pink basket - Sanga Mondo

Commenti

Transcript

pink basket - Sanga Mondo
PINK BASKET
www.sangabasket.it
GIOVANILI Al Join the Game ok le “Sanga Papere”
Partecipazione massiccia,
con un obiettivo centrato,
per il Sanga alla fase provinciale del Join the
Game, il campionato nazionale di 3 contro 3 organizzato dalla Fip e riservato
alle categorie Under 14 e Under 13. La formula prevedeva mini-gironi all’italiana, in
palio l’accesso alle finali regionali (che si
disputeranno a marzo) solo per la prima
classificata.
Nella mattinata di domenica 29 hanno
iniziato le Under 14 a Melzo, con 3 quartetti in lizza per il S. Gabriele: “Sanga” (Ceravolo, Demontis, Fusi, Caterina
Peverelli), “Sanga Orange” (Francolini,
Donà, Greco, Carolina Peverelli) e “Sanga
Blu” (Barbato, Lauro, Martinez, Canauz).
U17 REG.: D&G S.GABRIELE MILANOTRADATE 62-33
S. GABRIELE: Locatelli 6, Bensi 7, Soldà 10, Zucchelli, Falcone 11, Piacentini 12, Guidoni 6, Rotelli E.4, Scuto 6, Romagnoli. All. PadovaniMazzola.
La corsa della capolista prosegue nella
prima di ritorno. Dopo una partenza a
rilento, il timeout di coach Padovani
sveglia il San Gabriele; da quel momento
in poi le orange dilagano, chiudendo
avanti già il 1° quarto (15-8), allungando
ulteriormente nella frazione successiva
(31-14 al riposo lungo) nonostante una
fase offensiva a tratti troppo affrettata e
una non brillante percentuale in lunetta
(46%). Positivissima Piacentini (6/10 da 2
e 8 rimbalzi), in evidenza anche Falcone
(5/9 da 2 e 6 recuperi), Soldà e
un’indomita Bensi.
CLASSIFICA (dopo 10 turni): S.Gabriele 18;
Pro Patria*, Idea Sport 14; Carroccio 12;
Cavallino 8; Tradate, Canegrate 6; Buccinasco 2; Gallarate 0. (* = 1 partita in meno)
U15 ELITE: S. Gabriele-Lussana Bg il 6/2
Dopo un weekend di sosta, il team di
Franz Pinotti riparte con una sfida cruciale
per rientrare in corsa-qualificazione.
ANTICIPO 13° TURNO: Albino-Pro Patria
Busto 35-55. CLASSIFICA: Pro Patria° 22;
Biassono 16; Milano Stars, Comense, Geas
14; Lussana 12; Gazzada 10; S. Gabriele 8;
Urago 6; Costa, Lissone, Albino° 2. (° = 1
partita in più)
U13: Bollate-S. Gabriele il 4/2
Dopo l’utile esperienza del Join The Game,
le ragazze di Marco Gavardi, finora
imbattute, giocano lo scontro al vertice con
l’altra capolista.
Da sinistra: Giada Landini e Laura Bocale,
due delle U13 che hanno passato il turno.
La formula, che non concedeva margine
d’errore, non ha agevolato le ragazze seguite a debita distanza da coach Giorgia
Colombo (il regolamento del Join the
Game non permette agli allenatori di partecipare attivamente), che commenta:
“Hanno giocato tutte bene e sono uscite a
U14: D&G S. GABRIELE MILANOASSAGO 87-21
S. GABRIELE: Barbato 4, Canauz 16, Ceravolo 13,
Demontis 6, Donà 7, Fusi 11, Greco 4, Lauro, Marinoni, Martinez 4, Peverelli Cat. 4, Peverelli Car.
16. All. Colombo.
Nel recupero con Assago, prosegue la
striscia vincente delle U14 (ora a quota 4):
qualche incertezza solo nei primi minuti, poi
il Sanga dilaga bucando dalla lunga distanza
la zona avversaria (25-3 a fine 1° quarto). Si
vedono anche buoni contropiedi e servizi tra
le “lunghe”. Nel finale ampio spazio per
tutte con buoni segnali da Martinez e Lauro;
in bocca al lupo a Camilla Lachiesa che
dovrà saltare un mese per infortunio. In
classifica è sempre 2° posto a pari col Geas.
CLASSIFICA: Milano Stars 16; Geas, S.
Gabriele 14; Tumminelli° 12; Lodi, Bresso 6;
Idea Sport, S. Pio X° 4; Assago,
Buccinasco 2. (° = 1 partita in più)
U19 REG.: Mariano-S. Gabriele l’1/2
Dopo il turno di sosta, le U19 di Padovani e
Mazzola sono tornate in campo nello
scontro che assegnava il primato solitario.
CLASSIFICA: Mariano, S. Gabriele 18; Idea
Sport Mi 16; Carroccio 14; Cavallino Poasco
10; Vertematese, Varese 8; Gio...Issa Rho 6;
Rozzano, Lodi 4; Bridge Pv 0.
testa alta. Peccato perché speravamo che
almeno una passasse, ma abbiamo impiegato un po’ a carburare”.
Nelle Under 13 traguardo raggiunto,
invece, nel pomeriggio a Macherio per le
“Sanga Papere”: Giada Landini, Laura
Bocale, Giulia Pianese ed Elena Calciano,
classe ’99, hanno vinto tutte le partite del
loro girone: “brave, concentrate, ma soprattutto rapide a passarsi la palla”, così le
descrive Rossella Catalano, che ha guidato
la spedizione. Hanno partecipato anche le
“Sanga Deliziose” (Poggi, Tafuro, Negroni,
Stilo), seconde nel girone, e le “Sanga
Pink” (Pinna, Ferrari, Mengoni, Bernardi).
PINK LEAGUE - Turno 3
TOP 15 DELLA SETTIMANA - Silvia e Susy ok
1) Antonella Contestabile (Biassono)
2) Virginia Galbiati (Biassono)
3) Brooke Smith (Comense)
4) Valentina Sala (Usmate)
5) Cameo Hicks (Comense)
6) Marta Bonetti (Usmate)
7) Elisabetta Mazzoleni (Costamasn.)
8) Jillian Harmon (Comense)
...
14) Silvia Gottardi (Milano)
15) Susanna Stabile (Milano)
63
61
40
39
33
33
32
31
25
24
CLASSIFICA GENERALE* - Serve una rimonta
(* manca il recupero Como-Priolo del 2° turno)
1) Brooke Smith (Comense)
2) Antonella Contestabile (Biassono)
3) Cameo Hicks (Comense)
4) Cristina Danese (Cantù)
4) Virginia Galbiati (Biassono)
...
21) Silvia Gottardi (Milano)
21) Madalene Ntumba (Milano)
23) Susanna Stabile (Milano)
41
25
22
20
20
3
3
2
Regolamento - A partire dal girone di ritorno di A1, A2 e B,
ogni settimana viene stilata, tra tutte le giocatrici delle 8 società di “Pink Basket”, una classifica delle migliori 15 prestazioni individuali. Il punteggio è dato da: punti segnati +
valutazione + eventuale bonus 5 punti per vittoria di squadra.
In caso di parità, è davanti chi ha segnato più punti; poi, chi
ha più valutazione. Ai fini della classifica generale, la prima di
ogni tappa riceve 25 punti, la seconda 20, la terza 16, la
quarta 13, la quinta 11 e poi a scalare di 1 punto fino alla
quindicesima.
A2
PINK BASKET
INFORMAZIONE SULLA PALLACANESTRO FEMMINILE LOMBARDA - 1/2/2012
Milano vuole il riscatto immediato
LUCSA SYSTEMS MILANO 48
OFFICINE GAUDINO PIEMONTE 59
MILANO: Schieppati 3, Arcidiaco, Gottardi 12, Stabile 12, Ntumba 7, Rovida, Colombo, Brioschi 6,
Caniati ne, Lidgren 8. All. Pinotti.
PIEMONTE: Santuz, Simonetti ne, Montanaro 4,
Pignetti 12, Coen 14, Domizi 5, Bonetti, Gambino
ne, Aragonese 14, Quarta 10. All. Frigerio.
Andamento primi 3 quarti: 11-13, 22-23, 31-41
GRADUATORIE INDIVIDUALI GIRONE NORD
Marcatrici: 1) Borroni (Muggia) 17,9; 2) Kozdron
(Vigarano) 17,8; 2) 17,3; 3) Rimpova (Marghera)
16,4; ... 11) Ntumba (Milano) 13,5.
Rimbalzi: 2) Ntumba 10,0 - Assist: 9) Ntumba 1,5
- Recuperi: 4) Stabile 3,4 - Falli subiti: 1) Ntumba
7,6 - Tiri da 3: 6) Frantini 36,2% - Tiri liberi: 2)
Gottardi 87,5%.
LA PARTITA RACCONTATA DALLE CIFRE...
... E DA COACH PINOTTI
Numeri simili per Sanga e Piemonte/Collegno. Ma con
due grosse eccezioni strettamente correlate: il numero
degli assist (7 le “orange”, 14 le piemontesi) e la percentuale da due (nemmeno il 20% milanese contro il
43 ospite). Alla maggior qualità dei passaggi delle
ospiti corrisponde una maggior precisione delle ragazze di Frigerio, mentre sul fronte opposto è sanguinoso il 9/46 da 2. A livello individuale va sottolineata la
prestazione balistica di Susanna Stabile che chiude
con 4/9 da 3; la playmaker palermitana chiude, tra l’altro, anche con 6 recuperi. A fare meglio di lei c’è Silvia
Gottardi che invece ne totalizza 8, mentre in negativo
spiccano le 7 perse di Lidgren. In compenso 9 rimbalzi
per la svedese, mentre Ntumba ne cattura 11.
“Le assenze di Frantini e Giunzioni, lo sappiamo,
erano pesanti; Stabile era a letto con l’influenza fino
alla mattina della partita, Gottardi l’aveva avuta in
settimana. Ma non mi aggrappo a questo alibi per la
sconfitta. A me non piace mai parlare dell’arbitraggio, ma stavolta sono costretto. La scelta delle avversarie, azzeccata dal loro punto di vista, è stata
di giocare duro dall’inizio alla fine: hanno trovato un
metro che le ha favorite. Nei primi 2 quarti sono stati
fischiati pochissimi falli, poi di più ma il tema della
partita non è cambiato. È chiaro che se in area non
si può trovare conclusioni pulite, e mancano una tiratrice come Frantini e un’altra esterna come Giunzioni (anche se Stabile ha messo 4 triple) la
sconfitta è già spiegata. Non ho molto da rimproverare alle ragazze: magari qualcuna non ha sfruttato
l’occasione di un minutaggio maggiore del solito, ma
non è per quello che abbiamo perso. Sono amareggiato soprattutto perché a me piace un altro tipo
di basket: siamo una squadra tecnica e vorremmo
che la qualità del gioco fosse tutelata”.
17. GIORNATA - 4/2 - ore 20.30
Per altri dettagli su
Milano-Piemonte e la classifica
di A2, vedi “Panorama Lombardo”
CERVIA-LUCSA SYSTEMS MILANO
Palasport via Pinarella - Cervia
La giovane Cervia, allenata dal vice
c.t. della Nazionale, Giovanni
Lucchesi, dopo un sorprendente
inizio di campionato non sta
attraversando un buon periodo, con
6 sconfitte nelle ultime 7 partite. Ma ha
battuto Udine e fatto soffrire due “big” come
MEMORIE
Bologna e S. Martino: è quindi un impegno
delicato per un Sanga che, a sua volta, ha
perso 3 delle ultime 4 gare e ha bisogno di
riscattare lo stop imprevisto col Piemonte.
“Dobbiamo ritrovare l’efficacia difensiva”, è
il monito di Franz Pinotti, che conta di avere
una settimana meno travagliata
dall’influenza rispetto alla scorsa e ha fiducia
che la partita, sul piano del gioco, possa
incanalarsi sui binari più idonei:
“Conoscendo Lucchesi, so che Cervia, come
all’andata (in cui Milano dominò, 72-42,
ndr), punterà su un basket tecnico e non
fisico né ruvido”.
QUELLA SERA AL PALALIDO...
La venuta al “PalaGiordani” del Piemonte Basket ha riportato alla memoria
il giorno più bello della storia recente del Sanga e della pallacanestro femminile milanese. Le avversarie di domenica scorsa erano, infatti, per buona
parte le stesse che, col nome di Pall. Torino, contesero alle “orange” la promozione in A2 nel maggio 2009. Finale-playoff, al meglio delle 3 partite: Milano perde la prima in casa ed è spalle al muro. Ma impatta la serie, 1-1, con
grande carattere in trasferta. Si guadagna così la vetrina più bella per la decisiva gara-3: il Palalido, tempio del basket cittadino. E il “popolo Sanga” dimostra di meritarselo, accorrendo in massa: circa 1200 le presenze, con
centinaia di magliette arancioni a spingere Gottardi, Brioschi, Gatti, Barzaghi, Marulli e le giovani Giunzioni, Pastorino, Guidi, Rotelli e Falcone, allenate da Stefano Fassina. Milano comanda sempre, anche a +14, ma c’è da
soffrire: Torino si riporta a -2 con 2’30” da giocare. Il Sanga reagisce, ancora
col carattere, e l’entrata di Silvia Gottardi per il +6 a 20 secondi dalla fine fa
scattare la grande festa. Era dal 1993 che l’A2 mancava a Milano.
23 maggio 2009: le ragazze del Sanga in festa e, dietro,
la “muraglia arancione” del Palalido
“PINK BASKET” è un circuito di bollettini sul basket femminile lombardo /// A cura di Manuel Beck, Giovanni Ferrario e
Alessandro Margotti. /// Partecipano: Btf’92 CANTÙ - Castel CARUGATE - Pool COMENSE con U.S. VERTEMATESE - B & P
COSTAMASNAGA per l’Unicef - Lucsa Systems Sanga MILANO - Asd USMATE - Baskettiamo Sabiana VITTUONE - Lissone
Interni BIASSONO /// E-mail: [email protected]
PAN RAMA
L MBARD
aggiornato al 31/1/12
A1: Como è terza, il Geas si ferma -- A2: brilla Biassono, scivola Milano
Dopo la sosta obbligata per il rinvio con
Copione diverso dal solito per le lombarde
Priolo (recupero l’8 febbraio a Casnate) ri- di A2. Stavolta a brillare è Biassono, che
parte la Comense, che si prende a Cagliari travolge un’avversaria di spessore come Boluna rivincita dell’inatteso stop dell’andata. zano grazie all’intensità difensiva (32 recuSplendida prima metà gara per le nerostel- peri di cui 21 già all’intervallo) e alla grande
late, che nonostante le assenze di Donvito e ispirazione realizzativa delle sue punte desiPasqualin mostrano profondità d’organico gnate Galbiati (27) e Contestabile (25), ben
mandando a segno 9 giocatrici già
supportate da Porro e Nazarova
nei primi 15’, con le solite Harmon
(11 a testa). C’è partita solo nel 1°
(15) e Smith (14) in evidenza. Sul 28quarto, poi la Lissone Interni in51 all’intervallo sembra profilarsi una
nesta il turbo e non smette di
ripresa di pura amministrazione; incorrere dopo il +13 all’intervallo,
vece le isolane, guidate da Arioli (ex
toccando addirittura il +34 nel
Vittuone e Biassono), trovano addifinale. Una vittoria che, alla luce
rittura il pareggio a metà ultimo
dei risultati delle dirette concorquarto con un clamoroso 23-3 di
renti (tutte a bersaglio), si rivela
parziale. Como però reagisce ed evita
provvidenziale per non scivolare
la beffa con gli spunti decisivi di
a –4 dal penultimo posto. La
Hicks (12). I risultati dagli altri campi
strada resta in salita per le brianpremiano la squadra di Barbiero che,
zole, ma questa prova maiuscola
con una partita in meno, raggiunge
è un’iniezione di fiducia.
al 3° posto Lucca e Umbertide, enImprevisto k.o. per Milano,
trambe k.o.
sgambettata dal coach lombardo
Frenata invece per il Geas, fiMaurizio Frigerio con il suo Pienora imbattuto nel 2012. Una rivimonte che veniva da 9 sconfitte.
talizzata Priolo coglie il primo
Pesano le assenze di Frantini e
successo stagionale su Sesto dopo 3
Giunzioni per il Sanga, che ha
sconfitte (compresa la Coppa Itaanche Stabile e Gottardi reduci
Antonella
lia). Con una zona ben eseguita e
da influenza, anche se poi guiContestabile
molta incisività in penetrazione, le
dano le “orange” con 12 punti a
(Biassono)
siciliane provano la fuga nel 3°
testa. Le pessime percentuali da
quarto; da -13 il Bracco rimonta con
2 inchiodano la Lucsa Systems
Crippa (19 di cui 10 nella terza frazione), poi sotto quota 50: finché le torinesi non ne apsorpassa a metà ultimo periodo con la zonepress e i canestri di Zanon (16). Ma un cedimento difensivo consente a Priolo di
A2 Nord - 16a GIORNATA
piazzare il 9-0 decisivo tra il 36’ e il 38’. La
Alghero-Borgotaro
47-51
sconfitta impedisce al Geas di agganciare
Muggia-Bologna
66-71 dts
Faenza al 7° posto e, peggio, riavvicina a diS. Martino di L.-Cervia
56-50
stanza minima Pozzuoli, diretta concorrente
Vigarano-Marghera
62-65
all’ultimo biglietto-playoff.
Biassono-Bolzano
80-53
Milano-Piemonte
48-59
A1 - 14a GIORNATA
V. Cagliari-Udine
61-57
59-54
Pozzuoli-Umbertide
CLASSIFICA
77-67
Priolo-Geas
Meccanica Nova Bologna
28
42-48
Faenza-Schio
Vassalli Vigarano
26
60-66
C. Cagliari-Comense
Lucsa Systems Milano
24
77-80
Alcamo-Parma
Fila S. Martino di Lupari
24
76-67
Taranto-Lucca
Interclub Muggia
20
Delser Udine
16
CLASSIFICA
Sernavimar Marghera
16
24
Cras Taranto
Premier Hotels Cervia
14
22
Famila Wuber Schio
Iveco Lenzi Bolzano
14
18
Pool Comense*
ATS Energia Virtus Cagliari
12
18
Liomatic Umbertide
Mercede Alghero
8
18
Le Mura Lucca
Officine Gaudino Piemonte
8
16
Lavezzini Parma
Roby Profumi Borgotaro
8
14
Roberta Faenza
Lissone Interni Biassono
6
12
Bracco Geas Sesto S.G.
10
GMA-Del Bò Pozzuoli
8
Erg Priolo*
4
Cus Cagliari
2
Alcamo
profittano c’è equilibrio (22-23 all’intervallo),
ma il break di 2-16 a inizio ripresa diventa irrecuperabile (espulso coach Pinotti nel finale). Milano non approfitta della caduta di
Vigarano ed è raggiunta da S. Martino al 3°
posto. Rimane sola in testa Bologna.
IL PROSSIMO TURNO (A1, A2, B)
In A1 (domenica alle 18) scontro
diretto cruciale per la stagione del Geas:
a Cinisello arriva l’estrosa Pozzuoli, e
vincere o perdere fa tutta la differenza
del mondo per la squadra di Montini, in
bilico tra un +4 sulla diretta avversaria
nella corsa-playoff e un riaggancio con
0-2 negli scontri diretti... Partita
casalinga importante anche per la
Comense, che per mantenere il passo
da terzo posto deve respingere una
Faenza encomiabile finora per come ha
superato infortuni e guai societari.
In A2, Milano cerca di scordare il
passo falso col Piemonte recandosi sul
campo della giovane Cervia,
ultimamente in flessione dopo un
sorprendente girone d’andata (sabato
alle 20.30). Altra partita nella sede
temporanea di Macherio per Biassono
che, caricata dall’impresa con Bolzano,
dovrà superarsi contro l’ancor più
quotata Muggia (domenica alle 18).
Nella quarta di ritorno in B, insidie
per la capolista Broni a Bergamo;
impegni in teoria più agevoli per le
altre leader Crema (a Lodi),
Valmadrera (con Cantù) e Costa (con
Villasanta). Interessante a centroclassifica Cremona-Usmate. Poi
Albino-Pontevico, Carugate-Vittuone.
GIOVANILI ELITE - Bene Biassono U17
Under 19 - Con il recupero vinto dal
Geas a Vittuone si è chiusa la prima
fase su questa classifica: Geas 20;
Biassono 14; Lussana Bg 12; Cavallino
Poasco 8; Vittuone 4; Costamasnaga 2.
Under 17 - Mentre riposa la capolista
Geas, Biassono s’aggiudica lo scontro
diretto con la Comense appaiandola
nel terzetto al 2° posto, da cui però
può staccarsi Cremona se batte giovedì
Costa. A segno Albino e Vittuone.
Under 15 - Campionato fermo per il Join
The Game: ma la capolista Pro Patria ha
anticipato la seconda di ritorno vincendo
ad Albino e ha quindi un provvisorio +6.
a cura
di Manuel
Beck
PAN RAMA
L MBARD
la rassegna ufficiale
Fip sul movimento
femminile
B: Crema chiude la serie di Bergamo -- C: Bagnolo e Cerro godono
NOTIZIE DAL CRL
Speciale Join The Game
L’esercito delle Under 14 e
Under 13 ha invaso i quattro
angoli della regione per la
fase provinciale del Join The
Game. L’ormai classico evento
Fip di 3 contro 3, che alle finali nazionali del 19-20 maggio a Caorle assegnerà due scudetti ufficiali (l’anno
scorso ci fu gloria anche per la Lombardia grazie alle U13 del Geas), ha
visto confrontarsi circa 200 squadre nei
9 concentramenti provinciali in programma.
Si è giocato con il consueto regolamento
del 3 vs 3 (a un canestro solo; d’obbligo
uscire dalla linea dei 3 punti per iniziare
l’attacco; niente tiri liberi ma 1 punto di
bonus per ogni fallo subìto in azione di
tiro e dopo i 5 falli di squadra; e così via);
formula a gironi e partite-lampo a ritmo
serrato. “È andata benissimo, con una
grande partecipazione. Puro divertimento e unici protagonisti gli atleti,
come testimonia la regola di non ammettere allenatori a bordo campo”,
ha detto a ‘Lombardia Basket
Radio’ Marzia Germani, responsabile settore minibasket per il CRL.
Iniziamo l’elenco delle promosse
alla fase regionale del 18 marzo
(nel prossimo numero le altre province).
Province di Milano/Monza
Under 14: Sanpiotte 1 (= S. Pio X
Milano), Bfb C (= Biassono), Melzo
B, Geas 1, Comets Macholz (= Milano
Basket Stars), Comets Kohutec, Usmate,
Lissone.
Under 13: Geas 5, Geas 6, Robbiano,
Frankie Vittuone, Csc Cusano A, Lissone, Csc Cusano C, Sanga Mi/Papere.
Province di Como/Lecco/Sondrio
Under 14: Maffenini (= Comense),
Agnelle Rimbalzelle (= Costamasnaga),
Harmon (= Comense).
Under 13: Donvito (= Comense), Cucciago Alfa, Btf Cantù, Smith (= Comense), Starlight B (= Valmadrera),
Pennute Spennate (= Costamasnaga).
Provincia di Varese
Under 14: Nova 1 (= Nord Varese Vedano), S. Vittore Olona.
Under 13: Nova 2 (= Nord Varese).
Provincia di Cremona
Under 14: Basket Team Crema.
Under 13: Assi Cremona.
B lombarda - 16a GIORNATA
Cantù-Albino
Pontevico-Costamasnaga
Cremona-Lodi
Villasanta-Valmadrera
Usmate-Carugate
Broni-Vittuone
Crema-Bergamo
CLASSIFICA
Omc Broni
Starlight Valmadrera
Tec-Mar Crema
B & P Costamasnaga
Lussana Bergamo
Manzi Cremona
Castel Carugate
Fassi Gru Albino
Usmate
Sabiana Vittuone
Btf’92 Cantù
Publitrust Villasanta
Wal-cor Pontevico
Fanfulla Lodi
54-71
46-59
69-38
55-60
55-43
67-28
57-40
30
28
28
24
20
16
16
14
12
10
8
8
6
4
Un altro weekend a pieni giri
per le battistrada di B, che a 10
giornate dal termine cominciano già a intravedere il traguardo dei playoff per l’A2
(cui accedono le prime 3,
più la quarta previo spareggio). In quest’ottica è cruciale la vittoria di Crema
(Rizzi 13) con un 19-11 nell’ultimo quarto su Bergamo (Devicenzi 11), che veniva da 9 vittorie
di fila. Del risultato approfitta Costamasnaga (Casartelli, Longoni e Mazzoleni
10), che salta l’insidia-Pontevico (Facchini
20) con un 8-25 nel 1° periodo e allunga a
+4 sul Lussana. Sempre in formato-tritacarne la capolista Broni (Zamelli 18), vittima di turno Vittuone (40-14 a metà gara),
mentre soffre Valmadrera (Scudiero 17)
sul campo di una coriacea Villasanta (Rigamonti 13), che da -11 all’intervallo passa
anche a condurre nel finale prima del colpo
di coda delle lecchesi.
A metà classifica, passi avanti per Cremona, Albino e Usmate: la Manzi (Coraducci 15; nella foto Racchetti) domina
sull’ultima della classe Lodi; le bergamasche
(Locatelli 14) sprintano nei due quarti centrali a Cantù (Busnelli 13), mentre le brianzole si confermano in ripresa (Sala 14)
affondando i colpi nei guai di Carugate (Arnaboldi 14, out Calastri) grazie a un 23-8 nel
3° quarto. In basso, situazione “cristallizzata” visto che nessuna delle ultime 5 è riuscita a smuovere la classifica.
In serie C, girone A, vittoria pesante, in
chiave-playoff, per Bagnolo sulla diretta rivale Sustinente, tenuta a 9 punti nella ripresa. Ennesima prova di forza per Giussano
(Mandonico e Marchesi 17), che travolge
l’Ars; dopo il k.o. proprio contro l’Alternative
Power si riprende bene Trescore, che passa a
Segrate. Rimane terzo da solo il Brixia (Pavanello e Laudani 18), che macina il Cavallino con un 28-9 nel 1° quarto; a metà
classifica si forma un quartetto dove entra
Garbagnate dopo il colpo a Melzo.
Nel girone B, rimane solo Cerro (De Bernardi 19 con i due liberi risolutivi nel finale)
all’inseguimento di Canegrate: battuta Mariano (Pozzi 14) nello scontro diretto per il 2°
posto. Varese passa a Legnano e riaggancia
la terza piazza, mentre si rifà minacciosa
Corbetta, che ora con Bonfanti (16) ha un
duo di lusso insieme a De Fiori (20). Tra le
“pericolanti” si muove solo la Pro Patria (Salzillo 18 e l’entrata-partita) che sorprende
Cucciago rimontando da -4 nell’ultimo minuto. Ok Vertemate, che riaggancia Cucciago, e Fino, che consolida l’8° posto.
C lombarda - 12a GIORNATA
GIRONE A: Alternat.Power Giussano-Ars Mi
86-34; DieciAllaMeno9 Bagnolo-Sustinente
46-29; S. Giorgio Mn-Idea Sport Mi 59-57;
Modula Brixia Bs-Cavallino Poasco 81-59;
Gamma Segrate-Don Colleoni Trescore 4351; Wba Arese-Opsa Bresso 44-63;
Melzo-Libraccio Garbagnate 45-56.
CLASSIFICA: Giussano 24; Trescore 22;
Brixia 18; Bagnolo, Sustinente 16; Cavallino,
Melzo, Opsa, Garbagnate 12; Segrate, S.
Giorgio 8; Ars, Idea 4; Arese 0.
GIRONE B: Ardor Busto-Vertematese 4147; Gavirate-Corbetta Prelios 55-74;
Fino Mornasco-Or.Ma. Malnate 56-43;
Cat Vigevano-Veneto Banca Canegrate
27-81; Bgood Pro Patria Busto-Cucciago
49-48; Carroccio Legnano-Petra Varese
53-69; Gso Cerro-Ims Mariano 62-59;
(recup.): Vertematese-Cucciago 40-52.
CLASSIFICA: Canegrate 22; Cerro 20;
Mariano, Varese 18; Corbetta 16; Cucciago,
Vertemate 14; Fino 12; Gavirate, Malnate, Pro
Patria 8; Ardor 6; Carroccio 4; Vigevano 0.

Documenti analoghi