proposte 2016 - gruppo camosci seregno

Commenti

Transcript

proposte 2016 - gruppo camosci seregno
PROPOSTE 2016
Difficoltà e impegno fisico per escursioni
Estive: Facile fino < 500 mt, Media 500-900,
Invernali: Facile fino < 300 mt, Media 300-500,
WEEKEND SULLA NEVI DI
S.CANDIDO
14..17 gennaio 2016
Località: S.Candido (Bz)
Sils (Engadina – CH)
Sci e ciaspole
24 gennaio 2016
Località: Sils
Programma in sede.
quota min.: 1802
quota max.: 2070
dislivello ↑ : 270
dislivello ↓ : 270
difficoltà: facile
tempo totale: 5 h
CORSO SCI FONDO
31/1 – 14-21-28 febbraio
2016
Località: Campra (CH)
CAMPRA - CH
solo ciaspole
21 febbraio 2016
Località: Campra (CH)
S.BERNARDINO - CH
Sci e ciaspole
06 marzo 2016
S.Bernardino (CH)
Info, modalità e
caratteristiche
disponibili in sede
quota min.: 1305 mt.
quota max.: 1937 mt.
dislivello ↑ : 630 mt.
dislivello ↓ : 630 mt.
difficoltà: Impegnat.
tempo totale: 5/5,5 h
quota min.: 1608
quota max.: 2065
dislivello ↑ : 457
dislivello ↓ : 457
difficoltà: media
tempo totale: 4 h ½
Impegnativa > 900
Impegnativa > 500
Week End sulle nevi dolomitiche.
Sci Fondo: Numerose sono le possibilità riservate agli amanti dello sci di fondo, infatti
vi sono varie piste per tutte le capacità che partendo da Sils raggiungono l’abitato di
Maloja (6,0 Km), Silvaplana (5,0 Km) Curtins/Val Fex (5,5 Km – disl. + 160 m) o Plaun
Vadret/Val Fex (8,0 Km - disl. + 270 m)
Escursionisti: suggestivo percorso che ci permette di scoprire in tutta la sua bellezza
l’incontaminata valle di Fex. Il tracciato, che si snoda lungo il fondovalle, inizia tra il
bosco per poi proseguire a cielo aperto.
Avvicinarsi alla montagna in inverno è caratterizzato da un fascino diverso da quello
della stagione estiva: la neve avvolge tutto e rende ogni forma tondeggiante e
morbida. Silenzio e pace sono gli stati d’animo che ci accompagnano.
Tu non hai mai provato? A no? Bene, è questa un’occasione che non puoi farti
scappare!
O hai già fatto esperienza ma vuoi migliorare il tuo stile? Vieni con noi.
Dalla località di Piera 1305 mt. (a circa 2 Km. dal centro fondo di Campra) si sale a dx
verso Marzanei (1619 mt.) e quindi si arriva al borgo di Anveuda (1674 mt.).
Si prosegue al Pian Curnicc e si arriva quindi al passo Cantonill (1937 mt.)
Volendo esiste una alternativa: Arrivati ad Anveuda al posto di proseguire verso Pian
Curnicc si seguono le indicazioni che portano verso Capanna Dotra e da qui scendere
facendo il classico sentiero verso il parcheggio in prossimità del parcheggio di Campra.
Sci Fondo: Gli svariati percorsi di sci nordico (in totale più di 30 km per la pratica del classico
e dello skating) si snodano attraverso incantevoli pinete e paesaggi mozzafiato. I vari anelli che
partono tutti dal paese sono di difficoltà medio/facile snodandosi per lunghezze che variano
dai 2 agli 8 km
Escursionisti: il percorso parte da paese di S. Bernardino per condurci fino
all’omonimo passo. Un bellissimo itinerario che avviene attraverso un susseguirsi di
collinette tipiche di questa regione.
FLASSIN - AO
Sci e ciaspole
20 marzo 2016
Località: Flassin (AO)
RIALE - VB
Festa sulla neve
03 aprile 2016
Località: Riale (VB)
OASI S. ALESSIO (PV)
10 aprile 2016
Località : Sant'Alessio con
Vialone (PV)
MANTOVA
Visita guidata
17 aprile 2016
Località: Mantova
WEEK-END S.GIMIGNANO
E DINTORNI
23 ….25 aprile 2016
quota min.: 1367
quota max.: 1800
dislivello ↑ : 433
dislivello ↓ : 433
difficoltà: media
tempo totale: 3h 30
Piste sci TC e TL
Percorsi ciaspole:
Piana di Riale e
Rif. Marialuisa
La visita prevede
l’accompagnamento
delle guide che ci
condurranno tra i vari
percorsi di cui è
costituita l’oasi
Visita della città
con guida
Visita
con guida
(Programma in sede)
Sci Fondo: Una delle mete preferite dagli appassionati del fondo. Tre anelli, battuti sia
per l’alternato che per lo skating, per una lunghezza totale di 18 km, con tratti variabili
in radura ed in splendide foreste di abete collegate ai Comuni di Etrobles e SaintRhémy-en-Bosses. Presente un attrezzato “ Foyer de Fond”, con sala sciolinatura,
spogliatoi, docce e servizio noleggio.
Escursionisti: Una bella e facile ciaspolata nel vallone del Gran San Bernardo, alla
scoperta degli alpeggi di Flassin per ammirare le bellezze delle montagne circostanti.
Dopo una stagione agonistica con una continua un’attenzione alle prestazioni sportive
arriva anche il momento per pensare solo alla parte ludica. Si gioca e ci si diverte
assieme: piccoli e grandi, atleti e non, veterani e neofiti in piccole competizioni. La
festa prosegue con un improvvisato rinfresco-pranzo in allegria.
Si possono aggregare turisti e ciaspolatori per ammirare questo incantevole luogo.
L’Oasi che andremo a visitare è nata nel 1973. In quel periodo l’area dell’oasi era un
grande campo di erba medica senza un solo albero e ciò che si vede oggi (stagni,
ruscelli boschi, paludi e altro ancora) è stato tutto costruito. Nel 1993 per far fronte
alle necessità economiche si decise di aprire l’intera area al pubblico.
“ Mantova la Capitale italiana della cultura 2016 ”. Culla del Rinascimento, corte dei
Gonzaga, Patrimonio dell’Umanità per l’Unesco nel 2008. Piccola e ben disegnata, è
innanzi tutto una straordinaria testimonianza di storia e di arte. La città si impone al
visitatore come scrigno di tesori d’arte che artisti, pittori, urbanisti seppero riempire
di opere preziosissime accrescendone la sua indiscussa dignità culturale. Ciscuno di
essi ha lasciato una traccia indelebile che il visitatore potrà ammirare non senza
stupore.
Volterra, S. Gimignano, Poggibonsi, Monteriggioni e un assaggio della Via Francigena.
CORSO NORDIC WALKING
Sab. 07-14-21-28 maggio 2016
Appuntamento: ore ………..
Durata: ……………………
Località: Giussano laghetto
LEVANTO – MONTEROSSO
(SP)
08 maggio 2016
Località: Levanto (SP)
VARENNA - DERVIO (LC)
Sentiero del Viandante
“3^ tappa”
22 maggio 2016
Località: Varenna (Lc)
NORDIC WALKING
uscite guidate
sa 4-11-18-25 giugno 2016
Appuntamento: ore 14.30
Località: vedi note
45° CORSA IN MONTAGNA
02 giugno 2016
Località: Erba
quota min.: 3 mt
quota max.: 311 mt
dislivello ↑ : 308 mt
dislivello ↓ : 308 mt
difficoltà: facile
tempo totale: 4 h
quota min.: 200
quota max.: 405
dislivello ↑ : 205
dislivello ↓ : 205
difficoltà: facile
tempo totale: 4h 30
Percorsi di:
andata 4 km
ritorno 4 km
tempo totale 3 h .
lunghezza: 8550 m
quota min.: 0355
quota max.: 1040
dislivello ↑ : 0785
dislivello ↓ : 0190
Il Nordic Walking può essere a ragione considerato una delle attività sportive (alla
portata di tutti) più complete in assoluto. Adottando una tecnica corretta si riesce ad
avere un elevato coinvolgimento muscolare ed un efficace lavoro cardiocircolatorio
ottenedo enormi benefici per la propria salute.
Si ha il coinvolgimento del 90% della nostra muscolatura (oltre 600 muscoli), migliora
la postura e favorisce la mobilizzazione della colonna vertebrale; incrementa
l’ossigenazione, si ristabiliscono i valori della pressione, i livelli dei trigliceridi e del
colesterolo, si consumano i grassi.
Siamo nelle Cinque Terre, un territorio bellissimo ricco di storia e tradizioni. Si parte
da Levanto e con un percorso all’interno della macchia mediterranea ma sempre a
picco sul mare si raggiunge punta Mesco. Da qui prima per sentiero e poi e per una
ripida scalinata si arriva a Monterosso.
Il ritorno a Levanto avviene in treno.
Se troveremo una bella giornata, non è escluso che, una volta giunti a Monteresso,
non si possa provare l’ebrezza di un tuffo in mare !
A piedi, alla scoperta della 3^ tappa della celebre via commerciale, risalente al periodo
romano. Un’occasione unica per scoprire le bellezze artistiche e naturali, costeggiando
la sponda orientale del lago di Como attraversando anche caratteristici borghi di case
rustiche in pietra. Bello l’Orrido di Bellano (una gola creata dal torrente Pioverna),
non senza prima essere passati dal Bosco delle Streghe e dagli oliveti oltre l’abitato di
Regoledo. Per una sosta, sono ottimi punti panoramici il prato attorno al santuario di
Lezzeno ed il Crotto del Cech all’ingresso di Dervio.
I percorsi si sviluppano in
territorio brianzolo su percorsi
sterrati e poco frequentati, fra
ambienti
caratteristici
della
brughiera
e
borghi,
fra
insediamenti acheoindustriali e
ville signorili.
Qui i Camosci (quelli del Grupo Camosci e non gli altri ….) si distinguono sempre. Da
45 anni organizziamo una gara in montagna partendo da Erba sale alla Capanna Mara
e arriva all’Alpe del Vicerè. È una competizione a cui possono partecipare solo
concorrenti in coppia per sottolineare che in montagna si va sempre almeno in due e
che insieme ci si sostiene e ci si dà forza. Ci mettiamo tutta la passione che abbiamo
per l’ottima riuscita e i partecipanti apprezzano. Sarà certamente così anche per la 45°
edizione.
Tutti i soci sono ivitati a partecipare all’organizzazione con mansioni anche semplici:
dal volantinaggio al ristoro, al controllo passaggio concorrenti e molti altri.
Rif. MARIOTTI (PR)
12 giugno 2016
Località:Lago Santo
Corniglio (PR)
Rif. CERNELLO (BG)
26 giugno 2016
Località: Valgoglio (BG)
Rif. LONGONI
apertura
03 luglio 2016
Località: Chiareggio (SO)
P.sso LUCOMAGNO
Cap. CADAGNO – AIROLO (CH)
10 luglio 2016
Località: P.sso Lucomagno (CH)
Week - End dolomiti
Pale di S. Martino
16-17 luglio 2016
Località:
S.Martino di Castrozza TN
quota min.: 1250 mt.
quota max.: 1852 mt.
dislivello ↑ : 602 mt.
dislivello ↓ : 602 mt.
difficoltà: Media
tempo totale: 3,5/4 h
Il Rif. Mariotti si trova all’interno del Parco dei Cento Laghi sulla fascia alto
appenninica orientale del Parmense.
Si parte dal parcheggio davanti al Rifugio Legdei (1250 mt.) e si arriva dopo circa
un’ora di cammino al Rif. Mariotti (1507 mt.) affacciato sul bellissimo lago Santo.
Da qui, in poco più di 1h, ci portiamo in quota sino al punto panoramico del M.te
Marmagna (1852 mt.) punto più alto dell’escursione da dove si dovrebbe vedere il
Mar Tirreno e il golfo di La Spezia.
quota min.: 950
quota max.: 1956
dislivello ↑ : 1006
dislivello ↓ : 1006
difficoltà: impegnativa
tempo totale: 5 ½ h
Il rifugio Cernello si trova in alta val Seriana sopra Valgoglio. La zona è veramente
stupenda e nonostante l’impegno fisico che questa gita richiede (il dislivello previssto,
infatti, è di mille metri) si viene ripagati ampiamente per lo spettacolo che si offre.
L’ambiente che si va ad attraversare per raggiungere il rifugio è selvaggio e la bellezza
dei numerosi laghi sia artificiali che naturali con i loro colori incomparabili è quanto ci
aspetta una volta giunti al cospetto del rifugio.
quota min.: 1612
quota max.: 2450
dislivello ↑ : 0838
dislivello ↓ : 0838
difficoltà: media
totale: 3h 30
Anche quest’anno insieme al C.A.I. di Seregno nel GIORNO DI APERTURA del loro
rifugio. E’ posto su una magnifica balconata naturale affacciata sulla Valmalenco e
sull’imponente mole del massiccio del Monte Disgrazia e dei suoi ghiacciai.
Da Chiareggio sentiero spettacolare passando per la fantastica piana di Fora, ricca di
flora alpina, circondata da spettacolari cascate e grandiose pareti rocciose di grande
interesse geologico e minerario.
E’ una bella attraversata nel Ticino (CH) che dal Passo del Lucomagno arriva sino ad
Airolo. Caratteristiche del luogo sono l’aspetto geologico particolare per la presenza di
rocce di dolomia (Pizzo Colombe) in territorio di montagne di natura silicea (Gana
Negra, Gana Rossa, Pizzo dell’Uomo, …).
Un’altra particolarità, la presenza di diversi laghi sia artificiali che naturali. Uno di
questi, il lago di Cadagno, merita una nota: esiste un fenomeno molto interessante,
rarissimo, la meromissi, presente solo in pochissimi altri laghi nel mondo. In questo
lago le acque sono separate in due strati, sostanzialmente differenti, che non si
mescolano mai.
quota min.: 1760
quota max.: 2380
dislivello ↑ : 620
dislivello ↓ : 1360
difficoltà: medio
percorso: lungo
tempo totale: 5h
1° giorno
quota min.: 1936
quota max.: 2581
dislivello ↑ : 645
dislivello ↓ :
difficoltà: E
tempo totale: 3,5 h
http://airolo.ch/it/turismo/estate/attivita/regione-piora/il-lago-di-cadagno.html
http://www.piora.org/index.php?node=304&lng=1&rif=ed741cde39
1° giorno
quota min.: 1176
quota max.: 2658
dislivello ↑ :
77
dislivello ↓ : 1482
difficoltà: E
tempo totale: 6 h
Le Pale di San Martino sono il più esteso gruppo delle Dolomiti, con
circa 240 km² di estensione, situate in maggior parte in provincia di
Belluno ed in parte nel Trentino orientale. Si estendono nella zona
compresa tra il Primiero(valli del Cismon, del Canali) la val di
Fiemme (val Travignolo), la Valle del Biois (Falcade) e l'Agordino.
L'altopiano delle Pale, situato nel settore centrale del gruppo, si
estende per uno spazio di circa 50 km² e costituisce un enorme
tavolato vuoto, roccioso e quasi lunare che oscilla tra i 2500 e i
2800 m s.l.m. Secondo alcune fonti esso avrebbe ispirato lo scrittore
bellunese Dino Buzzati nell'ambientazione del suo romanzo Il
Deserto dei Tartari.
NAVIGLIO GRANDE
Biciclettata
04 settembre 2016
Località: Abbiategrasso (MI)
Rif. DAMMAHUTTE (CH)
11 settembre 2016
Località: Canton URI (CH)
LAGO SGRISCHUS – Giro ad
anello / Val Fex
Grigioni (CH)
25 settembre 2016
Località: Sils (CH)
Rif. MENAGGIO (CO)
09 ottobre 2016
Località: Plesio (CO)
MONTISOLA (BS)
23 ottobre 2016
Località: Sale Marasino (BS)
quota min.: 119
quota max.: 145
dislivello ↑ : 26
dislivello ↓ : 26
percorso a/r: 46 km
difficoltà: facile
tempo totale:
quota min.: 1782
quota max.:2439
dislivello ↑ : 657
dislivello ↓ : 657
difficoltà: media
tempo totale: 6 h
quota min.:1802 mt.
quota max.:2689 mt.
dislivello ↑ : 887 mt.
dislivello ↓ : 887 mt.
difficoltà: Media
tempo totale: 5,5/6h
Una pedalata lungo il tratto più bello della ciclovia del Naviglio Grande da
Abbiategrasso a Turbigo. Un viaggio nella storia, una storia iniziata più di 800 anni fa.
Si tratta del primo canale artificiale di grandi dimensioni realizzato in Europa che
divenne presto un’importantissima via per i commerci, collegando il lago Maggiore a
Milano. La ciclovia segue l’alzaia del canale dove lunghi tratti di paesaggio naturale si
alternano a piccoli centri abitati: luoghi antichi, ricchi di storia. Pontili, chiuse,
attracchi, argini e lavatoi sono le molte testimonianze di una storia di commerci
durata secoli.
Il rifugio Dammahutte si trova in Svizzera nel cantone di Uri. E’ posto su uno sperone
di roccia che domina il bacino artificiale del lago Goschener. L’ambiente è selvaggio e
severo, dominato dal frastagliato ghiacciaio del Dammastock, una montagna
veramente imponente con i suoi 3630 m s.l.m. Benchè il dislivello sia di ”soli” 657
metri, non bisogna, tuttavia, sottovalutare l’impegno fisico dovuto alla lunghezza del
percorso il cui sviluppo richiede circa 6 ore di cammino ad una quota intorno ai
duemila metri. Tuttavia la fatica viene ripagata ampiamente dall’ambiente grandioso
del sentiero.
Sils (Segl in Romancio) è situato in Alta Engadina, a 1802 mt. all’ingresso della
romantica valle Fextal, sulla sponda sinistra dell’Inn, tra i laghi del Maloja, di Sils e di
Silvaplana. E’ un paradiso dell’escursionismo e una delle valli più alte della Svizzera ad
essere abitate tutto l’anno.
Si parte da Sils, passando da Marmorè dopo circa 1h 30’ (balcone panoramico sui
laghi di Sils e Silvaplana) e passando dall’Alp de Munt (2424 mt.) arriviamo al Lago
Sgrischus. Dal lago in circa 20 minuti si raggiunge la punta del Piz Chuern m.2689,
punto più alto del percorso e balcone sulla vai di Fex, m.70 di dislivello. La discesa si
effettua in direzione Curtins Muot si arriva a Crasta, poi a Platta e quindi si ritorna a
Sils.
quota min.: 752/752
quota max:1383/1736
dislivello ↑: 631/984
dislivello ↓: 631/984
difficoltà:media/media
tempo totale: 3h / 4h
Il rifugio Menaggio e l’anello classico del Monte Grona. Grande sperone roccioso che
separa i Laghi di Lugano e di Como all’altezza di Menaggio, è un meraviglioso
belvedere sui laghi e sulle montagne del Ticino e delle Prealpi. Tutta la cresta che dalla
vetta del Grona si stende fino al Monte Bregagno costituisce un alto terrazzo
panoramico che domina il lago. L’anello classico, non difficile né faticoso, è uno degli
itinerari a più alta resa paesaggistica dell’intero lago.
quota min.: 187
quota max.: 600
dislivello ↑ : 413
dislivello ↓ : 413
difficoltà: facile
tempo totale: 5 h
Facile escursione che ci permetterà di immergerci nella vegetazione di montisola al
cospetto del lago d’Iseo. Si tratta di una escursione che prevede anche la visita di un
bellissimo Santuario, il Santuario della Ceriola, che è posto sul punto più alto dell’isola,
ciò permetterà di ammirare a 360° il paesaggio circostante. Grazie ad una rete di
sentieri e alle strade asfaltate poco frequentate (infatti sull’isola possono circolare
solo i mezzi di emergenza e di trasporto pubblico) è possibile fare il periplo dell’isola
passando dai piccoli centri abitati ricchi di storia e tradizioni
Monza e i Longobardi:
Visita con guida.
06 novembre 2016
Località: Monza
GIORNATA SOCIALE
12-13 novembre 2016
Appuntamenti: vedi note
SCAMBIO AUGURI NATALIZI
18 dicembre 2016
Appuntamento ore: 12.30
Località: Robbiano
STAGE SPORTIVO SCI FONDO
26..30 dicembre 2016
Partenza: vedi note
Località: Arpy (Ao)
Alla scoperta di una città ricca di luoghi incantevoli. Innanzitutto la millenaria eredità
storica, affascinante e coinvolgente, della tradizione longobarda rappresentata dal
Duomo e dal suo Tesoro, testimone raccolto dagli Asburgo, da Napoleone ed infine
dai Savoia, e reso visibile dall’edificazione della Villa Reale. Caratterizzata da un centro
storico che ha saputo conservare una dimensione umana in cui oggi si riconosce
l’impronta romana e medievale. Ricca anche di siti religiosi che dal passato ad oggi
hanno impreziosito il tessuto cittadino, conservando al loro interno testimonianze
preziosissime di arte e cultura.
Sabato 12/11 - sera S. Messa per tutti i soci, parenti e amici.
Sabato 12/11 - ore 21.00 Presentazione programma 2017.
Domenica 13/11 - ore 12.30 Premiazione soci anniversari 10/25 anni
È l’occasione del S. Natale che porta la tradizione brianzola a scambiarci gli auguri
nelle nostre case e noi vogliamo farlo in festa fra amici e soci del nostro gruppo
scambiandoci gli auguri di Buone Feste in allegria.
Rinnoviamo il nostro sostegno e collaborazione con Gruppo Solidarietà Africa che
condividiamo finalità e interventi, ci porta sempre a porgere il nostro contributo.
A 8 km da Morgex e da La Thuile, a 15 km da Courmayeur, l’Ostello Valdigne Mont
Blanc ci accoglie da molti anni per trascorrere un soggiorno in ambiente naturale con
possibilità di praticare attività sportive sci fondo e ciaspole. Le piste e i percorsi
partono direttamente dall’Ostello che funge anche da Foyer de fond.
Altre informazioni in sede.
Raffaella,
Daniele,
Adriano,
Renzo

Documenti analoghi