Regione Autonoma della Valle d`Aosta Assessorato Turismo, Sport

Commenti

Transcript

Regione Autonoma della Valle d`Aosta Assessorato Turismo, Sport
Regione Autonoma della Valle d’Aosta
Assessorato Turismo, Sport, Commercio, Trasporti
Dipartimento Trasporti - Loc. Autoporto 32 – 11020 Pollein (AO)
FUNIVIA REGIONALE BUISSON – CHAMOIS KB 14
REVISIONE GENERALE DEL 20° ANNO
INTERVENTI I° FASE ANNO 2016
COMPUTO METRICO ESTIMATIVO
Aosta, lì febbraio 2016
aggiornamento 11/03/2016
Tavola
S t u d i o
T e c n i c o
I n g .
D a n n a z
R e n a t o
Via Marché Vaudan, 13 - 11100 Aosta
tel. e fax 0165/32470 – Cell. 339/1629133 – Email [email protected]
4
LAVORI A CORPO
1.1. INTERVENTI FUNI TRAENTI
Interventi alle funi traenti comprendenti:
-
messa fuori tiro delle funi traenti;
-
accorciamento delle funi traenti;
-
rifacimento delle teste fuse per l´attacco al carrello delle funi traenti.
1 ........................................................................................................................................ corpo
1.000
---------------corpo
corpo
1.000 a €. /corpo
21 000.00 = €.
1.000
21 000.00
1.2. SCORRIMENTO DELLE FUNI PORTANTI
Effettuazione dello scorrimento delle funi portanti per una lunghezza di 20 metri al fine di portare i tratti
di fune interessati dalle scarpe e dalle carrelliere al di fuori delle stesse. E’ richiesto che i contrappesi, al
termine delle operazioni, presentino una distanza da terra di 130 cm.
Compreso il controllo dello stato delle fodere delle scarpe dei sostegni e l´esecuzione della prova di
rotolamento di tutti i rulli delle carrelliere alla stazione di valle con controllo acustico strumentale, da
effettuare in occasione dello scorrimento delle funi portanti.
1 ........................................................................................................................................ corpo
1.000
---------------corpo
corpo
1.000 a €. /corpo
56 000.00 = €.
1.000
56 000.00
1.3. CONTROLLI E MANUTENZIONI PERIODICHE E PREVENTIVE INCLUSI I LAVORI DI
SMONTAGGIO E RIMONTAGGIO DEI MACCHINARI PER I CONTROLLI NON DISTRUTTIVI
Esecuzione dei lavori relativi alle modifiche e/o sostituzioni di elementi costruttivi ed alla effettuazione
della manutenzione periodica e preventiva di tutte le apparecchiature meccaniche e degli
equipaggiamenti elettrici ed elettronici presenti sull´impianto da effettuarsi da parte di personale
specializzato delle ditte costruttrici, comprendenti:
1.3.1. CONTROLLI E MANUTENZIONI ALLE FUNI
1.3.1.1. Funi portanti
- Controllo magnetoscopico delle funi portanti comprese le zone di avvolgimento sulla
carrelliera da eseguirsi con apparecchio ritenuto idoneo dal Ministero dei Trasporti, indicando
sul verbale il tipo di apparecchio usato per l'esame alle funi.
- L’esame magnetoinduttivo delle funi portanti dovrà essere esteso a tutta la lunghezza delle
funi dall’ancoraggio al dispositivo di tensione e dunque anche in corrispondenza delle scarpe
dei sostegni, delle carrelliere alla stazione di valle e nel tratto compreso tra la carrelliera ed il
contrappeso.
- pag. 1
- Pulizia delle funi portanti con l'apposito attrezzo in dotazione alla funivia.
- Controllo della rete di messa a terra delle funi portanti nelle stazioni di valle e di monte
dell'impianto.
1.3.1.2. Funi traente, zavorra, soccorso
- Controllo magnetoscopico delle funi traente, zavorra, soccorso, da eseguirsi con apparecchio
ritenuto idoneo dal Ministero dei Trasporti, indicando sul verbale il tipo di apparecchio usato
per l'esame delle funi.
- La lubrificazione delle funi traente e zavorra non è richiesta in quanto verrà eseguita dal
personale esercente l’impianto funiviario.
- Per la fune soccorso non è richiesta la lubrificazione trattandosi di fune in acciaio zincato.
1.3.2. Misure di isolamento
Ad avvenuta sostituzione delle boccole dei rulli dell’anello traente e soccorso, effettuazione, in
occasione di una giornata di pioggia, delle misure di isolamento con tensione di prova di 1000
volt ai seguenti organi :
a) stazione di valle:
- puleggia di rinvio fune zavorra (centrale)
- puleggia di ingresso fune zavorra (lato V1 e V2)
- puleggia contrappeso fune zavorra (lato V1 e V2)
- rulli fune traente
- puleggia di ingresso fune soccorso (lato V1 e V2)
- puleggia di rinvio fune soccorso (lato V1 e V2)
- puleggia contrappeso fune soccorso (lato V1 e V2)
- rulli entrata fune soccorso (lato V1 e V2)
b) linea:
- rulli fune traente sostegno 1 (lato V1 e V2)
- rulli fune traente sostegno 2 (lato V1 e V2)
- rulli fune soccorso sostegno 1 (lato V1 e V2)
- rulli fune soccorso sostegno 2 (lato V1 e V2)
c) stazione di monte:
- puleggia di ingresso fune traente (lato V1 e V2)
- puleggia di deviazione fune traente (lato V1 e V2)
- puleggia motrice fune traente
- puleggia di ingresso fune soccorso (lato V1 e V2)
- puleggia di deviazione fune soccorso (lato V2)
- puleggia motrice fune soccorso
Dovrà inoltre essere verificato l'isolamento complessivo dell'anello trattivo con vetture in stazione
alle tensioni di prova di 24 volt e di 1000 volt.
- pag. 2
Qualora si riscontrino valori bassi di isolamento si dovrà procedere allo smontaggio del pezzo ed
alla sostituzione della boccola isolante.
1.3.3. VERIFICA DELL´IMPIANTO DI MESSA A TERRA
Deve essere effettuata la verifica dell'impianto di messa a terra, ai sensi del DPR 462/2001,
comprendente il controllo a vista dell’impianto di terra, la misura della resistenza di terra, la
verifica di continuità del conduttore di protezione, la verifica del funzionamento dei dispositivi di
protezione.
1.3.4. CONTROLLI E MANUTENZIONI ORDINARIE E STRAORDINARIE - REVISIONI
1.3.4.1 Pulegge
Controllo in opera di tutte le pulegge delle funi traente e zavorra alle stazioni di valle e di monte
(n. 1 puleggia motrice, n. 5 pulegge deviazione stazione valle, n. 4 pulegge deviazione stazione
monte) comprendente:
- Controllo delle fodere di tutte le pulegge.
- Sostituzione degli anelli di tenuta del grasso dei cuscinetti di tutte le pulegge.
- Controllo dei raschianeve, dei dispositivi antiscarrucolanti e di controllo assetto puleggia, con
particolare riguardo al loro fissaggio ed alla loro posizione.
- Rimozione dei paraspruzzi e pulizia dei canali paraspruzzi.
- Controllo ed ingrassaggio di tutti i cuscinetti. Il grasso da usare è quello indicato dalla tabella
dei lubrificanti.
- Controllo del serraggio dei dadi di ancoraggio dei supporti.
- Pulizia delle fasce freno della puleggia motrice.
- Verifica della coppia di serraggio delle viti degli elementi di accoppiamento Ringfeder (295
Nm) di collegamento del mozzo con l'albero della puleggia motrice mediante chiave
dinamometrica.
- Pulizia e sgrassatura di tutte le pulegge.
1.3.4.2. Telai e supporti delle pulegge
- Controllo del serraggio dei dadi dei telai e dei relativi ancoraggi.
1.3.4.3. Giunti flessibili a denti di collegamento della puleggia motrice all´albero lento dei
riduttori
- Apertura dei giunti a denti e controllo del consumo dei denti. Quindi pulizia e nuova
lubrificazione degli stessi con il grasso indicato nella tabella lubrificanti.
- Verifica dell'allineamento dei giunti rispetto agli assi degli alberi.
1.3.4.4. Giunti elastici a pioli di collegamento dei motori elettrici all´albero veloce dei riduttori
- Verifica dell’usura dei pioli in gomma e sostituzione dei pioli usurati.
- Verifica dell'allineamento dei giunti rispetto agli assi degli alberi.
1.3.4.5. Riduttori
Controllo in opera da parte di un tecnico di ditta specializzata comprendente:
- Svuotamento dell'olio e pulizia interna del carter.
- pag. 3
- Controllo visivo delle dentature degli ingranaggi e controllo di eventuali rumori o vibrazioni
anormali.
- Pulizia e controllo del foro di aerazione (sull'apposito tappo nella parte alta del carter).
- Sostituzione del filtro dell'olio.
- Nuovo riempimento con l'olio indicato nella tabella lubrificanti.
1.3.4.6. Motori elettrici azionamento principale
Controllo in opera da parte di un tecnico di ditta specializzata comprendente:
- Controllo e pulizia degli avvolgimenti e dei componenti rotorici e statorici.
- Controllo dei cuscinetti.
- Sostituzione delle spazzole e pulizia dei portaspazzole.
- Verifica dell'eccentricità e pulizia del collettore. Smicatura del collettore.
- Misura del valore della resistenza di isolamento;
- Controllo dei collegamenti elettrici alla morsettiera.
- Sostituzione dei filtri dell'aria, smontaggio e pulizia dei ventilatori, sostituzione dei cuscinetti.
1.3.4.7. Freni dell´argano principale (servizio e emergenza)
Revisione generale in officina dei freni da parte di ditta qualificata nell’ambito di revisione di
funivie bifune comprendente:
-
Smontaggio completo di tutti i freni (servizio e emergenza) con controllo a vista di tutti i loro
elementi come molle a tazza, cilindri pneumatici e loro guarnizioni, ceppi e fodere degli stessi,
con sostituzione degli elementi usurati.
- Sostituzione delle fodere frenanti.
1.3.4.8. Impianto di frenatura pneumatico
Controllo in opera dei compressori da parte di un tecnico di ditta specializzata comprendente:
- Controllo accurato dei compressori e pulizia.
- Sostituzione dell'olio della pompa dei compressori.
- Sostituzione del filtro di aspirazione dell'aria dei compressori.
- Scarico dell'acqua di condensa dal serbatoio dei compressori.
- Controllo degli essiccatori, sostituzione degli elementi di filtraggio degli essiccatori d’aria.
Revisione generale in opera dell'impianto pneumatico da parte di un tecnico di ditta specializzata
comprendente:
- Controllo accurato dell'armadio pneumatico.
- Smontaggio, controllo e pulizia di tutti i principali componenti con particolare riguardo a
pressostati, elettrovalvole e valvole meccaniche, con eventuale sostituzione di elementi
ritenuti non più affidabili.
- Pulizia accurata delle tubazioni.
- Controllo delle tubazioni in gomma e/o in materiale sintetico.
1.3.4.9. Encoder
- Controllo degli encoder e delle dinamo tachimetriche, verifica del fissaggio.
- pag. 4
- Controllo visivo, pulizia accurata delle ruote dentate in plastica e leggero ingrassaggio con
grafite.
1.3.4.10. Rullo guidafune
- Controllo visivo del rullo guidafune (d=300 mm) ubicato vicino al tubo capacitivo del circuito di
sicurezza alle stazioni di valle e di monte.
- Sostituzione dell’anello in gomma.
- Sostituzione dei cuscinetti e degli anelli di tenuta.
- Sostituzione della bulloneria.
1.3.4.11. Argano di recupero
Controllo in opera della centralina idraulica da parte di un tecnico di ditta specializzata
comprendente:
- Sostituzione dei filtri, delle guarnizioni e dell’olio idraulico.
- Controllo del corretto funzionamento di tutte le elettrovalvole, le valvole meccaniche ed i
pressostati.
- Controllo del fissaggio del telaio.
- Controllo dei giunti elastici e relativi pioli.
1.3.4.12. Argano di soccorso
Controllo in opera (allo stato montato) della puleggia motrice e delle pulegge di deviazione alle
stazioni di valle e di monte comprendente:
- Ispezione delle fodere delle pulegge controllando lo stato di usura mediante rimozione dei
paraspruzzi. Se la gola si presenta irregolare si dovrà procedere alla sua tornitura mediante
l'utensile in dotazione. Qualora le fodere dovessero risultare eccessivamente consumate,
esse dovranno essere sostituite.
- Controllo dei raschianeve, dei dispositivi antiscarrucolanti e di controllo assetto puleggia, con
particolare riguardo al loro fissaggio ed alla loro posizione.
- Pulizia dei canali paraspruzzi delle pulegge.
- Controllo acustico strumentale ed ingrassaggio dei cuscinetti delle pulegge. Il grasso da
usare è quello indicato nella tabella dei lubrificanti.
- Controllo del serraggio dei dadi di ancoraggio dei supporti.
- Pulizia delle fasce freno della puleggia motrice.
- Pulizia e sgrassatura di tutte le pulegge.
Controllo degli encoder con verifica del fissaggio degli encoder e delle dinamo tachimetriche.
Controllo accurato, verifica funzionalità e pulizia.
Revisione generale in officina dei freni da parte di ditta qualificata nell’ambito di revisione di
funivie bifune comprendente smontaggio completo di tutti i freni con controllo a vista di tutti i loro
elementi come molle a tazza, cilindri pneumatici e loro guarnizioni, ceppi e fodere degli stessi,
con sostituzione delle fodere frenanti e degli elementi usurati.
Controllo in opera della centralina idraulica da parte di un tecnico di ditta costruttrice specializzata
comprendente:
- pag. 5
- Sostituzione dei filtri, delle guarnizioni e dell’olio idraulico.
- Controllo del corretto funzionamento di tutte le elettrovalvole, le valvole meccaniche ed i
pressostati.
- Controllo del fissaggio del telaio.
1.3.4.13. Gruppi elettrogeni
Controllo in opera dei gruppi elettrogeni da parte di tecnico di ditta specializzata comprendente:
- Verifica eventuali perdite olio, gasolio, acqua.
- Sostituzione olio e relativo filtro.
- Sostituzione filtro aria.
- Sostituzione filtro acqua.
- Sostituzione cartucce filtro combustibile.
- Sostituzione cinghia motore.
- Sostituzione batterie.
- Registrazione gioco valvole e sostituzione guarnizioni coperchi punterie.
- Verifica circuito raffreddamento motore e ripristino liquido antigelo protettivo.
- Verifica funzionamento preriscaldi acqua motore.
- Controllo accurato e verifica funzionalità sistema di avviamento dei motori.
- Controllo accurato e verifica funzionalità dell'alternatore e del quadro comando.
1.3.4.14. Veicoli
Revisione generale in officina da parte di ditta qualificata nell’ambito di revisione di funivie bifune
dei carrelli e delle sospensioni, ivi compresi il perno di attacco della sospensione, gli attacchi
fune, gli smorzatori e gli stabilizzatori, comprendente:
- Sverniciatura dell’intera struttura dei carrelli e delle sospensioni mediante sabbiatura con
successiva riverniciatura completa.
- Smontaggio completo dei carrelli e controllo accurato di tutti i loro componenti. Pulizia
accurata.
- Sostituzione degli anelli in gomma dei rulli.
- Sostituzione dei cuscinetti dei rulli.
- Controllo ed ingrassaggio dei perni dei bilancieri e verifica che tutti i bilancieri ruotino senza
sforzi.
- Controllo ed ingrassaggio dei cuscinetti del perno di attacco della sospensione.
- Smontaggio completo dei freni e controllo accurato di tutti i loro componenti; registrazione
della posizione dei ceppi; sostituzione delle fodere, dei filtri e delle guarnizioni; pulizia
accurata; controllo dei dispositivi di comando dei freni.
- Smontaggio completo e controllo accurato dell'impianto idraulico dei freni, sia riguardo al
funzionamento degli stessi, che all’eventuale formazione di depositi, con sostituzione dell'olio
idraulico dei freni, sostituzione del filtro serbatoio e pulizia accurata del serbatoio.
Sostituzione delle tubazioni idrauliche in gomma e/o in materiale sintetico. Sostituzione di tutte
- pag. 6
le valvole di sicurezza (valvole d’urgenza, valvole sovrapressione, valvole non ritorno, valvole
strozzatura), degli accumulatori e di tutte le guarnizioni del circuito idraulico. Ricarica dei
polmoni con azoto. Verifica efficienza pompe di ricarica. Rifacimento dell’intero cablaggio
elettrico compreso l’attacco della guaina protettiva all’ingresso del carrello. Sostituzione di
tutte le flange. Applicazione di trasduttori elettronici per la visualizzazione delle pressioni del
circuito idraulico da parte del vetturino all’interno della cabina.
- Per motivi di sicurezza e di affidabilità, viene richiesta tassativamente la sostituzione dei
seguenti componenti meccanici ed idraulici:
- 40 flange rullo carrello
- 40 coperchi in acciaio per cuscinetti
- 4 cuscinetti perno principale “carrello-sospensione”
- 2 set valvole di sovrappressione
- 2 set valvole di non ritorno
- 2 set valvole di strozzatura
- 4 trasduttori pressione elettroidraulici
- 6 valvole d’urgenza circuito idraulico
- 4 manometri di pressione
- 4 accumulatori idraulici EPE
- 4 interruttori ganascia freno
- 2 set tubazione flessibile freno
- 4 canne distanziali bilanciere 4 rulli
- 8 canne distanziali bilanciere 2 rulli
- 2 set molle a tazza cinematismo “finto taglio”
- 2 set materiale di revisione per attacchi funi traente (teste fuse)
- 2 set materiale di revisione per ammortizzatori funi traenti
- 2 set materiale di revisione per ammortizzatore longitudinale
- 2 set materiale cablaggio elettrico
- Revisione generale in officina dell'ammortizzatore delle oscillazioni longitudinali della vettura;
pulizia del serbatoio e sostituzione dell'olio, sostituzione delle tubazioni e delle guarnizioni,
pulizia e taratura delle valvole.
- Revisione delle guide di scorrimento delle porte e dei relativi attacchi.
- Esecuzione delle prove di finto taglio.
1.3.4.15. Veicoli di soccorso
- Revisione generale in officina da parte di ditta qualificata nell’ambito di revisione di funivie
bifune dei morsetti dei veicoli di soccorso.
- Sostituzione dei bulloni dei morsetti.
- Ingrassaggio delle molle a tazza.
- pag. 7
1.3.4.16. Guide di entrata
- Verifica dell'integrità della gomma delle guide di entrata alle stazioni di valle e di monte.
- Sostituzione delle parti eventualmente danneggiate.
1.3.4.17. Cancelli elettrici
- Controllo, pulizia e ingrassaggio degli ingranaggi (pignone e cremagliere) dei cancelli alle
stazioni di valle e di monte.
- Controllo efficienza dei dispositivi di protezione dei cancelli (fotocellule, costole sensibili).
1.3.4.18. Respingenti di fine corsa delle vetture
Controllo in opera dei respingenti di fine corsa delle vetture alla stazione di monte e di valle
comprendente:
- Controllo visivo del fissaggio dei respingenti.
- Pulizia accurata di tutti i particolari.
- Controllo del funzionamento dei fine corsa.
- Sostituzione degli anelli di tenuta e verifica del circuito idraulico.
- Sostituzione delle parti logorate come boccole, molle e tamponi.
- Ingrassaggio del pistone.
1.3.4.19. Ammortizzatori fune traente stazione di valle
Revisione generale in officina degli ammortizzatori della fune traente alla stazione di valle
comprendente:
- Smontaggio, controllo visivo e pulizia accurata di tutti i particolari.
- Sostituzione dei cuscinetti e dell’anello in gomma.
- Sostituzione degli ammortizzatori.
- Sostituzione delle parti degradate.
- Controllo accurato delle molle.
1.3.4.20. Ammortizzatore idraulico contrappeso anello trattivo
- Controllo e ingrassaggio della catena.
1.3.4.21. Indicatore di posizione contrappesi
- Controllo dell'efficienza dei fine corsa.
- Controllo che l'indicazione dello strumento corrisponda con l'altezza effettiva dei contrappesi.
1.3.4.22. Contrappesi
- Verifica delle guide e dei rulli di scorrimento dei contrappesi; pulizia ed ingrassaggi.
1.3.4.23. Carrelliere
- Controllo a vista delle carrelliere e dei rulli delle stesse.
- In occasione dello spostamento delle funi portanti eseguire la prova di rotolamento di tutti i rulli
delle carrelliere.
- Ingrassaggio dei cuscinetti.
- pag. 8
1.3.4.24. Morsettoni funi portanti
- Sostituzione dei bulloni dei morsettoni di ancoraggio delle funi portanti alle stazioni di valle e di
monte e successivo controllo del serraggio mediante chiave dinamometrica.
1.3.4.25. Sostegni di linea
- Controllo del serraggio dei dadi (esteso al 100%) dei sostegni mediante chiave
dinamometrica.
- Sollevamento delle funi portanti dalle scarpe. Pulizia, controllo e lubrificazione delle scarpe.
Controllo fissaggio delle scarpe.
- Controllo degli ingrassatori delle scarpe (con fune portante sollevata).
- Smontaggio di tutti i rulli di deviazione della fune traente e soccorso dei sostegni di linea e di
tutti i rulli guidafune presenti nelle stazioni di valle e di monte. Controllo accurato e
sostituzione (100%) degli anelli in gomma, dei cuscinetti dei rulli, degli anelli di tenuta, della
bulloneria.
- Sostituzione delle boccole isolanti di tutti i rulli di deviazione della fune traente e soccorso dei
sostegni di linea e di tutti i rulli guidafune presenti nelle stazioni di valle e di monte.
1.3.4.26. Circuito di sicurezza EAG
Controllo in opera del circuito di sicurezza da parte di tecnico di ditta qualificata in ambito di
apparecchiature elettriche funiviarie comprendente:
- Verifica di tutte le tarature e le soglie di intervento. Simulazioni di arresto dalle stazioni e dalle
vetture.
- Sostituzione di tutte le spazzole rotanti installate nelle stazioni e sui sostegni.
- Controllo del funzionamento dei caricabatterie.
- Controllo degli scaricatori di sovratensione.
- Controllo e pulizia con apposito spray isolante dei condensatori funi.
- Controllo dei telefoni, pulizia delle capsule dei cornetti, sostituzione delle batterie all'interno dei
telefoni.
1.3.4.27. Azionamenti elettrici
Controllo in opera degli azionamenti elettrici da parte di tecnico di ditta qualificata in ambito di
apparecchiature elettriche funiviarie comprendente: controllo totale delle connessioni dei
conduttori di potenza e ausiliari con verifica del corretto serraggio, controllo a vista e di affidabilità
dei principali componenti elettromeccanici, controllo a vista dei connettori delle schede
elettroniche, controllo dei circuiti e delle relative componenti e morsettiere con verifica di
corrispondenza degli stessi e della numerazione dei conduttori allo schema elettrico funzionale,
controllo delle dinamo tachimetriche, controllo dei carica batterie,
controllo dei dispositivi di
comando, controllo dei dispositivi di controllo (unità periferiche, unità centrale di controllo,
sistema di supervisione),
controllo del registratore di eventi,
controllo
del
sistema
di
teleassistenza via modem, controllo di tutte le schede elettroniche ivi comprese quelle di
ricambio, controllo alimentazione dei gruppi elettrogeni,
prove
di
funzionamento, tarature,
sostituzione di tutte le batterie, ecc.
- pag. 9
1.3.4.28. Cabina elettrica di trasformazione e power center
Controllo in opera della cabina di trasformazione e del power center da eseguirsi a cura di una
ditta specializzata comprendente:
- Verifica dei valori di taratura degli interruttori di protezione della cabina di trasformazione.
- Controllo di tutte le manovre ed interblocchi meccanici dei vari interruttori di protezione della
cabina di trasformazione.
- Controllo di tutte le connessioni elettriche dal punto di consegna MT agli interruttori protezione
MT.
-
Verifica dei dispositivi di protezione dei trasformatori. Rilevamento della temperatura di
funzionamento a vuoto e controllo dei termostati verificando la funzionalità della segnalazione
di allarme.
- Controllo e misura dell’isolamento dei trasformatori. Analisi chimica dell’olio presente nei
trasformatori, verifica livello dell’olio: se necessario, sostituzione o aggiunta dell’olio.
- Pulizia accurata di tutti gli armadi e di tutte le apparecchiature con asportazione di polveri e
corpi estranei.
- Verifica degli impianti di illuminazione con particolare riguardo alle lampade di illuminazione di
emergenza.
- Controllo del corretto serraggio sulle morsettiere dei cavi di comando e di potenza.
- Controllo generale dell’equipaggiamento elettrico della distribuzione BT con particolare
riguardo allo stato degli interruttori e di tutte le connessioni elettriche.
- Controllo e misura con apposito strumento delle soglie di intervento di tutti i dispositivi
differenziali montati sulla distribuzione elettrica.
- Verifica di tutte le linee di arrivo e partenza con apposito strumento d’isolamento al fine al fine
constatare e misurare il perfetto isolamento delle linee in partenza e arrivo.
1.3.4.29. Attrezzatura di finto taglio
-
Ritaratura della strumentazione da parte di ditta qualificata nell’ambito di revisione di funivie
bifune.
1.3.4.30. Batterie
- E' richiesta la sostituzione di tutte le batterie in dotazione all'impianto.
1.3.4.31. Guarnizioni
- E' richiesta la sostituzione di tutte le guarnizioni e di tutti gli elementi di tenuta.
1.3.4.32. Dispositivi di calata delle vetture
- E' richiesta la sostituzione delle funi di calata e degli arganelli di calata in dotazione alle
vetture.
1.3.4.33. Esecuzione delle manutenzioni straordinarie richieste dall´Esercente
- Sostituzione su entrambe le vetture di tutte le lastre interne di tipo rimovibile poste a
protezione dei vetri di vettura.
- Fornitura di n. 10 rulli di ricambio per le carrelliere della stazione di valle.
- pag. 10
1 ........................................................................................................................................ corpo
corpo
corpo
1.000 a €. /corpo
384 000.00 = €.
1.000
---------------1.000
384 000.00
1.4. EFFETTUAZIONE DEI CONTROLLI NON DISTRUTTIVI
Effettuazione dei controlli non distruttivi previsti dai PIANI DEI CONTROLLI NON DISTRUTTIVI redatti
dalla ditta costruttrice DOPPELMAYR a seguito dell´ammodernamento della funivia e dall´ing.
TRENTIN relativamente agli elementi costruttivi originari, da eseguirsi al 20° anno, comprendenti :
1. Puleggia motrice della fune traente
Il controllo della puleggia motrice alla stazione di monte verrà effettuato in opera previa messa
fuori tensione della fune:
 Corpo della puleggia
Controllo a vista totale e controllo magnetoscopico, esteso al 100%, delle superfici della puleggia
e delle fasce freno, con particolare riguardo alle saldature.
 Collegamento del mozzo con l’albero
Controllo di serraggio delle viti degli elementi di accoppiamento RINGFEDER mediante apposita
chiave dinamometrica.
 Albero
Controllo ultrasonoro assiale sull'albero della puleggia motrice in opera, da entrambe le testate,
previa apertura dei giunti a denti, spostamento dell’argano.
 Cuscinetti
Controllo acustico strumentale del regolare scorrimento dei cuscinetti e controllo dello stato del
grasso, previa apertura dei coperchi sui supporti.
 Telai e supporti
Controllo a vista totale e controllo magnetoscopico, esteso al 50%, delle superfici dei telai e dei
supporti, con particolare riguardo alle saldature.
 Tiranti filettati
Controllo ultrasonoro assiale in opera di tutti i tiranti filettati di ancoraggio dei telai e dei supporti.
2. Pulegge di deviazione delle funi traenti e zavorra
Il controllo delle pulegge di deviazione dell’anello trattivo alle stazioni di valle e di monte verrà
effettuato in opera previa messa fuori tensione della fune:
 Corpo delle pulegge
Controllo a vista e magnetoscopico, esteso al 50%, delle superfici di tutte le pulegge con
particolare riguardo alle saldature.
 Perni
Controllo ultrasonoro assiale dei perni in opera, eseguito da entrambe le testate.
 Cuscinetti
- pag. 11
Controllo acustico strumentale del regolare scorrimento dei cuscinetti e controllo dello stato del
grasso previa apertura dei coperchi sui mozzi.
 Telai e supporti
Controllo a vista totale e controllo magnetoscopico, esteso al 50%, delle superfici dei telai e dei
supporti, con particolare riguardo alle saldature.
 Tiranti filettati
Controllo ultrasonoro assiale in opera di tutti i tiranti filettati di ancoraggio dei telai e dei supporti.
3. Freni dell’argano principale
Ad avvenuto smontaggio completo di tutti i freni in officina:
- Controllo a vista di tutti i loro elementi come molle a tazza, cilindri pneumatici e loro
guarnizioni, ceppi e fodere degli stessi, con sostituzione degli elementi usurati.
- Controllo ultrasonoro assiale e magnetoscopico superficiale su banco dei perni, dei ceppi se
del tipo a leva, dei tiranti filettati di ancoraggio, ecc.
- Controllo generale dell’armadio pneumatico, con particolare riguardo ad eventuali formazioni
di depositi dovuti a condensa, con eventuale sostituzione di valvole, filtri ed elementi ritenuti
non più affidabili.
4. Puleggia motrice della fune di soccorso
- Controllo ultrasonoro assiale dell'albero o del perno in opera.
- Controllo a vista e magnetoscopico in opera, esteso al 50%, del corpo della puleggia, della
sua fascia freno, nonché dei telai o supporti di ancoraggio.
5. Pulegge di deviazione della fune di soccorso
- Controllo ultrasonoro assiale dei perni in opera, eseguito da entrambe le testate.
- Controllo a vista e magnetoscopico in opera, esteso al 20%, delle superfici di tutte le pulegge
e dei loro supporti.
6. Ancoraggi funi portanti alle stazioni di valle e di monte
- Controllo a vista e magnetoscopico, esteso al 100%, delle superfici accessibili delle travi di
ancoraggio dei morsettoni delle funi portanti alla stazione di monte.
- Controllo a vista e magnetoscopico, esteso al 100%, dei cordoni di saldatura e delle superfici
accessibili delle traverse di ancoraggio dei morsettoni delle funi portanti sui contrappesi alla
stazione di valle.
- Controllo accurato a vista della zona di incementazione delle travi nel calcestruzzo.
- Controllo di serraggio dei dadi dei morsettoni mediante chiave dinamometrica. I dadi non
devono venir allentati bensì solamente stretti.
- Controllo ultrasonoro assiale in opera dei bulloni dei morsettoni di ancoraggio.
7. Carrelliere funi portanti alla stazione di valle
- Controllo a vista in opera delle carrelliere e dei rulli delle stesse.
- In occasione dello spostamento delle funi portanti controllare, a carrelliera libera, lo stato delle
fodere ed eseguire la prova di rotolamento di tutti i rulli con controllo acustico strumentale.
- Controllo ultrasonoro assiale in opera dei perni dei rulli delle carrelliere.
- pag. 12
- Smontaggio del 20% dei perni per ogni carrelliera e controllo delle superfici con esame
magnetoscopico.
- Controllo ultrasonoro assiale in opera dei tirafondi di ancoraggio delle carrelliere.
8. Scarpe di stazione, loro strutture portanti e respingenti
Controlli previsti alla stazione di monte:
- Controllo a vista delle strutture saldate delle scarpe e delle loro strutture di sospensione.
- Controllo ultrasonoro assiale in opera dei tiranti filettati delle scarpe di stazione se caricati
direttamente dalla deviazione delle funi.
- Revisione generale dei respingenti e loro microinterruttori e controllo a vista e
magnetoscopico, esteso al 50%, dei respingenti e delle relative strutture di ancoraggio dei
respingenti, nonché dell'attacco di sicurezza dei respingenti a monte.
- Controllo magnetoscopico in opera, esteso al 100%, del telaio di supporto delle scarpe di
entrata.
9. Carrelli delle vetture
Ad avvenuto smontaggio e trasporto dei carrelli in officina, ivi compreso il perno di attacco della
sospensione, gli attacchi fune, gli smorzatori e gli stabilizzatori:
- Revisione generale dei carrelli con smontaggio di tutti i loro componenti, ivi compresi i freni,
con sostituzione completa dell’olio.
- Controllo non distruttivo di tutti gli elementi, esteso al 100%.
- Sostituzione delle guarnizioni idrauliche e di tutto quanto non in perfetta efficienza.
- Controllo a vista e magnetoinduttivo dei tratti terminali delle funi traenti.
10. Sospensioni
Ad avvenuto smontaggio completo di tutti i componenti in officina:
- Controllo accurato a vista delle sospensioni, con particolare riguardo alle saldature, e controllo
magnetoscopico, esteso al 100%, delle zone critiche accessibili relative alle testate, ai piedi ed
ai raccordi curvati.
- Controllo di funzionamento con pulizia e sostituzione delle guarnizioni e dell’olio del dispositivo
di ammortizzazione delle oscillazioni longitudinali della vettura.
11. Cabine
- Controllo accurato a vista ed eventualmente mediante liquidi penetranti o altri sistemi di tutte
le strutture portanti del pavimento e dei montanti di attacco alla sospensione.
- Controllo ultrasonoro e magnetoscopico su banco dei perni di collegamento con la
sospensione e dei bulloni di attacco dei montanti.
- Controllo accurato a vista e revisione delle guide e degli attacchi delle porte.
12. Carrelli di soccorso
- Controlli a vista e magnetoscopico, esteso al 20%, delle strutture portanti del carrello di
soccorso.
- Smontaggio, controllo a vista e magnetoscopico del perno di attacco della sospensione
nonché del morsetto con il relativo braccio di attacco.
- pag. 13
- Controllo ultrasonoro assiale in opera del perno centrale di attacco del carrello alla
sospensione.
- Controllo ultrasonoro assiale in opera dei perni dei rulli del carrello.
- Controllo magnetoscopico, esteso al 100%, delle superfici accessibili del supporto dei
morsetti.
- Controllo magnetoscopico, esteso al 20%, delle superfici accessibili dei morsetti.
- Controllo ultrasonoro assiale in opera dei bulloni di serraggio dei morsetti.
- Controllo magnetoscopico, esteso al 100%, dei cordoni di saldatura accessibili del corpo
carrello.
- Controllo magnetoscopico, esteso al 100%, dei cordoni di saldatura accessibili del supporto
rulli guida fune traente.
- Controllo ultrasonoro assiale in opera del perno del rullo guida fune traente.
- Controllo ultrasonoro assiale in opera dei bulloni di attacco della sospensione al carrello.
- Controllo magnetoscopico, esteso al 100%, dei cordoni di saldatura accessibili della
sospensione.
- Controllo ultrasonoro e magnetoscopico su pezzo smontato dei perni di attacco del vagonetto
alla sospensione.
- Controllo magnetoscopico, esteso al 20%, dei cordoni di saldatura accessibili del vagonetto.
13. Sostegni di linea
- Controllo ultrasonoro assiale in opera dei tirafondi filettati di ancoraggio dei piedi dei sostegni
di linea.
- Controllo a campione, esteso a circa il 20%, del serraggio dei bulloni dei nodi dei sostegni,
mediante chiave dinamometrica.
- Controllo a vista e magnetoscopico, esteso al 50%, delle saldature delle piastre al piede e di
quelle dei principali nodi della carpenteria.
- Controllo a vista e magnetoscopico, esteso al 25%, dei cordoni di saldatura al piede e delle
superfici dei montanti della struttura metallica dei sostegni.
- Controllo ultrasonoro assiale in opera, esteso al 20%, dei bulloni della struttura metallica dei
sostegni (minimo n. 50 bulloni).
14. Scarpe, rulli di linea
- Controllo ultrasonoro assiale in opera dei tiranti filettati di ancoraggio delle scarpe al sostegno.
- Controllo a vista della struttura saldata delle scarpe e dei relativi telai di supporto con controllo
magnetoscopico, esteso al 50%, delle principali saldature.
- Controllo di rotolamento dei cuscinetti dei rulli di linea e controllo ultrasonoro assiale in opera
dei perni dei rulli di linea (dell'anello trattivo e della fune soccorso, compresi rulli guidafune alle
stazioni).
- Controllo a vista e magnetoscopico, esteso al 20%, dei supporti dei rulli di linea.
- Controllo ultrasonoro assiale in opera dei bulloni dei supporti dei rulli di linea.
- pag. 14
15. Contrappeso anello trattivo principale (zavorra) e secondario (soccorso) e rulli guida fune
- Controllo magnetoscopico, esteso al 25%, delle superfici zone adiacenti attacchi pulegge e
zona inferiore della struttura metallica del contrappeso.
- Controllo ultrasonoro assiale in opera, a campione sul 25% del totale, dei bulloni della
struttura metallica del contrappeso.
- Controllo ultrasonoro dell'asta tirante e controllo magnetoscopico, esteso al 100%, dei ganci di
attacco dei contrappesi addizionali della fune soccorso.
- PRESCRIZIONI
Gli elementi costruttivi, gli organi meccanici e le relative giunzioni saldate contro la cui rottura non
esistono nell´impianto efficaci accorgimenti tecnici atti a tutelare la sicurezza dei viaggiatori o del
personale, dovranno essere sottoposti, a cura di personale qualificato, a controlli non distruttivi atti ad
individuare l´insorgere di lesioni o di altre manifestazioni di degrado che possano compromettere la
stabilità dell´elemento costruttivo, dell´organo meccanico o della relativa giunzione saldata.
I controlli non distruttivi dovranno essere svolti integralmente in conformità a quanto previsto dal
PIANO DEI CONTROLLI NON DISTRUTTIVI redatto dalla ditta Holzl Costruzione Funivie ora
Doppelmayr Italia per quanto riguarda gli elementi costruttivi ed i nuovi organi installati nell´anno 1996
a seguito dell´ammodernamento dell´impianto funiviario.
Relativamente
agli
altri
elementi
costruttivi
originari,
mantenuti
in
opera
anche
dopo
l´ammodernamento dell´impianto (sostegni, carrelliere, contrappesi), i controlli non distruttivi dovranno
essere svolti in conformità a quanto previsto dal pre-esistente PIANO DEI CONTROLLI NON
DISTRUTTIVI redatto dall´Ing. Ezio Trentin.
In merito a quegli elementi costruttivi originari la cui pianificazione dei controlli compare su entrambi i
sopracitati piani, per lo svolgimento di detti controlli non distruttivi si farà riferimento alle indicazioni più
severe fra quelle contenute nei due piani.
Per quanto concerne la certificazione degli esami, ivi compresi i controlli a vista, si richiede
espressamente che sui certificati di controllo siano riportate le seguenti indicazioni:
-
data di effettuazione del controllo;
-
nome e livello di qualifica dell´operatore;
-
tipologia del controllo;
-
informazioni per identificare il pezzo sottoposto a controllo;
-
stato superficiale delle zone controllate;
-
descrizione degli eventuali difetti rilevati;
-
esito dell´esame.
Specificatamente, a seconda della tipologia di controlli previsti, sui certificati di controllo dovranno
essere riportate le ulteriori seguenti indicazioni:
a) Controlli con particelle magnetiche
-
apparecchiature, polveri e tecniche di magnetizzazione impiegate;
-
parametri di controllo come la distanza dei puntali, l´intensità di corrente, ecc.
b) Controlli con ultrasuoni
-
tecnica di esame, apparecchiature, sonde, mezzo di accoppiamento, tarature;
- pag. 15
-
ecogrammi rilevati;
-
schizzi esplicativi delle posizioni controllate.
c) Controlli con liquidi penetranti
-
tecnica di esame, liquidi utilizzati.
Tutti i controlli non distruttivi dovranno essere integrati da un esame visivo preliminare del pezzo allo
scopo di individuare eventuali deformazioni, usure, corrosioni ed altre difettosità macroscopiche.
1 ........................................................................................................................................ corpo
corpo
corpo
1.000 a €. /corpo
1.000
---------------1.000
19 000.00 = €.
19 000.00
1.5 MESSA IN SERVIZIO DELL´IMPIANTO FUNIVIARIO
Messa in servizio dell´impianto funiviario comprendente:
1.
Messa a punto
Effettuazione delle tarature elettriche, meccaniche, idrauliche e pneumatiche e messa a punto
dell´impianto funiviario.
2.
Verifiche e prove annuali
Esecuzioine di tutte le verifiche e le prove annuali indicate sul medello SIF e sul verbale di messa in
servizio dell´impianto.
3.
Documentazione
Al termine della revisione speciale, la ditta incaricata dovrà consegnare la seguente documentazione
in triplice copia :
-
certificati di esecuzione delle teste fuse;
-
certificati dei controlli non distruttivi eseguiti;
-
relazione sulle ispezioni e sulle manutenzioni effettuate, comprensiva dell´elenco dei materiali e
degli apparecchi sostituiti e delle certificazioni rilasciate dalle ditte sub - fornitrici per la revisione
dei seguenti macchinari :
-
riduttori;
-
motori elettrici;
-
freni e impianti di frenatura;
-
centraline idrauliche;
-
gruppi elettrogeni;
-
carrelli delle vetture;
-
circuito di sicurezza;
-
azionamenti elettrici;
-
cabina elettrica di trasformazione;
-
riepilogo delle registrazioni e delle tarature effettuate;
-
verbale delle prove di funzionamento a vuoto ed a pieno carico;
-
tabella delle coppie di serraggio degli organi meccanici di cui si è proceduto alla verifica;
- pag. 16
-
elenco dei lubrificanti impiegati per la sostituzione degli olii;
-
relazione ai sensi del DPR 462/2001 sugli impianti di terra e certificazione dei valori delle
misure di resistenza di terra e delle tensioni di passo e di contatto;
-
relazione sulle misure di isolamento;
-
disegni esecutivi, schemi elettrici e idraulici, manuale d´uso e manutenzione degli elementi di
nuova fornitura
1 ........................................................................................................................................ corpo
1.000
---------------1.000
corpo
corpo
1.000 a €. /corpo
13 000.00 = €.
13 000.00
1.6 ONERI DELLA SICUREZZA
Costi relativi all’attuazione delle misure per la sicurezza sul lavoro richieste ai sensi del piano di
sicurezza e di coordinamento.
1 ........................................................................................................................................ corpo
1.000
---------------1.000
corpo
corpo
1.000 a €. /corpo
6 000.00 = €.
6 000.00
1.7 ONERI DI DISCARICA
Costi relativi allo smaltimento in discarica autorizzata dei componenti e dei materiali provenienti dagli
interventi di manutenzione e revisione dell’impianto funiviario.
1 ........................................................................................................................................ corpo
1.000
---------------1.000
corpo
corpo
1.000 a €. /corpo
1 000.00 = €.
1 000.00
1.8 LAVORI IN ECONOMIA (MANODOPERA)
Somme a disposizione per l’effettuazione di lavori in economia da eseguirsi in opera con manodopera
specializzata.
= €.
Importo complessivo dei lavori
25 000.00
€. 525 000.00
- pag. 17

Documenti analoghi