INDICE Febbraio 2014

Commenti

Transcript

INDICE Febbraio 2014
INDICE
Febbraio 2014 .......................................................................................................................................... 1
MFAUMENTO
DI
CAPITALE
IN
VISTA
PER
LVENTURE19/02/2014
………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………. 3
MF DOWJONES- LVENTURE GROUP: IN 2017 STIMA RISLUTATO NETTO TRA 3 E 4 MLN-18/02/2014
…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………...... 4
MF DOWJONES- LVENTURE: CAPELLO; ORA AL VIA FASE DUE SVILUPPO SOCIETÁ- 18/02/2014
…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………...... 5
REUTERS- LVENTURE, PIANO VEDE UTILE NETTO 3-4 MLN IN 2017,STUDIA AUMENTO CAPITALE 18/02/2014 ……………………………………………………………………………………………………………………………………........ 6
ASCA- LVENTURE: APPROVATO BUDFET 2014 E BUSINESS PLAN 2015-2017- 18/02/2014
…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..... 7
TELEBORSA- LVENTURE VARA IL PUIANO 2017, ALLO STUDIO UN AUMENTO DI CAPITALE -18/02/2014
…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..... 8
AGI- LVENTURE GROUP, CDA APPROVA BUDGET 2014 E PIANO INDUSTRIALE 2017- 18/02/2014
………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………. 9
CORRIERE.IT- LVENTURE GROUP: IN 2017 STIMA RISLUTATO NETTO TRA 3 E 4 MLN-18/02/2014
………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….... 11
CORRIERE.IT-LVENTURE: CAPELLO; ORA AL VIA FASE DUE
SVILUPPO SOCIETÁ- 18/02/2014
………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….... 12
REPUBBLICA.IT- LVENTURE VARA IL PUIANO 2017, ALLO STUDIO UN AUMENTO DI CAPITALE -18/02/2014
………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….... 13
IL MESSAGGERO.IT- LVENTURE VARA IL PIANO 2017, ALLO STUDIO UN AUMENTO DI CAPITALE 18/02/2014 ………………………………………………………………………………………………………………………………………... 14
LA STAMPA.IT- LVENTRE GROUP: CDA APPROVA BUDGET 2014 E PIANO INDUSTRAILE 2015-2017. ALLO
STUDIO
UN
AUMENTO
DI
CAPITALE
ENTRO
201418/02/2014
………………………………………………………....................................................................................................... 15
IL MONDO.IT- LVENTRE GROUP: CDA APPROVA BUDGET 2014 E PIANO INDUSTRAILE 2015-2017. ALLO
STUDIO
UN
AUMENTO
DI
CAPITALE
ENTRO
201418/02/2014
…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………….. 17
TREND-ONLINE.IT- LVENTRE GROUP: CDA APPROVA BUDGET 2014 E PIANO INDUSTRAILE 2015-2017.
ALLO
STUDIO
UN
AUMENTO
DI
CAPITALE
ENTRO
201418/02/2014
…………………………………………………….......................................................................................................... 19
SOLDIONLINE.COM- LVENTRE GROUP: CDA APPROVA BUDGET 2014 E PIANO INDUSTRAILE 2015-2017.
ALLO
STUDIO
UN
AUMENTO
DI
CAPITALE
ENTRO
201418/02/2014
…………………………………………………….......................................................................................................... 20
FIRSTONLINE.IT- LVENTURE APPROVA BUDGET E PIANO INSUTRIALE POSSIBILE AUMENTO CAPITALE
ENTRO
2014-
18/02/2014
……………………………..…………………............................................................................................................. 20
WALLSTREETITALIA.COM- LVENTURE APPROVA BUDGET E PIANO INSUTRIALE POSSIBILE AUMENTO
CAPITALE
ENTRO
2014-
18/02/2014
……………………………..…………………............................................................................................................. 22
2
Febbraio 2014
3
Lventure Group: in 2017 stima risultato netto tra 3 e 4 mln
MILANO (MF-DJ)--Il Cda di Lventure Group ha approvato il budget 2014 e il piano
industriale 2015-2017 che prevede il raggiungimento - alla conclusione del periodo di un risultato netto atteso compreso tra i 3 e i 4 mln euro. Nel dettaglio, spiega una
nota, il piano mira allo sviluppo di un posizionamento della societa' quale operatore
leader nel Venture Capital in Italia e a livello internazionale nell'attivita' di
investimento in imprese digitali innovative, e al conseguimento di un significativo
livello di redditivita' derivante dalle exit (valorizzazione dell'investimento tramite
cessione delle partecipazioni nelle startup), che si prevede di effettuare a partire dal
2015. Il Piano prevede la prosecuzione dell'attivita' di investimento nelle piu'
promettenti startup attive su Internet e sui New Media, selezionate anche tramite il
programma di accelerazione proprietario della controllata EnLabs Srl - "Luiss
Enlabs - la fabbrica delle startup" - e il loro supporto nella fase di crescita e
sviluppo, fornendo loro formazione, consulenza di alto livello e mezzi finanziari al
fine di massimizzare i valori di exit. Inoltre gli obiettivi del Piano Industriale sono
quelli di dotare LVenture Group di un capitale sufficiente per finanziare il processo
di investimento e generare profitti dal 2016; ampliare l'acceleratore Luiss Enlabs e
sviluppare l'area delle consulenze e della formazione, attivita' complementari a
quelle gia' svolte dalla societa'; completare il processo di rafforzamento
organizzativo della Societa' anche per la gestione di un piu' ampio volume di
investimenti. Il Piano ipotizza che il 60% delle societa' finanziate tramite "Micro
seed" beneficino di un ulteriore apporto di tipo "Seed", mentre le restanti siano
destinate ad un write-off totale. Ipotizza poi che abbiano una effettiva prospettiva di
exit il 60% delle Societa' che hanno ricevuto un investimento Seed. Inoltre prevede
le prime exit a partire dal 2015, con un ritorno medio sull'investimento, per le 12
imprese che si prevede raggiungeranno tale traguardo nell'arco di Piano, pari a circa
5 volte il capitale investito. Al fine di raccogliere le risorse finanziarie per gli
investimenti sopra delineati e finanziare l'attivita' corrente, il Cda di Lventure
Group ha conferito mandato all'a.d. di procedere allo studio di un'operazione di
aumento di capitale, che verra' esaminata in una prossima riunione del Consiglio di
amministrazione. com/lab (fine) MF-DJ NEWS 1808:06 feb 2014
4
LVenture: Capello; ora al via fase due sviluppo societa'
MILANO (MF-DJ)--Lventure Group ha approvato oggi il budget 2014 e il piano industriale
2015-2017 che prevede il raggiungimento - alla conclusione del periodo - di un risultato
netto atteso compreso tra i 3 e i 4 mln euro. Si tratta - come sottolineato dal Ceo Luigi
Capello, intervistato da Mf-Dowjones - della fase due di sviluppo della societa', che punta
ad aumentare notevolmente il numero di partecipazioni nelle start-up. "Nel 2013 abbiamo
fatto un lavoro di strutturazione della societa'. Ora stiamo lanciando la fase due dello
sviluppo. Continuare questo tipo di attivita' in maniera importante", ha dichiarato Capello
interpellato telefonicamente. LVenture e' una holding di partecipazioni quotata alla borsa
di Milano che opera a livello internazionale nel settore del Venture Capital. "Oggi partiamo
da circa 21 startup. Puntiamo ad arrivare a 59 al termine del periodo di piano. Vogliamo
anche aumentare l'attivita' di consulenza. Stiamo lavorando con alcuni gruppi industriali
per lanciare acceleratori verticali". Al fine di raccogliere le risorse finanziarie per gli
investimenti sopra delineati e finanziare l'attivita' corrente, il Cda di Lventure Group ha
conferito mandato all'a.d. di procedere ad un aumento di capitale. "Ci auguriamo in questo
semestre", ha risposto Capello circa la possibile tempistica dell'aumento di capitale. Gia'
nel 2013 LVenture aveva lanciato un aumento che era finalizzato a finanziare la struttura
ed almeno il primo anno di attivita'. Il gruppo punta anche ad un payout pari al 50% degli
utili attesi al termine del periodo di riferimento del piano "una volta coperte le perdite di
inizio attivita'", ha precisato Capello. "Nel 2018, con l'utile 2017, contiamo di applicare
questa regola" ha concluso il Ceo. Il piano di LVenture prevede, infatti, un utile netto
compreso tra i 3/4 mln di euro nel 2017. fus [email protected] (fine) MF-DJ
NEWS 1817:39 feb 2014
5
LVenture,piano vede utile netto 3-4 mln in
2017,studia aumento capitale
martedì 18 febbraio 2014 08:41
Stampa quest’articolo
MILANO, 18 febbraio (Reuters) - Il Cda di LVenture ha approvato il budget 2014 e il piano
industriale 2015-2017 che vede un utile netto tra 3 e 4 milioni di euro nel 2017 e un aumento
di capitale in fase di studio entro quest'anno.
E' inoltre atteso il raggiungimento, al termine del periodo di riferimento, di un portafoglio di
partecipazioni in 59 startup nel settore delle tecnologie digitali per un valore complessivo di
investimenti pari a circa 11 milioni di euro, si legge in una nota.
Sul fronte dei dividendi l'obiettivo è un payout pari al 50% degli utili attesi al termine del
periodo di riferimento del piano, "previa copertura delle perdite cumulate negli anni di
avviamento dell'attività".
Il piano - spiega il comunicato - mira "allo sviluppo di un posizionamento della società quale
operatore leader nel Venture Capital in Italia e a livello internazionale nell'attività di
investimento in imprese digitali innovative, e al conseguimento di un significativo livello di
redditività derivante dalle exit (valorizzazione dell'investimento tramite cessione delle
partecipazioni nelle startup), che si prevede di effettuare a partire dal 2015".
Al fine di raccogliere le risorse finanziarie per gli investimenti e finanziare l'attività corrente, il
Cda ha conferito mandato all'AD di procedere allo studio di un'operazione di aumento di
capitale, che verrà esaminata in una prossima riunione del consiglio.
I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia
6
LVenture: approvato budget 2014 e business plan 2015-17
18 Febbraio 2014 - 09:15
(ASCA) - Roma, 18 feb 2014 - Il Cda di di LVenture Group, holding di partecipazioni che realizza
investimenti in startup digitali, ha approvato, in data 17 febbraio 2014, il Budget 2014 e il Piano
Industriale 2015-2017. Lo comunica una nota della societa'. il Piano prevede: il raggiungimento, al
termine del periodo di riferimento, di un portafoglio di partecipazioni in 59 startup nel settore delle
tecnologie digitali per un valore complessivo di investimenti pari a circa 11 milioni di euro; il
conseguimento di un risultato netto atteso compreso tra i 3 e i 4 milioni di nel 2017; un aumento di
capitale, in fase di studio, entro il 2014. ''Le opportunita' per gli investitori si sostanziano in: riduzione
del rischio di investimento grazie ad una maggiore diversificazione degli investimenti; valorizzazione
degli investimenti nelle startup anche per effetto della visibilita' sui mercati finanziari di LVenture Group,
che garantisce la trasparenza delle operazioni, accrescendone il valore; un obiettivo di dividend pay out
pari al 50% degli utili attesi al termine del periodo di riferimento del Piano, previa copertura delle perdite
cumulate negli anni di avviamento dell'attivita''' e' scritto nella nota. red/men
7
LVenture vara il Piano 2017, allo
studio un aumento di capitale
(Teleborsa) - LVenture ha approvato il Budget 2014 ed il Piano industriale, che punta< ad
un rafforzamento del portafoglio delle startup nel settore delle tecnologie digitali, con un
piano di investimenti da 11 milioni di euro.
L'obiettivo del Piano al 2017 è quello di raggiungere un utile netto di 3-4 milioni.
Confermata una politica dei dividendi generosa con un payout del 50%. Il piano farà perno
su una maggiore diversificazione degli investimenti e sul potenziamento delle startup.
LVenture Group - al 31 dicembre 2013 - ha investito oltre 2,5 milioni di Euro in un
portafoglio di 21 startup. In riferimento agli investimenti futuri il Piano prevede di pervenire,
al termine del periodo di riferimento 2015-17, ad un portafoglio di partecipazioni in 59
società (al netto delle exit e dei write-off), per un valore complessivo di 11 milioni circa. Il
Piano prevede le prime exit a partire dal 2015, con un ritorno medio sull'investimento, per
le 12 imprese che si prevede raggiungeranno tale traguardo nell'arco di Piano, pari a circa
5 volte il capitale investito. E' in fase di studio un aumento di capitale, che potrebbe essere
realizzato entro il 2014.
8
LVenture Group: cda approva budget 2014 e piano
industriale 2015
18 FEB 2014
COMUNICATO STAMPA - Il Cda di LVenture Group approva il Budget 2014 e il Piano Industriale
2015-2017 Allo studio un aumento di capitale entro il 2014.Il Piano prevede:'¢ il raggiungimento, al
termine del periodo di riferimento, di un portafoglio di partecipazioni in 59 startup nel settore delle
tecnologie digitali per un valore complessivo di investimenti pari a circa Euro 11 milioni; '¢ il
conseguimento di un risultato netto atteso compreso tra i 3 e i 4 milioni di Euro nel 2017; '¢ un
aumento di capitale, in fase di studio, entro il 2014.Roma, 18 febbraio 2014 - Il Consiglio di
Amministrazione di LVenture Group, holding di partecipazioni quotata sull'MTA gestito da Borsa
Italiana che realizza investimenti in startup digitali, ha approvato, in data 17 febbraio 2014, il
Budget 2014 e il Piano Industriale 2015-2017.Le opportunita' per gli investitori si sostanziano in:'¢
riduzione del rischio di investimento grazie ad una maggiore diversificazione degli investimenti; '¢
valorizzazione degli investimenti nelle startup anche per effetto della visibilita' sui mercati finanziari
di LVenture Group, che garantisce la trasparenza delle operazioni, accrescendone il valore; '¢ un
obiettivo di dividend pay out pari al 50% degli utili attesi al termine del periodo di riferimento del
Piano, previa copertura delle perdite cumulate negli anni di avviamento dell'attivita'.Il Piano mira
allo sviluppo di un posizionamento della Societa' quale operatore leader nel Venture Capital in
Italia e a livello internazionale nell'attivita' di investimento in imprese digitali innovative, e al
conseguimento di un significativo livello di redditivita' derivante dalle exit (valorizzazione
dell'investimento tramite cessione delle partecipazioni nelle startup), che si prevede di effettuare a
partire dal 2015.Il Piano prevede in particolare la prosecuzione dell'attivita' di investimento nelle
piu' promettenti startup attive su Internet e sui New Media, selezionate anche tramite il programma
di accelerazione proprietario della controllata EnLabs Srl ' "LUISS ENLABS - la fabbrica delle
startup" - e il loro supporto nella fase di crescita e sviluppo, fornendo loro formazione, consulenza
di alto livello e mezzi finanziari al fine di massimizzare i valori di exit.In linea con gli obiettivi
delineati, le principali azioni strategiche previste dal Piano sono le seguenti:'¢ dotare LVenture
Group di un capitale sufficiente per finanziare il processo di investimento e generare profitti dal
2016; '¢ ampliare l'acceleratore LUISS ENLABS e sviluppare l'area delle consulenze e della
formazione, attivita' complementari a quelle gia' svolte dalla Societa'; '¢ completare il processo di
rafforzamento organizzativo della Societa' anche per la gestione di un piu' ampio volume di
investimenti.LVenture Group - al 31 dicembre 2013 - ha investito oltre 2,5 milioni di Euro in un
portafoglio di 21 startup. In riferimento agli investimenti futuri il Piano prevede di pervenire, al
termine del periodo di riferimento 2015-17, ad un portafoglio di partecipazioni in 59 societa' (al
netto delle exit e dei write-off), per un valore complessivo di Euro 11 milioni circa, realizzando i
seguenti impieghi nell'arco di Piano:'¢ nel 2014 e nel 2015, complessivamente, investimenti "Micro
seed", con limitati impegni finanziari uniti ad attivita' di advisoring ed affiancamento manageriale in
24 startup partecipanti al programma di accelerazione LUISS ENLABS, caratterizzati da apporto
9
finanziario fino a 60 mila Euro cadauno; '¢ investimenti "Seed" in 22 startup, in fase di crescita piu'
avanzata, caratterizzati da un impegno di oltre 100 mila Euro cadauno, di cui il 60% circa in
societa' che escono dal programma di accelerazione di LUISS ENLABS, e la rimanente quota in
startup selezionate tra le migliori sul mercato; '¢ nel 2016 e nel 2017 investimenti "Micro seed" in
40 start up, e investimenti "Seed" in 30 start up.Il Piano ipotizza che il 60% delle societa' finanziate
tramite "Micro seed" beneficino di un ulteriore apporto di tipo "Seed", mentre le restanti siano
destinate ad un write-off totale. Ipotizza poi che abbiano una effettiva prospettiva di exit il 60%
delle Societa' che hanno ricevuto un investimento Seed.Il Piano prevede le prime exit a partire dal
2015, con un ritorno medio sull'investimento, per le 12 imprese che si prevede raggiungeranno tale
traguardo nell'arco di Piano, pari a circa 5 volte il capitale investito. Tale valutazione e' stata
effettuata sulla base degli indici di rendimento dei maggiori operatori del settore.Al fine di
raccogliere le risorse finanziarie per gli investimenti sopra delineati e finanziare l'attivita' corrente, il
Consiglio di Amministrazione di LVenture Group ha conferito mandato all'Amministratore Delegato
di procedere allo studio di un'operazione di aumento di capitale, che verra' esaminata in una
prossima riunione del Consiglio di Amministrazione.In termini di obiettivi finanziari, il Piano mira al
conseguimento, alla conclusione del periodo 2015-2017, di un risultato netto atteso compreso tra i
3 e i 4 milioni di Euro. .
10
Borsa Italiana | Mercati Internazionali | EuroTLX | Fondi | Cambio Valuta | Comunicati | Strumenti
Lventure Group: in 2017 stima
risultato netto tra 3 e 4 mln
MILANO (MF-DJ)--Il Cda di Lventure Group ha approvato il budget 2014 e il piano
industriale 2015-2017 che prevede il raggiungimento - alla conclusione del periodo di un risultato netto atteso compreso tra i 3 e i 4 mln euro. Nel dettaglio, spiega una
nota, il piano mira allo sviluppo di un posizionamento della societa' quale operatore
leader nel Venture Capital in Italia e a livello internazionale nell'attivita' di
investimento in imprese digitali innovative, e al conseguimento di un significativo
livello di redditivita' derivante dalle exit (valorizzazione dell'investimento tramite
cessione delle partecipazioni nelle startup), che si prevede di effettuare a partire dal
2015. Il Piano prevede la prosecuzione dell'attivita' di investimento nelle piu'
promettenti startup attive su Internet e sui New Media, selezionate anche tramite il
programma di accelerazione proprietario della controllata EnLabs Srl - "Luiss
Enlabs - la fabbrica delle startup" - e il loro supporto nella fase di crescita e
sviluppo, fornendo loro formazione, consulenza di alto livello e mezzi finanziari al
fine di massimizzare i valori di exit. Inoltre gli obiettivi del Piano Industriale sono
quelli di dotare LVenture Group di un capitale sufficiente per finanziare il processo
di investimento e generare profitti dal 2016; ampliare l'acceleratore Luiss Enlabs e
sviluppare l'area delle consulenze e della formazione, attivita' complementari a
quelle gia' svolte dalla societa'; completare il processo di rafforzamento
organizzativo della Societa' anche per la gestione di un piu' ampio volume di
investimenti. Il Piano ipotizza che il 60% delle societa' finanziate tramite "Micro
seed" beneficino di un ulteriore apporto di tipo "Seed", mentre le restanti siano
destinate ad un write-off totale. Ipotizza poi che abbiano una effettiva prospettiva di
exit il 60% delle Societa' che hanno ricevuto un investimento Seed. Inoltre prevede
le prime exit a partire dal 2015, con un ritorno medio sull'investimento, per le 12
imprese che si prevede raggiungeranno tale traguardo nell'arco di Piano, pari a circa
5 volte il capitale investito. Al fine di raccogliere le risorse finanziarie per gli
investimenti sopra delineati e finanziare l'attivita' corrente, il Cda di Lventure
Group ha conferito mandato all'a.d. di procedere allo studio di un'operazione di
aumento di capitale, che verra' esaminata in una prossima riunione del Consiglio di
amministrazione. com/lab (fine) MF-DJ NEWS 1808:06 feb 2014
18/02/2014 08:07
11
Borsa Italiana | Mercati Internazionali | EuroTLX | Fondi | Cambio Valuta | Comunicati | Strumenti
LVenture: Capello; ora al via fase due
sviluppo societa'
MILANO (MF-DJ)--Lventure Group ha approvato oggi il budget 2014 e il piano industriale 2015-2017
che prevede il raggiungimento - alla conclusione del periodo - di un risultato netto atteso compreso tra i
3 e i 4 mln euro. Si tratta - come sottolineato dal Ceo Luigi Capello, intervistato da Mf-Dowjones - della
fase due di sviluppo della societa', che punta ad aumentare notevolmente il numero di partecipazioni
nelle start-up. "Nel 2013 abbiamo fatto un lavoro di strutturazione della societa'. Ora stiamo lanciando
la fase due dello sviluppo. Continuare questo tipo di attivita' in maniera importante", ha dichiarato
Capello interpellato telefonicamente. LVenture e' una holding di partecipazioni quotata alla borsa di
Milano che opera a livello internazionale nel settore del Venture Capital. "Oggi partiamo da circa 21
startup. Puntiamo ad arrivare a 59 al termine del periodo di piano. Vogliamo anche aumentare l'attivita'
di consulenza. Stiamo lavorando con alcuni gruppi industriali per lanciare acceleratori verticali". Al fine
di raccogliere le risorse finanziarie per gli investimenti sopra delineati e finanziare l'attivita' corrente, il
Cda di Lventure Group ha conferito mandato all'a.d. di procedere ad un aumento di capitale. "Ci
auguriamo in questo semestre", ha risposto Capello circa la possibile tempistica dell'aumento di
capitale. Gia' nel 2013 LVenture aveva lanciato un aumento che era finalizzato a finanziare la struttura
ed almeno il primo anno di attivita'. Il gruppo punta anche ad un payout pari al 50% degli utili attesi al
termine del periodo di riferimento del piano "una volta coperte le perdite di inizio attivita'", ha precisato
Capello. "Nel 2018, con l'utile 2017, contiamo di applicare questa regola" ha concluso il Ceo. Il piano di
LVenture prevede, infatti, un utile netto compreso tra i 3/4 mln di euro nel 2017. fus
[email protected] (fine) MF-DJ NEWS 1817:39 feb 2014
12
Acquisti a mani basse su Lventure
18/02/2014 14.22.47
(Teleborsa) - Prepotente rialzo per Lventure, che mostra una salita bruciante dell'8,55% sui valori
precedenti. LVenture ha varato il Piano 2017, che prevede un piano di investimenti da 11 milioni di
euro. L'obiettivo del Piano al 2017 è quello di raggiungere un utile netto di 3-4 milioni. Confermata
una
politica
dei
dividendi
generosa
con
un
payout
del
50%.
L'analisi settimanale del titolo rispetto al FTSE Italia Small Cap mostra un cedimento rispetto
all'indice in termini di forza relativa di Lventure, che fa peggio del mercato di riferimento.
Per il medio periodo, le implicazioni tecniche assunte da Lventure restano ancora lette in chiave
positiva. Gli indicatori di breve periodo evidenziano una frenata della fase di spinta in contrasto con
l'andamento dei prezzi per cui, a questo punto, non dovrebbero stupire dei decisi rallentamenti
della fase rivalutativa in avvicinamento a 0,0824. Il supporto più immediato è stimato a 0,0745. Le
attese sono per una fase di assestamento tesa a smaltire gli eccessi di medio periodo e garantire
un adeguato ricambio delle correnti operative con target a 0,0702, da raggiungere in tempi
ragionevolmente
brevi.
13
LVenture vara il Piano 2017, allo
studio un aumento di capitale
(Teleborsa) - LVenture ha approvato il Budget 2014 ed il Piano industriale, che punta< ad un
rafforzamento del portafoglio delle startup nel settore delle tecnologie digitali, con un piano di
investimenti da 11 milioni di euro.
L'obiettivo del Piano al 2017 è quello di raggiungere un utile netto di 3-4 milioni. Confermata una
politica dei dividendi generosa con un payout del 50%. Il piano farà perno su una maggiore
diversificazione degli investimenti e sul potenziamento delle startup. LVenture Group - al 31 dicembre
2013 - ha investito oltre 2,5 milioni di Euro in un portafoglio di 21 startup. In riferimento agli investimenti
futuri il Piano prevede di pervenire, al termine del periodo di riferimento 2015-17, ad un portafoglio di
partecipazioni in 59 società (al netto delle exit e dei write-off), per un valore complessivo di 11 milioni
circa. Il Piano prevede le prime exit a partire dal 2015, con un ritorno medio sull'investimento, per le 12
imprese che si prevede raggiungeranno tale traguardo nell'arco di Piano, pari a circa 5 volte il capitale
investito. E' in fase di studio un aumento di capitale, che potrebbe essere realizzato entro il 2014.
14
18/02/2014 08.34 Commenti - Piazza Affari
LVenture Group: cda approva Budget 2014 e
Piano Industriale 2015-2017. Allo studio un
aumento di capitale entro il 2014
FTA Online News
COMUNICATO STAMPA - Il Cda di LVenture Group approva il Budget 2014 e il Piano Industriale
2015-2017 Allo studio un aumento di capitale entro il 2014.
Il Piano prevede:
• il raggiungimento, al termine del periodo di riferimento, di un portafoglio di partecipazioni in
59 startup nel settore delle tecnologie digitali per un valore complessivo di investimenti pari a
circa Euro 11 milioni; • il conseguimento di un risultato netto atteso compreso tra i 3 e i 4
milioni di Euro nel 2017; • un aumento di capitale, in fase di studio, entro il 2014.
Roma, 18 febbraio 2014 - Il Consiglio di Amministrazione di LVenture Group, holding di partecipazioni
quotata sull'MTA gestito da Borsa Italiana che realizza investimenti in startup digitali, ha approvato, in data
17 febbraio 2014, il Budget 2014 e il Piano Industriale 2015-2017.
Le opportunità per gli investitori si sostanziano in:
• riduzione del rischio di investimento grazie ad una maggiore diversificazione degli investimenti; •
valorizzazione degli investimenti nelle startup anche per effetto della visibilità sui mercati finanziari di
LVenture Group, che garantisce la trasparenza delle operazioni, accrescendone il valore; • un obiettivo di
dividend pay out pari al 50% degli utili attesi al termine del periodo di riferimento del Piano,
previa copertura delle perdite cumulate negli anni di avviamento dell'attività.
Il Piano mira allo sviluppo di un posizionamento della Società quale operatore leader nel
Venture Capital in Italia e a livello internazionale nell'attività di investimento in imprese digitali
innovative, e al conseguimento di un significativo livello di redditività derivante dalle
exit (valorizzazione dell'investimento tramite cessione delle partecipazioni nelle startup), che si prevede di
effettuare a partire dal 2015.
Il Piano prevede in particolare la prosecuzione dell'attività di investimento nelle più promettenti startup attive
su Internet e sui New Media, selezionate anche tramite il programma di accelerazione proprietario della
controllata EnLabs Srl – "LUISS ENLABS - la fabbrica delle startup" - e il loro supporto nella fase di crescita e
sviluppo, fornendo loro formazione, consulenza di alto livello e mezzi finanziari al fine di massimizzare i valori
di exit.
In linea con gli obiettivi delineati, le principali azioni strategiche previste dal Piano sono le seguenti:
• dotare LVenture Group di un capitale sufficiente per finanziare il processo di investimento e
generare profitti dal 2016; • ampliare l'acceleratore LUISS ENLABS e sviluppare l'area delle consulenze e
15
della formazione, attività complementari a quelle già svolte dalla Società; • completare il processo di
rafforzamento organizzativo della Società anche per la gestione di un più ampio volume di investimenti.
LVenture Group - al 31 dicembre 2013 - ha investito oltre 2,5 milioni di Euro in un portafoglio di 21
startup. In riferimento agli investimenti futuri il Piano prevede di pervenire, al termine del
periodo di riferimento 2015-17, ad un portafoglio di partecipazioni in 59 società (al netto delle
exit e dei write-off), per un valore complessivo di Euro 11 milioni circa, realizzando i seguenti
impieghi nell'arco di Piano:
• nel 2014 e nel 2015, complessivamente, investimenti "Micro seed", con limitati impegni finanziari uniti ad
attività di advisoring ed affiancamento manageriale in 24 startup partecipanti al programma di accelerazione
LUISS ENLABS, caratterizzati da apporto finanziario fino a 60 mila Euro cadauno; • investimenti "Seed" in 22
startup, in fase di crescita più avanzata, caratterizzati da un impegno di oltre 100 mila Euro cadauno, di cui il
60% circa in società che escono dal programma di accelerazione di LUISS ENLABS, e la rimanente quota in
startup selezionate tra le migliori sul mercato; • nel 2016 e nel 2017 investimenti "Micro seed" in 40 start up,
e investimenti "Seed" in 30 start up.
Il Piano ipotizza che il 60% delle società finanziate tramite "Micro seed" beneficino di un ulteriore apporto di
tipo "Seed", mentre le restanti siano destinate ad un write-off totale. Ipotizza poi che abbiano una effettiva
prospettiva di exit il 60% delle Società che hanno ricevuto un investimento Seed.
Il Piano prevede le prime exit a partire dal 2015, con un ritorno medio sull'investimento, per le
12 imprese che si prevede raggiungeranno tale traguardo nell'arco di Piano, pari a circa 5 volte
il capitale investito. Tale valutazione è stata effettuata sulla base degli indici di rendimento dei maggiori
operatori del settore.
Al fine di raccogliere le risorse finanziarie per gli investimenti sopra delineati e finanziare l'attività corrente, il
Consiglio di Amministrazione di LVenture Group ha conferito mandato all'Amministratore Delegato di
procedere allo studio di un'operazione di aumento di capitale, che verrà esaminata in una
prossima riunione del Consiglio di Amministrazione.
In termini di obiettivi finanziari, il Piano mira al conseguimento, alla conclusione del periodo 20152017, di un risultato netto atteso compreso tra i 3 e i 4 milioni di Euro.
(Simone Ferradini)
IL MONDO / finanza / 18 Febbraio 2014
16
LVenture: approvato budget 2014 e business
plan 2015-17
Roma, 18 feb 2014 - Il Cda di di LVenture Group,
holding di partecipazioni che realizza investimenti in
startup digitali, ha approvato, in data 17 febbraio 2014, il
Budget 2014 e il Piano Industriale 2015-2017. Lo comunica una
nota della societa'.
il Piano prevede: il raggiungimento, al termine del
periodo di riferimento, di un portafoglio di partecipazioni
in 59 startup nel settore delle tecnologie digitali per un
valore complessivo di investimenti pari a circa 11 milioni di
euro; il conseguimento di un risultato netto atteso compreso
tra i 3 e i 4 milioni di nel 2017; un aumento di capitale,
in fase di studio, entro il 2014.
''Le opportunita' per gli investitori si sostanziano in:
riduzione del rischio di investimento grazie ad una maggiore
diversificazione degli investimenti; valorizzazione degli
investimenti nelle startup anche per effetto della
visibilita' sui mercati finanziari di LVenture Group, che
garantisce la trasparenza delle operazioni, accrescendone il
valore; un obiettivo di dividend pay out pari al 50% degli
utili attesi al termine del periodo di riferimento del Piano,
previa copertura delle perdite cumulate negli anni di
avviamento dell'attivita''' e' scritto nella nota.
17
ULTIME NOTIZIE
LVenture Group: cda approva Budget 2014 e
Piano Industriale 2015-2017. Allo studio un
aumento di capitale entro il 2014
COMUNICATO STAMPA - Il Cda di LVenture Group approva il Budget 2014 e il Piano
Industriale 2015-2017 Allo studio un aumento di capitale entro il 2014.
COMUNICATO STAMPA - Il Cda di LVenture Group approva il Budget 2014 e il Piano
Industriale 2015-2017 Allo studio un aumento di capitale entro il 2014.
Il Piano prevede:
• il raggiungimento, al termine del periodo di riferimento, di un portafoglio di partecipazioni in 59
startup nel settore delle tecnologie digitali per un valore complessivo di investimenti pari a circa
Euro 11 milioni; • il conseguimento di un risultato netto atteso compreso tra i 3 e i 4 milioni di
Euro nel 2017; • un aumento di capitale, in fase di studio, entro il 2014.
Roma, 18 febbraio 2014 - Il Consiglio di Amministrazione di LVenture Group, holding di
partecipazioni quotata sull'MTA gestito da Borsa Italiana che realizza investimenti in startup
digitali, ha approvato, in data 17 febbraio 2014, il Budget 2014 e il Piano Industriale 2015-2017.
Le opportunità per gli investitori si sostanziano in:
• riduzione del rischio di investimento grazie ad una maggiore diversificazione degli investimenti; •
valorizzazione degli investimenti nelle startup anche per effetto della visibilità sui mercati finanziari
di LVenture Group, che garantisce la trasparenza delle operazioni, accrescendone il valore; •
un obiettivo di dividend pay out pari al 50% degli utili attesi al termine del periodo di
riferimento del Piano, previa copertura delle perdite cumulate negli anni di avviamento dell'attività.
Il Piano mira allo sviluppo di un posizionamento della Società quale operatore leader nel Venture
Capital in Italia e a livello internazionale nell'attività di investimento in imprese digitali innovative,
e al conseguimento di un significativo livello di redditività derivante dalle exit (valorizzazione
dell'investimento tramite cessione delle partecipazioni nelle startup), che si prevede di effettuare a
partire dal 2015.
18
LVenture Group: cda approva Budget 2014 e Piano Industriale 20152017. Allo studio un aumento di capitale entro il 2014
LVenture Group approva piano industriale: aumento di capitale nel 2014 di Edoardo
Fagnani 18 feb 2014 ore 08:26 Le news sul tuo Smartphone Il consiglio di amministrazione
di LVenture Group ha approvato il Budget 2014 e il Piano Industriale 2015-2017. Nel
dettaglio, il piano prevede il raggiungimento, al termine del periodo di riferimento, di un
portafoglio di partecipazioni in 59 startup nel settore delle tecnologie digitali per un valore
complessivo di investimenti pari a circa 11 milioni di euro e il conseguimento di un
risultato netto compreso tra i 3 e i 4 milioni di euro nel 2017.
La società ha aggiunto che è in fase di studio un aumento di capitale che sarà lanciato
entro l'esercizio in corso.
19
LVenture approva budget e Piano industriale
possibile aumento di capitale entro 2014
Il Cda di LVenture Group approva il Budget 2014 e il Piano Industriale 2015-2017 - Allo
studio un aumento di capitale entro il 2014.
Il Consiglio di Amministrazione di LVenture Group, holding di partecipazioni quotata sull’MTA gestito da
Borsa Italiana che realizza investimenti in startup digitali, ha approvato oggi il Budget 2014 e il Piano
Industriale
2015-2017.
Le
opportunità
per
gli
investitori
si
sostanziano
in:
- riduzione del rischio di investimento grazie ad una maggiore diversificazione degli investimenti;
- valorizzazione degli investimenti nelle startup anche per effetto della visibilità sui mercati finanziari di
LVenture Group, che garantisce la trasparenza delle operazioni, accrescendone il valore;
- un obiettivo di dividend Pay Out pari al 50% degli utili attesi al termine del periodo di riferimento del Piano,
previa
copertura
delle
perdite
cumulate
negli
anni
di
avviamento
dell’attività.
Il Piano mira allo sviluppo di un posizionamento della Società quale operatore leader nel Venture Capital in
Italia e a livello internazionale nell’attività di investimento in imprese digitali innovative, e al conseguimento
di un significativo livello di redditività derivante dalle exit (valorizzazione dell’investimento tramite cessione
delle partecipazioni nelle startup), che si prevede di effettuare a partire dal 2015.
Il Piano prevede in particolare la prosecuzione dell’attività di investimento nelle più promettenti startup attive
su Internet e sui New Media, selezionate anche tramite il programma di accelerazione proprietario della
controllata EnLabs Srl – “LUISS ENLABS - la fabbrica delle startup” - e il loro supporto nella fase di crescita e
sviluppo, fornendo loro formazione, consulenza di alto livello e mezzi finanziari al fine di massimizzare i valori
di
exit.
In linea con gli obiettivi delineati, le principali azioni strategiche previste dal Piano sono le seguenti:
- dotare LVenture Group di un capitale sufficiente per finanziare il processo di investimento e generare
profitti
dal
2016;
- ampliare l'acceleratore LUISS ENLABS e sviluppare l’area delle consulenze e della formazione, attività
complementari
a
quelle
già
svolte
dalla
Società;
- completare il processo di rafforzamento organizzativo della Società anche per la gestione di un più ampio
volume
di
investimenti.
LVenture Group - al 31.12.2013 - ha investito oltre 2,5 milioni di Euro in un portafoglio di 21 startup. In
20
riferimento agli investimenti futuri il Piano prevede di pervenire, al termine del periodo di riferimento 201517, ad un portafoglio di partecipazioni in 59 società (al netto delle exit e dei write-off), per un valore
complessivo di Euro 11 milioni circa, realizzando i seguenti impieghi nell’arco di Piano:
- nel 2014 e nel 2015, complessivamente, investimenti “Micro seed”, con limitati impegni finanziari uniti ad
attività di advisoring ed affiancamento manageriale in 24 startup partecipanti al programma di accelerazione
LUISS ENLABS, caratterizzati da apporto finanziario fino a 60 mila Euro cadauno;
- investimenti “Seed” in 22 startup, in fase di crescita più avanzata, caratterizzati da un impegno di oltre 100
mila Euro cadauno, di cui il 60% circa in società che escono dal programma di accelerazione di LUISS
ENLABS, e la rimanente quota in startup selezionate tra le migliori sul mercato;
- nel 2016 e nel 2017 investimenti “Micro seed” in 40 start up, e investimenti “Seed” in 30 start up.
Il Piano ipotizza che il 60% delle società finanziate tramite “Micro seed” beneficino di un ulteriore apporto
ditipo “Seed”, mentre le restanti siano destinate ad un write-off totale. Ipotizza poi che abbiano una effettiva
prospettiva di exit il 60% delle Società che hanno ricevuto un investimento Seed. I l Piano prevede le prime
exit a partire dal 2015, con un ritorno medio sull’investimento, per le 12 imprese che si prevede
raggiungeranno tale traguardo nell’arco di Piano, pari a circa 5 volte il capitale investito. Tale valutazione è
stata effettuata sulla base degli indici di rendimento dei maggiori operatori del settore. Al fine di raccogliere
le risorse finanziarie per gli investimenti sopra delineati e finanziare l’attività corrente, il Consiglio di
Amministrazione di LVenture Group ha conferito mandato all’Amministratore Delegato di procedere allo
studio di un’operazione di aumento di capitale, che verrà esaminata in una prossima riunione del Consiglio di
Amministrazione.
In termini di obiettivi finanziari, il Piano mira al conseguimento, alla conclusione del periodo 2015-2017, di
un risultato netto atteso compreso tra i 3 e i 4 milioni di euro.
21
Lventure: Approvato Budget 2014 E
Business Plan 2015-17
di: AscaPubblicato il 18 febbraio 2014|
StampaInviaCommenta (0)
(ASCA) - Roma, 18 feb 2014 - Il Cda di di LVenture Group,
holding di partecipazioni che realizza investimenti in startup
digitali, ha approvato, in data 17 febbraio 2014, il Budget 2014 e
il Piano Industriale 2015-2017. Lo comunica una nota della
societa'. il Piano prevede: il raggiungimento, al termine del
periodo di riferimento, di un portafoglio di partecipazioni in 59
startup nel settore delle tecnologie digitali per un valore
complessivo di investimenti pari a circa 11 milioni di euro; il
conseguimento di un risultato netto atteso compreso tra i 3 e i 4
milioni di nel 2017; un aumento di capitale, in fase di studio,
entro il 2014. ''Le opportunita' per gli investitori si sostanziano
in: riduzione del rischio di investimento grazie ad una maggiore
diversificazione
degli
investimenti;
valorizzazione
degli
investimenti nelle startup anche per effetto della visibilita' sui
mercati finanziari di LVenture Group, che garantisce la
trasparenza delle operazioni, accrescendone il valore; un
obiettivo di dividend pay out pari al 50% degli utili attesi al
termine del periodo di riferimento del Piano, previa copertura
delle perdite cumulate negli anni di avviamento dell'attivita''' e'
scritto nella nota.
22