Allegato 2

Commenti

Transcript

Allegato 2
ALLEGATO 2)
DISCIPLINARE TECNICO PREDISPOSTO DA S.C. LOGISTICA
FORNITURA DI LETTI DEGENZA A MOVIMENTO ELETTRICO PER IL P.O. MARTINI
TIPOLOGIA E QUANTITA’
LETTI ELETTRICI A 4 SEZIONI E 3 SNODI
- Dimensioni indicative: lunghezza 220 cm, larghezza tra 90 e 100 cm.comprese le sponde
- struttura robusta
- basamento con meccanismo a due colonne
- altezza variabile elettricamente da circa 45 cm ad almeno 80 cm del PIANO RETE
- ampia capacità di sollevamento (specificare Kg)
- movimentazioni elettriche richieste: schienale e sezione superiori delle gambe
- piani rete in materiale plastico (o similari) con feritoie di aerazione, privi di spigoli vivi,
asportabili e facilmente lavabili e sanificabili
- la struttura del letto deve disporre di uno spazio adeguato sotto il basamento per l’accesso
del sollevapersone
- testile e pedile asportabili e sanificabili
- doppi comandi elettrici (per paziente e personale infermieristico con possibilità di
disattivazione di quelli ad uso paziente)
- posizioni trendelemburg ed antitrendelemburg attuabili elettricamente
- pulsante unico (o leva CPR) per raggiungere la posizione di emergenza clinica
- il movimento dello schienale deve consentire, in modo contemporaneo, sia la traslazione
della base dello schienale, sia l’elevazione delle ginocchia , in modo da evitare lo
schiacciamento dell’addome ed evitare lo scivolamento del paziente verso il fondo del letto.
Questo movimento deve avvenire mediante un unico comando
- ruote piroettanti, antistatiche, battistrada in gomma, dal diametro di almeno 14 cm con
funzioni di movimento: blocco completo, movimento mono e multidirezionale
- sponde ergonomiche integrate a scomparsa di facile bloccaggio
- paracolpi
- marchio CE; impianto elettrico conforme alla normativa europea EN 60601-2.38 per la
sicurezza dei letti elettrici – conformità ai requisiti della Direttiva Europea 2007/47
Conformità alla norma 626/94 e s.m.i.
ACCESSORI OBBLIGATORI per tutti i letti
-
portagrafica copribile in conformità alla normativa in materia di privacy
asta portaflebo
supporto portabombole
QUANTITA’:
DIPARTIMENTO CHIRURGICO:
N.34 letti di cui 19 con testile e pedile costituiti da telaio in tubo d’acciaio idoneo all’aggancio delle
trazioni.
N.3 letti per grandi obesi con portata almeno Kg.250 e per pazienti di altezza superiore a cm195 e
testile e pedile costituiti da telaio in tubo d’acciaio idoneo all’aggancio delle trazioni
DIPARTIMENTO AREA MEDICA
N.32 letti di cui n.3 per grandi obesi con portata almeno Kg.250 e per pazienti di altezza superiore
a cm195
STRUTTURA COMPLESSA LOGISTICA
Via S.Secondo 29 – 10128 Torino
011.70952207 –[email protected]
www.regione.piemonte.it/sanita
DIPARTIMENTO LUNG’ASSISTENZA ANZIANI
N.10 letti di cui n.1 per grandi obesi con portata almeno Kg.250 e per pazienti di altezza superiore
a cm195
n. 56 trapezi solleva malati
GARANZIA ASSISTENZA TECNICA E MANUTENZIONE
I letti oggetto di fornitura dovranno avere una garanzia totale minima di ventiquattro mesi dalla
data di collaudo, a meno di un accertamento di colpa grave o manomissione durante l’utilizzo da
parte del personale dell’ASL.
Durante il periodo di garanzia dovranno essere effettuati:
- tutti gli interventi di manutenzione ordinaria (visite preventive) come previsti dalla Casa
Costruttrice e tutti gli interventi di manutenzione straordinaria comprensivi della fornitura di
parti di ricambio al fine di ripristinare la totale funzionalità del prodotto offerto.
- Tutte le verifiche di sicurezza elettrica in conformità alle normative CEI 62.5 (minimo una
verifica all’anno per apparecchiatura) ed inoltre dovranno essere rispettate le indicazioni
previste dalla Giuda CEI 62-122 (guida alle prove di accettazione e alle verifiche di
sicurezza e/o di prestazione dei dispositivi medici alimentati da una particolare sorgente di
alimentazione). Resta inteso che se la normativa dovesse essere modificata o integrata nel
tempo, la ditta aggiudicataria dovrà conformarsi a tali variazioni.
Nella documentazione attestante gli avvenuti interventi sopra descritti dovrà essere
espressamente indicata la dicitura “apparecchiatura in garanzia”, dovranno essere convalidati con
timbro e firma del Direttore della S.C. presso cui è installato il letto e dovranno essere inviati alla
S.C. Gestione Attrezzature Sanitarie.
Durante il periodo di garanzia la ditta aggiudicataria dovrà provvedere, nel caso di interventi tecnici
che richiedano un fermo macchina superiore a 10 ore consecutive a sostituire l’apparecchiatura
guasta con un’altra analoga dotata delle medesime caratteristiche funzionali.
Gli interventi tecnici su chiamata dovranno essere effettuati entro il limite massimo di 8 ore
lavorative dalla chiamata, 6 giorni su 7. In caso di ritardi, verrà applicata la penalità di € 70,00 per
ogni ora di ritardo.
La ditta aggiudicataria dovrà garantire l’assistenza tecnica, la fornitura di parti di ricambio, la
manutenzione e l’aggiornamento delle apparecchiature oggetto del presente disciplinare tecnico
per un periodo di dieci anni.
La ditta concorrente dovrà allegare all’offerta il contratto, post periodo di garanzia, di
manutenzione full-risk, comprensivo di tutti gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria,
inclusi i pezzi di ricambio, includendo in esso i tempi e le modalità di intervento. La ditta
aggiudicataria si impegna a sottoscrivere detto contratto a condizioni invariate, per i primi cinque
anni a decorrere dalla scadenza del periodo di garanzia.
AGGIUDICAZIONE
L’aggiudicazione avverrà a lotto unico a favore della ditta che avrà effettuato l’offerta
economicamente più conveniente in base all’esame comparato dei seguenti elementi ai quali
verranno attribuiti i sottoelencati coefficienti.
Non sono ammesse offerte alternative, condizionate o parziali.
Qualità
Qualità del prodotto: 45/100
Assistenza e manutenzione e costo annuo del contratto di manutenzione e assistenza tecnica fullrisk per i cinque anni successivi al periodo di garanzia: 15/100
STRUTTURA COMPLESSA LOGISTICA
Via S.Secondo 29 – 10128 Torino
011.70952207 –[email protected]
www.regione.piemonte.it/sanita
Prezzo
Prezzo complessivo: 40/100
Il prezzo complessivo deriva dal prodotto dei prezzi unitari proposti dalle ditte (che devono essere
indicati in offerta) e delle quantità indicate nello specifico articolo del presente capitolato “tipologia
e quantità”
Lo schema di offerta è pertanto il seguente:
1) N.53 letti elettrici X € ………… (prezzo unitario)= € ………………
2) N. 19 letti elettrici come al punto 1) ma con testile e pedile costituiti da telaio in tubo d’acciaio
idoneo all’aggancio delle trazioni X € …………….(prezzo unitario)= € …………..
3) N. 3 letti elettrici come al punto 1) ma con testile e pedile costituiti da telaio in tubo d’acciaio
idoneo all’aggancio delle trazioni per grandi obesi con portata almeno Kg.250 e per pazienti di
altezza superiore a cm195 X € ……………(prezzo unitario)= € ……………
4) N.4 letti elettrici come al punto 1) ma per grandi obesi con portata almeno Kg.250 e per pazienti
di altezza superiore a cm195 X € ……………(prezzo unitario)= € ………………
5) N.56 trapezi sollevamalati X € …………….(prezzo unitario)= € ………………
TOTALE FORNITURA: € ………………………….
Qualità del prodotto
I punteggi verranno attribuiti
1) caratteristiche tecniche e strutturali - movimentazione e trasporto – pulizia e disinfezione –
max 25 punti
2) caratteristiche dei movimenti e comandi – max 20 punti
3) Assistenza e manutenzione: caratteristiche e organizzazione del Centro Assistenza
Tecnica, numero e qualifica professionale dei tecnici dedicati all’assistenza, tempi di
intervento, protocollo di manutenzione ordinaria; contratto, post periodo di garanzia, di
manutenzione full-risk, comprensivo di tutti gli interventi di manutenzione ordinaria e
straordinaria – max 15 punti.
DOCUMENTAZIONE TECNICA
• Relazione tecnica comprovante le caratteristiche, le modalità di funzionamento, le
prestazioni dei modelli offerti, in conformità di quanto richiesto nel presente
capitolato;
• Fornitura dei cataloghi illustranti le caratteristiche tecnico-operative delle
apparecchiature;
• L’allegata “Scheda tecnica di valutazione” debitamente compilata e sottoscritta
(Allegato sub 2.1);
• Dichiarazione di presa visione ed accettazione di tutte le norme e disposizioni che
sono riportate nel presente Capitolato;
• Dichiarazione di disponibilità a fornire in prova le apparecchiature previa richiesta a
cura dell’amministrazione. I prodotti offerti dalle Ditte concorrenti, che non vengono
presentati per l’esecuzione delle prove tecniche funzionali, saranno
automaticamente esclusi dalla gara, causa l’impossibilità di attribuire i relativi
punteggi tecnici di qualità del prodotto;
• Dichiarazione che l’apparecchiatura offerta risulta essere di ultima generazione e
che le parti di ricambio e gli accessori saranno forniti per almeno cinque anni
successivi a quello di fornitura;
• Descrizione del Centro di Assistenza Tecnica di riferimento, specificare il nome
della società, indirizzo, numeri telefoni, fax (definire se operativi anche nei giorni
feriali o in alternativa indicare i diversi riferimenti), indirizzo e-mail, tempi di
intervento;
STRUTTURA COMPLESSA LOGISTICA
Via S.Secondo 29 – 10128 Torino
011.70952207 –[email protected]
www.regione.piemonte.it/sanita
•
•
•
•
•
•
Numero e qualifica professionale dei tecnici del Centro di Assistenza Tecnica di
riferimento, dedicati per l’assistenza tecnica e per tutte le procedure a garantire la
corretta funzionalità dei sistemi, nei termini e alle condizioni richieste nel capitolato
speciale;
Copia del protocollo di manutenzione ordinaria (visita preventiva), previsto dalla
Casa Costruttrice, numero di visite previste e indicazione del tempo medio
necessario per l’esecuzione di ogni visita preventiva;
Copia del contratto, con indicazione dei prezzi, post periodo di garanzia, di
manutenzione full-risk, comprensivo di tutti gli interventi di manutenzione ordinaria e
straordinaria, inclusi i pezzi di ricambio, includendo in esso i tempi e le modalità di
intervento.
Presentazione di un programma dettagliato relativo a corsi di formazione e
addestramento per il personale sanitario e tecnico addetto all’utilizzo affinchè
acquisisca una buona conoscenza sulla funzionalità, sulle procedure di pulizia e
sterilizzazione e sui rischi dell’apparecchiatura offerta e formulazione di un
programma di formazione continua;
Dichiarazione compatibilità dei prodotti offerti con la Norma EN 60601-2-38 (1996) +
I Emendamento (1999) “Norme particolari di sicurezza di letti per ospedale azionati
elettricamente”;
Copia dell’offerta economica priva, pena di esclusione, dei prezzi sia degli elementi
componenti dell’offerta base sia degli accessori. Dovrà essere riportato codice e
nome commerciale corrispondente a quanto riportato nella documentazione tecnica.
COMMISSIONE TECNICA
La Commissione tecnica valuta la documentazione tecnico-qualitativa ed assegna il
punteggio in base ai parametri definiti nel precedente articolo.
Le valutazioni della Commissione sono assunte collegialmente
TEMPI DI CONSEGNA
Le consegne dovranno essere effettuate entro 40 giorni solari dalla data di ricezione dell’ordine di
fornitura.
Le consegne dovranno avvenire secondo le modalità e per le tipologie riportate sul buono
d’ordine, entro i termini indicati nell’offerta. I termini decorrono dalla ricezione dell’ordine.
Per ogni giorno di ritardo della fornitura e installazione rispetto ai termini indicati verrà applicata
una penale pari allo 0,5% dell’importo aggiudicato alla ditta medesima. Quando le penali per
ritardo raggiungessero il 10% l’Azienda si riserva la facoltà di risolvere il contratto.
COLLAUDO
Il collaudo è a carico della ditta aggiudicataria e dovrà essere effettuato in presenza del personale
tecnico della S.C. Gestione Attrezzature Sanitarie.
La firma dello specifico verbale di collaudo da parte dei funzionari della ditta fornitrice, del
Responsabile della S.C. assegnataria dei letti e del funzionario tecnico della S.C. Gestione
Attrezzature Sanitarie, certifica che l’attrezzatura è utilizzabile in piena sicurezza, dimostrandone il
completo e corretto funzionamento, che la fornitura è conforme a quanto offerto ed ordinato, e che
ne consente l’utilizzo e successiva liquidazione delle competenze.
In sede di collaudo dovranno essere eseguite le verifiche di sicurezza elettrica in conformità alla
normativa CEI 62.5 e dovranno essere rispettate le indicazioni previste dalla Guida CEI 62-122
(guida alle prove di accettazione e alle verifiche periodiche di sicurezza r/o prestazione dei
dispositivi medici alimentati da una particolare sorgente di alimentazione). Nel caso di sostituzione
delle apparecchiature (causa problemi di carattere funzionale, di sicurezza ecc.) dello stesso
STRUTTURA COMPLESSA LOGISTICA
Via S.Secondo 29 – 10128 Torino
011.70952207 –[email protected]
www.regione.piemonte.it/sanita
modello o versioni differenti, previa autorizzazione dell’ASL, la ditta aggiudicataria dovrà eseguire
una nuova procedura di collaudo, nella modalità sopra descritta.
STRUTTURA COMPLESSA LOGISTICA
Via S.Secondo 29 – 10128 Torino
011.70952207 –[email protected]
www.regione.piemonte.it/sanita

Documenti analoghi