Determina - Comune di Valmontone

Commenti

Transcript

Determina - Comune di Valmontone
CITTA’ DI VALMONTONE
Provincia di Roma
COPIA
DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE
SETTORE III
NUMERO 1294 DEL 25/07/2016
OGGETTO : LAVORI DI “REALIZZAZIONE IMPIANTI SPORTIVI A SERVIZIO DELLA
SCUOLA ORESTE GIORGI”. CUP H97B1500011004 - CIG 6763232B98
RIFORMULAZIONE DEL QUADRO ECONOMICO DI SPESA DEL
PROGETTO ESECUTIVO. DETERMINAZIONE A CONTRATTARE E
APPROVAZIONE DEGLI ATTI RELATIVI ALLA PROCEDURA DI GARA.
SPESA GLOBALE :
Da Imputarsi :
IMPORTO
TITOLO – FUNZIONE – SERVIZIO - INTERVENTO
Visto di compatibilità monetaria attestante la compatibilità del pagamento della suddetta
spesa con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica ai sensi dell’art. 9,
comma 1 lett. a) punto 2 del D.L. 78/2009.
Accertata, ai fini del controllo preventivo di regolarità amministrativa-contabile di cui all’art.
147/bis, comma 1°, del D.Lgs. n. 267/2000, la regolarità tecnica del presente
provvedimento in ordine alla regolarità, legittimità e correttezza dell’azione amministrativa,
il cui parere favorevole è reso unitamente alla sottoscrizione del presente provvedimento.
Il Dirigente
Atto sottoscritto Digitalmente
VITTORI FILIPPO / ArubaPEC S.p.A.
Vista la Deliberazione di G.C. n. 273 del 11.11.2015 avente ad oggetto: Approvazione piano
esecutivo di gestione (P.E.G) anno 2015 – Piano della Performance anno 2015/2017;
Visto il Decreto del Sindaco n. 27 del 25.05.2015 con il quale è stata attribuita al sottoscritto
Dirigente la responsabilità del Settore III;
Vista la Delibera di Consiglio Comunale n. 33 del 30/03/2016 avente ad oggetto: Approvazione del
bilancio di previsione finanziario 2016-2018 (Art. 151 del D.Lgs. 267/2000 e Art. 10 D.Lgs. n.
118/2011;
Visto il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 s.m.i., recante: “Testo Unico delle leggi sull’ordinamento
degli enti locali”;
Visto il D.Lgs. 50/2016;
Visto il D.P.R. n. 207/2010, per la parte ancora vigente;
Visto il D. Lgs. n. 81/2008;
Vista la legge n. 136/2010;
Visto il vigente Regolamento di contabilità;
Vista il vigente Statuto Comunale;
IL DIRIGENTE DEL 3° SETTORE
PREMESSO che:
a) con Determina Dirigenziale n. 1624 del 01.10.2015 è stato approvato il progetto esecutivo per
l’esecuzione dei lavori di “Realizzazione impianti sportivi a servizio della scuola Oreste Giorgi”;
b) l’intervento è previsto nel Programma Triennale dei LL.PP. 2016-2018 approvato con Delibera
del Consiglio Comunale n. 30 del 30.03.2016;
c) la realizzazione delle opere interessa aree di proprietà comunale e non prevede né
espropriazione, né occupazione – sia temporanea che permanente – di aree di proprietà privata;
d) per i lavori in oggetto l’incarico di R.U.P. è affidato all’Arch. Ermanno Milana, cui competono
i compiti indicati dalla legge;
e) il R.U.P., in contraddittorio con il progettista incaricato, ha proceduto alla verifica ed alla
formale validazione del progetto esecutivo con atto prot. n. 0020476 del 10.09.2015;
f) l’intervento è finanziato contributo in conto interessi a valere sul mutuo agevolato di complessi
vi € 150.000,00 concesso dall'Istituto per il Credito Sportivo in ottemperanza all'accordo di
collaborazione "PCM- ICS - ANCI -UPI - 500 Spazi Sportivi Scolastici";
DATO ATTO che il progetto esecutivo è stato approvato in vigenza del D. Lgs. n. 163/2006 ma
l’appalto dei lavori è retto dalle disposizioni del D. Lgs. n. 150/2016 ai sensi dell’art. 216 – comma
1 – del medesimo D. Lgs. n. 50/2016;
EVIDENZIATA la necessità di riformulare il quadro economico di spesa del progetto esecutivo,
come approvato con Determina Dirigenziale n. 1624 del 01.10.2015, senza variare l’importo dei
lavori da porre a base d’asta, per tener conto di alcune mutate previsioni introdotte dal D. Lgs. n.
50/2016;
RILEVATO che occorre dare corso al procedimento di scelta del contraente per l’affidamento dei
lavori in oggetto ai sensi dell’art. 192 del D. Lgs. n. 267/2000 e dell’art. 32, comma 2, del D. Lgs.
n. 50/2016;
RITENUTO di dover procedere all’aggiudicazione dei lavori oggetto della presente
determinazione:
a) con procedura negoziata, senza previa pubblicazione di un bando di gara, ricorrendo le
condizioni di cui all’art. 36, comma 2 – lett. b), del D. Lgs. n. 50/2016 e tenuto conto che, in
relazione alle caratteristiche dell’appalto ed all’ammontare dei lavori da affidare, tale procedura
risulta rispondente ai principi di economicità, efficacia, tempestività e proporzionalità dell’azione
amministrativa;
b) con il criterio del prezzo più basso, determinato mediante ribasso percentuale espresso
sull’importo dei lavori posto a base di gara, al netto dei costi della sicurezza, ricorrendo la
condizione di cui all’art. 95, comma 4 – lett. a), del D. Lgs. n. 50/2016. Ai sensi dell’art. 95 comma 5 - del D. Lgs. n. 50/2016, la scelta del criterio di aggiudicazione si basa sulla
considerazione che i lavori da realizzare non hanno natura complessa ed il ricorso al criterio
dell’offerta economicamente più vantaggiosa determinerebbe un appesantimento delle procedure di
gara senza alcun apprezzabile vantaggio non sussistendo significativi elementi migliorativi in
relazione ai criteri enunciati all’art. 95, comma 6, del D. Lgs. n. 50/2016;
DATO ATTO che i concorrenti da invitare alla procedura di gara saranno scelti mediante
un’indagine di mercato in conformità alle disposizioni dell’art. 216, comma 9, del D. Lgs. n.
50/2016, nel rispetto dei principi di non discriminazione e parità di trattamento, di trasparenza e
pubblicità e di rotazione;
RILEVATO che l’affidamento di lavori, anche aventi valore inferiore alla soglia comunitaria,
risulta escluso dall’operatività del mercato elettronico della pubblica amministrazione ai sensi
dell’art. 1, comma 450, della legge n. 296/2006 e del D. Lgs. n. 50/2016;
RILEVATO che in relazione alla procedura di affidamento dei lavori in oggetto, disposta con il
presente atto, questa Stazione Appaltante può procedere direttamente ed autonomamente ai sensi
dell’art. 37, comma 1, del D. Lgs. n. 50/2016 in quanto di importo inferiore ad € 150.000,00;
DATO ATTO che:
a) l’affidamento dei lavori in oggetto rientra nell’obbligo di contribuzione a favore dell’A.N.A.C.
solamente per quanto attiene alla Stazione Appaltante;
b) in relazione alla procedura di selezione del contraente, è stato richiesto all’ANAC il Codice di
identificazione del procedimento di selezione del contraente, denominato anche Codice
Identificativo Gare (CIG), il quale corrisponde al codice alfanumerico 6763232B98;
c) ai sensi della legge n. 136/2010 sussiste l’obbligo di riportare il suddetto codice (CIG) su
ciascuna transazione posta in essere dalle stazioni appaltanti e dagli altri soggetti di cui all’art. 3,
comma 1, della medesima legge;
VISTA la lettera di invito, con i relativi allegati, redatta in conformità alle disposizioni dell’art. 75
del D. Lgs. n. 50/2016, che si condivide e che viene allegata al presente atto per formarne parte
integrante e sostanziale, comprendente:
1) Modello [1] – dichiarazione possesso requisiti;
2) Modello [2] – dichiarazione ai sensi dell’art. 80, commi 2 e 3, del Codice;
3) Modello [3] – dichiarazione requisiti impresa ausiliaria/subappaltatore
4) Modello [4] – patto di integrità;
5) Modello [5] – delega per presa visione dei luoghi;
6) Modello [6] – dichiarazione presa visione dei luoghi;
5) Modello [7] – offerta economica;
6) Modello [7A] – valutazione oneri aziendali della sicurezza;
VISTO l’avviso pubblico volto alla selezione di cinque concorrenti da invitare alla procedura
negoziata, redatto ai sensi dell’art. 216, comma 9, del D. Lgs. n. 50/2016 ed in considerazione delle
esigenze di segretezza di cui all’art. 53 – comma 2, lettera b) – del medesimo D. Lgs. n. 50/2016;
CONSIDERATO che, con riferimento alle disposizioni dell’art. 51 – comma 1 – del D. Lgs. n.
50/2016 non è stato possibile suddividere il presente appalto in lotti funzionali in quanto si tratta di
un intervento di importo limitato, consistente in lavorazioni da eseguire contestualmente e,
comunque, di importo tale da poter essere eseguito da microimprese anche non in possesso dei
requisiti di qualificazione previsti dall’art. 84 del D. Lgs. n. 50/2016;
DATO ATTO che, ai sensi dell’art. 31 – comma 1 – del D. Lgs. n. 50/2016, in relazione ai lavori
in oggetto è nominato R.U.P. l’arch. Ermanno Milana, dipendente comunale, al quale - ai sensi
della legge
n. 241/90 - sono attribuiti il ruolo e le funzioni di cui al D. Lgs. n. 50/2016
e di cui agli artt. 9 e 10 del D.P.R. n. 207/2010;
RITENUTA la competenza del sottoscritto dirigente, ai sensi degli artt. 107 e 192 del D.lgs. n.
267/2000, dello Statuto Comunale e dei Regolamenti di Contabilità e di Organizzazione dell’Ente;
DETERMINA
Poste le premesse quale parte integrante e sostanziale del presente atto,
1) Di approvare, in considerazione delle disposizioni introdotte dal D. Lgs. n. 50/2016, il quadro
tecnico economico dell’opera che viene riformulato come di seguito indicato:
A) SOMME PER LAVORI
A.1) Per lavori
€
di cui :
A.1.1) Importo soggetto a ribasso d’asta
A.1.2) Importo non soggetto a ribasso d’asta:
A.1.2.1) Costi della sicurezza predeterminati dalla S.A.
Sommano
€
115.007,42
€
€
1.806,89
116.814,31
116.814,3
1
Importo lavori a base d’asta – Totale (A) € 116.814,3
1
B) SOMME A DISPOSIZIONE DELL’AMMINISTRAZIONE
B.1) Per imprevisti ed arrotondamenti [ 0,12% del Totale
€
135,98
(A)]
B.2) Per incentivo ex art. 113 del D. Lgs. n. 50/2016
€
2.336,28
B.3) Spese tecniche
€
15.000,00
B.4) Per IVA ed altre imposte
B.4.1) contributi previdenziali (4%)
€
600,00
B.4.2) Iva 22% su spese tecniche e contributi
€
3.432,00
previdenziali
B.4.3) Iva 10% su lavori e imprevisti
€
11.681,43
Sommano €
15.713,43
Totale Somme a disposizione dell’Amministrazione – Totale (B) € 33.185,69
Totale (A) + (B)
€ 150.000,00
precisando che la somma di € 5.257,11 indicata nel Q.T.E. approvato con Determina Dirigenziale
n. 1624/2015 come “oneri della sicurezza” risultava composta da:
a) quanto ad € 1.806,89 (euro milleottocentosei/89) per costi della sicurezza, relativi allo
specifico cantiere e predeterminati dalla Stazione Appaltante, da non assoggettare a ribasso d’asta;
b) quanto ad € 3.450,22 (euro tremilaquattrocentocinquanta/22) per oneri aziendali della
sicurezza, pari al 3,00% dell’importo stimato dei lavori, soggetti a ribasso d’asta in quanto da
ricomprendere tra le spese generali ed utile dell’impresa;
e va rettificata come indicato nel quadro economico di cui sopra per tener conto delle vigenti
disposizioni in materia;
2) Di avviare, ai sensi dell’art. 192 del D. Lgs. n. 267/2000 e per i motivi indicati nella parte
narrativa del presente atto, il procedimento di contrattazione per l’aggiudicazione dell’appalto dei
lavori di “Realizzazione impianti sportivi a servizio della scuola Oreste Giorgi”, mediante
procedura negoziata – senza previa pubblicazione di un bando di gara – e con il criterio del prezzo
più basso determinato mediante ribasso percentuale espresso sull’importo dei lavori posto a base di
gara, al netto dei costi della sicurezza, ai sensi dell’art. 32 - comma 2, lett. a) - del D. Lgs. n.
50/2016 e ricorrendo la condizione di cui all’art. 95 - comma 4, lett. a) - del medesimo D. Lgs. n.
50/2016
3) Di approvare la lettera di invito, con i relativi allegati, redatta in conformità alle disposizioni
dell’art. 75 del D. Lgs. n. 50/2016, che viene allegata al presente atto per formarne parte integrante
e sostanziale, comprendente:
a) Modello [1] – dichiarazione possesso requisiti;
b) Modello [2] – dichiarazione ai sensi dell’art. 80, commi 2 e 3, del Codice;
c) Modello [3] – dichiarazione requisiti impresa ausiliaria/subappaltatore
d) Modello [4] – patto di integrità;
e) Modello [5] – delega per presa visione dei luoghi;
f) Modello [6] – dichiarazione presa visione dei luoghi;
g) Modello [7] – offerta economica;
h) Modello [7A] – valutazione oneri aziendali della sicurezza;
4) Di approvare l’avviso pubblico volto alla selezione di cinque concorrenti da invitare alla
procedura negoziata di cui sopra, redatto ai sensi dell’art. 216 - comma 9 - del D. Lgs. n. 50/2016 ed
in considerazione delle esigenze di segretezza di cui all’art. 53 – comma 2, lettera b) – del
medesimo D. Lgs. n. 50/2016;
5) Di dare atto che i concorrenti da invitare alla procedura negoziata saranno selezionati secondo le
modalità indicate nel suddetto avviso pubblico nel rispetto dei principi di non discriminazione e
parità di trattamento, di trasparenza e pubblicità e di rotazione;
6) Di dare atto che i concorrenti selezionati saranno invitati contemporaneamente, ai sensi dell’art.
75 del D. Lgs. n. 50/2016, a partecipare alla procedura di gara per l’affidamento dei lavori in
oggetto e i nominativi dei suddetti candidati saranno mantenuti segreti fino al termine di
presentazione delle offerte, come indicato nella lettera di invito a gara, ai sensi dell’art. 53, comma
2 - lett. b) e comma 3, del D. Lgs. n. 50/2016;
7) Di dare atto che, ai sensi dell’art. 31 – comma 1 – del D. Lgs. n. 50/2016, in relazione ai lavori
in oggetto è nominato R.U.P. l’Arch. Ermanno Milana, al quale, ai sensi della legge n. 241/90, sono
attribuiti il ruolo e le funzioni di cui al D. Lgs. n. 50/2016 e di cui agli artt. 9 e 10 del D.P.R. n.
207/2010;
8) Di dare atto che l’ANAC ha attribuito alla presente procedura di affidamento il seguente codice
C.I.G. 6763232B98;
9) Di disporre che il presente provvedimento sia pubblicato sul profilo del committente ai sensi del
D. Lgs. n. 33/2013 e dell’art. 29 del D. Lgs. n. 50/2016;
10) Di dare atto che il sottoscritto dirigente, in relazione al presente atto, ha verificato
l’insussistenza dell’obbligo di astensione e di non essere in posizione di conflitto di interesse ai
sensi dell’art. 42 del D. Lgs. n. 50/2016;
11) Di dare atto che, con riferimento alle disposizioni dell’art. 51 – comma 1 – del D. Lgs. n.
50/2016, non è stato possibile suddividere il presente in lotti funzionali in quanto si tratta di un
intervento di importo limitato, consistente in lavorazioni da eseguire contestualmente e, comunque,
di importo tale da poter essere eseguito da microimprese anche non in possesso dei requisiti di
qualificazione previsti dall’art. 84 del D. Lgs. n. 50/2016;
12) Di dare atto che le somme necessarie alla realizzazione dei lavori in oggetto trovano copertura
finanziaria nel capitolo 783010 del bilancio di previsione 2016;
13) Di accertare, ai fini del controllo preventivo di regolarità amministrativa-contabile di cui
all’articolo 147 bis, comma 1, del D.Lgs. n. 267/2000, la regolarità tecnica del presente
provvedimento in ordine alla regolarità, legittimità e correttezza dell’azione amministrativa, il cui
parere favorevole è reso unitamente alla sottoscrizione del presente provvedimento da parte del
sottoscritto dirigente;
14) Di dare atto, ai sensi e per gli effetti di quanto disposto dall’art. 147 bis, comma 1, del D.Lgs.
n. 267/2000 e dal relativo regolamento comunale sui controlli interni, che il presente provvedimento
comporta riflessi diretti o indiretti sulla situazione economico finanziaria o sul patrimonio dell’ente
e pertanto sarà sottoposto al controllo contabile da parte del responsabile del servizio finanziario, da
rendersi mediante apposizione del visto di regolarità contabile;
Firmato digitalmente il 26/07/2016 da savino nicolina / ArubaPEC S.p.A. valida dal
09/03/2015 01:00:00 al 09/03/2018 00:59:59 - Firmato digitalmente il 25/07/2016 da
VITTORI FILIPPO / ArubaPEC S.p.A. valida dal 03/06/2015 02:00:00 al 03/06/2018
01:59:59 Copia conforme all'originale DIGITALE, in carta libera per uso amministrativo.
Valmontone, 27/07/2016
Il Segretari Generale
Dott.ssa Giosy Pierpaola Tomasello