PowerGeneration news

Commenti

Transcript

PowerGeneration news
PGNews-2-2015_copertina 02/11/15 12:57 Pagina 1
n.2
PowerGeneration
news
Ottobre/October 2015
Le centrali di Al Shabab
e West Damietta
ancora più efficienti
grazie ad Ansaldo
Energia
The Al Shabab and
West Damietta power
plants are even more
efficient with the help of
Ansaldo Energia
Dedisa:
storia di un successo
in Sudafrica
Dedisa:
a South African
success story
A lezione
da Ansaldo Energia
Learning from
Ansaldo Energia
PGNews-2-2015_copertina 03/11/15 12:41 Pagina 2
ANSALDO SVILUPPO ENERGIA
Ansaldo Energia Group
Ansaldo Energia Group
Direttore Responsabile/Editor
Luciano Maria Gandini
Comitato di Redazione /
Editorial Committee
Irma Belardi
Silvia Burlando
Andrea del Chicca
Lorenzo ferrari
Roberta Gatti
Simona Gauglio
Eleonora Gazzo
Antonello Guiducci
Carla Mao
Bartolomeo Marcenaro
Massimiliano Massa
Luigi Molinaro
Micaela Montecucco
Nadia Musizzano
Alessio Notari
flavio piccioni
Marta piola
franco Rosatelli
Romina Salvato
Laura Trentadue
Ansaldo Energia Group
Le centrali di Al Shabab e West damietta ancora più efficienti
grazie ad Ansaldo Energia
The Al Shabab and West Damietta power plants are even more
efficient with the help of Ansaldo Energia
1
firma del Memorandum per la conversione a ciclo combinato
dell’impianto “6 Ottobre” (Il Cairo)
Memorandum signed to convert the “6 th October” power plant (Cairo)
to a combined cycle
3
Ansaldo Energia premiata nel campo della termodinamica
Ansaldo Energia wins thermodynamics award
5
dedisa: storia di un successo in Sudafrica
Dedisa: a South African success story
6
Ansaldo Energia protagonista al seminario Blade Mechanics
Ansaldo Energia takes centre stage at the Blade Mechanics Seminar
12
Ingegneria elettrica, la scommessa di Ansaldo Energia e Ansaldo Nucleare
Ansaldo Energia and Ansaldo Nucleare invest in the future of electrical
engineering
13
A lezione da Ansaldo Energia
Learning from Ansaldo Energia
14
Fotografie/Photographs
Stefano Goldberg, Sergio Bergami,
publifoto
Ansaldo Energia protagonista all’ASME IGT Turbo Expo 2015
Ansaldo Energia, centre stage at ASME IGTI Turbo Expo 2015
21
Traduzione/Translation
Context srl
Ansaldo Energia porta la sicurezza nei cantieri di service
Ansaldo Energia brings safety to service worksites
22
Stampa/Print
Microart
Le persone, la nostra risorsa: la formazione sui capi turno di produzione
Our people are our main asset: training production shift forement
24
Indirizzo/Adress
16152 Genova - Italy
Via N. Lorenzi, 8
phone ++39 010 6551
fax ++39 010 6557920
e-mail: [email protected]
www.ansaldoenergia.it
La collaborazione con Shanghai Electric scende in stabilimento
The partnership with Shanghai Electric on the shop floor
27
Il Gruppo Ansaldo Energia si presenta al mondo
Ansaldo Energia Group on the world stage
28
I “Maestri del Lavoro” di Ansaldo Energia e Ansaldo Nucleare
Ansaldo Energia and Ansaldo Nucleare employees receive
“Maestri del Lavoro” awards
30
Impaginazione/Layout
petergraf
Registrato presso
il Tribunale di Genova
n° 25/98 del 9/10/1998
Sul sito internet di Ansaldo Energia – www.ansaldoenergia.com – è disponibile la versione pdf
sfogliabile della rivista, arricchita di contenuti multimediali.
Visit the Ansaldo Energia website – www.ansaldoenergia.com – to download or browse through
a pdf version of the magazine with added multimedia content.
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:47 Pagina 1
Success
Le centrali di Al Shabab e
West Damietta ancora più efficienti
grazie ad Ansaldo Energia
The Al Shabab and West
Damietta power plants are even more
efficient with the help of Ansaldo Energia
Ansaldo Energia si è aggiudicata due importanti contratti in
Egitto del valore complessivo di circa 180 milioni di Euro per
la conversione a ciclo combinato delle centrali di Al Shabab e
West Damietta, appartenenti all’Egyptian Electricity Holding
Co. l’Ente Elettrico Governativo Egiziano, che gestisce oltre il
90% della produzione energetica del paese.
I due contratti prevedono la fornitura e la messa in servizio di
tre turbine a vapore da 265 MW ciascuna, compresi i relativi
generatori a idrogeno, condensatori ad aria, trasformatori e
sistemi ausiliari.
Gli impianti preesistenti nei due siti sono composti da 12 (8+4)
Ansaldo Energia has won two major contracts in Egypt, worth
about 180 million euros, for the conversion to combined cycles
of the Al Shabab and West Damietta power plants owned by
Egyptian Electricity Holding Co., the Egyptian government’s
electric power agency, which manages over 90% of the country’s
energy production.
The two contracts cover the supply and commissioning of three
steam turbines rated 265 MW each, including the relative hydrogen-cooled generators, air condensers, transformers and auxiliary
systems.
The existing plants at the two sites consist of 12 (8+4) gas
Power Generation News - 2/2015
1
PGNews-2-2015_Layout 1 03/11/15 12:42 Pagina 2
La R&S di Ansaldo Energia ottiene un finanziamento di 50 milioni di euro
da BEI (Banca Europea per gli Investimenti)
Ansaldo Energia ha recentemente ottenuto un finanziamento di 50 milioni di euro, interamente erogato da Banca Europea per gli Investimenti (BEI) e assistito da garanzia di Cassa Depositi e Prestiti (CDP) per 25 milioni di euro.
Il finanziamento ha una durata di sette anni e consentirà alla Società di sostenere presso la sede produttiva di Genova
i principali progetti di Ricerca e Sviluppo, volti al perfezionamento delle tecnologie esistenti nei componenti per Turbine
a Gas, Turbine a Vapore e Alternatori. In particolare per le Turbine a gas i progetti sono destinati all’ampliamento della
gamma dei combustibili utilizzabili e al consolidamento e allo sviluppo di tecnologie e soluzioni innovative nel campo
dei materiali, dei processi speciali delle parti calde, della combustione, del contenimento delle emissioni e dello scambio
termico.
L’operazione ha una forte valenza strategica e permette di completare il percorso iniziato nel 2015 per la completa ristrutturazione della struttura dell’indebitamento della Società. L’operazione è stata originata e strutturata con il contributo
di Mittel Advisory Debt and Grant SpA. Allen & Overy ha operato in qualità di advisor legale di Ansaldo Energia.
Ansaldo Energia R&D obtains funding worth 50 million euros
from the European Investment Bank
Ansaldo Energia recently obtained funding worth 50 million euros, disbursed entirely by the European Investment Bank
(EIB) and backed by a Cassa Depositi e Prestiti (CDP) guarantee amounting to 25 million euros. The funding runs for
seven years and will allow the company to support the main R&D projects at its Genoa production facility, addressed
to fine-tuning existing technology used in gas turbine, steam turbine and alternator components. Gas turbine-related
projects aim to extend the range of fuels that can be used, as well as to consolidate and develop innovative technology
and solutions in the fields of materials, special hot path processes, combustion, reduced emissions and heat exchange.
The value of the operation has a powerful strategic component, making it possible to complete the process begun in
2015 to completely restructure the company’s debt. The operation was devised and structured with contributions from
Mittel Advisory Debt and Grant SpA. Allen & Overy acted in the capacity of legal advisor to Ansaldo Energia.
turbine a gas da 125 MW che operano in ciclo aperto. Con il
nuovo progetto si aggiungono tre moduli dotati di turbine a
vapore da 265 MW per completare tre cicli combinati in configurazione “4x4x1”: per ogni modulo quattro turbine a gas alimentano con i loro gas di scarico i quattro generatori di vapore,
il vapore dei quali alimenta una turbina a vapore.
I cicli combinati così ottenuti andranno ad aggiungere 795 MW
ai 1500 MW esistenti portando la potenza totale dei due
impianti alla ragguardevole cifra di 2295 MW.
La centrale di West Damietta è localizzata all’interno del Delta
del Nilo, ad ovest della città di New Damietta, in prossimità
della strada costiera internazionale. Il sito di Al Shabab è
situato tra le città di Ismailia e di EL-Kassassin sempre nel
Governatorato di Ismailia. Le due centrali sono gestite dalla
società di produzione, sempre appartenente all’Ente Elettrico
governativo, East Delta Electricity Production Company, con
sede in Ismailia. I lavori iniziati il primo maggio del 2015, a
seguito della Notice to Proceed dell’Ente Governativo, avranno
una tempistica particolarmente rapida di circa ventiquattro
mesi, tempi sicuramente contratti, considerando non solo le
turbomacchine ma, in particolare, i tre imponenti condensatori
ad aria, le cui strutture sono di ragguardevoli dimensioni.
I finanziamenti per l’operazione sono stati assicurati dalla IDB,
Islamic Development Bank, per l’impianto di West Damietta e
dalla BEI, European Investment Bank, per Al Shabab.
Il successo dell’iniziativa riflette il grado di soddisfazione e la
stima che Ansaldo Energia si è meritata presso i clienti egiziani,
grazie alla qualità e affidabilità delle recenti forniture. La complessità della fornitura, inoltre, conferma Ansaldo Energia nel
ruolo di Global Player nel settore del Power Generation.
2
Power Generation News - 2/2015
turbines rated 125 MW each, operating in an open cycle. The
new project adds three steam turbine units rated 265 MW each
to complete three combined cycles in “4x4x1” configuration.
In each cycle, the exhaust gases from four gas turbines feed the
four steam generators, which produce the steam needed to
drive a steam turbine.
The resulting combined cycles will add 795 MW to the existing
1,500 MW, increasing the total output of the two plants to an impressive 2,295 MW.
West Damietta power plant is located in the Nile Delta, to the
west of the city of New Damietta and close to the international
coastal road.
The Al Shabab site, also in the Ismailia Governorate, is situated
between the cities of Ismailia and El-Kassassin. The two power
plants are managed by the East Delta Electricity Production
Company, also owned by the government electric power agency,
with headquarters in Ismailia.
Work began on May 1, 2015, following receipt of the Notice to
Proceed from the government agency, and will be completed to
a particularly tight schedule in consideration not only of the
turbomachinery involved, but particularly to the huge size of the
three air-cooled condensers.
The operation is being financed by the Islamic Development
Bank (West Damietta) and the European Investment Bank (Al
Shabab).
The success of the initiative reflects the level of satisfaction and
high regard earned by Ansaldo Energia from the Egyptian
customers as a result of the quality and reliability of recent
supplies. The complexity of the project also confirms Ansaldo
Energia’s role as a global player in the power generation sector.
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:47 Pagina 3
Highlights
Firma del Memorandum
per la conversione a ciclo combinato
dell’impianto “6 Ottobre” (Il Cairo)
Memorandum signed to convert the
“6th October” power plant (Cairo)
to a combined cycle
A fine luglio è stato firmato a Roma un
Memorandum of Understanding (MoU)
tra Ansaldo Energia, nella persona dell’Amministratore Delegato Giuseppe Zampini, e Egyptian Electricity Holding company, nella persona di Mustafa Gaber
Dessouki, alla presenza del Presidente
del Consiglio Matteo Renzi e del Primo
Ministro della Repubblica Araba d'Egitto
Ibrahim Mahlab.
Il MoU è relativo alla conversione da
ciclo semplice a ciclo combinato dell’impianto esistente presso il sito denominato “6 Ottobre”, nella periferia industriale del Cairo, di proprietà della Cairo
Electricity Production Company, società
At the end of July, a Memorandum of Understanding (MoU) was signed by Ansaldo
Energia, represented by CEO Giuseppe
Zampini, and Egyptian Electricity Holding
Company, represented by Mustafa Gaber
Dessouki, with the Italian Prime Minister,
Matteo Renzi, and the Prime Minister of
the Arab Republic of Egypt, Ibrahim Mahlab,
in attendance.
The MoU covers the conversion from a
simple to a combined cycle of the existing
plant at the site known as “6th October”
on the outskirts of Cairo, which is owned
by Egyptian Electricity Holding Company
subsidiary Cairo Electricity Production
Company.
che fa capo all’Egyptian Electricity Holding
Company.
In particolare lo scopo di fornitura prevede
la progettazione e costruzione “chiavi in
mano” della conversione dell’impianto,
realizzato da Ansaldo Energia, con l’aggiunta di quattro caldaie a recupero (Heat
Recovery Steam Generator - HRSG) e
un turbogruppo a vapore da 340MW
con relativo condensatore ad aria. Il
tempo di esecuzione previsto è di ventiquattro mesi a partire dalla data di firma
del contratto.
Nell’ambito del progetto, SACE ha già
supportato un finanziamento da 210 milioni di euro a sostegno della precedente
Power Generation News - 2/2015
3
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:47 Pagina 4
commessa affidata ad Ansaldo Energia
e ha manifestato la piena disponibilità a
valutare un proprio intervento anche per
la prossima fase dei lavori.
“Questo importante accordo - sottolinea
Zampini - è frutto di un rapporto eccellente che Ansaldo Energia ha costruito
in oltre quarant’anni di attività in Egitto,
ma è anche un successo delle nostre
Istituzioni governative centrali e locali
che hanno supportato con grande determinazione questa iniziativa”.
In more detail, the scope of supply includes
the design and turnkey construction of
the plant conversion by Ansaldo Energia,
with the addition of four heat recovery
steam generators, plus a steam turbine
generator set rated 340 MW with the relative air-cooled condenser. Delivery is
scheduled to take place twentyfour months
from the contract signing.
In the framework of the project, SACE
has already backed a 210 million euro
loan to finance the previous contract
awarded to Ansaldo Energia and has expressed its full availability to assess the
possibility of contributing to the next stage
of work too.
“This important agreement,” stressed
Zampini, “springs from the excellent relationship that Ansaldo Energia has built up
over more than forty years working in
Egypt, but it is also a success for our
central and local government institutions,
which have promoted this initiative with
great determination”.
Ansaldo Energia ha partecipato alla missione italiana in Iran
Ansaldo Energia, insieme all’azionista Fondo Strategico Italiano e Cassa Depositi e Prestiti, ha fatto parte della delegazione
italiana guidata dai ministri dello Sviluppo Economico Federica Guidi e degli Esteri Paolo Gentiloni in missione in Iran, volta a individuare, insieme con le autorità iraniane, i settori prioritari per il rilancio della partnership economico-commerciale tra i due
Paesi, definire le condizioni per il rilancio dell'attività della SACE in Iran e riattivare i canali finanziari, non appena saranno state
eliminate le relative sanzioni, coinvolgendo l’Associazione bancaria italiana e i principali gruppi creditizi italiani.
“L’Italia, infatti, ha sempre avuto eccellenti rapporti economici e commerciali con l’Iran prima che scattassero le sanzioni e
punta ora a rilanciare le relazioni economiche dopo l’accordo sul nucleare del 14 luglio scorso” ha spiegato Federica Guidi, ricordando che l’Italia era il primo partner di Teheran con un interscambio di oltre 7 miliardi di euro nel 2011 e quasi tutte le
grandi imprese italiane presenti.
“Il nostro auspicio – ha concluso – è che gli incontri che avremo a Teheran consentano di preparare la strada per riallacciare
una proficua collaborazione per le aziende italiane in Iran e per quelle iraniane in Italia”.
Ansaldo Energia joins Italy’s mission to Iran
Ansaldo Energia, together with its shareholder Fondo Strategico Italiano and Cassa Depositi e Prestiti, was part of the Italian delegation led by the Italian Minister of Economic Development Federica Guidi and Foreign Minister Paolo Gentiloni on a mission
to Iran to identify, with the Iranian authorities, the priority sectors to relaunch the economic and commercial partnership between
the two countries, to define the conditions to restart SACE operations in Iran, and to reactivate financial channels as soon as the
relative sanctions have been lifted, with the involvement of the Italian Banking Association and the country’s main banks.
“Italy always had excellent economic and trading relations with Iran before the sanctions and is now aiming to restart economic
cooperation after the nuclear deal was signed last July 14,” explained Federica Guidi, emphasising that Italy was Tehran’s first
partner, with trade amounting to over 7 billion euros in 2011 and almost all Italy’s big industrial players involved.
“Our hope,” she concluded, “is that the meetings we will have in Tehran will lay the groundwork for re-establishing profitable
collaboration for Italian companies in Iran and for their Iranian counterparts in Italy”.
4
Power Generation News - 2/2015
PGNews-2-2015_Layout 1 03/11/15 12:44 Pagina 5
Success
Ansaldo Energia
premiata nel campo
della termodinamica
Ansaldo Energia wins
thermodynamics award
La conferenza internazionale “CALPHAD” (Computer Coupling
of Phase Diagrams and Thermochemistry) si svolge con cadenza
annuale dal 1973 in differenti paesi del mondo e offre a
scienziati e studenti impegnati nel campo della termodinamica
dei materiali la possibilità di incontrarsi, presentare e discutere
i propri lavori.
I principali argomenti trattati sono stati relativi allo sviluppo di
software e database, alla modellizzazione termodinamica, della
diffusione e delle trasformazioni di fase e all’applicazione nella
progettazione e produzione di nuovi materiali nei processi industriali. Dopo la prima volta in Italia a Erice (Tp) nel 1996, la
conferenza è tornata quest’anno a Loano (Sv), dove ha raggiunto
il record di partecipazioni, con circa 220 iscritti da 31 diverse
nazioni, che hanno portato un contribuito scientifico di 95 presentazioni orali e 118 poster.
Il Chairman è stato Gabriele Cacciamani del DCCI (Dipartimento
di Chimica e Chimica Industriale) dell’Università di Genova:
Ansaldo Energia ha partecipato all’organizzazione dell’evento
con Alessio Costa, membro del comitato organizzatore, ed
Erica Vacchieri, componente del Comitato Scientifico Nazionale.
Ogni anno, dal 2003, viene consegnato durante la conferenza
un premio industriale dalla commissione internazionale APDIC
(Alloy Phase Diagram International Commission), formata dai
rappresentanti delle più importanti istituzioni impegnate nella ricerca e sviluppo sul tema dei diagrammi di stato di leghe.
L’“Industrial Award” viene assegnato seguendo il seguente
criterio generale: “Per il miglior risultato nello sviluppo di una
maggiore consapevolezza dell’importanza economica, sociale
e tecnica delle conoscenze applicate nei diagrammi di stato e
relativi dati, all’interno delle organizzazioni commerciali”.
Quest’anno il prestigioso riconoscimento è stato assegnato ad
Ansaldo Energia e consegnato da Andre Costa, chair dell’Industrial
Awards Committee, a Franco Rosatelli, Chief Technical Officer
di Ansaldo Energia.
La conferenza si è conclusa con la visita dei partecipanti al Laboratorio Materiali di Ansaldo Sviluppo Energia e allo stabilimento
di Ansaldo Energia di Fegino.
The international
CALPHAD conference on computer
coupling of phase
diagrams and thermochemistry has been organised annually
since 1973 in a different country each year. It offers scientists and
students working in the field of materials thermodynamics the opportunity to meet to present and discuss their work.
The main subjects touched on were software and database development, its application to the design and production of new
materials and to industrial processes, and the thermodynamic
modelling of phase transformation and diffusion.
The conference first held in Italy in 1996 in Erice (near Trapani) returned this year to Loano (near Savona), where it reported recordbreaking attendance, with about 220 registered visitors from 31
different countries, who presented 95 scientific papers and 118
posters.
The conference chairman was Gabriele Cacciamani from the
Chemistry and Industrial Chemistry Department of Genoa University
(DCCI). Ansaldo Energia’s representatives at the event were
Alessio Costa, a member of the organising committee, and Erica
Vacchieri, who sits on the National Scientific Committee. Each
year since 2003, an industrial award has been presented during
the conference by the Alloy Phase Diagram International Commission
(APDIC), which is made up of representatives of leading institutions
involved in R&D work on the subject of alloy phase diagrams. The
industrial award is presented: “For the best achievement in raising
awareness of the economic, societal and technical importance of
applied knowledge in phase diagrams and related data within
commercial organisations”.
This year Ansaldo Energia received the prestigious award presented
during the ceremony organised after the dinner on June 3 by Industrial Awards Committee chair Andre Costa to Ansaldo Energia
Chief Technical Officer Franco Rosatelli.
The conference was brought to a close by a visit to the Ansaldo
Sviluppo Energia Materials Laboratory and to the Ansaldo Energia
Fegino production facility.
Power Generation News - 2/2015
5
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:47 Pagina 6
Dedisa:
storia di un successo
in Sudafrica
Dedisa: a South African
success story
Il 30 settembre, Dedisa Peaking Power
Ltd - Project Company guidata da
Engie - ha iniziato in via ufficiale l’attività commerciale della centrale elettrica
Dedisa Peaking Power Plant (DPPP).
“Engie” è il nuovo nome del gruppo
GDF Suez, protagonista mondiale dell’energia con attività in tre settori: elettricità, gas naturale e servizi energetici.
Ansaldo Energia ha fornito al gruppo
Engie una flotta di 18 turbine a gas in
diversi continenti per una potenza installata di oltre 3 GW e ha contratti di
LTSA attivi che dimostrano un rapporto
consolidato e di reciproca fiducia e soddisfazione.
Il Gruppo Engie, di fronte al crescente
fabbisogno di energia dei paesi emergenti e ai profondi cambiamenti nel settore energetico europeo, ha deciso di
6
Dedisa Peaking Power Ltd., the Project
Company led by Engie, officially started
commercial operation of Dedisa Peaking
Power Plant (DPPP) on September 30.
“Engie” is the new name of GDF Suez
group, a leading energy industry player
on the global market with operations in
three sectors: electricity, natural gas and
energy services.
Ansaldo Energia has supplied Engie
group with a fleet of 18 gas turbines on
various continents, delivering installed
power of over 3 GW, while the LTSA contracts currently in force demonstrate the
consolidated relationship between the
two groups, based on mutual trust and
satisfaction.
Engie Group, faced with rising energy demand in emerging nations and profound
changes in the European energy sector,
Power Generation News - 2/2015
accelerare la politica di investimenti per
essere all’avanguardia nella transizione
energetica. Proprio nei paesi emergenti
il Gruppo sta rafforzando la propria leadership nella produzione di energia elettrica indipendente con l’attivazione di
importanti impianti. Dei 15 GW di progetti in fase di sviluppo o costruzione in
tutto il mondo, il 90% di essi è nei paesi
emergenti. Con alle spalle numerose attività sia sul versante esplorativo e produttivo che sul versante delle
infrastrutture, il Gruppo Engie sta allargando i confini geografici del settore del
gas.
DPPP è una centrale a turbina a gas a
ciclo aperto, da 340 MWe, situata a Port
Elizabeth, nella provincia dell’Eastern
Cape della Repubblica Sudafricana.
La centrale è stata realizzata, con un
PGNews-2-2015_Layout 1 03/11/15 12:44 Pagina 7
Success
has decided to accelerate its investment
policy to be at the front line of the energy
transition process.
In emerging countries, the Group is
strengthening its independent power production leadership with the activation of
major plants.
The Group currently has 15 GW of projects in the development or construction
stage worldwide and 90% of them are in
emerging countries.
Building on numerous activities in exploration and production on one hand and
infrastructure on the other, Engie Group
is extending its geographical reach in the
gas sector.
DPPP is an Open Cycle Gas Turbine
Plant rated 340 MWe, located in Port Elizabeth in the Eastern Cape province of the
Republic of South Africa.
Contratto EPC, da un consorzio formato da Ansaldo Energia (leader) e
Fata. L’ambito di intervento di Ansaldo
Energia comprende la fornitura di due
turbine a gas (modello AE94.2) alimentate a combustibile diesel con i relativi
generatori, il sistema di controllo distribuito della centrale, le opere civili e i relativi lavori meccanici ed elettrici.
La costruzione della centrale è iniziata
nel settembre 2013 ed è stata completata in anticipo sulla scadenza prevista
dal contratto, nonostante il complesso
ambiente di lavoro del Sud Africa e la
struttura ha superato pienamente tutti i
test di accettazione previsti. Un risultato
veramente importante se si considera
che Dedisa è il primo progetto di centrale elettrica indipendente su larga
scala del paese, avviato dal Diparti-
The plant has been built on an EPC contract basis by a consortium between
Ansaldo Energia (leader) and Fata.
Ansaldo Energia’s scope of work includes
the supply of two model AE94.2A gas
turbine generator sets fueled with diesel
oil, the plant’s Distributed Control System, civil works and the relevant mechanical and electrical works.
The construction of DPPP began in September 2013 and has been completed in
advance of the contract deadline, despite
the uneasy labour environment in South
Africa.
The facility has completely satisfied all acceptance tests, crowning a truly remarkable achievement when we remember
that Dedisa is the first large scale independent power project in South Africa to
be originated by the country’s Depart-
Power Generation News - 2/2015
7
PGNews-2-2015_Layout 1 03/11/15 12:45 Pagina 8
mento Energetico sudafricano.
Dedisa Peaking Power venderà l’elettricità generata a Eskom Holdings, la utility statale sudafricano, in base a un
Contratto di Acquisto di Energia (Power
Purchase Agreement - PPA) della durata di 15 anni.
Il successo del progetto si deve alla
stretta collaborazione con la proprietà e
gli enti locali, che ha permesso di superare le inevitabili difficoltà incontrate
nelle diverse fasi esecutive del progetto.
Inoltre, il Piano sudafricano Gas-toPower potrebbe in un prossimo futuro
ment of Energy.
The power generated will be sold by
Dedisa Peaking Power to South Africa’s
state-owned utility Eskom Holdings,
under the terms of a 15-year Power Purchase Agreement (PPA).
The success of the project is the result of
close cooperation with the owner and
local entities to overcome the inevitable
difficulties encountered during the various
stages of project execution.
Furthermore, South Africa’s Gas to
Power Plan could in the near future involve the conversion of the Dedisa facility
comportare la conversione della centrale di Dedisa da ciclo aperto alimentato a gasolio a ciclo combinato
alimentato a gas naturale, quindi da carico di punta, a centrale per il carico di
base, come previsto dal Dipartimento
per l’Energia.
Ma il coinvolgimento di Ansaldo Energia non termina con il completamento
della centrale: dal 1 ottobre, infatti, è
entrato in vigore un importante Contratto di Service a Lungo Termine siglato con Engie, in base al quale
Ansaldo Energia manterrà in piena effi-
Le nostre persone, gli artefici di questo successo
Our people, the driving force behind our success
Le persone sono la base di ogni successo. E questa
volta più che mai dobbiamo constatare che è veramente così, che senza l’impegno, la dedizione e
la passione di tanti nostri colleghi difficilmente si
sarebbe potuti arrivare a un risultato così soddisfacente, un successo così chiaro in un contesto
così difficile. E nelle loro parole si può cogliere
perfettamente il senso della sfida affrontata, la
determinazione nel superare le difficoltà e l’orgoglio del risultato raggiunto, quasi al di là delle più
rosee aspettative.
Per questo i migliori testimoni di questa realizzazione di Ansaldo Energia sono i nostri colleghi e le
loro parole che, senza bisogno di altri commenti,
parlano di fatica, passione, orgoglio e successo.
They say that people are behind every success
story. And in this particular case they really are.
Without the commitment, dedication and enthusiasm of so many of our co-workers, it would have
been hard to achieve such a satisfactory result and
clear success in such a difficult context. And their
comments reveal to perfection the sense of the
challenge they faced, their determination to overcome the difficulties encountered and their pride
at the result, which exceeded even the most optimistic expectations.
That is why the best testimonials of this project
completed by Ansaldo Energia are our co-workers.
Their words of effort, passion, pride and success
speak for themselves, with no need for comment.
Fabio Pelizza, Project Manager
Fabio Pelizza, Project Manager
Fare la storia
Al South African Air Force Museum in Port Elizabeth tra i
vari cimeli della storia dell’aviazione ci sono due modellini
di biplani Ansaldo del 1917. Dopo quasi cento anni mi ha
Making history
Among the various exhibits from the history of aviation on
show in the South African Air Force Museum in Port Elizabeth
are two models of Ansaldo biplanes built in 1917.
8
Power Generation News - 2/2015
PGNews-2-2015_Layout 1 03/11/15 12:45 Pagina 9
Highlights
Antonio Fioretti, Fabio Pelizza, Vito Rizzo, Massimo Grassi, Stefano Bruno, Duilio Ventura, Pietro Macchitella
fatto impressione sentire dire dal CEO di Dedisa Peaking
Power, il nostro Cliente, che Ansaldo Energia ancora una volta
stava facendo la storia.
Dedisa è il primo progetto di un Indipendent Power Producer
in ambito termico che vede il compimento. Uno dei pochissimi
se non l’unico in Sudafrica che vede cominciare l’operazione
commerciale in anticipo di 11 giorni sulla data di consegna.
Integrazione
È stata la parola chiave per questo successo. Uno dei momenti
più difficili del progetto è stato quello nella gestione dei subcontratti che è stato brillantemente superato grazie all’integrazione tra le varie funzioni e le persone, recuperando il contributo personale di chi aveva gestito il processo di offerta in
ogni ambito, gestionale, di ufficio acquisti, ingegneria, legale.
Ognuno ha portato la propria tessera del puzzle e il supporto
costante della Direzione ha permesso di gestire le problematiche emerse garantendo il raggiungimento degli obiettivi di
progetto.
Così è stata raggiunta l’integrazione attraverso le fasi del processo, attraverso i livelli negoziali e tra i diversi skill professionali.
Flessibilità
La capacità di adattarsi al contesto per cercare la soluzione
Almost a century later, I was struck by the comments made
by the CEO of our customer Dedisa Peaking Power, when he
said that Ansaldo Energia was once again making history.
Dedisa is the first thermal Independent Power Project to be
completed in the country.
It is unusual, if not unique, in South Africa because it entered
commercial service 11 days ahead of the scheduled delivery
date.
Integration
This was the key to our success. One of the most difficult
aspects of the project was sub-contract management, but
the problems encountered were brilliantly resolved through
integration between the various functions and people involved,
with personal contributions by our colleagues who handled
all aspects of the bid process, from management and purchasing, to engineering and legal affairs.
Everyone contributed their own piece of the puzzle and constant management support made it possible to deal with all
arising issues and ensure that we delivered on the project’s
goals. In this way integration was achieved across process
stages, negotiating levels and different professional skills.
Flexibility
Our ability to adapt to the situation in hand and identify the
Power Generation News - 2/2015
9
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:47 Pagina 10
from a fuel oil burning open cycle to a
natural gas fired combined cycle, and
therefore from a peaking power plant to
a base load facility as envisaged by the
Department of Energy.
Ansaldo Energia’s involvement with the
plant, however, doesn’t stop with its
completion and on October 1 a Long
Term Service Agreement with Engie
came into effect.
Under the terms of the agreement,
Ansaldo Energia will maintain the full efficiency of all rotating equipment and rela-
cienza tutte le macchine rotanti e i loro
ausiliari, garantendo la massima disponibilità per una durata minima di 15
anni, o almeno fino a ottobre 2030.
Dedisa non è l’unica sfida che Ansaldo
Energia ha raccolto in Sud Africa: nel
mentre, proseguono i lavori per la centrale di Avon, nell’area di Durban, per
una potenza elettrica pari a 670 MW.
Anche in questo caso l’energia prodotta
verrà venduta all’utility statale Eskom
Holdings. La consegna di questo impianto è prevista per metà 2016.
tive auxiliaries, guaranteeing maximum
availability for a minimum duration of 15
years or at least until October 2030.
But Dedisa isn’t the only challenge facing
Ansaldo Energia in South Africa and work
continues, in the meantime, on the 670
MW Avon power plant in the Durban
area.
In this case too, the power generated by
the plant, which is scheduled for delivery
midway through 2016, will be sold to
state utility Eskom Holdings.
corretta a problemi nuovi è stata, ancora una volta, la nostra
carta vincente. Ansaldo Energia ha una peculiare capacità
di tailoring che rende possibile esportare tecnologia italiana
e realizzare impianti in paesi dove non eravamo presenti,
con il supporto dei partners che si sono stabiliti in Sud
Africa al nostro seguito.
Abbiamo valorizzato quello che il territorio poteva offrirci,
integrando dove necessario per arrivare insieme al conseguimento del risultato.
right solution to new problems proved once again to be our
trump card.
Ansaldo Energia has out-of-the-ordinary tailoring skills that allow the company to export Italian technology and build plants
in countries like South Africa, where we had no existing presence, with the support of partners who established local operations in the country in order to serve us. We leveraged all the
local potential on offer, supplementing it where necessary to
achieve the desired result together.
Massimo Grassi, Project Engineer
Massimo Grassi, Project Engineer
Il progetto di Dedisa, incominciato a Maggio 2011, è stato
lungo ed impegnativo. Ricordo con piacere l’organizzazione
della task force di ingegneria iniziata presso i nostri uffici
insieme al partner di consorzio con cui abbiamo lavorato
fianco a fianco per tutta la durata dell’ingegneria.
La difficoltà maggiore è stata sicuramente quella di gestire
le molteplici interfacce e la multiculturalità che le contraddistingueva, difficoltà superata grazie alla flessiilità che caratterizza Ansaldo Energia e la grande capacità che abbiamo
avuto di saperci adeguare a tutte le situazioni.
The Dedisa project, which began in May 2011, has been a
long and challenging one. I have happy memories of the organisation of the engineering task force, which began in our
offices with our consortium partner, who we worked alongside
throughout all engineering activities.
The main difficulty lay without doubt in the management of
multiple interfaces and their multicultural makeup, but it was
a difficulty we were able to overcome by drawing on Ansaldo
Energia’s characteristic flexibility and our consummate ability
to adapt to any situation.
Stefano Bruno, Site Manager
Dedisa è stata senz’altro una bella esperienza di lavoro.
Sottolineo la grande collaborazione tra il cantiere e le varie
entità del progetto (Costruzioni e Avviamenti, Gestione, Ingegneria, forniture, Qualità, Sicurezza, Security, HR) e l’ottima sinergia che si è creata all’interno del team di cantiere
Stefano Bruno, Site Manager
There is no question that Dedisa was a fantastic working experience.
I would like to emphasise both excellent collaboration between
the worksite and the various project entities (Construction and
Commissioning, Engineering Management, Supplies, Quality,
10
Power Generation News - 2/2015
PGNews-2-2015_Layout 1 03/11/15 12:46 Pagina 11
Highlights
nelle sue varie espressioni: dalla gestione, ai montaggi, all’avviamento.
La politica di collaborazione e trasparenza adottata sia con i
rappresentanti del Cliente che con i rappresentanti delle autorità locali ha consentito una semplificazione dei rapporti
con l’esterno e creato le migliori condizioni per il raggiungimento degli obiettivi di progetto.
Safety, Security, HR), as well as the synergistic relationship
established among the members of the site team in all areas,
from management to erection and startup.
The collaborative and transparent approach adopted with representatives of both the Customer and the local authorities
simplified relations with the outside world, creating the best
possible conditions for the achievement of the project’s goals.
Duilio Ventura, Commissioning Manager
I risultati si ottengono quando si riesce a lavorare con un
team ben affiatato e motivato ad ottenere l’obiettivo. Noi siamo
stati questo.
Duilio Ventura, Commissioning Manager
You achieve results by working in a close-knit team that is
motivated to achieve a shared objective. And we were that
team.
Antonio Fioretti, Responsabile della Gestione
Progetti Nuovi Mercati
Antonio Fioretti, Project Management Director
L’esperienza di Dedisa ha richiesto al team di progetto ed a New Markets
quello di Branch, sotto la responsabilità del Project Director
Andrea Chiaratti, di doversi adattare e attrezzare per un contesto lavorativo nuovo e di non sempre facile comprensione,
in particolare per quello che ha comportato la gestione delle
maestranze in cantiere.
Infatti le dinamiche di gestione della forza lavoro sono assolutamente peculiari ed hanno richiesto alla Branch di dover
individuare competenze locali esperte di gestione di problematiche HR che consentissero di intervenire a supporto ed
integrazione dei nostri principali Contractor per gestire questi
temi che in certi momenti hanno portato a livelli di tensione in
cantiere considerevoli se pur alla fine risolti positivamente.
The Dedisa project required a huge effort on the part of
branch personnel, under Andrea Chiaratti Project Director
responsibility, to adapt to a new working environment that
isn’t always the easiest to understand, particularly where
worksite personnel management is concerned.
The workforce management dynamics here are unique and
the branch office found it necessary to identify local personnel
with the skills to deal with the HR problems involved and
support our main contractors.
Power Generation News - 2/2015
11
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:47 Pagina 12
Ansaldo Energia protagonista
al seminario Blade Mechanics
Ansaldo Energia takes centre stage
at the Blade Mechanics Seminar
Si è tenuta a settembre, a Winterthur (CH), la ventesima
edizione del Seminario Blade Mechanics organizzato dall’Università di Zurigo in collaborazione con la sezione svizzera
delle ASME.
Da sempre il convegno, dedicato alle tematiche sul design
delle pale turbina, è un’ottima occasione per promuovere lo
scambio di esperienze e favorire contatti e collaborazioni.
L’evento anche quest’anno ha avuto una notevole partecipazione, circa un’ottantina tra delegati dei principali costruttori
di turbomacchine (Ansaldo Energia, Alstom, Siemens, Skoda)
e di turbine a gas per motori aeronautici (Turbomeca, Snecma,
MTU, GE Aviation) insieme alle Università e Istituti di ricerca
internazionali.
Quest’anno Ansaldo Energia, oltre a partecipare attivamente
alle sessioni di lavoro, è stata anche Gold sponsor dell’evento,
potendo così avere una maggiore visibilità anche al di fuori
delle sessioni tecniche, con un piccolo stand dedicato dove
è stato possibile incontrare esperti del settore in un’ottica di
maggiore conoscenza.
Obiettivo del seminario è affrontare le problematiche di
attuale interesse legate al progetto delle pale turbina focalizzandosi sui temi quali le simulazioni, l’ottimizzazione delle
geometrie, le misure, l’interazione fluido-struttura, lo smorzamento aero-meccanico.
Le presentazioni, in totale una dozzina, sono state organizzate
in 4 sessioni: misure sperimentali mediante la tecnica del tip
timing, analisi non lineari dei dischi palettati, analisi su pale turbina a gas e turbina a vapore e misure di smorzamento.
In particolare ha suscitato grande interesse
tra i partecipanti la presentazione dell’Università di Genova di un lavoro realizzato in collaborazione con Ansaldo Sviluppo Energia (ASEN) per la valutazione
dello smorzamento meccanico delle pale
compressore a partire dai dati sperimentali
del tip timing.
12
Power Generation News
The twentieth Blade Mechanics Seminar, organised by the University
of Zurich on a joint basis with the Swiss section of ASME, was held
in September in Winterthur, Switzerland.
Right from the outset, this Seminar dedicated to turbine blade
design has provided an excellent opportunity to exchange experiences
and encourage contact and collaboration.
As always the Seminar was well-attended, this year by eighty or so
delegates representing the main builders of turbomachinery (Ansaldo
Energia, Alstom, Siemens, Skoda) and gas turbines for applications
in the aerospace sector (Turbomeca, Snecma, MTU, GE Aviation),
together with international universities and research centers.
This year Ansaldo Energia, as well as playing an active role in the
work sessions, was also the event’s Gold Sponsor and therefore
had a prominent presence outside the technical sessions too, with
a small stand staffed by sector experts. The aim of the seminar is to
discuss current turbine blade design issues, with a focus on topics
including simulations, shape optimisation, measurements, fluidstructure interaction and aero-mechanical damping.
A total of about a dozen papers were presented, organised in four
sessions: experimental measurements using the tip timing technique,
non linear analysis of bladed disks, gas and steam turbine blade
analysis and damping measurements. One paper in particular
aroused great interest. Presented by Genoa University, it describes
a project undertaken on a joint basis with Ansaldo Sviluppo Energia
(ASEN) to assess the mechanical damping of compressor blades
based on experimental tip timing data.
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:47 Pagina 13
Highlights
Ingegneria elettrica,
la scommessa di Ansaldo Energia
e Ansaldo Nucleare
Ansaldo Energia and Ansaldo Nucleare
invest in the future of electrical
engineering
Il 10 settembre, in occasione della presentazione dei corsi di studio per l’anno
accademico 2015/2016 si è svolta, presso
la Scuola Politecnica dell’Università di
Genova, la cerimonia di assegnazione di
cinque borse di studio del valore di mille
euro ciascuna, offerte da Ansaldo Energia
e da Ansaldo Nucleare. I premi di studio
sono stati assegnati alle migliori matricole
del corso di laurea triennale in Ingegneria
Elettrica per l’a.a. 2014/2015 e assegnati
in funzione di una graduatoria stilata sulla
base dell’indicatore IRIS (somma pesata
degli esiti riportati negli esami di Analisi
Matematica I, Fisica Generale e Geometria,
valutati con il numero di crediti attribuiti).
Nel corso degli anni questa importante
iniziativa, oltre ad aver incentivato le iscrizioni
al Corso di Laurea in Ingegneria Elettrica
e stimolato gli studenti a conseguire buoni
risultati nelle principali materie, ha valorizzato
in maniera nuova la figura dell’ingegnere
elettrico, offrendo inoltre una possibilità in
più ai giovani motivati di inserirsi nel mondo
del lavoro.
Andrea Bagnasco, Sistemi elettrici e automazione di Ansaldo Nucleare, e Mauro
Priano, Ingegneria generatori di Ansaldo
Energia, hanno presentato le due società,
soffermandosi sull’importanza della figura
dell’ingegnere elettrico nei rispettivi settori.
Mariangela Navone, Risorse Umane di
Ansaldo Energia, ha rappresentato l’azienda durante la premiazione.
On September 10, during the presentation
of course programmes in academic year
2015/2016, a ceremony was held at Genoa
University’s Polytechnic School to assign
five study grants, each worth a thousand
euros, offered by Ansaldo Energia and
Ansaldo Nucleare.
The grants were assigned to the top first
year students in 2014/2015 on the threeyear degree course in Electrical Engineering,
based on a ranking of IRIS scores (the
weighted total of results in the Mathematical
Analysis I, General Physics and Geometry
examinations, assessed according to the
number of credits awarded).
Over the years this important initiative, as
well as offering an incentive to register for
the Degree Course in Electrical Engineering
and encouraging students to achieve good
results in their main subjects, has also
provided a new way to promote the role of
electrical engineer, as well as offering
another opportunity for motivated young
students to find a place in the job market.
Andrea Bagnasco (Electrical and Automation Systems, Ansaldo Nucleare) and Mauro
Priano (Generator Engineering, Ansaldo
Energia) gave presentations of the two
companies, dwelling on the importance of
the role of electrical engineer in their respective sectors. Mariangela Navone (Ansaldo Energia Human Resources) was the
company’s representative at the award
ceremony.
Power Generation News - 2/2015
13
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:47 Pagina 14
A lezione
da Ansaldo Energia
Learning from
Ansaldo Energia
Università di Pisa
Ansaldo Energia
è spesso meta di
visite di studenti
che, in un’ottica di
conoscenza delle realtà produttive
e di applicazione concreta di quanto affrontano da un punto di vista
teorico, hanno la possibilità di conoscere “dal vivo” una fabbrica
moderna e tecnologicamente
avanzata.
Dalla scorsa primavera, quasi 400
tra studenti, docenti e tecnici hanno varcato i nostri cancelli e si
sono potuti immergere nella realtà
di Ansaldo Energia.
14
Ansaldo Energia often receives
visits from students who want
to learn about the reality of industrial production and the practical
application of what they study in
theory in the classroom. Our production facilities offer them just
that: the chance to gain some first
hand experience of a what goes on
in a modern factory equipped with
advanced technology.
Since last spring, almost 400 students, teachers and engineers have
visited Ansaldo Energia for an immersive experience in the company’s production environment.
Power Generation News - 2/2015
Gli studenti dell’Università di Pisa, corso
di laurea magistrale in
ingegneria meccanica
hanno trascorso un’intera giornata in Ansaldo Energia impegnati con i colleghi di
Fabbrica e di Risorse
Umane e Organizzazione. Dopo una presentazione aziendale
a cura di Claudio Dotta, gli studenti hanno
visitato le officine
di Fegino e Campi, dove hanno
potuto vedere
applicate molte
delle materie affrontate durante il loro
percorso di studi. Con i
colleghi delle Risorse Umane i ragazzi si
sono confrontati sul tema dell’accesso
al mondo del lavoro e sulle migliori modalità di confronto con le aziende.
Al termine della giornata, alla presenza
di Marcello Parodi Responsabile di Fabbrica, il Professor Marcello Braglia (Professore Ordinario di Impianti Industriali
meccanici) si è fatto portavoce della soddisfazione e dei ringraziamenti degli studenti per l’opportunità offerta sottolineando l’importanza della collaborazione
tra il mondo delle aziende industriali e
quello dell’Università.
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:47 Pagina 15
Events
Pisa University
Pisa University students on the mechanical
engineering degree course spent an entire
day at Ansaldo Energia with our Factory
and Human Resources colleagues. After a
company presentation by Claudio Dotta,
the students visited the Fegino and Campi
workshops, where they were able to see
how a lot of what they study on the course
is applied in practice. With our colleagues
in Human Resources, they discussed
opportunities for beginning their professional careers and the best ways
to present themselves to companies
as candidates. At the end of the day,
with Factory Manager Marcello Parodi
in attendance, Professor Marcello Braglia
(Ordinary Professor of Mechanical Industrial
Plants) acted as the students’ spokesperson
to express their satisfaction and their gratitude for the opportunity offered to them,
emphasising the importance of collaboration
between industry and universities.
Politecnico di Milano
Polo di Piacenza
Università di Pavia
Laurea Magistrale in Ingegneria
Elettrica
I circa settanta studenti di questo gruppo
si sono dimostrati estremamente interessati
a conoscere le realtà produttive di Ansaldo
Energia e, dopo una presentazione generale dell’azienda dei suoi prodotti e delle tecnologie te-
universities. One of them is Krakow university, which has been a regular visitor
every two years for over five years now.
After a company presentation by Davide
Pinna, fifty or so students in the thermodynamics department visited the Campi
and Fegino workshops, accompanied by
Roberta Gatti (Gas Turbine Engineering)
and Francesco Bavassano (Development
Engineering).
Politecnico di Milano
Piacenza Campus
Pavia University
Electrical Engineering degree
course
This group of about seventy students was
extremely interested in learning about the
reality of industrial production at Ansaldo
Energia and, after a general presentation
of the company, its products and its technology by Davide Pinna, they dived into
life on the shop floor, accompanied by
Stefano Piola, Francesco Bavassano, Alberto Zerah and Sergio Rizzo. In this case
too, the interest aroused by the technology
and production capacity of Ansaldo Energia
Group was palpable. In fact, there were
so many requests for more information
that the final session of the day had to be
extended to cope, which was a source of
great satisfaction for us all.
Krakow University
A special source of pride for Ansaldo
Energia is its inclusion in visits by foreign
nuta da Davide Pinna, si sono potuti immergere nella vita di fabbrica, accompagnati dai colleghi Stefano Piola, Francesco
Bavassano, Alberto Zerah e Sergio Rizzo.
Anche in questo caso è stato palpabile
l’interesse suscitato dalle capacità tecnologiche e produttive del Gruppo Ansaldo
Energia: le curiosità e le richieste di approfondimento sono state talmente numerose da far ritardare l’orario di chiusura
della giornata, ulteriore motivo di soddisfazione per tutti noi.
Università di Cracovia
Particolare motivo di orgoglio per Ansaldo
Energia è l’essere inclusi nelle visite di
istruzione delle università straniere. L’uni-
“Si tous les ports du monde”
Association
Another international visit, this one organised by the Municipality of Genoa and
Confindustria, was by the “Si tous le port
du monde” Association, which represents
leading port cities.
In the framework of a Summer School on
the subject of the evolution of the city of
Genoa, the young course students from
every corner of the world learned about the
history of Ansaldo Energia, with a visit to
the Ansaldo Foundation, and about the
company’s forward-looking approach, with
a visit to the production facility in the company of Andrea Riva, to find out about
what it produces and the technology it
Power Generation News - 2/2015
15
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:47 Pagina 16
versità di Cracovia è una di queste che,
ormai da più di cinque anni, ci visita regolarmente ogni biennio. Una cinquantina
di studenti del dipartimento di termodinamica, dopo la presentazione aziendale
di Davide Pinna, hanno visitato le navate
di Campi e di Fegino, accompagnati da
Roberta Gatti, Ingegneria Turbine a Gas
e Francesco Bavassano, Ingegneria di
Sviluppo.
Associazione
Si tous les ports du
monde
Un’altra visita internazionale
– organizzata dal Comune
di Genova e Confindustria
– è stata quella dell’Associazione Si tous les ports du
monde, organizzazione che raggruppa
le principali città portuali. Nell’ambito di
una Summer School sul tema dell’evoluzione della città di Genova, i ragazzi –
provenienti da tutte le parti del mondo –
hanno potuto conoscere Ansaldo Energia
nella sua storia (con una visita alla Fondazione Ansaldo) e nel suo essere rivolta
verso il futuro, visitando la fabbrica accompagnati dal collega Andrea Riva, scoprendone le produzioni e le tecnologie e
analizzando l’integrazione con la realtà
cittadina.
Università di Lione III
Jean Moulin
Una visita diversa dal solito, perché questa
volta non voleva approfondire aspetti tecnici legati alle tecnologie o ai prodotti
della nostra società, ma aveva come
obiettivo approfondire l’organizzazione e
la gestione delle risorse umane. Gli studenti del corso della Scuola
Universitaria di
Management hanno approfondito
questi temi con
Andrea Del Chicca
e Irma Belardi, della
direzione Risorse
Umane di Ansaldo Energia.
16
uses, as well as to analyse integration with
the host city.
Jean Moulin University
Lyon III
IGDPE
Institut de la gestion publique
et du développement
économique
This visit was unusual, because its aim
wasn’t to examine issues relating to our
company’s technology or products, but
to how we manage our organisation and
human resources.
Students at the University’s Management School discussed the subject
with Andrea Del Chicca
and Irma Belardi from
Ansaldo Energia’s Human Resources department.
L’Istituto della Segreteria generale dei ministeri economici e delle finanze francesi,
ha organizzato quest’anno il CHEDE (Cycle des Hautes Etudes pour le développement économique) a Genova. La
numerosa delegazione ha visitato la nostra
società. Ad accoglierli il direttore generale
Claudio Nucci e il responsabile delle Risorse
Umane, Organizzazione e Relazioni Esterne
Andrea Del Chicca. Quest’ultimo ha poi
partecipato anche a una tavola rotonda
sul tema del mercato del lavoro e della riforma in corso in Italia, il “Jobs Act”.
IGDPE
Institut de la gestion
publique et du développement
économique
Il Servizio “Leader del Futuro”
di The European HouseAmbrosetti insieme al
Gruppo Giovani di
Confindustria Genova
This year the IGDPE which forms part of
the General secretariat of French ministries
of the economy and finance, organised
the CHEDE (Cycle des Hautes Etudes
pour le développement économique) in
Genoa and a large delegation from it
visited our company.
The delegates were welcomed by general
manager Claudio Nucci and by Human
Resources, Organisation and External Relations manager Andrea Del Chicca.
Del Chicca then also took part in a round
table on the subject of the job market and
the reforms underway in Italy with the introduction of the Jobs Act.
The “Leaders of the Future”
programme by
The European HouseAmbrosetti, in
conjunction with the
Young Industrialists
Group in the Genoa
section of
Confindustria,
Power Generation News - 2/2015
ha organizzato un seminario intensivo su
Ansaldo Energia, sul suo passato, sul
presente e sul futuro. Partendo dal passato, non poteva che essere la Fondazione
Ansaldo a ospitare i lavori di questa iniziativa: nonostante il programma impegnativo, c’è stato anche il modo per un
breve assaggio della documentazione
conservata nella Villa Cattaneo dell’Olmo.
Documenti, foto, libri matricola, verbali,
brochure e materiale pubblicitario che
permettono – con un’attenta e approfondita analisi – di ricostruire fasi importanti
della storia dell’industria nazionale, che
altrimenti non avrebbero altro modo per
poter essere raccontate. Venendo al presente, a raccontare l’oggi di Ansaldo
Energia è stato il suo Amministratore Delegato Giuseppe Zampini che ha anche
sottolineato il fondamentale ruolo delle
persone, del team, della leadership, del
territorio. Qualsiasi strategia aziendale
dev’essere semplice e deve poter essere
spiegata con poche parole. Daniela Gentile, Amministratore Delegato di Ansaldo
Sviluppo Energia, la società del gruppo
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:48 Pagina 17
Events
organised an intensive seminar on Ansaldo
Energia, past, present and future. As the
point of departure of the seminar was the
past, the choice of the Ansaldo Foundation
to host the work sessions was an obvious
one, and notwithstanding the packed programme, time was found for a quick look
at the archive of material conserved in
Villa Cattaneo dell’Olmo. Documents, photographs, employee registers, reports,
minutes of meeting, brochures and advertising material, which when suitably
analysed can be used to reconstruct important periods in Italy’s industrial history
that would have been impossible in any
other way. Returning to the present, the
reality of Ansaldo Energia to-
day was described by CEO Giuseppe Zampini, who
also stressed the key role played by
people, by the team, by the leadership
and by the local area. Any corporate strategy must be simple enough to explain in
a few words. Daniela Gentile, the CEO of
Ansaldo Sviluppo Energia, the R&D com-
Ansaldo Energia dedicata alla R&D, è
poi entrata nel merito dei percorsi di innovazione in essere. Le opportunità per
Ansaldo Energia nella sfida del mercato
energetico globale vedono una vera “nuova era” per le turbine a gas, ma a determinate condizioni: flessibilità operativa
richiesta dagli impianti, flessibilità di combustibile per le turbine a gas, alta efficienza
e basse emissioni. Lo sviluppo deve
guardare alle nuove tecnologie che si affacciano in settori apparentemente completamente diversi dal proprio, come dimostra la storia tecnologica del ventesimo
secolo che ha visto molte tecnologie nascere nell’aerospazio per poi essere adattate in prodotti molto diversi da quello
per cui sono state pensate. Andrea Del
Chicca, Responsabile Risorse Umane,
Organizzazione e Relazioni Esterne del
Gruppo, ha coinvolto i presenti in un’interattiva sessione durante la quale ha
proposto il suo “alfabeto della gestione
delle risorse umane”, del rischio che portano gli errori di valutazione e del portafoglio del capitale umano.
Nel pomeriggio i partecipanti hanno poi
avuto la possibilità di visitare lo stabilimento di Ansaldo Energia e una parte
dei laboratori.
pany in Ansaldo Energia Group, then
looked in more detail at the innovation
projects currently underway. The opportunities for Ansaldo Energia in the challenging global energy market lie in what
can only be called a “new era” for gas
turbines, but at certain conditions: plant
operating flexibility, gas turbine fuel flexibility,
high efficiency and low emissions. Development must look to new technologies in
sectors which may at first sight seem
completely unrelated, as is demonstrated
by the history of technology in the twentieth
century, during which much technology
developed in the aerospace sector has
been adapted for use in very different
products from those for which it was originally intended. Andrea Del Chicca, Group
Human Resources, Organisation and External Relations Manager, asked for contributions from the audience in an interactive session during which he presented
his “A-Z” of human resources management, the risks generated by errors of assessment and the portfolio of human capital.
In the afternoon, the seminar participants
had the opportunity to visit the Ansaldo
Energia production facility and several
company laboratories.
Gli studenti del Lakes College con Ansaldo NES in visita ad Ansaldo Energia e Ansaldo Nucleare
Lakes College students on a visit with Ansaldo NES to Ansaldo Energia and Ansaldo Nucleare
Nella seconda metà di giugno Ansaldo
Nucleare ha ospitato una trentina di
studenti della Lakes College (UK), impegnati nel percorso Apprenticeship
Academy, ottima vetrina per offrire alle
imprese locali la possibilità di reclutare
i più brillanti studenti West Cumbria,
zona in cui Ansaldo NES è presente e
impegnata in attività presso il sito nucleare britannico.
L’iniziativa, oltre naturalmente a favorire
una maggiore integrazione tra Ansaldo
Nucleare e Ansaldo NES soprattutto
nei confronti delle giovani generazioni,
Power Generation News - 2/2015
17
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:48 Pagina 18
In the second half of June, Ansaldo Nucleare played host to thirty or so students
from Lakes College (UK) as part of the
Apprenticeship Academy programme,
which acts as an effective showcase offering local businesses the opportunity to
recruit the brightest students in West
Cumbria, where Ansaldo NES is currently
working at the British nuclear site.
As well as encouraging greater integration between Ansaldo Nucleare and
Ansaldo NES, particularly in terms of the
younger generations, the initiative
aims to promote
the international
image of the
Ansaldo Energia
Group through an
intensive
programme of meetings to explore the
historical importance of the
Group in the technological evolution
of Italy, from the
twentieth century
to today and from
technological innovation to R&D in the area of production.
In Genoa, the students and their tutors
had the opportunity to spend two days in
close contact with the company.
On the first day, devoted entirely to learning about Ansaldo Nucleare, they met the
company’s Sales Director, who described
the company’s mission, focusing on the
main international orders in progress and
the opportunities for collaboration that
could result from the profitable integration
of these two realities, and the team of
Project Managers and representatives of
the Engineering Units and Centres of Excellence, with a presentation of nuclear
plant commissioning and decommissioning activities, in addition to an in-depth
examination of both safety systems and
the management, collection, treatment
18
ha lo scopo di promuovere l’immagine
internazionale del Gruppo Ansaldo Energia attraverso un intenso programma
di incontri finalizzati a testimoniare prima
e rappresentare poi l’importanza storica
del Gruppo nell’evoluzione tecnologica
del nostro Paese, dal ‘900 a oggi, dall’innovazione tecnologica alla ricerca a
garanzia della produzione.
A Genova gli studenti e i tutors hanno
avuto modo di vivere due giornate a
stretto contatto con la realtà aziendale:
nella prima giornata, interamente dedicata alla conoscenza di Ansaldo Nucleare, hanno potuto incontrare il Direttore Commerciale, che ha descritto
missione e vision aziendale con focus
sulle principali commesse internazionali
in essere e le potenziali opportunità di
collaborazione che possono sorgere
dalla proficua integrazione di queste
due realtà, e il team dei Project Managers e rappresentanti delle Unità di Ingegneria e dei Centri di Eccellenza,
con la presentazione delle attività sugli
impianti nucleari in commissioning e
decomissioning, oltre ad approfondire
sia il tema degli Ausiliari e impiantistica
di sicurezza, sia la gestione, la raccolta,
il trattamento e il condizionamento delle
scorie e rifiuti radioattivi.
Power Generation News - 2/2015
and conditioning of radioactive waste.
Before their visit to the factory, the students were given a corporate presentation of Ansaldo Energia and its main
advanced technology products, including
descriptions of the main activities underway in terms of product development,
the reference market and international
contracts in progress.
The students learned even more about
the Group during their visit to the Ansaldo
Foundation at Villa Cattaneo dell’Olmo,
where they found out about the history of
Ansaldo and its evolution and development over the last 160 years.
There was a special focus on the history
of nuclear power in Italy and the leading
role our Group has played in it.
The students also had the chance to
meet up with the local university community during a visit to the Savona Campus,
which was converted from an army barracks by a highly innovative architectural
design project.
The Campus was also thought to be of
special interest because of a series of
laboratories, including the combustion
chamber laboratory managed on a joint
basis by Ansaldo Energia and the Savona
Campus, the striking virtual reality laboratory and the Smart Polygeneration Micro-
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:48 Pagina 19
Events
In Ansaldo Energia, prima della visita
allo stabilimento, gli studenti hanno poi
assistito alla presentazione istituzionale
della società, con la presentazione dei
prodotti di punta ad alto contenuto tecnologico, le principali attività in corso
sia dal punto di vista dello sviluppo
prodotto, sia di descrizione del mercato
di riferimento e delle commesse internazionali in corso.
La conoscenza del Gruppo si è poi rafforzata con la visita a Villa Cattaneo
dell’Olmo, sede della Fondazione Ansaldo, dove i ragazzi hanno fatto esperienza della storia di Ansaldo e ne hanno
compreso l’evoluzione e lo sviluppo
che ne costituisce il patrimonio negli
oltre centosessant’anni di esperienza.
In particolare è stata data un’ampia visione anche della storia del nucleare in
Italia, dove il nostro Gruppo è stato
protagonista.
Non poteva di certo mancare poi un
momento di incontro con la sfera uni-
versitaria locale e la scelta è ricaduta
sul Campus di Savona – progetto architettonico altamente innovativo di riconversione di una caserma militare –
giudicato di particolare interesse anche
per alcuni laboratori quali quello gestito
congiuntamente da Ansaldo Energia e
dal polo di Savona stesso sulla camera
di combustione, quello di realtà virtuale –
di estremo impatto visivo – e quello di
Smart Polygeneration Microgrid.
Progetto TANGo, il contributo di Ansaldo Energia
Project TANGO the contribution made by Ansaldo Energia
Dal 14 al 18 settembre 2015 si è svolto
in Ansaldo Energia il sesto incontro di
avanzamento del progetto europeo TANGO, di cui Ansaldo Energia è partner.
Il TANGO (Thermoacoustic and Aeroacoustic Nonlinearities in Green combustors with Orifice structures, http://www.
scm.keele.ac.uk/Tango/) è un progetto
Marie Skłodowska-Curie ITN (Initial Training Network) finanziato dalla Commissione Europea. Il consorzio comprende
otto partner europei tra aziende ed università più una università indiana. L’obiettivo del progetto è lo studio delle instabilità
di combustione in camere di combustione
sia di turbine a gas sia di caldaie domestiche. Questo studio si incentra principalmente sulla comprensione dei fenomeni
che consentono di predire e prevenire le
instabilità termoacustiche. Ansaldo Energia
contribuisce allo sviluppo di 2 task del
progetto con l’ausilio di un ricercatore
ucraino (Dmytro Iurashev) e uno spagnolo
(Javier Crespo Anadón). In particolare, le
attività di Ansaldo Energia si incentrano
nell’implementazione di un codice numerico e nella comprensione del fenomeno dell’instabilità di combustione nelle
turbine a gas industriali. Tali attività sono
svolte presso ASEN sotto la supervisione
di Federico Daccà e Giovanni Campa.
From September 14 to 18, 2015, Ansaldo
Energia hosted the sixth meeting to discuss
progress on the European TANGO project
in which the company is a partner.
TANGO (Thermoacoustic and Aeroacoustic
Nonlinearities in Green combustors with
Orifice structures, http://www.scm.keele.
ac.uk/Tango/) is a Marie SkłodowskaCurie ITN (Initial Training Network) project
financed by the European Commission.
The consortium brings together eight European companies and universities plus
Nel corso del sesto incontro di avanzamento del progetto, tenutosi presso le
aule della Scuola di Formazione, i giovani
ricercatori hanno presentato lo stato di
avanzamento delle rispettive attività. Al
termine degli incontri, nel pomeriggio di
martedì 15 settembre, è seguita una visita
in fabbrica. I giovani ricercatori e i partner
del consorzio hanno così potuto visitare
le officine di Fegino, Campi1 e Campi2,
accompagnati da di Giovanni Campa,
Ezio Cosatto e Luca Rofi del gruppo di
Power Generation News - 2/2015
19
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:48 Pagina 20
an Indian university. The goal of the project
is to study combustion instability in the
burner chambers of both gas turbines
and domestic water heaters.
The study’s main focus is on understanding
the phenomena that make it possible to
predict and prevent thermo-acoustic instability.
Ansaldo Energia is contributing to the development of two project tasks with the
support of researchers from the Ukraine
(Dmytro Iurashev) and Spain (Javier Crespo
Anadón). Ansaldo Energia’s activities revolve around the implementation of numeric
coding and understanding the phenomenon of combustion instability in industrial
gas turbines.
This work is performed at ASEN under
the guidance of Federico Daccà and Giovanni Campa.
During the sixth project progress meeting
held at the company’s Training School,
the young researchers presented the state
of progress on their respective tasks.
At the end of the working sessions, on
the afternoon of Tuesday September 15,
a visit was organised to the Ansaldo Energia production facility.
The tour for the young researchers and
consortium partners included the Fegino,
Campi1 and Campi2 workshops, accompanied by Giovanni Campa, Ezio Cosatto
20
combustione TMC/TFC TFC (Sviluppo
Turbomacchine/ Progettazione Fluidodinamica Parti Calde) di ASEN. Quindi i
giovani ricercatori hanno partecipato a
un workshop sull’imprenditoria organizzato
da IfTA, azienda tedesca produttrice di
sistemi di controllo delle instabilità di
combustione in turbine a gas e partner
del consorzio.
Infine, negli ultimi due giorni gli incontri
si sono spostati presso Villa Cattaneo
dell’Olmo, Fondazione Ansaldo, dove i
ricercatori hanno partecipato a un workshop tecnico dal titolo “Industrial aspects
of thermo-acoustics”, organizzato dal
gruppo di combustione TMC/ di ASEN.
Sono stati invitati a presenziare al workshop Jakob Hermann di IfTA e tre esperti
nel settore: il prof. Alessandro Bottaro
dell’Università di Genova, il prof. Sergio
Camporeale del Politecnico di Bari e il
prof. Antonio Andreini dell’Università di
Firenze. A queste presentazioni si sono
aggiunti due interventi da parte di ASEN
incentrati sull’esperienza maturata nella
gestione delle instabilità di combustione
sia su macchina sia su apparati sperimentali, tenuti da Sergio Rizzo (TMC/TLA
- Laboratori Aerodinamica, Combustione
e Scambio Termico) e Alice Pesenti e
Thibault Gasnier (TMC/TVT - Validazione
Turbomacchine).
Power Generation News - 2/2015
and Luca Rofi from the ASEN’s TMC/TFC
TFC (Sviluppo Turbomacchine/ Progettazione Fluidodinamica Parti Calde) combustion group.
The young researchers then took part in
an enterprise workshop organised by IfTA,
the German company that produces combustion instability control systems for gas
turbines and a partner in the consortium.
For the last two days of the event, the researchers moved to Villa Cattaneo dell’Olmo, the headquarters of the Ansaldo
Foundation, where they took part in a
technical workshop entitled “Industrial aspects of thermo-acoustics”, organised by
ASEN’s TMC/ combustion group.
Invited to contribute to the workshop were
Jakob Hermann from IfTA and three sector
experts: prof. Alessandro Bottaro from
Genoa University, prof. Sergio Camporeale
from Bari Politecnico and prof. Antonio
Andreini from Florence University.
In addition, ASEN presented two papers
on the experience gained managing combustion instability in both production and
experimental equipment, given by Sergio
Rizzo (TMC/TLA - Aerodynamics, Combustion and Heat Exchange Laboratories)
and by Alice Pesenti and Thibault Gasnier
(TMC/TVT - Turbine Machinery Validation).
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:48 Pagina 21
Technology
Ansaldo Energia
protagonista all’ASME
IGT Turbo Expo
2015
Ansaldo Energia,
centre stage at
ASME IGTI Turbo
Expo 2015
PAPERS
Flowfield and heat transfer numerical analysis of a stator vane endwall with high
freestream turbulence - Università di Firenze: Emanuele Burberi, Cosimo Bianchini,
Antonio Andreini, Bruno Facchini; ASEN: Roberto Abram, Daniele Licata, Giuseppe
Spataro, Luca Abba (speaker).
Numerical procedure for the investigation of combustion dynamics in industrial
gas turbines: les, rans and thermoacoustics - ASEN: Luca Rofi, Giovanni Campa,
Vyacheslav Anisimov (speaker), Federico Daccà, Edoardo Bertolotto, Enrico Gottardo,
Federico Bonzani.
Bi-stable flame behavior of heavy duty gas turbine burner. Rans, les and experiment
comparison - ASEN: Vyacheslav Anisimov (speaker), Aldo Chiarioni, Luca Rofi,
Claudia Ozzano; Cerfacs: Sebastian Hermeth, Gregory Hannebique, Gabriel Staffelbach
Thierry Poinsot.
CFD Investigation of a Lean Premixed Burner Redesign for High Hydrogen Content
Syngas Operation - Università di Firenze: C. Bianchini, A. Andreini, R. Da Soghe; ASEN:
Sergio Rizzo, Vyacheslav Anisimov, Federico Daccà.
Numerical and experimental investigation of thermo-acoustic combustion instability
in a longitudinal combustion chamber: influence of the geometry of the plenum Politecnico di Bari: Davide Laera, Andrea Gentile Sergio M. Camporeale; ASEN:
Edoardo Bertolotto, Luca Rofi, Federico Bonzani.
Estimation of damping for turbine blades in non-stationary working conditions Università di Genova: Luigi Carassale; ASEN: Michela Marrè-Brunenghi, Stefano Patrone.
Reduced-order modeling of turbine blades by 1D finite elements - Università di
Genova: Luigi Carassale, Mirko Maurici; ASEN: Laura Traversone.
Investigation on the dynamic response of blades with asymmetric under platform
dampers - ASEN: Andrea Bessone, Erika Garbarino; Politecnico di Torino: Teresa Berruti.
Unsteady operative conditions of bleeding lines in heavy duty axial gas turbine ASEN: Marco Cioffi.
A method for axial compressor start-up assessment - ASEN: Pio Astrua (speaker),
Enrico Puppo, Andrea Silingardi, Stefano Cecchi.
Sensitivity analysis to flutter for front stages compressor blades - ASEN: Pio Astrua
(speaker), Marcello Benvenuto, Andrea Silingardi, Stefano Cecchi.
Gas turbine integrated conceptual design approach - Università di Firenze: Piola,
Carcasci. ASEN: Dario Canepa, Andrea Silingardi.
Thermo-mechanical rotor analysis tuned by engine operational data - ASEN: Marco
Mantero (speaker), Silvia Bruzzone, Benedetto Santolini, Stefano Patrone, Andrea Silingardi, Laura Traversone.
Introduction to dynamic analysis and modelling of plant systems - ASEN: Alessandro
Ramaglia (speaker).
Ansaldo AE64.3A upgrade - ASEN: Leonardo Torbidoni, Luca Abba.
Stress relaxation modelling - ASEN: Andrea Riva (speaker); Istituto per l'Energetica
e le Interfasi (IENI)-CNR: Maurizio Maldini.
Low cycle fatigue model selection by performance analysis - ASEN: Andrea Riva
(speaker), Erica Vacchieri, Eleonora Poggio; RTM Breda Srl: Gunther Merckling.
Si è tenuta a Montreal lo scorso giugno la sessantesima edizione
di ASME IGTI, caratterizzata da oltre mille papers presentati,
che ancora una volta si è affermata come riferimento mondiale
nel campo dell’innovazione tecnologica sulle turbine a gas.
Questa solida reputazione – alimentata da ventuno comitati
tecnici e dal rigoroso processo di paper-review che determina
l’accettazione o l’esclusione degli articoli inviati – attira ogni
anno oltre tremila esperti da più di trenta paesi: tutti i maggiori
OEM sponsorizzano l’evento e contribuiscono a esso attraverso
panel-session, tutorial e articoli tecnici.
Ansaldo Energia ha presenziato con nove colleghi all’evento e la
presentazione di diciotto paper, oltre alla partecipazione a due
panel session e una tutorial session.
Le presentazioni hanno avuto un ottimo feedback e suscitato
commenti positivi e hanno fornito al Gruppo Ansaldo Energia
l’opportunità di accrescere il proprio network tecnologico,
potendo entrare in contatto con Università e centri di ricerca
leader nel settore.
è stato inoltre confermato il ruolo internazionale di Ansaldo
Energia nello sviluppo di alta tecnologia nel campo della power
generation, dal momento che – nell’ambito della panel session
dell’Electric Power committee sugli sviluppi futuri del portafoglio
turbine a gas – ha presenziato, nella persona di Federico Bonzani,
insieme ad Alstom, Siemens, Mitsubishi e GE.
Last June the city of Montreal hosted the sixtieth ASME IGTI
Turbo Expo. With over a thousand papers presented, it confirmed
yet again it is the must-attend event in the field of innovative gas
turbine technology.
This solid reputation, earned by the work of twenty one technical
committees and a strict paper-review process that determines
whether or not the articles submitted are accepted or rejected,
attracts more than three thousand experts each year from over
thirty countries. All the major OEMs sponsor the event and make
contributions in the form of panel sessions, tutorials and technical
articles.
Ansaldo Energia was represented by nine of our colleagues and
presented 18 papers, as well as taking part in two panel sessions
and a tutorial session.
The feedback from the presentations was excellent, eliciting
positive comments and offering Ansaldo Energia Group the opportunity to grow its technology network by establishing contacts
with leading universities and research centers in the sector.
The international role played by Ansaldo Energia in the field of
power generation was confirmed by the company’s representation,
by Federico Bonanzi, in the panel session organised by the
Electric Power committee on future gas turbine developments,
together with Alstom, Siemens, Mitsubishi and GE.
Power Generation News - 2/2015
21
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:48 Pagina 22
Ansaldo Energia porta la sicurezza
nei cantieri di service
Ansaldo Energia brings safety
to service worksites
La nostra azienda è da sempre particolarmente impegnata sui temi ambientali e della salute e sicurezza nei
luoghi di lavoro.
Nel corso del 2014 è stata avviata una
campagna di sensibilizzazione sull’uso
dei dispositivi di protezione individuali,
che – per la prima volta – si è rivolta
non solo alla fabbrica, ma ha raggiunto
anche i cantieri in Italia e all’estero.
La sicurezza nei cantieri è un aspetto
rilevante, su cui la nostra azienda ha
implementato politiche specifiche e su
cui vuole maggiormente incrementare
l’attenzione di tutto il personale.
Dall’osservazione delle difficoltà talvolta
riscontrate di reperire in alcuni siti in
tempi brevi l’attrezzatura necessaria, è
nata l’idea di realizzare il container sicurezza, equipaggiato con i dispositivi
22
Our company has always had a special
commitment to environmental issues and
to health and safety in the workplace. In
2014, a campaign to raise awareness
about the use of personal protection devices was launched not only in the factory,
but also at work sites in Italy and around
the world.
Worksite safety is an important issue covered by specific policies, to which the
company would like all personnel to devote
more attention. Comments on the fact
that it is at times difficult at certain worksites
to find the necessary equipment quickly
were behind the idea of creating a “safety
container” with the personal protection
devices and safety equipment needed for
difficult service work.
The first prototype was put together in
March 2014 for service work at the Rosignano worksite (Customer ENGIE).
Power Generation News - 2/2015
di protezione individuale e attrezzature
di sicurezza risultate necessarie negli
interventi di service più impegnativi.
Il primo prototipo è stato allestito per
un intervento di Service a marzo 2014
per il cantiere di Rosignano (Committente Engie) a cui ne è seguito un altro
– migliorato e ottimizzato – a settembre,
presso il cantiere di Ravenna (Committente Enipower).
Complessivamente ne sono stati allestiti
cinque (Committente Enipower): uno
dedicato al cantiere di Brindisi, uno per
i cantieri di Ferrera Erbognone e Mantova, un altro per Ferrara e Ravenna.
Altri due sono a disposizione per i vari
cantieri di Service dove Ansaldo Energia
si trova a operare: per il momento sono
destinati ai soli cantieri in Italia, ma il
passo per essere pronti a inviare il Con-
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:48 Pagina 23
Our Group
This was followed in September by another
improved and optimised version for the
Ravenna worksite (Customer Enipower).
A total of five have now been assembled
(Customer Enipower): one for the Brindisi
worksite, one for the Ferrera Erbognone
and Mantova worksites and one for Ferrara
and Ravenna.
Two more are available for shipment to
other Ansaldo Energia service worksites.
tainer Sicurezza anche all’estero è ormai
breve.
Alla fine di ogni cantiere il container
rientra in magazzino service in sede
dove, non solo vengono ripristinate le
quantità, ma l’attrezzatura viene controllata ed eventualmente inviata a ditte
specializzate per la verifica periodica
obbligatoria per legge.
At present they are used only on worksites
in Italy, but we will soon be ready to send
Safety Containers to overseas worksites
too.
When each worksite is closed, the container
is sent back to Ansaldo Energia headquarters to restock its content and check
the tools and equipment, which are sent
to specialist companies if necessary for
periodic checks as required by law.
ATTREzzATURE E DPI DEL “CoNTAINER SICUREzzA”
TOOLS, EquIPMENT AND PPDS IN ThE “SAFETy CONTAINER”
Per lo svolgimento di lavorazioni in spazi confinati:
• Cartellonistica dedicata con informazioni specifiche e che permette
la registrazione del personale in entrata / uscita dai luoghi confinati;
• Rilevatori multigas (LEL %, CO ppm, O2 %, H2SW ppm) con motion
alert per il monitoraggio continuo della qualità dell’aria;
• Treppiede per l’estrazione verticale;
• Barella di forma e ingombri adeguati per passare attraverso passi
d’uomo e che può essere imbragata;
• Aspiratore portatile per convogliare all’esterno fumi di saldatura e
altri inquinanti;
• Cinture di sicurezza a giubbino che rispondono ai requisiti FODS.
Per l’allestimento in sicurezza delle zone dove si svolgono lavori a
caldo:
• Estintori a polvere CO2;
• Schermo di protezione per delimitare postazioni dedicate alle saldature;
• Teli ignifughi;
• Tute in tessuto non tessuto SMMMS proshield con funzione antistatica e autoestinguente
Per lo svolgimento di lavori in quota (oltre al sopra citato giubbino):
• Cartellonistica specifica;
• Linea vita certificata;
• Dispositivi retrattili anti caduta;
• Trabattello.
Inoltre, pedane passacavi, paletti, catenarla bicolore e un kit di emergenza ambientale che include 120 kg di sepiolite e sei copritombino
in gomma per sversamenti ambientali.
For work in confined spaces:
• Special signage with specific information and for recording personnel
entering/leaving confined spaces.
• Multi-gas detectors (LEL %, CO ppm, O2 %, H2SW ppm) with motion
alert for constant air quality monitoring.
• Tripod for vertical extraction.
• Stretcher with harness, of appropriate shape and size to fit through
manholes with harness.
• Portable extractor fan to remove welding fumes and other pollutants.
• FODS compliant safety harnesses.
Safety equipment for areas where hot work is performed:
• CO2 powder fire extinguisher.
• Protective screen for welding stations.
• Fire blankets.
• SMS ProShield nonwoven fabric overalls with antistatic and selfextinguishing properties.
For work performed at heights (in addition to the aforementioned
harnesses):
• Special signage.
• Certified lifeline.
• Retractable fall arresters.
• Rolling tower.
Plus cable conduits, posts, two-colour warning chains and an
environmental emergency kit with 120 kg of sepiolite and six rubber
manhole covers for environmental spillages.
Power Generation News - 2/2015
23
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:48 Pagina 24
Le persone, la nostra risorsa:
la formazione sui capi turno di produzione
Our people are our main asset:
training production shift foremen
24
The manufacturing sector is, by its very
nature, in constant evolution. Some changes
like electric power represent historical milestones, others have written pages in the
history books and still others, such as the
development of office automation or mobile
technology, while not marking the start of a
new age, make a significant contribution to
the relentless transformation of “how we
think about and do things”.
These transformations are inevitably of fundamental importance for production systems
that want to play a leading role in the
processes of growth and change. Ansaldo
Energia’s production facility began to look
at this situation several years ago with the
precise intention of investing in production
personnel in the most effective possible
way, in the belief that the companies which
can shape the skills of this personnel in
view of important innovations on the horizon
will have established a lasting competitive
edge.
Optimisation, supplementing know-how,
smart factories and sharing good practices:
these are the key concepts that underpin
the initiatives promoted by the Ansaldo Energia production organisation. The Factory
Academy Experience has promoted the
creation of an ongoing and structured training approach for young factory workers.
This drive to share knowledge and competences has also been extended to initiatives
involving other factory roles, using different
approaches based on the needs of those
involved: classroom training, focus groups
to analyse education and organisation
Power Generation News - 2/2015
alla condivisione di conoscenze e competenze è stato esteso anche a interventi
dedicati ad altre figure di fabbrica, attraverso modalità diverse, adeguate ai
bisogni dei soggetti interessati: formazione d’aula, focus group finalizzati all’analisi di esigenze formative ed organizzative, incontri di scambio e discussione su problematiche comuni e individuazione di soluzioni migliorative.
La particolare rilevanza della figura del
Capo Turno, riconosciuta come elemento strategico al fine della buona
gestione delle attività produttive, ha
condotto alla progettazione di attività
formative finalizzate a consolidare e arricchire maggiormente le competenze
del ruolo e alla all’individuazione di risorse in possesso di un buon potenziale
di crescita, in grado di rappresentare la
nuova generazione di futuri capi.
Capi turno attuali e nuovi capi in grado
di far fronte alle necessità di sostituzione
e ricambio di risorse e, più in generale,
alle necessità di un’organizzazione di
‘‘
Utile ... la conoscenza
di metodi per superare
gli ostacoli.
‘‘
Il settore manifatturiero è, per sua natura,
in costante cambiamento. Alcuni cambiamenti hanno segnato la storia della
produzione, basti pensare all’energia
elettrica, altri stanno scrivendo pagine
importanti o la scriveranno , altri ancora,
come lo sviluppo dell’office automation
o le tecnologie mobile, pur non caratterizzando epoche, contribuiscono in
modo significativo all’inarrestabile trasformazione del “modo di pensare e
fare le cose”.
Queste trasformazioni non possono
che essere fondamentali per le realtà
produttive che vogliono essere protagoniste della crescita e del cambiamento.
La fabbrica di Ansaldo Energia, già da
qualche anno, ha iniziato a confrontarsi
con questi scenari con il preciso scopo
di investire, nel modo più efficace, sul
personale di produzione con la convinzione che, chi avrà saputo modellare le
competenze del personale produttivo
in funzione delle importanti innovazioni
all’orizzonte, avrà costruito un vero vantaggio competitivo.
Ottimizzazione, integrazione di know
how, smart factory, condivisione di buone pratiche: queste le parole chiave
alla base delle iniziative promosse all’interno della produzione Ansaldo Energia.
L’esperienza della Factory Academy ha
promosso la creazione di una modalità
strutturata e permanente di formazione
dei giovani di fabbrica; l’orientamento
Useful ... Iearning methods
to overcome obstacles.
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:48 Pagina 25
People
‘‘
Ho trovato interessante tutta la parte sulle
competenze trasversali ... sono alla base del ruolo
e del rapporto con gli interlocutori.
‘‘
needs, and meetings to exchange ideas,
discuss shared problems and identify solutions to improve the situation...
The importance of the role played by Shift
Foremen, regarded as strategic for the
good management of production activities,
is the driver behind the planning of training
initiatives to further consolidate and enrich
the skills required in this role and to identify
resources with good growth potential to
form part of the new generation of future
foremen.
I found the whole section on company-wide competences
interesting ... they underpin the role and relationships.
L’esperienza
The experience
Soggetti coinvolti:
75, tra capi turno attualmente sul ruolo
e risorse prossime al ruolo
People involved:
75 existing and prospective shift foremen.
Durata del corso:
4 mesi
Course duration:
4 mounths
Principali tematiche: Argomenti tecnico gestionali, finalizzati
all’acquisizione di una maggiore visione
d’insieme dell’organizzazione e dei processi
di lavoro e alla conoscenza delle varie attività
degli Enti di Fabbrica e degli Enti di Staff;
Main subjects tackled: Technical and management issues,
addressed to acquiring a better overview of
the organisation and work processes, as well
as an awareness of the various activities
performed by Factory and Staff Entities.
Cross-company competences, addressed
to managing resources and the work
group, to the acquisition of leadership
competences and, more in general, to an
awareness of what the role entails.
Competenze trasversali, finalizzate
alla gestione delle risorse, del gruppo
di lavoro, all’acquisizione di competenze
di leadership e più in generale alla
consapevolezza di ruolo;
Approfondimento sui progetti di
miglioramento, finalizzato ad un utilizzo
ottimale degli strumenti a disposizione, alla
corretta lettura, interpretazione e gestione
dei dati e delle informazioni, alla gestione
delle attività con attenzione costante alla
sicurezza e al benessere lavorativo
Modalità di erogazione: attività di aula, valutazione gradimento e
apprendimenti, follow up a sei mesi per la
valutazione su ricadute sull’organizzazione.
The goal is to train existing and new shift
foremen who can satisfy personnel turnover
and replacement requirements and, more
in general, the need for a streamlined
factory organisation that is flexible, able to
manage change and complexity, and in a
position to realise the full value of the resources involved.
Faced with these new challenges, the key
competences required in this role therefore
include, in addition to the ability to solve
Delivery methods:
fabbrica snella, capace di flessibilità,
di gestione del cambiamento, complessità, valorizzazione delle risorse impegnate.
Di fronte a queste nuove sfide le competenze chiave del ruolo vengono allora
identificate, oltre che nella capacità di
risolvere e supportare la risoluzione di
problemi tecnici, nelle capacità di rappresentare un modello di efficienza per
gli operatori, basato sulla capacità di
An in-depth examination of improvement
projects, addressed to the optimum use of
available tools, the correct interpretation and
management of data and information, and
the management of activities with a constant
focus on safety and welfare in the workplace.
classroom activities, assessment (of both
approval and learning) and follow-up
after six months to assess the impact on
the organisation.
and support the solution of technical problems, the ability to represent a model of efficiency for operators, based on the ability
to understand the entire working process,
on an openness to innovation, on authoritative leadership, on the management of
relationships and the group, on recognising
the full value of people, on flexibility, and on
accepting responsibility.
In brief: a focus on results and value creation
in accordance with the organisation’s vir-
Power Generation News - 2/2015
25
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:48 Pagina 26
conoscere l’intero processo di lavoro,
sull’orientamento all’innovazione, sull’esercizio di una leadership autorevole,
sulla gestione delle relazioni e del gruppo, sulla valorizzazione delle persone,
sulla flessibilità, sull’ assunzione di responsabilità.
In sintesi: orientamento al risultato e
creazione del valore nel rispetto delle
variabili virtuose dell’organizzazione
rappresentate da tempi, costi, qualità
e sicurezza.
tuous variables, represented by timing,
costs, quality, safety and security.
The positive comments and experiences
of course participants at the end of training
and during the follow-up stage strengthen
our desire to continue in this direction by
proposing and promoting initiatives addressed to other factory roles too, because
we are convinced that they contribute to
achieving organisational objectives and represent a good lever to improve motivation
and engagement.
I commenti positivi e le esperienze riscontrate dai partecipanti al termine
delle attività formative e durante la fase
di follow up rafforzano la volontà di
proseguire in questa direzione attraverso
la riproposizione e la diffusione delle
attività anche su altri ruoli di fabbrica,
nella convinzione che esse contribuiscano al raggiungimento degli obiettivi
organizzativi e rappresentino una buona
leva di motivazione e coinvolgimento
nel lavoro.
Lavorando quotidianamente sul miglioramento della produzione vediamo come, questo tipo di interventi, abbiano
già prodotto cambiamenti tangibili, in particolare sui seguenti temi:
• le competenze: maggiore polivalenza ed attenzione alle competenze gestionali e relazionali;
• la rete delle professionalità: condivisione di informazioni, esperienze, modalità di lavoro che diventano
patrimonio comune delle risorse dell’Azienda;
• la gestione del cambiamento e del miglioramento: capacità di accogliere il cambiamento, di sperimentare
nuove metodologie gestionali e di patrimonializzazione in modo strutturato delle buone pratiche di lavoro;
• l’utilizzo dei supporti informativi: padronanza dei nuovi strumenti IT, degli indicatori di prestazione, migliore
rilevazione di criticità e maggiore pianificazione.
Nel prossimo futuro vogliamo crescere ancora soprattutto nelle modalità didattiche con cui prepariamo i futuri
responsabili di officina. Queste figure emergono quasi sempre per le loro capacità tecniche ma il ruolo del “Capo”
prevede il presidio di molti temi tipicamente gestionali. In questo senso, la loro preparazione nel ricoprire il ruolo,
passa anche nell’individuazione di quelle modalità didattiche che meglio ricreano le situazioni che dovranno affrontare.
dall’intervista a Lorenzo Ferrari responsabile dell’Unità Progetti di Miglioramento di Fabbrica
We work on a daily basis to improve production and can see how initiatives like this have already produced
tangible changes, particularly as regards:
• competences: more versatility and focus on management and relational skills
• the network of professional skills: sharing information, experiences and working methods, so that they become
shared assets for all the Company’s resources
• change and improvement management: the ability to accept change and try out new management methods
and structured approaches to the capitalization of good practices
• the use of IT support tools: mastery of new IT tools and performance indicators, better identification of critical
points and better planning.
In the near future we want to grow still further, particularly in terms of the training we offer future workshop foremen.
These resources almost always have outstanding technical skills, but the role of “Foreman” also involves many
typically management skills. In this sense, training resources to perform this role also entails identifying the methods
that best reflect the situations they will have to face.
summary of the interview with Lorenzo Ferrari, Factory Improvement Project unit Manager
26
Power Generation News - 2/2015
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:48 Pagina 27
Our Group
La collaborazione
con Shanghai Electric
scende in stabilimento
The partnership with
Shanghai Electric
on the shop floor
Proseguono i corsi per il personale delle
nostre joint venture che in particolare si
stanno articolando nel training al personale
di SGC (Shanghai Gas Turbine Company),
la società nata dalla Joint Venture composta al 60% Shanghai Electric e 40%
Ansaldo Energia, con specifici corsi tenuti
da colleghi di diversi enti aziendali e nel
training on the job, dove i colleghi ASEN
sono chiamati a lavorare insieme ai colleghi cinesi in attività di affiancamento e
collaborazione.
Iniziata con corsi frontali in aula, l’attività
si è evoluta ed è scesa direttamente
nelle aree aziendali dove si svolge la lavorazione oggetto del corso. Un passaggio obbligato ed estremamente formativo, “dalla teoria alla pratica”, segno
di crescita e verifica concreta per esperienza diretta di quanto si è studiato. Nel
mese di settembre si è svolta la prima
effettiva attività pratica, durante la quale
due colleghi di SGC hanno effettuato il
training all’interno dello stabilimento di
Genova Campi. Il modulo oggetto di
questa parte di formazione – “Factory tiles” – ha coinvolto il reparto di assemblaggio piastrelle per il rivestimento interno
della camera di combustione e ha permesso ai colleghi del reparto di mostrare
direttamente agli ingegneri di SGC il processo di aggiustaggio manuale, il preassemblaggio e l’assemblaggio finale
delle piastrelle trattate nella parte interna
della camera di combustione. Nei prossimi
mesi sono previste anche attività in cantiere, ad Aprilia e a Ferrara.
Una collaborazione che via via si fa sempre più diretta e concreta e che, nella
sfida all’internazionalizzazione che il Gruppo Ansaldo Energia deve affrontare, segna
un ulteriore passo di crescita verso una
struttura sempre più dinamica e aperta
alla collaborazione con diverse realtà.
Courses for the employees of our joint
ventures continue and, in particular, training
for the personnel of SGC (Shanghai Gas
Turbine Company), the company created
by the joint venture in which Shanghai
Electric owns a 60% stake and Ansaldo
Energia 40%, with special courses led by
our colleagues from various company departments and on the job training sessions
during which ASEN personnel work alongside their Chinese counterparts.
The courses began with traditional classroom lessons and then moved to the
shop floor, where the work studied in the
course is actually performed.
This transition “from theory to practice” is
extremely valuable from an educational
perspective, providing some first hand
experience of the concepts studied in the
classroom.
The first practical activities got underway
in September, during which two SGC
workers received training at the Genoa
Campi production facility.
The course module in question, “Factory
Tiles”, involved the department where the
internal cladding tiles are assembled for
combustion chambers and during it our
colleagues were able to give the SGC engineers a practical demonstration of the
processes of manual adjustment, pre-assembly and final assembly of the treated
tiles in the combustion chamber. In coming
months, training activities are also planned
at work sites in Aprilia and Ferrara.
As can be seen, this is an increasingly
direct and practical partnership, one which
in the challenging internationalisation
process faced by Ansaldo Energia Group
marks another step forward towards an
increasingly dynamic structure that is open
to cooperation in multiple areas.
Power Generation News - 2/2015
27
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:48 Pagina 28
Il Gruppo Ansaldo Energia
si presenta al mondo
Ansaldo Energia Group
on the world stage
In un contesto che vede sempre più la nostra
azienda protagonista di un processo di
internazionalizzazione, il Gruppo Ansaldo
Energia si è presentato ad alcune tra le
principali manifestazioni fieristiche nel campo
della power generation in Europa, Africa e Asia
portando a conoscenza delle varie realtà i
suoi oltre centosessant’anni di storia,
esperienza e tecnologia.
Dal momento che ogni area geografica, ogni
mercato presenta delle caratteristiche peculiari
e uniche, il Gruppo Ansaldo Energia ha voluto
specificamente mostrare la sua capacità –
tramite le società presenti in differenti nazioni
e le numerose branch – di conoscere in
profondità la realtà in cui ci si trova a operare,
presentando le proprie competenze, i propri
prodotti e i propri servizi nella maniera più
corrispondente all’area e al mercato a cui
ci si rivolge.
Il Power Gen Europe è
da sempre la manifestazione fieristica e congressuale più partecipata del
circuito della power generation.
Quest’anno si è svolta ad Amsterdam,
dal 9 all’11 giugno e il gruppo Ansaldo
Energia si è presentato con uno stand di
130 mq, allestito in modo da offrire un’ampia conoscenza della nostra realtà. La
concomitanza della fiera proprio nei Paesi
Bassi, è stata occasione per dare ampio
alla società del gruppo Ansaldo Thomassen, con un’area dedicata all’interno
dello stand, dove sono stati esposti il
modello Thomassen Dry Low Nox e due
28
Against the backdrop
of ongoing
internationalisation,
Ansaldo Energia Group
has attended some of
the main trade shows
in the power generation
sector in Europe, Africa
and Asia, presenting
over one hundred and
sixty years of history,
experience and
technology.
Every geographical area
and market has its own unique features, which is why Ansaldo
Energia Group has been at special pains to demonstrate its
ability to gain an in-depth understanding of local realities
through subsidiary companies in various countries and
numerous branch offices, presenting its skills, products and
services in the best possible way for the market it is addressing.
Power Gen Europe has always been the
most popular trade show and conference
event on the power generation circuit and
this year it was held in Amsterdam from
June 9 to 11.
Ansaldo Energia group took a 130 square
metre stand to the event, designed to to
present a comprehensive overview of who
we are and what we do.
The event’s location in the Netherlands
Power Generation News - 2/2015
pale rotoriche su cui la società olandese
svolge attività di service.
Ansaldo Thomassen inoltre ha organizzato
una serata in battello, a cui ha invitato i
suoi principali clienti e potenziali, cogliendo
l’occasione della numerosa presenza in
fiera e offrendo la possibilità di vivere
un’esperienza particolarmente apprezzata.
Oltre alla presenza nelle sessioni tecniche,
lo stand di Ansaldo Energia era strutturato
in maniera da permettere di tenere presentazioni in stand aperte a tutti: l’occasione è stata come sempre particolarmente apprezzata dai visitatori che si
sono soffermati ad ascoltare e a porre
quindi domande e richiedere approfondimenti ai nostri esperti.
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:48 Pagina 29
Worldwide
Si è tenuta quest’anno a Cape
Town, dal 17 al 19 luglio, la
terza edizione del Power Gen
Africa, una manifestazione fieristica nuova,
ma in espansione, che offre agli espositori
e ai visitatori nuove conoscenze e nuove
opportunità relative a un mercato dalle
grandi potenzialità. Lo stand di 81 mq del
Gruppo Ansaldo Energia è stato allestito in
modo da presentare e far conoscere meglio
la nostra azienda in un’area dove Ansaldo
Energia è già impegnata – con l’attività nelle
centrali di Avon e Dedisa – e per fornire informazioni su come il Gruppo possa essere
in grado di dare delle risposte concrete e
tecnologicamente rispondenti alle esigenze
di un mercato in forte espansione con una
richiesta di elettricità sempre maggiore. In
particolare i colleghi e il personale della
branch sudafricana hanno potuto far conoscere nel dettaglio i progetti sui quali Ansaldo
Energia è impegnata e in generale le offerte
a livello di prodotti e di service che il gruppo
Ansaldo Energia può mettere a disposizione
di questo continente.
The third Power
Gen Africa was held
this year in Cape
Town, from July 17 to
19. This new but expanding trade show offers exhibitors and
visitors new insights and opportunities in a
market with enormous potential.
The 81 square metre stand taken to the
event by Ansaldo Energia Group was set
up in such a way as to present and promote
our company in an area where Ansaldo Energia is currently working (at the Avon and
Dedisa power plants) and to provide information on how the Group can provide practical answers that satisfy the technological
requirements of a rapidly expanding market
and ever increasing demand for electric
power. Our coworkers at the company’s
South African branch office in particular
provided detailed information about the
projects Ansaldo Energia is working on and
the range of products and services the
group can offer this continent.
provided the ideal opportunity to put
group company Ansaldo Thomassen in
the spotlight.
An area of the stand was devoted to it,
with a model on display of the Thomassen
Dry Low Nox system and two of the rotor
blades on which this Netherlands-based
company performs service work.
Ansaldo Thomassen also organised an
evening boat trip, to which it invited its
main existing and potential customers,
seizing the opportunity offered by the
popularity of the event to offer an experience enjoyed by everyone.
In addition to Ansaldo Energia’s contributions to the technical sessions, the company’s stand was organised in such a
way as to allow it to host presentations
open to all visitors, who were as always
highly appreciative of the fact, stopping
to listen to our experts and ask them
questions and for more information.
Power Generation News - 2/2015
29
PGNews-2-2015_Layout 1 03/11/15 12:47 Pagina 30
La presenza al Power Gen del Gruppo Ansaldo Energia
è un’importante occasione anche per presentarsi al
mondo di esperti e addetti al settore che, oltre a visitare
la parte fieristico-espositiva, presenzia regolarmente
alle sessioni tecniche congressuali, durante le quali
vengono presentati papers tecnici su argomenti specifici
di particolare rilevanza per la power generation. Anche
quest’anno la presenza del Gruppo Ansaldo Energia a
queste sessioni è stata importante e significativa: sono
stati presentati a un pubblico fortemente interessato
temi, tecnologie e servizi che il nostro Gruppo sviluppa
e può mettere a disposizione.
Ansaldo Energia Group’s attendance of Power Gen also
represents an important opportunity for it to meet sector
experts, who not only visit the trade show, but also the
conference technical sessions, during which technical
papers are presented on specific issues of particular
importance for power generation.
Once again this year, Ansaldo Energia Group played an
important role at these sessions, with the presentation
to a highly interested and motivated audience of the
issues, technology and services developed by our Group
and offered to the market.
Power Gen Europe Diagnostic Advanced Capabilities, P. Stanchi
Commissioning 2.0: Remote Assistance for Commissioning in Critical Areas C. Penno
Synchronous Condensers Application, A. Oldrati
Upgrade in Gas Turbine Flexibility: The Lead Engine Project, A. Palmieri
PLEX Projects: Power Uprating and Emergency Power System Refurbishment F. Benvenuto (Ansaldo Nucleare)
Power Gen Africa
Ansaldo Thomassen Leong Term Service Agreement experience in Ghana, M. Geurts (Ansaldo Thomassen)
Power Gen Asia
Gas Turbine blades shrouded tip curling and creep investigations at Ansaldo Thomassen Gulf, H. Fahrat
(Ansaldo Thomassen Gulf)
AE94.2: a gas turbine suitable for peak operation and regulation of weak grids, P. Pesce
How to increase combustion efficiency by Unburned HydroCarbons automated control, F. Piccardo
Ansaldo Energia ha partecipato anche quest’anno al Power Gen Asia che si è svolto
a Bangkok dall’1 al 3 settembre.
La manifestazione ha visto un’importante presenza del nostro
Gruppo e per la prima volta si è instaurata un’ottima e promettente sinergia con il gruppo SEC.
I due stand affiancati hanno permesso di creare uno scambio
interessante e fornire momenti di incontro e collaborazione.
I colleghi di Ansaldo Energia, Ansaldo Thomassen e Ansaldo
Thomassen Gulf hanno avuto la possibilità di incontrare i
principali player del mercato asiatico e di far conoscere tutte
le potenzialità del Gruppo a servizio di un’area piena di trasformazioni e di differenti esigenze.
La presenza sempre più attiva e diretta del nostro gruppo
nell’area asiatica ha permesso di fornire presentazioni mirate
ai visitatori e offrire informazioni estremamente specifiche ai
clienti esistenti e potenziali, nell’ottica di essere sempre più
tailor made nei nostri prodotti e nei nostri servizi.
30
Power Generation News - 2/2015
Once again this year, Ansaldo
Energia attended Power Gen
Asia, which was held in Bangkok
from September 1 to 3.
Our Group had a significant
presence at the event and for the first time established a
promising relationship with the SEC group.
The two groups had neighbouring stands, resulting in an
interesting exchange of ideas and opinions and opportunities
for collaboration.
Representatives of Ansaldo Energia, Ansaldo Thomassen and
Ansaldo Thomassen Gulf had the chance to meet the main
players on the Asian market and present the Group’s potential
contribution to serving an area in constant transformation and
with diverse needs.
Our group’s increasingly active and direct presence in Asia
made it possible to give visitors targeted presentations and offer
highly specific information to existing and potential customers,
with a view to continuing to increase the tailor made content of
our products and our services.
PGNews-2-2015_Layout 1 03/11/15 12:47 Pagina 31
People
I “Maestri del Lavoro”
di Ansaldo Energia e Ansaldo Nucleare
Ansaldo Energia and Ansaldo
Nucleare employees receive
“Maestri del Lavoro” awards
Nella cornice della Sala
delle Grida del Palazzo
della Borsa di Genova,
alla presenza di numerose autorità civili, religiose e militari, hanno
ricevuto la prestigiosa
onorificenza di “Stella
al Merito del Lavoro”,
conferita dal Presidente
della Repubblica su
proposta del Ministro
del Lavoro, venticinque
liguri: tra questi sono
stati insigniti anche i
colleghi Maura Parodi
e Roberto Bosca per
Ansaldo Energia e Piero Zanaboni per
Ansaldo Nucleare.
Maura Parodi ha iniziato il suo percorso
in Ansaldo come dattilografa. Consolidata la sua conoscenza della realtà
aziendale si occupa successivamente
di Segreteria dei vertici aziendali: è
punto di riferimento indiscusso per
l’azienda nelle attività di assistenza alla
Direzione per il settore delle Risorse
Umane e in generale per le funzioni di
top management.
Roberto Bosca, ingegnere meccanico,
grazie al suo profilo tecnico costruisce
la sua professionalità nell’ambito delle
tecnologie e delle tecniche di fabbricazione. L’esperienza così maturata nell’ambito della programmazione e del
conseguimento degli obiettivi di budget
Against the backdrop of the former Genoa
stock exchange trading floor and with numerous civil, religious and military authorities
in attendance, the prestigious “Stella al Merito
del Lavoro” award was conferred on twenty
five workers from Liguria by the President of
the Italian Republic, at the proposal of the
Minister of Employment. They included Maura
Parodi and Roberto Bosca for Ansaldo Energia
and Piero Zanaboni for Ansaldo Nucleare.
Maura Parodi began her career in Ansaldo
as a typist. After consolidating her familiarity
with the company structure, she went on to
organise secretarial services for the top management team. She is the company’s undisputed authority on management assistance
in the area of human resources and top
management functions in general.
Mechanical engineer Roberto Bosca built his
lo hanno portato a implementare nuovi software di schedulazione e a
contribuire alla definizione
del piano di produzione
di fabbrica. Ha prestato
la sua attività lavorativa
come responsabile del
coordinamento e controllo della produzione nell’ambito della linea turbine, supervisionando le
attività dei reparti di produzione, assicurando i
percorsi formativi al personale e proponendo le
azioni necessarie per il
miglior utilizzo dei mezzi produttivi. Attualmente è responsabile dell’unità Linea
Turbine, dove gestisce le attività di produzione nel rispetto delle date di consegna interne e contrattuali definite a
Piano di Produzione, garantendo gli
obiettivi di performance di linea e di
commessa.
Piero Zanaboni, ingegnere meccanico,
ha sviluppato competenze specialistiche
di alto livello nell’analisi statica e dinamica dei sistemi di tubazioni in pressione
degli impianti nucleari, nella loro progettazione e costruzione, nella verifica
a condizioni di sollecitazioni estreme.
In particolare ha diretto come Team
Leader progetti europei applicando
metodologie basate sull’approccio “Leak
Before Break” che hanno contribuito
Power Generation News - 2/2015
31
PGNews-2-2015_Layout 1 02/11/15 12:48 Pagina 32
professional career in the area of manufacturing
technology and methods. Drawing on experience gained in the fields of planning and
budget target delivery, he implemented new
scheduling software and contributed to the
definition of the factory production plan. He
is a past production coordination and control
manager on the turbine line, which entails
supervising the activities performed by the
production department, organising personnel
training initiatives and proposing the actions
needed to make the best possible use of
production facilities. At present he is in charge
of the turbine line, managing production work
in accordance with the internal and contract
delivery dates defined in the Production Plan
and ensuring that line and work order performance objectives are achieved.
Mechanical engineer Piero Zanaboni is a
specialist with high level expertise in the static
alla maggior sicurezza degli impianti
nucleari di tecnologia russa. Significative
esperienze all’estero, come quella a
Pittsburgh (Stati Uniti), hanno contribuito
al perfezionamento delle sue conoscenze. Attualmente presta la sua attività
lavorativa come “Piping Advisor” responsabile tra l’altro della formazione
del gruppo di Analisi e Progettazione
Piping.
Per complimentarsi con i Maestri del
lavoro erano presenti anche Roberto
Adinolfi, Amministratore Delegato di
Ansaldo Nucleare, e Andrea Del Chicca,
Responsabile Risorse Umane, Organizzazione e Relazioni Esterne di Ansaldo Energia.
and dynamic analysis of pressure piping systems for nuclear power plants, in their design
and construction, and in their validation under
high stress conditions. As Team Leader on
projects of European scope, he has applied
methods based on the “Leak Before Break”
approach which have contributed to increasing
the safety of nuclear power plants that use
Russian technology. Important overseas postings, including a period spent in Pittsburgh in
the United States, have contributed to perfecting his skills. At the present time he is
“Piping Advisor” in charge, amongst other
things, of training the Piping Analysis and
Design group.
The new Maestri del Lavoro were congratulated by, amongst others, Ansaldo Nucleare
CEO Roberto Adinolfi and Ansaldo Energia
Human Resources, Organisation and External
Relations Director Andrea Del Chicca.
Ansaldo Energia set delle riprese di Rai 1
On set at Ansaldo Energia to shoot a TV documentary
Nel mese di giugno Ansaldo Energia è stata set delle
riprese della trasmissione “Easy Driver”, in onda su
Rai1. Nell'ambito di un reportage dedicato ai trasporti
eccezionali, la troupe di Rai 1 ha ripreso le manovre di
movimentazione di un generatore dal momento dello
stacco da terra fino alla partenza, su mezzo eccezionale
della ditta Fagioli, alla volta del porto di Genova per poi
proseguire fino a destinazione, presso la centrale di
Mirfa, Abu Dhabi.
In June, Ansaldo Energia provided the set for the
“Easy Driver” programme broadcast on Italian state
television channel Rai 1. As part of a documentary
on the subject of exceptional transport, the Rai 1
crew shot footage of handling operations being performed on a generator, from the point when it was
lifted off the ground to when it left the factory on a
special vehicle provided by hauliers Fagioli, on its
way to the port of Genoa for shipment to the Mirfa
power plant in Abu Dhabi.
32
Power Generation News - 2/2015
PGNews-2-2015_copertina 02/11/15 12:58 Pagina 3
Proud to be here
ansaldoenergia.com
PGNews-2-2015_copertina 02/11/15 12:58 Pagina 4
www.ansaldoenergia.com

Documenti analoghi

power generation news

power generation news ANSALDO ENERGIA MEETS 94.2 GAS TURBINE USERS IN DUBLIN

Dettagli

power generation news

power generation news interno 1-2013 12-03_Layout 1 12/03/13 16.08 Pagina 1

Dettagli

PowerGeneration news

PowerGeneration news stretching back more than a 100 years. Meanwhile Ansaldo Energia is a leading player worldwide and has an even longer history. Now, after the transaction was closed at the end of last December, the...

Dettagli

PowerGeneration news

PowerGeneration news altre situazioni a noi anche molto vicine, le criticità che abbiamo other companies in the near vicinity, we had fewer critical situations dovuto affrontare sono state minori di quanto si poteva im...

Dettagli