabile del
procedimento, su cui fare riferimento per tutte le operazioni manutentive, in quanto responsabile della
attività svolta all'interno del fabbricato e a cui è affidata la custodia del “Registro dell’edificio”
"Responsabile del procedimento” si intende il Responsabile Tecnico (o suo delegato o assistente), incaricato
dal Committente, di sovrintendere al servizio e che rappresenta l’interlocutore ufficiale per l’Appaltatore
all’interno dell’Amministrazione.
3
Oggetto dell’appalto
L’appalto ha per oggetto l’attività di molteplici servizi finalizzati alla gestione del patrimonio immobiliare
comunale. Il patrimonio edilizio comunale (di seguito definito anche Bene come insieme di tanti Beni
costituiti dai singoli edifici o plessi e delle altre porzioni di patrimonio affidate) oggetto del presente appalto
è costituito dagli edifici, relativi impianti tecnologici ed aree di pertinenza di proprietà o in uso, a qualsiasi
titolo, al Committente, anche di altra proprietà ed uso, elencati negli allegati al Volume II al presente
Capitolato d'Oneri.
Devono ritenersi compresi tutti gli interventi nei Beni oggetto di appalto necessari per mantenerli e/o renderli
funzionali all'uso cui sono adibiti, ottenendone la disponibilità a rendere il servizio cui sono destinati.
Tali servizi si articolano nell’attuazione di una serie di attività manutentive e nell’erogazione di una pluralità
di servizi, aggiuntivi ed integrativi.
L'obiettivo che il servizio deve raggiungere è quello di gestire e garantire la manutenzione dei Beni oggetto
dell’appalto al fine di:
assicurare e mantenere nel tempo, adeguate condizioni di igiene e sicurezza nei fabbricati, provvedendo
nel contempo alla gestione, al controllo ed al miglioramento dei processi che hanno influenza sul
raggiungimento di tale obiettivo;
rispondere in maniera rapida ed adeguata alle esigenze d’utilizzo degli utenti;
mantenerli e/o renderli funzionali all'uso cui sono adibiti, ottenendone la disponibilità a rendere il servizio
cui sono destinati;
spostare gli interventi da manutenzione a guasto ad interventi programmati con migliore soddisfazione
degli utenti e diminuzione dei costi del servizio;
migliorare le caratteristiche tecniche del Bene e la sua disponibilità a rendere il servizio cui è destinato;
evitare e prevenire, salvo cause di forza maggiore, pericoli alla incolumità degli utenti o danni
patrimoniali;
fungere da supporto alla struttura tecnica del Committente in modo da far risparmiare energie, tempo e
risorse alla stessa, nella gestione del Servizio.
L’elenco degli edifici ed i relativi impianti compresi nell’appalto è riportato in Allegato 1.
Tale allegato riporta anche l’indicazione dei volumi degli edifici interessati dal servizio da utilizzare come
dato per le successive valutazioni. I dati riportati in tale Allegato sono stati ricavati a partire dalle
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 12 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
informazioni attualmente a disposizione. Il Committente non si assume alcuna responsabilità sull’esattezza
dei dati ed eventuali scostamenti non potranno costituire motivo di rivalsa da parte dell’Appaltatore. In sede
di redazione del Verbale di Consegna verranno evidenziati gli eventuali scostamenti di superfici e volumi
rispetto a quelli indicati, ma l’importo a canone offerto non sarà adeguato agli eventuali scostamenti
riscontrati.
Il Committente si riserva di affidare all’Appaltatore nuovi edifici e/o nuove porzioni immobiliari non
comprese nell’Allegato 1; l’aggiunta verrà regolata ai sensi della normativa vigente.
Gli edifici o parte di essi che saranno affidati e/o saranno eliminati dal presente appalto successivamente alla
data di attivazione del servizio, saranno contabilizzati sulla base delle variazioni dei volumi o delle superfici
(a seconda del servizio), prendendo a riferimento i prezzi unitari presentati nell’Offerta Economica in fase di
gara.
3.1
Descrizione dei lavori/servizi
I servizi principali oggetto dell’appalto sono i seguenti:
manutenzione di immobili comunali e relative aree di pertinenza, manutenzione attrezzature nei
parchi/giardini ed aree esterne pubbliche
pulizie degli immobili comunali e relative pertinenze
manutenzione reti di fonia/dati ed impianti telefonici
manutenzione impianti di sollevamento installati nei sottopassi
manutenzione impianti fotovoltaici
servizio di reperibilità e pronto intervento.
Rientrano nell’oggetto dell’appalto:
la pianificazione, la programmazione, la realizzazione ed il controllo del servizio di manutenzione degli
immobili e dei relativi impianti tecnologici
la gestione, la conduzione e la manutenzione degli immobili e dei relativi impianti tecnologici
la manutenzione dei manufatti e delle aree verdi di pertinenza degli immobili
la manutenzione delle dotazioni d’arredo dei parchi/giardini ed aree esterne pubblici
il cui elenco è riportato nell’Allegato 1 al presente capitolato.
Le responsabilità dell’ottenimento dei risultati prefissati, specie in termini di raggiungimento e
mantenimento di livelli prestazionali prestabiliti, sono da intendersi pienamente a carico dell’Appaltatore.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 13 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
3.2
Tipologie di prestazione e relative modalità di compenso
3.2.1
Attività con corrispettivo “a canone”
Le attività con corrispettivo “a canone” comprendono tutte le prestazioni continuative per l’erogazione dei
servizi contenuti nel presente capitolato d’oneri. In linea generale si tratta di:
attività periodiche o comunque pianificate nel tempo per ciascun edificio o ambito d’intervento;
interventi in genere di lieve entità economica ed operativa, il cui importo quantificato secondo i prezzi
dell’EPU di riferimento, al netto del ribasso offerto e dell’IVA, non ecceda la franchigia;
Le attività a canone sono relative a tutti i servizi oggetto dell’appalto. Le attività e gli interventi al di fuori
della manutenzione a canone, il cui importo, quantificato come sopra, risulti eccedere la franchigia, è
compensato esclusivamente “a misura” e sono indicati ai fini del presente appalto come attività “extra
canone”.
A titolo esemplificativo rientrano tra le attività “a canone” le seguenti tipologie di intervento:
interventi periodici da eseguirsi con la frequenza specificata dai documenti contrattuali; per quanto
riguarda i Servizi di Manutenzione degli Impianti, si considererà compresa nel canone qualsiasi attività di
controllo e manutenzione, preventiva e periodica (anche qualora si richieda una frequenza maggiore
rispetto ai documenti contrattuali, necessaria a garantire il corretto funzionamento degli impianti;
interventi non compresi nel Capitolato e proposti dall’Appaltatore, quali:
- gli interventi con frequenza maggiore di quella prevista nel Programma di base degli interventi;
- altri interventi periodici comunque riconducibili ad attività compensabili a canone;
- altri interventi non rientranti nei precedenti;
interventi non periodici, tra cui la manutenzione, il cui valore sia inferiore alla franchigia.
Tali attività sono prestate a fronte del pagamento di un canone annuo come da offerta dell’appaltatore,
revisionato secondo i meccanismi del presente capitolato.
Per una più esaustiva esemplificazione delle attività a canone si rinvia alla specifica descrizione dei servizi.
3.2.2
Attività “extra canone”
Le attività “extra canone” sono gli interventi non compresi tra gli interventi “a canone”. Si tratta in
particolare di prestazioni integrative straordinarie erogate su richiesta, o comunque per opportunità/necessità
legate al verificarsi di un particolare evento o di un guasto o legate a necessità di gestione di eventi o altre
fattispecie a queste riconducibili.
Le attività extra canone saranno remunerate “a misura”, applicando i prezzi dei prezziari di riferimento di
cui, al netto del ribasso offerto dall’Appaltatore in sede di gara.
Le attività extra canone dovranno essere gestite attraverso specifici Ordini o Richieste di Intervento.
A titolo esemplificativo rientrano tra le attività “extra canone” le seguenti tipologie di intervento:
La manutenzione correttiva (a guasto) d’importo superiore alla franchigia;
Prestazioni ed interventi integrativi richiesti dal Committente;
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 14 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
Attività di ripristino funzionale o di adeguamento normativo.
3.2.3
Servizio di gestione della manutenzione
Il Servizio globale di gestione della manutenzione comprende tutte quelle operazioni atte a garantire la
perfetta efficienza e funzionalità dei beni, per tutto il periodo contrattuale e si articola nelle prestazioni di
seguito elencate:
GESTIONE TECNICA
Rappresenta la parte qualificante dell’appalto ed è strutturata nelle seguenti attività:
a) acquisizione, manutenzione e integrazione dell'anagrafe del patrimonio immobiliare affidato e suo
aggiornamento, comprendente:
- verifica, aggiornamento e manutenzione del data base dell’anagrafe del patrimonio immobiliare in
funzione di tutte le tipologie di interventi manutentivi da chiunque eseguiti e dei nuovi interventi;
- acquisizione e integrazione dell’archivio fotografico esistente;
b) custodia ai sensi dell’art. 2051 del Codice Civile dei Beni oggetto dell’appalto. Viene affidata
all'Appaltatore la responsabilità relativa ai danni alle persone o cose derivanti dai Beni dati in custodia;
c) gestione della sicurezza e della pubblica incolumità, compreso il servizio di monitoraggio continuo dei
Beni per evitare danni alla pubblica incolumità;
d) individuazione del fabbisogno manutentivo e gestione delle esigenze manutentive con la predisposizione
di progetti, preventivi e piani di manutenzione programmata, anche su richiesta dell'Amministrazione,
per interventi di Manutenzione di qualsiasi tipo;
e) programmazione operativa degli interventi, compreso il coordinamento con altre imprese che
eventualmente operino sugli stessi Beni;
f) adempimenti relativi alla sicurezza sul posto di lavoro e nei cantieri mobili;
g) gestione informatica del processo manutentivo, implementando, secondo specifiche descritte nel vol. II il
software e le procedure attualmente in uso, con la fornitura tempestiva di tutti i dati, disaggregati e di
sintesi, aggiornati, a richiesta e periodicamente, che il Committente riterrà necessari;
h) creazione di un canale di comunicazione con gli utenti comprendente:
- un servizio di centralino con l’istituzione di un numero verde;
- collegamenti telefonici e trasmissioni dati;
- creazione di un sito internet in cui l’utente possa trovare le informazioni relative al servizio;
- fornitura iniziale agli utenti e costante aggiornamento di tutte le informazioni necessarie per la
comprensione delle procedure;
i)
prestazioni tecniche varie
Si intendono tutte le prestazioni necessarie al corretto funzionamento del Servizio. In particolare consistono
in:
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 15 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
- interfaccia con il Responsabile del procedimento, sopralluoghi e relazioni conseguenti a richieste del
Responsabile del procedimento;
- predisposizione di piani di intervento;
- ottenimento di autorizzazioni da Enti vari;
- gestione del coordinamento fra imprese che dovessero operare nello stesso edificio;
- predisposizione degli allegati alla fatturazione, compresa la redazione della contabilità;
- fornitura di tutti i dati necessari per la gestione del servizio.
j)
tenuta, gestione e costante aggiornamento del registro dell’edificio;
k) tenuta ed aggiornamento dei documenti relativi ad adempimenti previsti dal D.Lgs n.81/2008 e s.m.i..
GESTIONE INFORMATICA
L’appaltatore dovrà elaborare un nuovo sistema informativo o sviluppare quello attualmente in uso,
utilizzando gli archivi esistenti, al fine di fornire le seguenti prestazioni:
a) implementazione e/o sostituzione, adeguamento, utilizzo e manutenzione del software per la gestione del
servizio di manutenzione;
b) fornitura di strumentazione informatica per la gestione del servizio di manutenzione e manutenzione
dello stesso;
c) istruzione del personale tecnico ed operativo del Committente all’uso delle procedure informatiche
relative (compreso nella fornitura software);
d) fornitura di software di base, collegamenti e quant’altro necessario per lo svolgimento dei servizi/lavori.
GESTIONE ED ESECUZIONE DEL PROCESSO MANUTENTIVO
La gestione del processo manutentivo si articola in diverse tipologie di intervento e più in particolare:
a) esecuzione di operazioni di manutenzione ordinaria conservativa, compreso il pronto intervento per
mantenere in buone condizioni d'uso e in sicurezza i Beni oggetto di appalto;
b) esecuzione di operazioni di manutenzione programmate, periodiche o programmabili, atte a mantenere in
buone condizioni d'uso i Beni, secondo gli standard normativi vigenti, in modo che possano essere
utilizzati per gli scopi istituzionali;
c) esecuzione di operazioni di manutenzione non programmate o non programmabili, richieste o ordinate
dal Responsabile del procedimento, per le modifiche, integrazioni o migliorie che il Committente riterrà
necessarie.
GESTIONE DELLA MANUTENZIONE EDILIZIA
Riguarda la gestione e la manutenzione delle componenti edilizie affidate e delle parti ad esse assimilate o
assimilabili, quali i giochi nei parchi e negli spazi di pertinenza degli edifici.
A titolo esemplificativo vi ricadono le manutenzioni dei seguenti componenti e parti:
a) manutenzione dei componenti edilizi dei fabbricati e delle relative aree esterne;
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 16 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
b) recinzioni nella loro interezza e relativi varchi;
c) giochi negli spazi a parco pubblico e nelle aree scolastiche, panchine di ogni tipo, gettacarte ed altri
elementi d’arredo urbano quali i supporti delimitanti marciapiedi ed aree pedonali, anche a supporto di
cartellonistica pubblicitaria ed informativa;
d) manufatti ed opere da fabbro, da falegname, da serramentista, da vetraio, da pittore, ecc.
GESTIONI SPECIALI RELATIVE AGLI IMPIANTI
Riguardano la gestione, la conduzione e la manutenzione degli impianti tecnologici e le aree di pertinenza di
edifici oggetto dell'appalto.
In particolare si prevedono le seguenti gestioni:
a) Gestione impianti elettrici, impianti elettronici, impianti speciali ed impianti a queste tipologie
riconducibili (esclusi gli impianti di rivelazione e segnalazione incendi);
b) gestione reti di fonia/dati, centrali telefoniche ed altri apparati del sistema;
c) Gestione attrezzature e giochi pubblici, panchine, ecc.;
d) Gestione impianti fotovoltaici;
e) Gestione pompe di sollevamento;
f) Gestione corpi illuminanti;
g) impianti idrici, dal contatore alle utenze, impianti ed apparecchi sanitari, rubinetteria;
h) impianti di scarico dei fabbricati fino all’allacciamento alla pubblica fognatura, esclusi gli impianti di
drenaggio e convogliamento delle acque piovane dei parchi pubblici;
i)
Spalatura neve nelle aree di pertinenza dei fabbricati affidati;
j)
Servizio di reperibilità al di fuori dell’orario di lavoro, da attuarsi durante tutto l’arco dell’anno,
garantendo a richiesta l’intervento di personale specializzato;
k) servizi di allestimento e disallestimento relativi ad eventi ripetitivi, ciclici, non ciclici, commemorativi,
inaugurativi, elettorali, ecc.
4
Natura dell’appalto
Il presente appalto misto di servizi, forniture e lavori è regolato dalle disposizioni generali legislative,
regolamentari e normative relative ad appalti misti con prevalenza di servizi, ai sensi dell’art. 14 comma 2
lett. c) del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i., e delle norme del Codice Civile.
L'appalto fa inoltre riferimento ai criteri contenuti dalle NORME UNI con riferimenti ai seguenti punti:
Edilizia: terminologia per requisiti e prestazioni
Valutazione delle imprese fornitrici di appalti di servizi
Formulazione di un contratto di manutenzione
Manutenzione: terminologia
Gestione di un contratto di manutenzione
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 17 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
Criteri per la formulazione di un contratto basato sui risultati
La terminologia usata nel presente Capitolato, per quanto non in contrasto con le definizioni precedenti, è
generalmente quella delle norme succitate.
5
Osservanza delle disposizioni legislative
L’Appaltatore è tenuto all’esatta osservanza di tutte le leggi, regolamenti e norme vigenti in materia
comprese quelle che dovessero essere emanate nel corso del contratto.
Per tutto quanto non sia stabilito o comunque non sia in contrasto con le norme del presente Capitolato, si fa
riferimento alle vigenti disposizioni di Legge ed ai Regolamenti comunque applicabili.
L’esecuzione dell’Appalto è soggetta all’osservanza delle norme del contratto e del presente Capitolato
nonché dalle norme contenute:
nei regolamenti, gli usi e le consuetudini del Committente, per quanto riguarda i servizi di contabilità e di
cassa;
nelle Leggi, regolamenti, disposizioni e circolari governative, prefettizie, provinciali, comunali e di ogni
altra autorità legalmente riconosciuta, che comunque abbiano attinenza con l’Appalto in oggetto, siano
esse in vigore all’atto dell’offerta, siano esse emanate durante il corso del periodo contrattuale;
nelle norme e nelle disposizioni tecniche relative alla qualità e provenienza dei materiali e le modalità di
esecuzione di ogni intervento manutentivo, le verifiche e le prove sugli impianti.
Viene di seguito riportata un’elencazione della normativa applicabile in nessun caso da intendersi esaustiva:
Lavori Pubblici
D.Lgs. 12.04.2006, n. 163: Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione
delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE.
D.P.R. 207/2010: Regolamento di applicazione ed attuazione del D.Lgs. 163/2006;
D.M. 19.04.2000, n. 145 e s.m.i.: Regolamento recante il capitolato generale d’appalto dei lavori pubblici,
ai sensi dell’art. 3, comma 5, della L. 11.02.1994, n. 109, e s.m.i;
Sicurezza sul luogo di lavoro
Decreto legislativo 09.04.2008, n. 81: Attuazione dell’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in
materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.
Impianti elettrici
Legge 1/03/1968 n. 186: Disposizioni concernenti la produzione di materiali, apparecchiature, macchinari,
installazioni e impianti elettrici ed elettronici;
Norme CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano);
Norme Tecniche differenti delle quali possa essere dimostrato dall’utilizzatore, il rispetto della regola
dell’arte;
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 18 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
Decreto 22/01/2008 n. 37: Regolamento concernente l’attuazione dell’articolo 11 quaterdecies, comma 13,
lettera a) della legge n. 248 del 2 dicembre 2005, recante riordino delle disposizione in materia di attività
di installazione di impianti all’interno degli edifici;
Norme tecniche CEI, UNIUNEL ecc. in merito.
Prevenzione Incendi
D.P.R. 151/2011
D.P.R.29/07/1982 n. 577: Approvazione del Regolamento concernente l’espletamento dei servizi di
prevenzione e vigilanza antincendio;
Legge 07/12/1984 n. 818: Nulla osta provvisorio per le attività soggette alla prevenzione incendi;
D.M. 8/3/1985: “Direttive sulle misure più urgenti ed essenziali di prevenzione incendi ai fini del rilascio
del N.O.P. di cui alla Legge n.818”
D.M. 12/11/1990: “… estintori di incendio portatili …”;
D.M. 06/03/1992: “Norme tecniche e procedurali per la classificazione della capacità estinguente e per
l’omologazione degli estintori carrellati di incendio”;
Decreto 26/08/1992: norme di prevenzione incendi per l’edilizia scolastica;
D.M. 10/03/1998: criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell’emergenza nei luoghi di
lavoro;
Decreto del Ministero dell’Interno 28/04/2005: approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi
per la progettazione, la costruzione e l’esercizio degli impianti termici alimentati da combustibili liquidi;
Norme Tecniche UNI-CTI-CIG, CEI, UNI-EN, UNI-CHIM comunque applicabili.
Norme in materia ambientale
D.Lgs. del 3 aprile 2006, n.152.
L’Appaltatore, inoltre, deve contrattualmente rispettare:
leggi e disposizioni vigenti circa l'assistenza sociale e le assicurazioni dei lavoratori per la prevenzione
infortuni;
leggi e disposizioni vigenti in materia di prevenzione infortuni e tutela della sicurezza;
disposizioni vigenti sulle assunzioni obbligatorie;
leggi e patti sindacali;
leggi e disposizioni vigenti sulla disciplina della circolazione stradale e sulla tutela e conservazione del
suolo pubblico;
norme prescritte dal Codice della Strada di cui al D.P.R. 16/12/92 n. 285 e s.m.i. e del regolamento di
attuazione 16 dicembre 1992, n. 495, e s.m.i.;
norme vigenti relative alla omologazione, alla revisione annuale e ai requisiti di sicurezza di tutti i mezzi
d'opera e delle attrezzature di cantiere;
regolamenti comunali vigenti;
disposizioni vigenti in materia di prevenzione della criminalità mafiosa;
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 19 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
norme, procedure obblighi ed autorizzazioni relative alle progettazioni ed agli interventi il cui rispetto sia
necessario per portare a compimento le prestazioni.
Per tutto quanto non espressamente richiamato nel presente testo si rimanda al Codice Civile ed in
particolare agli artt. 1655 e seguenti.
L'Appaltatore è tenuto ad osservare integralmente il trattamento economico e normativo stabilito dai contratti
collettivi nazionali e territoriali in vigore per il settore o per la zona nella quale si svolgono gli interventi.
E' altresì responsabile in solido dell'osservanza delle norme anzidette da parte dei subappaltatori, anche nei
confronti dei loro dipendenti per le prestazioni rese nell'ambito del subappalto.
La sottoscrizione del Contratto e del Capitolato da parte dell’Appaltatore equivale a dichiarazione di perfetta
conoscenza delle suddette norme e di loro incondizionata accettazione.
6
Durata dell'appalto
La durata dell’appalto è pari ad un periodo di 96 mesi naturali consecutivi, con decorrenza dalla data di
consegna del servizio e dei Beni.
Resta inteso che la durata dell'appalto dovrà essere protratta fino al giorno in cui verrà consegnato l'appalto
successivo. In questo caso l’Appaltatore ha l’obbligo di proseguire negli obblighi dell’appalto.
E’ data facoltà al Responsabile del procedimento di terminare l’appalto allo scadere dei giorni previsti, con il
pagamento della sola quota parte delle prestazioni effettuate, eventualmente parzializzate nel caso di
prestazioni o servizi incompleti, o per qualità o per quantità o per durata.
7
Ammontare delle attività oggetto dell’appalto
L’importo complessivo presunto delle attività oggetto dell’appalto è riportato nel prospetto che segue.
SERVIZI/LAVORI/ATTIVITA'
Importo annuo (IVA
esclusa)
Importo annuo
(IVA inclusa)
IVA
A.1
gestione, conduzione e manutenzione edile ed impiantistica di immobili comunali e relative
aree di pertinenza per i Beni del Gruppo "A" e Beni del Gruppo "B" di cui all'Allegato 1
€
215.000,00
€
49.450,00
€
264.450,00
gestione, conduzione e manutenzione edile ed impiantistica attrezzature nei parchi/giardini ed
aree esterne pubbliche e per tutti i Beni del Gruppo "C" di cui all'Allegato 1
gestione, conduzione e manutenzione reti di fonia/dati ed impianti telefonici
gestione, conduzione e manutenzione impianti sollevamento sottopassi
gestione, conduzione e manutenzione impianti fotovoltaici
servizio di reperibilità e pronto intervento
servizio pulizia degli immobili comunali e relative pertinenze
€
€
€
€
€
8.000,00
50.000,00
8.000,00
8.500,00
134.000,00
€
€
€
€
€
1.840,00
11.500,00
1.840,00
1.955,00
30.820,00
€
€
€
€
€
9.840,00
61.500,00
9.840,00
10.455,00
164.820,00
Sommano da A.1 ad A.7
€
423.500,00
€
97.405,00
€
520.905,00
Oneri per la sicurezza (non soggetti a ribasso)
Oneri sicurezza attività A.1 e A.2
Oneri sicurezza attività A.3
Oneri sicurezza attività A.4
Oneri sicurezza attività A.5
Oneri sicurezza attività A.6
Oneri sicurezza attività A.7
€
€
€
€
€
€
2.580,00
200,00
876,00
160,00
102,00
500,00
€
€
€
€
€
€
593,40
46,00
201,48
36,80
23,46
115,00
€
€
€
€
€
€
3.173,40
246,00
1.077,48
196,80
125,46
615,00
Sommano oneri sicurezza
€
4.418,00
€
1.016,14
€
5.434,14
TOTALE A BASE D'APPALTO
€
427.918,00
€
98.421,14
€
526.339,14
A.2
A.3
A.4
A.5
A.6
A.7
A.TOT
OS.A.1 + OS.A.2
OS.A.3
OS.A.4
OS.A.5
OS.A.6
OS.A.7
OS.TOT
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 20 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
L’importo a base d’appalto si compone delle somme soggette a ribasso e degli oneri per la sicurezza, questi
non soggetti a ribasso.
L’Appaltatore è obbligato ad effettuare le eventuali prestazioni extra canone, derivanti da esigenze
determinatesi nel corso dell’appalto, relative ad attività di manutenzione e/o logistiche e/o straordinarie o
comunque diverse/eccedenti le normali attività a canone. L’obbligo suddetto è da intendersi fino alla
concorrenza del 20% dell’importo contrattuale.
Il Committente non è in alcun modo obbligato ad affidare all’Appaltatore le eventuali attività extra canone.
8
Lingua ufficiale
La lingua ufficiale è l’italiano. Tutti i documenti, i rapporti, le comunicazioni, la corrispondenza, le relazioni
tecniche ed amministrative, le specifiche tecniche di prodotti, macchinari, impianti ed attrezzature di
qualsiasi genere, i capitolati, le didascalie dei disegni e quant’altro prodotto dall’Appaltatore nell’ambito del
Contratto dovranno essere in lingua italiana.
Qualsiasi tipo di documentazione, compresi i manuali d’uso, sottomessa dall’Appaltatore al Committente in
lingua diversa da quella ufficiale e non accompagnata da traduzione giurata nella lingua italiana, sarà
considerata a tutti gli effetti come non ricevuta.
9
Obblighi relativi all’offerta
Mentre l'offerente resta impegnato per effetto della presentazione stessa dell'offerta, il Committente non
assumerà verso questi alcun obbligo se non quando a norma di legge, tutti gli atti inerenti all'appalto in
oggetto e ad esso necessari e dipendenti avranno conseguito piena efficacia giuridica.
L'offerta della ditta aggiudicataria è vincolante per 6 mesi dalla data di scadenza della presentazione
dell’offerta fissata dal bando di gara.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 21 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
B – DISPOSIZIONI AMMINISTRATIVE
10
Contratto e condizioni d’appalto
10.1
Documentazione e dichiarazioni post aggiudicazione
Dopo l’aggiudicazione definitiva dell’appalto, il Committente ne darà formale comunicazione
all’Appaltatore richiedendo nel contempo quanto segue:
A) una dichiarazione dettagliata della disponibilità di una sede, organizzazione e dotazioni come richiesti
dal presente capitolato;
B) la presentazione delle garanzie assicurative e della cauzione richieste dal capitolato.
C) tutta la restante documentazione necessaria alla stipula del contratto di appalto.
Con la dichiarazione dettagliata di cui al punto A) dovranno essere forniti i nominativi dei tecnici e del
personale dipendente dedicato all’appalto ed eventualmente con contratto esterno, le targhe dei mezzi ecc…e
quant’altro verrà richiesto dal Responsabile del procedimento prima della stipula del contratto.
Tale documentazione dovrà pervenire al Committente entro 15 giorni dalla data di ricevimento della
comunicazione di aggiudicazione definitiva.
Se l’aggiudicatario non consegna quanto richiesto nel termine indicato può essere concesso un ulteriore
termine di 10 giorni. Se trascorre inutilmente tale secondo termine o l'Appaltatore non esegua anche solo uno
degli oneri ed obblighi previsti dopo l'aggiudicazione e prima della firma del contratto, l’aggiudicatario verrà
considerato decaduto e l'appalto sarà aggiudicato al concorrente che segue in graduatoria.
10.2
Documenti che fanno parte del Contratto
I documenti contrattuali che definiscono e regolano i rapporti tra le parti sono i seguenti:
1. il Contratto, da stipularsi con l’Appaltatore in forma pubblica amministrativa;
2. il Capitolato d'Oneri (tutte le parti), compresi gli allegati;
3. l’offerta tecnica e l’offerta economica presentate dall’Aggiudicatario in sede di gara.
L’Appaltatore sarà l’unico responsabile dei Servizi che risultassero eseguiti in modo non conforme alle
prescrizioni, anche per non aver richiesto tempestivamente le istruzioni ed i chiarimenti necessari in merito
ai documenti contrattuali.
L’Appaltatore in qualsiasi caso sarà responsabile delle inesattezze, errori od omissioni, contenuti nelle
schede, planimetrie, data base informatico, disegni, relazioni ed altri documenti da lui stesso preparati, anche
quando detti documenti siano stati approvati dal Responsabile del Procedimento.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 22 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
10.3
Importo contrattuale
L'ammontare dell'importo contrattuale è quello risultante dall’offerta presentata dall’aggiudicatario in sede di
gara, al netto dei ribassi offerti, sommati gli oneri per la sicurezza (non soggetti a ribasso) e l’I.V.A.
L’importo dei corrispettivi potrà aumentare nell’arco della durata contrattuale, sia per effetto di eventuali
servizi aggiuntivi o integrativi, sia per incremento della quantità di beni affidati, sia per eventuali ulteriori
lavori; il corrispettivo complessivo di eventuali aggiunte introdotte in corso di vigenza contrattuale non potrà
comunque superare il 20% dell’importo complessivo contrattuale iniziale.
Parimenti, l’importo contrattuale potrà altresì diminuire per effetto di diminuzioni di volumetrie e di
fabbricati, per effetto di decisioni introdotte dall’Amministrazione o per l’entrata in vigore di leggi/norme
emanate nel corso dell’appalto.
Qualora singole componenti del servizio di gestione tecnica non venissero effettuate, o venissero effettuate
per periodi inferiori all’anno, il relativo corrispettivo sarà proporzionale alle singole parti di servizio reso
(calcolato in dodicesimi).
10.4
Oneri per la sicurezza
L’importo relativo agli oneri per la sicurezza per le prestazioni a canone è indicato nella apposita sezione del
presente capitolato, mentre per le attività extra-canone, nell’impossibilità di conoscere al momento della
stipula del contratto o della stesura del capitolato le tipologie di prestazioni richieste e l’importo dei relativi
oneri per la sicurezza, si prevede che questi oneri siano determinati di caso in caso e di volta in volta in
analogia con gli oneri per la sicurezza dei corrispettivi a canone, salvo diversa decisione del Responsabile del
procedimento.
Gli oneri di sicurezza per le prestazioni a canone non sono soggetti a ribasso d’asta.
Il corrispettivo per l’attuazione delle misure di sicurezza per gli interventi a canone verrà corrisposto in
misura proporzionale agli interventi effettuati e contabilizzato nello stato d’avanzamento dei lavori dei vari
periodi in cui i pagamenti sono suddivisi, quindi pagati in proporzione alle rate periodiche.
In ogni caso, salvo quanto sopra, ogni onere relativo agli adempimenti per la sicurezza, compresi gli oneri
per la stesura dei piani, per espresso patto contrattuale rimane a totale carico dell’Appaltatore, mentre sono a
carico del Committente gli oneri per la sicurezza relativi all’attuazione dei piani. Ad esempio, qualora per un
intervento si renda necessario impiegare più di una impresa o qualora si presentino rischi particolari o
comunque in tutti i casi in cui è necessaria la redazione di uno specifico piano, l’Appaltatore provvede
affinché tale piano venga redatto da soggetto abilitato, conformemente alla normativa vigente, mentre al
Committente compete la sola corresponsione degli oneri per l’attuazione del piano.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 23 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
10.5
Condizioni generali d’appalto
Le prestazioni di cui al presente capitolato si esplicano sul Bene affidato all’Appaltatore, nonché alle
successive eventuali modifiche dello stesso (nel numero e nell'entità di ciascun componente del Bene) che
interverranno durante il corso dell’appalto.
Per eventuali variazioni nell’entità dei beni verrà proporzionalmente modificato l'importo dei corrispettivi
dell'appalto, fermi restando i prezzi unitari di riferimento.
L’importo previsto per l’attività di gestione delle esigenze manutentive (gestione tecnica), e per le altre
prestazioni (gestione informatica, ecc.) non dipendono dall’importo dei corrispettivi, né dal numero dei Beni
affidati e si intendono remunerati con i prezzi dei corrispettivi per le attività a canone.
Il Committente si riserva di effettuare controlli sul processo manutentivo, e in particolare si riserva la facoltà,
a suo insindacabile giudizio, di modificare le condizioni operative previste dal contratto e relative alle
seguenti fasi del processo manutentivo, senza che ciò possa considerarsi variazione o possa dar luogo a
compensi di alcun tipo, nel caso che tali attività si rivelino incomplete e/o inadeguate rispetto alle finalità
dell’appalto; le variazioni e le modifiche saranno possibili su:
la modalità di rapportarsi all'utenza in fase di richiesta di intervento e/o di segnalazione di disfunzioni o
inadempienze;
la modalità per ordinare all'Appaltatore di eseguire sopralluoghi e riferirne i risultati, nonché di fornire
preventivi e progetti per risolvere problemi relativi alla gestione della manutenzione;
la decisione sugli interventi da eseguire e l'emissione di ordini di lavoro, eccetto che per gli interventi
che tutelano la pubblica incolumità, per i quali l'Appaltatore deve intervenire autonomamente;
il programma dei lavori;
le modalità di esercizio del flusso informativo e la sua consistenza;
le verifiche a campione e il controllo in generale sulle operazioni svolte dall’Appaltatore;
l’indirizzo e il controllo sull’attività di aggregazione e manutenzione dei dati anagrafici e manutentivi, e
la modifica ed integrazione della qualità e quantità dei dati raccolti e della forma e modalità di
presentazione ed
analisi degli stessi;
i codici di identificazione dei Beni, comprese le loro suddivisioni, le fasi di lavoro da tenere sotto
controllo, i centri di costo e qualsiasi altro elemento secondo necessità, anche nel corso dell’appalto.
10.6
Spese di contratto, tasse e varie
Sono a carico dell’appaltatore le spese di contratto, tasse e varie relative all'appalto ed alla stipulazione del
contratto, quelle per le copie dei documenti e dei disegni nonché tutte le spese per le tasse, imposte, licenze e
concessioni comprese quelle di bollo, di registro e di diritti di segreteria sul contratto stesso.
Il contratto verrà stipulato in forma di Atto Pubblico Amministrativo.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 24 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
11
Garanzie e coperture assicurative
11.1
Garanzie del servizio e dei materiali
L'Appaltatore garantisce che il Servizio complessivamente ed in ogni sua articolazione venga eseguito a
regola d'arte, nel modo più rispondente alle specificazioni del contratto e di tutti i documenti
tecnico/prestazionali da esso derivanti e attuativi dello stesso ed alle norme di legge e con l'utilizzo di mano
d'opera e prestatori di opere di intelletto, qualificati ed adeguati, di attrezzature, di materiali di apporto e di
consumo esenti da difetti.
Il periodo di garanzia, qualora non diversamente previsto da norme specifiche, da norme generali e di
produzione relative ai materiali forniti o dalle leggi vigenti, ha la durata di 24 mesi dalla data di accettazione
della relativa contabilità.
Durante tale periodo, l'Appaltatore è tenuto a riparare o sostituire il materiale in opera senza alcun onere per
il Committente e con il minimo pregiudizio per l'esercizio del Bene (o della parte del Bene interessata) tanto
quanto presenti difetti e che comunque non risponda a requisiti di garanzia per cause non imputabili al
Committente.
11.2
Assicurazioni
L'Appaltatore è obbligato a stipulare le seguenti polizze:
a) n. 1 polizza assicurativa, sottoscritta “ad hoc” per il presente appalto, proposta in conformità allo schema
tipo del D.M.123/2004, che rechi la firma autenticata e la certificazione dei poteri di sottoscrizione della
stessa da parte di un notaio (anche senza l'indicazione del Repertorio), a copertura di "tutti i rischi del
costruttore (CAR)" avente le seguenti caratteristiche:
1. che copra subiti dal Committente a causa del danneggiamento o della distruzione totale o parziale di
impianti ed opere, verificatisi nel corso dell'esecuzione dei lavori; il massimale corrisponde all’importo
del contratto;
2. che copra i danni subiti dal Committente a causa del danneggiamento o della distruzione totale o parziale
di impianti ed opere preesistenti, verificatisi nel corso dell'esecuzione dei lavori; il massimale dovrà
essere congruo e adeguato al rischio inerente le lavorazioni previste dall'appalto e comunque non inferiore
all’importo di contratto;
3. che assicuri la stazione appaltante contro la responsabilità civile per danni causati a terzi nel corso
dell’esecuzione dei lavori. Tale assicurazione deve essere stipulata per un massimale di almeno Euro
5.000.000,00 per danni a persone, cose e animali, con limiti di Euro 2.500.000,00 per singolo sinistro, per
persona e per ogni cosa e/o animale. Tale polizza deve specificamente prevedere l'indicazione che tra le
"persone" si intendono compresi i rappresentanti della Stazione appaltante autorizzati all’accesso ai
luoghi ai collaudatori.
Le polizze di cui al presente punto devono recare espressamente il vincolo a favore della Stazione appaltante.
La copertura assicurativa deve decorrere dalla data di consegna del servizio e deve cessare decorsi dodici
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 25 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
mesi dalla data di ultimazione del servizio. Qualora sia previsto un periodo di garanzia, la polizza
assicurativa è sostituita da una polizza che tenga indenne la stazione appaltante da tutti i rischi connessi
all'utilizzo delle lavorazioni in garanzia o agli interventi per la loro eventuale sostituzione o rifacimento.
La garanzia assicurativa prestata dall’appaltatore deve coprire senza alcuna riserva anche i danni causati
dalle imprese subappaltatrici e subfornitrici. Qualora l’appaltatore sia un’associazione temporanea di
imprese, giusto il regime delle responsabilità disciplinato dalla legge, la garanzia assicurativa prestata dalla
mandataria capogruppo deve coprire senza alcuna riserva anche i danni causati dalle imprese mandanti. Nel
testo della polizza deve essere espressamente indicato quanto segue:
la presente polizza è concessa secondo le condizioni previste dalla normativa vigente dei LL.PP.
(D.M.123/2004) e secondo le prescrizioni del Capitolato;
ogni comunicazione inerente a variazioni contrattuali deve essere obbligatoriamente fornita al
Committente.
L’appaltatore trasmette al Committente la polizza di cui al presente articolo prima della stipula del contratto
o comunque almeno dieci giorni prima della consegna del servizio in pendenza di stipula.
b) n. 1 polizza assicurativa di copertura di Responsabilità Civile verso i prestatori di lavoro (RCO per i rischi
inerenti la propria attività) con un massimale unico di Euro 5.000.000,00. Tale polizza deve recare la firma
autenticata e la certificazione dei poteri di sottoscrizione della stessa da parte di un notaio (anche senza
l'indicazione del Repertorio). Le garanzie e i massimali per le coperture R.C.T.- O possono essere proposti
con polizze a secondo rischio nel caso che l’Appaltatore sia in possesso di polizza di responsabilità civile,
fermo le condizioni normative e massimali in aumento richiesti dal presente capitolato.
Eventuali massimali e franchigie, possono essere inserite solo previa accettazione esplicita da parte del
Responsabile del procedimento. Nel testo della polizza deve essere espressamente indicato quanto segue:
la presente polizza è concessa secondo le condizioni previste dalla normativa vigente dei LL.PP. (D.M
123/2004) e secondo le prescrizioni del Capitolato.
In ogni caso le polizze di cui sopra non potranno prevedere forme di franchigia o scoperti opponibili nei
confronti del Committente e di terzi e dovranno essere fornite all'Ente in bozza prima della stipula (entro 20
giorni dalla comunicazione di aggiudicazione), al fine di effettuare la congruità delle condizioni.
12
Cauzioni
12.1
Cauzione provvisoria
La CAUZIONE PROVVISORIA pari al 2% dell'importo a base di gara da prestare anche mediante
fidejussione bancaria o assicurativa, deve riportare l'autenticazione della firma apposta in originale e della
certificazione dei poteri di sottoscrizione della fidejussione da parte di un notaio. La cauzione provvisoria
non potrà essere costituita, a pena di esclusione dalla gara, allegando all'offerta denaro contante, assegni
bancari o circolari.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 26 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
Sia l'autenticazione della sottoscrizione che la certificazione dei poteri dovranno, esclusivamente a cura del
notaio, essere riferiti e direttamente collegati alla specifica cauzione presentata per la partecipazione alla
gara, con esclusione, quindi, di autenticazioni e certificazioni di poteri genericamente riferiti a garanzie non
direttamente ed inequivocabilmente riconducibili alla fidejussione afferente all'appalto in oggetto. Saranno
esclusi dalla gara, pertanto, i concorrenti che presenteranno cauzioni con modalità difformi da quelle
indicate. Tale fidejussione potrà riportare la clausola di cessazione automatica della garanzia in caso di
mancata aggiudicazione dell'appalto.
Le fidejussioni bancarie dovranno essere rilasciate da Aziende di Credito autorizzate a norma di legge
mentre le polizze assicurative dovranno essere rilasciate da imprese di assicurazioni autorizzate, a norma di
legge, all'esercizio del ramo cauzioni. Le fidejussioni potranno inoltre, essere rilasciate dagli intermediari
iscritti nell'elenco speciale di cui all'Art.107 del D. Lgs. 163/2006, che svolgono in via esclusiva o prevalente
l'attività di rilascio di garanzie, a ciò autorizzati dal Ministero dell'Economia e delle Finanze.
Le fidejussioni dovranno essere, a pena di esclusione, escutibili "a semplice richiesta" e dovranno prevedere
espressamente, sempre a pena di esclusione, quanto segue:
a) la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la loro operatività entro 15
giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante;
b) l'impegno del fidejussore a rilasciare la garanzia di cui al comma 1 dell'art. 113 del Dlgs n. 163/2006 e
successive modificazioni e integrazioni (cauzione definitiva);
c) validità per almeno 180 giorni dalla data di scadenza per la presentazione dell'offerta;
d) la rinuncia all'eccezione di cui all'art. 1957, comma 2, del codice civile.
Le Imprese alle quali è stata rilasciata da organismi accreditati, ai sensi delle norme europee della serie UNI
CEI EN 45000 e della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000, la certificazione di sistema di qualità conforme
alle norme europee della serie UNI CEI ISO 9000, usufruiscono della riduzione del 50% delle cauzioni e
garanzie fidejussorie previste, rispettivamente dall'art. 75 e dall'art. 113, comma 1 del Dlg. 163/2006
(cauzione e garanzie fidejussorie). Per usufruire del suddetto beneficio è indispensabile inserire nel fascicolo
una dichiarazione sostitutiva di certificazione rilasciata ai sensi dell'art. 46 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445,
nella quale si attesti il possesso di certificazione di sistema di qualità rilasciata da organismi accreditati,
indicando l’Ente certificatore.
Nel caso che venga presentata una cauzione ridotta e non sia presente tale certificazione si procederà
all'esclusione automatica della Ditta dalla gara.
Si precisa che in caso di imprese riunite o consorziate ai sensi dell'art. 2602 del C.C., per usufruire del
suddetto beneficio, ogni impresa dovrà presentare la dichiarazione sostitutiva di certificazione rilasciata ai
sensi dell'art. 46 del T.U. approvato con D.P.R. 28/12/2000, n. 445 nella quale si attesti il possesso di
certificazione di sistema di qualità.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 27 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
12.2
Cauzione definitiva
La cauzione definitiva pari al 10% dell'importo netto contrattuale mediante polizza fidejussoria assicurativa o
fidejussione bancaria. Qualora l’aggiudicazione sia fatta in favore di un'offerta di ribasso superiore al 10 per
cento, la garanzia fideiussoria è aumentata secondo quanto riportato nella vigente normativa sui lavori
pubblici.
La cauzione definitiva potrà anche essere costituita mediante fidejussione bancaria prestata da Azienda di
Credito di cui all'art. 5 del R.D. 12.03.1936 N. 375 e successive modifiche o da polizza assicurativa di cui al
punto C) Art. 1 Legge 10/06/1982, n°. 348.
La cauzione definitiva dovrà essere rilasciata da idoneo Istituto per l'intera durata dell'appalto.
Ad insindacabile giudizio del Committente potrà essere richiesta una proroga al termine finale di validità
della fidejussione, da ottenersi ad iniziativa e spese dell'Appaltatore, ogni qualvolta, per una causa qualsiasi,
si preveda che venga a ritardare il momento in cui potrà cessare ogni obbligo da parte dell'Appaltatore e
l'Appaltatore dovrà dimostrare, entro il termine massimo di gg. 15, di aver ottenuto tale proroga.
Qualora entro tale termine l'Appaltatore non provveda, il Committente si riserva la possibilità di non
corrispondere una quota parte dei pagamenti a titolo di cauzione.
Le fidejussioni dovranno essere, a pena di esclusione, escutibili "a semplice richiesta" e dovranno prevedere
espressamente, sempre a pena di esclusione, quanto segue:
a) la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la loro operatività entro 15
giorni a semplice richiesta scritta della stazione appaltante;
b) l'impegno del fidejussore a rilasciare la garanzia di cui al comma 1 dell'art. 113 del Dlgs n. 163/2006 e
successive modificazioni e integrazioni (cauzione definitiva);
c) la rinuncia all'eccezione di cui all'art. 1957, comma 2, del codice civile.
La mancanza di tale clausola esplicita o altra perfettamente equivalente rende inaccettabile la fidejussione.
La durata della cauzione dovrà essere tale da coprire il periodo di tempo che va dalla consegna dei Beni fino
a 8 mesi dopo il termine di scadenza dell'appalto.
In ogni caso la cauzione definitiva sarà restituita all'Appaltatore solo dopo il soddisfacimento, da parte di
questi, di tutti gli obblighi ed oneri prescritti dal contratto e dalle leggi vigenti e solo dopo l'avvenuta
consegna dei Beni immobili al Committente tramite apposito verbale sottoscritto dalle parti.
Sono a carico dell'Appaltatore gli obblighi previsti dal Codice Civile, in particolare per i vizi occulti.
La cauzione è prevista a garanzia dell'adempimento di tutte le obbligazioni nascenti dal contratto, del
risarcimento dei danni provocati, dell'inadempimento alle obbligazioni stesse, nonché del rimborso delle
somme che il Committente avesse eventualmente corrisposto in più durante l'esecuzione dell'appalto in
confronto con il credito dell'Appaltatore, nonché per lavori non eseguiti a regola d'arte.
Il Committente ha il diritto di valersi della cauzione per le spese sostenute per gli interventi e servizi da
eseguirsi d'ufficio, compresi oneri fiscali, nonché per il rimborso delle maggiori spese pagate durante
l'appalto, oppure per incamerare penali maturate anche prima della stipulazione formale del contratto.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 28 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
In quest'ultimo caso potrà rivalersi anche sulla cauzione provvisoria. Tale potere sarà esercitato con
incameramento parziale o totale, richiedendo all'Istituto Bancario o all'Assicurazione il versamento
dell'importo corrispondente della cauzione.
L'Appaltatore è obbligato a reintegrare la cauzione di cui il Committente abbia dovuto valersi, in tutto o in
parte, durante l'esecuzione del contratto, entro 15 giorni dall’incameramento dell’importo.
In caso di ritardo, si applicherà una penale pari ad un ventesimo dell’importo da reintegrare, per ogni giorno
naturale e consecutivo di ritardo.
La cauzione definitiva dovrà essere presentata dall'Appaltatore per l'accettazione alla data della stipula del
verbale di consegna degli immobili, prima della firma del contratto.
La mancata presentazione o la presentazione di una fidejussione non accettata dal Committente non permette
di procedere alla firma del contratto e tutte le conseguenze che da tale inadempienza deriveranno al
Committente saranno a carico dell'Appaltatore.
La mancata costituzione della garanzia determina la revoca dell’affidamento e l’acquisizione della cauzione
provvisoria da parte del soggetto appaltante, che aggiudica l’appalto al concorrente che segue nella
graduatoria.
Nel caso l'Appaltatore venisse ripetutamente richiamato per inadempienze al capitolato o per non aver
fornito un servizio adeguato, anche parzialmente, la cauzione potrà essere incamerata parzialmente o
totalmente per il pagamento delle penali nascenti da inadempienze contrattuali.
13
Avviamento e termine dell’appalto
13.1
Consegna provvisoria del servizio e dei Beni
L'appalto inizia con la consegna del servizio e dei Beni.
Da tale data decorrono, anche in pendenza del perfezionamento del contratto, tutti gli obblighi contrattuali: in
particolare la responsabilità per la pubblica e privata incolumità, per la quale l’Appaltatore deve attivarsi
immediatamente per conseguire la necessaria conoscenza dei Beni e delle situazioni specifiche.
La consegna avverrà anche senza sopralluogo. Della avvenuta consegna verrà redatto verbale.
Qualora la consegna di parti del servizio e dei Beni avvenga per lotti, il Servizio stesso si esplicherà
parzialmente ed in maniera graduale, sui Beni o parte del servizio consegnati, senza che ciò possa costituire
fatto per l'Appaltatore a pretendere riconoscimento di compensi per eventuali oneri o mancati guadagni.
Nel caso in cui l’Appaltatore si rifiuti di prendere in carico il servizio o i Beni o anche solo alcuni di questi,
rifiutandosi di firmare i relativi verbali di consegna, verrà immediatamente dichiarato decaduto dall’appalto,
verranno incamerate le cauzioni e il Committente potrà richiedere i danni conseguenti.
Qualora l'Appaltatore non si presenti nel giorno che gli verrà comunicato dal Responsabile del procedimento
per la consegna del servizio e dei Beni, il Committente potrà stabilire un ulteriore termine (non superiore a 5
giorni naturali e consecutivi) trascorso inutilmente il quale l'Appaltatore sarà dichiarato decaduto all'appalto
del Servizio.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 29 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
In tal caso il Committente ha diritto di non stipulare o di dichiarare risolto il contratto, incamerando la
cauzione, con riserva di ogni azione per i danni e i disagi subiti.
Sui Beni oggetto dell’appalto potranno essere effettuati interventi di qualsiasi tipo di terzi incaricati dal
Committente.
Le modifiche fatte da terzi ai Beni oggetto di appalto dovranno essere prese in carico dall’Appaltatore dal
momento della riconsegna delle stesse al Committente e trattate alla stregua di tutti gli altri Beni.
L’Appaltatore deve documentare lo stato dei Beni esistente al momento della presa in carico, con particolare
riferimento ai componenti che hanno funzioni di sicurezza, mediante foto e/o ricognizione con telecamera
dalla quale sia possibile risalire alla situazione degli edifici e di tutti gli impianti e strutture consegnati.
Tale ricognizione deve essere consegnata al Committente entro 30 giorni dalla consegna, accompagnata da
una relazione che contiene i lavori, gli interventi e le misure da adottare per sanare le singole situazioni
anomale eventualmente riscontrate.
13.2
Periodo di avviamento
Data la complessità, la varietà ed il livello delle prestazioni richieste dal contratto, è previsto che i primi 90
(novanta) giorni a partire dalla data di consegna dei beni/servizi vengano considerati quale periodo di
avviamento al fine di consentire all’Appaltatore di mettere a regime la propria organizzazione e di renderla
omogenea rispetto alla organizzazione interna del Committente.
Durante questo periodo potranno essere tollerati limitati scostamenti rispetto alle prestazioni richieste dal
capitolato e conseguentemente il Responsabile del procedimento potrà non applicare le penali o applicarle in
misura ridotta al 50%. Inoltre l’Appaltatore dovrà mettere a disposizione il proprio personale per la
costituzione di un gruppo di lavoro (Team misto) costituito da personale dell’Appaltatore e da personale
dell’Amministrazione.
Il team misto è chiamato, tra l’altro, a presidiare momenti di verifica finalizzati a valutare l’operatività
raggiunta dall’Appaltatore in relazione agli obblighi di capitolato. Tali momenti di verifica sono previsti
almeno allo scadere del primo anno, ed allo scadere di ognuno degli anni successivi.
13.3
Operatività
Le prestazioni di servizio, le forniture o gli interventi operativi previsti dal contratto devono essere avviate
entro 3 (tre) giorni dall'avvenuta consegna di ogni singola entità o gruppo di entità o della totalità del Bene.
Qualora l'Appaltatore non dia avvio al Lavoro/Servizio/fornitura nel termine stabilito oltre il periodo di
avviamento, il Committente ha facoltà di risolvere il contratto, incamerare la cauzione ed applicare le penali,
fatte salve le azioni di rivalsa per danni e disagi subiti, e procederà alla diffida ad adempiere ai sensi dell’art.
1454 C.C.
L'Appaltatore provvede comunque ad attivare la manutenzione dei Beni in conformità alle clausole
contrattuali a decorrere dalla data di consegna dei Beni o del Servizio, essendogli già note le caratteristiche
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 30 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
ambientali, la possibilità logistica e di accesso dei mezzi di trasporto, il tipo di viabilità e dei sottoservizi, le
condizioni idriche e igienico/sanitarie, l'ubicazione delle pubbliche discariche e gli oneri relativi.
L'Appaltatore, con la firma dell'offerta dichiara di essere edotto dello stato di fatto e delle modalità d'uso di
ciascuna entità costituente il Bene oggetto dell'appalto ove devono essere svolti il Servizio, la fornitura e gli
interventi di manutenzione.
13.4
Inventario dei Beni
Il Committente mette a disposizione dell'Appaltatore le entità costituenti il Bene da mantenere, elencate
nell'allegato 1 del volume II del capitolato.
L'Appaltatore provvede nei termini stabiliti dal Capitolato d'oneri all'inventario dei Beni elencati
nell’allegato 1 del vol. II ed alla constatazione dello stato di consistenza e di conservazione degli stessi con la
compilazione/integrazione dell’anagrafe manutentiva.
L’aggiornamento continuo dell’anagrafe rientra fra gli obblighi dell’Appaltatore a norma di capitolato: gli
oneri relativi sono da intendere compensati con i corrispettivi per i servizi a canone.
13.5
Documentazione e sistemi di gestione forniti dal committente
Il Committente mette a disposizione tutta la documentazione in suo possesso inerente il patrimonio affidato,
che costituisce la documentazione anagrafica di base per la gestione del patrimonio medesimo, fino
all’aggiornamento contrattualmente previsto a carico dell’Appaltatore. La tenuta e l’aggiornamento si
intendono compensati con i corrispettivi per i servizi a canone.
Il Committente dispone anche di un sistema informativo per la gestione delle richieste d’intervento
manutentivo, che l’Appaltatore è tenuto a modificare, migliorare o eventualmente sostituire. Queste attività
sul sistema in questione si intendono compensate con i corrispettivi per i servizi a canone. L’Appaltatore
comunque non può introdurre modifiche che non siano preventivamente autorizzate dal Committente, né
adottare modifiche o sistemi che comportino la corresponsione di canoni o licenze d’uso, fermo restando che
il sistema di gestione delle richieste d’intervento è (e rimane) di proprietà del Committente, e risiede nei
server del medesimo.
Il sistema viene messo a disposizione dell’Appaltatore, a partire dalla data di consegna provvisoria, che, a
proprio onere, dovrà predisporre le necessarie modifiche/integrazioni/sostituzioni, conformi a quanto
proposto in sede d’offerta.
13.6
Implementazione del Sistema Informativo
L’implementazione del sistema informativo avverrà progressivamente.
Si prevedono al massimo 60 giorni iniziali per la prima fornitura/integrazione/modifica e 30 giorni per
eseguire controlli, verifiche, modifiche, richieste eventuali del Responsabile del procedimento e adattamenti
relativi.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 31 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
Il tutto deve essere adeguato per la validazione definitiva che deve avvenire da parte del Responsabile del
procedimento entro i 90 giorni totali.
13.7
Periodo del transitorio relativo al sistema informativo
E’ compito dell’Appaltatore gestire il periodo del transitorio garantendo la continuità della corretta
funzionalità del sistema informativo attualmente in uso fino alla completa fornitura/modifica del sistema
informativo come proposto dall’Appaltatore.
Qualora l’Appaltatore avesse proposto, in sede di offerta, un software/sistema informativo completamente
nuovo e non interfacciato con l’esistente, il periodo del transitorio deve permettere la convivenza tra i due
sistemi, fino all’avvenuto completo funzionamento del “nuovo”, senza compromettere mai la funzionalità di
entrambi.
13.8
Andamento e sviluppo delle prestazioni
Lo svolgimento delle prestazioni dovrà avvenire in conformità a quanto previsto nel Capitolato.
In ogni caso le prestazioni dovranno essere eseguite in modo da recare il minimo disturbo alla cittadinanza
ed agli utenti dei Beni. Di conseguenza esse dovranno essere eseguite in orari della giornata compatibili con
le attività presenti (che non dovranno essere interrotte o disturbate in maniera apprezzabile) e la loro
esecuzione dovrà essere distribuita in modo da attuarle nei periodi in cui le attività nonché la presenza di
qualunque impedimento sono minori. Il Responsabile del procedimento potrà modificare la programmazione
delle stesse o ordinare interventi con vari gradi di urgenza.
Fermo restando quanto sopra, l'Appaltatore avrà facoltà di sviluppare gli interventi nel modo che riterrà più
opportuno per darli perfettamente compiuti nei termini stabiliti dal Responsabile del procedimento e in
maniera che non vi sia pregiudizio alla loro buona riuscita ed agli interessi del Committente.
L’eventuale presenza nei luoghi di lavoro del personale di direzione e sorveglianza della Committente non
esonera minimamente l’Appaltatore dalla responsabilità circa la perfetta esecuzione dei Servizi ancorché tale
esecuzione fosse stata approvata. Si stabilisce infatti che l’onere dell'Appaltatore è quello della perfetta
esecuzione in relazione alle esigenze ed alla normativa vigente e nessuna circostanza potrà essere opposta ad
esonero o ad attenuazione di tale responsabilità.
Il Committente si riserva quindi la più ampia facoltà di indagini e, ove occorra, di provvedere a sanzioni, in
qualsiasi momento, anche posteriormente alla esecuzione dei Servizi/ lavori/ forniture.
Dovrà essere particolare cura dell'Appaltatore prendere ogni iniziativa per raccogliere tutte le informazioni
possibili per coordinare le sue attività con quelle di altri che intervengano sui Beni, sia come attività svolta
nei Beni, come pure come interventi concomitanti di terzi, in particolare gli erogatori di sottoservizi.
E’ specifico compito dell’Appaltatore fornire tutte le informazioni nei tempi e nei modi più adatti per
permettere al Responsabile del procedimento di avere la conoscenza ed il controllo in tempo reale
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 32 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
dell’andamento qualitativo e quantitativo delle operazioni e/o servizi previsti con il grado di dettaglio, la
periodicità che gli verranno richieste dal Responsabile del procedimento.
L'Appaltatore è tenuto a redigere un programma operativo delle prestazioni, sotto forma di diagramma a
barre (GANTT) o altro, dettagliato e nominativo, strutturato con le scadenze ed i tempi da determinarsi per
ogni singola prestazione in base a quanto disposto dal capitolato.
Al Responsabile del procedimento è riservata l'approvazione e l'eventuale variazione dei programmi e il
diritto di stabilire l'esecuzione di una determinata prestazione in qualunque bene entro congruo termine
(perentorio) e di disporre l'ordine di esecuzione degli interventi nel modo che riterrà più conveniente senza
che l'Appaltatore possa farne oggetto di richiesta di speciali compensi.
Il Responsabile del procedimento ha inoltre la facoltà di sospendere, in qualsiasi momento, una parte od
anche tutti i lavori ed i servizi in corso di esecuzione sia per esigenze tecniche che in conseguenza di
particolari necessità improvvise, senza che l'Appaltatore possa avanzare per tale motivo eccezione alcuna o
domanda per compensi di sorta.
L'Appaltatore dovrà adeguarsi a tutte le condizioni generali e particolari conseguenti al luogo di esecuzione
degli interventi ed alle modalità con le quali verranno eseguiti gli stessi.
L'Appaltatore non può mai ricusare di dare immediata esecuzione agli ordini di servizio ricevuti, sotto pena
dell'esecuzione d'ufficio a sue spese con altra Ditta. Può peraltro inviare al Responsabile del procedimento,
entro tre giorni dal ricevimento dell'ordine, le osservazioni che reputi opportune nel proprio interesse.
E' facoltà del Responsabile del procedimento ordinare (a totale cura e spese dell'Appaltatore) od eseguire
d'Ufficio (non prestandosi l'Appaltatore) il rifacimento delle prestazioni eseguite in difformità alle
prescrizioni del capitolato e dell'elenco Prezzi e alle indicazioni date dallo stesso.
Quanto sopra vale anche per prestazioni non eseguite tempestivamente dall'Appaltatore, quali il pronto
intervento entro i tempi prefissati in funzione dell'urgenza, o i lavori programmabili o periodici qualora non
inseriti in programma lavori fornito al Committente, o non eseguiti attorno alle date fissate nel programma,
con l'approssimazione richiesta o con la precedenza indicata.
Nel caso in cui il rifacimento o la rimozione di tali prestazioni comporti rimozione di opere o forniture
eseguite da altri, ciò non costituirà titolo né per rifiutare tali rifacimenti o rimozioni, né per richiedere
compensi per il risarcimento per gli oneri sostenuti per la demolizione o rimozione delle altrui prestazioni.
Se l'Appaltatore, senza opposizione del Responsabile del procedimento, nel proprio interesse o di propria
iniziativa, impiegherà materiali o eseguirà prestazioni di dimensioni eccedenti o di caratteristiche superiori a
quelle previste negli ordinativi non avrà diritto ad alcun compenso. Se invece verrà ammessa dal
Responsabile del procedimento una minore dimensione o una inferiore qualità dei materiali e dei lavori, i
prezzi convenuti saranno ridotti in proporzione alle diminuite dimensioni o alla inferiore qualità.
Gli ordini di lavoro sono dati per iscritto o per via telefonica o informatica dal direttore dei lavori o da
persona espressamente incaricata.
Mancando tale ordine, non verrà riconosciuto all'Appaltatore alcun onere sostenuto, neppure per ordini dati
da personale del Committente, o terzi estranei, non autorizzati espressamente.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 33 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
Tutti gli interventi occorrenti per l'espletamento del servizio dovranno essere eseguiti a perfetta regola d'arte
e, nel caso, in conformità alle previsioni di progetto, salvo le eventuali varianti o integrazioni che venissero
ordinate dal Responsabile del procedimento.
13.9
Termine del contratto - riconsegna degli immobili
Durante gli ultimi sei mesi di vigenza contrattuale il Committente si riserva la facoltà, senza che da ciò risulti
un diritto di indennità all'Appaltatore, di assumere tutte le misure utili per assicurare la continuità del
Servizio e, genericamente, tutte le misure necessarie per effettuare il passaggio progressivo dei Beni al
Committente stesso o a terzi.
L'Appaltatore dovrà dare assistenza al Committente o a terzi incaricati dal Committente fornendo tutte le
informazioni, in forma scritta o verbale ed in maniera completa ed esauriente, che il Committente stesso o i
terzi incaricati gli chiederanno.
Alla scadenza del contratto, si procederà alla consegna dei Beni al Committente.
In sede di consegna il Committente verificherà che:
a) siano state eseguite le operazioni manutentive comprese nel contratto. In particolare si verificherà che:
- tutti gli interventi operativi ordinati, necessari, richiesti o previsti siano stati eseguiti;
- le operazioni e le verifiche periodiche previste nei canoni siano state correttamente tutte eseguite;
b) tutte le informazioni inerenti alla gestione della manutenzione siano state fornite e, in particolare:
- - i documenti allegati alla fatturazione e di contabilità, rapporti ecc.;
- - le tabelle, previste o richieste, di sintesi sugli interventi fatti e residui da fare;
c) tutti i preventivi o le progettazioni richieste almeno 3 mesi prima della scadenza siano stati forniti nei
tempi e nella forma adeguata;
d) tutti gli adempimenti previsti dalla Gestione tecnica siano stati completati, ivi compreso l'aggiornamento
dell'inventario con l'immissione di tutte le operazioni manutentive eseguite;
e) non ci siano situazioni di mancata esecuzione a regola d'arte degli interventi;
f) siano stati depositati presso il Committente tutte le documentazioni tecniche di legge (certificati di
conformità, deposito cemento armato, ecc.);
g) al momento della consegna non esistano situazioni di pericolo anche latente tali da provocare danni a
persone o cose: di ciò sarà redatto verbale di constatazione.
Dopo che tutte le condizioni previste dal contratto ed in particolare quelle oggetto delle verifiche di cui sopra
siano state rispettate, si redigerà il verbale di riconsegna. Il processo di verifica finale, propedeutico alla
ripresa in carico dei Beni da parte del Committente, dovrà concludersi al termine del contratto.
Qualora l'Appaltatore, previa diffida intimata ai sensi dell’art. 1454 C.C., sia inadempiente alle richieste di
sistemazione, correzione, esecuzione, fornitura o quant'altro gli verrà intimato di adempiere, per soddisfare a
quanto previsto dal Capitolato e porre rimedio alle deficienze riscontrate, il termine di riconsegna dei Beni,
(o di parte di essi) verrà protratto fino a che tutte le operazioni richieste siano eseguite.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 34 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
Si precisa quindi che la custodia dei Beni (o di parte di essi) rimarrà in carico all'Appaltatore, fatte salve tutte
le altre conseguenze previste nel capitolato, fino alla materiale riconsegna.
Con la sottoscrizione del verbale di riconsegna dei Beni di ambedue le parti la responsabilità della custodia
ex art. 2051 C.C. passerà in carico al Committente.
Fino a quel momento l'Appaltatore dovrà usare tutti gli accorgimenti di sorveglianza, assicurazione ecc.
necessari per evitare danni a persone o cose.
L'Appaltatore ha infatti l'obbligo, fino alla sottoscrizione del verbale di cui sopra, della custodia e
conservazione degli stessi con la massima cura.
Gli interventi di sistemazione di eventuali inconvenienti, riscontrati prima e durante le operazioni di presa in
consegna dei Beni, ritenuti indifferibili ed urgenti ad insindacabile giudizio del Responsabile del
procedimento e che l'Appaltatore non esegua nei termini che gli sono stati prescritti, potranno essere fatti
realizzare dal Committente stesso ad altra Impresa con addebito della relativa spesa all'Appaltatore
inadempiente, fatta salva la comminazione delle penali contrattuali.
L'Appaltatore fornisce completa garanzia di tutte le prestazioni, servizi ed interventi compresi nell'appalto,
fino alla presa in consegna dei Beni da parte del Committente fatte salve le maggiori responsabilità sancite
dall'art. 1669 del Codice Civile. L'Appaltatore non ha diritto ad alcun compenso per gli oneri di cui sopra.
14
Norme di sicurezza
14.1
Generalità
Con la stipula del contratto, l’Appaltatore ha l’obbligo di predisporre tutti i documenti e di garantire ogni
adempimento richiesto relativo alle misure di sicurezza da attuare nei cantieri temporanei o mobili previsti
dalle vigenti norme in materia (esempio: denunce o comunicazioni ad enti ed autorità, ditte ed organismi
interessati alla sicurezza, predisposizione delle notifiche preliminari dei lavori, ecc).
Resta fermo l'obbligo di ottemperare alle prescrizioni generali date dal Committente e contenute nel Volume
III “Lavorare in sicurezza”, valido per l'insieme degli interventi, e che ha, fra l'altro, lo scopo di fornire
indirizzi generali per coordinare l'attività che si svolge negli edifici e nelle aree interessate con l’attività
operativa dell’Appaltatore.
Nei Beni oggetto dell’appalto potranno essere effettuati interventi di qualsiasi tipo, di terzi incaricati dal
Committente. In questo caso, l’area di cantiere, durante i lavori e fino alla riconsegna al Committente, sarà
sottoposta alla responsabilità di chi vi svolge o svolgerà o avrà svolto gli interventi.
Tuttavia, è compito dell’Appaltatore collaborare per l’attuazione dei piani di sicurezza o per le misure
comunque poste in atto, anche con funzioni di pratico coordinamento fra le imprese chiamate ad operare in
aree di sua ordinaria competenza o di competenza di differenti soggetti, con particolare riferimento al
passaggio di persone ed all’uso degli edifici.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 35 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
14.2
Normativa
L’Appaltatore è tenuto al rispetto scrupoloso del D. Lgs. 81 del 09/04/2008 e s.m.i. e di tutta la normativa
vigente in materia antinfortunistica e di sicurezza nei luoghi di lavoro e nei cantieri.
14.3
Personale e sicurezza
Tutte le operazioni previste devono essere svolte nel pieno rispetto delle norme vigenti in materia di
prevenzione infortuni ed igiene del lavoro e in condizioni di permanente sicurezza ed igiene, sia per quanto
riguarda il proprio ambiente di lavoro, che per quanto riguarda l’ambiente di lavoro nei quali si trova ad
operare.
L’Appaltatore si obbliga ad osservare tutte le disposizioni ed ottemperare a tutti gli obblighi stabiliti dalle
leggi, norme sindacali, assicurative, nonché dalle consuetudini inerenti la manodopera.
In particolare ai lavoratori dipendenti dell’Appaltatore ed occupati nei lavori dell’Appalto devono essere
applicate condizioni normative e retributive non inferiori a quelle dei contratti collettivi di lavoro applicabili
alla loro categoria, in vigore per il tempo e la località in cui si svolgono i lavori stessi, anche se l’Appaltatore
non aderisce alle Associazioni stipulanti o recede da esse.
Tutti i lavoratori suddetti devono essere assicurati presso l’I.N.A.I.L. contro gli infortuni sul lavoro e presso
l’I.N.P.S. per quanto riguarda le malattie e le assicurazioni sociali e devono essere iscritti presso la Cassa
Edile di Treviso, relativamente alle prestazioni del suddetto Ente.
A tale scopo si precisa che, a richiesta, l’Appaltatore deve trasmettere al Committente l’elenco nominativo
del personale impiegato, nonché il numero di posizione assicurativa presso le Aziende sopra citate per ogni
dipendente e la dimostrazione di aver provveduto ai relativi versamenti contributivi e previdenziali.
Qualora venissero riscontrate violazioni alle disposizioni sopra elencate, si riserva il diritto insindacabile di
sospendere l’emissione dei mandati di pagamento sino a quando non venga accertato che l’Appaltatore abbia
sanato ogni violazione e che ai lavoratori dipendenti sia stato corrisposto il dovuto, ovvero che la vertenza
sia stata risolta.
L’Appaltatore deve osservare le disposizioni in materia che eventualmente dovessero essere emanate nel
corso del Contratto.
L’Appaltatore deve osservare e fare osservare ai propri dipendenti, nonché a terzi presenti sui luoghi nei
quali si erogano i Servizi e sugli impianti, tutte le norme di cui sopra e prendere inoltre di propria iniziativa
tutti quei provvedimenti che ritenga opportuni per garantire la sicurezza e l’igiene del lavoro.
Ogni irregolarità deve essere comunicata al Committente.
14.4
Direttore tecnico e responsabile del servizio protezione e prevenzione
L’Appaltatore deve preporre alla direzione dell’attività tecnica uno o più direttori tecnici, dotati di
competenza ed esperienza nelle materie oggetto dell’appalto.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 36 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
L’Appaltatore deve altresì preporre un tecnico qualificato quale responsabile del servizio di prevenzione e
protezione, ai sensi del D. Lgs. 81/2008.
Prima della stipula del contratto o comunque prima dalla consegna del Servizio, quando questa avvenga in
pendenza del contratto, l’Appaltatore dovrà trasmettere al Responsabile del procedimento, la nomina del/dei
direttore tecnico e del responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione.
Dette nomine dovranno essere accompagnate dalla dichiarazione incondizionata di accettazione dell'incarico
da parte degli interessati. Tale accettazione sarà riportata in calce sulla lettera di nomina.
L'Appaltatore si impegna ad istruire e responsabilizzare il proprio personale che opera nell'ambito
dell'appalto al fine di garantire la sua sicurezza e quella degli altri che operano nel Bene oggetto del Servizio.
L'Appaltatore deve utilizzare personale e mezzi idonei per l'esecuzione del Servizio e dei lavori e far
rispettare al personale stesso tutte le norme vigenti e che verranno promanate in materia di sicurezza ed
igiene sui luoghi di lavoro.
14.5
Adempimenti e denuncia agli Enti previdenziali
La documentazione di avvenuta denuncia agli enti previdenziali (compresa la Cassa Edile), assicurativi ed
infortunistici, deve essere presentata prima dell’inizio dei servizi e comunque entro 30 (trenta) giorni dalla
data della consegna dei Beni.
Le autorità preposte a cui chiedere informazioni inerenti la sicurezza sul lavoro sono l’Azienda Sanitaria
Locale e la Direzione Provinciale del Lavoro territorialmente competente, che provvedono anche alla
vigilanza e ai controlli; l’organismo competente in materia di previdenza assicurativa contro gli infortuni è
l’INAIL.
14.6
Documento contenente le prescrizioni generali in materia di sicurezza
Il Committente, tenuto conto della particolarità dell’appalto, che comporta interventi non su un singolo
cantiere ma su un patrimonio immobiliare, e nell'impossibilità di conoscere non solo lo specifico cantiere ma
anche quali tipologie di interventi si renderanno necessarie nel corso dell’appalto, mette a disposizione
dell’Appaltatore, prima della presentazione dell’offerta, il Volume III del capitolato: "Lavorare in
Sicurezza", contenente il D.U.V.R.I. con l’indicazione dei rischi da interferenza relativi ad una generica
attività di manutenzione svolta nelle condizioni previste da questo capitolato.
L’Appaltatore, prima dell'inizio dei lavori, dovrà integrare detto documento generico (Volume III del
capitolato) fornito dal Committente, predisponendo inoltre un piano sostitutivo specifico e il piano operativo
delle misure di sicurezza dei lavoratori, coordinando le disposizioni del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i., sia per
quanto riguarda il proprio personale, che per quanto riguarda l’ambiente di lavoro dove va ad operare,
formulando le misure di sicurezza e di igiene del lavoro che l'Appaltatore stesso si impegna ad attuare e far
attuare nella esecuzione delle attività.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 37 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
Dovrà inoltre integrare il DUVRI riferendolo ai rischi specifici da interferenza presenti nei luoghi in cui
verrà espletato l’appalto.
Il Committente mette a disposizione dell'Appaltatore la documentazione esistente e quella che si renderà
disponibile, formata ai sensi del D. Lgs. 81/2008, relativa ai luoghi di lavoro di competenza del
Committente; per altri luoghi di lavoro non di competenza del Committente (quali ad es. gli edifici scolastici)
l’Appaltatore dovrà procurarsi direttamente tali documenti presso i medesimi luoghi.
Tale documentazione dovrà essere integrata dall'Appaltatore, secondo le specifiche di capitolato e la vigente
normativa.
Lo stesso Appaltatore è tenuto a richiedere al Committente le informazioni di cui al capoverso b) del comma
1 dell’articolo 26 del D. Lgs. 81/2008 e a sollecitare l’adozione del coordinamento di cui al comma 3 dello
stesso articolo.
14.7
Piano di Sicurezza e di Coordinamento, Piano Operativo di Sicurezza, Fascicolo dell’opera.
Qualora gli interventi extra canone richiesti e ordinati fossero di natura tale da comportare ai sensi della
vigente normativa la redazione di un piano di sicurezza e di coordinamento, l’onere per la predisposizione e
per l’attuazione si intendono a carico dell’Appaltatore, salvo diversa disposizione del Responsabile del
procedimento.
Spettano all’Appaltatore tutti i compiti ed oneri in campo della sicurezza che spettano all’impresa
coordinatrice ed esecutrice dei lavori. In particolare è a suo carico la redazione, in riferimento al singolo
cantiere interessato, del Piano Operativo di Sicurezza di cui all’art. 89 comma 1 lettera h del D. Lgs. 81/2008
e successive modifiche e integrazioni.
Tutti gli oneri relativi alla redazione ed all’attuazione del piano sono inclusi a cura dell’Appaltatore nella
preventivazione degli interventi extra canone.
Qualora l’Appaltatore sia un raggruppamento di più soggetti, il coordinamento dei piani spetta al soggetto
mandatario/capogruppo.
Spettano anche all'Appaltatore le attività e le responsabilità connesse alla integrazione e coordinamento fra i
piani di sicurezza e di coordinamento per interventi specifici che lo richiedano e le prescrizioni derivanti
dall'applicazione del D.Lgs. n. 81/2008 sia proprio dell’Appaltatore che dei suoi subappaltatori, che relativo
ai luoghi di lavoro in cui va ad operare.
A completamento degli adempimenti di legge previsti, è a carico dell’Appaltatore la predisposizione del
fascicolo con le caratteristiche dell’opera ai sensi dell’art. 91 comma 1 lett. b) del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i., in
cui vanno registrate le caratteristiche dell’opera e gli elementi utili in materia di sicurezza e di igiene.
Il fascicolo di cui sopra deve essere preso in considerazione all'atto di eventuali lavori successivi sull'opera.
Il fascicolo dell’opera dovrà contenere quanto previsto dalla normativa vigente e in particolare anche:
le frequenze di ispezione;
gli intervalli di manutenzione;
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 38 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
i limiti per il ripristino o la sostituzione;
le procedure operative;
l'individuazione dei pericoli, valutazione dei rischi;
le attrezzature fisse o provvisionali;
l'azienda incaricata.
Il fascicolo dell’opera fa parte del registro dell’edificio.
14.8
Documenti e adempimenti relativi alla sicurezza
Si riporta un’elencazione non esaustiva delle prestazioni previste in tema di sicurezza, con le relative
responsabilità rientranti fra gli obblighi e gli oneri a carico dell’Appaltatore, ove necessari o richiesti dalla
legge:
piano dei lavori di demolizione e di rimozione dell’amianto;
piano operativo di sicurezza;
documento di sicurezza:valutazione dei rischi e programma della misure per garantire il miglioramento
nel tempo dei livelli di sicurezza;
tenuta ed aggiornamento dei Fascicoli dell’opera esistenti e nuovi;
valutazione dell'esposizione quotidiana del personale al rumore;
progetto ponteggi metallici superiori a 20 m;
programma di importanti ed estese demolizioni,
descrizione sommaria dei lavori in sotterraneo;
piano antinfortunistico produzione e smontaggio elementi in c.a. e c.a.p.;
servizio di coordinamento aziendale della contemporanea movimentazione dei carichi con apparecchi
interferenti di più imprese.
14.9
Disposizioni particolari
Nei piani si dovrà tenere conto in particolare, oltre ai rischi propri delle lavorazioni da eseguire, delle
condizioni particolari di lavoro derivanti dalla necessità di intervenire senza interrompere l’utilizzo dei Beni
su cui si opera da parte degli utenti e delle esigenze dei responsabili delle attività interessate.
Si dovranno, in particolar modo, visto la tipologia dei Beni, osservarsi le ulteriori disposizioni sotto riportate,
ai fini della sicurezza.
Tutti gli interventi dovranno essere portati preventivamente a conoscenza del gestore delle attività che si
svolgono nell’edificio o suo delegato, in modo da coordinare l’intervento di manutenzione con le normali
attività che si svolgono nell’edificio.
L’area interessata dagli interventi dovrà essere separata dall’area in cui si svolgono le attività dell’edificio,
compatibilmente con il tipo di intervento, e in maniera da recare il minor disturbo possibile, “occupando”
spazi a rotazione, se servisse, o comunque il minor spazio possibile.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 39 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
L’area di intervento sarà interdetta all’accesso degli utenti in maniera sicura.
Nel caso di possibili cadute dall’alto di materiale, gli eventuali passaggi degli utenti dovranno essere
adeguatamente protetti; dovranno essere recintate anche eventuali aree esterne in cui vi fosse tale pericolo o
attrezzature o veicoli d’uso del cantiere.
Gli interventi rumorosi o provocanti polveri o odori molesti dovranno essere di massima programmati in
orari in cui le attività nell’edificio siano minori od inesistenti (esempio: il pomeriggio per le scuole), ed in
ogni caso si dovranno adottare accorgimenti per non far effluire dall’area di intervento le polveri (ad esempio
con pannellature nei corridoi).
Al termine dei singoli interventi dovrà essere assicurata, senza oneri aggiuntivi per il Committente, la pulizia
delle aree interessate all'intervento, la rimozione e l'allontanamento dei materiali residui e delle attrezzature
di cantiere non appena si siano ultimati i singoli lavori per ciascuna parte a sé stante; l’accesso all’area sarà
consentito solo dopo l’allontanamento dei materiali di risulta di lavorazione e la sistemazione in sicurezza di
tutte le parti mobili e il ripristino del preesistente.
Nel caso, si dovrà dare adeguata e tempestiva informazione agli utenti delle variate condizioni di agibilità, in
modo da evitare incidenti.
Nel caso di interventi sugli impianti elettrici le manovre di erogazione/interruzione dell’alimentazione
dovranno essere eseguite dopo aver avvertito gli utenti interessati e previo accertamento che la manovra non
sia pericolosa o che non crei pesanti disservizi, e comunque con le dovute cautele.
14.10
Interferenze e rapporti con altri appaltatori
Poiché in relazione ai beni oggetto del presente servizio operano altri assuntori e prestatori di servizi non
compresi nel medesimo (ad es. erogatori di sottoservizi, imprese di pulizia, addetti al servizio di refezione,
professionisti vari, dipendenti del Committente o di altri Enti, ecc.), sono a carico dell'Appaltatore gli oneri
ed obblighi derivanti da eventuali interferenze operative.
Poiché in dipendenza del presente contratto i Beni si intendono affidati in custodia all'Appaltatore, a tutti gli
effetti l'Appaltatore diventerà il responsabile unico di detti Beni.
Il Committente si riserva comunque la facoltà di eseguire interventi o attività o prestazioni incidenti sui Beni
oggetto del presente appalto, sia con personale dipendente sia tramite appalti a terzi.
In tali occasioni il Committente comunicherà tempestivamente all'Appaltatore le modalità esecutive di tali
interventi. L'Appaltatore si farà carico di coordinare le prestazioni oggetto del presente contratto con le
Imprese terze affidatarie, nel caso tali interventi attività/prestazioni siano realizzati con personale dipendente
e ciò per garantire la sicurezza degli operatori e degli utenti e per condurre i lavori nel modo migliore.
Ogni onere relativo è a carico dell’Appaltatore.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 40 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
15
Rapporti con l’appaltatore
15.1
Funzioni ed attività dell’Appaltatore – Gestione, coordinamento ed esecuzione
Per quanto riguarda gli interventi manutentivi e il relativo flusso informativo, nella trattazione seguente si
identificano di seguito le figure-funzioni che identificano le attività dell'Appaltatore del servizio:
a) il Gestore del servizio ovvero la persona o la struttura che svolge il lavoro di interfaccia unico con il
Responsabile del Procedimento, che si esplica principalmente in 2 funzioni:
FUNZIONI DI INPUT (a recepimento degli ordini)
- la fornitura di tutte le informazioni atte a dare al Committente:
a)
la conoscenza dello stato manutentivo;
b)
la conoscenza del procedere della spesa per manutenzione;
c)
la conoscenza delle esigenze manutentive e la loro stima di larga massima;
d)
la consistenza anagrafica del patrimonio sotto forma di:
e)
o
dati;
o
disegni;
o
foto;
la conoscenza dei dati di sintesi di spesa per:
o
”struttura”/ attività;
o
tipo di intervento;
o
commessa;
o
tipo di risorsa impiegata;
- la proposta di interventi atti a risolvere problemi manutentivi accompagnata da progetti e preventivi;
- la fornitura di tutte le informazioni che il Committente riterrà opportuno avere per la migliore gestione
della manutenzione delle “strutture” di cui trattasi;
- il recepimento degli ordini di servizio per l’esecuzione di interventi di ogni tipo;
- il recepimento degli ordini di sopralluoghi, progetti o preventivi;
- il recepimento degli ordini di fornitura di informazioni;
- il recepimento delle variazioni al programma dei lavori.
FUNZIONI DI OUTPUT (emissione ordini, documenti, informazioni,…)
- la fatturazione periodica dei servizi e degli interventi eseguiti accompagnata da tutti gli allegati
prescritti e dai documenti contrattualmente previsti;
b) Coordinatore/i della realizzazione, che comporta anche il coordinamento degli esecutori (operativi o
tecnici);
c) gli Esecutori (funzione operativa) che si dividono in:
tecnici, che si occupano di formare l’anagrafe dei Beni, fare sopralluoghi, preventivi, progetti ed imputare
ed elaborare le informazioni, nonché coordinare gli operativi;
operativi, che eseguono gli interventi e compilano i rapporti di lavoro secondo le specifiche previste.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 41 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
15.2
Funzioni ed attività del Committente- Responsabile del procedimento
Il Committente nominerà, ai sensi del D.Lgs. n. 163/06 e ss.mm.ii. il Responsabile del procedimento – R.d.P
che, eserciterà la sorveglianza sul Servizio.
Il Responsabile di procedimento potrà delegare lo svolgimento di parte delle funzioni previste in capitolato.
Il Responsabile del procedimento è:
l'interfaccia unico dell'Appaltatore per conto del Committente;
il responsabile della gestione del contratto; in quanto tale è titolare:
e) della interpretazione delle norme contrattuali per conto del Committente;
f) del controllo del rispetto del contratto;
g) della verifica dello svolgimento e dello stato di avanzamento del Servizio in ogni sua parte;
h) del controllo della regolare e perfetta esecuzione dello stesso;
i) del compito di segnalare al Committente i difetti, le manchevolezze, le inadempienze ed i ritardi
nell'esecuzione del contratto e di proporre le conseguenti azioni o di agire autonomamente in merito
ove lo ritenesse opportuno;
j) dell'applicazione delle penali;
k) della potestà di firma sui documenti tecnici e contabili attinenti alla gestione del contratto, ivi compreso
il giornale dei lavori;
l) dell'approvazione delle proposte dell'Appaltatore (quali la programmazione dei lavori e delle
prestazioni);
m)
della verifica della contabilità;
n) della liquidazione dei corrispettivi dell'appalto;
o) dell'accettazione dei lavori e prestazioni rese dall'Appaltatore.
15.3
Oneri a carico del Committente
Saranno a carico del Committente:
A) CONSUMI:
consumi di energia elettrica per forza motrice e luce;
consumi di acqua potabile;
B) FISCALI:
l'onere fiscale conseguente all'applicazione dell'IVA (imposta sul valore aggiunto) sul tipo di opere e
servizi oggetto dell'appalto.
C) ONERI PER L’OTTENIMENTO DI PARERI E RINNOVO DI CERTIFICAZIONI:
richiesta e l’ottenimento di pareri di conformità ed autorizzazioni da parte del Comando Provinciale dei
VV.F., dell’INAIL, dell’ASL, della Soprintendenza, della Provincia, della Regione, pratiche edilizie,
SCIA, DIA, ecc.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 42 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
mantenimento delle certificazioni e delle autorizzazioni
D) ONERI PER ATTIVITA’ DI OMOLOGAZIONE E CONTROLLO DI TERZA PARTE:
competenze VV.F., INAIL, ecc. per pratiche omologazione e verifica periodica (es. verifiche VVF in
itinere, pratiche per verifiche DPR 462/2001)
15.4
Obblighi ed oneri dell'Appaltatore
L'Appaltatore è tenuto a fornire tutte le prestazioni necessarie, anche se non specificatamente indicate nel
presente Capitolato, al mantenimento in perfetta efficienza dei Beni oggetto dell'appalto, garantendo la
gestione del Servizio con la cura del buon padre di famiglia e l'esecuzione, a perfetta regola d'arte, di ogni
prestazione nei tempi contrattualmente previsti.
Gli oneri derivanti dall'osservanza di tutte le prescrizioni del Capitolato d'Oneri sono compresi nei prezzi di
appalto; gli oneri derivanti dal rispetto di tutta la normativa vigente sono a carico dell’Appaltatore.
L’enunciazione degli obblighi ed oneri a carico dell’Appaltatore contenuta nei documenti contrattuali non è
limitata: ove si rendesse necessario affrontare obblighi ed oneri non specificatamente indicati nei singoli
documenti, ma necessari per l’espletamento degli obblighi contrattuali medesimi, questi sono a completo
carico dell’Appaltatore.
Degli oneri derivanti dall'osservanza delle prescrizioni del Capitolato, è stato tenuto debito conto nella
determinazione del corrispettivo offerto, e pertanto l'Appaltatore non potrà avanzare al riguardo eccezioni,
riserve o domande per alcun compenso che non sia previsto dal presente Capitolato.
Sono a carico dell’Appaltatore i seguenti oneri ed obblighi, senza titolo a compensi particolari, intendendosi
che egli abbia tenuto conto dei conseguenti oneri all’atto della presentazione dell’offerta.
15.5
Spese per autorizzazioni, concessioni, verifiche, ecc.
Sono a carico dell’appaltatore le spese per autorizzazioni, concessioni, verifiche, ecc. e ottenimento delle
stesse, quali:
tutte le spese non comprese all’art. 15.3;
l'ottenimento di tutte le autorizzazioni e permessi da richiedersi a Enti od Autorità, Enti statali, regionali,
provinciali, comunali o altri, che si rendessero necessarie per lo svolgimento delle prestazioni previste dal
contratto e più genericamente per una corretta e funzionale esecuzione della gestione della manutenzione
dei Beni affidatigli ed oggetto dell'appalto (eventuali ritardi nell’ottenimento di tali autorizzazioni e/o
permessi non costituiranno giustificato motivo di disfunzioni);
il conseguimento delle autorizzazioni eventualmente necessarie per accessi attraverso proprietà di terzi,
anche secondo le norme vigenti in materia di espropriazione e di occupazione di immobili per causa di
pubblica utilità;
tasse, imposte ed oneri per l'occupazione del suolo pubblico;
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 43 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
le autorizzazioni necessarie per l'impianto e l'esercizio di cantieri, nonché in genere quelle comunque
necessarie per l'esecuzione degli interventi e servizi oggetto dell'appalto;
la richiesta e l'ottenimento degli allacciamenti provvisori per l'approvvigionamento dell'acqua, dell'energia
elettrica e del telefono ove necessari per l'esercizio dei cantieri e per l'esecuzione degli interventi appaltati,
nonché tutti gli oneri relativi a contributi, lavori e forniture per l'esecuzione di detti allacciamenti
provvisori, oltre alle spese per canoni e consumi dipendenti dai predetti servizi; il ricorso, in caso di
ritardo negli allacciamenti da parte delle Aziende erogatrici, a mezzi sussidiari che consentano la regolare
esecuzione degli interventi;
le imposte stabilite dalla legge per la compilazione di eventuali registri;
oneri relativi all’acquisizione di informazioni ed attività relative ai sottoservizi.
15.6
Cartelli di cantiere, identificazione personale e mezzi
Sono a carico dell’Appaltatore:
1) la fornitura e l'esposizione di cartelli descrittivi degli interventi, ove obbligatorio per legge, con le scritte e
dimensioni che verranno fissate dal Responsabile del procedimento, e/o segnalazioni temporanee di
cantiere e tabella lavori conformemente a quanto previsto dalle leggi vigenti;
2) la fornitura agli operatori di casacca con logo e colori identificativi, come indicato dal Responsabile del
procedimento;
3) la fornitura ai tecnici e agli operatori di tesserino di riconoscimento con fotografia. Il personale
dell’Appaltatore si presenterà sul luogo di lavoro munito di cartellino di riconoscimento.
Ad integrazione di quanto prescritto al precedente punto 3, nonché di quanto previsto in materia di tessera di
riconoscimento dall'articolo 18, comma 1, lettera u), del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, quest'ultima
dovrà contenere, ai sensi dell'art. 5 della L. 136/2010, anche la data di assunzione e, in caso di subappalto, la
relativa autorizzazione. Nel caso di lavoratori autonomi, la tessera di riconoscimento di cui all’ articolo 21,
comma 1, lettera c), del citato decreto legislativo n. 81 del 2008 dovrà contenere anche l’indicazione del
committente.
15.7
Sopralluoghi, accertamenti preliminari e oneri vari
Sarà compito esclusivo dell'Appaltatore definire tutte le eventuali controversie che dovessero sorgere con i
proprietari ed i confinanti dei terreni eventualmente occupati, esonerando in tal modo il Committente da
qualsiasi responsabilità.
Prima di eseguire le prestazioni, l'Appaltatore ha l'obbligo di fare tutte le ispezioni necessarie per definire
esattamente il tipo di prestazione da fare, i materiali da usare, tenendo conto delle direttive di
standardizzazione, le tecnologie da utilizzare, la situazione dei luoghi che imponga operazioni preliminari di
cantiere, compresi eventuali sezionamenti di energia e gas, la necessità di coordinamento con terzi che siano
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 44 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
interessati alle prestazioni e che debbano coordinare la loro attività con quella dell'Appaltatore e quant'altro
serva per svolgere le prestazioni in sicurezza, compreso l'accertamento di situazioni particolari pericolose.
L’accertamento con congruo anticipo che i luoghi dove devono avvenire gli interventi siano accessibili, che
siano disponibili le chiavi e/o il luogo sia presidiato, in modo da evitare viaggi inutili o simili.
Avviso fatto con congruo anticipo al Responsabile della attività, relativo al giorno e all’ora in cui si andrà a
fare il lavoro o sopralluogo, in modo che possa organizzarsi adeguatamente.
15.8
Preventivazione, progettazione, sopralluoghi, documentazione
Sono a carico dell'Appaltatore i seguenti oneri:
1) l’effettuazione di sopralluoghi per determinare preventivamente il tipo e le dimensioni dell’intervento, il
rilievo di misure, la stesura del preventivo, e/o del progetto, la relazione, la fornitura della
documentazione fotografica e tutte le informazioni al Responsabile del procedimento;
2) la redazione di tutti gli elaborati di cantiere per spiccati, sterri, reti di impianti e servizi, opere di finitura,
particolari costruttivi e quanto altro necessario per la realizzazione delle opere, nonché nel caso di
discordanze che dovessero emergere tra i vari elaborati contrattuali, la necessaria integrazione o
rielaborazione di questi secondo le indicazioni del Responsabile del procedimento, le copie dei disegni
d'assieme e di dettaglio, su carta e su supporto magnetico in formato .DWG e/o .DXF per Autocad
(release disponibile presso il Committente), relativi agli interventi effettuati, e tutti i modelli e tutti i
campioni di lavoro e di materiali che fossero richiesti, il calcolo delle strutture di ogni tipo;
3) tutte le progettazioni eventualmente fornite e/o richieste dovranno essere firmate da tecnico abilitato,
come pure tutte le altre prestazioni tecniche di capitolato, ove richiesto;
4) gli adempimenti ed i documenti inerenti ai progetti e preventivi eseguiti, come l’ottenimento delle
autorizzazioni degli Enti competenti (VV.F., ISPESL, INAIL, A.S.L., Beni Ambientali, Servizi Tecnici
Soprintendenze, ecc.., compreso il Comune), ed il deposito delle documentazioni, escluso il pagamento
degli oneri relativi;
5) l’adempimento di tutte le procedure previste dal D.M. 37/2008 e, in particolare, a lavori ultimati e prima
della contabilizzazione delle opere nel caso di interventi impiantistici, il rilascio della dichiarazione di
Conformità corredata dai documenti previsti dal DM suddetto;
6) l'esecuzione di fotografie a colori di insieme e di dettaglio durante lo svolgimento e dopo ultimati i
lavori, tali da potere essere facilmente gestite nell'anagrafe patrimoniale; le modalità di fornitura e
catalogazione dovranno essere approvate dal Responsabile del procedimento.
7) accertare la presenza ed ubicazione dei sottoservizi interpellando gli erogatori degli stessi;
8) la formazione ed il mantenimento dei cantieri temporanei e mobili, compresa ogni attrezzatura necessaria
per una piena e perfetta esecuzione degli interventi appaltati compreso il rilievo, l'allontanamento o
accantonamento di recinzioni esistenti, di alberi, arbusti, materiali, tettoie, lo sbancamento e lo
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 45 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
spianamento del terreno e quant'altro necessario per sgomberare l'area da utilizzare, compreso lo
spazzamento della neve;
9) la recinzione del cantiere, nonché qualunque spostamento della recinzione stessa durante lo svolgimento
degli interventi; la fornitura e manutenzione di cartelli di avviso, di fanali di segnalazione notturna dove
prescritto o richiesto dalla sicurezza per il transito veicolare e pedonale;
10) lo spostamento e la rimessa in funzione di linee elettriche che interessano l'area di cantiere, o la messa in
atto di tutti gli accorgimenti per lavorare in sicurezza, nonché lo spostamento di canalizzazioni e linee di
servizio sotterranee, condotte di scarichi fognari o altri sottoservizi che costituiscano impedimenti
all'impianto di cantiere e/o del normale svolgimento dei lavori, salvo che tali oneri non rientrino negli
obblighi degli erogatori di sottoservizi. In tale caso sarà obbligo dell’Appaltatore curare il coordinamento
degli interventi con detti erogatori;
11) ogni onere per evitare eventuali infiltrazioni di acque meteoriche in conseguenza o durante o nelle pause
dei lavori;
12) tutte le opere provvisionali, come ponti, assiti, steccati per recingere provvisoriamente il terreno, lumi,
pedaggi, tasse e licenze relative, armature, centine, casseri, sagome, puntelli, taglie, attrezzi ed utensili e
tutto quanto occorre per dare compiuta e perfezionata l'opera. Saranno del pari a carico dell’Appaltatore
tutte le spese occorrenti per l'incanalamento e lo smaltimento provvisorio delle acque, lo spazzamento
delle nevi e tutto quanto può occorrere per permettere l’esecuzione degli interventi previsti dal presente
capitolato;
13) Il trasporto di materiali non riutilizzabili o di risulta o provenienti da interventi di qualsiasi natura, da
lavori di escavazione, da demolizioni, da rimozioni; lo smaltimento di rifiuti solidi e liquidi, anche
speciali, ivi compresi oli di trasformatori, i contenitori di pitture ecc.., individuando ed utilizzando per
tutti idonee discariche in attività e regolarmente autorizzate in conformità alle vigenti norme di legge.
Prima dell’inizio degli interventi l’Appaltatore dovrà comunicare per iscritto al Responsabile del
procedimento l'ubicazione della discarica prescelta e gli estremi delle autorizzazioni, predisponendo ove
necessario il piano di smaltimento secondo le prescrizioni delle autorità competenti;
14) L’organizzazione delle lavorazioni, in accordo con i responsabili delle attività che si svolgono nei Beni
in maniera da creare il minore disagio: per esempio lavori rumorosi o polverosi (demolizioni) dovranno
essere eseguiti in orari di minore uso degli edifici e comunque vanno programmati ed approvati dal
Responsabile del procedimento (prevedendo anche il frazionamento degli interventi);
15) Ogni variazione del carico di lavoro durante l’anno, di cui l’Appaltatore dovrà tener conto, essere
caratterizzato da periodi di picco tipicamente in prossimità del periodo Natalizio, Pasquale, e nei mesi
estivi, durante i quali l’Appaltatore dovrà svolgere una mole di lavoro considerevolmente superiore
rispetto alla norma. Non sarà considerato valido motivo per non adempiere a detta clausola la chiusura
dei magazzini dei fornitori in quanto l'approvvigionamento dei materiali deve essere previsto ed
effettuato per tempo;
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 46 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
16) Interruzioni del lavoro richiesto od imposto da parte di Enti o autorità (A.S.L., per esempio), non saranno
considerate cause di forza maggiore, e gli oneri relativi rimangono all’Appaltatore;
17) L’organizzazione e la fornitura della cartellonistica, informativa e di sicurezza, l’uso anche di appositi
cartelli tipo: “Ci scusiamo per il disagio causato: stiamo lavorando per voi”, che dovranno essere
approvati per numero, forma, scritte, materiali e dimensioni dal Responsabile del procedimento;
18) Lo svolgimento delle attività senza interruzione del traffico e delle attività all’interno delle aree e dei
Beni e senza alterazione della funzione degli stessi Beni. Pertanto è a carico dell’Appaltatore il
mantenimento della viabilità e necessaria funzionalità all'uso degli edifici durante gli interventi nonché il
mantenimento della viabilità veicolare e pedonale; nel caso particolare di interventi che interessino
edifici, gli allacciamenti, l'impianto elettrico e gli scarichi, in particolare, dovranno essere mantenuti in
funzione completamente, anche con l'adozione di collegamenti provvisori, durante tutta la durata degli
interventi;
19) il mantenimento della continuità del transito di persone, mediante la predisposizione di percorsi protetti
che permettano di accedere alle varie parti, e spostarsi all’interno dell’area interessata, restando inteso
che è esclusivo compito della stessa evitare le possibili cause di infortuni o danni.
15.9
Tenuta dei luoghi oggetto di intervento
Sono a carico dell'Appaltatore i seguenti oneri:
1) gli spostamenti e ricollocazioni di arredi e attrezzature e quant'altro si dovesse spostare per consentire le
attività del Servizio;
2) la modifica ed anche il completo rifacimento, ad esclusivo giudizio del Responsabile del procedimento,
delle prestazioni o di parti di esse che venissero giudicate inaccettabili dal Responsabile del procedimento
stesso per errori o variazioni arbitrarie commesse dall'Appaltatore o comunque ritenute inidonee o inadatte
o incompatibili con i luoghi in cui sono state effettuate;
3) al termine dei singoli interventi, la rimozione e l'allontanamento dei materiali residui e delle attrezzature
di cantiere non appena ultimati i singoli interventi o porzioni degli stessi, considerabili a sé stanti;
4) alla fine degli interventi, la pulizia dei luoghi oggetto dell’intervento e degli arredi ivi presenti, inclusa la
loro ricollocazione nelle posizioni originarie, al fine di riconsegnare i luoghi stessi nelle perfette ed
identiche condizioni in cui sono stati trovati prima degli interventi stessi;
15.10
Accorgimenti per la sospensione degli interventi
Sono a carico dell'Appaltatore i seguenti oneri:
1) l'adozione di tutti i provvedimenti necessari affinché - nel caso un cui venga disposta la sospensione degli
interventi da parte del Responsabile del procedimento, per una qualsiasi causa, siano impediti danni alle
persone e deterioramenti di qualsiasi genere alle opere già eseguite, franamenti di terra o altri eventi
dannosi, restando a carico esclusivo dell’Appaltatore gli oneri derivanti da interruzioni del lavoro richiesto
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 47 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
od imposto da Enti o autorità esterne al Committente, o per esigenze particolari dell’Amministrazione. In
particolare dovranno essere presi tutti i provvedimenti necessari ad evitare che estranei, accedendo all'area
di cantiere durante gli intervalli di lavorazione (pranzo) o di sospensione – ripresa successiva dei lavori
(continuazione dei lavori il giorno dopo o a distanza di tempo), possano infortunarsi.
2) Nel caso di residui di scavo o di lavorazione, di buche o sconnessioni nel terreno, di macchine operatrici o
attrezzature, lasciati sul posto, si dovranno mettere in opera tutte le segnalazioni, recinzioni ed
accorgimenti per evitare pericoli alla pubblica incolumità.
3) Si dovranno porre le segnalazioni luminose adeguate, e dovranno essere mantenute accese per tutto il
tempo di permanenza del cantiere o di pericoli per la pubblica incolumità, con adeguato servizio di
accensione.
Non si considerano come dovuti a causa di forza maggiore i danni che possano derivare da inadempienza alla
presente clausola.
15.11
Campionatura materiali, rilievi e analisi
Sono a carico dell'Appaltatore i seguenti oneri:
1) la preventiva campionatura al Responsabile del procedimento di ogni materiale da porre in opera,
accompagnata da documentazione tecnica atta ad individuare le caratteristiche e prestazioni dei materiali
stessi e la loro conformità alle prescrizioni normative e di capitolato; dovranno essere sottoposte al
Responsabile del procedimento almeno 3 campioni di ditte fornitrici diverse, fra le quali lo stesso opererà
la scelta, fermo restando la facoltà di rifiutare comunque materiali ritenuti inadatti, a suo insindacabile
giudizio;
2) depositare i campioni dei materiali scelti presso l’ufficio del Responsabile del procedimento;
3) la fornitura al Responsabile del procedimento di personale, strumenti ed accessori necessari per i rilievi,
determinazione di quote, misurazioni, tracciamenti, rilievi contabili, ispezioni ed assaggi, e ciò sino al
momento della stesura del verbale di riconsegna dei Beni;
4) dopo queste operazioni di collaudo il ripristino di quello che sia stato alterato o demolito sarà parimenti a
carico dell’Appaltatore;
5) l’Appaltatore dovrà provvedere inoltre a tutte le spese relative a prove in situ o di prelevamento ed invio
dei campioni agli Istituti di prova che saranno tassativamente indicati dal Committente e pagare gli oneri
per le prove effettuate agli Istituti o Laboratori o in situ. Parimenti sono a carico dell’Appaltatore il
trasporto ai laboratori ed il ritiro dei campioni dagli stessi con le modalità indicate dal Responsabile del
procedimento. Dei campioni può essere ordinata la conservazione negli Uffici governativi, sempre a spese
dell’Appaltatore, munendoli di suggelli e firme del Responsabile del procedimento e dell’Appaltatore nei
modi più attivi a garantire l'autenticità.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 48 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
15.12
Smaltimento rifiuti
L'Appaltatore dovrà ottemperare alle norme del D. Lgs 152/2006 – Parte IV e successive modificazioni e
integrazioni, in materia di smaltimento e recupero dei rifiuti.
L’Appaltatore dovrà provvedere a propria cura e spese allo smaltimento o recupero dei rifiuti speciali anche
mediante conferimento a ditta autorizzata ai sensi dello stesso D.Lgs.
15.13
Dotazioni d'ufficio e loro costi gestionali
Sono a carico dell'Appaltatore:
1) ogni onere di gestione e manutenzione della dotazione hardware e quant'altro serva, anche dal punto di
vista della trasmissione e dei collegamenti alla gestione dell’appalto, composta a titolo esemplificativo da
computer, stampanti, modem, video, radio/telefoni.
2) La gestione, aggiornamento e manutenzione del software di gestione e monitoraggio dei servizi, oltre ai
collegamenti telematici che permettano il contatto continuo fra il Responsabile del procedimento e
l’Appaltatore;
3) le spese di cancelleria, stampa, postali, telematiche e telefoniche nonché di copia per la fornitura dei
preventivi e progetti, rapportini, allegati alla fatturazione, contabilità, e stampe di supporto al flusso
informativo ecc.;
4) l'obbligo di rispondere tempestivamente alle richieste di informazioni di qualsiasi tipo, sullo stato delle
prestazioni e sui documenti del Servizio e in genere su tutto il flusso informativo richiesto per avere la
conoscenza dello stato di avanzamento della gestione e sulla programmazione dei lavori e del servizio.
15.14
Verifiche statiche e di collaudo
1) l’Appaltatore ha l'obbligo di provvedere a sua cura e spese a tutte le verifiche statiche, calcoli e a tutti gli
adempimenti tecnici previsti dalla vigente normativa, delle opere eseguite e rimane comunque
responsabile della rispondenza statica dei Beni relativamente ai lavori effettuati. Sono escluse solo le
spese relative al carico ed allo scarico delle strutture;
2) l'approntamento di ogni mezzo, materiale, mano d'opera, ecc. per l'esecuzione di prove di carico e di
laboratorio, di prove di verifica e collaudo anche in corso d’opera, delle opere, dei materiali, degli
impianti e delle apparecchiature che il Responsabile del procedimento vorrà effettuare, a suo insindacabile
giudizio, come per esempio qualità dei materiali e della posa in opera, reti fognarie, reti elettriche,
impianti idrosanitari, messe a terra, ecc.., compresa l’assistenza e quant’altro necessario. Dopo queste
operazioni di collaudo il ripristino di quello che sia stato alterato o demolito sarà parimenti a carico
dell’Appaltatore.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 49 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
15.15
Prestazione delle garanzie
Tutti i materiali saranno coperti dalla garanzia d'uso, che avrà decorrenza dalla data di ultimazione della
prestazione. Le garanzie si estendono anche dopo la conclusione dell'appalto.
Pertanto nel periodo di garanzia, anche dopo la fine dell'appalto, dovranno essere eseguite a cura e spese
dell'Appaltatore tutte le operazioni manutentorie, di ripristino o sostituzione, che per usura o cause naturali,
escluso solo il caso di incidenti o vandalismo, a giudizio del Responsabile del procedimento, si rendessero
necessarie.
L'Appaltatore, col fatto di assumere il Servizio, si fa garante degli obblighi assunti dai propri subappaltatori,
e di obbligarsi ad intervenire sui materiali e apparecchiature in garanzia entro 15 (quindici) gg. dal
ricevimento della richiesta di intervento, salvo nei casi di pregiudizio della pubblica incolumità, per i quali
dovrà intervenire entro i tempi previsti per gli interventi di emergenza.
Il mancato intervento in tempo utile da parte dell'Appaltatore comporterà l'esecuzione del lavoro d'ufficio
con addebito dei relativi costi e l’applicazione della penale prevista, salvo ogni richiesta di ulteriori danni.
15.16
Recapito fisso - Comunicazioni e intimazioni
Entro 30 (trenta) giorni dalla comunicazione di aggiudicazione definitiva dell'appalto, l'Appaltatore dovrà
dimostrare la disponibilità, ad una distanza massima di 30 km dalla sede municipale, di una sede per uffici e
magazzini adeguata alle complessità e alle specificità dell’appalto, dimostrando tale disponibilità attraverso
copia autentica dell'atto di proprietà o del contratto di locazione registrato regolarmente.
Qualora l'Appaltatore non dimostri tale disponibilità nel termine stabilito, il Committente potrà stabilire un
ulteriore termine (non superiore a 15 giorni naturali e consecutivi) ed ha facoltà di applicare una penale di €
500,00= (cinquecento) per ogni giorno naturale e consecutivo di ritardo, trascorso inutilmente il quale
l'Appaltatore potrà essere considerato e dichiarato rinunciatario all'appalto del Servizio. Il Committente potrà
procedere alla revoca dell'aggiudicazione, incamerando la cauzione ed eventualmente applicando le penali,
fatte salve le azioni di rivalsa per danni e disagi subiti.
E’ vietato stabilire il recapito presso terzi.
Tutte le comunicazioni e intimazioni relative all'appalto verranno fatte direttamente, per iscritto o
telefonicamente, alla sede indicata per gli uffici dell'Appaltatore.
15.17
Rappresentanza dell'Appaltatore – Gestore del Servizio
L'Appaltatore dovrà conferire mandato con rappresentanza a persona fornita di requisiti di professionalità ed
esperienza. Il Rappresentante dell'Appaltatore dovrà accettare l’incarico con dichiarazione scritta da
consegnarsi al Committente.
L’incaricato dovrà avere piena conoscenza delle norme che disciplinano il Contratto ed essere munito dei
necessari poteri per la conduzione del Servizio aggiudicato.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 50 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
L'incaricato dell’Appaltatore avrà la piena rappresentanza dell’Appaltatore stesso nei confronti del
Committente; pertanto tutte le eventuali contestazioni di inadempienza fatte in suo contraddittorio saranno
equivalenti a contestazioni fatte direttamente al legale rappresentante dell’Appaltatore.
In caso di impedimento personale, il Rappresentante dovrà comunicare al Committente il nominativo di un
sostituto, del quale dovrà essere presentata procura speciale conferentegli i poteri per tutti gli adempimenti
inerenti l’esecuzione del Contratto spettanti all’Appaltatore il quale indicherà dove il Committente
indirizzerà, in ogni tempo, gli ordini e notificherà gli atti.
È facoltà del Committente chiedere all’Appaltatore la sostituzione del suo Rappresentante sulla base di
congrua motivazione.
E' inoltre fatto obbligo all'Appaltatore, ogni qual volta il Committente lo ritenga necessario, recarsi, in
persona di soggetto munito di adeguati poteri di rappresentanza e gradito al Committente, presso l'ufficio del
Responsabile del Procedimento, nell'orario stabilito, per ricevere ordini e comunicazioni relative all'appalto.
In caso di urgenza vi si dovrà recare non appena ricevuta la convocazione, e comunque entro un'ora.
In ogni caso l'Appaltatore o il suo rappresentante dovrà essere sempre reperibile anche telefonicamente
durante l'orario di lavoro.
Il Rappresentante dell’Appaltatore può coincidere con il Gestore dei Servizi.
15.18
Obblighi particolari
L'Appaltatore è tenuto alla redazione degli allegati giustificativi alla fatturazione e della contabilità nelle
forme e con le modalità che gli verranno richieste dal Responsabile del procedimento, come pure è tenuto ad
eseguire tutte le modifiche relative all’attività di aggregazione e modifica dei dati anagrafici e manutentivi, e
le modifiche ed integrazione della qualità e quantità dei dati raccolti e della forma e modalità di
presentazione ed analisi degli stessi. In particolare dovrà tenere una contabilità secondo le specifiche
richieste dalla legislazione sui LL. PP e/o secondo quanto specificato in capitolato.
Dovranno essere presentati mensilmente, se richiesti dal Responsabile del Procedimento, i bollati INAIL di
presenza sul posto di lavoro per verifica incrociata con quanto dichiarato nei rapporti di lavoro di tutti i
dipendenti sia dell’Appaltatore che dei subappaltatori ed in genere di tutti gli operativi che sono intervenuti
nell’appalto. La mancata presentazione non consente il controllo e il relativo pagamento delle prestazioni.
L'Appaltatore è tenuto a comunicare tempestivamente al Committente ogni modificazione intervenuta negli
assetti proprietari, nella struttura di impresa e negli organismi tecnici e amministrativi, nonché agli
adempimenti di cui al D.P.C.M. 187/91.
L'Appaltatore non potrà accampare diritti o presentare pretesti per ritardare la consegna dei Beni.
L'Appaltatore dovrà in ogni momento e a semplice richiesta del Responsabile del procedimento dimostrare
tempestivamente di aver provveduto agli obblighi previsti nel presente capitolato.
L’enunciazione degli obblighi ed oneri a carico dell’Appaltatore contenuta nei documenti contrattuali non è
limitata né esaustiva: ove si rendesse necessario affrontare obblighi ed oneri non specificatamente indicati
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 51 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
nei singoli documenti, ma necessari per l’espletamento degli obblighi contrattuali medesimi, questi sono a
completo carico dell’Appaltatore.
Gli oneri derivanti dall'osservanza delle prescrizioni del Capitolato, e di quelli derivanti dal rispetto di tutta la
normativa vigente sono a carico dell'Appaltatore, né alcun compenso particolare potrà venire richiesto per
ciò, anche se nel Capitolato queste prescrizioni non sono espressamente richiamate.
Degli oneri derivanti dall'osservanza delle prescrizioni del Capitolato è stato tenuto debito conto nella
determinazione del corrispettivo, e pertanto l'Appaltatore non potrà avanzare al riguardo eccezioni, riserve o
domande per alcun compenso che non sia previsto dal presente Capitolato.
15.19
Disciplina e buon ordine dei cantieri - Rapporti con i subappaltatori
Gli interventi dovranno essere condotti con personale di provata capacità che, qualitativamente e
numericamente, sia nelle condizioni di mantenere gli impegni che l’Appaltatore si è assunto all'atto
dell'offerta e della stipulazione del contratto.
In particolare, gli incaricati dall’Appaltatore della esecuzione degli interventi dovranno mantenere un
contegno, verso gli utenti dei Beni e dei cittadini, improntato alla massima educazione e rispetto.
Il vestiario degli addetti dovrà essere decoroso ed adatto ai luoghi ed alle persone con cui si viene in contatto.
Il Responsabile del procedimento potrà ordinare, a suo insindacabile giudizio, l'allontanamento di quel
personale dell’Impresa, anche tecnico, che dimostri incapacità professionale o il cui comportamento sia
giudicato incompatibile con il buon andamento degli interventi, o che abbia creato problemi con gli utenti o i
cittadini, e l’Appaltatore è tenuto a dar corso all'ordine con sollecitudine.
Quanto sopra si applica anche nel caso in cui un subappaltatore o un lavoratore autonomo, anche se
autorizzato dal Responsabile del procedimento, dovesse poi risultare, sempre a suo insindacabile giudizio,
non idoneo.
Al ricevimento della comunicazione scritta, l’Appaltatore dovrà allontanare tali soggetti ed eventualmente
attivare le procedure per la loro sostituzione.
La fattispecie suddetta non darà diritto all’Appaltatore di pretendere indennizzi, risarcimenti di danni o di
perdite, o la proroga dei tempi di esecuzione e ogni conseguenza, in specie nel rapporto fra Appaltatore e
subappaltatore, sarà a carico dell’Appaltatore stesso.
L’Appaltatore è in ogni caso responsabile dei danni causati dall’imperizia o dalla negligenza dei suoi agenti
od operai, compresi i subappaltatori, nonché della malafede nella fornitura dei dati o della frode nella
somministrazione o nell’impiego dei materiali.
15.20
Obblighi verso le maestranze
Si intendono di esclusiva competenza dell’Appaltatore i seguenti oneri, di cui è stato tenuto conto nella
formulazione dei prezzi contrattuali:
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 52 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
1) l'adozione, nell'esecuzione di tutti i lavori, dei procedimenti e delle cautele necessarie per garantire la vita
e la incolumità degli operai, delle persone addette ai lavori stessi e dei terzi, nonché per evitare danni ai
beni pubblici e privati, in applicazione delle vigenti norme per la prevenzione degli infortuni e la sicurezza
sul lavoro; ogni più ampia responsabilità, in caso di infortuni, deve intendersi pertanto ricadente
sull’Appaltatore, restandone sollevato il Committente, nonché il suo personale dipendente preposto alla
direzione e sorveglianza;
2) l'osservanza delle vigenti norme relative alle assicurazioni varie degli operai contro gli infortuni sul
lavoro, la disoccupazione involontaria, l'invalidità e vecchiaia; la tubercolosi, ecc., nonché delle altre
disposizioni che possono intervenire in corso di appalto, comprese le disposizioni di legge relative
all'assunzione obbligatoria;
3) l'effettuazione di eventuali turni di lavoro, compatibilmente con le vigenti disposizioni sindacali di
categoria;
4) l'applicazione integrale di tutte le norme contenute nel contratto collettivo nazionale di lavoro per gli
operai dipendenti delle aziende industriali edili ed affini e negli accordi locali integrativi dello stesso, in
vigore per il tempo e nella località in cui si svolgono i lavori anzidetti;
5) l'applicazione del contratto e degli accordi di cui sopra anche dopo la scadenza e fino alla loro sostituzione
e, nel caso l’Appaltatore sia una cooperativa, anche nei rapporti con i soci, restando inteso che i suddetti
obblighi vincolano l’Appaltatore anche se non sia aderente alle associazioni stipulanti o receda da esse, ed
indipendentemente dalla natura industriale o artigiana, dalla struttura e dimensione dell’Appaltatore e da
ogni altra sua qualificazione giuridica, economica o sindacale;
6) le responsabilità, nei confronti dell'Amministrazione, della osservanza delle norme del presente articolo da
parte degli eventuali subappaltatori nei confronti dei rispettivi loro dipendenti, anche nei casi in cui il
contratto collettivo non disciplini l'ipotesi del subappalto.
In caso di inottemperanza agli obblighi precisati, accertata dal Committente o ad esso segnalata dalla
Direzione Provinciale del Lavoro, l'Amministrazione medesima sospende l’emissione dei mandati di
pagamento.
Il pagamento all’Appaltatore delle somme accantonate non sarà effettuato sino a quando non sia stato
accertato l’integrale assolvimento agli obblighi predetti.
Per le sospensioni dei pagamenti di cui sopra, l’Appaltatore non può opporre eccezioni al Committente, né
ha titolo per chiedere il risarcimento dei danni.
15.21
Riservatezza
L'Appaltatore deve:
mantenere la più assoluta riservatezza per quanto concerne l'uso di tutti i documenti, disegni, informazioni
di cui nel corso del contratto dovesse venire in possesso o in visione;
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 53 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
consegnare al Responsabile del procedimento tutta la documentazione relativa al Servizio (fotografica,
informatica, cartacea) in originale;
non divulgare in qualsiasi maniera su quanto fosse venuto a conoscenza per causa del contratto, salvo
benestare esplicito del Committente;
custodire le chiavi che gli verranno consegnate in apposite cassette di sicurezza, facendo in modo che
queste non possano essere smarrite o sottratte in caso di furti.
15.22
Responsabilità, civili e penali, per danni
In conseguenza all'assunzione dell'appalto, i Beni oggetto del Servizio si intendono affidati in custodia
all'Appaltatore con obbligo alla sorveglianza e con le conseguenze derivanti in capo al custode ex art. 2051
del Codice Civile in materia di responsabilità per danni, salvo quanto previsto dalle vigenti disposizioni di
legge nel caso di beni sui quali siano in corso lavori eseguiti da terzi autorizzati dal Committente.
Per gli interventi per cui l’Appaltatore ha autonomia finanziaria, la responsabilità è completa
dell’Appaltatore.
La responsabilità dell’Appaltatore per le manutenzioni, cessa nel momento in cui l’Appaltatore stesso
presenta un piano organico ed immediatamente operativo di intervento straordinario, valido per l'insieme dei
Beni avuti in custodia, e riprende non appena il Committente autorizza i lavori contenuti in detto piano,
precisando però che anche in pendenza dell’autorizzazione degli interventi suddetti, l'Appaltatore mantiene
comunque la custodia dei beni e la responsabilità ad eseguire quei lavori o accorgimenti minimi ed
indispensabili (anche di semplice transennatura) volti a garantire la pubblica incolumità, finalizzati ad evitare
il pericolo imminente, anche solo potenziale, anche negli edifici interessati dagli interventi di manutenzione
non evasi.
L'Appaltatore è responsabile a tutti gli effetti dell'esatto adempimento delle condizioni di contratto e della
perfetta esecuzione e riuscita del Servizio affidatogli, convenendo egli esplicitamente che le norme contenute
nel presente Capitolato sono riconosciute idonee al raggiungimento di tali scopi; poiché le condizioni
elencate in contratto rappresentano le condizioni minime necessarie ma non sufficienti al raggiungimento
degli obiettivi che costituiscono l’oggetto principale del servizio e del contratto, la sola osservanza delle
norme elencate in contratto non limita, né riduce comunque, la sua responsabilità.
In presenza di ordini di lavoro che non potessero essere eseguiti senza pregiudizio per la sicurezza, è obbligo
dell'Appaltatore intraprendere tutte le iniziative volte ad evitare il pericolo o danneggiamenti, arrivando
anche all'eventuale interruzione del lavoro, con immediata comunicazione, al Responsabile del
procedimento.
La presenza in luogo del personale del Committente o incaricato di seguire le prestazioni per suo conto e
l'eventuale approvazione di progetti od elaborati qualsiasi da parte del Responsabile del procedimento non
limitano o riducono tale piena incondizionata responsabilità.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 54 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
Il Committente quindi e tutto il personale da esso preposto al controllo e sorveglianza delle prestazioni si
intende esplicitamente esonerato da qualsiasi responsabilità inerente alla esecuzione del Servizio.
Qualora il Committente dovesse corrispondere direttamente o indirettamente indennizzi di qualsiasi entità, in
conseguenza ad attività svolte dall'Appaltatore nell'ambito del Servizio oggetto dell'appalto, l'Appaltatore
dovrà rimborsare al Committente la spesa sostenuta e ciò per patto espresso.
Dette somme verranno rimborsate al Committente sia mediante ritenute da effettuare sui pagamenti dovuti
all'Appaltatore, che con prelievo dalla cauzione di garanzia (cauzione definitiva) o altre forme equivalenti.
L'Appaltatore dovrà fornire macchine ed attrezzature perfettamente funzionanti e complete di tutti gli
accessori, conformi alle prescrizioni normative e di sicurezza in materia. Il Committente resterà sollevato da
ogni responsabilità civile e penale riguardante persone o cose in caso di sinistri o danni di qualsiasi natura.
Il fatto che prestazioni previste dal Servizio siano eventualmente eseguite alla presenza di dipendenti del
Committente non costituirà ragione per esimere l'Appaltatore dalla responsabilità e dall'obbligo di rifarli ogni
qualvolta gli venisse ordinato, nel caso questi non fossero conformi a quanto richiesto dal Responsabile del
procedimento.
L'Appaltatore è responsabile di tutti i danni a persone o cose causati dall'esecuzione del Servizio ed è
obbligato ad indennizzare il Committente e i terzi dei danni medesimi.
Pertanto l’Appaltatore sarà unico responsabile, sia penalmente che civilmente - tanto verso il Committente
che verso i terzi - di tutti i danni di qualsiasi natura, che potessero essere arrecati, sia durante che dopo
l’esecuzione dei Servizi, per colpa o negligenza tanto sua che dei suoi dipendenti, ad anche come semplice
conseguenza dei Servizi stessi.
L'accertamento di eventuali danni sarà effettuato dal Committente alla presenza del Rappresentante
dell’Appaltatore o nella sua impossibilità, alla presenza di due testimoni; i dati accertati costituiranno titolo
sufficiente al fine del risarcimento del danno che dovrà essere corrisposto dall'appaltatore. Qualora
l'appaltatore non dovesse provvedere al risarcimento od alla ripartizione del danno nel termine fissato, il
Committente è autorizzato a provvedere direttamente trattenendo l'importo sul canone di prima scadenza ed
eventualmente sui successivi o sul deposito cauzionale con l'obbligo dell'immediato reintegro.
15.23
Ritardi e danni per cause di forza maggiore
Si considerano danni di forza maggiore quelli effettivamente provocati da cause imprevedibili per le quali
l’Appaltatore non abbia omesso le normali cautele atte ad evitarli.
I danni che dovessero derivare a causa della arbitraria esecuzione dei Servizi in regime di sospensione non
potranno mai essere ascritti a causa di forza maggiore e dovranno essere riparati a cura e spese
dell’Appaltatore, il quale altresì è obbligato a risarcire gli eventuali consequenziali danni derivati al
Committente.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 55 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
I danni che l’Appaltatore ritenesse ascrivibili a causa di forza maggiore dovranno essere denunziati al
Committente entro cinque giorni dall'inizio del loro avverarsi, mediante raccomandata, escluso ogni altro
mezzo, sotto pena di decadenza dal diritto di risarcimento.
Il ricorrere durante l'esecuzione del Servizio di circostanze di forza maggiore che possano giustificare un
qualsiasi ritardo rispetto ai termini stabiliti contrattualmente deve essere denunciato tempestivamente
dall'Appaltatore, in forma scritta, al Committente.
I danni per causa di forza maggiore vengono accertati per analogia con la procedura stabilita dal Capitolato
Generale delle Opere Pubbliche (art. 20 D.M. 145 del 19/04/2000 e successive modificazioni ed
integrazioni).
Il compenso, per quanto riguarda i danni per causa di forza maggiore alle opere, è limitato all'importo dei
lavori necessari per l'occorrente riparazione.
Non vengono considerati danni per causa di forza maggiore quelli provocati dalla negligenza
dell’Appaltatore.
Non vengono comunque accreditati all’Appaltatore compensi per danni, di qualunque entità e ragione, alle
opere così dette provvisionali, alle provviste nonché ai materiali non ancora posti in opera.
E' a carico dell’Appaltatore il totale risarcimento di tutti i danni causati a materiali o ad opere eseguite
direttamente dal Committente, o da altre ditte in conseguenza di negligenza dell’Appaltatore stesso.
15.24
Accettazione delle prestazioni – collaudi
Trattandosi di un servizio continuativo, l'accettazione del complesso delle prestazioni che compongono il
servizio avviene con la periodicità prevista, collegata alla fatturazione, con la seguente procedura:
accettazione delle singole prestazioni: questa accettazione ha un carattere propedeutico ed esclusivamente
tecnico, ed è intesa a impedire che singole prestazioni, di qualità non accettabile, vengano eseguite, ma
non basta per ottenere il pagamento della rata di acconto periodica posticipata, che viene pagata a fronte
della prestazione del servizio, e non di singole prestazioni. Il che significa che se alcune parti significative
non vengono eseguite, qualora questo non permetta una gestione complessiva del servizio, il servizio nel
suo complesso si considera non adempiuto. Per esempio: se venissero fatti tutti gli interventi operativi, ma
non venissero eseguite la gestione esigenze manutentive, la preventivazione o la programmazione, o il
sistema informativo non funzionasse, nulla è dovuto all'Appaltatore, che non ha fornito il servizio globale
previsto, e questo fino a che il servizio non sia prestato nella sua globalità. In ogni caso, singole
prestazioni non eseguite, o parzialmente eseguite, il Committente si riserva di non pagarle o pagarle in
maniera proporzionale.
accettazione del servizio: se l'insieme delle prestazioni fornite permette di raggiungere gli obiettivi di
gestione globale, si procederà al pagamento della quota parte del servizio fornito.
L'accettazione da parte del Committente delle prestazioni effettuate ed ultimate e l’accettazione del servizio
avvengono mediante accertamento della regolare esecuzione.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 56 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
L'Appaltatore, a termini di contratto, è tenuto ad eliminare i difetti o le manchevolezze che emergessero da
accertamenti del Direttore dei Lavori in corso d'opera o del collaudatore finale.
Il Responsabile del procedimento indirizza le segnalazioni al Gestore del Servizio, al fine di risolvere, in via
prioritaria ogni contestazione, d'accordo fra le parti.
Entro 45 (quarantacinque) giorni dalla data della presentazione degli allegati alla fatturazione relativi al
periodo (rata) considerato del Servizio o delle singole prestazioni si deve:
provvedere alla determinazione dell'esatta entità delle prestazioni e/o lavori eseguiti;
accertare la regolarità della contabilità delle prestazioni e/o lavori eseguiti, verificando tutte le situazioni
contabili;
provvedere all'accettazione delle prestazioni/lavori mediante emissione del certificato di accettazione della
prestazione/lavoro/opera compiuta.
Qualora in sede di accertamento finale delle prestazioni/lavori eseguiti vengano riscontrati dal Responsabile
del Procedimento e/o Direttore dei Lavori difetti e/o manchevolezze, l'Appaltatore provvederà ad eliminarli
entro il termine ragionevole assegnato. Qualora l'Appaltatore non dia corso agli adempimenti richiesti il
Responsabile del Procedimento e/o Direttore dei Lavori non procederà alla liquidazione.
Il collaudo e/o l'accettazione delle prestazioni/lavori/opere non esonerano l'Appaltatore da eventuali
responsabilità in forza delle vigenti disposizioni di legge.
Per accertare il regolare adempimento da parte dell’Appaltatore delle obbligazioni contrattuali, il
Committente potrà anche procedere alla nomina di un Collaudatore.
E’ prevista la possibilità, a discrezione del Responsabile del procedimento, di procedere a collaudi parziali
del servizio alla fine di ogni anno.
Il Collaudo finale dovrà essere effettuato entro i sei mesi successivi alla fine del periodo contrattuale.
Qualora il Collaudo finale risulti favorevole e venga approvato dal Committente, verrà concessa
l’autorizzazione allo svincolo della fidejussione rilasciata dall’Appaltatore a favore del Committente.
15.25
Subappalto
Il subappalto di ciascun servizio/attività è consentito nella misura massima del 30% dell’importo offerto in
sede di gara per lo specifico servizio/attività.
L’autorizzazione da parte del Committente all’affidamento in subappalto non comporta alcuna modifica agli
obblighi ed agli oneri contrattuali dell’Appaltatore che rimane l’unico e solo responsabile nei confronti del
Committente delle attività affidate a terzi.
Non è in ogni caso da considerare affidamento a terzi l’impiego di specialisti esterni, consulenti abituali
dell’Appaltatore, per lo svolgimento di Servizi di ingegneria, comprendendo tra questi anche i Servizi legati
alla preparazione dei software, i rilievi sui Beni e le perizie.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 57 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
Relativamente al pagamento da effettuare a favore dei soggetti subappaltatori, il Committente non intende
avvalersi della facoltà di cui al comma 3 dell'art. 118 del D.Lgs. 163/06 e successive modificazioni e
integrazioni relativamente al pagamento diretto a favore dei subappaltatori medesimi.
L’Appaltatore ha l’obbligo di trasmettere al Committente, entro 20 giorni dalla data di ciascun pagamento
percepito, le fatture quietanzate dei subappaltatori.
Per tutto quanto non disciplinato nel presente articolo, si applicherà l'art.118 del D.Lgs. 163/06, nonché la
restante legislazione vigente in materia di subappalto.
15.26
Scioperi
In caso di sciopero dei propri dipendenti, l'Appaltatore sarà tenuto a darne immediata comunicazione scritta
al Committente in via preventiva e tempestiva.
Configurandosi il Servizio di cui al presente Capitolato come rientrante tra i servizi pubblici essenziali ai
sensi dell'art. 1 della L. 12.06.1990 n. 146, l'Appaltatore dovrà in ogni modo garantire la presenza di una
dotazione di personale tecnico che possa organizzare ed eseguire, con un adeguato numero di squadre,
almeno gli interventi di emergenza ed il servizio di reperibilità.
Rimangono in ogni caso, anche durante gli scioperi, gli obblighi e le responsabilità a carico dell'Appaltatore
derivanti dal contratto di appalto.
15.27
Oggetti rinvenuti
Qualsiasi oggetto venisse rinvenuto durante l'esecuzione del Servizio sarà di esclusiva proprietà del
Committente e l'Appaltatore sarà tenuto a consegnarlo al Responsabile del procedimento, che potrà
accettarlo e indicare un luogo di deposito o ordinarne l'allontanamento a cura e spese dell'Appaltatore.
Nel caso di rinvenimenti di qualsiasi tipo, l'Appaltatore dovrà darne immediata comunicazione al
Responsabile del procedimento, che potrà sospendere la specifica prestazione in essere, in attesa delle
disposizioni, in ordine al ritrovamento.
16
Organizzazione dell’Appaltatore
L'Appaltatore deve preporre alla conduzione dell'appalto tecnici professionalmente qualificati ed abilitati e in
grado di fornire tutte le prestazioni richieste dal Capitolato e secondo quanto prescritto da leggi e normative.
L'Appaltatore dovrà dotarsi di una struttura organizzativa, composta di personale qualificato, automezzi,
attrezzature, locali ad uso uffici e magazzini e quanto altro necessario a garantire il funzionamento dei Beni
con un ottimo livello di efficienza.
Le attrezzature ed i mezzi d'opera da impiegare per l'esecuzione del contratto devono essere rispondenti alle
norme di legge e nelle migliori condizioni di stato e di uso nonché essere adeguati per numero e
caratteristiche all'importanza del Servizio per consentire il rispetto dei termini contrattuali.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 58 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
L'esecuzione del servizio dovrà essere effettuata con la massima cura ed attenzione e nel completo rispetto di
tutte le disposizioni e prescrizioni che fanno parte del presente Capitolato. Ogni onere relativo alle dotazioni
ed organizzazione per la sua esecuzione e i rapporti con il Responsabile del procedimento descritti nei
successivi paragrafi, sono a completo carico dell'Appaltatore del servizio.
Prima della sottoscrizione del contratto, l'Appaltatore del servizio dovrà dimostrare di avere la disponibilità
delle sedi, aree, attrezzature e personale di seguito richiesta. Tale disponibilità verrà verificata “de visu” in
loco da parte del Responsabile del procedimento.
Della visita di constatazione verrà redatto apposito verbale.
16.1
Uffici e sede
L'Appaltatore del servizio dovrà disporre, per tutta la durata dell’appalto, di una o più sedi con ambienti,
destinati all’attività di manutenzione, comprendente locali per il ricovero delle attrezzature, attività
lavorative, veicoli e materiali, così da poter effettuare in qualunque ora del giorno e della notte immediati
interventi sui Beni.
Dovrà inoltre disporre di uffici con le normali dotazioni, quali telefoni, segreteria telefonica automatica,
computer, ecc.. dove poter svolgere la funzione essenziale di programmazione e coordinamento.
In detti uffici gli incaricati dell'Appaltatore del servizio debbono essere sempre reperibili in orario di lavoro
per ogni necessità.
Fuori dall’orario di lavoro dovrà operare una segreteria telefonica.
Fuori dall’orario di lavoro dovrà operare anche il servizio di reperibilità, che deve disporre delle attrezzature
di comunicazione ed operative che permettano gli interventi nei tempi richiesti.
Dovranno in particolare essere previste e disponibili adeguate aree per lo stoccaggio dei materiali necessari
agli interventi e per le manovre di caricamento e altre aree necessarie per l’accumulo del materiale di risulta
in attesa di essere portato alle discariche.
L'Appaltatore s'impegna a mantenere continuativamente la struttura organizzativa, e comunque atta ad
adempiere agli obblighi di capitolato, durante tutto il periodo di durata del contratto.
E’ vietato stabilire il domicilio presso terzi.
16.2
Magazzino
L'Appaltatore del servizio dovrà gestire un sistema di magazzino, nella forma più opportuna, per poter
rispondere alle esigenze di:
pronto intervento;
interventi manutentivi diversi;
fornitura di dati omogenei e congruenti con la procedura informatica prevista, che presuppone codifiche
univoche e congruenti con l'Elenco Prezzi di materiali di qualità e provenienza differente;
deposito e custodia per conto del Committente di materiali reimpiegabili;
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 59 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
deposito e custodia dei materiali e dei mezzi forniti dal Committente.
La gestione del sistema di magazzino si intende compresa negli oneri a carico dell’Appaltatore.
Negli interventi in economia, eventuali perdite di tempo per approvvigionamento materiali derivanti da
cattiva organizzazione potranno essere contestate e dare adito a mancato pagamento.
16.3
Attrezzature
L’Appaltatore dovrà disporre delle attrezzature necessarie ad una corretta e tempestiva gestione dei servizi e
dovrà disporne per tutta la durata dell’appalto.
Tale disponibilità dovrà essere dimostrata con idonea documentazione.
L'Appaltatore dovrà garantire, per tutta la durata dell’appalto, la disponibilità minima delle sottoelencate
attrezzature nel numero necessario a garantire il servizio:
1. un adeguato numero di automezzi attrezzati, di cui almeno n. 1 ribaltabile, diversificati per tipo di lavoro,
con tutto quanto serva per le normali operazioni di pronto intervento e manutenzione, compreso la
dotazione di un piccolo magazzino viaggiante attrezzato secondo le specialità professionali;
2. un adeguato numero di autovetture per la gestione tecnica;
3. cellulari per il costante collegamento fra la dirigenza dell'Appaltatore, le squadre in attività di lavoro e il
Committente.
Le attrezzature ed il materiale tutto dovrà essere idoneo all'impiego, salve le regolari autorizzazioni degli
organi competenti per legge (A.S.L. di competenza, Ispettorato del Lavoro, ecc..). Dette attrezzature
dovranno essere mantenute in perfetta efficienza ed in ottime condizioni.
La disponibilità e consistenza del parco mezzi ed attrezzature verrà verificata da parte del Responsabile del
procedimento sul posto (magazzino dell’Appaltatore), anche con rilevazione dei numeri di targa dei mezzi.
Si sottolinea che la mancata disponibilità di materiali, attrezzature e personale non verrà riconosciuta
motivazione sufficiente per ritardare gli interventi oltre i tempi indicati nel presente capitolato, e del resto la
mancanza di disponibilità di adeguate attrezzature non permette l’instaurazione e la continuazione dei
rapporti contrattuali, e quindi comporta la risoluzione del contratto.
16.4
Struttura tecnica e operativa minima per i servizi manutentivi
Per le prestazioni manutentive previste in capitolato relative ai Beni di cui all’Allegato 1, l’Appaltatore dovrà
disporre, per tutta la durata dell’appalto, di una struttura tecnica dedicata esclusivamente all’appalto
composta come minimo di:
1 tecnico con funzione di Gestore dei Servizi;
3 tecnici con competenze rispettivamente nel campo delle opere e dei lavori edili, elettrici, elettronici,
idrico-sanitari, di scarico, ecc.;
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 60 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
1 tecnico di provata esperienza e competenza nel settore della manutenzione di reti di fonia / dati ed in
particolare nella manutenzione di apparecchiature della stessa marca di quelle in possesso del
Committente.
Il personale d’ufficio dell’Appaltatore dovrà essere in grado, altresì, di fornire le progettazioni e le
preventivazioni richieste e di organizzare e gestire il personale per gli interventi esecutivi.
L’Appaltatore dovrà inoltre disporre di personale per le funzioni amministrative, per l’imputazione e la
gestione dei documenti e dei dati dell’appalto, per la gestione delle informazioni e per la rendicontazione e la
fatturazione.
L’Appaltatore è tenuto a comunicare periodicamente, o a richiesta, al Responsabile del procedimento
l’elenco nominativo del personale e dei mezzi d'opera (identificati, in genere, con le targhe) e l'indicazione
per ognuno di essi del lavoro cui sono addetti (rapporto della forza presente) compresi i subappaltatori.
16.5
Orario di lavoro
L’orario di lavoro durante il quale di norma si dovranno effettuare gli interventi è il seguente:
da Lunedì a Venerdì dalle ore 8,00 alle ore 17,00
il Sabato mattina dalle ore 8,00 alle ore 12,00
Durante l’orario di lavoro dovrà sempre essere garantita una adeguata presenza di personale, anche al sabato
mattina, in grado di far fronte alle richieste o al programma dei lavori.
16.6
Reperibilità
E’ previsto che, al di fuori dell’orario normale di lavoro, festivi compresi, operi un servizio di reperibilità, da
attivarsi al momento della consegna dei Beni, per interventi sui Beni di cui all’appalto, su ordine del
Responsabile del Procedimento o persone da lui delegate.
Gli interventi potranno riguardare tutte le esigenze che sorgeranno fuori del normale orario di lavoro e non
preventivamente programmabili, comprese le situazioni di possibile pericolo o danni alle proprietà del
Committente; nel caso, tali interventi sono comunque di sola “eliminazione del pericolo o del danno
incombente” (transennature, segnalazioni luminose, chiusura accessi, interruzione erogazione energia
elettrica, acqua ecc..).
Qualora l'intervento rientrasse fra quelli che devono essere attivati autonomamente dall'Appaltatore, le
eventuali segnalazioni fuori orario non solo non verranno equiparate ad interventi in reperibilità, ma anzi
daranno luogo a penali, stante che il loro manifestarsi è evidentemente dovuto a negligenza dell'Appaltatore
ai suoi obblighi (ad esempio quelli derivanti dagli obblighi inerenti alla custodia dei Beni e alle
responsabilità per pubblica incolumità, oppure rientranti in gestioni a canone, compreso la riparativa, se
prevista).
Al di fuori dell’orario di lavoro e nei festivi, eventuali richieste di intervento possono essere raccolte da
struttura delegata dal Responsabile del procedimento ed inoltrate all'Appaltatore che dovrà provvedervi
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 61 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
tempestivamente mediante l’invio del tecnico di servizio per verificare la situazione in essere e l’eventuale
necessità di intervento della squadra.
L'Appaltatore del servizio dovrà organizzare e sostenere gli oneri relativi a un sistema di comunicazione tale
che sia in grado di recepire immediatamente le richieste del Responsabile del Procedimento o della struttura
da lui delegata.
L'Appaltatore del servizio ha l'obbligo di organizzare una struttura tale da garantire che ogni intervento in
reperibilità richiesto dal Responsabile del procedimento, o persone da questo delegate, sui Beni oggetto del
presente capitolato, venga iniziato entro un’ora dalla richiesta di intervento.
Tale struttura deve comprendere, al minimo e salvo quanto eventualmente precisato nei “Capitolati
Specifici”:
un tecnico, provvisto di telefono cellulare, che dovrà prendere sul posto le decisioni relative all’intervento,
compreso l’apposizione e il ritiro di segnaletica e transennature, se occorre;
due operatori dotati di tutte le attrezzature necessarie, un elettricista e un idraulico;
adeguata attrezzatura e mezzi.
17
Salvaguardia dell’occupazione
L’operatore economico aggiudicatario si obbliga al rispetto delle norme di legge e contrattuali in materia di
salvaguardia dell’occupazione del personale in forza al gestore uscente, così come individuato nell’Allegato
4 al Capitolato d’Oneri (Volume II).
18
Pagamenti
18.1
Anticipazione sull’appalto
Non saranno corrisposte anticipazioni di alcun genere.
18.2
Cessione dei crediti e del contratto
È vietata qualunque cessione di credito e qualunque procura che non siano autorizzate dal Committente.
Qualora si rilevasse una cessione di credito non autorizzata, l'Appaltatore sarà automaticamente ritenuto
gravemente inadempiente e il Committente potrà dichiarare risolto il contratto.
La cessione, anche parziale, del contratto è vietata se non è esplicitamente autorizzata dal Committente.
L’Appaltatore è obbligato a fare esplicito divieto ai suoi subappaltatori di cedere a terzi anche quote minime
del contratto di subappalto, e rimane comunque responsabile a tutti gli effetti del rispetto di questo divieto
nei confronti del Committente.
Tale cessione, qualora si verificasse, sarebbe comunque inefficace nei confronti del Committente.
La successione nel contratto conseguente a fusione, scissione, trasformazione o cessione di azienda o di ramo
di azienda è efficace nei confronti del Committente solo qualora sia notificata al Committente stesso e venga
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 62 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
da esso accettata, previa verifica del possesso dei necessari requisiti in capo al soggetto risultante dalle
suddette operazioni.
18.3
Tracciabilità dei pagamenti
Obblighi di tracciabilità: ai sensi della L.136/2010, ai fini della tracciabilità dei flussi finanziari, nella
documentazione da presentare per la stipula del contratto, si dovrà indicare, uno o più conti correnti bancari o
postali, accesi presso banche o presso la società Poste italiane Spa, dedicati, anche non in via esclusiva, a
tutta la gestione contrattuale. Tutti i movimenti finanziari relativi al servizio oggetto del contratto dovranno
essere registrati sul conto corrente dedicato e dovranno essere effettuati esclusivamente tramite lo strumento
del bonifico bancario o postale, ovvero con altri strumenti di pagamento idonei a consentire la piena
tracciabilità delle operazioni (sono esentate le fattispecie contemplate all'art. 3, comma 3, della L. 136/2010).
Ai fini della tracciabilità dei flussi finanziari, gli strumenti di pagamento dovranno riportare, in relazione a
ciascuna transazione posta in essere, il codice identificativo gara (CIG), attribuito dall’ Autorità per la
Vigilanza sui Contratti Pubblici e, ove obbligatorio, il codice unico di progetto (CUP) relativo
all’investimento pubblico. Dovranno inoltre essere comunicati le generalità e il codice fiscale delle persone
delegate ad operare sul suddetto c/c dedicato, entro 7 gg. dalla loro accensione o, nel caso di c/c già esistente,
dalla sua prima utilizzazione in operazioni finanziarie relative alla presente commessa pubblica.
E’ fatto obbligo di provvedere altresì a comunicare ogni modifica ai dati trasmessi. A pena di nullità
assoluta, la ditta assumerà gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla legge sopra citata.
L’assunzione degli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari dovrà essere riportata, oltre che nel contratto
di mandato collettivo con rappresentanza in caso di ATI, in tutti i contratti sottoscritti con i subappaltatori ed
i subcontraenti della filiera delle imprese a qualsiasi titolo interessate al lavoro di cui al presente capitolato e
il Committente potrà verificare in ogni momento tale adempimento.
Il mancato utilizzo del bonifico bancario o postale, ovvero degli altri strumenti idonei a consentire la piena
tracciabilità delle operazioni, costituisce causa di risoluzione del contratto.
L’appaltatore, il subappaltatore o il subcontraente che ha notizia dell’inadempimento della propria
controparte agli obblighi di tracciabilità finanziaria di cui alla Legge 136/2010, ne darà immediata
comunicazione al Committente e alla Prefettura-Ufficio territoriale del Governo di Treviso.
Controllo degli automezzi adibiti al trasporto dei materiali - Al fine di rendere facilmente individuabile la
proprietà degli automezzi adibiti al trasporto dei materiali per l'attività dei cantieri, la bolla di consegna del
materiale dovrà indicare il numero di targa e il nominativo del proprietario degli automezzi medesimi.
18.4
Contabilità e allegati alla fatturazione
Per ottenere il pagamento del servizio reso, l'Appaltatore dovrà presentare, con la periodicità prevista, la
contabilità e gli allegati alla fatturazione previsti; su questa il Responsabile del procedimento provvederà alle
verifiche e alla successiva liquidazione.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 63 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
Il mancato raggiungimento degli obbiettivi non permette il pagamento del corrispettivo.
La contabilità redatta secondo le modalità tipiche previste legislativamente per i LL.PP., dovrà essere
predisposta a cura e spese dell’Appaltatore e sottoposta alla verifica del Responsabile del procedimento.
Gli allegati alla fatturazione comprendono:
la contabilità redatta secondo la normativa vigente sui lavori pubblici;
i rapportini di lavoro;
le elaborazioni di sintesi, analitiche e statistiche;
i controlli incrociati;
ed ogni altra documentazione che, a richiesta del Responsabile del procedimento, possa essere utile ad un
migliore controllo dell’appalto.
Gli allegati alla fatturazione dovranno essere organizzati in maniera da rendere agevoli i controlli.
Tutta la documentazione fornita dovrà essere ordinata in modo che si possa risalire in ogni momento al
singolo ORDINATIVO e FASE DI LAVORAZIONE, nonché al singolo "Bene" e trovare tutta la
documentazione.
L'Appaltatore sarà compensato per le gestioni a canone mediante pagamenti rateali semestrali posticipati
dell'importo definito per le singole prestazioni del Contratto.
Per gli interventi a misura sarà compensato, sempre mediante pagamenti rateali periodici posticipati, sulla
base di rendicontazione analitica dell’attività svolta relativa agli interventi eseguiti ed ultimati, mediante
l'applicazione dei prezzi unitari contenuti nel prezziario di riferimento del presente capitolato e secondo le
modalità stabilite nelle specifiche gestioni e con riferimento ai documenti allegati alla fatturazione.
18.5
Verifica della contabilità e degli allegati alla fatturazione
Entro 30 (trenta) giorni dalla data di presentazione della documentazione contabile, il Responsabile del
procedimento provvederà alle verifiche ed alla richiesta di eventuali modifiche ed integrazioni, che
porteranno all’interruzione del termine anzidetto.
Se entro 30 giorni non verrà comunicato l’esito della verifica e non sono state presentate richieste di
modifiche o integrazioni, le prestazioni si considerano regolarmente eseguite e si potrà procedere alla
fatturazione.
18.6
Fatturazione
Definito l’importo della contabilità, l’Appaltatore potrà inoltrare le relative fatture, contenenti i dati specifici
di riferimento delle prestazioni oggetto di fatturazione. Se l’Appaltatore è costituito da un’unica impresa, la
fattura potrà essere unica, salvo diversa richiesta del Responsabile del procedimento.
Nel caso di raggruppamento di più soggetti, il Committente corrisponde i corrispettivi a ciascuno spettanti in
base alla suddivisione di competenza dei singoli soggetti medesimi. Tale suddivisione viene resa nota al
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 64 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
Committente dal raggruppamento all’atto della stipula del contratto; ogni qualvolta si introduca una
variazione, il raggruppamento comunica la nuova suddivisione ed il periodo di vigenza.
Resta ferma l’unicità degli allegati alla fatturazione (pezze giustificative).
Le fatturazione potrà essere divisa in parti, a richiesta del Responsabile del procedimento, in funzione di
particolari esigenze del Committente, quali la necessità di procedere a liquidazioni differenziate in funzione
delle allocazioni di bilancio o per finalità derivanti da regimi fiscali differenziati tra i servizi, o per altre
finalità proprie.
Le fatture a saldo saranno accompagnate da tutti gli allegati alla fatturazione necessari e/o richiesti dal
Responsabile del procedimento, debitamente firmati, che comprendono sia la contabilizzazione dei lavori
che le tabelle di sintesi, di controllo e di gestione dell’appalto, nonché gli originali dei rapporti di lavoro.
Gli allegati alla fatturazione devono essere organizzati in maniera da rendere agevoli i controlli; in
particolare sia la fattura sia gli allegati dovranno essere ordinati e redatti in maniera da consentire di
individuare con chiarezza sia l'ordine e/o la prestazione cui si riferisce la fattura, sia il Bene (o parti di esso)
su cui è stata svolta la prestazione/lavoro/intervento.
Non potranno essere liquidate fatture accompagnate da allegati incompleti, confusi, o non conformi alle
specifiche.
Il Responsabile del procedimento si riserva di chiedere in ogni momento le variazioni che riterrà più
opportune nella presentazione, forma e consistenza qualitativa e quantitativa della documentazione
giustificativa delle fatture, allo scopo di facilitare il lavoro di verifica e controllo, e l’Appaltatore dovrà dare
seguito immediatamente alla richiesta, a pena di sospensione dei pagamenti delle fatture.
Nel caso di interventi extra canone, potranno essere fatturati solamente gli interventi ultimati e resi
funzionali, salvo casi speciali singolarmente autorizzati dal Responsabile del procedimento.
Per particolari interventi non ultimati è facoltà del Responsabile del procedimento procedere al pagamento di
stati di avanzamento proporzionali al lavoro eseguito.
Le attività extra canone sono remunerate contestualmente alla rata di saldo.
I pagamenti verranno effettuati entro i 60 gg. successivi alla data di ricevimento delle regolari fatture, emesse
previa verifica e approvazione della contabilità da parte del Responsabile del procedimento.
Le penali verranno applicate mediante trattenuta del corrispondente valore economico sulla rata più vicina di
pagamento o mediante incameramento di quota parte della garanzia.
Le eventuali prestazioni contestate non verranno liquidate fino a definizione della controversia.
18.7
Rate di acconto e rata a saldo
Il pagamento delle rate avviene:
Ogni 6 mesi (per le rate di acconto)
Ogni 12 mesi (per le rate di saldo).
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 65 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
L’ammontare delle rate di acconto è pari al 50% dell’importo a canone offerto in sede di gara per i singoli
servizi e non è soggetto a variazioni per tutta la durata del contratto.
Le rate di saldo comprendono la revisione prezzi e gli eventuali corrispettivi per interventi extra canone.
19
Corrispettivi e prezzi
19.1
Prezzi di applicazione
L’Appaltatore sarà compensato come segue:
per le attività a canone, mediante gli importi dei singoli canoni derivanti dall’offerta economica presentata
in sede di gara;
per le attività extra canone, contabilizzando le quantità ed applicando i prezzi unitari dell’elenco prezzi
unitari di riferimento, ai quali va applicato il ribasso offerto, quindi detratto l’importo di franchigia ed
aggiunti gli eventuali oneri per la sicurezza.
19.2
Prezziario di riferimento
Fermo restando l’uso dei prezzi d’offerta dell’Appaltatore, per le attività extra canone si utilizzano gli
elenchi prezzi di riferimento seguenti, ai prezzi dei quali vanno applicati i ribassi offerti in sede di gara:
Elenco Prezzi Unitari della Regione Veneto valevole alla data di scadenza per la presentazione delle
offerte;
Elenco Prezzi del Comune di Venezia (prezzi per opere su terraferma), sezione edilizia e impianti,
valevole alla data di scadenza per la presentazione delle offerte.
Il prezziario di riferimento principale sarà quello della Regione Veneto, quello secondario sarà quello del
Comune di Venezia, che subentrerà al principale solo in assenza di prezzi di riferimento in quest’ultimo.
Si precisa che i prezzi unitari di cui ai suddetti prezziari sono comprensivi, per le opere finite, delle spese
generali e dell’utile d’impresa e compensano ogni opera, materiale, prestazione e lavoro principale ed
accessorio, provvisionale o permanente, tempi per gli spostamenti verso e dai luoghi di lavoro, materiale e
spesa per mezzi e carburanti e quant’altro necessario per gli stessi. Sono altresì previsti e compensati tutti gli
oneri derivanti dalle eventuali certificazioni sulla qualità dei materiali posti in opera e sulla corretta
installazione di elementi ed impianti. Non sono previste maggiorazioni per eventuali altre tipologie di
attività.
Per le attività logistiche extra monte ore previsto da capitolato si applicano i prezzi della manodopera di cui
al prezziario principale, cui vanno applicati i ribassi offerti in sede di gara, alla sola quota “spese generali ed
utili d’impresa”, assunte convenzionalmente rispettivamente pari al 15% ed al 10%.
Per le pulizie extra canone si utilizzano gli importi della manodopera offerti in sede di gara.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 66 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
19.3
Nuovi prezzi
In caso di attività o lavorazioni che comportino la necessità di adozione di nuovi prezzi, non previsti nei
prezziari, questi verranno formati come segue:
ragguagliandoli a quelli di lavorazioni consimili presenti negli EPU di riferimento;
quando sia impossibile l'assimilazione, ricavandoli totalmente o parzialmente da nuove regolari analisi.
Le nuove analisi vanno effettuate con riferimento ai prezzi elementari di mano d'opera, materiali, noli e
trasporti alla data di formulazione dell’offerta nuovi prezzi. I nuovi prezzi sono determinati in contraddittorio
tra il Responsabile del procedimento e l'Appaltatore, ed approvati dal Responsabile del procedimento.
Tutti i nuovi prezzi sono soggetti al ribasso offerto in sede di gara per l’EPU di riferimento.
Se l'appaltatore non accetta i nuovi prezzi così determinati e approvati, la stazione appaltante può
ingiungergli l'esecuzione delle lavorazioni o la somministrazione dei materiali sulla base di detti prezzi,
comunque ammessi nella contabilità; ove l'appaltatore non iscriva riserva negli atti contabili nei modi
previsti dalla normativa, i prezzi s'intendono definitivamente accettati.
Nel caso di fornitura di materiali si prenderà a base il prezzo di listino su cui si applicheranno gli sconti
usuali previsti per gli installatori, su cui agiranno le percentuali di spese generali e utili d’impresa.
19.4
Revisione prezzi
Per le prestazioni oggetto dell’appalto si procederà all’adeguamento dei prezzi contrattuali a canone dei
singoli servizi, secondo quanto disposto dall’art. 115 del D. Lgs. 163/2006.
Ai fini della revisione prezzi, l'appalto si intende iniziato a partire dalla data di consegna dei Beni.
La revisione prezzi si applica una volta all’anno, con la rata a saldo, su richiesta dell’Appaltatore, supportata
dalla documentazione necessaria.
Per revisionare i prezzi, si applica ai prezzi offerti la variazione del coefficiente ISTAT dei prezzi al
consumo per famiglie di operai e impiegati (FOI, senza tabacchi) fra la data di inizio del servizio (fissa ed
invariabile) e la data di fine del periodo di servizio cui la contabilità si riferisce.
Esempio: Si fa l’ipotesi che il servizio inizi nel mese di gennaio 2013. Allo scadere dei 12 mesi si
aggiornano i prezzi d’offerta, moltiplicandoli per il coefficiente di rivalutazione derivante dall’indice ISTAT
FOI fra il mese di gennaio 2014 ed il mese di gennaio 2013; i prezzi aggiornati sono utilizzati per il calcolo
della rata a saldo. Per determinare il coefficiente di rivalutazione si fa riferimento ai metodi di calcolo
ufficiali dell’ISTAT (Riferimenti: il coefficiente di rivalutazione dell’indice tra gennaio 2012 e gennaio 2011
è pari a 1,032. Lo stesso coefficiente tra febbraio 2012 e febbraio 2011 è pari a 1,033. Fonte: sito ISTAT
http://rivaluta.istat.it/Rivaluta/).
Allo scadere dei 24 mesi si applica la variazione ISTAT FOI fra il mese di gennaio 2015 ed il mese di
gennaio 2013 (inizio dell’appalto). E così via per gli anni successivi.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 67 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
Per gli interventi extra canone, la revisione prezzi consiste nell’adozione dell’ultimo più recente prezziario
ufficiale pubblicato dalle fonti dei prezziari di riferimento. In assenza di aggiornamento si applicano i prezzi
di cui al prezziario precedente.
20
Qualità del Servizio e penali
20.1
Soddisfacimento dell’utenza - Questionario sulla qualità
Il gradimento dell’utenza verrà valutato tramite un questionario che l’Appaltatore, deve predisporre e, previa
approvazione del Responsabile del procedimento, distribuire agli utenti. Il questionario contiene quesiti sulla
qualità del servizio reso.
In particolare elementi di giudizio dovranno essere relativi a:
il servizio fornito dal personale che riceve le segnalazioni di guasto, e soprattutto:
- se la linea è solitamente occupata o libera (tempi di attesa),
- il gradimento e l’educazione degli operatori;
- i tempi (rapidità) di risposta;
- il soddisfacimento della risposta: spiegazione delle spettanze degli interventi e degli eventuali tempi di
effettuazione;
- ….
il lavoro svolto dai tecnici, con riferimento a:
- tempi (rapidità) di risposta su se e quando verranno eseguiti gli interventi;
- gradimento ed educazione;
- soddisfacimento della risposta;
- competenza;
- programmazione degli interventi;
- ….
il lavoro svolto dagli operai, con riferimento a:
- tempi (rapidità) di esecuzione del lavoro;
- gradimento ed educazione;
- competenza;
- esito degli interventi;
- pulizie dei luoghi a fine intervento e loro restituzione;
- ……
Dovrà inoltre essere attivato un sistema per raccogliere, catalogare ed esporre al Responsabile del
procedimento, eventualmente utilizzando uno spazio del medesimo questionario, le eventuali lamentele e
segnalazioni dell’utenza.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 68 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
La bozza di tale questionario dovrà essere sottoposta al Responsabile del Procedimento per accettazione
entro 60 giorni dalla consegna dei Beni. Il Responsabile del procedimento si riserva di implementare o
modificare i punti di giudizio a suo piacimento. Le varianti dovranno essere recepite entro 30 giorni.
Il questionario verrà distribuito su richiesta del Responsabile del procedimento e almeno una volta ogni
semestre in maniera completa a tutti i referenti/utilizzatori individuati.
La raccolta, la catalogazione e la presentazione dei dati dovrà avvenire entro 30 giorni dalla fine di ciascun
semestre.
20.2
Punteggio
La verifica sull’andamento della qualità del servizio in relazione al soddisfacimento dell’utenza, avviene
analizzando i risultati ottenuti dalla compilazione dei questionari da parte dell’utenza.
Ad ognuna delle voci contenute nel questionario, e a cui si è richiesto di dare una valutazione, viene
attribuito un punteggio; la somma dei punteggi esprime il grado di soddisfacimento complessivo.
Nell’ottica del miglioramento del servizio, l’Appaltatore è tenuto ad apportare modifiche al sistema
operativo messo a disposizione dell’appalto per fare in modo che il livello di gradimento sia crescente e si
mantenga costantemente ai massimi livelli.
20.3
Classificazione delle tipologie di intervento
La classificazione delle tipologie di intervento (emergenza, urgente, ecc.) è definita dal Responsabile
del procedimento o dai sui collaboratori; in assenza di tali soggetti, la classificazione spetta al soggetto
segnala la necessità di intervento.
20.4
Penali per ritardi ed omissioni nell'espletamento delle prestazioni contrattuali
L'Appaltatore ha l'obbligo di organizzare la propria struttura in maniera tale da garantire che ogni prestazione
venga erogata entro i tempi e con le modalità contrattualmente previste.
Qualora l'Appaltatore non rispetti i termini temporali e qualitativi stabiliti per l'esecuzione di quanto
contrattualmente gli compete, i verranno applicate le penali di seguito specificate.
Nel caso di mancata o parziale o insufficiente erogazione di una prestazione relativa alle attività compensate
a canone, verranno applicate penali aggiuntive.
Ogni penale viene applicata, previa contestazione della stessa da parte del Responsabile del procedimento,
con detrazione dal primo pagamento successivo alla sua applicazione, a valle della formale contestazione e
dopo le controdeduzioni dell’Appaltatore.
Qualora l'Appaltatore cumulasse in un anno penali per un importo pari o superiore al 3% (tre percento) del
valore annuo del contratto, sarà ritenuto gravemente inadempiente e ciò costituirà causa di avvio delle
procedure di rescissione del contratto.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 69 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
L'applicazione della penale non solleva l'Appaltatore dalle responsabilità civili e penali che assume con la
sottoscrizione del contratto.
L'applicazione delle penali di cui sopra non limita il diritto del Committente di pretendere il rispetto dei patti
contrattuali, o procedere all'esecuzione di tutto il servizio o di parte di esso, d'ufficio e a tutto carico
dell'Appaltatore, quando questi, per negligenza o per mancanza di rispetto ai patti contrattuali e agli obblighi
relativi, ritardasse l'esecuzione del servizio o lo conducesse in modo da non assicurarne la sua perfetta
ultimazione nei termini previsti oppure ne compromettesse la buona riuscita.
In relazione alle penali, un intervento non si considera iniziato, se questo viene sospeso dopo un inizio
proforma o comunque viene sospeso senza porre rimedio, anche provvisorio, al guasto o all’inconveniente
riscontrato o senza provvedere all’effettuazione della manutenzione richiesta o prevista o necessaria.
I tempi previsti, e sui quali si calcolano le penali, si intendono relativi all’orario di lavoro in giornate
lavorative, compreso il Sabato mattina, al di fuori del quale interviene il servizio di "Reperibilità".
(Esempio: ordine di intervento urgente dato il Sabato mattina, ha come scadenza di inizio il lunedì, poiché i
due giorni sono Sabato, giorno dell’ordine - computato come intero - e lunedì, con esclusione della sola
giornata di Domenica).
20.4.1
Penali per interventi di Emergenza
L’Appaltatore ha l'obbligo di organizzare una struttura tale da garantire che ogni intervento di Emergenza
richiesto sia iniziato e condotto in modo da eliminare eventuali pericoli, entro due ore lavorative dalla
richiesta di intervento, calcolate durante l’orario di lavoro.
Con la stipula del contratto che vede come allegato il presente Capitolato d’oneri, l’Appaltatore si assume
pertanto l'impegno di essere sul posto ed iniziare l’intervento, per tutti gli Interventi di Emergenza, entro due
ore lavorative dal rilevamento o dalla ricezione di segnalazioni da parte del Responsabile del procedimento,
od altri da lui delegati.
Qualora l’intervento non venisse iniziato entro il tempo previsto, si applicherà una penale pari a € 200,00
(duecento/00) per ogni intervento richiesto e per ogni ora o frazione di ora, naturale e consecutiva, di ritardo,
fatta salva la facoltà di rivalsa per eventuali danni a persone o cose conseguenti al mancato intervento.
L’Appaltatore, inoltre, ha l'obbligo della comunicazione telefonica al Responsabile del procedimento o
all’Ufficio preposto, entro due ore dal ricevimento della richiesta, con la quale lo informa sulla situazione in
essere e su ciò che è necessario eseguire o che è stato eseguito per eliminare l’eventuale situazione di
pericolo; in assenza di tale comunicazione, l’intervento non sarà considerato iniziato entro il tempo di
contratto, con le conseguenze relative.
20.4.2
Penali relative agli interventi Urgenti, Normali , programmati ed extra canone
Qualora l’intervento non venisse effettuato entro il periodo stabilito, fatta salva la facoltà di rivalsa per
eventuali danni a persone e cose conseguenti al mancato intervento, il Responsabile del procedimento
applicherà una penale per ogni fattispecie riscontrata, come di seguito specificato.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 70 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
Interventi Urgenti - € 150,00 (centocinquanta/00) per ogni intervento ordinato per ogni giorno lavorativo
(Sabato compreso) o frazione di giorno, naturale e consecutivo, di ritardo.
Interventi Normali - € 100,00 (cento/00) per ogni intervento ordinato per ogni giorno lavorativo (Sabato
compreso) o frazione di giorno, naturale e consecutivo, di ritardo.
Interventi Programmati - Una volta definito, ed accettato dal Responsabile del procedimento, il programma
degli interventi, qualora non venissero rispettati i tempi e modalità concordate potrà essere applicata una
penale di € 150,00 (centocinquanta/00) per ogni intervento e per ogni giorno o frazione di giorno, naturale e
consecutivo, di ritardo.
Interventi extra canone: una volta definito ed accettato dal Responsabile del procedimento il programma
degli interventi, qualora non venissero rispettati i tempi e modalità concordate potrà essere applicata una
penale di € 150,00 (centocinquanta/00) per ogni intervento e per ogni giorno o frazione di giorno, naturale e
consecutivo di ritardo oltre a tutti i danni diretti e indiretti conseguenti ai disservizi arrecati dalla mancata
ultimazione dei lavori.
Fra gli interventi programmati sono ricompresi quelli relativi alla sicurezza dei fabbricati, quelli di
manutenzione di qualsiasi tipologia e natura, quelli di riqualificazione, di ammodernamento ed adeguamento
anche degli impianti, offerti in sede di gara e non, per i quali fa fede il cronoprogramma relativo.
20.4.3
Penali relative agli interventi in Reperibilità
L'Appaltatore ha l'obbligo di organizzare una struttura operativa per garantire il servizio di Reperibilità per i
Beni oggetto della convenzione.
Qualora l’intervento non venisse iniziato entro due ore dalla richiesta di intervento, il Responsabile del
procedimento applicherà una penale pari a € 300,00 (trecento/00) per ogni intervento richiesto per ogni ora o
frazione di ora, naturale e consecutiva, di ritardo, fatta salva la facoltà di rivalsa per eventuali danni a
persone e cose conseguenti al mancato intervento.
Il mancato ricevimento della richiesta perché il tecnico reperibile dell’Appaltatore non ha risposto alla
chiamata non esonera dalle sue responsabilità, anche penali, l’Appaltatore.
La mancata risposta del tecnico reperibile dell’Appaltatore, comporterà oltre a quanto sopra, una sanzione di
€ 300,00 per ogni ora naturale e consecutiva, di ritardo nella risposta.
20.4.4
Penali per le non conformità dei materiali
L’Appaltatore ha l'obbligo, su richiesta del Responsabile del procedimento e secondo quanto descritto nel
Capitolato, di sottoporre o far sottoporre i materiali da impiegare o già impiegati, a tutte le prove ed agli
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 71 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
esperimenti che potrà prescrivere il Responsabile del procedimento stesso per l'accertamento delle loro
qualità e caratteristiche.
Qualora da accertamenti si evidenziasse una non rispondenza alle specifiche contenute nel presente
Capitolato, o il Responsabile del procedimento non accettasse la fornitura per evidente non conformità,
l’Appaltatore ha l’obbligo di rifare il lavoro o sostituire i materiali e sarà facoltà del Responsabile del
procedimento applicare una penale pari al 25% del valore degli interventi rifatti, valutati utilizzando gli EPU
di riferimento.
20.4.5
Penali relative alle modalità di conduzione o di gestione
L’Appaltatore, a fronte di un corrispettivo, si impegna a dare un risultato globale; qualora per una serie di
azioni od omissioni tale obiettivo non sia raggiunto e dopo un richiamo all’ordine all’Appaltatore
perdurassero le disfunzioni, verrà applicata una penale di Euro 500,00 (cinquecento/00).
L’applicazione della penale non esonera l’Appaltatore dalle proprie responsabilità.
20.4.6
Penali relative alle modalità di gestione delle Esigenze Manutentive extra canone
L’Appaltatore ha l'obbligo di formare ed aggiornare, anche nelle quantificazioni di massima, la lista delle
esigenze manutentive che esulano dal corrispettivo a canone.
Qualora l’attività di formazione iniziale della lista delle esigenze, i cui dati, per quanto di conoscenza, il
Responsabile del procedimento metterà a disposizione, non venisse completata nei primi sei mesi dalla data
di stipula del contratto, verrà applicata una penale di € 200,00 (duecento/00) per ogni giorno naturale e
consecutivo di ritardo.
Qualora l’attività di aggiornamento della lista delle esigenze non avvenisse con la dovuta diligenza, dopo un
richiamo scritto, verrà applicata una penale di 100,00 (cento/00) per ogni giorno naturale e consecutivo fino
all’adempimento degli obblighi contrattuali da parte dell’Appaltatore.
20.4.7
Penali relative alla conduzione delle operazioni periodiche
Le operazioni periodiche vanno effettuate quando previsto dal cronoprogramma o attorno alla data prevista.
La varianza non dovrà discostarsi di più del 10% (diecipercento) della periodicità, salvo espressa
autorizzazione del Responsabile del procedimento.
Le operazioni periodiche vanno anche annotate sul Registro dell’edificio, oltre che ad essere gestite con
rapporti come tutti gli interventi e a produrre tabulati di sintesi utili per il controllo e la gestione che verranno
indicati dal Responsabile del procedimento. Si potrà derogare nei primi 3 (tre) mesi dell’Appalto, purché il
metodo di rilevazione e reporting degli interventi sia tale da permettere comunque il controllo dell’attività. In
ogni caso, si dovranno ricostruire gli interventi fatti e il programma dei lavori secondo gli standard richiesti,
anche a posteriori, alla fine del periodo iniziale.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 72 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
Qualora gli interventi periodici non venissero effettuati attorno alle date previste, il Responsabile del
procedimento applicherà una penale pari a € 200,00 (duecento/00) per ogni giorno lavorativo (compreso il
sabato) o frazione di giorno di ritardo per ogni intervento non eseguito, fatte salve cause di forza maggiore o
meteorologiche.
Nel caso di impossibilità di effettuazione delle operazioni periodiche il Responsabile del procedimento dovrà
essere preventivamente avvisato e gli verrà comunicata per iscritto la causa del ritardo.
La mancata esecuzione delle operazioni comporterà ovviamente una diminuzione del pagamento dei
corrispondenti canoni, fatta salva la facoltà di rivalsa per eventuali danni a persone e cose.
20.4.8
Penali relative al sistema informativo
Il sistema informativo dovrà essere messo a regime entro 90 (novanta) giorni dalla data di stipula del
contratto, e comunque non oltre 90 giorni dalla data di consegna degli immobili.
Per sistema informativo si intende:
hardware;
software;
tutte le altre apparecchiature, allacciamenti, procedure, necessarie per la gestione del servizio.
La mancata messa a regime del sistema informativo entro la data prevista, dà luogo ad una penale di Euro
100,00 (cento/00) per ogni giorno naturale consecutivo di ritardo.
20.4.9
Penali relative alla contabilità ed ai relativi allegati
La predisposizione della contabilità è uno dei servizi che viene richiesto all’appaltatore, assieme alla
fornitura degli altri allegati alla fatturazione, organizzati nelle forme e standard che verranno richiesti dal
Responsabile del procedimento.
Qualora nel corso dei controlli a campione si rilevassero misure od altri dati inesatti o incomprensibili, verrà
applicata una penale per ogni singolo dato non esatto (esempio: misure, ore in economia, ecc.) di € 100,00
(cento/00), indipendentemente da correzioni successive alla fornitura fatte dall’Appaltatore.
Inoltre, nel caso nella contabilità venisse rilevato un importo superiore al dovuto, a seguito di controlli
effettuati a campione su almeno il 10% delle voci in contabilità, la detrazione verrà applicata all’intero
importo dovuto nella rata di pagamento.
Esempio: se nel corso delle verifiche su almeno il 10% della contabilità, come importo si riscontrasse che, a
seguito di 30 misure o dati non esatti, compreso ore in economia ecc.., l’importo richiesto risulta, per la
contabilità verificata, superiore del 15% rispetto al dovuto, si applicherà una penale di € 100,00 x 30 = €
3.000,00 più una detrazione del 15% sull’intero importo dovuto.
20.4.10 Penali per inadempienze varie
L’obiettivo primario dell’Appalto è di avere un servizio globale efficiente.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 73 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
Considerato che, l’efficienza del servizio viene misurata anche dalla soddisfazione dell’utente, qualsiasi
lamentela da parte degli utenti del servizio rappresenta un mancato raggiungimento dell’obiettivo, salvo che
non sia evidentemente fuori luogo, e potrà dare adito a penale immediata.
Nel caso di inosservanza degli obblighi contrattuali assunti e stabiliti nel capitolato d'Oneri che si
configurino come inadempienze per le quali non siano già dal Capitolato stesso stabilite le sanzioni in
maniera specifica, il Responsabile del procedimento applicherà una penale graduata in relazione alla gravità
dell'inadempienza.
Pertanto, qualora, dopo un richiamo scritto del Responsabile del procedimento all'osservanza di uno qualsiasi
dei patti e degli obblighi contrattuali assunti, delle migliorie proposte dall’Appaltatore, delle Leggi e dei
Regolamenti da esso richiamati o vigenti e degli ordini del Responsabile del procedimento, l’Appaltatore non
ottemperasse a tale richiamo, che può riguardare inadempienze singole o categorie di inadempienze, oltre a
quanto già previsto dal capitolato, sarà passibile per ogni inadempienza di un’ulteriore penale di € 300,00
(trecento/00).
Tali penali possono anche essere reiterate ogni giorno, in caso di inadempienza protratta nel tempo e, nel
caso si tratti di fornitura di dati rilevanti, per ogni dato non fornito.
Quanto sopra vale per l’elenco di inadempienze seguente:
1) mancata fornitura tempestiva di dati o risposte alle richieste del Responsabile del procedimento;
2) mancata o ritardata fornitura di preventivi, piani di intervento e sopralluoghi;
3) mancata, ritardata, incompleta, fornitura dei monitoraggi periodici, programmati delle strutture e delle
infrastrutture ai fini di garantire la pubblica incolumità;
4) mancato intervento ai fini di garantire la pubblica incolumità, anche in pendenza di decisioni del
Committente, per l’importo massimo indicato in capitolato e comunque in ogni caso in cui sia necessario
garantire un primo intervento di protezione degli utenti dal potenziale pericolo individuato;
5) mancata, ritardata, incompleta esecuzione delle gestioni speciali;
6) mancato rispetto delle normativa sulla sicurezza e sui lavori pubblici;
7) mancata o ritardata esecuzione degli interventi di riqualificazione, ammodernamento e adeguamento;
8) mancata o ritardata attività di integrazione e aggiornamento dell’anagrafe. La fornitura di dati anagrafici
errati avrà le conseguenze sopra previste, per ciascun dato errato fornito;
9) rapporti non corretti con i cittadini, lavorazioni disturbanti gli utenti o terzi, o che comunque abbiano
dato adito a reclami;
10) fornitura di dati insufficienti od errati;
11) operazioni periodiche effettuate al di fuori dei periodi di variazione concessi;
12) vestiario indecoroso del personale operativo;
13) ritardato allontanamento di subappaltatori non graditi al Responsabile del procedimento;
14) mancata o ritardata fornitura dei programmi di lavoro;
15) insufficiente attività di organizzazione o di supporto del lavoro che danneggi il regolare andamento del
servizio;
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 74 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
16) mancata assistenza in fase di controllo dell’andamento del servizio e degli interventi ecc..;
17) qualsiasi attività che invece di risolversi con un aiuto al Committente, crei spreco di risorse, quale
eccessiva burocratizzazione, perdite di tempo, mancata risoluzione di problemi, fornitura di dati
approssimativi, mancato utilizzo dei prezzi di elenco, ecc..
Rimane facoltà del Responsabile del procedimento non considerare errori di lieve entità e in quantità
modesta, purché non sistematici.
20.5
Esecuzione d'ufficio delle prestazioni servizi e lavori
L'applicazione delle penali di cui sopra non pregiudicherà per nulla il diritto che si riserva il Committente di
pretendere il rispetto dei patti contrattuali, con tutte le conseguenze inerenti, o procedere all'esecuzione di
tutto il servizio o di parte di esso, d'ufficio e a tutto carico dell’Appaltatore, quando questi, per negligenza o
per mancanza di rispetto ai patti contrattuali e agli obblighi relativi, ritardasse l'esecuzione del servizio o lo
conducesse in modo da non assicurarne la sua perfetta ultimazione nei termini previsti, oppure ne
compromettesse la buona riuscita.
21
Controversie, recesso e risoluzione del contratto
21.1
Contestazioni e riserve
Tutte le eccezioni che l’Appaltatore intenda formulare a qualsiasi titolo, devono essere avanzate mediante
comunicazione scritta al Responsabile del procedimento e debitamente documentate.
Detta comunicazione deve essere fatta entro 3 (tre) giorni lavorativi dalla data in cui l’Appaltatore ha avuto
notizia del fatto che dà luogo alla contestazione, oppure dal ricevimento del documento del Committente che
si intende contestare. La contestazione può essere illustrata e documentata nei 5 (cinque) giorni successivi.
Qualora l’Appaltatore non esplichi le sue doglianze nel modo e nei termini sopra indicati, esso decade dal
diritto di farle valere.
Il Committente prenderà in esame le doglianze di natura contabile, presentate nei termini e modi prescritti, in
sede di liquidazione del primo pagamento successivo, operando di volta in volta le eventuali compensazioni.
Vista la natura delle prestazioni, in ogni caso alla presentazione di ogni rata di pagamento, l'Appaltatore
dichiarerà che quanto oggetto di pagamento corrisponde a quanto dovuto con esclusione di qualsiasi riserva
attuale e futura, ovvero dichiarerà le riserve relative alle prestazioni in oggetto o collegabili alle stesse, non
essendo accettabili in ogni caso riserve relative a prestazioni comprese (o ricollegabili) in rate di pagamento
precedenti, e questo per espresso patto contrattuale.
21.2
Controversie
Per qualsiasi condizione non espressamente prevista nel presente Capitolato, saranno osservate le norme in
materia del Codice Civile. Per qualsiasi controversia nell’esecuzione della fornitura è competente il Foro di
Treviso, con esclusione di ricorso ad arbitri.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 75 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
21.3
Recesso e risoluzione del contratto
21.3.1
Recesso del contratto
Il Responsabile del procedimento può ordinare, alle stesse condizioni del contratto, un aumento o una
diminuzione dei servizi e delle prestazioni previste nel presente Capitolato d’Oneri, fino alla concorrenza di
un quinto in più o in meno dell'importo del contratto stesso, senza che perciò spetti indennità alcuna
all'Appaltatore ad esclusione delle somme che corrispondono agli interventi effettivamente eseguiti.
La variazione del quinto si intende sull’intero importo contrattuale e non riferito alle singole categorie di
prestazioni o Beni che compongono l’appalto stesso; pertanto si potranno avere variazioni, in più od in
meno, superiori al quinto dell’importo previsto per singola prestazione o Bene, purché l’importo complessivo
non vari oltre il quinto dell’importo contrattuale.
Ai fini del presente articolo l'importo contrattuale è dato dall’importo a base d’asta, escluse le variazioni
dipendenti da revisione dei prezzi e dal ribasso d’asta.
L’importo del quinto si intende su tutto l’arco temporale dell’appalto, per cui si potranno avere variazioni
maggiori nell’arco di 1 (un) anno, purché globalmente al di sotto del 20% nell’intera durata contrattuale.
Qualora si superi il limite del 20%, in eccesso alla cifra contrattuale, l'Appaltatore può recedere dal contratto
col solo diritto al pagamento delle prestazioni eseguite, valutate ai prezzi contrattuali.
Se non viene inviata la comunicazione di recesso prima dell’esecuzione delle prestazioni in aumento,
l’Appaltatore si ritiene consenziente in merito all’esecuzione delle prestazioni alle condizioni contrattuali.
In caso di rescissione del contratto per colpa dell'Appaltatore, qualsiasi diritto dello stesso al riguardo viene
annullato.
Nel caso di aumento dell'importo contrattuale previsto, per prestazioni parziali o totali, l'Appaltatore dovrà
organizzarsi ed impiegare adeguate risorse per rispettare le scadenze e le periodicità specie per la
manutenzione programmata e comunque svolgere tutti i lavori ordinari nei tempi previsti.
Il Committente ai sensi dell'art. 1671 del Codice Civile si riserva di recedere dal contratto in ogni momento.
All'atto della recessione, l'Appaltatore avrà diritto ad un indennizzo forfetario, a titolo di lucro cessante, pari
al 10% (dieci per cento) della differenza fra l'importo di contratto, dedotto il 20% di alea previsto, e la
somma ricevuta per le prestazioni regolarmente eseguite.
Detta clausola non sarà applicata nel caso di mancato raggiungimento per causa dell'Appaltatore dell'importo
contrattuale previsto, accettato dal Responsabile del procedimento, e dovuto alla insufficiente attività di
gestione del Servizio svolta dall'Appaltatore stesso (es. mancata od errata esecuzione di attività progettuali).
Ogni possibile conseguenza dovuta alla mancata esecuzione di interventi per colpa dell'Appaltatore farà
ricadere sullo stesso ogni rivalsa per eventuali danni.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 76 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
21.3.2
Divieto di sospensione dei servizi da parte dell'Appaltatore
L’Appaltatore non può sospendere o ritardare i Servizi con sua decisione unilaterale in nessun caso,
nemmeno quando siano in atto controversie con il Committente.
La sospensione o il ritardo dei Servizi per decisione unilaterale dell’Appaltatore costituisce inadempienza
contrattuale grave e tale da motivare la risoluzione del Contratto per fatto dell’Appaltatore qualora questi,
dopo la diffida a riprendere le attività entro il termine intimato dal Committente a mezzo facsimile seguito da
raccomandata A.R., non abbia ottemperato.
In tale ipotesi restano a carico dell’Appaltatore tutti gli oneri e le conseguenze derivanti da tale risoluzione.
Qualsiasi controversia o rivendicazione non può costituire giustificato motivo per la sospensione o riduzione
del Servizio.
21.3.3
Risoluzione del contratto
In caso di difetto il Committente ha facoltà di risolvere il contratto per colpa dell'Appaltatore.
Il Committente può risolvere il contratto per colpa dell'Appaltatore qualora quest'ultimo sospenda o ritardi i
servizi per sua unilaterale decisione o qualora non rispetti il Piano di sicurezza o la normativa sulla sicurezza.
Il ripetersi di infrazioni contrattuali potrà dare comunque facoltà al Committente di risolvere il contratto con
preavviso di trenta giorni. In tale caso il Committente potrà continuare la gestione direttamente o affidarla ad
altra impresa; qualsiasi maggior onere sarà quindi addebitato alla ditta inadempiente rivalendosi sui crediti
della stessa o sul deposito cauzionale.
L'Appaltatore ha diritto al pagamento degli interventi o porzioni di servizio eseguiti regolarmente ed accettati
dal Responsabile del procedimento previa detrazione dell'ammontare del pregiudizio economico derivante al
Committente per il danno subito.
Fino a regolazione di ogni pendenza con l'Appaltatore, il Committente tratterrà in garanzia quanto a qualsiasi
titolo risultasse a credito dell'Appaltatore stesso.
Avvenuta la risoluzione, il Committente comunicherà all’Appaltatore la data in cui deve aver luogo la
consegna della frazione dei Servizi eseguiti.
L’Appaltatore sarà obbligato all’immediata consegna dei Servizi nello stato in cui si trovano. La consegna
degli elaborati avverrà con un verbale di constatazione, redatto in contraddittorio, dello stato di avanzamento
dei vari Servizi eseguiti e della loro regolare esecuzione. Avvenuta la consegna, si darà corso alla
compilazione dell’ultima situazione dei Servizi, al fine di procedere al conto finale di liquidazione.
Il Committente si riserva ogni diritto al risarcimento dei danni subiti ed in particolare si riserva di esigere
dall’Appaltatore il rimborso di eventuali spese incontrate in più rispetto a quelle che avrebbe sostenuto in
presenza di un regolare adempimento del Contratto; comunque il Committente avrà facoltà di differire il
pagamento del saldo dovuto in base al conto finale di liquidazione, sino alla quantificazione del danno che
l’Appaltatore è tenuto a risarcire, nonché di operare la compensazione tra i due importi.
In tutti gli altri casi il Committente si riserva il diritto di risolvere il Contratto in qualsiasi momento,
assegnando all’Appaltatore un preavviso di 120 giorni. In tal caso il Committente sarà tenuto a riconoscere
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 77 - di 78
COMUNE DI MOGLIANO VENETO
Piazza dei Caduti, 8- 31021 Mogliano Veneto (TV)
Lavori/servizi integrati e manutentivi
sul patrimonio immobiliare comunale
Global Service anni 2012-2020
Capitolato d’Oneri – Volume I – Parte generale
all’Appaltatore, oltre al corrispettivo per i Servizi forniti fino al momento della risoluzione del Contratto,
tutte le spese accessorie dimostrabili sostenute fino a tale data dall’Appaltatore, le spese documentabili nelle
quali l’Appaltatore dovesse incorrere per la risoluzione del Contratto di locazione eventualmente in essere,
nonché un importo forfetario del 10% (dieci percento) dei Servizi non ancora eseguiti, a tacitazione di ogni
pretesa dell’Appaltatore.
22
Deroghe - clausola risolutiva espressa
Eventuali modifiche dell’oggetto del Contratto d’Appalto o deroghe alle disposizioni dei Capitolati, delle
Specifiche Tecniche e dei tariffari, devono risultare da appendici contrattuali sottoscritte per accettazione
dell’Appaltatore.
Fermi restando i poteri e le facoltà di natura pubblicistica riconosciuti dalla legge al Committente, rimane già
ora stabilito, valendo come clausola risolutiva espressa ai sensi dell’art.1456, CC, che il Contratto si intende
risolto nel caso in cui, in relazione anche ad un singolo Servizio, la prestazione non sia rispondente alle
prescrizioni contrattuali e tale inadempienza si verifichi per 5 volte, anche non consecutive, sulla base della
segnalazione esplicita del Responsabile del Procedimento.
0714_CAP_VOL1_Rev04
Pagina - 78 - di 78

Documenti analoghi