La prima esecuzione eutanasica di un minorenne belga è un atto

Commenti

Transcript

La prima esecuzione eutanasica di un minorenne belga è un atto
La prima esecuzione eutanasica di un minorenne belga è un
atto inumano e odioso. Il legislatore e i medici dovrebbero,
per il loro stesso ruolo, proteggere i figli minori quali
soggetti deboli e così sostenere i genitori, perché non si
risolvano a scelte emotive e falsamente pietistiche.
Per chi vota ed esegue simili provvedimenti, valgono i gesti
e le parole di Gesù Cristo che, da un lato, accoglieva i
bambini e rimproverava chi glielo impediva (Lc 18,16);
dall'altro, ammoniva con durezza chi fosse loro di scandalo
(Lc 17,1-3).
I giuristi cattolici continueranno a sostenere le iniziative a
tutela della vita in ogni fase e condizione, opponendosi a
qualunque tentativo di legalizzare l'eutanasia nel nostro
Paese.
Pavia, 19 Settembre 2016
Marco Ferraresi
Presidente Unione Giuristi Cattolici di Pavia
"Beato Contardo Ferrini"

Documenti analoghi