Presentazione del corso - Dip. di Matematica Roma Tre

Commenti

Transcript

Presentazione del corso - Dip. di Matematica Roma Tre
UniversitàdegliStudiRomaTre- CorsodiLaureainMatematica
a.a.2016/2017
CorsodiLaureainMatematica
DipartimentodiMatematicaeFisica
Sistemiperl’elaborazionedelleinformazioni
DispensedelcorsoIN530“Informatica9”a.a.2016/2017
prof.MarcoLiverani
Contenutidelcorso
•
InaltricorsidiInformaticaodiMatematicaApplicatadiquestocorsodilaureasonostati
propostiiconcettidialgoritmo ediprogramma
– L’algoritmo èunarappresentazionediunastrategiarisolutivaperunproblema
– Ilprogramma èlacodificadell’algoritmoinunlinguaggiodiprogrammazione,eseguibilesuun
computer
•
•
•
Sonostatiancheapprofonditiitemidellacomplessitàcomputazionale,dellacalcolabilità e
sonostateanalizzatedellestrutturedatiadatteallarappresentazionedelleinformazioni
inerentiundeterminatoproblema
Gliaspettisucuisièfocalizzatal’attenzionesonol’eleganzadell’algoritmorisolutivo,
l’efficienzadell’algoritmoedelprogramma,larapiditàdiesecuzioneel’economianell’uso
dellerisorsedellamacchina
Questisonoaspettiessenziali,checostituisconoifondamentidell’Informaticae
caratterizzanounapproccioaffineaquelloproposto,ancheinaltriambiti,daunCorsodi
LaureainMatematica
M.Liverani- DispensedelcorsoIN530- Sistemiperl'elaborazionedelleinformazioni
1
UniversitàdegliStudiRomaTre- CorsodiLaureainMatematica
a.a.2016/2017
Contenutidelcorso
•
•
•
•
Nel“mondoreale”,fuoridall’ambitoristrettodiunlaboratoriodiricerca,questiaspettisono
importantiecentrali,maspessosonogiàcorrettamenteaffrontatierisoltidachiproduce
tecnologiadibase
L’informaticainambitoindustrialesioccupaprevalentementedirealizzaresistemi
complessi,basatisucomponentihardwareesoftware cheintegranoletecnologiedibase
Inambitoindustriale,quindi,l’attenzioneèspostatadallasemplicerealizzazionediun
programma,allarealizzazionediuninterosistema
InunmercatocomequelloItaliano,dovelaproduzioneditecnologiadibaseèassailimitata,
siutilizzanoprevalentementetecnologieprogettateerealizzatealtrove;l’attivitàcentrale
diventaquindil’integrazionedisistemi enonpiùononsololosviluppodiprogrammi
•
Ilnostrocorso,quindi,focalizzal’attenzionesulconcettodiSistemaInformativoAziendalee
sullecomponentitecnologichechenefannoparte
•
Nonparleremodiprogrammazione,mapresenteremouninsieme(nonesaustivo!)di
tecnologiedibase,descrivendoilmodoincuitalitecnologiesiintegranofraloroper
realizzareuncomplessosistemainformativoaziendale
Contenutidelcorso
1.
Introduzioneaisistemiinformativi
2.
Sistemioperativi
3.
Reti
Cenniintroduttivisuisistemiinformativiaziendalicomestrumentiasupportodeiprocessidiun'organizzazionecomplessa;vistediverse
suisistemiinformativi:dalpuntodivistadell'ambitoinformativogestito,dalpuntodivistadelservizioofferto,dalpuntodivista
dell'ambitotecnologicoearchitetturale,dalpuntodivistadellasicurezza.Architettureapplicativeeloroevoluzioneneltempo:
applicazioni``standalone''suPC;applicazionimultiutentesusistemicentraliedipartimentali,terminaliesessioniremote;applicazioni
client/server,applicazionithree tier;applicazioniwebbased;architettureSOA;architetturecloud.
Architetturageneralediuncomputeredellesuecomponenti;aspettidemandatialsistemaoperativonelfunzionamentodiuncomputer;
multiutenza,multitasking;sistemioperativiUNIX-like,aspetticomuni,alcunedifferenzeimportanti;architetturafunzionalediunsistema
operativoUNIX;sistemioperativiMicrosoftWindows,ilconcettodi``dominio''neisistemioperativiMicrosoftWindows.
Retidicalcolatori;tecnologieditrasporto(Ethernet,Token Ring,Wi-Fi,UMTS,ADSL,ecc.);protocolloTCP/IP;protocolliapplicativi;
infrastruttureperilnetworkingelasicurezzadellereti(hub,switch,router,firewall,proxyserver,sonde,ecc.),retiprivate,retipubbliche,
VPN.
4.
Databaserelazionali
5.
Datawarehouse
6.
Applicazioniwebbased
7.
SicurezzaIT
Database,DBMS,databaserelazionali,modellientità-relazioni,modellifisici,linguaggioSQL;esercitazionipraticheconilprodottoopen
sourceMySQL.
Problematicheindirizzatemediantestrumentididatawarehouse,datawarehouse,modellimultidimensionali,modelliastella,strumenti
dibusinessintelligence.
ProtocolloHTTP,linguaggioHTML,foglidistileCSS,interfacciaCGIperapplicazioniweb;esempiedeserciziutilizzandoun linguaggiodi
scripting (Bash,Perl,ecc.);HTTPserver,autenticazioneesessionisuunawebapplication.Architetturadiun'applicazioneJEE,cennisu
JavaeJSP,formatidideploy diapplicazioniincontestiJEE(WAR,EAR),cennisuWebServices,cennisuAjax.
Definizionedisicurezza,sicurezzaperimetrale,strumentianti-intrusione,divulnerability assessment epenetration test;end-point
protection;sicurezzalogica,sistemidiautenticazione,autorizzazioneeaccounting;businesscontinuity,disaster recovery,lanormativa
ISO27001
8.
PrincipidiIngegneriadelSoftware
Ciclodivitadelsoftware;definizionedeirequisiti;definizionedellespecifiche;testevalidazione;cennisuUML;sistemidiconfiguration
management;sistemidigestioneperlaQualità;qualitànelsoftware;
M.Liverani- DispensedelcorsoIN530- Sistemiperl'elaborazionedelleinformazioni
2
UniversitàdegliStudiRomaTre- CorsodiLaureainMatematica
a.a.2016/2017
Organizzazionedelcorso
•
Denominazionedelcorso:IN530 – Informatica9– Sistemiperl’Elaborazionedelle
Informazioni
•
Lezioni:secondosemestre,martedìore9-11aula211,giovedì ore16-18aula311
•
Esamefinale:corsoadidoneitàda4CFU,concolloquiooralefinale
•
Ricevimentostudenti:suappuntamentoilvenerdìore9-10stanza314(e-mail:
[email protected])
•
Bibliografiaealtririferimenti:
– M.Pighin,A.Marzona,“SistemiInformativiAziendali– Strutturaeapplicazioni”,Pearson –
Prentice Hall,Milano,2005
– P.Atzeni,S.Ceri,S.Paraboschi,R.Torlone,“Basididati– Concetti,linguaggi,architetture”,
McGraw-Hill,Milano,1996
– A.Guidi,D.Dorbolò,“GuidaaSQL”,McGraw-Hill,Milano,1996
– A.Tanenbaum,D.Wetherall,“Retidicalcolatori”,quintaedizione,Pearson,2011
– Sitowebdelcorso:http://www.mat.uniroma3.it/users/liverani/IN530
– Dispensepubblicatesulsitowebdelcorso
DigitalEquipment Corporation(DEC)PDP11
DennisRitchieeKen ThompsonallavorosuunPDP-11perlarealizzazionedelleprimeversioni
delsistemaoperativoUNIXedellinguaggiodiprogrammazioneC
M.Liverani- DispensedelcorsoIN530- Sistemiperl'elaborazionedelleinformazioni
3