Ordinanza n. 06 del 14/01/2015 IL DIRIGENTE VISTA la richiesta

Commenti

Transcript

Ordinanza n. 06 del 14/01/2015 IL DIRIGENTE VISTA la richiesta
Ordinanza n. 06 del 14/01/2015
IL DIRIGENTE
VISTA CONSIDERATA LETTO LETTO la richiesta prot.99 P.M.del 12-01-15 a firma dell' Sacerdote Gaetano
Rosiello in qualità di parroco della chiesa "Santa Maria a Piazza",relativa alla
chiusura di Vicolo Santa Maria della Neve tratto compreso da Piazza
Montebello a Via Santa Maria la Neve, in relazione alla necessità di eseguire
i lavori di manutenzione della facciata del fabbricato,DIA presentata al
Comune in data 20-10-2014 prot.no31930,con messa in opera di un ponteggio
per mt.7,00
la necessità intervenire nella strada suindicata e di dover prowedere con
urgenza al fine di consentire quanto citato nella richiesta;
l'art. 7 del D. Lgs. n. 285/92 (''Nuovo Codice della Strada") e successive
integrazioni e modificazioni nonché il relativo Regolamento di Esecuzione
approvato con D.P.R. n.495/92;
il D.Lgs. n. 267/2000 (Testo Unico degli Enti Locali);
ORDINA
• è disposta la chiusura per giorni 30 a decorrere dal 19-01-2015 del vicolo Santa Maria della Neve
tratto compreso da Piazza Montebello a Via Santa Maria della Neve, per consentire i lavori di cui la
richiesta.
E' demandata alla Ditta esecutrice dei lavori l'esecuzione della presente ordinanza mediante
la idonea chiusura in sicurezza della strada nel rispetto delle prescrizioni di legge. .
Gli organi di Polizia stradale indicati dall'art. 12 del D.Lgs. n. 285 del 30/0411992 (Nuovo
Codice della Strada) sono incaricati di osservare e far osservare la presente ordinanza., procedendo a
carico dei trasgressori ai sensi delle vigenti disposizioni di legge.
E' disposto l'invio alla Ufficio Segreteria ed Affari Generali per la pubblicazione all' Albo
Pretorio e la successiva restituzione con attestazione dell'awenuta pubblicazione. E' disposto
inoltro l'invio all'Ufficio di Polizia Amministrativa per la valutazione di competenza in ordine
all'eventuale autorizzazione all'occupazione di suolo pubblico.
Ai sensi dell'art. 3 ultimo comma della Legge 241/1990 si precisa che contro il presente atto
può essere presentato ricorso nelle forme di seguito indicate:
• entro 60 giorni al Tribunale Amministrativo Regionale;
• entro 120 giorni al Presidente della Repubblica;
• entro 60 giorni, ai sensi dell'art. 37 del D.Lgs. 30 aprile 1992 n. 285, al Ministero delle
Infrastrutture e dei Trasporti.
.lJ.,bffl'Hol.C,nte della P.M.
~ttettt~f.. UARINO