Wind Jet - ACU Piemonte

Commenti

Transcript

Wind Jet - ACU Piemonte
 Associazione Consumatori Utenti
AGGIORNAMENTI RIMBORSI DA WINDJET.
In aggiornamento alle numerose richieste pervenute per la questione windjet vi comunichiamo alcune precisazioni
sperando di soddisfare le molteplici domande che ci vengono poste:
Ad oggi, la compagnia Wind Jet non è fallita, è in grave stato di insolvenza e vi sono trattative affinchè possa
essere acquistata e/o in parte assemblata a nuova compagnia siciliana.
A seguito di disamina della normativa di riferimento:
- Codice della Navigazione
riformato nel 2005, nel quale viene istituita un'unica autorità di vigilanza individuata nell'ENAC;
Enac: ente con sede centrale a Roma, con compito esclusivo di regolazione tecnica, certificazione, vigilanza e
controllo nel settore dell'aviazione civile in Italia
- Carta dei Diritti del Passeggero
normativa redatta dall'Enac che racchiude gli aspetti essenziali della legislazione in materia e disciplinante anche
l'ipotesi di risarcimento per cancellazione del volo
- Regolamento CE n° 261/2004
normativa europea che ha affermato il principio per cui il passeggero ha diritto ad agire contro la compagnia aerea
per il risarcimento del danno
In forza del codice della Navigazione (art. 942), il vettore risponde del danno per il ritardo e per l'inadempimento
nell'esecuzione del trasporto.
Il Regolamento europeo autorizza l'azione di risarcimento danni verso il vettore e/o nei confronti del Tour Operator
se il viaggio aereo era compreso in un pacchetto pre-confezionato.
Il risarcimento per cancellazione del volo prevede:
- rimborso prezzo (biglietto non fruito),
- compensazione pecuniaria (da euro 250 ad euro 600,00),
- risarcimento danni subiti: danni materiali (spese effettuate) e danni morali (danno da vacanza rovinata)
Quanto sopra, naturalmente, in forza di inadempimento contrattuale.
Azioni: per ogni tipologia di risarcimento è necessaria la messa in mora.
Per quanto sopra è indispensabile, stante il fatto che la compagnia non è ancora fallita, è necessario inoltrare una
raccomandata (diffida ad adempiere) a Wind Jet richiedendo:
- rimborso biglietto non goduto
- spese sostenute
Via Matteo Pescatore n. 15 10124 Torino
Tel 011 4346964 – Fax 011 4477555
e-mail: [email protected]
www.acupiemonte.it
C.F. 97703850012
Associazione Consumatori Utenti
- compensazione pecuniaria (ex Regolamento Europeo)
- risarcimento da vacanza rovinata (ex art. 47 Codice dl consumo)
unitamente a diffida all'Enac, quale organo di controllo responsabile delle inadempienze della Wind Jet.
Per coloro che hanno acquistato da Tour operator
la raccomandatata deve essere diretta anche al Tour operator.
Esposto penale
Alcune associazioni suggeriscono di presentare presso le Procure della Sicilia, un esposto per truffa ed
appropriazione indebita nei confronti della Wind Jet.
Ci può stare, ma riteniamo sia tipica azione collettiva che ha certamente un peso se portata avanti, soprattutto in
caso di fallimento.
Da ultimo: in merito al Fondo di Garanzia (ex art. 100 Codice del Consumo ed art. 51 Codice del Turista) non
pare, ad oggi, attivo per la vicenda e, comunque, prevede il caso di insolvenza o di fallimento del venditore o
organizzatore (e non del vettore) per cui non è certo il suo futuro utilizzo e, eventualmente, in che modo.
In conclusione:
senza dubbio è necessario effettuare la diffida ad adempiere, alla compagnia aerea, all'Enac e, nelle
ipotesi ulteriori, al tour operator.
Inviateci copia del tutto per conoscenza ad ACU PIEMONTE – Via Matteo Pescatore n. 15 – 10124 Torino
oppure a mezzo fax al n. 0114477555
mezzo mail a [email protected]
Quanto sopra per garantire il diritto ad un risarcimento.
Il risarcimento è dovuto e riteniamo sia doveroso procedere.
Questo è quanto.
Via Matteo Pescatore n. 15 10124 Torino
Tel 011 4346964 – Fax 011 4477555
e-mail: [email protected]
www.acupiemonte.it
C.F. 97703850012

Documenti analoghi