Mauro Corona – Andrea Vitali

Commenti

Transcript

Mauro Corona – Andrea Vitali
Come sasso nella corrente
e
Galeotto fu il collier
Mauro Corona – Andrea Vitali
Tra cime di monti e rive di lago ……
Una finestra aperta sul mondo, energie creative che si coniugano
armoniosamente con valore antichi. Due autori fortemente legati
al loro contesto naturale dialogano tra di loro sulle passioni della loro vita.
Mauro Corona (Erto, Pordenone, 1950) fin da bambino ha seguito il nonno paterno (intagliatore)
in giro per i boschi e il padre alla scoperta delle montagne della sua valle. Da queste assidue
frequentazioni nasce la passione per il legno, che lo ha reso uno dei più noti scultori lignei europei,
nonché l’amore per l’alpinismo e le scalate. È autore di Il volo della martora, Le voci del bosco
(entrambi tradotti in Germania), Finché il cuculo canta, Gocce di resina, La montagna, Nel legno e
nella pietra, Aspro e dolce, L’ombra del bastone, Vajont: quelli del dopo, I fantasmi di pietra, Cani,
camosci cuculi (e un corvo), Storia di Neve, Il canto delle manére, La fine del mondo storto, La
ballata della donna ertana e della raccolta di fiabe per ragazzi Storie del bosco antico, Torneranno
le quattro stagioni.
Andrea Vitali (Bellano il 5 Febbraio del 1956). Laureato in medicina, esercita la professione di
medico di base. I suoi romanzi hanno vinto numerosi premi. Il libro di esordio è “Il procuratore”
con cui vince il Premio Montblanc per il romanzo giovane, nel 1996 ha vinto con “L’ombra di
Marinetti” il premio letterario Piero Chiara. Con “Una finestra vista lago” vince il Premio Grinzane.
“La figlia del Podestà” vince nel 2006 il Premio Bancarella e nel 2009 ha ricevuto il Premio
Boccaccio e il Premio Hemingway. Da non dimenticare il romanzo di grande successo “Olive
comprese”.
GIOVEDI’ 22 MARZO Ore 18,00
SALA TICOZZI – LECCO

Documenti analoghi