Strutture di legno: ieri, oggi, domani.

Commenti

Transcript

Strutture di legno: ieri, oggi, domani.
LegnoDOC srl – società di servizi
Via Pratese, 114/2 - 50145 Firenze
Tel/Fax 055 3024274
www.legnodoc.com
L e g n o più
Legnopiù srl – società di progettazione
Via Borgo Valsugana, 11 - 59100 PRATO
Tel. +39 0574 36953 Fax +39 0574 404677
www.legnopiu.biz
Entrambe le società applicano un
Sistema di Gestione per la Qualità
UNI EN ISO 9001:2000
Strutture di legno:
ieri, oggi, domani.
Il legno è impiegato da sempre.
Unisce la tradizione con i desideri, perché consente di costruire spendendo e inquinando meno rispetto ad altri materiali, con sicurezza e comfort più elevati.
Le sue caratteristiche, sperimentate nei secoli, lo rendono il materiale ideale per coperture e solai, ma anche per strutture verticali efficienti, cupole, basi antartiche…
…e per ciò che vorrete costruire domani.
Ieri.
Imparare dal passato,
per costruire il futuro.
Dopo il terremoto del 1755, a
Lisbona l’intero centro cittadino è
stato ricostruito sul modello delle
strutture che avevano resistito
meglio: quelle a base di legno,
leggere e dissipative. Oggi, nella
conversione in uffici ed alberghi di
questi immobili a 4 e 5 piani, le
strutture di legno vengono
mantenute senza particolari
necessità di consolidamento.
Oggi.
Ecologia ed economia,
d’accordo in sicurezza.
Domani.
Totale sostenibilità,
impatto zero.
Queste due discipline, nonostante l’etimologia comune, hanno spesso
obiettivi divergenti. Un’eccezione alla regola ? Le strutture di legno,
che offrono soluzioni costruttive sicure e competitive, con un impatto
ambientale molto limitato. Oggi, in Europa, si costruiscono ponti in
legno fino a 180 m di luce libera ed edifici residenziali fino a 7 piani.
Grazie alla modularità delle strutture di legno ed alle lavorazioni a
secco, costruire in legno è conveniente. Il legname per impieghi
strutturali proviene soltanto da boschi gestiti in maniera sostenibile:
mediamente viene utilizzato circa il 65% della crescita, ed i boschi
Europei, correttamente gestiti da secoli, rimangono una fonte
rinnovabile di occupazione per gli abitanti delle zone rurali.
Il ruolo fondamentale del legno per attenuare il
cambiamento climatico viene sottolineato dall’Unione
Europea nel Sesto Programma di Azione Ambientale:
ogni metro cubo di legno impiegato in edilizia
equivale ad 1 t di CO2 stoccata, per tutta la durata di
vita del manufatto. La bassa conducibilità e l’elevata
inerzia termica rendono le strutture di legno ottimali
per il risparmio energetico, che è del 20-30% rispetto
ad una costruzione in laterizio e cemento di pari
trasmittanza. Anche l’igroscopicità dei materiali a
base di legno riduce parecchio le necessità di
deumidificazione durante i picchi di affollamento, dal
momento che questi materiali assorbono velocemente
e cedono lentamente l’umidità prodotta.
Con le strutture di legno si può fare di più, con meno.
Strutture di legno: le nostre attività.
Diagnosi
dello stato di conservazione
secondo UNI 11119:2004,
applicabile anche alle
strutture recenti in legno
lamellare. Informazioni:
www.legnodoc.com
Progettazione
interventi di restauro e
nuove strutture, con
tipologie e finiture di ogni
tipo. Informazioni:
www.legnopiu.biz
Carpenteria
per il consolidamento e la
nuova costruzione, con
metodi tradizionali oppure
innovativi (adesivi di tipo
epossidico, lamine in fibra
di carbonio).
WOODexpress
programma di calcolo
secondo l'Eurocodice 5 e/o
le Norme Tecniche per le
Costruzioni. Informazioni:
www.woodexpress.it
Attività complementari
sulle strutture di legno:
consulenze, pubblicazioni,
formazione, esposizioni…
Massimo MANNUCCI
335485271
[email protected]
Paolo LAVISCI
335213568
[email protected]
L e g n o più
Gennaio 2006

Documenti analoghi