20 maggio 2016 - Federazione Moda Italia

Commenti

Transcript

20 maggio 2016 - Federazione Moda Italia
Articoli di Moda
di Federazione Moda Italia – 20 maggio 2016
CARLO SANGALLI: DA UN TAGLIO ALL'IRPEF BELLA SPINTA ALL'ECONOMIA
Nel corso di una diretta sui social media, il premier Matteo Renzi ha annunciato che nella
legge di Stabilità 2017 sarà fatto fare «qualcosa per il ceto medio, per le famiglie, per chi non
ce la fa. Stiamo discutendo se farlo con le aliquote Irpef o in un altro modo: andrà nella
Stabilità 2017 ma questa è assolutamente una priorità. Entro il 2018 scomparirà un sistema
di riscossione "vessatorio" e non ci sarà più Equitalia». All’ipotesi di anticipare il taglio
dell'Irpef avanzata dal Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, il Presidente della
Confcommercio, Carlo Sangalli, ha affermato: «Darebbe una bella spinta all'economia
attraverso una accelerazione degli investimenti e dei consumi. Oggi c’è una ripresa anche se,
purtroppo, è ancora senza slancio. Per questo bisogna quanto prima consolidare la fiducia di
famiglie e imprese per trasformare questa gracile ripresa in crescita robusta e diffusa». Info
su http://www.confcommercio.it/-/renzi-stabilita-2017
RENATO BORGHI: INACCETTABILI LE SANZIONI AI COMMERCIANTI SU ETICHETTE
Grande successo di partecipazione e notevole interesse degli operatori commerciali di Milano
e provincia al workshop “SOS Etichettatura - L'etichettatura dei prodotti tessili e delle
calzature”, organizzato il 16 maggio nella sede della Confcommercio Milano da
FederModaMilano con Federazione Moda Italia. L'incontro, aperto dal Vice Presidente di
FederModaMilano, Guido Orsi, ha visto l'apprezzamento, con numerosissime domande e
richieste di chiarimento delle imprese presenti, per gli interventi del Direttore dell'Area
Promozione e sviluppo del territorio di Unioncamere Lombardia, Sergio Valentini, sugli
Sportelli Legalità “RIEMERGO” delle Camere di Commercio lombarde; del Segretario
Generale di Federazione Moda Italia, Massimo Torti, sulla “Etichettatura dei prodotti tessili e
calzature: obblighi, rischi e sanzioni per gli operatori commerciali, ma anche consigli utili e
pratici grazie al KIT SOS Etichettatura”; della responsabile dell'Ufficio Servizio Accertamenti
a Tutela della fede pubblica della CCIAA di Milano, Maria Giulia Di Noia, su “Tipi e
procedure di controllo”. Le conclusioni sono state tirate dal Presidente di Federazione Moda
Italia e FederModaMilano, Renato Borghi, che ha illustrato la corposa attività di Federazione
Moda Italia per sensibilizzare le Istituzioni italiane ed europee sul tema e sulle conseguenti
responsabilità spesso sconosciute lungo tutta la filiera della moda: «È peraltro inammissibile,
oltre che inaccettabile, che un operatore commerciale, in quanto obbligato principale, tra
l’altro molto spesso vessato da clausole che gli negano ogni diritto di regresso nei confronti
dei fornitori, debba rispondere delle negligenze o omissioni di produttori o fornitori. È
un'anomalia che abbiamo chiesto che venga corretta il prima possibile». A tutti i partecipanti
è stato consegnato il KIT SOS ETICHETTATURA in omaggio. Info e slide presentate nel
corso dell’evento sono disponibili sul sito di Federazione Moda Italia
http://www.federazionemodaitalia.com/it/iniziative/eventi/dd_58_3584/milano-grandesuccesso-di-interesse-e-partecipazione-al-workshop-sos-etichettatura
Federazione Moda Italia: C.so Venezia 53 – 20121 Milano tel. 02.76.015.212 - fax 02.76.003.779 [email protected]
www.federazionemodaitalia.it – C.F. 80057730154
Articoli di Moda
di Federazione Moda Italia – 20 maggio 2016
INTIMORETAIL: PAGEVAMP, PIATTAFORMA CHE CREA SITI WEB DA FACEBOOK
Sull’ultima newsletter di Intimo Retail del 17 maggio 2016 (che è possibile leggere sul seguente
link http://www.intimoretail.it/newsletter/INTIMORETAILWEEKLY170516.pdf) è stata
pubblicata la notizia della partnership tra Federazione Moda Italia con la piattaforma Pagevamp,
che permette di trasformare la propria pagina Facebook in un vero e proprio sito ottimizzato. Il
passaggio è semplice: inserendo la URL o il nome della pagina Facebook, Pagevamp realizzerà un
sito web per l'attività commerciale, personalizzato con descrizioni, foto, eventi, news. L'accordo
nasce per rispondere alle esigenze di quegli operatori commerciali associati a Federazione Moda
Italia che non hanno un vero e proprio sito web; oppure a quanti ne hanno già uno che occorre
aggiornare. Grazie alla convenzione, gli associati potranno usufruire di un periodo di prova di due
mesi e 14 giorni. Rispetto ai siti tradizionali, Pagevamp crea automaticamente il sito web adatto a
qualsiasi dispositivo. Questo evita di perdere gli utenti che navigano con smartphone o tablet. Tutti
i server sono gestiti in Data Center Tier 4, con standard di sicurezza per la gestione di qualunque
tipologia di dati, inclusi quelli più sensibili. Inoltre, con la stessa semplicità è possibile cambiare il
design del sito, scegliere il font e i colori più in linea con la brand identity dell'attività commerciale.
In base alle proprie necessità è anche possibile aggiungere altre pagine personalizzabili, come
quella con i prezzi, quella con il pulsante di pagamento, lo spazio, e-commerce, musica e video.
Infine, è altrettanto semplice integrare gli account Twitter, Instagram, Vimeo, Youtube, nella
pagina web. Per aderire le aziende associate possono contattare le proprie Associazioni provinciali
che rilasceranno, attraverso Federazione Moda Italia ([email protected]), un codice
sconto da inserire al momento dell’eventuale pagamento direttamente sul link
http://www.pagevamp.com/it?trk_code=FEDERMODA
CALZATURE: CORTE SVIZZERA RIGETTA UTILIZZO ESCLUSIVA SUOLE ROSSE LOUBOUTIN
Su Fashion Mag http://m.it.fashionmag.com/news/Una-Corte-svizzera-rigetta-la-richiesta-diutilizzo-in-esclusiva-delle-suole-rosse-diLouboutin,693286.html#utm_source=newsletter&utm_medium=email è stato pubblicato un
articolo con la notizia del tribunale svizzero che ha rigettato la richiesta effettuata da parte del
marchio francese produttore di calzature femminili di lusso Christian Louboutin di registrare
come un marchio protetto le sue scarpe con tacco alto dalla caratteristica suola rossa,
stabilendo invece che il “colore alquanto sgargiante” costituisce semplicemente un elemento
decorativo. Il produttore di calzature ha cercato di ottenere protezione per le sue suole rosse
come marchio per la prima volta nel 2010 in Svizzera. Da allora, Louboutin è stato più volte
sconfitto, l'ultima di queste in una sentenza della Corte Amministrativa Federale elvetica.
Louboutin ha sostenuto, invano, che alcune giurisdizioni, tra cui l'Unione europea e anche
Cina, Australia, Russia, Ucraina, Monaco, Singapore e la Norvegia hanno giudicato le scarpe
meritevoli di protezione, secondo gli atti giudiziari. Louboutin può ancora presentare ricorso
contro quest'ultima decisione svizzera presso la corte di più alto grado del Paese del centro
Europa.
Federazione Moda Italia: C.so Venezia 53 – 20121 Milano tel. 02.76.015.212 - fax 02.76.003.779 [email protected]
www.federazionemodaitalia.it – C.F. 80057730154
Articoli di Moda
di Federazione Moda Italia – 20 maggio 2016
PAMBIANCO: IN USA AMAZON SARA’ IL SECONDO RETAILER DI MODA
Su Pambianco News del 16 maggio 2016 http://www.pambianconews.com/2016/05/16/usaamazon-sara-secondo-il-retailer-moda-196125/ è stata pubblicata la notizia che “Entro il 2020
Amazon ha tutte le carte in regola per diventare il secondo retailer statunitense per il fashion
dopo Walmart. La proiezione arriva da un report di Morgan Stanley, secondo cui la
piattaforma di e-commerce potrebbe arrivare a incidere per il 19% sulle vendite totali di
abbigliamento negli Stati Uniti dal 7% circa attuale (il colosso attualmente registra vendite nel
comparto moda pari a 17,9 miliardi di dollari). Una posizione che porta il colosso del web a
classificarsi subito dopo Walmart che deterrebbe il 7,5% del mercato statunitense del ready to
wear. Secondo il report, il principale driver della crescita di Amazon sarebbe il servizio
Prime, che consente la consegna immediata. La corsa di Amazon coincide con il declino delle
vendite nel canale “tradizionale” dei mall e department store. Lo studio di Morgan Stanley
prevede infatti che il turnover delle vendite di abbigliamento realizzate negli Stati Uniti in
queste catene dovrebbe scendere al 7% del totale. Un calo significativo se si considera che
solo nel 2005 la quota arrivava a circa il 26% del mercato”.
MILANO: MI-TOMORROW SU CALO ACQUISTI TURISTI CINESI
Su Mi-Tomorrow del 17 maggio 2016 è stata pubblicata l’intervista al Segretario Generale di
Federazione Moda Italia, Massimo Torti, sul calo del 15% degli acquisti dei turisti cinesi nel
periodo febbraio-aprile 2016, evidenziato dall’ultimo Business Overview di Global Blue,
rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso. In particolare, a Milano la diminuzione è più
contenuta (-6%). Le cose vanno peggio a Roma (-25%), Firenze (-17%) e Venezia (-31%): «Si
tratta di dati oggettivi che vanno però letti nella complessità dell’anno. È possibile che sia un
dato legato solo al periodo e l’auspicio è che la situazione possa cambiare nel corso
dell’anno. Quella dei cinesi tra le vie dello shopping milanesi è stata fino ad oggi una
presenza notevole che andava a compensare il calo degli acquisti da parte dei clienti russi. A
mio avviso non si tratta di una questione di velocità e capillarità di procedure sul rimborso
dell’Iva, anche se delle novità stanno per essere introdotte in tal senso. La soluzione potrebbe
essere trovata nel rilancio dell’economia cinese e, dal canto nostro, sempre un maggiore
appeal delle nostre strade. Stiamo realizzando un “Fashion Report” che conterrà tutti i dati
del 2015 anche per quel che riguarda gli acquisti da parte degli stranieri. Sarà un documento
in grado di misurare il valore delle vie commerciali milanesi e italiane. Come Federazione
Moda Italia contiamo molto sul ritorno dei consumi interni. Questo è possibile solo se
l’attenzione del retail è rivolta al consumatore italiano che ha bisogno di essere edotto sulla
qualità di ciò che acquista. Ci interessa che gli italiani non comprino più solo in base al
prezzo e online, ma tornino a comprare prodotti di qualità. Sicuramente occorre far
conoscere in tutto il mondo le potenzialità del vero Made in Italy. In Lombardia si sta
lavorando molto su questo fronte, ma serve uno sforzo maggiore perché l’italianità dei
prodotti e il nostro modo di venderli sono unici al mondo. Nei nostri negozi si deve continuare
a comunicare la cultura del bello, mettendo a frutto anche l’eredità lasciataci da Expo».
L’articolo è su http://www.federazionemodaitalia.com/it/iniziative/eventi/dd_58_3583/mitomorrow-intervista-a-massimo-torti-su-calo-acquisti-turisti-cinesi
Federazione Moda Italia: C.so Venezia 53 – 20121 Milano tel. 02.76.015.212 - fax 02.76.003.779 [email protected]
www.federazionemodaitalia.it – C.F. 80057730154
Articoli di Moda
di Federazione Moda Italia – 20 maggio 2016
REGGIO CALABRIA: GRAN GALÀ CON SFILATA FASHION ON THE NET
Si terrà il 28 maggio 2016 alle ore 20.30 nella splendida cornice del Museo Nazionale della
Magna Grecia il Gran Galà, la passerella dell’alta moda reggina “Fashion on the net”,
organizzato da Federazione Moda Italia Confcommercio Reggio Calabria avvalendosi della
rete di tutte le imprese associate che metteranno a disposizione, ciascuna nel proprio ambito,
l’esperienza e la professionalità necessarie alla realizzazione dell’evento. anche fioristi,
gioiellieri, acconciatori e istituzioni del territorio capitanate del Coni Regionale e l’Enasco
50&più. Il tutto per creare un momento di moda, cultura, sport. Infatti la sfilata coinvolgerà i
migliori atleti calabresi nell’insolito ruolo di modelli/modelle. All’evento parteciperanno il
Presidente di Federazione Moda Italia e Vice Presidente di Confcommercio, Renato Borghi,
ed il Segretario Generale di Federazione Moda Italia, Massimo Torti.
SLANG DELLA MODA: LA PAROLA DELLA SETTIMANA E’ SETA
La parola de “Lo Slang della Moda” della settimana è: SETA. In inglese: SILK. In francese:
SOIE. In russo: ШЕЛК. In cinese (mandarino): 丝绸. Si ricorda che è on line la versione web de
“Lo Slang della Moda” (www.slangdellamoda.it) con la possibilità per gli utenti di tradurre i
termini tipici della moda dall'italiano all'inglese, francese, russo e cinese (mandarino). Lo “Slang
della Moda” è un piccolo dizionario illustrato con i più comuni termini e neologismi creati proprio
nell'ambito della moda. Uno strumento di grande utilità per diffondere la cultura del bello e del
Made in Italy nel mondo, immaginato per gli operatori del dettaglio moda, per gli addetti alle
vendite che approcciano clienti stranieri e per i turisti stranieri stessi. Per informazioni su “Lo Slang
della Moda” contattare gli Uffici di Federazione Moda Italia ([email protected]
oppure tel. 02.76015212).
Federazione Moda Italia: C.so Venezia 53 – 20121 Milano tel. 02.76.015.212 - fax 02.76.003.779 [email protected]
www.federazionemodaitalia.it – C.F. 80057730154

Documenti analoghi