La lettera della mamma di Marwan

Commenti

Transcript

La lettera della mamma di Marwan
Ogni giorno per me è un miracolo. Ringrazio la vita ogni istante per avere ricevuto l'opportunità di
riabbracciare mio figlio, guardarlo giocare e crescere.
È difficile spiegare quanta sofferenza si celi dietro queste situazioni.
Ogni storia è diversa, ma il comune denominatore è il trauma dei bambini coinvolti, tante domande
senza risposta e la paura di sentirsi nuovamente soli, disorientati: queste esperienze sono
dell’ordine dell’impensabile.
Oggi mi alzo e mio figlio è a casa. Questa è la spinta più grande che mi motiva ad andare avanti,
ad impegnarmi e a vigilare affinché il percorso di crescita del bambino possa avvenire in un
contesto educativo e di protezione dei suoi diritti.
Il percorso non è terminato ed è difficile e complesso. È necessario nel rispetto della legge il
sostegno di autorità competenti e figure professionali esperte nell’accompagnamento del trauma
di tutte le persone coinvolte.
L’importante è che chi è competente per legge possa valutare attentamente la situazione per
prevenire certe dinamiche e quanto successo.
L’obiettivo è che a Marwan possa essere garantito un futuro sereno e in totale sicurezza.
Un grazie particolare alle istituzioni, alla comunità, alle mamme, ai professionisti e a tutte quelle
persone che con grande umiltà e sensibilità sono state di sostegno in questa drammatica
situazione e un grazie in anticipo per tutto quello che dovrà ancora essere fatto nel bene di
Marwan.
Saluti,
Dijana