la presentazione

Commenti

Transcript

la presentazione
http://www.baveno.net/scuola/
Nella nostra classe (la 5° elementare di Baveno) ci sono 15 bambini:
FRANCESCA-LUCA-LUDOVICA-ROBERTA-VERONICA-CAROLINAGIULIA-LEUTRIM-DANILO-UMBERTO-DALILA-DAVIDE-ERASMOMARCO-PATRICK
Sopra alcuni disegni
fatti in classe
Ed ecco qui
alcune foto della
nostra attività di
costruzione!
1
Ed ecco
un altro
carico di
foto!!!
La nostra classe ha iniziato a parlare dei diversi sensori:
1) Di contatto
2) Di luce
Il sensore di contatto funziona in modo tale che quando tocca
una parete od un muro cambia direzione e si muove fino a che
non trova un’ altro ostacolo.
Il sensore di luce funziona in modo tale da seguire una linea
colorata su uno sfondo diverso. Se poi la linea finisce
improvvisamente, il robot ha la capacità di girare su sé stesso
e di ricominciare a seguire la linea
Alcune foto della
programmazione
Linguaggio BCC
Linguaggio
ROBOLAB
Avanti urto, indietro riga, stop
UNA FOTO DI UNA
PROGRAMMAZIONE CON
BCC
Per programmare i robottini, esistono diversi sistemi
di programmazione: BCC e ROBOLAB. Naturalmente
per ogni programma esistono diversi linguaggi. Per
esempio il sistema BCC funziona con un linguaggio
chiamato NQC cioè Not Quite C++ (il linguaggio di
programmazione dei veri videogiochi e programmi
del computer), e gli angoli e le curve si calcolano in
centesimi di secondo che ci impiega il robottino a
curvare, mentre il linguaggio di programmazione del
programma ROBOLAB si serve del linguaggio
formato da icone e le curve si calcolano in gradi.
2
$
%
&
" '
(
)
* !
"
!
+
(
,
" #
+
)
"
('
)
Fine
3

Documenti analoghi