I trasferimenti segreti del dirigente il X reparto volo Venezia

Commenti

Transcript

I trasferimenti segreti del dirigente il X reparto volo Venezia
Segreteria Provinciale di Venezia
S. Croce n. 500 – 30135 Venezia
Tel. +39 041 5231437
Fax: +39 041 5206043
[email protected] - [email protected]
www.coisp-venezia.it
COISP · COORDINAMENTO PER L’INDIPENDENZA SINDACALE DELLE FORZE DI POLIZIA
….AVANTI UN ALTRO !!!
Poteva il Dirigente del X° Reparto Volo di Venezia dr. Paolo Pederzini non combinarne una delle
sue? Vi ricordate, proprio quello che si mantiene in forma, atletico, dinamico ma, che questa volta, ha
partorito una delle sue idee geniali!!!!!
Ha attuato un “rimescolamento degli uffici” (solo per la parte specialisti non piloti o del ruolo
ordinario).
Un calvario che dura da ben nove mesi durante i quali il predetto funzionario ha detto tutto ed il
contrario di tutto, insomma ha continuato a rimescolare carte, uffici e uomini come fossero delle
semplici pedine da gioco degli scacchi!!!
Ma il dramma è stato che, la partita è stata così difficile che lo ha spossato al punto tale da
dimenticarsi, “poverino”, di trovare loro un ufficio dove mettersi......
Eh si, perché, ad ascoltare una volta il “compagno di merende” una volta, l’amico “dei bastoncini” ha
perso di vista la realtà dei fatti, tanto che nella Sezione Tecnica del Reparto Volo di Venezia, nessuno
sa più se la sedia dove è seduto è la sua oppure quella di qualcun altro.
Avete capito bene!!!!! Ma poi, ci chiediamo, questi pseudo movimenti del personale che il Dirigente
ha fatto, che decorrenza avranno? Chi sono coloro che hanno subito il trasferimento interno? Quali
nuovi incarichi avranno questi colleghi? La mansione sarà connaturata alla qualifica rivestita?
Ebbene al dr. Pederzini, è sfuggito guarda caso quali sono i Suoi doveri o meglio le Sue incombenze
in materia di informazione successiva.
Questa volta però all'esimio dirigente, glieli ricordiamo Noi! Vogliamo rammentargli che esiste un
D.P.R. il 164 del 2002 che obbliga l'amministrazione o meglio il titolare della contrattazione
decentrata ad inviare senza ritardo, i nominativi del personale che ha deciso di spostare, la loro
qualifica, e la ragione del perché ha proceduto ad una riorganizzazione del reparto.
Qualora ciò non venga fatto, si configura una palese violazione. Possibile diciamo noi che sia sfuggita
questa comunicazione importante anche ai suoi suggeritori. Adesso che comprenderà che errore ha
commesso si lascerà scappare la sua proverbiale affermazione: “ma vi rendete conto a che punto
siamo arrivati? Robe da pazzi, robe da pazzi!
Buon sindacato a tutti.
Venezia 23 giugno 2016
LA SEGRETERIA PROVINCIALE Co.I.S.P. DI VENEZIA