Viaggio di Capodanno ad Atene Esercizi di stile da

Commenti

Transcript

Viaggio di Capodanno ad Atene Esercizi di stile da
30 Dicembre 2016 - 2 Gennaio 2017
Viaggio di Capodanno ad Atene
Esercizi di stile da Pericle a Renzo Piano
PROGRAMMA DI VIAGGIO
Itinerario di 4 giorni, 3 pernottamenti. In aereo e pullman.
PRENOTAZIONI ENTRO IL 20 OTTOBRE
Le visite saranno curate dalla dottoressa Alessandra Negroni
Roma – Atene - Roma
In vista del mare, il Centro Culturale Stavros Niarchos, venuto su con il contributo di Renzo Piano, attende che la crisi economica allenti la morsa per aprire i battenti. Trasparente, con sostegni esilissimi e accorgimenti hi-tech, si eleva in cima a una collinetta che gli fa
da acropoli. Tra i due spazi predisposti alla cultura c’è l’Agorà, spazio di transito e di interconnessione.
La parola agorà ad Atene è frequente. L’architettura contemporanea, la progettazione urbana se ne appropriano di continuo. E’ il concetto di spazio pubblico e comunitario, che è nato qui, sotto l’Acropoli storica. Oggi, un sito archeologico nel quale le ombre degli edifici
che accolsero strateghi, collegi di governo, amministratori, non fanno che confermare le nostre comuni radici.
Un viaggio ad Atene chiude e riapre continuamente, almeno per noi europei, il cerchio delle origini e del cammino storico. Un effetto
riequilibrante, cui la bellezza fa da cemento, con tutto quello che per i Greci antichi essa ha rappresentato in termini di crescita civile e
morale.
1° GIORNO | VENERDI’ 30 DICEMBRE
Roma - Atene
ORE 7.00 Appuntamento dei partecipanti all’aeroporto di Fiumicino - Terminal 1
ORE 8.40 Partenza con volo di linea Alitalia per Atene.
ORE 11.40 Arrivo all’aeroporto di Atene, trasferimento con pullman privato in hotel, sistemazione dei bagagli e pranzo libero
Nel primo pomeriggio passeggiata guidata in città e visita dell’Agora greca e dell’Agorà romana.
Il punto di partenza è Platía Síndagma, la piazza del Parlamento. Quest’ultimo, un Palazzo dell’Ottocento, è alto in cima
alla scalinata. Davanti stazionano gli “euzoni”, le celebri guardie dal curioso costume tradizionale che si danno il cambio ad
ogni ora. Passeggiando lungo la odós Ermou si arriva in Platía Monastiráki, cuore del quartiere turco. Inizia da queste
strade, ricche di piccole chiese bizantine, la ricerca dei primi frammenti dell’Atene antica. I resti della Biblioteca di Adriano,
eretta per conto dell’imperatore nel 132 d.C., sorgono vicino all’Agorà romana, una piazza intorno alla quale si profilavano
botteghe e magazzini. In prossimità svetta la Torre dei Venti, un fabbricato in marmo del I secolo a.C. che funzionava da
orologio solare. Poco oltre si trova lo scavo dell’Agorà greca, cuore amministrativo e centro della vita pubblica della polis, con
templi ed edifici per l’esercizio degli uffici e della politica. Straordinaria la conservazione del Thesèion-Efaistièion, un grande
tempio dorico di età periclea sopra la collina che sovrasta l’Agorà. In alcuni reperti si è voluto riconoscere lo Strategèion, sede
dei dieci strateghi. Il Bouleutèrion, sede del senato ateniese, è una costruzione rettangolare con cavea centrale. Ed ancora, i
resti della stoá di Zeus Eleutherios, protettore della libertà, e della stoá Basilios, in cui si riunivano alcune magistrature della
polis. La stoá di Attalo è l’unico edificio che si è scelto di ricostruire completamente negli anni Cinquanta del XX secolo.
Cena e pernottamento.
2° GIORNO | SABATO 31 DICEMBRE
Atene
Prima colazione e visita guidata dell’Acropoli.
L’Acropoli, per ciò che vi resta e per quello che è scomparso, ma che è comunque memoria e bagaglio di bellezza e civiltà.
Come la statua di Atena Promachos, distrutta a Costantinopoli nel XIII secolo, e la mitica Atena Parthenos scolpita da Fidia
in avorio, oro, pietre preziose. Restano, ruderi grandiosi, i Propilei dell’architetto Mnesicle. Appena davanti a essi, il
Tempietto di Atena Nike, del quale al Museo dell’Acropoli è conservato il rilievo della Nike che si allaccia il sandalo. Il
Partenone, il maggiore dei templi dorici della Grecia, terminato in tempo per la celebrazione delle Grandi Panatenee del 438
a.C. Il bellissimo Eretteo, ubicato nel luogo più sacro della collina. Le statue originali delle Cariatidi che lo rendono
inconfondibile sono nel Museo dell’Acropoli. Il Teatro, costruito davanti al tempio di Dioniso, ebbe grande importanza nella
vita cittadina. Durante le feste dedicate al dio gli spettacoli erano sponsorizzati dai politici. Gli spettatori arrivavano da tutta
l’Attica viaggiando a spese dello Stato. Quello attuale è il teatro ricostruito da Licurgo nel IV secolo.
Pranzo libero. Nel primo pomeriggio visita guidata del Museo dell’Acropoli.
E’ il nuovo Museo aperto nel 2009, molto più grande del precedente. I reperti vanno dal periodo arcaico all’età romana, ma
la parte principale è quella che mette a fuoco l’età di Pericle. All’ingresso sono visibili le rovine di un quartiere antico scoperte
durante la costruzione del Museo. Tra i capolavori della collezione, le statue arcaiche delle korai (fanciulle) del VI secolo a.C.
e, nella Galleria del Partenone, il fregio del tempio ricostruito con parte delle metope originali. Le metope in gesso sono copie
dei rilievi conservati al British Museum. Da ammirare altresì l’allestimento, che offre al pubblico un excursus illuminante
sulla storia dell’Acropoli attraverso una eccellente contestualizzazione delle opere.
Tempo libero, Cenone di Capodanno e pernottamento
3° GIORNO | DOMENICA 1 GENNAIO
Atene
Prima colazione e mattinata dedicata all’architettura contemporanea.
Con il pullman si raggiungerà la zona di Kallithea, appena fuori dal centro di Atene, per osservare l’architettura del
Centro Culturale della Stavros Niarchos Foundation, un progetto affidato a Renzo Piano che ha lavorato in
collaborazione con uno studio di architetti ateniesi.
Il vecchio sito portuale è stato investito da un’opera di risanamento che ha risaldato la frattura tra quest’area abbandonata
e la città. Il Centro Culturale è posto all’interno di un parco urbano. Vi sono compresi una Biblioteca, l’Opera Nazionale
Greca e lo spazio all’aperto dell’Agorà, in collegamento tra i due settori. Eccellente il vantaggio che le forme architettoniche
traggono dalla relazione visiva con il mare.
Visita guidata dell’OAKA, il Centro Atletico Olimpico di Atene, con gli impianti sportivi di Santiago Calatrava.
Spiegando ancora una volta le ali del suo “naturalismo visionario”, l’architetto velenciano ha proiettato contro il cielo archi,
parabole, curve, e ha disegnato i profili dello Stadio, del Velodromo, dell’Agorà, del Muro delle Nazioni. L’impatto è come
sempre emozionante. Il Centro, costruito per i giochi olimpici del 2004, si trova nel quartiere di Marussi, a una decina di
chilometri dal centro.
Pranzo libero. Nel pomeriggio partenza per Capo Sounio.
Si trova sul promontorio presso la punta più meridionale dell’Attica. Luogo sacro per i Greci, fu da essi consacrato ad Atena
e Poseidone. Pericle, nel V secolo, fece ricostruire un tempio al dio del mare in sostituzione del precedente, distrutto dai
Persiani. Colonne e rovine del santuario sono ancora lì, splendide al tramonto.
Rientro ad Atene, cena e pernottamento.
4° GIORNO | LUNEDI’ 2 GENNAIO
Atene - Roma
Prima colazione e visita guidata del Museo Archeologico Nazionale, la collezione di arte ellenica più ampia al mondo.
Il corpus archeologico di questo tempio delle arti greche è di primaria importanza. Tra le antichità micenee è qui custodita la
celebre “maschera di Agamennone”, ritrovata da Schliemann insieme ad un tesoro di gioielli, vasi rituali, ceramiche.
Magnifiche ancora le statue arcaiche del VII-V secolo, gli affreschi di epoca minoica scoperti a Santorini, lo stupefacente
Fantino di Capo Artemisio, un capolavoro di arte ellenistica del II secolo a.C.
Pranzo libero e tempo a disposizione.
Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto.
ORE 18.45 Partenza per Roma con volo di linea Alitalia
ORE 19.50 Arrivo all’aeroporto di Fiumicino
Il programma potrebbe subire variazioni per motivi tecnico-organizzativi.
L'Agenzia si riserva la facoltà di annullare il viaggio nel caso in cui non venga raggiunto il numero minimo previsto di partecipanti.
DETTAGLI
Iscrizione per i non soci: 25,00 €
Quota di partecipazione:
€ 790,00 per un gruppo non inferiore ai 12 partecipanti
€ 715,00 per un gruppo non inferiore ai 18 partecipanti
Supplemento camera singola: € 145,00
La quota di partecipazione comprende:
- Viaggio in AEREO A/R con volo di linea Alitalia
- Itinerario in PULLMAN G.T. come da programma
- Sistemazione in CAMERA DOPPIA con colazioni a buffet
- Trattamento di Mezza Pensione escluso cena del 31 Dicembre
- Uno STORICO DELL’ARTE al seguito del gruppo
- ASSICURAZIONE: annullamento viaggio, assistenza alla persona
assistenza al bagaglio, infortuni
La quota di partecipazione non comprende:
- tasse aeroportuali (circa 140,00 €)
- Cena del 31 Dicembre (programma e costi da comunicare)
- Biglietti di ingresso
- Bevande ai pasti
- mance
- extra vari e tutto quanto sopra non menzionato
Sistemazione alberghiera:
Amalia Athens Hotel - 4* sup - www.amaliahotels.com
CURIOSITA’ DI BELL’ITALIA 88
Modalità di pagamento
Acconto di Adesione: 250,00 € da versare al momento dell’iscrizione
Saldo: Entro il 30 Novembre
Il pagamento può essere effettuato:
- Presso la nostra sede dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.30 alle ore 18.00
in contanti, carta di credito, bancomat o con assegno
- Con bonifico bancario a favore di Bell’Italia 88 srl
IBAN: IT 69 F 02008 05322 000400114560
Penalità in caso di recesso
- 20% della quota partecipativa dalla data di adesione
- 30% della quota partecipativa da 30 a 21 giorni prima della partenza
- 50% della quota partecipativa da 20 a 11 giorni prima della partenza
- 75% della quota partecipativa da 10 gg. a 72 ore prima della partenza
- dopo tali termini nessun rimborso
NB: in caso di evento che comporti l’annullamento del viaggio bisogna
dare immediata comunicazione per evitare scoperti assicurativi
Via Girolamo Savonarola, 17
00195 | Roma
tel. +39 06 39 72 81 86
fax +39 06 39 75 17 84
[email protected]
www.bellitalia88.it

Documenti analoghi