Guida all`acquisto da procedura FALLIMENTARE

Commenti

Transcript

Guida all`acquisto da procedura FALLIMENTARE
ASTE.COM S.r.l.
Sede legale: TREVISO (TV) – Via Borro, n. 1
ISTITUTO VENDITE GIUDIZIARIE
Autorizzato con decreto 22.10.93 del Ministero di Grazia e Giustizia
Uffici, Magazzino, Vendita
31057 SILEA (TV) – Via Internati 1943-‘45, n. 30
Tel. 0422/435030 – fax 0422/298830
C.F. - P. IVA 02403720267
Reg. Soc. N. 34383 Trib. Treviso - C.C.I.A.A. Treviso N. 207594
Web: www.ivgtreviso.it - www.astagiudiziaria.com
PEC: [email protected]
e-mail: [email protected][email protected]
[email protected]
** **
“CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA NELLE PROCEDURE
FALLIMENTARI/CONCORDATARIE – MOBILIARI”
Con la partecipazione all’esperimento d’asta il partecipante/aggiudicatario prende atto e dichiara di
accettare che:
1. i beni mobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, in applicazione
delle previsioni di cui all’art. 2922 del Codice Civile che limitano la garanzia del venditore nel caso
delle vendite forzate. Ciò implica l’implicita dichiarazione dell’aggiudicatario di non aver nulla da
eccepire sullo stato di qualità nonché sulla quantità dei beni costituenti il Lotto aggiudicato;
2. per i macchinari, attrezzature ed altri beni mobili in genere, non conformi (anche per obsolescenza) alle
normative (di diritto interno o anche comunitario) sulla sicurezza o che non possiedono il marchio
“CE”, è fatto implicito obbligo all’aggiudicatario, ad esclusiva cura e spese di quest’ultimo, provvedere
alla messa a norma di tali beni ovvero al relativo smaltimento nelle forme di legge vigenti;
3. oltre al prezzo di aggiudicazione è dovuta l’Iva nei termini di legge. Nel caso di aggiudicazione di
automezzi o mezzi targati sono altresì dovuti gli oneri accessori a titolo di imposta di registro ed
imposta di bollo nei termini di legge;
4. il pagamento del prezzo di aggiudicazione oltre all’Iva ed agli oneri accessori, come sopra individuati,
devono essere corrisposti integralmente subito dopo l’aggiudicazione a mezzo assegno circolare non
trasferibile intestato ad “Aste.Com S.r.l.” (è possibile il pagamento in contanti per aggiudicazioni di
importo complessivamente non superiore ad Euro 2.999,99);
5. dell’esito dell’asta verrà redatto apposito verbale. Nel caso di aggiudicazione la fattura di vendita verrà
emessa nei confronti dell’aggiudicatario. Valgono le precisazioni di cui al seguente punto 6;
ISTITUTO VENDITE GIUDIZIARIE DI TREVISO
Condizioni generali di vendita nelle Procedure fallimentari/concordatarie - mobiliari
6. per partecipare all’asta è necessario disporre di un documento di identità in corso di validità e del
codice fiscale, documenti da presentare ai funzionari dell’Istituto Vendite Giudiziarie nel caso di
aggiudicazione ovvero su semplice richiesta.
La partecipazione all’asta da parte di Società è ammessa per il tramite del relativo Legale
Rappresentante il quale dovrà presentare, oltre ai documenti personali di riconoscimento suindicati,
anche una visura camerale aggiornata della Società rappresentata dalla quale risultino con chiarezza i
poteri di rappresentanza. E’ fatto obbligo al Legale Rappresentante verificare, prima di partecipare
all’asta, la presenza di eventuali limiti di rappresentanza che possano recare pregiudizio all’intervento in
asta e, quindi, all’eventuale aggiudicazione. E’ ammesso l’intervento in asta per terze persone solo ed
esclusivamente in forza di Procura Speciale Notarile. Non è ammessa la partecipazione all’asta per
persona da nominare;
7. il trasferimento della proprietà dei beni aggiudicati è sancito dalla contestualità dei seguenti fattori:
i) il pagamento integrale del prezzo di aggiudicazione unitamente all’Iva, ove dovuta, nonché degli
oneri accessori; ii) l’emissione della fattura di vendita; iii) il perfezionamento dell’aggiudicazione per
l’assenza del ricevimento di offerte migliorative in forza di quanto previsto nel punto 8 a seguire;
8. nell’interesse esclusivo della Procedura la vendita è sottoposta alla condizione sospensiva unilaterale
della mancanza di eventuali offerte migliorative che, ai sensi dell’art. 107 co. 4, L.F., dovessero
pervenire al Curatore/Liquidatore Giudiziale per il tramite dell’ISTITUTO VENDITE GIUDIZIARIE entro 10
giorni dal deposito presso la Cancelleria del Tribunale competente della documentazione di cui al
comma 5° dell’art. 107 L.F.; fermo restando quanto previsto dall’art. 108 L.F. in ordine ai poteri del
Giudice Delegato alla Procedura di sospendere o impedire il perfezionamento della vendita;
9. i beni dovranno essere ritirati entro il termine comunicato dal Curatore/Liquidatore Giudiziale che sarà a
sua volta reso noto dal banditore in sede d’asta;
10. è ad esclusiva cura e spese dell’aggiudicatario ogni attività di ripristino per gli eventuali danni arrecati
all’immobile nel quale sono depositati i beni aggiudicati; l’aggiudicatario è altresì unico responsabile
Pagina 2 di 3
ISTITUTO VENDITE GIUDIZIARIE DI TREVISO
Condizioni generali di vendita nelle Procedure fallimentari/concordatarie - mobiliari
degli eventuali infortuni che dovessero accadere al personale addetto al ritiro dei beni aggiudicati, con
ciò esonerando la Curatela/Liquidatore Giudiziale e l’Istituto Vendite Giudiziarie da qualsivoglia
eventuale profilo di responsabilità per i fatti sopra considerati;
11. gli automezzi ed i mezzi targati verranno consegnati esclusivamente alle seguenti condizioni: i)
passaggio di proprietà perfezionato; ii) presentazione di idonea documentazione attestante la copertura
RCA del mezzo da ritirare, ovvero ritiro mediante “targa prova” o a mezzo soccorso stradale;
12. nel caso di aggiudicazione di automezzi o mezzi targati, è a cura e spese dell’aggiudicatario l’estinzione
degli eventuali fermi amministrativi nonché le spese per la cancellazione della trascrizione della
sentenza di fallimento;
13. nei casi di acquisto dei beni per successivo invio in altro Stato membro UE, ovvero per il caso di
esportazione dei medesimi beni, contattare l’Istituto Vendite Giudiziarie con congruità di tempistiche
(almeno 5 giorni lavorativi prima della data fissata per l’esperimento d’asta) per ogni informazione ed
eventuale attività di coordinamento degli adempimenti previsti dalla normativa fiscale;
14. la partecipazione all’asta implica, per il partecipante, consenso al trattamento dei dati personali, così
come previsto dal D. Lgs. n. 196/2003, limitatamente a consentire tutte le attività necessarie per il
compimento della medesima gara competitiva.
** **
Pagina 3 di 3