Mamma che foto - 8 - Fotografare con il cellulare

Commenti

Transcript

Mamma che foto - 8 - Fotografare con il cellulare
Mamma che foto!
Mamma che foto!
Piccolo corso di fotografia a puntate di Laura Gozzi e Periodo Fertile
www.periodofertile.it – www.lauragozzi.com
Mamma che foto!
7 Fotografare con il cellulare
Introduzione
Per tutte coloro che sono “malate” come me, e girano con l’iPhone in mano sembrando
impazzite, scattando a destra e sinistra senza perdersi niente, vi comunico che questa lezione
è pensata appositamente per voi.
Ovviamente non tutti i cellulari sono uguali e non tutti hanno fotocamere integrate con la
stessa risoluzione, ma in linea di massima al giorno d’oggi se avete uno smartphone, sono tutti
talmente all’avanguardia che a volte riescono a produrre foto migliori di alcune compatte!
Le regole vanno rispettate anche con il cellulare
Anche se state scattando con un cellulare anziché con una reflex, non dovete
dimenticarvi delle regoline che abbiamo imparato fino ad ora.
In primis ricordiamoci la regola dei terzi, sempre e comunque.
In secondo luogo, consideriamo la luce.
Dobbiamo essere obiettive e riconoscere quando magari non è il caso di fare una foto….
Ad esempio se siamo al buio e dobbiamo ricorrere al flash, non possiamo pretendere di
scattare una foto al nostro bambino se sta correndo o facendo qualcosa dove il “tempo e la
velocità” sono l’elemento dominante, perché mentre il flash si attiva e mette a fuoco, il
bambino è già scappato da un’altra parte.
Quindi sfruttiamo il cellulare per le situazioni ideali, ossia in presenza di buona luce.
Ad esempio, partiamo con delle foto fatte all’aperto: eccone due scattate con il mio cellulare
La prima foto è mio figlio truccato da Spiderman, scattata alle 4 del pomeriggio, mentre la
seconda, di mattina, siamo io e lui.
www.periodofertile.it – www.lauragozzi.com
Mamma che foto!
L’inquadratura è corretta, e che dire, la seconda l’ha scattata mio marito che è l’anti-foto per
eccellenza. Quindi decisamente alla portata di tutti.
Ora invece vorrei mostrarvi una foto “sbagliata” giusto per analizzarla un attimo (Foto 1).
Situazione all’aperto, ma molto in ombra…avrei dovuto azionare il flash, invece per la fretta di
scattare e non perdere il momento ho premuto lo scatto e ho decisamente sbagliato!
Resta il fatto che l’attimo l’ho beccato, quindi forse, meglio non essermi persa questo
bellissimo ricordo! La faccia di mio figlio la dice lunga su come fosse felice!
Foto 1
Foto 2
Nella foto a destra (Foto 2), sempre fatta col mio iPhone vi mostro semplicemente come si può
rispettare la regola dei terzi anche usando il telefono: è solo una questione di abitudine
“mentale”….una volta imparata la regola poi viene tutto in automatico!
www.periodofertile.it – www.lauragozzi.com
Mamma che foto!
Instagram
Per le “Phone Victim” ci sono delle applicazioni carinissime per modificare foto e renderle più
particolari.
Ultimamente io sto usando Instagram, gratuita per iPhone e smartphone Android. Permette di
applicare cornici, sfumature, effetti che invecchiano la foto e molto altro.
Vi posto un esempio….
Con questo effetto “vignettatura” e “invecchiamento” sicuramente è evidenziato l’effetto
magico!
In quest’altra vediamo come ho applicato l’effetto sfumatura, cornice e stile un po’ anni 60.
Per carità, il gusto è soggettivo, si può preferire la prima, nuda e cruda ma più nitida, come la
seconda, in ogni caso ci si può dilettare nella pubblicazione di queste immagini come più ci
piace. Provate e buon divertimento!
www.periodofertile.it – www.lauragozzi.com

Documenti analoghi