Progetto STRIKERS - Setting up training packages to improve

Commenti

Transcript

Progetto STRIKERS - Setting up training packages to improve
Progetto
Identificativo
STRIKERS - Setting up training packages to improve knowledge of social and environmental
responsibility in the SMEs
I/04/B/F/PP-154115
SFERA
Partner
Cofimp (IT) - Ecipar (IT) - Efeso (IT) - Form.Art Soc. Cons. a r.l. - Impronta Etica (IT) - Irecoop Emilia Romagna (IT) - Iscomer (IT) Nuovo Cescot (IT) - Università di Bologna Dipartimento di Sociologia (IT) - National Agency for Vocational Education and Training
(BG) - Area + Network S.L. (ES) - Tartu University (EE) - Association pour le developpment de l’Universitè Européenne du travail
(FR) - Institutt for Informasjons og Kommunikasjonsteknologi Fakultet for teknologi Høgskolen i Agder (NO) - Entente (UK)
Priorità di intervento
1. Valorizzare l’apprendimento
Area tematica di riferimento
Trasparenza delle competenze e delle qualificazioni
Altre aree tematiche di interesse
Imprenditorialità / PMI - Formazione continua
Settore produttivo
P - ISTRUZIONE
Destinatari
Docenti - Formatori - Tutor - Imprenditori/Manager - Parti sociali/Associazioni di categoria
OBIETTIVI, CONTENUTI E RISULTATI
Il progetto ha inteso sistematizzare gli approcci sui comportamenti etici delle imprese già adottati e consolidati in alcune grandi
aziende, al fine di tradurli per i contesti europei caratterizzati da piccole e medie aziende. In particolare il focus progettuale è
consistito nel rilevare come tali comportamenti responsabili potevano essere configurati in realtà produttive di piccole e medie
imprese in termini di necessità formative e di competenze, al fine di definire una offerta formativa/informativa idonea per le PMI
appartenenti ai contesti di riferimento (pacchetti formativi modulabili per: azioni di sensibilizzazione sull’adozione di comportamenti
etici, socialmente responsabili; formazione terziaria; formazione continua). Il progetto ha inoltre inteso facilitare la cooperazione tra le
grandi imprese e le PMI nella gestione della loro responsabilità sociale e ambientale (gestione della catena di approvvigionamento,
programmi di consulenza, ecc.) e promuovere il dialogo sociale e la concertazione tra gli attori chiave del territorio su tematiche che
sottendono anche comportamenti, intenzionali e non intenzionali, socialmente responsabili, presenti in PMI ma poco visibili. Il
prodotto finale del progetto è la proposta di un catalogo di Unità Formative Capitalizzabili relative alla Corporate Social Responsibility
(C.S.R.) destinato a sostenere il processo di sviluppo della CSR nelle piccole e medie imprese. Più in particolare, il catalogo rappresenta
uno strumento destinato a: sviluppare interventi formativi brevi e mirati (max 24 ore), adeguati a contesti organizzativi caratterizzati
da competenze prevalentemente “operative” come quelli rappresentati dalle PMI, in cui le pratiche di C.S.R. sono spesso “implicite” e
poco “formalizzate”; fornire un insieme di opzioni, utilizzabili come riferimento per la definizione di percorsi modulari e capitalizzabili
di formazione superiore e continua, anche in relazione a profili professionali specialistici; garantire una forte integrazione tra
contesti/processi di apprendimento formali e non formali in materia di C.S.R., privilegiando modalità formative basate
sull’apprendimento esperienziale, come project work, analisi di casi, confronto con buone pratiche. Propedeutici alla definizione del
catalogo sono gli altri prodotti realizzati dal progetto: il glossario sulle parole chiave della CSR e il rapporto di analisi della ricerca sul
campo sulla CSR nelle PMI. Tutti i prodotti sono disponibili, in italiano e inglese, su CD-Rom. E’ stato inoltre realizzato un sito web
dedicato al progetto.

Documenti analoghi