trentino imprese - Associazione Artigiani e Piccole Imprese della

Commenti

Transcript

trentino imprese - Associazione Artigiani e Piccole Imprese della
TRENTINO IMPRESE
CENTRO DI ASSISTENZA FISCALE PER GLI ARTIGIANI E LE PICCOLE IMPRESE
DELLA PROVINCIA DI TRENTO S.R.L.
Trento, 29 ottobre 2014
INFORMATIVA n° 032/2014
OGGETTO: chiarimenti sull’obbligo di annotazione sulla carta di circolazione
Riferimenti:
•
•
•
circolare n° 23743 del 27/10/2014 Ministero Infrastrutture e Trasporti;
circolare n° 15513 del 10/07/2014 Ministero Infrastrutture Trasporti;
nostra informativa n° 31 del 14/10/2014.
A pochi giorni dalla scadenza del 3 novembre prevista in relazione all’obbligo di effettuare
l’annotazione sulla carta di circolazione e nell’Archivio Nazionale dei veicoli nel caso in cui un
soggetto diverso dall’intestatario disponga di un veicolo per un periodo di tempo superiore a 30
giorni, il Ministero Infrastrutture e Trasporti, con circolare n. 23743/2014 del 27 ottobre 2014,
ha fornito alcuni chiarimenti con riferimento ai veicoli aziendali, limitando significativamente
l’ambito applicativo dell’obbligo in commento.
In relazione al computo del periodo di 30 giorni rilevante ai fini dell’utilizzo “abituale”, la
circolare conferma che tale periodo va computato in giorni naturali e consecutivi e non rileva la
circostanza che si esaurisca nell’arco di un unico anno solare ovvero si protragga a cavallo di
due o più anni solari successivi.
Con specifico riferimento ai veicoli aziendali, viene precisato che l’obbligo riguarda l’ipotesi di
comodato, che, per sua natura, è a titolo gratuito; pertanto, è da escludere la sussistenza del
comodato ogni qualvolta la disponibilità del veicolo costituisca, a qualunque titolo e in tutto o in
parte, un corrispettivo (ad esempio, per una prestazione di lavoro subordinato o di altra
prestazione d’opera).
Inoltre, viene ribadito che per il comodato di veicoli aziendali, analogamente alle altre ipotesi
previste dall’art. 247-bis del Codice della strada, deve sussistere un uso esclusivo e personale
del veicolo in capo all’utilizzatore.
Sono, quindi, esclusi dalla disciplina in esame gli utilizzi di veicoli in disponibilità a titolo di
fringe benefit, non configurandosi l’ipotesi di comodato (in assenza del carattere di gratuità).
Ciò dovrebbe valere a prescindere dall’effettiva tassazione del fringe benefit.
RIPRODUZIONE VIETATA
TRENTINO CAF IMPRESE S.R.L. - 38121 TRENTO – Via Brennero, 182, tel. 0461.803800; fax 0461.824315 - R.I. TN c.f. e p. iva
01722340229 - Iscr. Albo Centri assistenza fiscale per le imprese aut. D. AG.ENTR. TN 7/5/2001 - C.s. 100.000,00 i.v. - Società
unip. soggetta a dir. e coord. da parte di Assoc. Artigiani e piccole imprese della Provincia di Trento
e-mail [email protected] - web: www.artigiani.tn.it
TRENTINO IMPRESE
CENTRO DI ASSISTENZA FISCALE PER GLI ARTIGIANI E LE PICCOLE IMPRESE
DELLA PROVINCIA DI TRENTO S.R.L.
Al di fuori dell’ipotesi di fringe benefit, la circolare precisa che sono comunque esclusi i veicoli
aziendali utilizzati promiscuamente, come nel caso di veicoli impiegati per l’esercizio
dell’attività lavorativa ed utilizzati dal dipendente per raggiungere la sede di lavoro, o la propria
abitazione, o nel tempo libero; in tal caso, infatti, non sussiste l’uso esclusivo e personale del
veicolo.
È, altresì, esclusa dall’obbligo in esame l’ipotesi in cui più dipendenti utilizzino
alternativamente il medesimo veicolo aziendale, posto che in tal caso non solo viene meno
l’esclusività e la personalità dell’utilizzo del veicolo aziendale, ma anche la continuità temporale
dello stesso.
Stessa disciplina anche per le auto agli amministratori
La circolare in commento precisa, inoltre, che le istruzioni operative fornite con riferimento al
comodato di veicoli aziendali dalla circ. 15513/2014 (solo aggiornamento nell’Archivio e non
modifica della carta di circolazione) rilevano non solo per i dipendenti, ma anche per i soci, gli
amministratori e i collaboratori dell’azienda.
Anche con riferimento ai veicoli intestati all’imprenditore individuale si applicano le medesime
istruzioni operative, a condizione che i veicoli stessi siano individuati tra i beni strumentali
dell’impresa. Pertanto, se il veicolo costituisce bene strumentale dell’impresa, il relativo
comodato nei termini sopra specificati dà luogo esclusivamente alla necessità di aggiornamento
dei dati d’Archivio e non anche della carta di circolazione; diversamente, se il veicolo
costituisce un bene personale dell’imprenditore, il relativo comodato dà luogo anche alla
necessità dell’aggiornamento della carta di circolazione.
Viene, inoltre, precisato che alla scadenza del comodato di veicoli aziendali non occorre
effettuare alcuna comunicazione, intendendosi implicitamente che il veicolo sia rientrato nella
piena disponibilità del comodante; una nuova comunicazione verrà effettuata qualora lo stesso
veicolo venga concesso in comodato ad un nuovo soggetto.
In caso di cessazione anticipata del comodato, invece, occorre effettuare la comunicazione,
salvo che, entro 30 giorni, il veicolo venga posto nella disponibilità di un nuovo soggetto (per
cui occorre effettuare la comunicazione del nuovo comodato).
RIPRODUZIONE VIETATA
TRENTINO CAF IMPRESE S.R.L. - 38121 TRENTO – Via Brennero, 182, tel. 0461.803800; fax 0461.824315 - R.I. TN c.f. e p. iva
01722340229 - Iscr. Albo Centri assistenza fiscale per le imprese aut. D. AG.ENTR. TN 7/5/2001 - C.s. 100.000,00 i.v. - Società
unip. soggetta a dir. e coord. da parte di Assoc. Artigiani e piccole imprese della Provincia di Trento
e-mail [email protected] - web: www.artigiani.tn.it
TRENTINO IMPRESE
CENTRO DI ASSISTENZA FISCALE PER GLI ARTIGIANI E LE PICCOLE IMPRESE
DELLA PROVINCIA DI TRENTO S.R.L.
PER INFORMAZIONI POTETE RIVOLGERVI PRESSO I NOSTRI
UFFICI TERRITORIALI
BORGO
Corso Vicenza, 47
Giovanni Avanzo
0461/751913
[email protected]
CAVALESE
Via degli Artigiani, 13
Michele Turrini
0462/241820
[email protected]
CEMBRA
Via dei Rododendri, 1/2
Mario Favaron
0461/681112
[email protected]
CLES
Piazza C. Battisti, 1/A
Cristina Recla
0463/601221
[email protected]
FIERA
Via A. Guadagnini, 21
Stefano Bertocco
0439/610112
[email protected]
MALE’
Piazza Regina Elena, 10
Alessandro Leuzzi
0463/909618
[email protected]
MEZZOLOMBARDO
Via Trento, 117
Mario Favaron
0461/610515
[email protected]
PERGINE
Viale Dante Alighieri, 300
Paola Vicentini
0461/500002
[email protected]
POZZA
Via Dolomiti 152
Gianluca Monsorno
0462/763133
[email protected]
Gianluca Monsorno
Michele Turrini
0462/508422
[email protected]
[email protected]
Marica Bortolameotti
0464/571921
[email protected]
Roberto Della Valentina
0464/402611
[email protected]
SARCHE
Via del Garda, 1/A
Luciano Tomasi
0461/803840
[email protected]
STORO
Str. Prov. 69, 8/b Zona Ind.
Mirella Cosi
0465/681313
[email protected]
SEDE TIONE
Zuclo Loc. Tonello 5/A
Marta Nicolli
0465/338833
[email protected]
TRENTO
Via Brennero, 182
Luciano Tomasi
0461/803840
[email protected]
STAFF DI DIREZIONE
TRENTO
Roberto Poletti
0461/803899
[email protected]
AMMINISTRATORE
Alessandro Tonina
0461/803995
[email protected]
PREDAZZO
Via Gabrielli, 1
RIVA
Via della Crosetta 39 ARCO
ROVERETO
Via del Garda, 44/G
RIPRODUZIONE VIETATA
TRENTINO CAF IMPRESE S.R.L. - 38121 TRENTO – Via Brennero, 182, tel. 0461.803800; fax 0461.824315 - R.I. TN c.f. e p. iva
01722340229 - Iscr. Albo Centri assistenza fiscale per le imprese aut. D. AG.ENTR. TN 7/5/2001 - C.s. 100.000,00 i.v. - Società
unip. soggetta a dir. e coord. da parte di Assoc. Artigiani e piccole imprese della Provincia di Trento
e-mail [email protected] - web: www.artigiani.tn.it