Un bambino obeso con transaminasi elevate: solo questione di peso?

Commenti

Transcript

Un bambino obeso con transaminasi elevate: solo questione di peso?
Un bambino obeso
con transaminasi elevate:
solo questione di peso?
rt
po
Re ura drie
e
s
c ar
Ca
Ma
el
ri
la
B
a ss
da
l
a
Marcello Farallo, Chiara Amoruso, Marco Maggioni, Gabriella Nebbia
Fondazione I.R.C.C.S. Ca’ Granda, Ospedale Maggiore Policlinico di Milano
Presentazione del caso clinico
Il bambino è giunto all’osservazione all’età di 11 anni per riscontro occasionale di rialzo delle transaminasi, con AST 103 UI/L (v.n.<35 UI/L), e ALT 341 UI/L (v.n.<35 UI/L).
L’alterazione perdurava da circa un anno. L’indagine ecografica mostrava “fegato ingrandito con ecostruttura diffusamente iperecogena come da marcata steatosi”.
In anamnesi veniva riferito notevole incremento ponderale dall’età di 8 anni, alimentazione sregolata, scarsa in frutta e verdura e ricca di carboidrati e grassi.
Dati auxologici del bambino: peso 60 kg (>97°percentile), altezza 157cm (97°percentile), Body Mass Index (BMI) = 24.39 Kg/m2 (95°-97°percentile).
All’esame obiettivo: adipomastia bilaterale, modesta achantosis nigricans, non gibbo,
non strie rubre; addome globoso per abbondante pannicolo adiposo, trattabile, non
dolente, fegato palpabile a 1 cm dall’arcata costale e di consistenza lievemente aumentata, milza non apprezzabile.
We describe the case of
an 11 year old obese child
with chronic elevation of
aminotransferases and
enlarged liver with severe
steatosis. Nonalcoholic
steatohepatitis was diagnosed;
although it is frequently found in
patients with obesity, it can also
be caused by other etiologies,
which must therefore always be
ruled out in the obese child.
Protocollo diagnostico
Poiché le cause di steatosi epatica sono molteplici, è necessario impostare uno screening di primo livello atto ad escluderne le principali eziologie [Tabella 1], considerandone la frequenza relativa e/o la disponibilità di trattamento adeguato e tenendo conto delle specifiche manifestazioni cliniche. A tale scopo, si suggerisce di
effettuare specifici dosaggi ematici e urinari, che includano almeno: ceruloplasmina e cupruria su urine delle 24 ore, alfa1antitripsina, anticorpi anti-HCV, screening
della malattia celiaca, zuccheri riducenti urinari. In caso di negatività di tali indagini
si potrà proseguire con ulteriori accertamenti in base alla situazione clinica.
Tabella 1 Principali cause di NAFLD/NASH in età pediatrica
DISORDINI METABOLICI
DISORDINI NUTRIZIONALI
abetalipoproteinemia
deficit di α1-antitripsina
tirosinemia
galattosemia
malattia da accumulo degli esteri del colesterolo
fibrosi cistica
glicogenosi
intolleranza ereditaria al fruttosio
morbo di Wilson
malnutrizione proteico-calorica
nutrizione parenterale totale
sovrappeso/obesità
FARMACI
amiodarone
glucocorticoidi
terapie antiretrovirali
L-asparaginasi
valproato
DISORDINI IMMUNOLOGICI
INFEZIONI
epatite C cronica
TOSSINE
etanolo
Key Words
NAFLD, NASH, Wilson disease,
steatohepatitis, obesity
34
epatite autoimmune
celiachia
malattie infiammatorie croniche intestinali
diabete mellito tipo 1
La soluzione del caso clinico a pagina 46
Giorn Gastr Epatol Nutr Ped 2014; Volume VI(4):34