COMUNE DI MOZZECANE

Commenti

Transcript

COMUNE DI MOZZECANE
COMUNE DI MOZZECANE
PROVINCIA DI VERONA
______________
REG. DEL.
N° 28
COPIA
VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL
CONSIGLIO COMUNALE
Seduta Pubblica di Prima convocazione
OGGETTO: MOZIONE DI CONDANNA PER I RECENTI ATTENTATI TERRORISTICI.
L’Anno duemilaquindici addì ventisette del mese di novembre alle ore 19:30, a
seguito di regolari inviti, nella sala delle adunanze consiliari, si è riunito il Consiglio
Comunale di Mozzecane.
All’appello risultano
PICCININI TOMAS
MARTELLI MAURO
BARANA FERNANDO LUIGI
FORTUNA SABRINA
LICCARDO FRANCESCO
TURRINA LEONARDO
FACCIOLI ANTONIO
ZERMINIANI GRAZIANO
SIMONCELLI RENATO
ANSELMI GINO
AL ZEER SILVIA
FRIGO PIER FABIO
MARTINATO MADDALENA
Presente
Presente
Presente
Presente
Assente
Presente
Assente
Presente
Presente
Presente
Presente
Presente
Presente
Assiste all’adunanza il Segretario dott. GOBBI LUCIANO.
Il Sig. PICCININI TOMAS, nella sua qualità di SINDACO assume la presidenza e,
riconosciuta legale l’adunanza, dichiara aperta la seduta per discutere e deliberare
sull’oggetto sopraindicato.
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 28 del 27-11-2015 - pag. 1 - COMUNE DI MOZZECANE
Il Sindaco propone l’adozione della sottoriportata mozione:
MOZIONE DI CONDANNA PER I RECENTI ATTENTATI TERRORISTICI
Nella notte di venerdi 13 novembre scorso a Parigi ci sono stati sanguinosi e crudeli attentati
terroristici che hanno provocato la morte e il ferimento di centinaia di persone.
Le recenti notizie di cronaca evidenziano un preoccupante aumento in tutti i Paesi coinvolti da
violenze e intimidazione a danno delle persone e delle libertà fondamentali e irrinunciabili su cui
fonda la nostra società.
Questi atti di terrorismo e di violenza contrastano con lo spirito della nostra Costituzione Italiana
in particolare con l’art. 2 che recita: la Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili
dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede
l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale, e l’art. 3 con il
quale si afferma che: tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge,
senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni
personali e sociali.
La stessa Costituzione non si limita a riconoscere i diritti degli individui, ma impegna le istituzioni
ad adoperarsi per combattere violenze, disuguaglianze ed ingiustizie per garantire l’effettivo
esercizio dei diritti di libertà contro chiunque cerchi di limitarli o impedirli.
Inoltre il nostro Comune attraverso il proprio Statuto ispira la propria azione al principio di
solidarietà e del bene comune e riconosce la pace quale diritto fondamentale di tutti gli uomini,
promuove la diffusione della cultura di pace e della solidarietà tra i popoli con iniziative di
informazione, con il sostegno economico, favorendo l’accoglienza di cittadini di ogni nazionalità,
nel rispetto e nella valorizzazione delle differenze.
L’educazione al rispetto della diversità di opinione, di religione, di diritto alla critica è
fondamentale per l’intera comunità internazionale per la convivenza tra individui di diversi Paesi
come arricchimento e crescita dei valori per il rispetto reciproco.
Il bersaglio di tale attacco è stato alla libertà e alla democrazia. Non tanto la democrazia delle
istituzioni ma la democrazia dei diritti che si traduce nel nostro vivere quotidiano
PER QUESTE RAGIONI INVITANO IL CONSIGLIO COMUNALE
-
-
ad esprimere vicinanza e solidarietà a nome di tutti i cittadini di Mozzecane ai cittadini di
Parigi ed ai famigliari delle vittime;
ad esprimere cordoglio ai famigliari di Valeria Solesin, giovane donna italiana ambasciatrice
con il suo esempio dei valori di solidarietà e di pace tra i popoli;
sostenere le azioni dei Governi dirette alla tutela e sicurezza che, mantenendo inalterate le
libertà fondamentali primarie dei cittadini dell’Unione Europea, consentano che tali episodi
non si possano più verificare;
condannare qualsiasi forma di violenza;
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 28 del 27-11-2015 - pag. 2 - COMUNE DI MOZZECANE
-
-
esprimere la volontà di una maggiore vigilanza da parte delle istituzioni italiane affinchè
tutelino maggiormente i cittadini da possibili infiltrazioni terroristiche anche nel nostro
territorio;
a credere nella libertà esortando l’Islam moderato e civile a prendere le distanze dal
totalitarismo fanatico che usa la religione ai fini criminali di potenza.
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 28 del 27-11-2015 - pag. 3 - COMUNE DI MOZZECANE
Il Sindaco dichiara aperta la seduta. Designa quali scrutatori i consiglieri Zerminiani
e Turrina per la maggioranza e Martinato per la minoranza.
Il Sindaco chiede un minuto di silenzio per Valeria Solesin, vittima degli attentati
terroristici di Parigi del 13 novembre.
Dopo il minuto di silenzio, il Sindaco invita l’assessore Santoro a leggere la mozione
(allegato A quale parte integrante e sostanziale del presente atto).
Aperta discussione, interviene il consigliere Martinato che chiede di integrare la mozione in
alcuni punti, e precisamente: aggiungere al primo paragrafo la solidarietà a tutte le vittime
del terrorismo; assumere l’impegno da parte del Comune con i propri mezzi a lavorare su
una vera integrazione dei cittadini adottando un atteggiamento di apertura all’altro;
sensibilizzare amministrazione e cittadini ad un maggior controllo degli ingressi di
clandestini e irregolari nel nostro Paese, accertando la regolarità dei soggiorni. Chiede
quindi di integrare in tal senso la mozione.
Interviene il Sindaco precisando che la conferenza dei capigruppo di lunedì scorso è stata
convocata allo scopo di fare una mozione condivisa, trovando, ora, difficile recepire gli
emendamenti proposti.
Il Segretario Comunale precisa che l’emendamento deve essere puntuale e preciso, in
quanto va a modificare un testo preesistente, va votato separatamente e poi unitamente
al testo della proposta di deliberazione che va ad emendare.
Frigo precisa quello che interessa alla minoranza è puntualizzare che si tratta di terrorismo
rivolto a tutti i Paesi e che le vittime non sono solo francesi.
Terminata discussione, viene deciso di aggiungere al primo punto del dispositivo, dopo la
parola “delle vittime”, la frase “di tutti i recenti atti di terrorismo”.
Il consigliere Zerminiani ritiene comunque che sia ridicolo perdere tempo su un
emendamento di tre sole parole.
Martelli si dichiara d’accordo e chiede di chiudere la questione e di votare l’emendamento
e la mozione.
IL CONSIGLIO COMUNALE
Vista l’allegata proposta di deliberazione relativa all’oggetto;
Sentiti gli interventi dei Consiglieri.
Ritenuta la propria competenza ai sensi dell’art. 42 del D. Lgs. 267/2000;
Considerata la stessa meritevole di approvazione per le motivazioni in essa indicate,
che si recepiscono nel presente provvedimento;
Posto ai voti l’emendamento, si ottiene il seguente risultato:
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 28 del 27-11-2015 - pag. 4 - COMUNE DI MOZZECANE
Presenti n. 11
Con voti favorevoli n. 11
Contrari //
Astenuti //
Espressi nella forma di legge
DELIBERA
•
Di approvare l’emendamento proposto, che viene inserito nel presente atto
come parte integrante e sostanziale del medesimo (allegato B);
Successivamente il Consiglio Comunale;
Posto ai voti la proposta di deliberazione emendata, si ottiene il seguente risultato:
Presenti n. 11
Con voti favorevoli n. 11
Contrari //
Astenuti //
Espressi nella forma di legge
DELIBERA
•
Di approvare integralmente l’allegata proposta di deliberazione emendata che
viene inserita nel presente atto come parte integrante e sostanziale del
medesimo (allegato C).
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 28 del 27-11-2015 - pag. 5 - COMUNE DI MOZZECANE
Nella notte di venerdi 13 novembre scorso a Parigi ci sono stati sanguinosi e crudeli attentati
terroristici che hanno provocato la morte e il ferimento di centinaia di persone.
Le recenti notizie di cronaca evidenziano un preoccupante aumento in tutti i Paesi coinvolti da
violenze e intimidazione a danno delle persone e delle libertà fondamentali e irrinunciabili su cui
fonda la nostra società.
Questi atti di terrorismo e di violenza contrastano con lo spirito della nostra Costituzione Italiana
in particolare con l’art. 2 che recita: la Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili
dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede
l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale, e l’art. 3 con il
quale si afferma che: tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge,
senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni
personali e sociali.
La stessa Costituzione non si limita a riconoscere i diritti degli individui, ma impegna le istituzioni
ad adoperarsi per combattere violenze, disuguaglianze ed ingiustizie per garantire l’effettivo
esercizio dei diritti di libertà contro chiunque cerchi di limitarli o impedirli.
Inoltre il nostro Comune attraverso il proprio Statuto ispira la propria azione al principio di
solidarietà e del bene comune e riconosce la pace quale diritto fondamentale di tutti gli uomini,
promuove la diffusione della cultura di pace e della solidarietà tra i popoli con iniziative di
informazione, con il sostegno economico, favorendo l’accoglienza di cittadini di ogni nazionalità,
nel rispetto e nella valorizzazione delle differenze.
L’educazione al rispetto della diversità di opinione, di religione, di diritto alla critica è
fondamentale per l’intera comunità internazionale per la convivenza tra individui di diversi Paesi
come arricchimento e crescita dei valori per il rispetto reciproco.
Il bersaglio di tale attacco è stato alla libertà e alla democrazia. Non tanto la democrazia delle
istituzioni ma la democrazia dei diritti che si traduce nel nostro vivere quotidiano
PER QUESTE RAGIONI INVITANO IL CONSIGLIO COMUNALE
-
-
-
ad esprimere vicinanza e solidarietà a nome di tutti i cittadini di Mozzecane ai cittadini di
Parigi ed ai famigliari delle vittime di tutti i recenti atti di terrorismo;
ad esprimere cordoglio ai famigliari di Valeria Solesin, giovane donna italiana ambasciatrice
con il suo esempio dei valori di solidarietà e di pace tra i popoli;
sostenere le azioni dei Governi dirette alla tutela e sicurezza che, mantenendo inalterate le
libertà fondamentali primarie dei cittadini dell’Unione Europea, consentano che tali episodi
non si possano più verificare;
condannare qualsiasi forma di violenza;
esprimere la volontà di una maggiore vigilanza da parte delle istituzioni italiane affinchè
tutelino maggiormente i cittadini da possibili infiltrazioni terroristiche anche nel nostro
territorio;
a credere nella libertà esortando l’Islam moderato e civile a prendere le distanze dal
totalitarismo fanatico che usa la religione ai fini criminali di potenza.
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 28 del 27-11-2015 - pag. 6 - COMUNE DI MOZZECANE
AI SENSI DELL’ART. 49 COMMA 1° DEL DECRETO LEGISLATIVO 18.08.2000 N. 267.
Oggetto:
MOZIONE DI CONDANNA PER I RECENTI ATTENTATI TERRORISTICI.
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 28 del 27-11-2015 - pag. 7 - COMUNE DI MOZZECANE
Letto, approvato e sottoscritto.
IL SINDACO – PRESIDENTE
F.to PICCININI TOMAS
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to GOBBI LUCIANO
La presente copia è conforme all’originale ed un esemplare della stessa è stata pubblicata
nel sito web istituzionale di questo Comune per quindici giorni consecutivi dal 10-12-2015.
Mozzecane, lì 10-12-2015
IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ISTITUZIONALI
Dott.ssa Elisabetta Soave
La presente deliberazione è divenuta esecutiva dopo il decimo giorno dalla sua
pubblicazione ai sensi dell’art. 134 comma 3° del Decreto Legislativo 18.08.2000 n. 267.
Mozzecane, lì _______________
IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ISTITUZIONALI
Dott.ssa Elisabetta Soave
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 28 del 27-11-2015 - pag. 8 - COMUNE DI MOZZECANE

Documenti analoghi