incarico riparazione caldaia scuola materna

Commenti

Transcript

incarico riparazione caldaia scuola materna
COMUNE DI BIENO
PROVINCIA DI TRENTO
codice fiscale 00347080228
tel. 0461 596166 - fax 596292
[email protected]
cap.38050
Determinazione n.74 /2016 Registro Generale dd. 01/12/2016.
OGGETTO: Incarico riparazione caldaia a servizio della scuola materna, alla Ditta M.B. IMPIANTI
S.N.C. di Ospedaletto. Cod. CIG Z4C1C4C6E9
IL SEGRETARIO COMUNALE
Premesso che:
il personale in servizio presso la scuola materna comunale ha evidenziato il malfunzionamento
della caldaia a servizio dell’immobile. A seguito di tale segnalazione si è appurato che il blocco
della caldaia è dovuto in particolare alla rottura dello scambiatore di calore e che risulta pertanto
necessario la sua sostituzione per riavviare l’impianto termico.
Rilevata la necessità, di provvedere in via immediata alla riparazione della caldaia per
garantire la continuità dell’attività scolastica e per le normali attività legate alla struttura nel
corrente periodo.
Posto che sulla base di tali esigenze è stato richiesto alla ditta M.B. IMPIANTI S.N.C. con
sede legale in Ospedaletto - via Prazzo 2 , ditta che ha già in carico le opere di controllo degli
impianti termici comunali un preventivo di spesa per l’esecuzione delle opere di manutenzione ed
efficentamento del generatore di calore.
visto il preventivo della Ditta Termoidraulica M.B. IMPIANTI S.N.C. assunto al prot.com.le n.
3933 dd. 30.11.2016 che quantifica la spesa in € 723,00 iva esclusa come da dettaglio dell’offerta
medesima ed in particolare per la sostituzione della valvola intercettazione gas e per le operazioni
di collaudo della caldaia;
considerato che per gli appalti di forniture di beni, compresi gli eventuali lavori di installazione
si applica la L.P. 19.07.1990 nr.23 e s.m.i. e nello specifico l’art.21 comma 4 quando l’importo
contrattuale non eccede € 34.086,16 il contratto può essere concluso mediante trattativa diretta.
richiamata la delibera della giunta comunale n. 86 dd. 17/10/2013 relativa all’applicazione
per le attività di approvvigionamento di beni e servizi, delle modalità operative previste per i vari
centri di costo facenti capo alla Provincia indicate con nota del Presidente prot. N.
S506/2013/88589/3.5 di data 13 febbraio 2013;
giudicato il preventivo di cui sopra congruo e in linea con i prezzi di mercato;
ritenuto pertanto, per i motivi di cui sopra, che ricorrano le condizioni previste dall’art.21
comma 4 e quindi si possa procedere a trattativa privata diretta con la Ditta ritenuta idonea;
ritenuto altresì di dover provvedere quanto prima in merito alla contrattazione;
Visti:
- l'art. 21 2°comma lett.h) comma 4) della L.P. 19 luglio 1990 n. 23;
- il testo unico delle Leggi Regionali sull’ordinamento contabile e finanziario nei comuni della
Regione Trentino Alto-Adige approvato con D.P.Reg. 01.02.2005, n. 4/L;
- il Regolamento di contabilità approvato con deliberazione consigliare n. 44 di data 27
dicembre 2000;
Visto l’atto di indirizzo approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 20 dd.
17/03/2016.
Ritenuto che il presente provvedimento rientri nella competenza di gestione affidatagli dalla
Giunta Comunale
DETERMINA
1. di dare atto che:
a) il fine e l’oggetto del contratto sono rappresentati dalle opere di manutenzione dell’impianto
termico della scuola materna di Bieno di cui in premessa, verso il corrispettivo di € 882,060;
b) il contratto sarà perfezionato mediante scambio di corrispondenza secondo le consuetudini
commerciali;
c) l’offerta dd. 29/11/2016 prot.com.le n. 3933 viene allegata alla presente e ne forma parte
integrante e sostanziale;
d) la scelta del contraente viene effettuata nel rispetto del disposto di cui al comma 4° dell’art.
21 della L.P. 23/1990, mediante affidamento diretto;
2. di incaricare la Ditta M.B. IMPIANTI S.N.C. della manutenzione del generatore di calore
richiamato in premessa;
3. al pagamento della relativa spesa si provvederà su fattura;
4. di imputare la spesa complessiva di € 882,06 al capitolo 3240, del bilancio dell’esercizio
corrente, capitolo che presenta adeguata disponibilità;
5. di dare evidenza che, ai sensi dell’art.5 della L.R. 31.07.1993 nr.13, avverso la presente sono
ammessi i seguenti ricorsi:
a) ricorso straordinario al Presidente della Repubblica da parte di chi vi abbia interesse, per
motivi di legittimità entro 120 giorni ai sensi del D.P.R.24.11.1971 N.1199;
b) ricorso giurisdizionale al T.R.G.A. di Trento da parte di chi vi abbia interesse entro 60 giorni
ai sensi della L. 06.12.1971 n.1034 e s.m.i.
i ricorsi a) e b) sono alternativi.
IL SEGRETARIO COMUNALE
Menguzzo Stefano