Baccalà confit a 55° succo di barbabietola olive taggiasche

Commenti

Transcript

Baccalà confit a 55° succo di barbabietola olive taggiasche
31 Sapori & Benessere
RISTORANTI E MANGIAR SANO IN ROMAGNA
SABATO
11. GENNAIO 2014
[email protected]
SU WWW.ROMAGNAATAVOLA.IT CORSI DI CUCINA
IL RISTORANTE
“Tutti a tavola!”
Corsi e dimostrazioni
in cucina
Baccalà confit a 55°
succo di barbabietola
olive taggiasche
composta di pomodoro
e percezioni di aneto
Al RISTORANTE 5 CUCCHIAI DI FAENZA
dove tradizione ed innovazione si incontrano
con gli Chef Marco Laghi e Romano Landi
INGREDIENTI
Categoria: Antipasto
Difficoltà: Media
Spesa: Bassa
Tempo di Preparazione: 210 minuti
Tempo di Cottura: 15 minuti
Vino Consigliato: Pignoletto vivace (Colli
Bolognesi, aromaticità floreale)
Ingredienti per 4 persone
Per il baccalà:
380 grammi di baccalà dissalato (no pancia, no coda)
PROCEDIMENTO
Prendere il baccalà e sezionarlo in porzioni. Portare a 55° l’olio di semi, immergervi il baccalà, poi coprirlo completamente con l’olio di semi e lasciarlo cuocere confit a 55° per 15 minuti.
Per il succo di barbabietola: centrifugare
la barbabietola. Prendere il succo ottenuto
e salarlo a piacere.
Per la composta di pomodoro: spellare e
privare dei semi i pomodorini vesuviani.
Disporli in una placca da forno oleata e
cuocerli in forno a 58° per 2 ore. Tagliare
questi ultimi a julienne e marinarli con olio
extra vergine d’oliva, sale e aceto balsamico.
La cucina del Ristorante 5 Cucchiai, capitanata dagli Chef Marco Laghi e Romano
Landi, è specializzata in piatti di pesce, ma
lascia spazio anche alla tradizione romagnola. Segue tre regole fondamentali: attenzione alla materia prima, perché utilizzare i prodotti migliori significa partire con
il piede giusto (ne sono testimoni i freschis-
1 litro e 1/2 di olio di semi di girasole
Per il succo di barbabietola:
360 grammi di rapa rossa (cotta a vapore)
Per la guarnizione:
100 grammi di olive taggiasche denocciolate
4 ciuffi di aneto
30 grammi di olio extra vergine d’oliva del
Garda
Per la composta di pomodoro:
320 grammi di pomodorini vesuviani
1 goccia di aceto balsamico
simi piatti di crudité); rispetto dell’equilibrio del piatto, il che significa esaltare il
cuore del prodotto evitando l’uso eccessivo
di condimenti e di elaborazioni (provate ad
assaggiare l’armonia perfetta degli ingredienti nel Tataki di ombrina, limone candito e polvere di liquirizia); incontro fra tradizione ed innovazione, dando spazio cioè
ai prodotti del territorio reinterpretati dalla
creatività degli Chef.
I piatti, dai più classici come il Risotto
bianco del pescatore a quelli più elaborati
e fantasiosi come il Gambero di profondità
con le pesche, lasciano sempre al palato un
piacevole ricordo di genuinità.
La stessa cura viene riservata anche al
menù dei dolci, anch’esso risultato di un
felice matrimonio fra tradizione ed innovazione, come nel Mascarpone sifonato su
letto di amarene e spumini, il Parfeit al cacao con spuma di caffè o lo Strudel con zabaione caldo.
Questa ricetta la trovi on line
www.romagnaatavola.it
Il Ristorante Cinque Cucchiai prende il nome dalla ricetta di un dolce
speciale, dedicato ai giorni di festa
ed i cui ingredienti venivano misurati a “cucchiai” che Armida, la
nonna paterna della famiglia Bucci, ha lasciato in eredità. L’accogliente ristorantino è una sorpresa, alla fine di un lungo viale alberato, situato in una campagna che
non ti aspetti, nella pace della zona pedecollinare di Faenza. Immersa in un parco dall’atmosfera
fiabesca la struttura è parte del
complesso del Relais Villa Abbondanzi, risultato di un attento restauro dei locali, un tempo ad uso
agricolo, appartenenti alla storica
dimora neoclassica da cui prende
il nome. Il ristorante, un ambiente
di classe particolarmente indicato
per pranzi di lavoro, light lunch e
cene romantiche, è ubicato sotto
una quercia secolare, nel grande
giardino della villa. Specializzato
nella cucina di pesce, dispone di
spazi curati nei minimi dettagli e
di tavoli a lume di candela nell’adiacente gazebo per le serate estive. Un’ampissima superficie vetrata invita la natura a mescolarsi e
fondersi con gli ambienti interni,
accoglienti e dominati dal bianco,
che rende gli spazi ariosi e luminosissimi, in una sorprendente atmosfera “en plein air” anche nelle
stagioni più fredde. Durante i mesi più caldi, viceversa,
gli spazi interni si tuffano nel verde del parco; i tavoli, illuminati
dalle candele, vengono disposti
sotto alla grande quercia secolare,
a bordo piscina e sotto al gazebo.
Gli Ospiti del Ristorante possono
trascorrere liberamente qualche
ora in totale relax a bordo vasca,
immersi nella natura, prima di sedersi a tavola.
L’accoglienza al ristorante è cordiale, il servizio discreto, professionale ed informale. Il menù è ricco ed articolato e
cambia 4 volte l’anno, secondo il
naturale susseguirsi delle stagioni.
Ogni due settimane viene ideato
un Menù degustazione a tema ed
a prezzo fisso; nel periodo invernale ogni settimana viene proposto un menù a tema (Baccalà,
Champagne, Tartufo e Porcini sono solo alcuni esempi); durante i
mesi più caldi invece, in occasione
delle “Serate Stellate”, le novità
della cucina “a vista” vengono
servite a bordo piscina in abbinamento ai vini suggeriti da Matteo
Codianni, esperto sommelier del
Ristorante Cinque Cucchiai.
www.romagnaatavola.it è il portale della Ristorazione Romagnola di qualità.
Per gli amanti della buona tavola – oltre alla selezionane di
buoni locali da Imola a Misano Adriatico – presentiamo nella
sezione Blog “I Corsi di Cucina”.
“Tutti a tavola!” - Quante volte l’abbiamo sentito dire o l’abbiamo detto nella vita. Nutrire qualcuno ha un significato antico, sano, affettuoso.
Dal 12 febbraio al 5 marzo 2014 ogni mercoledì presso l’esclusivissimo Cottage Villa Sirene, adiacente al Ristorante 5
Cucchiai, i nostri Chef presenteranno ai commensali un vero
e proprio “Spettacolo di Cucina”, dimostrando come preparare
in versione moderna alcuni piatti della tradizione romagnola;
le medesime ricette saranno poi ripresentate da giovani massaie alla riscoperta di sapori “antichi”.
Ogni serata prevede l’illustrazione e la preparazione di un
menù completo (antipasto, primo, secondo e dessert), utilizzando tecniche di alta cucina facilmente riproducibili tra le
mura domestiche.
Tra una ricetta, un assaggio, una chiacchiera e l’altra gli ospiti potranno infine degustare alcuni vini che ben si accompagnano ai piatti presentati.
A chi è interessato a partecipare consigliamo di prenotare
con anticipo perché i posti sono limitati
Vuoi fare un regalo insolito ed esclusivo? Compra un buono per una serata al Cottage!
Costo di ogni serata: € 60 a persona - Pacchetto 4 serate: €
200 a persona
Info e prenotazioni: 0546.046231
A cura di Romagna a Tavola
www.romagnaatavola.it
www.facebook.com/RomagnaATavola
Tel 0547.1955564

Documenti analoghi