People Winter 2007

Commenti

Transcript

People Winter 2007
Con le donne si plana
S.p.A.
Saluti da...
Nicoletta
Da quando il nostro People è nato
Un bel passo avanti, non credete?
motrice per la quale si sceglie un
stato Bruno che con il G41’ ATE ha
sono sempre stati Bruno e Marco
Noi realizziamo dei sogni, quindi
Primatist, mai come ora, ha un DNA
pensato alla famiglia. Ancora una
a dare il benvenuto, a scrivere in-
ben vengano le giovani ed avve-
abbastanza diverso anche se con
volta ha individuato la rotta prima
somma questa prima pagina ca-
nenti ragazze figlie dell’Estate e co-
le dovute eccezioni. Nonostante
degli altri, dunque onore al merito,
rica di significati: sacrifici, vittorie,
rollario di un’idea maschile, ma di
qualche sua simpatica uscita eso-
così come a Marco per la sua mo-
qualche sconfitta ma tante soddi-
fatto la storia, l’immagine e l’idea
terica il primo ad accorgersene è
derna visione aziendale e per la sua
sfazioni da condividere con i nostri
grande abnegazione. La produzio-
armatori. La voce “Nicoletta” è
ne, il marketing e la comunicazione
comparsa sempre nei ringrazia-
hanno lavorato nella direzione ap-
menti a nome della famiglia, per
pena descritta ed il risultato è sotto
la serie: visto che c’è, esiste an-
gli occhi di tutti: grandi ampliamenti
che lei.... inseriamo almeno la sua
industriali, record di vendite ed or-
firma. È una battuta ovviamente.
dinazioni così come un’area dealer
Per quest’edizione del People han-
sempre più pulsante e ramificata. In
no deciso che tocca a me aprire le
questo People troverete le foto dei
porta di casa, fare insomma gli ono-
bimbi Primatist, per la serie: piccoli
ri. Bene, mi cimento con piacere
armatori crescono. Una soddisfazio-
e dico subito che chi immagina le
ne per i genitori ed anche un po’
donne “Primatist” come delle figure
per noi. Per chiudere in rosa mi pia-
sempre nell’ombra pronte ad essere
ce ricordare che la nostra forza sono
solo lo specchio amplificatore delle
tante operaie che lavorano a Gran-
indubbie qualità maschili allora non
dola, in Sardegna e in sala macchi-
coglie nel segno. Questo perché la
ne. A parte me, che mi occupo del-
figura delle nostre donne si è evolu-
l’amministrazione, ci sono la mitica
ta con il tempo ed è andata di pari
Patrizia, autentico occhio revisore,
passo con la maturità industriale
Gisella, anima dell’area produtti-
che il nostro cantiere ha raggiunto.
va, Paola, precisa e professionale,
Se analizziamo bene la cosa, oggi
ed Elisa che con la comunicazione
nell’universo Primatist il gentil sesso è
ha festeggiato un anno di successi.
in perfetta sinergia con l’altra metà
Forse non ci vedrete tutte assieme
in tutte le sfere del nostro mondo.
nelle serate più glamour, dove il lato
Si va così dalle “miss” puntualmente
B fa la differenza, ma vi assicuro che
presenti sui prendisole delle nostre
senza di noi la barca non plana....
barche negli anni ’90, scarrozzate
e scorazzate su e giù per la Costa
Smeralda, alle mogli che oggi scel-
Un abbraccio.
gono modello di barca, colori, tes-
Nicoletta
suti e la disposizione degli interni
sulla base delle esigenze dei figli.
Il nuovo polo tecnologico
Arbatax
Una realtà sotto
gli occhi di tutti
A fine Febbraio, quando si terrà la
forse ne avremmo potuto fare an-
stanza. Ormai da un anno vivo qui
lo studio dei nuovi yacht. Molto
presentazione mondiale di Arbatax,
che a meno, ma questa è una sfida
ad Alcatraz (come simpaticamente
funzionale è la nuova area tecnica
si respirerà di certo un’atmosfera
troppo importante che sento mia
è definita questa struttura da tutto
coperta (staccata dal corpo princi-
particolare. Non potrebbe essere
e che Marco ha abbracciato con
lo staff Primatist, ndr) e pedalando
pale) dove sta per essere operativa
altrimenti visto che sarà un momen-
grande coraggio, e vi assicuro che
per il Cantiere con la mia Bixy per-
una fresa a cinque assi a controllo
to storico che caratterizzerà la storia
ce ne vuole tanto. La parola chiave
sonalizzata ne approfitto per fare un
numerico. Discorso simile per il labo-
della famiglia Abbate. Facile imma-
vuole essere qualità… Stiamo coniu-
po’ di moto”. Al momento ad Arba-
ratorio-qualità, per i test sulle lami-
ginare quanti sacrifici, quanta forza
gando la nostra esperienza con le
tax vengono lavorati 22 mila litri di
nazioni, sui materiali strutturali e sui
di volontà ed abnegazione siano
nuove tecnologie innalzando il più
resina al mese grazie ad un moder-
compositi utilizzati nelle diverse fasi
stati necessari per avviare una strut-
possibile il nostro standard produt-
no anello di distribuzione che rifor-
delle lavorazione. Tra i vari reparti di
tura industriale così impegnativa.
tivo e qualitativo. Molto nella Nau-
nisce le diverse aree produttive. La
Arbatax (vetroresina, assemblaggio,
“Ma la soddisfazione è immensa” -
tica è cambiato ed in quest’ottica
materia prima viene posata e lavo-
montaggio, ecc.), spiccano quelli
dice lo stesso Bruno - “Tenuto conto
ci piace provare ad essere ancora
rata negli stampi di queste barche:
destinati alla falegnameria ed alla
del livello raggiunto dal Cantiere,
una volta precursori di forma e so-
G33’, G41’.2 ATE, G46’ Pininfarina,
componentistica sui quali Primatist
G53’ Pininfarina, G60’ Pininfarina, G
conta molto nell’ottica di un pro-
62’ Special Edition e G70’. Assume-
dotto sempre più curato e rifinito.
Il nuovo polo tecnologico
Arbatax
re una precisa identità nell’ambito
della produzione nautica internazionale è stata la strategia Primatist
che ha mosso la costruzione di questa importante realtà che nasce sui
42.000 mq di terreno acquistato dal
locale Consorzio Industriale a testimonianza che Bruno e Marco Abbate puntano come non mai sulle
potenzialità della Sardegna. La progettazione è stata curata dall’azienda “Water Supply”, e si avvale dello
studio stilistico dell’architetto Willem
Brouwer, sinonimo di competenza
a livello mondiale. Arbatax, dove
lavorano 60 persone, vanta 13.500
mq coperti ed è una realtà molto
moderna e proiettata verso il futuro
visto che in fase di progettazione è
stato dato ampio spazio alle aree
tecniche. Qui un gruppo di lavoro
altamente
specializzato
dispone
delle più moderne tecnologie per
Ampliamenti aziendali
Olbia
Ampliamenti aziendali
Olbia
Avanguardia tecnologica
È un’altra delle perle del diadema
sere uno dei fiori all’occhiello dello
con un proprio reparto tecnico atto
frastrutture ed i supporti moventi e
ampia, può ospitare fino a 50 im-
Primatist di questi ultimi anni. Par-
sviluppo aziendale degli ultimi anni.
a supportare chi ha nella Sardegna
semoventi sono d’alto profilo; travel
barcazioni. La struttura trova il giusto
liamo del neonato rimessaggio di
Dopo l’inaugurazione nell’ambito
un proprio punto di riferimento nau-
lift da 75 tonnellate, moderni carri
compromesso tra modernità e fun-
Olbia che, grazie alle sue caratteri-
del 17esimo Primatist Trophy gira già
tico. Sorge ad Olbia nella zona in-
ponte, aree officina e falegnameria
zionalità. “Dopo qualche peripezia
stiche intrinseche, rappresenta una
a buon regime il “Primatist Costa
dustriale, località Cala Saccaia, e
unitamente a spazi soppalcati per
di diversa natura, stiamo portando
realtà molto funzionale destinata
Smeralda Center”. Chi non c’è an-
vanta una posizione più che strate-
un rimessaggio altamente professio-
a buon fine questo progetto così
agli armatori che puntano sull’isola,
cora stato può pensarlo come l’em-
gica visto che è facilmente raggiun-
nale. Il capannone da 3800 metri,
importante” - dice Bruno Abbate -
ma non solo. È stato pensato per es-
blema del moderno rimessaggio
gibile sia da mare sia da terra. Le in-
con un’area antistante altrettanto
“Pensando a questo Centro la nostra parola d’ordine è stata: praticità. La struttura è stata pensata per
consentire agli armatori Primatist di
poter affidare la loro barca ai nostri esperti direttamente in Sardegna per effettuare il rimessaggio
invernale senza dover affrontare la
doppia traversata. Olbia, oltretutto,
è anche un valido punto di assistenza tecnica per qualsiasi problema
che possiamo risolvere 365 giorni
all’anno. Abbiamo pensato anche
ad un rafforzamento dell’organico nei mesi estivi per poter essere
presenti in qualsiasi area della Costa nel più breve tempo possibile”.
Saloni:
Cannes
Cannes: prima francese...
Saloni:
Cannes
Novità, novità, novità…. al Salone
na (una standard ed una Special
ad un pubblico che ha ovviamente
il loro sogno. Cannes significa clas-
stanno cercando. Il nuovo modo di
di Cannes sull’Esplanade Pantiero,
Edition), un G57’ ATE ed il nuovo
un’anima francese ma è composto
se, eleganza, stile… ma negli ultimi
intendere gli spazi sul G41’.2 (di cui
Ponton 1 si è respirata un’aria parti-
G41’.2 al quale sono stati tolti i veli
anche da tanti italiani che naviga-
anni anche visione concreta, sia da
parleremo in un servizio dedicato) è
colare, unica. La scena era tutta per
proprio nell’ambito di quest’even-
no in Costa Azzurra o che preferi-
parte degli organizzatori, sia da par-
piaciuto molto, tanto dal far registra-
i quattro splendidi Primatist esposti.
to. Per la sesta volta consecutiva,
scono una fiera tranquilla ed ele-
te dei visitatori che hanno le idee
re le prime prenotazioni già poche
Le due versioni del G46’ Pininfari-
Primatist ha mostrato i propri yacht
gante dove poter “accarezzare”
sempre più chiare sulla barca che
ore dopo il suo lancio ufficiale. “Un
successo che forse non valutavamo
di questa portata” - sottolineano Gisella Cavaliere e Pietro Ferrari, anime della produzione - “le modifiche
dei volumi interni, su un modello di
successo, rappresentano un terreno progettuale sempre pieno di insidie, perché far meglio spesso può
essere solo risultato apparente. Per
fortuna con il G41’.2 non è proprio
così, dunque possiamo continuare
a rimboccarci le maniche con entusiasmo, come sempre quando
respiri l’aria fresca Primatist”.
Saloni:
Atene
Saloni:
Atene
Athens Boat Show
Il mercato greco dimostra di crescere in modo esponenziale. Di
anno in anno anche il pubblico è
più maturo nei confronti del prodotto made in Italy che non è visto
solo come forma ed estetica, ma
anche sostanza e qualità costruttive e strutturali. Anche quest’anno
riflettori puntati sul Boat Show di Atene che si è svolto dal 20 al 24 Settembre nel suggestivo porto del Pi-
reo. La presenza Primatist in questo
al quale siamo stati presenti con
importante salone è stata garantita
alcuni nostri ospiti e giornalisti, è
del dealer “Seashell Marine”, dina-
stata esaltante ed altresì proficua
mica società di Evangelos Tsakalos
per comprendere l’animo dei veri
e Kostas Ioannidis. Due uomini che
estimatori di questo marchio”. Tra
stanno tenendo alto il brand Prima-
le banchine del porto del Pireo gli
tist in Grecia intessendo una serie
occhi erano tutti per un G41’ ATE e
di relazioni istituzionali e public rela-
per un G46’ Pininfarina; di fianco,
tions ad ogni livello. “Conosciamo
allo stand di terra, il G33’ Speedster.
bene il nostro mercato” - sottolinea
“Il bilancio è decisamente buono”
Evangelos - “tanto da comprende-
- sottolinea Marco Abbate presente
re le tendenze che lo muovono. Il
alla fiera - “con dei piccoli accorgi-
prodotto Primatist è perfettamente
menti avremo maggiore forza di pe-
in linea con questo andamento e
netrazione in questo mercato che
ciò ci rende ottimisti in ottica futu-
dimostra sempre più di saper acco-
ra. L’esperienza del Primatist Trophy,
gliere e apprezzare i nostri yacht”.
Saloni:
Genova
Saloni:
Genova
Genova per noi...
to così alto il numero di persone che
so perché rappresentano il giusto
hanno deciso per l’acquisto diretto
compromesso
nei giorni del Salone, tra cui diverse
hanno grandi qualità costruttive di
famiglie che hanno solo conferma-
primordine. A Genova nello stand
to l’idea che si erano fatti durante
Primatist anche un corner Paul Picot
la fiera di Cannes. Ora stiamo lavo-
che ha dedicato la seconda linea
rando per soddisfare tutte le richie-
di cronografi prendendo spunto dal
ste.” Caratteristica fondamentale
marchio Primatist e Bixy Easy Movie
qualità-prezzo
ed
Welcome aboard… a Genova ov-
sovrana, anche quest’anno. Stand
un pubblico numerosissimo: “Siamo
tore esecutivo del Trophy - “Abbia-
di questa edizione del Salone di
che sta ottenendo successo con
viamente per una delle Fiere più
non molto ampio ma ben posizio-
tornati in cantiere con centinaia di
mo ricevuto la visita di tanti amici
Genova è stata la possibilità di far
una rivoluzionaria bicicletta par-
importanti del Mondo dove tutto è
nato (purtroppo con l’Ente Fiera il
buoni contatti e tante ordinazioni”
armatori (tra cui Loris Capirossi) e di
conoscere da vicino il G41’.2 ATE
zialmente elettrica. Da segnalare
business, immagine, contatti e con-
braccio di ferro è sempre lungo e
- dice Gianluigi Barucci responsabi-
nuovi estimatori del nostro brand.
ed il G46’ Pininfarina. Due barche
infine il gran lavoro di tutto lo staff
tratti. E la voglia di barca regnava
faticoso…) dove è stato ricevuto
le commerciale di Primatist e diret-
Mai come in questa edizione è sta-
che hanno riscosso tanto succes-
Primatist, vincente come sempre.
10
11
Saloni:
Barcellona
Saloni:
Barcellona
Energia d’occidente
Il mercato spagnolo rivela ancora
per concretizzare questo grande
una volta di avere un grande poten-
impegno. È stata molto apprezzata
ziale ed un alto indice di gradimen-
la presenza di un rappresentante
to verso il prodotto italiano e verso
della famiglia Abbate (Marco nello
Primatist nello specifico. “Operare
specifico), così come è stato ben
direttamente sul territorio spagnolo
visto l’approccio professionale che
è stata una nostra precisa volontà
il Cantiere ha saputo dimostrare. È
PALMA DE MALLORCA - TEAM MARIVENT
ed esigenza” - sottolinea Marco Ab-
stato un Salone abbastanza lungo
Camino de Jesus 24 - Poligono Ca’n Valero
bate - “Nella fase di start up abbia-
e ben organizzato all’interno del
07011 Palma de Mallorca - Tel. +34 971291817
mo trovato terreno fertile per il no-
Recinto Gran Via. Lo stand si pre-
stro sviluppo industriale e riteniamo
sentava rinnovato nella sua mo-
C/Torreta 4 Bajo - 46135 EMPERADOR - Valencia
che il futuro possa essere più che ro-
derna architettura e supportato da
Tel. +34 661460010 - www.aquibarco.com
seo”. Il Cantiere durante il Salone di
personale estremamente professio-
Barcellona ha voluto intessere rela-
nale. Altrettanto ben organizzate
zioni, conoscere i nuovi clienti e va-
le visite alle barche, tanto che gli
lutare le potenzialità dei nuovi rap-
spagnoli hanno confermato l’in-
presentanti. Un lavoro importante
cremento degli ordini con un reale
ed impegnativo condotto in prima
apprezzamento del mondo Prima-
persona dai vertici Primatist. Proprio
tist. Occhio alla Spagna dunque…
I DEALERS SPAGNOLI
BARCELONA - MARIVENT YACHTS S.L.
Port Ginesta, Local 310 - 08860 Castelldefels
Tel. +34 936364618 - www.mariventyachts.com
VALENCIA - AQUIBARCO.COM
IBIZA - NAUTEC
Carretera de San Carlos km 9.04 - Santa Eulalia del Rio IBIZA
Tel. +34 971330885 - www.officialnautec.com
VIGO - AC NAUTICA
Luis Taboada 7 - 36201 VIGO
Tel. +34 659470112 - www.acnautica.com
la fiera dunque è stata l’occasione
12
13
Happening
Luxury Please
Happening
Luxury Please
Abito da sera
Le magiche luci di Vienna sul G46’
di quando la barca è arrivata in cit-
Pininfarina. Una barca che fa bella
tà coi colori della notte. L’Ing. Pao-
mostra di sè all’Hofburg di fronte alla
lo Pininfarina che a margine della
casa del Primo Ministro. Il Tg naziona-
conferenza stampa firma tanti auto-
le che mostra le immagini esclusive
grafi e risponde alle domande sulla
Ferrari Campione del Mondo. Sono
i fotogrammi più rappresentativi del
“film” che hanno partorito Margit
e Anton Scheffauer, i titolari della
società Amadeus Yachting che
opera in Austria. Un momento tutto Primatist che ha caratterizzato
la fiera Luxury Please destinata agli
estimatori dell’esclusività in tutte le
sue forme. In quest’ottica gli yacht
Primatist stanno conquistando il difficile mercato austriaco anche grazie al supporto stilistico di Pininfarina
che gode di grande fama e stima.
Proprio su queste basi verrà costruito un futuro commerciale che si
preannuncia dinamico e positivo.
14
15
Sinergie d’alta gamma:
Primatist
ed Isotta Fraschini
Sinergie d’alta gamma:
Primatist
ed Isotta Fraschini
Sulla scia di Terrrible
Fraschini. Oggi il tandem vincente
Fraschini, nati come motori da lavo-
livelli di efficienza unici grazie anche
zioni, quindi nicchie di mercato di
si ripete con l’obiettivo di realizza-
ro, grazie a un incessante sviluppo
all’impiego di un’elettronica molto
fascia alta. I nuovi propulsori han-
re un’innovativa imbarcazione che
tecnico hanno raggiunto un rap-
sofisticata. Il prodotto si orienta ver-
no potenze da 650, 750 e 1.300 HP.
debutterà tra due anni nel campio-
porto peso-potenza-affidabilità tra i
so imbarcazioni che hanno come
nato offshore P1. I propulsori Isotta
più elevati della propria categoria e
caratteristica principale le presta-
L’Ing. Farinetti durante la serata
In una serata di gala all’acquario
che, nella sua fase iniziale, monterà
tuale e un approccio pragmatico
e propria “barca laboratorio”: sono
di Genova, durante il Salone della
proprio i propulsori Isotta Fraschini,
basato sulla qualità e sulla serietà.
state raccolte importanti informa-
Nautica, Primatist e Isotta Fraschini
nuovi motori V1312 HPCR da 1500
La collaborazione tra il Cantiere
zioni per migliorare ulteriormente le
Motori, Gruppo Fincantieri, hanno
HP l’uno. Questa scelta vuole es-
Nautico Primatist e Isotta Fraschini
prestazioni del G60’ nell’ambito di
annunciato di voler proseguire la
sere lo start up di un percorso tec-
ha già dato ottimi frutti, infatti l’ul-
un progetto sulle competizioni spor-
collaborazione che li lega dopo
nico comune destinato a fornire
tima edizione del Primatist Trophy,
tive seguito direttamente da Marco
l’esperienza dell’offshore “Terrrible”,
tutte le indicazioni possibili per mi-
gara che si tiene ogni anno in Sar-
e Bruno Abbate con i tecnici della
realizzato con la collaborazione di
gliorare le prestazioni degli yacht
degna tra imbarcazioni prodot-
Isotta Fraschini. Queste iniziative
Pininfarina per la livrea e con il sup-
Primatist così quelle dei motori Isotta
te dai cantieri Primatist, ha avuto
riprendono un analogo progetto
porto tecnico della RTR, ha preso il
Fraschini. Le due realtà industria-
come speed support unit l’off-shore
che già vent’anni fa aveva coin-
via un altro progetto focalizzato sul-
li sono arrivate a questo stadio di
“Terrrible by Isotta Fraschini”, equi-
volto le due società: nel 1987 venne
l’ottimizzazione della motorizzazione
cooperazione dopo aver verifica-
paggiato con motori Isotta Fraschini
realizzato l’imbattibile “Cuv-Prima-
del nuovo Primatist G60’ Pininfarina
to sul campo una sinergia concet-
da 800cv. Si è trattato di una vera
tist”, propulso da tre motori Isotta
16
Bruno Abbate con il Dott. Molinari di Fincantieri
Tiziano, Beppe e Samuele anime di Terrrible con Marco Abbate
17
Primatist
in the world
Dealers, Charters and Services
PRIMATIST
BY BRUNO ABBATE SRL
Grandola ed Uniti - Como
Tel +39 0344 31581
Production Plant
La banchina di Poltu Quatu
Il Charter di Novigraad
La banchina di Varazze
Dealer
Charter
Service
8
Primatist
in the world
ABBATE CARLO BOAT SERVICE
Tremezzo - Lago di Como
Tel. +39 0344 40333
Seatrial Center
MONIGA PORTO NAUTICA SRL
Moniga del Garda - Brescia
Tel./Fax. +39 0365671022
Dealer and Service
RAPPY DRIVE RENT
Porto di Moniga - Brescia
Tel. 0365 504861
Charter
NAUTICA SPORT RAPALLO
Porto di Rapallo - Genova
Tel +39 3382970144
Dealer and Service
NORDMARINE SNC
Sesto Calende
Lago Maggiore
Tel. +39 0331 977209
Dealer and Service
ARBATAX CANTIERI NAUTICI
Baccasara - Tortolì
New Production Plant
“Guido Abbate”
PRIMATIST CENTER ROMA
Porto di Roma
Tel. + 39 338 3274058
Dealer
MARINA DI ARBATAX
Arbatax – Tortolì
Tel. 0782.667405
Service
PRIMATIST TIGULLIO CHARTER
Porto di Rapallo - Genova
Tel. +39 3382970144
Charter
PRIMATIST
COSTA SMERALDA CENTER
Loc. Cala Saccaia - Olbia
Dealer and Service
POLTU QUATU CHARTER
Poltu Quatu - Sassari
Tel. 0789 99159
Charter
INTERMOTORS SNC
Castellammare di Stabia - Napoli
Tel. +39 0818710519
Dealer and Service
PRIMATIST VARAZZE CHARTER
Marina di Varazze - Savona
Tel. 3409796728
Charter
LIGUR NAUTICA
Marina di Varazze - Savona
www.ligurnautica.it
Service
AC. NÁUTICA
Vigo - Spagna
Tel. +34 986432112
Dealer and Service
NAUTICA STELLA MARE
Latisana - Udine
Tel. 0431 513209
www.stellamare.com
WATER SUPPLY
Londra - Inghilterra
Tel. +44 7831295395
[email protected]
Dealer and Service
Dealer
MARIVENT YACHTS
Barcelona - Spagna
Tel.+34 936364618
www.mariventyachts.com
Dealer and Service
AQUIBARCO.COM
Valencia - Spagna
Tel. + 34 902500765
Dealer, Service and Charter
NAUTEC
Ibiza - Spagna
[email protected]
Dealer, Service and Charter
G41’ al Porto di Roma
CHARTERBAY
Dubai - Emirati Arabi
Tel. +971 43914821
Dealer and Charter
SEASHELL MARINE LTD
Atene - Grecia
[email protected]
Dealer, Service and Charter
Nordmarine sul Lago Maggiore
AMADEUS YACHTING
Salisburgo - Austria
Novigraad - Croazia
Tel. +43 662660366
Dealer and Service
La banchina del Porto di Moniga - Lago di Garda
JETS MARIVENT
Palma de Mallorca - Spagna
Tel. +34 607291817
Dealer, Service and Charter
FRAMAR
San Paolo - Brasile
Tel. +55 13 97616996
Dealer and Service
Gente di Mare:
Franco Turi
Questioni di cuore…e di stile
Franco Turi o meglio Franco di Napoli
di tempo, è anche uno dei più di-
Primatist. Nel 1985 quando Guido
polenta. In realtà il Principe napo-
come lo chiama il People è un pez-
namici e dalle moderne strutture.
venne
anche
letano era arrivato 20 anni prima di
zo di Primatist; un pezzo di cuore, di
“Negli anni ’70 gli armatori del Gol-
Chicco) e vide il nostro Cantiere di
Gianandrea Sassoli, che ha fatto di
storia e di tradizione. Parlare con lui
fo di Napoli ci chiedevano solo due
2000mq dove erano rimessati deci-
recente la stessa richiesta, esaudita.
è un piacere perché ti rendi conto di
barche (il Weekender e il 9.50 con
ne di 19’, 23’ e 30’ si emozionò mol-
Oggi intermotors è una realtà conso-
quanto sia grande e sincera la stima
motori BPM 450cv vulcano) che ve-
to - ricorda Franco - poi il mercato
lidata che guarda al futuro grazie ai
e l’affetto verso la famiglia Abbate.
nivano prodotte sul lago di Como
ebbe una contrazione ma alla sua
giovani Mario e Alberto che, come
A Castellammare di Stabia quando
e portavano la firma Abbate”. Fo-
ripresa il prodotto Primatist si consoli-
Marco, si sono rimboccati le mani-
qualcuno lo chiama Franco Abba-
togrammi dal golfo insomma. Ma la
dò con i modelli sopra i dieci metri”.
che, per la serie onere e onore. Ora
te lui sorride… Tanto per i campani
storia della famiglia Turi è fatta di un
Ma la storia è fatta di tanti momenti
si guarda al primo esemplare del 53’
l’importante è la faccia che hai, il
rapporto unico tra i due capostipi-
in cui le famiglie sono state vicine, di
che navigherà sulle acque del Golfo.
nome è un accessorio. Ma parliamo
ti Mario Turi e Guido Abbate. “Nel
tanti viaggi Sud-Nord; come quan-
E questa volta ad inseguire ci sa-
ora di questo felice sodalizio inizia-
1980 alla prima edizione del Nautic
do il nobile Valentino Capece Minu-
ranno solo ammiratori. Certo che
to negli anni ’70 e che continua a
Sud a Napoli presentammo la Pri-
tolo venne sul lago perché voleva
il
gonfie vele visto che l’Intermotors
matist Line mentre qualche anno
un 46’ con quattro motori. “E che
come Franco di Napoli.
di Castellammare di Stabia, oltre
più tardi abbiamo avuto l’onore di
problema c’è?” Disse Bruno senza
ad essere il primo dealer in ordine
essere noi a consegnare il 500esimo
staccare lo sguardo dal piatto di
20
a
Napoli
(c’era
tempo è
New Dealer:
Nautica Stella Mare
Una nuova Stella
galantuomo, proprio
È veramente il caso di dirlo. Nel pa-
la nautica e rappresenta oggi una
va sede Stella Mare a Latisana si
ed esposte nella nuova superficie
norama dei Dealer Primatist si è ag-
struttura autenticamente all’avan-
estende su di una superficie totale
a Latisana. L’altro Polo Logistico è
giunta infatti Nautica Stella Mare.
guardia, capace di proporre non
di 16 mila metri quadrati e include
quello di Marina Punta Faro. Situa-
Benvenuta dunque. Per Primatist
solo prodotti prestigiosi nel mondo
un futuristico showroom di 2000mq,
to in posizione elevata rispetto al
si tratta di un importante passo in
delle imbarcazioni a motore, ma so-
un fornitissimo magazzino e una
porto, su una struttura in acciaio
avanti tenuto conto della serietà e
prattutto un servizio esclusivo attra-
shop area con accessori e ricambi.
e vetro con vista panoramica sul
della penetrazione commerciale di
verso un’organizzazione composta
Si chiama invece “Molo 2” il pro-
bacino. Qui si trovano l’ufficio ven-
questa realtà. Il cammino comune è
da reparti specializzati nel pre-ven-
gramma dedicato all’usato
sele-
dite in porto, i posti barca riservati
appena iniziato e pare subito foriero
dita e nel post-vendita con strutture
zionato. Essere sinonimo di serietà
per le imbarcazioni usate in ven-
d’iniziative, anche grazie all’atten-
imponenti in mare e a terra. Grazie
in quest’ambito significa sottoporre
dita e un’area espositiva per la
zione che Stella Mare sa dedicare
alle capacità imprenditoriali di Ste-
ogni modello ad un severo ciclo
mostra permanente degli usati. In
alla comunicazione ed all’imma-
fano Falaschi e Lucia Cosmi è un
di controlli. Tutte le imbarcazioni
questa location vengono organiz-
gine. Stella Mare è forte di oltre 20
punto di riferimento per la nautica
vengono esaminate secondo una
zati eventi ed iniziative dedicate.
anni di esperienza nel campo del-
di lusso dell’Alto Adriatico. La nuo-
specifica check list in 175 particolari
21
Gente di Mare:
Adriano Panatta
Adriano nazionale
Un 17 di successo
Primatist Trophy:
17 anni di successi
Ha vinto e convinto. Ha vinto per le
Un evento più che internazionale…
con i concorrenti spagnoli, greci,
alla disponibilità di diversi Campioni
sue indubbie qualità nautiche ed ha
L’evento è stato caratterizzato dal-
russi ed inglesi, se poi aggiungiamo
dello sport come Guido Cappellini
convinto per le sue qualità di uomo
le diverse nazioni rappresentate.
gli svizzeri e chi correva con licenza
(nove volte iridato di F1 Inshore),
e di sportivo. Adriano Panatta, che
“… about the fuel… the winner is…”
monegasca allora il piatto dell’in-
Mike Zamparelli, Samuele Novi, An-
si è cimentato nel Trophy con An-
Durante le rigide riunioni piloti, così
ternazionalizzazione è servito. È un
tonio Gioffredi e Adriano Panatta,
tonio Gioffredi riproponendo quel
come nelle quattro serate speciali
“piatto” figlio del continuo amplia-
tutti legati al mondo della nautica
binomio “Gioffredi-Panatta” cosi fa-
presentate inizialmente da Sandro
mento della rete dealers and char-
anche se in discipline diverse. Una
miliare a chi ama la velocità sull’ac-
Donato Grosso inviato di Sky Sport e
ters destinata a far conoscere ed
puntata l’ha fatta anche Emanuele
qua. Dopo innumerevoli titoli con-
poi da Savina Confaloni giornalista
apprezzare le barche anche oltre i
Pirro per salutare il fratello Raimondo
quistati negli ultimi anni in diverse
di Marco Polo Channel, usare l’in-
confini nazionali.
(neoarmatore Primatist) impegnato
competizioni off shore Panatta si è
glese è stato obbligatorio. La cosa
Personaggi
alla guida di “Magic” con Franco Ci-
divertito al Trophy facendo comun-
ha fatto simpaticamente sorridere
Non sono mancati anche quest’an-
cerano. Hanno contribuito a creare
GUIDO BONFIGLIO - F. BONFIGLIO
que vedere di che pasta è fatto.
le memorie storiche del Trophy che
no i Campioni dello sport e per-
la giusta atmosfera tanti personaggi
1996
“È stata una bella esperienza”
hanno pensato a come cambiano
sonaggi dello spettacolo sempre
ben conosciuti dal grande pubblico
NICK KOSLER - KURT LEHMANN
- dice Panatta - “Sono rimasto co-
le cose della vita. Quindici anni fa
pronti al sorriso. “Abbiamo forma-
amici di Primatist che hanno voluto
1997
munque sorpreso dal livello elevato
parlava solo Bruno Abbate alle 5
to proprio un bel gruppo, assortito
comunque provare le emozioni di
JIMMY D’ANDREA - LUCIO STEFANI
della competizione e dal fatto che
del mattino fuori dalla discoteca;
come sempre” sottolinea sorridendo
“Terrrible” che ha raggiunto i 150
1998
con la regolarità non puoi scherzare
se avevi capito la rotta, bene... al-
Marco Abbate. È soddisfatto il gio-
km/h grazie a tre propulsori Isotta
e che ti puoi ritrovare dietro anche
trimenti potevi solo rimanere nella
vane imprenditore, fresco testimo-
Fraschini. Tra i vip presenti Patrizia
avendo una barca più veloce. Il
scia di qualche altra barca speran-
nial della Campagna Media della
Pellegrino, Claudia Peroni, Barbara
do che non avesse più cavalli della
3, che ha già iniziato a far girare una
Livi, Lucia Stara, Alberto Tomba, Um-
pubblico di Primatist mi ha accolto
tua. Il rischio era quello di girovaga-
macchina industriale ormai sempre
berto Smaila, Valerio Merola, Luca
bene, io sono stato bene e ringra-
re due giorni per le coste della Sar-
più grande e complessa. Nel Trophy
Cassol, Pietro Vitalini, Augusto de
zio tutti per l’accoglienza. Impegni
degna. Il linguaggio internazionale
2007 regnava un’atmosfera specia-
Megni, Pier Renato Esposito e tanti
ALESSANDRA BERTACCHI
permettendo vorrei esserci anco-
è stato funzionale per comunicare
le grazie anche alla presenza ed
altri.
2002
ALBO D’ORO
1991
ALBERTO TOMBA - MICHELE CITTERIO
1992
NICK KOSLER - KURT LEHMANN
1993
CESARE FIORIO - CHICCO ABBATE
1994
GUIDO BONFIGLIO - F. BONFIGLIO
1995
MICHELE CITTERIO - LUCA DONGHI
1999
JIMMY D’ANDREA - LUCIO STEFANI
2000
LUIGI MONTEMAGNO - P. GRAZIANI
2001
LUCIO STEFANI
ra”. Panatta si è avvalso anche del-
ROUSTAM TARIKO - MARCO ABBATE
la grande capacità di navigare di
2003
Antonio Gioffredi che in molte oc-
GIANANDREA SASSOLI
casioni ha fatto la differenza. “Antonio è un osso duro” - dice Panatta
- la notte prima dell’ultima tappa
non ha dormito, lui è fatto così. Una
LEONARDO CAPPELLI
2004
GIANANDREA SASSOLI
LEONARDO CAPPELLI
2005
sconfitta avrebbe significato ‘na
GIANANDREA SASSOLI
malatia’ come direbbe Peppino di
SAMUELE NOVI
Capri”. I bene informati sanno che
2006
Gioffredi-Panatta vogliono fare il bis
CLAUDIO MANETTI - LUCIANO SEMPLICI
nel 2008. Come non crederci cono-
2007
scendo l’Adriano nazionale ed il suo
ADRIANO PANATTA - ANTONIO GIOFFREDI
MARCO PROTASONI - DIEGO BRASILI
“compare di n’coppa pusillipo”.
Primatist Trophy
Classe 1
Classe 1: poker d’assi
Primatist Trophy
Classe 2
Classe 2: idioma espanõl
Erba e Butti i secondi classificati su G33’
L’accoppiata Caruso, classificatasi al terzo posto con il G41’
Fuori dal podio per pochi secondi i Ricciardi su G41’
Il terzetto di casa Zuddas - Amendola - Monni, giunti quinti sul Primatist 34’
I vincitori del 17° Primatist Trophy nella Classe regina, il quartetto Panatta - Gioffredi - Protasoni - Brasili su G41’ O.L.
Sarà stata la guidabilità del Primatist
battuto Luciano Semplici e Clau-
ni e Walter Livi, così come l’equi-
e chi veniva immolato. Livi-Ghiani
41 o.l. o forse la grande sensibilità
dio Manetti che devono cedere
paggio plasmato dal “dio greco”
portano a casa il Trofeo Pininfarina
nella navigazione di Antonio Giof-
lo scettro di campioni in carica. In
Evangelos Tsakalos, hanno provato
destinato alla velocità pura mentre
La classe 2 ha dimostrato ancora
gli spagnoli Miguel Reynés Amate e
Erba-Butti e Ricciardi-Ricciardi. Tutti
sfruttare appieno il fattore campo
fredi unita ai suoi amuleti napole-
quella che è stata una vera e pro-
a mettere il naso nel tempio della
quello messo in palio dalla Gazzetta
una volta che per salire sul gradino
José Luis Miro che hanno vinto dopo
hanno dimostrato grandi capacità
ha deciso di puntare su un mezzo
tani che aveva nascosto a poppa,
pria battaglia navale giocata sul filo
velocità ma hanno capito subito
dello Sport destinato ai migliori della
più alto del podio ci vogliono corag-
aver duellato con equipaggi che
di guida. Discorso parallelo per il trio
più performante per rifarsi nel 2008.
visto che si trattava dell’edizione
dei decimi di secondo, i due equi-
che i riflettori dell’ara avevano solo
dichiarata è stato vinto da Manetti-
gio ed esperienza. Lo sanno bene
portano i nomi di: Caruso-Caruso,
Amendola-Zuddas e Monni che per
numero 17. Sarà stato il supporto
paggi si sono alternati al coman-
due soggetti illuminati: chi vinceva
Semplici.
di Marco Protasoni e Diego Brasili
do della corsa facendo di volta in
sempre allerta nonostante i richia-
volta sempre qualcosa in più dei
mi della notte? Qualcun altro pen-
diretti avversari, sia nella regolarità,
sa invece che ha portato bene la
sia nella velocità pura. Il duo stori-
bellezza delle attrici Barbara Livi e
co dell’Off Shore, Adriano Panatta
Lucia Stara sempre a bordo anche
ed Antonio Gioffredi, ha vinto l’ulti-
nelle tappe più impegnative. Fatto
mo orologio nato in casa Paul Picot
sta che seppur al tie-break Adria-
dedicato agli armatori Primatist.
no Panatta and Company hanno
I “bronzi di Oristano” Gianluca Ghia-
Al terzo posto l’accoppiata Livi - Ghiani su Primatist 40’ O.L.
24
La Classe 2 parla spagnolo con i vincitori Reynes Amate e Miro su G36’
Al secondo posto della Classe 1: Manetti e Semplici su G36’ O.L.
Ai piedi del podio il duo Tsakalos - Novi su G41’ O.L.
25
Primatist Trophy
Classe 3
Classe 3: DNA di velocità
La notte che graffia
Primatist Trophy:
Peyote e Sottovento
Graffia i cuori e graffia l’anima.
La notte al Peyote, che si sta imponendo come locale di tendenza
della Costa Smeralda, è un po’ speciale. Tommy e Gianni hanno idee
che fanno la differenza, e si nota.
In questo senso non poteva non
essere piacevole la serata Primatist dove i partecipanti al Trophy si
sono ritrovati per una serata molto
coinvolgente e non poteva essere
altrimenti !
I vincitori di Classe 3: Lasciarrea e Piccini su G50’
In classe 3 occhi puntati sull’essenza
armatori per le sue soluzioni innova-
ing. Paolo Pininfarina presente nei
divisione), Bonati-Omoboni, Pirro-Ci-
di “Francy”, il nuovo G46’ Pininfarina
tive. Il G46’ ammicca al prossimo
momenti clou della manifestazione).
cerano ed Hosman-Gallo, tutti sem-
Special Edition della star Guido Cap-
G53’: un altro Primatist per il quale il
Sempre nella terza divisione testa a
pre pronti a tenere giù le manette.
pellini, navigato dal russo Alexander
concept Pininfarina è un indiscutibi-
testa entusiasmante tra gli equipag-
Motore,
Tyunikov, che ha affascinato diversi
le plus (punta d’orgoglio dello stesso
gi Lasciarrea-Piccini (vincitori della
perfetta dunque per “BB1S”.
Bonati e Omoboni su G48’ giunti secondi al traguardo
Il G50’ di Pirro e Cicerano, quarto e appena fuori dal podio
26
azione…
Sceneggiatura
Terza l’accoppiata Italo - Russa, Cappellini - Tyunikov su “Francy”, il G46’ Special Edition
I quinti classificati su G48’ Hossman e Gallo
Music and lights
“Music and Lights”, lo ricordate?
serata al Sottovento è stata spe-
Era uno dei brani più gettonati degli
ciale come succede ogni anno nel
Imagination. Un genere che riusciva
quale i partecipanti del Trophy fan-
a coniugare i generi più trend de-
no visita (e vengono ricevuti con
gli anni ’80. Nello Simioli, gran guru
tutti gli onori del caso) nella real-
del Sottovento, ne parla entusiasta
tà più “in” della Costa Smeralda.
e ci fa riflettere sul fatto che questa
L’atmosfera al Sottovento è familia-
musica ha tre caratteristiche uni-
re ma allo stesso tempo trendy, la
che: coinvolge, unisce e plasma.
musica è la più bella e non si pone
Allora potrebbe essere la “sigla” del
il dubbio quando c’è da scegliere.
Sottovento dove la musica (del pre-
Di chi è la ricetta? Degli amici Anto-
sente e del passato) e le parole dei
nello ed Alberto Verona (così come
vocalist si fondono in un’atmosfe-
gli altri componenti della famiglia)
ra unica. Il rapporto tra il People e
che hanno saputo proporre e far ap-
questo locale è forte ed unico. La
prezzare uno stile davvero superbo.
27
27
Primatist Trophy
Portisco
Portisco
È stata Portisco a dare il saluto di
Arzachena; mentre il giorno suc-
benvenuto al Primatist Trophy edi-
cessivo, dopo le verifiche tecniche,
zione numero 17. Primi riflettori pun-
aperitivo nella suggestiva cornice
tati dunque su Marina di Portisco,
del Phi Beach di Forte Cappellini e
uno dei porti più attrezzati d’Euro-
cena nel Tempio della notte che
pa, esempio di qualità dei servizi ed
porta il nome di Sottovento, vero
efficienza delle strutture. Ai Prima-
punto di riferimento per il diverti-
tist è stata destinata un’attrezzata
mento in Costa Smeralda. Nelle
banchina non distante dall’area
acque antistanti Portisco è partita
che ospita i maxi yacht. Per la se-
anche la prima tappa che ha por-
rata inaugurale cena al Peyote di
tato i concorrenti sino ad Olbia.
Glamour Party
con le note del mare
Un connubio perfetto, un modo
condotte da Sandro Donato Grosso.
unico di vivere il tramonto in Costa
“Per quanto mi riguarda è il miglior
Smeralda… Se poi sposiamo lo staff
posto dove premiare i partecipanti”
del Phi Beach, sinonimo di qualità e
- sottolinea il giornalista di Sky Sport-
professionalità, con la tribù del Pri-
“La ragione è semplice: il pubblico
matist Trophy allora il gioco è fatto.
si lascia coinvolgere, dj e vocalist
Primatist e Phi Beach: connubio vin-
sono delle ottime spalle. Allora cosa
cente. La gioia del Trophy è tornata
succede? Che enfatizzando il suo
dunque in uno dei locali più esclusivi,
nome chiami l’armatore che è ar-
una terrazza sul mare dove le note
rivato terzo in classe tre ( ad esem-
si fondono con il suono delle onde.
pio… ) e centinaia di ragazzi lo
La caratteristica del Phi Beach,
applaudono e lo acclamano come
abilmente guidato da Giancarlo
se
Paci, è decisamente l’atmosfera
È un gioco di comunicazione bello
che fa diventare tutto glamour, tut-
e perverso che si basa sullo spirito
to patinato, tutto terribilmente alla
d’emulazione e su un coinvolgimen-
moda e suadente… provare per
to positivo. Mi piace molto. Spero
credere! Al Phi Beach vocalist, sax e
che il Phi Beach continui ad essere
tamburi hanno fatto da sottofondo
una delle location del Trophy”.
fosse
Michael
Primatist Trophy
Phi Beach
Schumacher.
alle premiazioni del Primatist Trophy
28
29
Primatist Trophy
Portisco Night
Notte a Portisco
Esordio in grande stile
La piazzetta della Marina di Portisco
di Italia Navigando). Suggestiva
Cet, direttore del Marina) e tante
è più vincente che mai anche
brillava; di luce propria ma anche
scenografia per una serata nella
note fino a notte fonda nonostan-
grazie al supporto di Andrea del
per i fari del palco che illuminava-
quale gli ospiti si sono lasciati coin-
te l’indomani la tappa si presen-
Matts,
no la Hoops Band di Piero Billeri e gli
volgere in modo spontaneo. Video,
tasse più impegnativa che mai. Il
marina e degli amici dell’Hotel Le
ospiti d’eccezione tra i quali Renato
premiazioni, ringraziamenti (tra que-
connubio Portisco-Primatist, dopo
Sirene. Lo show è piaciuto ai più,
Marconi (Amministratore Delegato
sti quello più sentito a Vasco De
qualche sbavatura nel 2006, ora
non a caso è da ripetere...
30
di
Antonello
Primatist Trophy
Porto Ottiolu
Era la prima volta di Porto Ottiolu
tistante la piazzetta centrale l’una
al Primatist Trophy. Una new entry,
di fianco all’altra. Il colpo d’occhio
una novità assoluta che ha riscosso
è stato unico, così come il mega
un successo tanto inatteso quanto
aperitivo di benvenuto che occu-
vero. Un’alchimia che si è dimo-
pava buona parte dell’area anti-
strata subito vincente non appe-
stante il porticciolo. Ottima anche
na gli equipaggi Primatist hanno
l’animazione, come sempre al Tro-
messo piede nella graziosa Marina.
phy. Si ringrazia per l’ospitalità il Sig.
1° Agosto. Il People carico di aspet-
Giovanni Sanna, la Marina di Porto
tative arriva in porto dopo aver fat-
Ottiolu e la Società Studio Vacanze;
to il bagno a Coda Cavallo. Le bar-
per l’organizzazione della tappa si
che, molto elegantemente, sono
ringrazia la Bells Communication di
state ormeggiate nella darsena an-
Marzia e Maria Grazia Colombo.
dell’Acqua-
31
Primatist Trophy
Porto Ottiolu Night
Pata Pata Disco Village
Anteprima d’autore
Primatist Trophy
Arbatax
Una serata che non può essere dimenticata. Dopo lo stupendo aperitivo nel porticciolo di Porto Ottiolu la
tribù del 17esimo Primatist Trophy ha
trascorso la serata al Pata Pata Disco
Village di Agrustos, stupendo locale
gestito da Mario Mele. Una cena che
meritava 10 in pagella così come lo
spettacolo musicale e le premiazioni. Del resto le foto parlano da sole...
È il film numero diciassette diret-
ma soprattutto il nuovo Cantiere
to da Bruno e Marco Abbate che
da 42.000mq ad Arbatax, destinato
mai come quest’anno ha unito ed
ad essere il nuovo cuore pulsante
emozionato tutti i partecipanti. È
della produzione Primatist. Proprio
piaciuto il ritorno ad un evento itine-
nella avveniristica struttura di Arba-
rante con tutti gli sforzi logistici che
tax nella giornata finale del Trophy
hanno messo a dura prova l’intero
si sono svolte anche: la Porsche Dri-
staff diretto da Gianluigi Barucci
ving Cup, organizzata dalla Porsche
e coordinato da Elisa Riva. È stato
Haus Milano, e la Bixy Race. Teleca-
grande il coinvolgimento di Marina
mere puntate sulla presentazione
di Portisco, Porto Ottiolu ed Arbatax,
del nuovo Cantiere e sulla serata
realtà che hanno saputo unire l’ef-
finale nella Marina di Arbatax con
ficienza alla cordialità. Provate ad
più di 1000 partecipanti. Emozioni e
aggiungere anche la presentazione
sensazioni uniche perché raramente
di un moderno rimessaggio Primatist
passato, presente e futuro riescono
ad Olbia, destinato a supportare
a fondersi così bene in un unico dna.
gli armatori che puntano sull’isola
32
33
Arbatax night
Batte forte il cuore
di Arbatax
Arbatax night
sarda servita all’interno del nuovo Cantiere alla presenza di tutte
le autorità locali con spettacolo
a sorpresa del gruppo folkloristico
Mamuthones,
maschere
tipiche
dell’Ogliastra che danzano a ritmo
dei campanacci che portano al
collo. La serata conclusiva invece
è stata caratterizzata dalla cena finale sul porticciolo con aperitivo e
cena offerte da Marina di Arbatax
del super imprenditore ed amico
Franco Amendola. Da non dimenticare la serata in piazzetta con il
concerto di Davide Van De Sfroos.
Arbatax è un doppio filo conduttore: quello che lega il presente ed il
futuro di Primatist ma altresì unisce
la cultura e la tradizione sarda alla
provincia di Como. Una sorta di
cordone ombelicale economicoculturale che alimenta due realtà
che hanno inevitabilmente bisogno
l’una dell’altra. Un concetto, quello
di biunivocità, che ha una matrice
molto forte e che è stato compreso
appieno da chi lavora, direttamente
o indirettamente, con Arbatax. Tutto
si è riflesso anche nelle due giornate conclusive trascorse ad Arbatax.
La sera del 2 agosto cena tipica
34
35
Photo Gallery
Photo Gallery
Capitan Ventosa sul palco di Marina di Portisco.
Bruno Abbate al Cala di Volpe con il Ministro della Duma Russa Leonid Sloutsky in compagnia di amici
G. Ghiani, W. Livi, Marco Abbate e José Luis Mirò al Phi Beach
Bruno Abbate insieme a Zeijlko Studen durante la fiera di Genova
Bagno a Cala Goloritzè
Thanks to Porsche Haus Milano
Andrea Sassoli premia l’equipaggio Tyunikov - Cappellini
“ITALIA BRUNO” con tutto il People nel cantiere di Olbia
Pietro Vitalini con Evelina Rodigari
36
Franco Boiocchi consegna l’orologio P.Picot a Claudia Peroni
Gian Andrea Sassoli con Bruno Abbate
37
Photo Gallery
Photo Gallery
La Rolls Royce di Krug di fronte a marina di Arbatax
Giovanni Sanna premia Franco e Fabiola Cicerano
Valerio e i suoi Porsche drivers
Tavolata con G.Barucci, Mario Pittorelli e Signora, Marco Protasoni e Alessandro Marino
L’equipaggio greco di Seashell Marine con Marco Abbate
Augusto De Megni e Pierrenato Esposito con Marco Abbate
Sergio Busonero, Miguel Reinés Amate e José Luis Mirò festeggiano la vittoria
Foto di gruppo al Pata Pata
Adriano Panatta premiato a Portisco da Mario Pittorelli
38
l’Ing. Paolo Pininfarina con la moglie al Phi Beach
I Mamuthones in azione durante la cena di Arbatax
L’equipaggio tecnico di Terrrible
39
Tendenze
74 cuore e passione
Codice Positivo
Tendenze
74 cuore e passione
Difficile non notarlo. Nel corso di
queste ultime edizioni del Trophy
il numero 74 faceva bella mostra
di sé. Gli amici più stretti ne conoscono il significato, altri lo chiedono
garbatamente mentre altri ancora
pensano sia solo una trovata pubblicitaria. Bene, 74 sta per 1974: l’anno di nascita di Guidino Abbate, il
fratello di Marco che da qualche
parte sorride sapendo che l’azienda va veloce così come andava
lui quando aveva il casco in testa.
74 però non vuole avere un sapore nostalgico o triste;
pur mante-
nendo il suo valore profondo vuole
essere un messaggio positivo (se
volete in codice) legato
indisso-
lubilmente al mondo dei giovani.
40
41
Rassegna Stampa
Rassegna Stampa
La presenza costante su tutte le più importanti testate nazionali ed internazionali dedicate alla nautica, il nuovo sito
internet, spazi ad hoc su canali televisivi nazionali: la visibilità Primatist sui media non è mai stata così intensa come
nell’anno 2007. Non solo riviste di settore, italiane ed estere
dunque. Gli articoli dedicati a Primatist sono stati moltissimi,
a testimoniarlo le tre pagine dedicate alla rassegna stampa. Oltre all’ormai tradizionale ampio spazio su La Gazzetta dello Sport in occasione del Trophy con tappe, risultati e
testimonianze, anche le riviste di gossip più importanti non
si sono lasciate sfuggire l’occasione di descrivere come e
quanto si divertano i Primatist People.
Luglio - Agosto 2007
42
43
Rassegna TV
La forza della nostra storia
Primatist Museo
Un vero e proprio scrigno pieno di
ricordi ed emozioni; dove poter respirare il presente lasciandosi avvolgere dal passato. Le imbarcazioni
- VILLA D’ESTE SUPER, 1962
più importanti della storia che porta
- GALEOTTO, 1955
la firma Abbate si trovano nel Mu-
- PiUMA mod. EDEN ROCK
seo di Grandola ed Uniti (Como),
- PICCHIO, 1958
- 1° esemplare barca di legno/canoa
canadese
- B74 “MR. GUIDO”, campione
europeo classe 3, 1.3 lt, barca in
inaugurato nel 1991 ed intitolato a
- il GOLDEN
- B74 “MR.GUIDO”, scafo carbonio
Guido Abbate del quale sono pre-
ALA “SCAFI DA CORSA”:
resina con motore Yamaha 90 HP
vincitore dell’Europeo classe 3,
senti anche tre barche. Rappresen-
- 5 barchini rossi fuoribordo
Fuoribordo
1.3 lt nel 1993
ta uno spazio dove poter toccare
carena redan realizzati da Guido
con mano la storia di una famiglia
Abbate per la Marina Militare
che ha dedicato la propria vita
- 1 imbarcazione entrobordo BPM,
alla nautica. Sono esposti splen-
4 cilindri, 140 HP, n. 46 da corsa
didi esemplari che hanno segna-
costruita per la Scuola di Pilotag-
to il percorso storico del Cantiere.
gio Veloce della Marina Militare
Accademia di Livorno
ALA “IMBARCAZIONI D’EPOCA”:
- ABBATE “SOLEIL”
- RUNABOUT PAMBLO versione
- “GRAND SOLEiL”
gara (posto guida appoppato) -
44
- PRIMATIST DAC MASERATI 74
Medaglia d’Oro FIM 1947
(record del mondo velocità nel
Proprietà Tullio Abbate
1996)
- FRAM, 1955
- CATAMARANO 74 ROSSO TULLiO
- LAURA, 1965
ABBATE (usato per la 100 Miglia
- VILLA D’ESTE SUPER, 1962
del 1994 da Guidino Abbate)
45
Primatist in pista
Fia GT
Fulmini Primatist...sull’asfalto!
Fia GT, Gp di Brno nella Repubblica
loti e mezzi meccanici. Ma attenzio-
za per vincere la gara. Per la cro-
che hanno conquistato il loro pri-
Ceca. Una pista molto impegnati-
ne, osserviamo la famosa Saleen e
naca, la corsa è stata vinta dalla
mo centro davanti all’Aston Martin
va per una gara carica di tensione.
scopriamo che il main sponsor è Pri-
Maserati MC12 Vitaphone di Chri-
DBR9 di Wendlinger-Sharp ed alla
Pochi istanti prima del via l’occhio
matist. I nostri yacht dunque corro-
stian Montanari e Miguel Ramos,
Corvette C5-R di Kumpen-Longin.
cade in settima fila; c’è una splen-
no veloci anche sulle piste del Fia Gt
dida Saleen S7-R verde acqua gui-
oltre che nella MotoGP e nel Mon-
data dall’ex pilota di F1 Tomas Enge
diale di F1 Inshore. Questa bella
(ha guidato la Prost nel 2001) e dal
operazione d’immagine porta la fir-
compagno di squadra Reinhard Ko-
ma del dealer austriaco Amadeus
fler. Fin qui nulla di strano, sembre-
Yachting che ha sede ad Elixhau-
rebbe una qualunque gara del Fia
sen. La scritta Primatist faceva
Gt oltretutto trasmessa in diretta da
bella mostra di sé sulle fiancate di
Sky Sport 2. Sale l’urlo dei motori 12
una supercar da sogno (la stessa
cilindri mentre l’asfalto è pronto per
che viene utilizzata per la pubblici-
essere aggredito, mangiato, meta-
tà della Gillette) che ha sfrecciato
bolizzato ed assorbito nel dna di pi-
veloce anche se non abbastan-
46
Un vero primatist-a Mondiale
Campioni Primatist
Lucio Stefani
Verde, come la barca dello Special
che qualche stop di troppo nelle
che dedico alla famiglia Abbate”.
il primato mondiale del chilometro
Team Guido Abbate che vince nel
altre corse non gli abbia consen-
Si, Record del Mondo. Lucio Ste-
lanciato e del lungo (24km) con
circuito italiano e mondiale. Verde,
tito di salire sul gradino del podio
fani infatti lo scorso 8 dicembre a
una velocità media di punta di
come l’ha voluta il suo pilota-arma-
a fine anno. “Evidentemente ha
Sarnico nella base cronometrata
132,215 km/h.
tore. Verde come l’ultimo raggio al
pagato la regolarità” - sottolinea
del locale Yacht Club ha stabilito
Complimenti Lucio, continua così !
tramonto; quello che vedono solo i
il due volte vincitore del Trophy -
predestinati. Nome: Lucio. Cogno-
“Devo ringraziare Bruno che mi ha
me: Stefani. Segni particolari: spic-
fornito anche un propulsore 8100cc
cata attitudine a vincere nelle gare
Mercruiser per fare il salto di qua-
di motonautica portando al limite
lità nella massima categoria del
il barchino di 6,60 mt dello Special
Gruppo Endurance/B. Si tratta di
Team (fortemente voluto e promos-
quel plus (almeno 20km/h in più)
so da Tullio, Carlo e Bruno Abba-
che mi mancava… Queste barche
te). Quest’anno in nove gare; 3 di
sono eccezionali sul mosso, hanno
Campionato Mondiale e 6 d’Italia-
una guidabilità senza eguali cre-
no, Lucio ha vinto per ben 4 volte
detemi. Per questo motivo mi sono
doppiando anche il secondo. Un
lanciato con successo nell’avventu-
risultato incredibile, peccato solo
ra di stabilire un Record del Mondo
47
Campioni Primatist
Loris Capirossi
Nel suo lavoro ha avuto il corag-
La nuova gioventù
di Mr Capirex
Dottor Jeckyll and Mr Hyde
Ma chi è Guido Cappellini? Chi si
gio di cambiare: dalla Ducati alla
nasconde dietro quel sorriso sornio-
Suzuki. Nella sua passione invece la
ne e furbetto? Cosa pensa? Dov’è
fede è una sola: Primatist. “Beh, ad
quando il suo telefonino risulta non
essere sincero un breve tradimento
raggiungibile? Mentre ti parla, sta
c’è stato, avevo preso una piccola
venendoti incontro proponendoti
sbandata per una Miss Dalla Pietà”
qualcosa di unico o sta per scatta-
- dice Loris - “ma poi Bruno e Mar-
re la sua inossidabile tagliola? Gui-
co mi hanno perdonato e sono tor-
do, che non è affatto permaloso,
nato Prodigo, Figliol più che mai”.
non se la prenderà se si scherza…
Loris è in attesa del G53’ ed am-
del resto il super campione è gran-
micca al G70’ visto che ora la fa-
de amico e portacolori di Primatist.
miglia si è allargata con l’arrivo del
Fatto sta che il nove volte irida-
piccolo Riccardo. Lo abbiamo in-
to, che quest’anno è più lanciato
contrato a Genova molto carico:
che mai con il suo Catamarano F1
da una parte l’unica vittoria otte-
Inshore, ha davvero una doppia
nuta con la Ducati nel 2007, dal-
anima acquatica. A 250km/h con
l’altra la nuova vita con la Suzuki.
il suo Dac CM07/R ma a “passeg-
Sui suoi guanti ci sarà ancora la
gio” con il G46’Pininfarina “Francy”
scritta Primatist, “così darà gas
che ha catturato l’interesse dei più
più facilmente” scherza Marco.
per la sua anima colorata e tecno-
48
A Valencia sono andati in scena
squadra poi è stata fantastica, den-
i primi test 2008 e la sorpresa più
tro al box mi hanno fatto trovare un
bella è arrivata proprio da Loris: in
gigantesco cartello con scritto in
sella alla Suzuki ha ritrovato la grin-
italiano: Benvenuto Capirex. Mi han-
ta e l’entusiasmo di un ragazzino.
no fatto subito sentire uno di loro e
“Direi che è stato un ottimo esordio.
mi hanno dato una grande carica,
Ci speravo, ma sinceramente devo
un po’ come gli amici di Primatist”.
dire di essere andato ben oltre le
Non è un caso che il rapporto vada
mie più rosee previsioni. Tempi a
aldilà della semplice sponsorizzazio-
parte mi sono trovato subito a mio
ne. Non a caso quando gli impegni
agio con la moto, sono riuscito a
glielo permettono Loris è sempre
trovare la giusta posizione in sella e
il primo a raggiungere la famiglia
quando si cambia moto, questo è
Abbate per qualche momento di
uno dei dettagli più importanti. La
relax e qualche consiglio nautico.
Campioni Primatist
Guido Cappellini
logica. Tra le “chicche” di questo
letto grazie anche a tre telecamere
manovre più impegnative e pia-
tutto è armonia, spazio e sicurezza”
Primatist un telecomando che per-
a raggi infrarossi. Un sistema inno-
cevole la navigazione. “Il risultato
parola di Mr Hyde.
mette di pilotare dalla camera da
vativo che rende facile anche le
finale è un express cruiser dove
Vale la pena credergli….
49
Primatist Baby
50
Primatist Baby
Piccoli armatori crescono
Navigheranno nei prossimi anni,
come comune denominatore il
papà o del nonno (e c’è una bella
sua scatola giochi. Sopra: i Castri-
anche se in barca i genitori li han-
moto ondoso in aumento. Nella
differenza), Davide Capurro, sma-
gnano babies per la serie quantità
no già portati. Largo ai Primatist
panoramica fotografica Riccardo
nioso di farsi cullare dalle onde
e qualità, e il piccolo Ma Pao sul cui
baby futuri armatori, che per il
Lasciarrea firma il modulo d’iscrizio-
e Greta Donato Grosso già estima-
passeggino sventola già la bandie-
momento sono impegnati a far
ne al Trophy, Andrea Sassoli è inde-
trice del G41.2. che sponsorizza la
ra Primatist.
impazzire i genitori visto che hanno
ciso se seguire le orme nautiche del
51
New Project
G41’.2 ATE
New Project
G41’.2 ATE
Tradizione ed innovazione
Con questo nuovo modello, Prima-
entusiasti così il loro gradimento ed
questa base di gradimento è nato
con funzionali aperture scorrevoli;
tist ha confermato un trend che sta
i loro suggerimenti sono diventati
il nuovo coupé del mare: si chiama
l’AeroTop continua ad essere una
lasciando il segno nel mercato nau-
nuovi spunti progettuali e fervide
G41’.2. Pur ispirandosi fortemente al
caratteristica importante con il col-
tico europeo: una linea di pensiero
idee per forgiare la materia. Partia-
suo predecessore, propone impor-
laudato meccanismo servoassistito
ed azione che porta dritta ai nuovi
mo da un dato che fa riflettere: pro-
tanti aggiornamenti di natura stilisti-
elettroidraulicamente che ne age-
concept della nautica da diporto.
prio del G41’ AeroTop Evolution sono
ca e strutturale. Sono nuove le fine-
vola apertura e chiusura. I rinno-
Del G41’ATE gli armatori sono stati
stati costruiti ben 100 esemplari. Su
strature laterali del pozzetto esterno
vamenti più sostanziali riguardano
comunque gli interni che risultano
tivo seguito dai progettisti Primatist.
più ampi e fruibili. Per ottimizzare gli
Questi ma anche tanti altri dettagli
spazi della cabina VIP (mai come
fanno si che gli interni del G41’.2 ATE
ora ampia e confortevole), la prua
abbiano un comune denominatore:
è stata rialzata e punta leggermen-
l’accoglienza. Per la motorizzazione
te verso l’alto. La cabina armatoria-
di questo modello è previsto l’utiliz-
le a centro barca mantiene inalte-
zo dei nuovi Volvo Penta D6-330DP
rate le sue caratteristiche principali
o dei D6-370DP che gli fanno rag-
e acquista spazi importanti con due
giungere la velocità di punta di 38
nuovi armadi. Migliorare lo spazio
nodi (con i 370) e che sono reale si-
destinato alla cucina, ora più ampia
nonimo di innovazione tecnologica.
e strutturata, ai bagni ed alle aree
dedicate al relax è stato un impera-
52
53
Primatist
La Gamma
Designed by Pininfarina
Primatist
La Gamma
designed by
AeroTop Evolution
designed by
designed by
54
55
Primatist
La Gamma
Designed by Pininfarina
Speedster
Primatist
La Gamma
designed by
designed by
designed by
designed by
56
57
Primatist
La Gamma
Speedster
Off Shore Line
Primatist
La Gamma
designed by
designed by
designed by
58
59
Saluti da
Bruno e Marco Abbate
La passione che unisce
Nicoletta ha aperto questo People
l’azienda fa passi da gigante. Que-
Winter 2007 con gran piacere di
sto perché ci stiamo impegnando
tutti. Noi lo chiudiamo rivolgendoci
nel modo più intenso possibile, il
a
trecentosessanta gradi a tutto
motore che ci alimenta, sappiatelo,
il People: femminile, maschile e...
va comunque aldilà di ogni impor-
neutro. Come avete potuto notare
tante valutazione economico-industriale… Quello che ci muove è una
passione immensa. La stessa che
vorremmo trasmettervi!
Buon Natale e Buon 2008
Bruno e Marco Abbate
Primatist People Winter 2007, è stato stampato nel Dicembre 2007
Progetto grafico: Cantiani Marketing & Comunicazione
Coordinamento fotografico: Elisa Riva e Paola Nova
Testi: si ringrazia per la collaborazione il giornalista di Sky Sport Sandro Donato Grosso
62
cantiani.com

Documenti analoghi

People Winter 2009

People Winter 2009 con un Primatist è proprio un’altra cosa…”

Dettagli