per la ricostruzione dell` ara pacis augustae

Commenti

Transcript

per la ricostruzione dell` ara pacis augustae
9
",~ -
-
-
y
.
.
-:.-~.
87
,:,
RICOSTRUZIONE. CONG€
-~,
'~.,.
."~
y
7 :
.~.
. ~ ~ .
~
-.
...~
-
.
~-..
-.
~
_. . . .
~
_.-~:--..~.-
-"-~t-
.
---
~
y _
-
..
_
~~.~.---:.'Ÿ
~
~'~~~
7~
APPROSSIMATIVA. DELL'AR.ri IJACI$ AL:GI '$T~IE (AtchiqeUo Josel D,Jtm)
PER LA RICOSTRUZIONE
DELL' A R A P A C I S A U G U S T A E
li prof. G. E, Rizzo, l'illustre sludioso che altamente onora la cattedra y Archeologia 9 ~loria dell'Arte anlica nella I~. Unioer~it9
y Roma, invitato da que87 Governatorato a dire la sua parola nel problema della fico.irruzione dell'Ara Paeis, gi” agitato su quesle
pagine dal pro.[. C. Cecchelli, ha subito e ,li buon grado aderito inviando il seguente magnifico articolo, che o]Tre delle preziose ed
a.~sai preciJe indicuziom per la fiJiura campagna di scavi (cui gi” sta pensand,~ il Miuistro della P. I. Oh. F87 Fedele) e per la cren.
tuale ricostruzione dell'Ara. Di tale conlributn la Direzione della Rassegna š particolarmente grata al ah.mo Autore.
agli scavi del 1903, ma per avere trattato la
questione della ricostruzione dell'Ara in una relazione al Ministero della P. Istruzione del 22
Aprile 1903 (scritta per incarico del Direttore
del Museo Nazionale, Angelo Pasqui, quando
si chiese, e si ottenne, di iniziare lo scavo sotto
Palazzo Fiano); e, con pi9 maturi studi e con
l'ammaestramento fecondo dei risultati delle esplorazioni e delle ricerche consecutive, nel ! 919.
Fu allora, nei giorni che primi seguirono
alla nostra Vittoria ~
quando la Dea aveva
disteso ferme le sue grandi ali sul cielo d'Italia, e non s'era dell'ala coperto il viso, nš
era ancora sopravvenuta l'ora grigia in cui grandi
e piccoli demagoghi, tra[ficatori della Patria,
avevan quasi ricacciato la Dea dalle nostre are,
Poichš la ricostruzione del monumento augusteo, nel quale, alla singolare eccellenza di forme architettoniche e plastiche, š congiunta tanta
parte del pensiero civile di Roma imperiale, š
compresa, come š ben noto, nel programma grandioso del Governatorato dell' Urbe e poichš della
questione si sono, a pi9 riprese, agitati vari aspetti
nella stampa quotidiana e in questa stessa Rivista,
- - accetto con lieto animo l'invito onorifico e il
patriottico appello a me rivolto, per esporre
qui le naie opinioni e le mie proposte sulla
ricostruzione dell'Ara, ricostruzione che sento
gi” fortemente, romanamente voluta.
E se questo invito accolgo volentieri, š anche perchš non mi š nuovo l'argomento, non
solo per avere assistito, quasi quotidianamente,
--
457
--
I