La carta acquisti in farmacia La Carta Acquisti (nota anche come

Commenti

Transcript

La carta acquisti in farmacia La Carta Acquisti (nota anche come
La carta acquisti in farmacia
La Carta Acquisti (nota anche come Social Card), istituita nel 2008, è una forma di sostegno
economico concesso dallo Stato ai cittadini più bisognosi.. Fisicamente è una normale carta di
pagamento elettronico con la differenza che con la Carta Acquisti il pagamento delle spese,
invece che essere addebitato al titolare della Carta, è addebitato e saldato direttamente dallo
Stato, nella misura di 40 euro al mese. La carta viene caricata ogni due mesi con 80 euro
sulla base degli stanziamenti via via disponibili.
Inizialmente destinata all’acquisto di generi alimentari e al pagamento delle bollette
energetiche, dal febbraio del 2009 è stata ampliata la sua possibilità di utilizzo anche per gli
acquisti in farmacia. Con la suddetta carta si possono anche avere sconti nei negozi
convenzionati che sostengono il programma Carta Acquisti. In particolare, le farmacie comunali
hanno aderito ad una convenzione stipulata tra l’associazione di categoria (Assofarm) e i
Ministeri competenti, che prevede la possibilità, per i possessori della Carta acquisti di
usufruire di uno sconto del 5%
Il riconoscimento del beneficio è dovuto solo per gli acquisti il cui pagamento è effettuato
mediante la carta Acquisti. Il beneficio si cumula con altre iniziative promozionali o sconti
applicati in favore della generalità della clientela, nonché con quelle del medesimo genere
garantite ai titolari di carte fedeltà rilasciate dalle Farmacie.
Lo sconto del 5% non è previsto per l'acquisto di specialità medicinali o per il pagamento dei
ticket sanitari e si ottiene dietro presentazione e riconoscimento della Carta Acquisti prima
dell'avvio della battitura del conto da parte dell'operatore di cassa.
Le farmacie assicurano, inoltre, ai possessori della SocialCard la misurazione gratuita della
pressione arteriosa e del peso corporeo.