Presentazione intervento

Commenti

Transcript

Presentazione intervento
Fast Fashion Supply Chain
Giorgio Torresani
Senior Executive, Accenture
Overview
Fast Fashion performance
I risultati 2009 evidenziano che tra le aziende più performanti nel settore Fashion sono
presenti i Fashion Retailer che commercializzano prodotto Fast Fashion
Company
Deckers Outdoor
Hennes & Mauritz
G-III Apparel Group
Hermès
Chico's
Burberry
Inditex
Urban Outfitter
Etam
Marks and Spencer
TOP Ten Performers by Sales Growth
Country
Cluster
US
Sweden
US
France
US
UK
Spain
US
France
UK
Fonte: Osservatorio Altagamma FY 2009
Leather Goods
Fashion Retail
Apparel
Leather Goods
Fashion Retail
Apparel
Fashion Retail
Fashion Retail
Fashion Retail
Department Stores
Sales Growth
18%
15%
13%
8%
8%
7%
7%
6%
5%
5%
Overview
Fast Fashion performance
Il segmento Fast Fashion sta continuando a crescere a tassi elevati e particolarmente in
Europa
Il segmento Fast Fashion ha riportato un
CAGR del 20% dal 2001 al 2009.
CAGR Fast Fashion 2001-2009
Il primo mercato per il Fast Fashion è
l’Europa che rappresenta circa l’80%
dei ricavi totali
28%
20%
18%
14%
CHINA
EUROPE
USA
Revenues growth 2008-2009 (%)
Fonte: Accenture analysis
Agenda
• Gestione della Supply Chain nel settore Fashion
• Aziende e trend
• Segmentazione prodotto
• Definizione Supply Chain Strategy
• Gestione della Supply Chain nel Fast Fashion
• Merchandising & Supply Chain Planning
• Product Lifecycle Management
• Sourcing & Production
• Logistics & Distribution
Gestione della Supply Chain nel settore Fashion
Caratteristiche e trend – Luxury Brand
Nel settore Fashion possiamo trovare diverse tipologie di aziende con diversi modelli di
Supply Chain
Commercializzato Industrializzato
Elevata integrazione a monte per
assicurare una qualità superiore e
un’esperienza esclusiva alla propria
clientela (trend setter)
Approccio produttivo tipicamente
industrializzato.
Elevata complessità e attenzione
nella gestione dello sviluppo
prodotto
Focus su presidio canale e
distribuzione: controllo mercato
grigio e nero
Da business tradizionale su canale
wholesale a focus su sviluppo canale
Retail (integrazione a valle) per
migliorare l’immagine del Brand
Licensor
BUY
Luxury
Brand
Multibrand
Integrazione a monte
MAKE
LUXURY BRAND
Wholesaler
Retailer
Integrazione a valle
Gestione della Supply Chain nel settore Fashion
Caratteristiche e trend – Sportswear / Urban Brand
Nel settore Fashion possiamo trovare diverse tipologie di aziende con diversi modelli di
Supply Chain
Commercializzato Industrializzato
Sportswear /
Urban Brand
Licensor
BUY
Luxury
Brand
Multibrand
Integrazione a monte
MAKE
SPORTSWEAR /
URBAN BRAND
Wholesaler
Retailer
Integrazione a valle
Trend setter alla ricerca
dell’equilibrio tra stile/qualità e
margini
Approccio produttivo può essere
misto (sia industrializzato che
commercializzato) in funzione della
categoria merceologica (confezione,
jersey, maglieria), della complessità e
del posizionamento del prodotto
Uffici in loco in Far East per
presidiare qualità di processo e
prodotto delle factory
(commercializzato)
Approccio multi supply chain per
segmento di prodotto
Strategia di differenziazione
assortimento e servizio per canale
Apertura Flagship (integrazione a
valle)
Gestione della Supply Chain nel settore Fashion
Caratteristiche e trend – Fashion Retailer
Nel settore Fashion possiamo trovare diverse tipologie di aziende con diversi modelli di
Supply Chain
Commercializzato Industrializzato
Fashion
Retailer
Sportswear /
Urban Brand
Licensor
BUY
Luxury
Brand
Multibrand
Integrazione a monte
MAKE
FASHION RETAILER
(Produttori)
Wholesaler
Retailer
Integrazione a valle
Trend Follower: lo stile prende
ispirazione da marchi luxury/
sportswear (trend setter)
Approccio multi supply chain in
funzione del segmento di prodotto
gestito
Aumento quota di gestione del
prodotto Fast Fashion
Integrazione a monte per aumentare
la flessibilità ed accorciare il Time To
Market
Supply Chain sempre più tirata dalla
domanda (logica Pull)
Focus su inventory management
negli store, esecuzione e controllo
del Visual Merchandising
Gestione della Supply Chain nel settore Fashion
Caratteristiche e trend – Licensor
Luxury
Brand
Fashion
Retailer
Sportswear /
Urban Brand
Licensor
BUY
LICENSOR
Licensor
Multibrand
Integrazione a monte
MAKE
Commercializzato Industrializzato
Nel settore Fashion possiamo trovare diverse tipologie di aziende con diversi modelli di
Supply Chain
Wholesaler
Retailer
Integrazione a valle
Il Licensing è una pratica
comunemente utilizzata da molti
marchi della moda per lanciare
nuove linee prodotto e/o categorie
facendo leva sulle competenze
distintive del partner o Licensee:
know how specifico sul prodotto,
copertura canale distributivo,
disponibilità di risorse specializzate,
comprensione del posizionamento
strategico del marchio
Focus su collaborazione e
condivisione delle informazioni e del
workflow tra Licensor e Licensee dallo
sviluppo della collezione alla
distribuzione
Gestione della Supply Chain nel settore Fashion
Caratteristiche e trend – Multibrand Retailer / Distributor
Nel settore Fashion possiamo trovare diverse tipologie di aziende con diversi modelli di
Supply Chain
Commercializzato Industrializzato
Fashion
Retailer
Sportswear /
Urban Brand
Licensor
BUY
Luxury
Brand
Mancanza gestione di processi a
monte (PLM, produzione) in quanto
buyer di diversi brand
Tendenza di integrazione a monte
(private label e/o acquisizione brand)
Focus su gestione stock e riduzione
capitale circolante
Collaborazione con fornitori per
aumentare visibilità sell thru e andare
verso SC demand driven
Licensor
Multibrand
Integrazione a monte
MAKE
MULTI BRAND
RETAILER
Multibrand
Distributor
Wholesaler
Multibrand
Retailer
Retailer
Integrazione a valle
MULTI
MULTI BRAND
BRAND
DISTRIBUTOR
DISTRIBUTOR
Focus su efficienza distributiva (utilizzo
soluzioni cross docking)
Sviluppo canale retail (integrazione a
valle)
Gestione della Supply Chain nel settore Fashion
Caratteristiche e trend – Macro Trends
2
Commercializzato
Luxury Brand
Licensor
BUY
Sportswear / Urban
Brand
Multibrand Distributor
Wholesaler
Fashion Retailer
1
3
Licensor
Multibrand
Integrazione a monte
MAKE
Industrializzato
Sono in atto diversi trend che impattano la strategia di Supply Chain delle aziende Fashion
4
Integrazione a valle
Multibrand Retailer
Retailer
1. Aziende Luxury e Sportswear/Urban sviluppano canale retail (integrazione a valle) per aumentare
posizionamento
2. Fashion Retailer si integrano a monte per ridurre Time To Market
3. Retailer multibrand lanciano o acquisiscono proprie linee prodotto
4. Distributori multibrand sviluppano il canale retail per aumentare i margini e comprendere la
domanda di mercato
Gestione della Supply Chain nel settore Fashion
Segmentazione prodotto e SC Strategy
Possono essere identificati 4 segmenti principali di prodotto, che richiedono diverse
strategie di Supply Chain
Stagionalità e stile
Lifecycle
Prevedibilità
domanda
SC Strategy
Efficienza
> di 6 mesi
Continuativo
Scarsa influenza
tendenze moda
Elevata prevedibilità
domanda
Continuous replenishment:
SC make to stock con focus su
efficienza.
Stagionale
Elevata influenza
tendenze moda
> di 12
settimane
Minore prevedibilità
domanda
Agile Supply Chain:
pianificazione mista MTS e
MTO in base vincoli SC (LT,
capacità,…).
Elevato contenuto
stile in base ultime
tendenze (trend
follower)
4-8
settimane
Domanda
imprevedibile
Integrated & Lean SC:
segmento completamente
acquistato in-season.
Adozione pratiche
postponment.
Elevato contenuto
stile (trend setter)
Variabile
Scarsa prevedibilità
domanda
Adaptable SC: focus su
innovazione, stile e qualità
prodotto. Competenze
distintive.
Fast Fashion
Top Collection
(prima linea)
Efficacia
Gestione della Supply Chain nel settore Fashion
Segmentazione prodotto e SC Strategy
Le aziende Fashion devono definire il proprio modello di SC per ciascun segmento di
prodotto gestito. Nel seguito sono evidenziati i fattori abilitanti per la gestione del
Fast Fashion da parte dei Fashion Retailer
Continuativo
Fashion
Retailer
Sportswear /
Urban Brand
Licensor
Licensor
Multibrand
BUY
Segmento prodotto
Luxury
Brand
Commercializzato
Integrazione a monte
MAKE
Industrializzato
Azienda
Multibrand
Distributor
Wholesaler
Stagionale
Fast Fashion
Multibrand
Retailer
Top Collection
(prima linea)
Retailer
Integrazione a valle
Modello di Supply Chain
Merchandising & Supply Chain Planning
Product Lifecycle
Management
Sourcing &
Production
Logistics &
Distribution
Agenda
• Gestione della Supply Chain nel settore Fashion
• Aziende e trend
• Segmentazione prodotto
• Definizione Supply Chain Strategy
• Gestione della Supply Chain nel Fast Fashion
• Merchandising & Supply Chain Planning
• Product Lifecycle Management
• Sourcing & Production
• Logistics & Distribution
Gestione della Supply Chain nel Fast Fashion
Segmentazione prodotto e SC Strategy
Il segreto del successo del Fast Fashion può essere spiegato da diverse motivazioni, quali
ad esempio:
Aumento competitività e posizionamento: Fast Fashion come elemento
distintivo e che porta clienti Fashion-Conscious (minore sensibilità al prezzo)
Condizionamento del comportamento di acquisto del consumatore in 2
dimensioni principali:
aumento propensione della spesa (grazie all’elevato contenuto di stile)
ed aumento tasso conversione e frequenza di visita (ciclo di vita 4-8
settimane).
Gestione della Supply Chain nel Fast Fashion
Overview
Fattori abilitanti per la gestione della Supply Chain del Fast Fashion per area
Merchandising & Supply Chain Planning
Modello di pianficazione Push / Pull:
Product Lifecycle Management
Gestione Open to Buy pre-season
Assortment planning in-season
Sourcing & Production
Gestione sviluppo
Prossimità fornitori / terzisti
prodotto reattiva e in
Lean Production
tempi compressi
Comunicazione strutturata
e collaborazione interna
Logistics & Distribution
Prioritizzazione
dell’allocazione e della
distribuzione per segmento
di prodotto
Esecuzione Visual
Merchandising
Gestione della Supply Chain nel Fast Fashion
Merchandising & Supply Chain Planning
Gestione pre-season
DA….
Logistics &
Distribution
La pianificazione dell’assortimento per il Fast
Fashion è gestito in-season in base analisi degli hot
trend di mercato
Gli store manager sono figure chiave per fornire
analisi qualitative su risposta del mercato a
tipologie di stile proposti
A….
Approccio tradizionale sequenziale/push:
i processi di pianificazione sono gestiti pre-season
Product
Lifecycle
Management
Sourcing &
Production
Pianificazione assortimento in-season
Il Merchandise Financial Planning deve prevedere una
quota di Fast Fashion, organizzata per categoria / cluster
in modo da indirizzare gli acquisti di materie prime e
l’allocazione di capacità produttiva
La selezione delle materie prime pre-season da
acquistare deve consentire la massima flessibilità per
soddisfare le tendenze di moda in-season
Merchandising
& SC Planning
Merchandising &Supply Chain Planning
Product
Lifecycle
Management
Sourcing &
Production
Logistics &
Distribution
Approccio Push-Pull:
il Fast Fashion richiede un approccio Push-Pull dove
i processi di pianificazione sono gestiti sia pre che
in season
Logistics &
Distribution
Merch. & SC
Planning
PLM
Sourcing &
Production
Gestione della Supply Chain nel Fast Fashion
Product Lifecycle Management
Gestione sviluppo prodotto reattiva ed in tempi
compressi
Nel Fast fashion il design dei capi trae ispirazione da
modelli di marchi Luxury o Sportswear che hanno
particolarmente successo durante la stagione in corso.
In altri casi può essere il fornitore stesso a proporre
articoli all’interno della sua offerta.
Gestione timing & workflow di collezione, condiviso
internamente ed esternamente per controllare ed
accorciare tempi di comprensione specifiche prodotto
e ciclo di campionatura (approvazione prototipo e
avvio produzione immediato)
Merchandising &Supply Chain Planning
Product
Lifecycle
Management
Sourcing &
Production
Logistics &
Distribution
Comunicazione strutturata e
collaborazione interna
Processo strutturato di identificazione dei trend
emergenti
Interazione continua con gli store: raccolta di input
quantitativi e qualitativi per guidare decisioni Product
Manager
L’identificazione del corretto bilanciamento tra stile, costi,
facilità di industrializzazione può essere raggiunta solo
grazie ad una collaborazione continua tra merchandiser,
buyer, rete vendita, modelleria e stilisti
Gli store manager contribuiscono direttamente alla
definizione della collezione
Gestione della Supply Chain nel Fast Fashion
Sourcing & Production
Merchandising &Supply Chain Planning
Product
Lifecycle
Management
Logistics &
Distribution
Lean Production
Prossimità fornitori / terzisti
Identificazione del corretto trade off tra
flessibilità/livello di servizio dei fornitori e
contenimento dei costi
Diverse aziende retail hanno spostato il bacino di
fornitura verso aree Near Shore (mediterraneo, est
europa) piuttosto che Far East. Per i prodotti Fast
Fashion questo consente di accorciare i Lead Time di
trasporto e quindi il Time to Market.
Sourcing &
Production
Flessibilità: lotti di produzione ridotti per evitare eccessi
di stock e elevata frequenza di lancio delle commesse per
essere continuamente allineati alla domanda
Adozione di pratiche di postponment: ritardare il più
possibile (fino alla raccolta di informazioni sulla domanda)
fasi produttive che sono differenzianti rispetto ai gusti dei
consumatori (es: acquisto di greige al buio e tintura tirata
da domanda)
Collaborazione / Partnership ed integrazione di fasi
critiche della filiera a monte consentono di ottenere
benefici sia in termini di flessibilità che di livello di servizio
Livello di servizio: qualità e puntualità consegne
Near Shore
Far East
Flexibility
Vertical
integration
Strategic
Partnership
Ops Partnership
Traditional
Relationship
Basic and
Opportunistic
Relationship
Service Level
Gestione della Supply Chain nel Fast Fashion
Logistics & Distribution
Priorità dell’allocazione e della distribuzione per
segmento di prodotto
Il flusso di distribuzione del Fast Fashion deve avere
maggiore priorità degli altri segmenti per accorciare il lead
time di attraversamento
Il modello distributivo deve supportare l’aggregazione nel
centro distributivo del tema/total look per consentire la
sincronizzazione della consegna negli store
Il prodotto Fast fashion deve essere gestito
prevalentemente come capo appeso per consentire
maggiore velocità di allestimento
Merchandising &Supply Chain Planning
Product
Lifecycle
Management
Sourcing &
Production
Logistics &
Distribution
Esecuzione Visual Merchandising
Il prodotto Fast fashion ha una vita di allestimento di 48 settimane, la consegna aggregata del total look Fast
Fashion deve essere identificata e prioritizzata in
tempi immediati dallo staff degli store
Monitoraggio del completamento dei planogrammi
(istruzioni di allestimento inviate dal Visual
Merchandising) e interazione continua tra sede-VM
locali e store per comprendere efficacia espositiva del
Fast Fashion e indirizzare attività di re-merchandising
sulla rete vendita
Conclusioni
Non esiste un modello universale di gestione della Supply Chain nel mondo
Fashion
Le aziende Fashion devono definire la corretta strategia di Supply Chain
partendo dalle caratteristiche dei prodotti che gestiscono
Diverse strategie di Supply Chain possono coesistere all’interno di
un’azienda
Gli ultimi anni hanno visto un grande successo del Fast Fashion: collezioni di
abbigliamento di capi all’ultima moda a prezzi ridotti, con un elevato
contenuto di stile ed un ciclo di vita di 4-8 settimane
Il Fast Fashion richiede una strategia che mira ad accorciare tutti i processi
di Supply Chain, dallo sviluppo prodotto alla consegna, per rispondere
tempestivamente ai gusti dei clienti in continua evoluzione

Documenti analoghi