CARNEVALE IN FESTA Manifestazioni, sfilate di carri Maschere e

Commenti

Transcript

CARNEVALE IN FESTA Manifestazioni, sfilate di carri Maschere e
UMBRIA
FEBBRAIO
2012
ARTE
gli scudi
DI GIASONE
La memoria
nei cassetti
tradizioni
Cioccolentino
cuore fondente
FRANTOI APERTI
IL GRAN FINALE
EVENTI
Turisti del Vino
a Perugia
Expo Emergenze
a Bastia Umbra
NIGHTLIFE
I locali
DA NON PERDERE
cibo, sapori
e dintorni
CARNEVALE
IN FESTA
Manifestazioni, sfilate di carri
maschere e degustazioni
inoltre
TUTTOMESE
L’agenda
con i principali
appuntamenti
Tutte le news sugli
eventi delle città
Segnala i tuoi eventi
a [email protected]
27 GENNAIO 2012
27 GENNAIO 2012
Impazza
il Carnevale
Feste in tutta l’Umbria per celebrare il Re Giocondo
Manifestazioni, sfilate di carri, maschere e degustazioni
Super Carsulae eventi
Nel parco archeologico di Carsulae, tanti incontri culturali e
laboratoriali per intenditori, famiglie e ragazzi. CarsulaEventi
è il ciclo di appuntamenti gratuiti ideati per allietare le giornate dei visitatori nello splendido scenario del parco archeologico. Gli eventi sono organizzati dalle aziende Actl, Alis e
Sistema Museo, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Terni e la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Umbria. Il 29 gennaio alle ore 15.30 “Amo il mio
libro, lo voglio conservare”, laboratorio di restauro cartaceo
a cura di Anna Peretti. Il 12 febbraio, stessa ora “Bugiardino
romano”, gioco per coppie e aspiranti single per riconoscere
il vero amore e diffidare dalle imitazioni. Sabato 25 febbraio
(ore 15.30) “Duo di tre”, incursioni e conversazioni tra pagine
e canzoni di e con Francesco Franceschini, Elisa Mastromatteo e Alessandro Cavalieri. Info: 0744.423047.
Cioccolentino
Il cioccolato artigianale e l’alta pasticceria protagonisti nella
città di San Valentino, per celebrare la festa degli innamorati.
La nona edizione di Cioccolentino prenderà il via venerdì
10 febbraio e terminerà il 14, giorno in cui si celebra il Santo Patrono degli innamorati, Vescovo di Terni. Moltissime le
iniziative in programma, finalizzate anche a far conoscere la
città e le sue eccellenze. Tutte le principali opere architettoniche del territorio, da Palazzo Spada alla Basilica di San
Valentino, dall’Arco di Carsulae alla Rocca di Colleluna, saranno riprodotte in cioccolato dai maestri cioccolatieri presenti in piazza Tacito. Nell’insolita mostra “In ogni amore c’è
una sorpresa”, le tele saranno dolcissime uova di cioccolato
affiancate dagli scatti d’amore dei migliori fotografi ternani. Anche nei musei della città si potranno degustare i tipici
dolci ternani.
Info: www.cioccolentino.com.
F
ino al 21 febbraio, ultimo giorno di Carnevale,
l’Umbria si veste a festa all’insegna di celebrazioni giocose e fantasiose, incentrate sulla tradizione del mascheramento e accompagnate da
gustosi dolci tipici carnevaleschi quali struffoli,
frappe, frittelle e castagnole. Alcuni centri umbri si trasformano in vere e proprie “Città del Carnevale”, come
Sant’Eraclio di Foligno che ha portato il suo Carnevale
dei Ragazzi, uno dei più antichi dell’Umbria, alla sua
51° edizione. Info: www.ilcarnevale.net.
Il Carnevale affonda le sue radici in antiche festività pagane, come le dionisiache greche e i saturnali
romani, ma è parte anche della tradizione cristiana ed
è una festa che si celebra nel periodo di tempo immediatamente precedente alla Quaresima e termina sempre il martedì che precede il giorno delle Ceneri, detto
popolarmente Martedì Grasso. Il significato della parola
Carnevale, che deriva dal latino “carmen levare” (eliminare la carne), indica l’uso, in antico, di banchettare
subito prima del periodo di astinenza e digiuno della
Quaresima. Molti gli appuntamenti in diverse località
Turisti del Vino a Perugia
dell’Umbria, dove tutti possono trasformarsi e partecipare a festeggiamenti tanto originali da richiamare turisti e
visitatori da ogni parte del Paese.
Ecco allora che tornano a sfilare i carri allegorici, i gruppi
mascherati e le bande musicali del Carnevale di Guardea
(info: www.carnevalediguardea.net) e di Acquasparta (info: www.carnevaleacquasparta.it) in provincia
di Terni. Nel perugino invece, ecco Carnevalandia a Todi
(info: www.carnevalandia.it), il Carnevale di San Sisto
(www.sansistoperugia.it) e quello di Spoleto
(info: 0743.218620-21).
A Perugia, dal 30 gennaio al 2 febbraio, più di 300 professionisti, tra tour operator, aziende, giornalisti e blogger dell’enoturismo da quaranta paesi. L’International Wine Tourism
Conference avrà l’Umbria come palcoscenico nella sua
quarta edizione. Si tratta di un evento di grande respiro internazionale, che la presidenza nazionale del Movimento Turismo del Vino co-organizzerà e patrocinerà, coinvolgendo
anche tutto il tessuto vitivinicolo italiano (ad oggi si contano
oltre mille cantine socie Mtv diffuse sull’intero territorio nazionale). Il programma prevede un denso calendario di conferenze e relazioni sui più diversi temi che ruotano intorno
all’enoturismo, un programma di appuntamenti e degustazioni, uno spazio espositivo in cui le aziende e gli operatori
potranno presentare i loro servizi e prodotti. Previsti anche
dei tour tematici per la stampa e per i tour operator, che
vedranno protagonisti luoghi di Umbria, Marche, Toscana e
Campania. Info: www.iwinetc.com.
27 GENNAIO 2012
Expo Emergenze
Prevenzione e sicurezza
A febbraio a Bastia Umbra il grande evento fieristico
Fra stand, incontri, percorsi formativi e importanti seminari
A
ria d’attesa per la prima
edizione di Expo Emergenze, allestita presso
l’Umbriafiere di Bastia
Umbra (Pg), dal 9 al 12
febbraio. Con questo spirito Epta, la
società operativa di Confcommercio
Perugia, presenta il nuovo grande appuntamento per i professionisti dell’emergenza, curando in ogni minimo
dettaglio, spazi espositivi e iniziative.
La formula Expo Emergenze
(3 padiglioni fieristici, 15mila mq
espositivi interni, 10mila mq esterni, 450 stand, sale convegni, salette
workshop, aree adibite a prove pratiche e dimostrazioni tecniche), si
pone come centro propulsore per la
prenditoriali e il vasto mondo delle
aziende private.
Gli Scudi di Giasone
Prosegue fino al 12 febbraio a Perugia, la mostra di Fabrizio
Fabbroni, a cura di Marina Bon Valsassina. Dopo l’esposizione
organizzata l’anno scorso dal titolo “Retaggi”, torna a Perugia
il noto architetto e scenografo, con una mostra intitolata
“Gli scudi di Giasone”, allestita presso il Cassero di Porta
Sant’Angelo, in corso Garibaldi. Orario: tutti i giorni 11-13 e
15-17. Lunedì chiuso. Info: 075.5736458.
Tanti i settori abbracciati
da Expo Emergenze: primo soccorso
sanitario, disabilità motoria e ausili
(padiglione 9), protezione civile, sicurezza sul lavoro, protezione ambiente e rischio industriale (padiglione 8), antincendio (padiglione 7). A
pieno regime anche l’area seminariale, con un ricco programma.
diffusione della cultura e della prevenzione del rischio, ma anche per
la divulgazione delle politiche di
attuazione, strategia e salvaguardia
del territorio, con l’obiettivo di creare precise competenze.
Un progetto sviluppato in
piena sinergia con i 32 enti patrocinatori: Rai, Regione Umbria, Camera
di Commercio, Comune di Foligno,
Comune di Bastia, Usl2, Protezione
Civile regionale, Inail, Centro Studi
di Foligno, Anci, Vigili del Fuoco,
Carabinieri, Esercito Italiano, Corpo
Forestale, Soccorso Alpino e Speleologico, Croce Bianca di Foligno,
Croce Rossa Italiana, Unità cinofila,
Guardia di Finanza, associazioni im-
È Roberto Prosperi, presidente di Epta, a illustrare l’apparato
convegnistico. «È stato fatto un grande lavoro per l’area scientifica di Expo
Emergenze – spiega -. Un lavoro di
approfondimento culturale e sensibilizzazione, un apporto prezioso per il
quale non possiamo non ringraziare la
Regione, oltre ai tanti partner pubblici e privati. Approfondire i temi caldi
della sicurezza e dell’emergenza, vedere con i propri occhi il funzionamento
di nuove strumentazione e tecnologie
d’avanguardia, fare il punto sulle competenze di ciascun ente, istituzione o
corpo armato per sapersi “orientare”
nelle emergenze, e tutto questo in una
fiera di settore, rappresenta per noi un
grande passo in avanti verso le nuove
frontiere della sicurezza». Orario di
apertura al pubblico: 10-19.
Info: www.expoemergenze.it.
C’era una volta... il balocco
Fino al 26 febbraio, a Montefalco, una mostra sul gioco negli spazi
del complesso museale di San Francesco. Spazi espositivi magnifici, quelli che ospitano “C’era una volta… il balocco”, a cura di
Sistema Museo e del Museo del gioco e del giocattolo di Perugia,
aperta fino alla fine di febbraio. L’esposizione è inserita nel calendario degli eventi di “C’era una volta... il Natale” a Montefalco, con
un ricco programma di spettacoli teatrali, laboratori ludici, proiezioni di animazioni per bambini e film per ragazzi.
Info: www.sistemamuseo.it.
27 GENNAIO 2012
A Nero Norcia
il tartufo è re
La memoria nei cassetti
Fino al 4 marzo, presso gli spazi espositivi del Museo civico di
Palazzo della Penna a Perugia, prosegue la mostra fotografica
“La memoria nei cassetti”, tappa nel percorso di PerugiAssisi
Capitale Europea della Cultura 2019. In esposizione, le foto raccolte nei mesi scorsi dal comune di Perugia tra i cittadini, ma anche chiedendo a enti, istituzioni e attività commerciali. Materiale
perlopiù inedito, attraverso il quale si viaggia nella storia della
città, dalla Liberazione (1944) alla nascita della Regione (1970),
due tappe fondamentali che hanno inciso profondamente nell’evoluzione della comunità perugina e umbra.
Info: www.comune.perugia.it.
Al via la 49ª Mostra dedicata al prezioso tubero
Un’occasione per gustare anche gli altri prodotti UMBRI
S
egnatevi le date: 17-18-19 febbraio e 24-25-26
febbraio. Giorni in cui Norcia diventa la capitale del tartufo nero. Al via infatti Nero Nocia,
ritenuta la più importante rassegna espositiva
dell’agro-alimentare in Umbria. L’invito a tutti
gli appassionati di enogastronomia è quello di immergersi nel suo suggestivo e ghiotto panorama dedicato
all’esplorazione del gusto. “Nero Norcia”, la 49ª edizione
della “Mostra mercato nazionale del tartufo nero pregiato e dei prodotti tipici”, torna ad avvicinare il pubblico
ai sapori e ai saperi genuini del luogo e a far scoprire le eccellenze gastronomiche di altre regioni italiane,
confermandosi palcoscenico privilegiato per raccontare i
territori come veri e propri giacimenti golosi e culturali.
Tra continuità e innovazione, la celebre kermesse
dedicata a “Re Tartufo”
proporrà anche quest’anno
un articolato programma
ricreativo e convegnistico.
Tra montagne di salsicce e
insaccati, assaggi di formaggi e tartufi, i visitatori avranno l’opportunità di
prendere parte a momenti
di riflessione e confronto
ad alto livello sulle tematiche più care all’economia di questo territorio:
dalla salvaguardia del
tartufo nella legislazione
e nell’economia nazionale e regionale, alla tutela
dei gioielli gastronomici
della Valnerina; dall’applicazione dei disciplinari di
qualità, alla rassegna espositiva dei prodotti tipici e del
turismo culturale. Ci saranno incontri-degustazione del
pregiato diamante nero della tavola, anche attraverso la
ricerca di inediti e sapienti accostamenti culinari. Nel
ricco paniere delle proposte, non mancheranno inoltre
eventi collaterali, quali mostre pittoriche e fotografiche,
spettacoli teatrali, concorsi fotografici, dimostrazioni
live della lavorazione del formaggio, della carne di maiale e persino del ferro battuto. Altre iniziative in programma sono i gemellaggi gastronomici con altre realtà
italiane, sempre finalizzati alla valorizzazione delle tipicità e della qualità, ed esposizioni presso il palazzo della
Castellina. Info: www.neronorcia.it.
Mani che creano,
mani che salvano
Fino al 29 febbraio, presso la galleria d’arte della Pro Civitate
Christiana di Assisi, prosegue la mostra di opere di pittura,
scultura e fotografia “Mani che creano, mani che salvano”
sul lavoro artigiano e su Gesù lavoratore. La mostra presenta il risultato di una ricerca antropologico-culturale operata
con il mezzo fotografico sui mestieri artigiani/creativi ancora presenti nel territorio, ma in pericolo di scomparire. La
ricerca è stata condotta dal maestro della fotografia Gino
Bulla con il gruppo Qdg, formato da giovani cultori appassionati di fotografia. Un’accurata selezione di foto è accostata
e messa in dialogo, in una serie di interessanti rimandi, con
opere originali di grandi pittori e scultori del ’900 sul tema
di Gesù Lavoratore, tratte dalle raccolte della Galleria d’Arte
Contemporanea della Pro Civitate Christiana. Orario mostra:
feriali: 10.30-12.30; 16.30-18.30. Aperture straordinarie: 1-6-19
febbraio; tutte le visite sono guidate.
Info: procivitate.assisi.museum.
27 GENNAIO 2012
Da officina
a Mangiafuoco
Il ristorante ha la certificazione della carne chianina 5 R
M
angiafuoco, a Foligno,
è il ristorante di Daniele e Cristina che qui
hanno trovato il locale
giusto per valorizzare la
loro ottima cucina. Due fratelli con
oltre dieci anni di esperienza nel settore e una passione comune per la ristorazione. La location è un’ex officina automobilistica, caratterizzata da
un’architettura post-industriale con
Il Terziere
qualche tocco retrò, ristrutturata
grazie a un affascinante lavoro di recupero. Soffitti alti, pavimenti e pareti interpretati al meglio dalla creatività dell’architetto d’interni Walter
Sbicca che ha scelto di valorizzare,
invece che nascondere, l’originaria
natura del locale. Grandi specchi e
un camino industriale completano
l’arredo. La cucina del Mangiafuoco
è quella casereccia, espressione più
Il Terziere si caratterizza per una cucina
verace che si distingue per il rispetto delle
tradizioni locali e nazionali. Il locale, che si
trova a Trevi in via Coste 1, presta molta cura
nella scelta delle materie prime ed è proprio
il loro sapiente utilizzo il segreto di piatti
eccezionali che fanno parte della tradizione
profonda e vera della terra umbra,
con una gestione familiare calda e
accogliente. Protagonista indiscusso
del locale è un braciere (con relativa
cucina) a vista, dove lo chef prepara
e condisce gustose fiorentine servite
“a tagliata” direttamente al tavolo. Il
ristorante ha anche ottenuto la certificazione chianina 5 R per le carni.
Non solo carne, però, ma anche menù
per vegetariani, vegani e celiaci. La
pizza è artigianale, con farina arricchita di fibra e dunque ad alta digeribilità. Tra le specialità del menù,
gli gnocchi freschi di patate fatti in
casa al Sagrantino di Montefalco, i
paccheri trafilati in oro al ragù bianco di coniglio e le tagliate di manzo.
Mangiafuoco, che si trova in via IV
novembre 11/13, per San Valentino
propone una serata a menù fisso con
estrazione di premi per la coppia durante la cena. Il 9 febbraio è inoltre
in programma una serata tutta dedicata al pesce, “Mille bolle blu…
mare!”. Nei giorni del Carnevale, non
mancheranno proposte dolciarie a
tema. Chiuso il lunedì e aperto sia
a pranzo che a cena. Per ulteriori
informazioni è possibile visitare anche la pagina Facebook del locale al
nome “Mangiafuoco”.
Info: 0742.359373,
www.mangiafuocofoligno.it.
umbra. Il servizio in sala è svolto sempre con
cordialità e il personale dispensa consigli
per le scelte delle pietanze. Buona e assortita
la carta dei vini. Per San Valentino ci sarà un
menù alla carta. Chiuso la domenica a cena e
il lunedì a pranzo. Info: 0742.78359,
www.ilterziere.com.
Non c’era
Sono due le sedi del “Non c’era Brasserie & Restaurant”: una in via Bartolo a Perugia, inaugurata da poco, e l’altra in via degli Azzi 4/6, traversa
via Settevalli (località Case Nuove). In entrambe, si ritrova la tipica atmosfera bavarese, dall’abbigliamento dello staff alla musica a tema. La
birra viene poi sempre coniugata con cibi preparati in casa. Un posto
informale dove dalle 18 alle 20 si svolge l’Happy beer. Il piatto forte è
lo stinco con patate arrosto, che può essere accompagnato da oltre 60
etichette di birre in bottiglia. Il locale in via Bartolo è chiuso il sabato
a pranzo e la domenica, quello di via degli Azzi, è aperto dalle 18 alle 2
tutti i giorni. Info: 075.5272746, www.noncera.it.
Calico Jack Tavern
Al Calico Jack Tavern di Umbertide, in via della Repubblica, sembra di
essere all’interno di un galeone del diciottesimo secolo. Il locale è sia
pizzeria, antipasteria, birreria e pub, ma anche ritrovo ideale per feste
private o a tema, cene di compleanno o di laurea, addio al celibato/
nubilato e tanto altro. La specialità è “la pizzona”, una pizza dalle
grandi dimensioni, perfetta per essere mangiata in compagnia. La sua
particolarità è l’impasto, facilmente digeribile e realizzato con farina di
grani teneri macinati a pietra. La pizzona viene proposta, però, solo il
mercoledì. Calico Jack Tavern è chiuso il lunedì.
Info: 075.9417846, www.calicojacktavern.com.
27 GENNAIO 2012
27 GENNAIO 2012
AGENDA
TuTTOMESE
GLI E V E N TI A P O RT A T A DI PA GI N A
F E BBR A I O
Umbria
operetta
festival
A febbraio, il secondo spettacolo dell’Umbria Operetta Festival,
il festival regionale arrivato alla
terza edizione. Fino ad aprile, saliranno sul palco dei teatri Pavone e Morlacchi di Perugia, diverse
compagnie teatrali provenienti da
tutta Italia. Vediamo gli spettacoli: il 9 febbraio alle 21 al Morlacchi, sarà la volta della “Contessa
Maritza” allestita dalla Compagnia Teatro Musica Novecento; il
15 marzo al Pavone, stessa ora si
vedrà “La Duchessa del Bal Tabarin” con la Compagnia Italiana di
Operette. Il finale, giovedì 12 aprile sempre alle 21 al Morlacchi con
“L’Acqua Cheta”, la coproduzione tra la Compagnia Teatro Musica Novecento e Umbria Operetta Festival.
Info e prenotazioni biglietti: 335.6266419.
I concerti
dell’Araba
Fenice
Anche per mese di febbraio l’associazione culturale ternana l’Araba
Fenice prosegue con il cartellone di
appuntamenti musicali. Il 12 (ore
17.30) all’Auditorium Gazzoli, appuntamento dedicato al repertorio pianistico a quattro mani, con
Santiago Casanova Munoz ed Emilio
Granados Parrilla che suoneranno
musiche di Moszkowski, Rimsky-Korsakov, De Falla e Ravel; il 26 invece
il tema sarà dal Romanticismo alla
“Giovane Polonia”. Appuntamento
sempre all’auditorium Gazzoli (stessa
ora) con la pianista polacca Joanna
Trzeciak che eseguirà musiche di:
Chopin, Szimanowski, Miaskovsky.
Info www.assarabafenice.it.
Personaggi
al Morlacchi
Dal 15 al 17 febbraio appuntamento
al Morlacchi di Perugia con Antonio
Albanese, in un recital di Michele
Serra che racconta, con corrosiva
comicità e ritmo serrato, un mondo
popolato da personaggi tipici del nostro tempo. Dall’immigrato che non
riesce a inserirsi al Nord, all’imprenditore che lavora 16 ore al giorno, dal
sommelier serafico nel decantare il
vino, al candidato politico poco onesto, dal visionario Ottimista “abitante di un mondo perfetto”, al tenero
Epifanio e i suoi sogni internazionali. “Personaggi” vede protagoniste
maschere irriverenti e grottesche
specchio di una realtà guardata con
occhio attento a carpirne i difetti, le
abitudini e i tic.
Info e biglietteria: 075.57542222,
[email protected]
Beuys
e lo sciamano Pirandello
estasi, rito e arte a Bevagna
La mostra “Beuys e lo sciamano:
estasi, rito e arte” sarà visitabile fino
al 4 marzo al Museo di Palazzo della
Penna di Perugia. Un’esposizione
interamente dedicata alla figura
dell’artista tedesco, a partire dalle
famose “lavagne” da lui utilizzate
in un soggiorno a Perugia nel 1980.
Curata dall’etnologo e artista Martino
Nicoletti, della University of the West
of Scotland, l’esposizione avvicina,
per la prima volta in Italia, Beuys
all’universo religioso magico ed
estatico dello sciamanesimo asiatico,
con una serie di installazioni da lui
create e dedicate ai temi del volo
magico e della discesa agli inferi.
Info: 075.5736458, [email protected]
“Uno nessuno e centomila” in scena al teatro dei Torti di Bevagna l’8
febbraio alle 21. Una sorta di zoom
esistenziale sul ’900, su drammaturgia e identità, realtà e finzione,
individuo e collettività.
Fulvio Cauteruccio dà al personaggio centrale di quello che è l’ultimo
romanzo di Pirandello una caratterizzazione spiccata. L’adattamento
teatrale è di Giuseppe Manfridi con
Fulvio Cauteruccio, Monica Bauco,
Laura Bandelloni, per la regia Giancarlo Cauteruccio. Voci off Irene
Barbugli, Roberto Gioffrè, Riccardo
Naldini, Carlo Salvador, Tommaso
Taddei.
Info: 075.57542222,
[email protected]
Artisti
in mostra
a Palazzo
Collicola
Tre proposte invernali ad alto
impatto iconografico, tre artisti
che dilatano le potenzialità dei
linguaggi visivi, tre linguaggi
(pittura, fotografia, video) per
ipotizzare nuove attualità. Sono
Danilo Bucchi, Marcello Maugeri
e Svetlana Ostapovici i protagonisti delle mostre invernali
di Palazzo Collicola aperte fino
al 29 febbraio. Il primo dipinge
usando la siringa al posto del
pennello e con un gioco di opposti tra bianco e nero inventa
paesaggi umani con volti e corpi dal tratto circolare. Maugeri
presenta un corpus operativo
che riepiloga i cicli finora prodotti. Un percorso volutamente
diversificato per stili e formule,
in bilico tra la coscienza virtuale
del materiale solido (vecchi legni, buste in plastica, ferri…) e
la coscienza reale del materiale
elettronico (i video e gli still fotografici). Visioni estreme come
atto di responsabilità per un “altro” futuro: questa la proposta
estetica di Svetlana Ostapovici.
Info: www.palazzocollicola.it.
OGNI MESE
ALL’INTERNO
DEL TUO QUOTIDIANO
Segnala i tuoi eventi a: [email protected]
progetto grafico kidstudio Firenze