Calendario - Editrice Shalom

Commenti

Transcript

Calendario - Editrice Shalom
«Se sapessi quanto ti amo
piangeresti di gioia»
SHALOM
2015
Calendario
CALENDARIO 2015
SHALOM
Via Galvani, 1
60020 Camerata Picena (AN)
Tel. 071 74 50 440
dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00
Fax 071 74 50 140
sempre attivo, orario continuato
www.editriceshalom.it
E-mail: [email protected]
Numero verde: 800 03 04 05
Per ordinare questo calendario citare il codice 8659
ISBN 978-88-8404-342-9
€ 7, 00
CALENDARIO 2015
“Cari figli! Anche oggi vi invito alla preghiera. La vostra preghiera sia forte come pietra viva affinché con le vostre vite diventiate i testimoni. Testimoniate la bellezza della vostra fede. Io sono con voi e intercedo presso
il mio Figlio per ognuno di voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.
(Messaggio del 25 gennaio 2013)
G
razie al Calendario della Regina
della Pace 2015, la Vergine Maria ti accompagnerà ogni giorno con
i suoi messaggi: troverai tutti i messaggi speciali, a partire dal 18 marzo
1996, e poi i messaggi ordinari.
Questo viaggio quotidiano di fede e
conversione sarà anche un vero e proprio pellegrinaggio nei luoghi e nei
volti di Medjugorje: ogni giorno ti
regalerà infatti un’immagine diversa
della Parrocchia scelta dalla Madonna.
G
irando il foglio poi, ecco un vero calendario liturgico che,
oltre alle letture della celebrazione eucaristica del giorno,
offre le indicazioni della Liturgia delle Ore, il santo che la Chiesa festeggia nelle celebrazioni liturgiche e, soprattutto, il passo
del Vangelo del giorno (per intero o nel suo messaggio centrale).
© Editrice Shalom - 25.06.2014
Trentatreesimo anniversario delle
apparizioni della Regina della Pace
Testi Liturgici
© Fondazione di Religione Santi Francesco d’Assisi
e Caterina da Siena, per gentile concessione
Servizio fotografico
Gianluca Benedetti, Pietro Iacopini,
Bernard Gallagher
1 Gennaio
giovedì
SS. Madre di Dio
S. Vincenzo Maria Strambi
S. Giuseppe Maria Tomasi
“Cari figli! Desidero che riflettiate a lungo sul
messaggio che oggi vi dono attraverso la mia
ancella. Figli miei, grande è l’amore di Dio! Non
chiudete gli occhi, non tappatevi le orecchie
quando vi ripeto che grande è l’amore di Dio!
Ascoltate il mio invito, ascoltate la supplica
che oggi vi rivolgo. Consacrate il vostro cuore
a Dio e fate di esso la dimora di Dio! Che Dio vi
abiti per sempre!…
(continua)
Messaggio speciale del 18 marzo 1996
1 Gennaio giovedì
Maria santissima Madre di Dio (solennità)
Nm 6,22-27; Sal 66 (67); Gal 4,4-7; Lc 2,16-21
Liturgia delle Ore: propria
Dal Vangelo secondo Luca
In quel tempo, [i pastori] 16andarono, senza indugio, e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, adagiato nella mangiatoia. 17E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro. 18Tutti quelli che udivano si stupirono delle cose dette loro dai pastori.
19
Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel
suo cuore. 20I pastori se ne tornarono, glorificando e lodando Dio
per tutto quello che avevano udito e visto, com’era stato detto loro.
21
Quando furono compiuti gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli
fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall’angelo prima che fosse
concepito nel grembo.
2 Gennaio
venerdì
SS. Basilio M. e Gregorio N.
B. Stefana Quinzani
Primo venerdì del mese
… I miei occhi e il mio Cuore saranno qui anche
quando non apparirò più. Agite in ogni momento
come vi ho chiesto di fare così che io possa condurvi a Dio. Non respingete il nome di Dio per
non essere rigettati anche voi. Accogliete i miei
messaggi così da poter essere accolti anche voi!
Decidetevi, figlioli miei: questo è il momento di
decidersi! Abbiate un cuore giusto e innocente
affinché io possa condurvi a Dio vostro Padre. È
proprio grazie al suo grande amore che io oggi
sono qui. Grazie per essere venuti!”.
Messaggio speciale del 18 marzo 1996
2 Gennaio venerdì
Santi Basilio Magno e Gregorio Nazianzeno,
vescovi e dottori della Chiesa (memoria)
1Gv 2,22-28; Sal 97 (98); Gv 1,19-28
Liturgia delle Ore: prima settimana
Dal Vangelo secondo Giovanni
Questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme sacerdoti e leviti a interrogarlo: «Tu, chi sei?». 20Egli confessò e non negò. Confessò: «Io non
sono il Cristo». 21Allora gli chiesero: «Chi sei, dunque? Sei tu Elia?». «Non lo sono», disse.
«Sei tu il profeta?». «No», rispose. 22Gli dissero allora: «Chi sei? Perché possiamo dare una
risposta a coloro che ci hanno mandato. Che cosa dici di te stesso?». 23Rispose: «Io sono voce
di uno che grida nel deserto: Rendete diritta la via del Signore, come disse il profeta Isaia».
25
Essi lo interrogarono e gli dissero: «Perché dunque tu battezzi, se non sei il Cristo, né
Elia, né il profeta?». 26Giovanni rispose loro: «Io battezzo nell’acqua. In mezzo a voi
sta uno che voi non conoscete, 27colui che viene dopo di me: a lui io non sono degno di
slegare il laccio del sandalo».
19
3 Gennaio
sabato
SS. Nome di Gesù
S. Luciano
Primo sabato del mese
“Cari figli! Vi ringrazio perché so che siete uniti
a me nel dolore. Figlioli, quando questa sera,
venerdì santo, rientrerete a casa, pregate i misteri dolorosi davanti alla croce. Andate nella
pace del Signore, cari figli miei”.
Messaggio speciale del 5 aprile 1996
3 Gennaio sabato
Santissimo Nome di Gesù
1Gv 2,29 – 3,6; Sal 97 (98); Gv 1,29-34
Liturgia delle Ore: prima settimana
Dal Vangelo secondo Giovanni
In quel tempo, Giovanni, 29vedendo Gesù venire verso di lui, disse:
«Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo! 30Egli
è colui del quale ho detto: “Dopo di me viene un uomo che è avanti a me, perché era prima di me”. 31Io non lo conoscevo, ma sono venuto a battezzare nell’acqua, perché egli fosse manifestato a Israele».
32
Giovanni testimoniò dicendo: «Ho contemplato lo Spirito discendere
come una colomba dal cielo e rimanere su di lui. 33Io non lo conoscevo,
ma proprio colui che mi ha inviato a battezzare nell’acqua mi disse:
“Colui sul quale vedrai discendere e rimanere lo Spirito, è lui che battezza nello Spirito Santo”. 34E io ho visto e ho testimoniato che questi è
il Figlio di Dio».
4 Gennaio
domenica
2a domenica dopo Natale
S. Gregorio
S. Angela da Foligno
“Cari figli! Vi porto tutti nel mio Cuore! Pregate
di più perché le vostre preghiere mi sono necessarie. Nei vostri gruppi di preghiera vi chiedo
di pregare particolarmente per i sacerdoti”.
Messaggio speciale del 24 giugno 1996
4 Gennaio domenica
Seconda domenica dopo Natale (B)
Sir 24,1-2.8-12; Sal 147; Ef 1,3-6.15-18; Gv 1,1-18
(Forma breve 1,1-5.9-14)
Liturgia delle Ore: seconda settimana
Dal Vangelo secondo Giovanni
In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. 2Egli era, in principio, presso Dio: 3tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di
ciò che esiste. 4In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; 5la luce splende nelle
tenebre e le tenebre non l’hanno vinta. 9Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo. 10Era nel mondo e il mondo è stato fatto per mezzo di lui; eppure il mondo
non lo ha riconosciuto. 11Venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno accolto. 12A quanti però
lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo
nome, 13i quali, non da sangue né da volere di carne né da volere di uomo, ma da Dio sono
stati generati. 14E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi abbiamo
contemplato la sua gloria, gloria come del Figlio unigenito che viene dal Padre, pieno di
grazia e di verità.
1
5 Gennaio
lunedì
S. Emiliana
S. Genoveffa Torres Morales
B. Pietro Bonilli
“Cari figli! Vi ringrazio per l’amore e per le preghiere con cui avete risposto alla mia chiamata.
Desidero che continuiate così in modo tale che
le vostre giornate siano solamente e totalmente amore e preghiera. In modo particolare oggi
vi chiedo di pregare per coloro che sono sotto
il potere di Satana”.
Messaggio speciale del 25 giugno 1996
5 Gennaio lunedì
1Gv 3,11-21; Sal 99 (100); Gv 1,43-51
Liturgia delle Ore: seconda settimana
Dal Vangelo secondo Giovanni
In quel tempo, 43Gesù volle partire per la Galilea; trovò Filippo e gli disse: «Seguimi!».
45
Filippo trovò Natanaèle e gli disse: «Abbiamo trovato colui del quale hanno scritto
Mosè, nella Legge, e i Profeti: Gesù, il figlio di Giuseppe, di Nàzaret». 46Natanaèle gli
disse: «Da Nàzaret può venire qualcosa di buono?». Filippo gli rispose: «Vieni e vedi».
47
Gesù intanto, visto Natanaèle che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un
Israelita in cui non c’è falsità». 48Natanaèle gli domandò: «Come mi conosci?». Gli rispose Gesù: «Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto l’albero di
fichi». 49Gli replicò Natanaèle: «Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d’Israele!». 50Gli
rispose Gesù: «Perché ti ho detto che ti avevo visto sotto l’albero di fichi, tu credi? Vedrai
cose più grandi di queste!». 51Poi gli disse: «In verità, in verità io vi dico: vedrete il cielo
aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell’uomo».
6 Gennaio
martedì
Epifania del Signore
SS. Giuliano e Basilissa
S. Carlo da Sezze
“Cari figli! Anche questa sera vi chiedo di pregare. Non voglio dirvi altro che questo: pregate! Siate i miei oranti”.
Messaggio speciale del 30 luglio 1996
6 Gennaio martedì
Epifania del Signore (solennità)
Is 60,1-6; Sal 71 (72); Ef 3,2-3a.5-6; Mt 2,1-12
Liturgia delle Ore: propria
Dal Vangelo secondo Matteo
7
Erode, chiamati segretamente i Magi, si fece dire da loro con esattezza il
tempo in cui era apparsa la stella 8e li inviò a Betlemme dicendo: «Andate
e informatevi accuratamente sul bambino e, quando l’avrete trovato, fatemelo sapere, perché anch’io venga ad adorarlo». 9Udito il re, essi partirono.
Ed ecco, la stella, che avevano visto spuntare, li precedeva, finché giunse
e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino. 10Al vedere la stella,
provarono una gioia grandissima. 11Entrati nella casa, videro il bambino
con Maria sua madre, si prostrarono e lo adorarono. Poi aprirono i loro
scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra. 12Avvertiti in sogno di
non tornare da Erode, per un’altra strada fecero ritorno al loro paese.

Documenti analoghi