Novità di giovedì 27 marzo - Biblioteche del Comune di Parma

Commenti

Transcript

Novità di giovedì 27 marzo - Biblioteche del Comune di Parma
Novità di giovedì 27 marzo
Arpaia Bruno. Prima della battaglia. - Guanda, 2014. ((Un 'indagine del commissario Malinconico.
Inv. 140223
gua FG XIII D 26
Notte sulla tangenziale di Napoli. Un camion esce all'improvviso dalla sua corsia, schiaccia un'auto
contro il guardrail e si allontana. Un morto: Andrea Rispoli, scrittore. Colpo di sonno del camionista? Il
commissario Alberto Malinconico (lo abbiamo già incontrato ragazzo nel romanzo "Il passato davanti a
noi", 2006), fresco di trasferimento alla Mobile, ne dubita: troppo strana la dinamica dell'incidente. Ma
perché uccidere uno scrittore? Nei giorni seguenti, il rebus di quella morte si arricchisce di nuovi
elementi: una vedova pericolosamente bella, un libro mai pubblicato, un misterioso informatore, un boss
evaso... Percorrendo le strade di Scampia, tra malavitosi ripuliti, bellissimi transessuali ed elusivi colleghi
dell'antidroga, Malinconico indaga e scopre che Rispoli si era messo sulle tracce di una storia troppo
vera. Tanto che la sua indagine viene bruscamente interrotta dalle alte sfere, con una trasferta
messicana alquanto sospetta.
Bullough Tom. Il bambino che inventò le stelle / traduzione di Federica Merani. - Piemme, 2014.
Inv. 140219
nar 823.92 BUL
Kostja guarda le stelle e sogna di andare nello spazio. Sarà perché, abituato alle distanze della
steppa russa, il sole non gli sembra poi tanto lontano. A lui, il mondo, piace vederlo attraverso la
matematica. I numeri e le leggi della fisica gli danno la sensazione di afferrare quella realtà che,
nella vita di tutti i giorni, in parte gli sfugge e lo inganna, perché non riesce a sentirne bene i suoni,
dopo che la scarlattina lo ha reso parzialmente sordo. Nessuno,tra i compagni di scuola che lo
prendono in giro per il suo handicap, o tra i compaesani che lo ritengono un po' matto per i suoi
strani esperimenti, immagina che diventerà uno scienziato, né che le sue scoperte saranno utili,
quasi un secolo dopo, ai primi astronauti. Si può forse avere fiducia in chi, ferratissimo sul principio
di Archimede, non sa neppure nuotare? La verità è che quel mondo non può ancora comprendere
Kostja, perché Kostja appartiene già al futuro.
Cacopardo Domenico. Il delitto dell'Immacolata. - Marsilio, 2014. Inv. 140224
nar 853.914 CAC
Filippo Solimèni, detto Lollo, narra la propria storia, dall'arrivo dei carabinieri in viale San Martino 447,
dove abita con i genitori. È l'alba del 4 marzo 1977. Lollo viene condotto in caserma e interrogato
sulla morte di Immacolata Pianuzza in Barbalonga Chirò, la vicina di casa assassinata nella tarda
serata dell'8 dicembre 1976, festa dell'Immacolata Concezione. Ascoltata la sua deposizione, la
dottoressa Adele Piraino Limongi, sostituto procuratore, lo arresta e lo rinchiude nel carcere di Gazzi.
Fabrizio Prisicianotto, penalista di Messina, viene incaricato della difesa e la delega in gran parte al
giovane praticante procuratore Italo Agro, suo sostituto e cugino dell'indagato. Qualche tempo dopo
che è stato considerato estraneo al delitto e, quindi, rilasciato, la sua situazione si complica a causa di
un altro omicidio. Anche questa volta, i carabinieri lo arrestano, ma sono costretti a rimetterlo in
libertà per una inattesa risolutiva testimonianza. Ma i guai di Solimèni non finiscono qui. Tra Messina e
Letojanni, nelle atmosfere siciliane raccontate senza veli, mostrandone convenzioni e tabù, tic
collettivi e individuali, un giallo serrato e imprevedibile nel quale il giovane Italo Agrò padroneggia il
proprio ruolo di legale e lo interpreta con la passione che merita un parente sfortunato.
Cappelli Gaetano. Stelle, starlet e adorabili frattaglie. - Mondadori, 2014.
Inv. 140222
nar 853.914 CAP
Non sarà priva di turbolente conseguenze la decisione del giovane Adelchi di farsi cuoco, rampollo
introverso di nobilissima stirpe ed erede unico del barone Gian Canio Caraffa d'Acquaviva, illustre
giureconsulto. "Appartenendo a quella nuova schiera di cuochi, che stanchi della cucina tradizionale
d'avanguardia e delle sue diavolerie fumiganti azoto, tornano a sapori arcaici, Adelchi aveva un
talento unico nel trarre da qualsiasi piatto tradizionale un'inedita saporosa invenzione", ma neppure
una stella Michelin. E bisognava prendersela! Gian Canio e Adelchi sono accompagnati da una schiera
di personaggi esilaranti e bizzarri: la starlet Domitilla Maggio, senza contratto nonostante un
perturbante stacco di coscia; il suo truzzissimo amante Frediano Dagassi, in camicia crema, abito
cioccolato e bracciali tempestati di brillanti; il fascinoso attore Donato Loruscio, dalla voce brumosa e
un unico misterioso difetto; Chiara Marzolati, giovane giornalista bramosa di successo; Carminio,
maître ineccepibile almeno finché non parla; Lorena Mercalli, "stilista tellurica"; Veronica del Pizzo,
una versione particolare di showgirl "impegnata"; gli ambientalisti scervellati Ciuffo e Agnolotto;
Adolfo Aliotta e Rino Mantico, i politici corrotti; Alan Versante, il consulente "internazionale
veramente"; e su tutti, rilucente di fama e bellezza, Gordon Lee Foster
Carrère Emmanuel. La vita come un romanzo russo / trad. di Margherita Botto. - Einaudi, 2014.
Inv. 140214
nar 843.914 CAR
«Follia e orrore hanno ossessionato la mia vita. Di questo e nient'altro trattano i libri che ho scritto.
Dopo L'avversario non ne potevo piú. Ho voluto sottrarmi. Ho creduto di poterlo fare amando una donna
e intraprendendo un'indagine. L'indagine riguardava il mio nonno materno, che dopo unesistenza tragica
scomparve nell'autunno del 1944: ucciso, molto probabilmente, in quanto collaborazionista. È il segreto
di mia madre, il fantasma che tormenta la nostra famiglia. Per esorcizzare quel fantasma ho scelto un
percorso aleatorio. Un percorso che mi ha condotto fino a una sperduta cittadina della provincia russa
dove sono rimasto a lungo, all'erta, in attesa che accadesse qualcosa. E qualcosa è accaduto: un feroce
delitto. Follia e orrore mi riagguantavano. Mi hanno riagguantato anche nella vita sentimentale. Ho
scritto per la donna che amavo un racconto erotico che avrebbe dovuto fare irruzione nella realtà, e la
realtà ha sventato i miei piani. Ci ha scaraventati in un incubo che somigliava ai miei peggiori libri e ha
devastato la nostra esistenza e il nostro amore. Ecco di cosa si parla qui: delle sceneggiature che
costruiamo per tenere sotto controllo la realtà e del modo spaventoso con cui essa reagisce».
Connelly Michael. Il quinto testimone / traduzione di Mariagiulia Castagnone. - Piemme, 2014.
Inv. 140209
nar 813.54 CON
Sono tempi duri per Mickey Haller. La crisi picchia sodo e, nonostante i crimini non siano diminuiti,
pare che nessuno, nemmeno i delinquenti più incalliti, possa più permettersi un avvocato. E così, per
far quadrare il bilancio, non gli resta che imboccare un'altra strada in un settore che purtroppo,
sempre a causa della crisi, ha avuto una vera e propria esplosione, quello dei pignoramenti delle
abitazioni. Sembra che la gente, infatti, oltre a non avere i soldi per pagare un avvocato, non abbia
neanche quelli per restituire le rate del mutuo contratto con le banche per l'acquisto della casa.
Quello di Lisa Trammel è il primo caso di cui Mickey Haller si occupa e anche se finora è riuscito a
evitare che la banca le sequestri la casa, lo stress e la sensazione di aver subito un'ingiustizia
l'hanno profondamente segnata. Comunque Lisa non è una donna facile. Combattiva, ficcanaso, è
stata persino diffidata dall'avvicinarsi all'istituto di credito che minaccia di lasciarla senza un tetto
sopra la testa. Le cose si complicano, e di molto, quando viene accusata di aver ucciso Mitchell
Bondurant, il dirigente che segue la sua pratica. Per Mickey significa tornare a quello che ha sempre
fatto, cioè occuparsi di diritto penale, ma se pensava che difendere Lisa fosse una passeggiata, si
sbagliava di grosso. Non solo scoprirà delle verità sconvolgenti sulla sua cliente, ma, al momento del
verdetto, prenderà delle decisioni che capovolgeranno radicalmente la sua vita.
Dexter Colin. Il mistero del terzo miglio / traduzione di Luisa Nera. - Sellerio, 2014.
Inv. 140215
nar 823.914 DEX
Un cadavere galleggia nel canale di Oxford. È totalmente smembrato e decapitato, sì da
nasconderne l'identità. Contemporaneamente, è denunciata la scomparsa di un professore
dell'università. La brutta storia è iniziata in un giorno di novembre del 1942, durante la battaglia di
El Alamein, quando un codardo lascia morire di una fine orribile un giovane soldato. Quell'ora di
viltà, a un cinquantennio di distanza, proietta i raggi velenosi del rimorso e della vendetta su un
gruppo di accademici dominato da "un odio inflessibile e un'ambizione quasi folle". Da questo
miscuglio di precedenti e nefasti influssi seguono: una batteria di omicidi di cui non si intravede né
scopo né causa, un paio di messaggi indecifrabili, e poi scambi di personalità, sconvolgenti
rivelazioni, incroci scandalosi tra università e mondo del sesso a pagamento. L'ispettore capo Morse
qui come non mai è il genio dell'errore e del falso indizio; nessuno come lui sa approfittare del caso
e dell'equivoco; addirittura è d'aiuto, in un'inchiesta così vertiginosamente confusa, il frequente
"perdersi della sua mente chissà dove"; e in un paio di occasioni è decisiva la sua virtù di enigmista.
Falco Giorgio. La gemella H. - Einaudi, 2014.
Inv. 140216
nar 853.92 FAL
La voce de La gemella H non è solo quella di Hilde: è un crepaccio che inghiotte le parole di tutti. La
storia comincia nel 1933, a Bockburg, cittadina bavarese, dove nascono le gemelle Hinner, Hilde e
Helga. Il padre Hans dirige il giornale locale, e spinto dall'ambizione vive sino in fondo gli anni del
Terzo Reich, qui narrati da una prospettiva del tutto inedita: la merce. I debiti per la casa, la rincorsa
all'automobile lussuosa, l'appropriazione della villetta del vicino ebreo, che dà inizio a una seria di
speculazioni immobiliari, prima in Germania poi in Italia. Dal bagnino della piscina di Merano alle
commesse della Rinascente nel dopoguerra milanese, fino alle sonnolenti stagioni balneari della Riviera
romagnola, il racconto di «due mondi che si uniscono per sempre». La storia di tre generazioni della
famiglia Hinner, che dalla Germania di Hitler arriva all'Italia dei giorni nostri. A parlare è Hilde,
testimone della sua stessa esistenza, ribelle inerte nel mondo progettato dal padre, dai padri. La sua
voce, ora laconica ora straripante, narra ottant'anni di vicende private intimamente intrecciate al
Novecento, «all'alba dei grandi magazzini», al turismo di massa, all'ossessione del corpo.
Férey Caryl. UTU / traduzione dal francese di Alberto Bracci Testasecca. - Edizioni e/o, 2012.
Inv. 140218
nar 843.914 FER
Quando il tenente Osborne viene incaricato, in quanto "esperto della questione maori", di indagare
sul misterioso suicidio del collega Fitzgerald, non immagina lontanamente che sta ficcando la testa in
un ginepraio dai contorni indefiniti e sanguinari. Prima di morire, Fitzgerald era sulle tracce di un
violento attivista maori, ed è da lì che cominciano le ricerche di Paul Osborne. Il poliziotto sa bene
che la violenza latente nella comunità maori è alimentata dallo status di cittadini di serie B in cui i
pakeha, cioè i bianchi, hanno relegato i maori fin dai tempi della colonizzazione inglese, e le sue
indagini lo porteranno a scoprire l'esistenza di un vero e proprio complotto orchestrato dai vertici del
potere bianco per impadronirsi di un antico e sacro territorio maori. "Utu" è la storia di una vendetta
(e utu significa infatti vendetta) messa in atto da un gruppo di fanatici adepti di un antico culto
anticolonialista per punire i bianchi di averli defraudati. L'avventura che si dipana dal semplice furto
di un'antica ascia da guerra, sottratta a un collezionista reazionario, si tinge sempre più di rosso man
mano che Osborne indaga, finché sul suo cammino costellato di cadaveri si imbatte nell'attività
sciamanica di un macabro tatuatore e dei suoi allucinati seguaci.
Gusmao Ana Nobre de. Con rispetto parlando / traduzione di Romana Petri. - Neri Pozza, 2014.
Inv. 140217
nar 869.35 GUS
Laurinda è una domestica a ore. Chiama "padroni" i suoi datori di lavoro, ma nel suo tono di voce non
c'è un briciolo di provocazione. Per lei il mondo va così e non ce n'è da lamentarsene. Si dice contenta
di essere vedova, è conservatrice, bacchettona, pettegola, sboccata, superstiziosa e parla con i
fantasmi. Eppure, quando varca la soglia di casa dei suoi quattro padroni e inizia a parlare con quel
suo modo schietto e sincero tutti pendono dalle sue labbra. Come Celeste, una donna divorziata che
passa da un flirt all'altro, l'ultimo dei quali con un bamboccio apatico interessato solo ai suoi soldi. O
Vanda, sposa e madre esemplare che si annoia a morte e passa il tempo a cucinare, senza rendersi
conto che nessuno mangia quello che lei si ostina a preparare. Oppure Ursula, una ceramista svizzera
nella cui casa affollata da quadri si muovono anime e fantasmi che solo la domestica può vedere. E
infine Emanuel, "il professore": uomo colto e scapolo. L'unico che Laurinda vizia e coccola nella
speranza che ammetta la sua omosessualità e dia una raddrizzata alla propria vita.
Hornby Gill. La mamma dell'anno / traduzione di Stefania Bertola. - Mondadori, 2014.
Inv. 140223
nar 823.92 HOR
È il primo giorno di scuola alle elementari della St Ambrose Church in una piccola cittadina inglese e
mentre i bambini fanno il loro ingresso nelle aule, le madri fuori dal cancello si radunano per definire gli
obiettivi dell'anno - primo fra tutti la raccolta fondi per costruire la nuova biblioteca - e commentare le
varie attività. Conosciamo così donne molto diverse tra loro, ma con un fine comune: garantire il
massimo delle opportunità ai propri figli. Anche a costo di esagerare... E il rischio che corrono Heather,
casalinga maldestra, la cui unica ambizione è fare la segretaria del comitato scolastico trovandosi così
coinvolta in missioni impossibili, e la ricchissima e biondissima Bubba, affermata manager in "pausa
professionale", convinta di poter fare la differenza all'interno della comunità. Su tutt'altra lunghezza
d'onda sono Georgie, ex avvocato ora moglie e madre tanto indaffarata quanto realizzata, e Rachel,
illustratrice di libri per bambini che, fresca di divorzio, sta iniziando a fare i conti con la sua nuova
condizione di madre single, entrambe ben consapevoli degli eccessi in cui cadono le altre mamme della
scuola. Su tutte regna incontrastata, come un'ape regina, l'odiosa e manipolatrice Bea, che le comanda
a bacchetta e si prende tutti i meriti facendole lavorare come matte, ben consapevole di averle in pugno.
Ma l'arrivo di un nuovo e affascinante preside incrina il suo potere scombinando tutti i piani...
Montefoschi Giorgio. La fragile bellezza del giorno. - Bompiani, 2014.
Inv. 140213
nar 853.914 MON
Ernesto è un sessantenne. Da poco ha perso la moglie, il grande amore della sua vita. Gli sono
rimasti due figli, entrambi sposati, e due nipoti. Ernesto è un romanziere di successo. Ma ciò che gli
è capitato è definitivo, inammissibile, gli ha tolto il gusto della scrittura, la voglia di raccontare gli
altri, le altre vite. Segue le vicende dei figli e dei nipoti, così complicate e vorticose come tutte le
esistenze di oggi, ma qualcosa di insanabile se ne sta annidato dentro di lui. Una brace. Fino a
quando Ernesto conosce un'amica di sua nuora. Una donna giovane e sensuale che inaspettatamente
riaccende in lui un senso delle cose che fino a quel momento si era assopito. Capita, è in fondo solo
uno dei mutamenti dello stare al mondo. Ma qui c'è qualcosa di più. C'è uno scrittore che si è
impedito di scrivere, un uomo che si è impedito di amare. L l'amore torna a bussare alla porta,
buttando all'aria ogni impedimento. Come gestire allora l'opposizione fra il ricordo e l'onda della vita
che conosce soltanto il presente?
Patterson James. Il ritorno del killer. - Longanesi, 2014.
Inv. 140208
nar 813.54 PAT
Evaso da un carcere di massima sicurezza, Kyle Craig, alias Mastermind, ha un solo scopo: vendicarsi
di Alex Cross, l'uomo che lo ha fatto rinchiudere in isolamento per tutti questi anni. Per agire
indisturbato, Craig cambia letteralmente volto, assumendo un'identità insospettabile. Nel frattempo
Washington è scossa da una serie di delitti efferati, firmati da un cecchino che ha deciso di eliminare
la parte marcia e corrotta della società. Il Patriota, così si fa chiamare il killer, sceglie le proprie
vittime tra i politici e gli esponenti dell'alta finanza che ritiene responsabili della deriva del Paese. Un
eroe o un pazzo criminale, si chiedono i media. E poi, come fa quest'uomo a essere così informato sui
movimenti delle sue illustri vittime? Le indagini vengono affidate a Cross, che entra subito in
contrasto con l'agente inviato sul campo dall'FBI... Oltre a questa difficile indagine, Cross deve
affrontare il ritorno di Mastermind che, disposto a tutto pur di eliminare lui e la sua famiglia, lo
trascina in un gioco perverso, nel quale il detective ignora il volto del suo acerrimo nemico. Un piano
diabolico che per Kyle Craig ha un sapore ancora più dolce, dato che per Cross si avvicina il giorno
delle nozze...
Roth Philip. La nostra gang : (protagonisti: Tricky e i suoi amici) / traduzione di Norman Gobetti. Einaudi, 2014.
Inv. 140212
nar 813.54 ROT
Sul palcoscenico internazionale Trick E. Dixon e il suo gabinetto furoreggiano a suon di malefatte:
in una crescente esasperazione grottesca della politica nixoniana, assistiamo all'invasione della
Danimarca, al lancio dell'atomica su Copenaghen, a una rivolta di boy scout soffocata nel sangue.
Fino a quando Dixon, giunto all'inferno, non proverà a soffiare il posto... a Satana in persona!
Scritto di getto nella primavera del 1971, più di un anno prima dell'effrazione nella sede dei
democratici al Watergate e ben tre anni prima delle dimissioni di Nixon, il quinto romanzo di Philip
Roth procurò al suo autore l'appellativo di profeta. Immersione vertiginosa nella realtà americana
degli anni Sessanta, "La nostra gang" è una fotografia spietata e sconcertante del linguaggio del
potere e delle sue perversioni
Vitali Andrea. Premiata ditta Sorelle Ficcadenti. - Rizzoli, 2014.
Inv. 140210
nar 853.914 VIT
Bellano 1915. In una sera di fine novembre una fedele parrocchiana, la Stampina, si presenta in
canonica: ha urgente bisogno di parlare con il prevosto, che in paese risolve anche le questioni di
cuore. Suo figlio Geremia, docile ragazzone che in trentadue anni non ha mai dato un problema,
sembra aver perso la testa. Ha conosciuto una donna, dice, e se non potrà sposarla si butterà nel
lago. L'oggetto del suo desiderio è Giovenca Ficcadenti, di cui niente si sa eccetto che è bellissima troppo bella per uno come lui - e che insieme alla sorella Zemia sta per inaugurare una merceria. Il
che basta, nella piccola comunità, a suscitare un putiferio di chiacchiere e sospetti. Perché la loro
ditta può dirsi "premiata"? Da chi? E quali traffici nascondono i viaggi che la Giovenca compie ogni
giovedì? Soprattutto, come si può impedire al Geremia di finire vittima di qualche inganno?
Indagare sulle sorelle sarà compito del prevosto, per restituire alla Stampina un figlio "normale".
Facile dirlo. Non così facile muoversi con discrezione laddove sembrano esserci mille occhi e
antenne... Cos'è un paese se non un caleidoscopio di storie, un'orchestra di uomini e donne che
raccontando la vita la reinventano senza sosta, arricchendola di nuovi particolari?
Ziedan Youssef. Sette luoghi / trad. dall'arabo di D. Mascitelli e L. Declich. - Neri Pozza, 2014.
Inv. 140211
nar 892.736 ZIE
Ad Assuan il Nilo è belloe più pulito che altrove, gli abitanti nubiani, arabi e rifawi - amano recitare
versi di poesie nelle cerimonie importanti della loro vita, le botteghe risplendono tutte di un miscuglio
di colori, luci, persone e, a qualche chilometro più a sud, il primo raggio di sole penetra due volte
l'anno nel tempio di Abu Simbel per andarsi a posare giusto sulla statua di Ramses II. In questa
magnifica città vive un ragazzo di pure origini arabe. Suo padre appartiene al gruppo degli arabi
stanziati nel Nord del Sudan, sua madre fa parte del clan dei Ja'fara, abitanti in Egitto da tempo
immemorabile e il cui lignaggio risale fino al casato del Profeta. Il ragazzo, vent'anni, bella carnagione
scura e occhi altrettanto belli e scuri, studia sociologia a Khartum e, per mantenersi ad Assuan, di
tanto in tanto accompagna scolaresche e turisti in giro per i templi e i siti archeologici di Luxor. Abita
dalla parte del lago, in una corte con due stanze annessa alla "zawiya", dove "hajj" Bilal, il muezzin
l'ha preso sotto la sua protezione. Il ragazzo segue con cura i precetti del muezzin, soprattutto la
tradizione del Profeta che recita: "Sette sono coloro che Iddio proteggerà nel giorno in cui non vi sarà
altra protezione che la sua: fra cui un ragazzo cresciuto nell'obbedienza a Dio".
Per i ragazzi...
Boyne John. Resta dove sei & poi vai / traduzione di Francesco Gulizia. - Rizzoli, 2013.
Inv. 140226 coll. Rag3 NR /BOY
Londra, 1914. Alfie ha cinque anni quando in Europa si alzano i venti della Grande
Guerra, e il suo papà, come molti altri giovani compatrioti, parte per il fronte. La guerra
però la combatte anche chi rimane a casa, nelle difficoltà quotidiane di trovare il cibo e i
soldi per l'affitto, con il terrore che un ufficiale bussi alla porta per riferire che un papà,
un fratello o un figlio non torneranno più a casa. Alfie non vuole credere che sia questo il
destino di suo padre, ma le lettere che l'uomo spedisce dal fronte, prima regolari e
cariche di speranze, si fanno saltuarie e cupe, fino a smettere del tutto. Deciso a fare la
sua parte, Alfie marina la scuola e inizia a lavorare come lustrascarpe in stazione. Ed è
grazie a uno dei suoi clienti che scopre dov'è il suo papà... Età di lettura: da 12 anni.
Pressler Mirjam. Un libro per Hanna / traduzione di Monica Pesetti. - Il Castoro, 2014.
Inv. 140227
coll. Rag3 NR / PRE
Germania, 1939. Hanna, 14 anni, è ebrea. Con le leggi razziali in vigore non ha una vita
facile. Ma c'è una speranza: la possibilità di emigrare in Palestina grazie a
un'organizzazione sionista. Insieme ad altre ragazze della sua età, parte così per la
Danimarca, tappa intermedia del viaggio verso la salvezza. Hanna crede di essere ormai al
sicuro dai nazisti, ma di lì a poco Hitler invade la Danimarca. È l'inizio della sua odissea:
Hanna e le amiche Mira, Bella, Rosa, Rachel e Sarah sono deportate nel campo di
concentramento di Theresienstadt. Insieme, le sei ragazze fondano una piccola comunità
solidale, con una sola regola: non arrendersi mai. Età di lettura: da 13 anni.
Russell Rachel Renée. I diari di Nikki : avventure sul ghiaccio : racconti di
una frana sui pattini. - Il Castoro, 2013.
Inv. 140225 coll. Rag3 NR / RUS
L'anno scolastico di Nikki la frana passa velocemente e siamo alle vacanze natalizie! Che
bello, finalmente un po' relax! E poi ci sono i regali di Natale da fare (e soprattutto da
ricevere)! Ma a guastare la felicità di Nikki arriva una brutta notizia: Brandon, il suo
grande amore, è nei guai! Il rifugio per animali tenuto dalla sua famiglia sta per
chiudere e lui sarà costretto a trasferirsi in un'altra città. Cosa fare? Per fortuna che c'è
Nikki! Con l'aiuto delle sue inseparabili migliori amiche, Chloe e Zoe, decide di
partecipare alla gara di pattinaggio sul ghiaccio della città. I soldi del primo premio
sarebbero perfetti per salvare il rifugio! Peccato che Nikki non sia proprio un'atleta sui
pattini, e se poi ci si mette di mezzo anche la terribile Mackenzie...
Troisi Licia. I regni di Nashira 2: Le spade dei ribelli. - Oscar Mondadori, 2013.
Inv. 140220
RAG3 NR / TRO 2
Nel mondo di Nashira, la razza femtita per secoli è vissuta schiava dei Talariti,
ma tutto ora sta cambiando. In ognuno dei quattro Regni è scoppiata la rivolta
e l'esercito, guidato dal crudele conte Megassa, non riesce a domarla. A
fomentare la sommossa è stata proprio sua figlia Talitha, che, ribellandosi al
destino di sacerdotessa, ha dato fuoco al monastero della città di Messe ed è
fuggita insieme al suo schiavo Saiph. Ora Talitha ha una missione: salvare
Nashira dalla catastrofe che una profezia millenaria dà per imminente. Una
catastrofe già accaduta in un lontano passato e a cui solo un essere mitico è
sopravvissuto: Verba, l'uomo che non può morire, e che forse sa come fermare
l'apocalisse. Verba tuttavia sembra indifferente al destino di Nashira e scappa
verso terre sconosciute, mentre Talitha e Saiph combattono a fianco dei ribelli
in una guerra che si fa sempre più cruenta. Talitha si troverà di fronte a una
difficile scelta: tornare a dare la caccia a Verba o diventare l'arma decisiva dei
ribelli contro la tirannia, sfidando la sua razza e il suo passato.
Troisi Licia. I regni di Nashira 3: Il sacrificio. - Mondadori, 2013.
Inv. 140221
RAG3 NR / TRO 3 richiesta di acquisto
La fine di Nashira è vicina, e sulle sue terre riarse Talariti e Femtiti, razze da sempre
nemiche, continuano a combattere una guerra sanguinaria, ignari del destino che presto li
annienterà. Talitha e Saiph appartengono a due popoli diversi, ma lottano per una
missione comune: salvare Nashira e scoprire le origini di Verba, la creatura millenaria
sopravvissuta a due catastrofi. La risposta è custodita nelle profondità della terra, il luogo
inviolato in cui secondo la religione dimorano gli dei, il mondo segreto in cui viveva
l'antichissimo popolo da cui Verba discende. Ma una terribile profezia grava su Saiph, e lo
spingerà a prendere una decisione irrevocabile. Talitha, braccata dai ribelli e dai soldati
talariti, sarà di nuovo costretta a scegliere: lottare per Nashira o seguire Saiph? La sua
vita è a un bivio, mentre i due astri che da sempre hanno segnato il fato di Nashira si
preparano a riversare sul pianeta un'apocalisse di fuoco.
E infine i …
La donna che visse due volte / directed by Alfred Hitchcock. - Universal, c2002. - 1 DVD-video (128
min. ca.)
Inv. 140228
dvdA Film 777
A San Francisco, Scottie Ferguson, un detective che soffre di vertigini, viene incaricato da un
amico di seguire la moglie, affetta da manie suicide. Scottie si innamora della donne, gelida e
bellissima, ma non riesce a impedirne il suicidio.
Novecento / di Bernardo Bertolucci ; music by Ennio Morricone ; screenplay
by Franco Arcalli, Giuseppe Bertolucci, Bernardo Bertolucci. - Dell'angelo
Pictures, 2011. - 2 BLUY RAY disc. (ca. 302 min.):
Inv. 140229 - 140230
bluR Film 778
La caduta del fascismo e la lotta di liberazione attraverso le vicende di due amici,
Alfredo e Olmo, nati nello stesso giorno del 1900 in una fattoria dell'Emilia. Il primo è
figlio di contadini, il secondo l'erede del padrone. Nasce e cresce una grande amicizia,
anche se si troveranno spesso su due opposti fronti, ma senza mai dimenticare il
legame della solidarietà.
La pelle che abito / un film di Pedro Almodóvar ; ispirato al romanzo di Thierry Jonquet. - Warner home
video, ©2012. - 1 DVD video (ca. 120 min.)
Inv. 140231
dvdA Film 779
Da quando sua moglie è morta, bruciata in un incidente d'auto, Robert Ledgard,
eminente chirurgo plastico, si è concentrato sulle ricerche per ottenere una nuova
pelle, quella che avrebbe potuto salvarla. Dopo dodici anni è riuscito a riprodurre nel
suo laboratorio una pelle sensibile alle carezze ma resistente alle aggressioni. Marilia,
la donna che lo ha cresciuto fin dalla nascita, è la sua complice piú fedele. E per
quanto riguarda la cavia umana...