Presentazione NVIS

Commenti

Transcript

Presentazione NVIS
NVIS
Near Vertical Incident Skyw
wave
By Norm Fusaro, W3IZ
Traduzione e adattamento:
Fabio Bonucci, IK0IXI – KF1B
11/25/2010
1
Introduzione
11/25/2010
Cos’è l’NVIS?
Quali sono i vantaggi della NVIS?
2
Cos’è la NVIS?
La NVIS, (Near Vertical Incidence Skywave), è un
sistema di radio-propagazione HF che impiega
antenne con un angolo di radiazione molto alto,
vicino ai 90°. E’ un sistema che, con la scelta di una
frequenza adeguata, permette di effettuare con
minime potenze comunicazioni affidabili in un raggio
di 300-400 Km.
11/25/2010
3
Vantaggi dell’NVIS
La NVIS copre l’area che normalmente è nella
zona di skip, troppo lontana per ricevere i segnali
dell’onda di terra, ma non ancora abbastanza
lontana per ricevere le onde riflesse dalla
ionosfera.
11/25/2010
4
LA ZONA DI SKIP
è la zona compresa tra la fine dell’ onda di terra e l’inizio
dell’onda riflessa dalla ionosfera
11/25/2010
5
NVIS non è un’antenna, ma una tecnica.
L’affidabilità delle comunicazioni HF tra stazioni
relativamente vicine
è basata da tre principali fattori.
• Altezza dal suolo dell’antenna
• Frequenza usata
• Potenza usata
L’altezza dal suolo
dell’antenna NVIS
L’angolo di radiazione di una antenna è dato dalla
sua altezza dal suolo.
Un’antenna per NVIS deve essere posizionata da 0,1
a 0,25 lunghezze d'onda dal suolo.
Non è inusuale posizionare le antenne per la NVIS
da 1.5 a 4 metri dal suolo.
Loop, Dipolo, Doublet, Windom, G5RV sono tutte
ottime antenne NVIS. NON USARE ANTENNE
VERTICALI !!
11/25/2010
7
RIFLESSIONE TEORICA DELLA IONOSFERA
DI UN SEGNALE RADIO IRRADIATO CON TECNICA
NVIS
11/25/2010
10
Le frequenze usate per la NVIS
11/25/2010
Il tipico range di frequenze usate per la NVIS è usualmente
tra i 2 e i 10 MHz.
Le bande radioamatoriali dei 40m e 80 m sono quelle
comunemente usate. Nei periodi di bassa attività solare
solo gli 80m sono usabili ,di giorno e di notte, mentre con il
ciclo solare in altà attività i 40 m possono essere impiegati
di giorno e gli 80m di notte.
La nuova banda dei 60m usata negli USA e in altri paesi
europei si è dimostrata molto affidabile come banda
intermedia.
In teoria la frequenza migliore da usare è la MUF Verticale
(foF2) – 15 ~ 20% (MUF= Maximum Usable Frequency).
Grazie alla Ionosonda INGV è possibile verificare on-line
l’andamento della FoF2 nel periodo di interesse.
11
NVIS - Potenza
Con il miglioramento del rapporto signal/noise e con
poca attenuazione di tratta, la NVIS può lavora bene
con basse potenze.
Potenze di 20 – 30 watts sono sufficienti per effettuare
buoni collegamenti, creando condizioni di
funzionamento ideali in emergenza con un grosso
risparmio di energia.
Con potenze maggiori e in particolari condizioni di
propagazione, si possono avere delle interferenze
dovute dalla ricezione contemporanea dell’onda di
terra e dell’onda riflessa.
11/25/2010
12
Vantaggi della NVIS
La NVIS non richiede ripetitori o satelliti. Due stazioni
che lavorano con la tecnica dell’ NVIS possono
stabilire comunicazioni affidabili.
La tecnica della NVIS può ridurre considerevolmente
il noise e le interferenze presenti sulla frequenza
con il risultato di migliorare l’affidabilità del
collegamento.
Con l’incremento del rapporto signal/noise e con la
bassa attenuazione di tratta, la NVIS può lavorare
bene con basse potenze.
11/25/2010
13
Vantaggi dell’ NVIS
La propagazione NVIS è relativamente libera da
fading (QSB).
Le basse aree e le vallate non hanno problemi di
collegamento
L’antenna ottimale per la NVIS è usualmente bassa.
Semplici dipoli lavorano molto bene. EVITARE LE
ANTENNE VERTICALI. Una buona antenna NVIS
può essere installata facilmente, in poco tempo da
una o due persone al massimo.
11/25/2010
14
NVIS
Applicazioni
Militari
Veicolo militare russo con installate antenne
particolari per il sistema NVIS.
Photos by PA3EQB
Questo disegno rappresenta un veicolo
provvisto di antenne per la NVIS, usato
dall’esercito tedesco nella seconda guerra
mondiale.
Il sistema radio HF NVIS ha avuto un ruolo
fondamentale per le forze alleate durante il D-Day,
invasione della Normandia nel giugno del 1944.
Esercitazione del corpo
dei Marines negli USA. Il
sistema NVIS si è
dimostrato altamente
affidabile:
con 20 watt di potenza
effettuati collegamenti in
un raggio di 200 miglia
NVIS distanze coperte
Con l’angolo alto di radiazione trasmesso, le
comunicazioni possono essere estremamente
affidabile per distanze teoriche variabili da 0 a 400
Km senza l’aiuto di ripetitori o satelliti
11/25/2010
22
NVIS Conclusioni
La NVIS funziona su ogni terreno.
Per merito del buon rapporto S/N la NVIS può
funzionale in maniera ottimale in SSB, impegando i
sistemi digitali PSK31, Domino EX FEC in caso di
basso rapporto S/N.
L’ NVIS è molto facile da realizzare e usare in
portatile.
11/25/2010
23

Documenti analoghi

NOTA TECNICA N. 2010/NVIS/01

NOTA TECNICA N. 2010/NVIS/01 2.3.1 Una antenna con angolo di irradiazione intorno ai 70°/90° (loop, inverteer V, dipoli a una antenna di qualche metro o una verticale inclinata verso il terreno (quasi parallela al terreno). 2....

Dettagli

Esperimenti NVIS

Esperimenti NVIS ripetitori. Un esempio tipico è la zona del Sarrabus, che sarebbe completamente isolata se non fosse appunto servita da ripetitori. In aggiunta a ciò, in tale zona non è raro ascoltare programmi ra...

Dettagli

B-NVIS - Associazione di Protezione Civile SOS Cinofila e Radio

B-NVIS - Associazione di Protezione Civile SOS Cinofila e Radio modificando il diagramma di irradiazione da circa 70° a 90°, le onde radio ricadevano a pioggia tra 0 Km a circa 500/600 Km secondo le varie frequenze e rifrazione dello strato della ionosfera F/F2.

Dettagli

Comunicazioni radio a corto raggio con tecnica NVIS – Relatore

Comunicazioni radio a corto raggio con tecnica NVIS – Relatore • NVIS è l’acronimo di “Near Vertical Incidence Skywave” ed è un modo di propagazione radio, utilizzato per le comunicazioni a corto raggio (fino a 200-400 km) • Il modo NVIS copre l’area che usual...

Dettagli

NVIS-SilvestriRev3_Unito

NVIS-SilvestriRev3_Unito 1) L’acronimo N.V.I.S. che sta per Near Vertical Incidence Skywave, si può tradurre in ONDA RADIO CON INCIDENZA PROSSIMA ALLA VERTICALE, qualcuno la identificava troppo semplicemente come “ONDA ION...

Dettagli

Antenne da Campo

Antenne da Campo Si dice spesso : “Monta l’antenna più in alto che puoi !”, ed in genere è un buon consiglio, dato che, più l’antenna é alta, meno risente dell’assorbimento dei segnali da parte del suolo. Ma durant...

Dettagli