E IL BAMBINO CHE SPUTAVA… L`HAI CONOSCIUTO TU?

Commenti

Transcript

E IL BAMBINO CHE SPUTAVA… L`HAI CONOSCIUTO TU?
Copyright © SonQuattroGatti 2012
E IL BAMBINO CHE
SPUTAVA… L’HAI
CONOSCIUTO TU?
di Paola Callandria
Beh!...A tutti i bambini capita di sputare…sputare sui vetri per vedere come scivola la
saliva… sputare lontano-lontano, più lontano degli amici… sputare tutta l’acqua che sta in
bocca…
Ma il bambino che ho conosciuto io, Federico detto il lama, sputava quando era
arrabbiato.
Ma quando era così arrabbiato che, nello sputo, vedevi volare anche parole magiche e ti
apettavi che succedesse un sortilegio e che il bambino colpito si trasformasse come
minimo in una fetecchia…
E un giorno, questo Federico detto il lama, ha fatto uno sputo così potente, così colossale,
così esagerato che, in un baleno, si è trasformato in una gigantesca bolla, tipo quelle di
sapone, che ha racchiuso il bambino sul quale era stato lanciato e se lo è portato via…
lasciando tutti “imbabaniti”.
Figurarsi Federico! Ha capito immediatamente di averla combinata grossa e si è subito
rifugiato volontariamente sul ramo più alto della magnolia della scuola per pensare come
cavarsela…intanto guardava a bocca aperta la bolla dondolare leggermente verso il fiume
inseguita da scolari, maestri e bidelli…che tentavano inutilmente di acchiapparla con dei
miseri retini da farfalle!
Invece la bolla è stata poi catturata da un colpo di vento che l’ha mandata in frantumi
mentre il bimbo, rinchiuso dentro, ha finito il volo in un mucchio di fieno…( per fortuna )
Allora, immediatamente, scolari, maestri e bidelli, dimenticandosi completamente del
bambino volante, si sono diretti infuriati, come dieci tori infuriati, verso il bambino ancora
1
Copyright © SonQuattroGatti 2012
sospeso fra i rami e hanno incominciato a urlare per farlo scendere…ma quello aveva una
paura terribile e restava attaccato all’albero con tutte le sue forze.
Finalmente sono arrivati i pompieri, con il carro rosso fiammante, che hanno snodato la
scala lunga lunga e lo hanno tirato giù!
E poi?
Poi, naturalmente, Federico non ha sputato mai più e i suoi compagni, naturalmente, sono
diventati gentilissimi-issimi con lui e così sono stati tutti quanti contenti fino alla fine della
scuola… e anche di più…
***********************************************FINE**************************************************
2

Documenti analoghi