Reca Group, UNEXPECTED ACCESSORY HUMOR

Commenti

Transcript

Reca Group, UNEXPECTED ACCESSORY HUMOR
Architecture Art Calendar Cinema Design Food Music Reca Group Travel
Reca Group,
UNEXPECTED ACCESSORY HUMOR
Ironic, surreal, amusing: labels, tags and packaging that raise smiles… and more
RECA GROUP
When was the last time you read the care label on a T-shirt? A long time ago, right?
You’re right, usually people don’t bother to read labels, but sometimes it could be
worthwhile… not because you want to know at which temperature to wash or iron it, but
simply because the label might be funny, or surreal, or satirical or simply strikingly
nonsensical. They’re sometimes irreverent, cheeky and even rude? The important thing
is to get people to read the message, and then make an impression with it.
The funniest ones are often quotations of real life mistakes, like the “lost in translation”
type of messages everyone comes across sooner or later.
Messages on packaging by numerous manufacturers are showing increasingly imaginative
creativity, becoming memorable by surprising and amusing, by leaving a striking or
irreverent impression… for example, the message on a hotel soap package: “The best
soap you could possibly steal”: the guest stands a good chance of remembering that hotel,
and every little helps, even the accessory that makes the product noticed and so promoted.
Quando è stata l’ultima volta che hai letto l’etichetta di una t-shirt? Molto tempo fa vero?
Hai ragione, le etichette non si leggono spesso, ma a volte sarebbe meglio farlo, ma non
per leggere a quanti gradi si debba fare il bucato o come si debba stirare il capo, ma solo
perché sono divertenti, a volte surreali, ironiche o semplicemente non-sense.
A volte sono anche irriverenti, quasi offensive, o è solo ironia? L’importante è fare arrivare
il messaggio, e crediamo che l’obbiettivo sia stato raggiunto.
A volte però l’umorismo non è davvero cercato ma è frutto di un comico “lost in traslation”
e, ovviamente, sono le più divertenti.
Anche nei messaggi sul packaging i produttori si sono sbizzarriti, con scritte che si fanno
ricordare per la loro efficacia nel cogliere nel segno anche se apparentemente
irriverenti, ad esempio nella confezione del sapone di un albergo: “questo è il miglior
sapone che tu possa rubare”, sarà poi difficile dimenticarsi di quell’hotel, insomma, anche
l’accessorio sa farsi notare nell’accompagnare e promuovere il prodotto.
Posted by: Reca Group, July, 2016