Email marketing per lo studio professionale – parte 5

Commenti

Transcript

Email marketing per lo studio professionale – parte 5
Edizione di venerdì 18 marzo 2016
NON SOLO LAVORO
Email marketing per lo studio professionale – parte 5
di Luca Peana
Gli strumenti per l’email marketing
Il nostro client email
Outlook, o soluzioni simili, sono strumenti pensati per gestire le email, non per fare email
marketing.
Sarà capitato a tutti di inviare email massive alla propria lista contatti inserendo gli indirizzi,
nel migliore dei casi, nel campo CCN (se non addirittura tutti nel campo destinatario, rendendo
in questo modo pubblico a tutti l’elenco dei nostri contatti)
Cosa succede però se utilizziamo Outlook per fare email marketing? Outlook permette di inviare
le email, ma non permette alcun metodo di tracciatura (non sapremo ad esempio chi ha
ricevuto la mail, o chi ha scaricato il file allegato). I client email utilizzano per l’invio dei
messaggi la nostra linea dati (il contratto ADSL sottoscritto per lo studio). Se il provider del
servizio nota attività sospette, ad esempio inviare la stessa identica email a qualche centinaia
di indirizzi, potrebbe pensare che stiamo facendo spam (invio di messaggi non desiderati) e
quindi non recapitare i messaggi, o marchiandoli come spam nella casella del destinatario.
Inoltre i tempi di invio potrebbero essere veramente lunghi, specie se alleghiamo al messaggio
dei documenti.
Software da installare sul nostro PC
Altra soluzione è quella di utilizzare dei software da installare sul proprio pc. In questo caso
possiamo beneficiare di soluzioni pensate per personalizzare il messaggio, gestire le liste di
invio e avere una reportistica di base. Scegliendo questa strada però continueremo a utilizzare
per l’invio la nostra linea dati, con i rischi che ne derivano nel caso si abbia, come detto sopra,
una base dati corposa.
Alcune delle soluzioni più diffuse di questo tipo di software:
SendBlaster;
www.eclavoro.it
Page 1/2
Edizione di venerdì 18 marzo 2016
PhpList.
Soluzioni Saas
Le soluzioni saas (software as a service) di email marketing sono “programmi installati su un
server remoto, a cui accediamo tramite internet”. Al pari di quello che succede con il nostro
pannello di homebanking o ebay, accediamo a una pagina web, e da lì possiamo utilizzare la
nostra piattaforma di email marketing.
Queste soluzioni portano con se moltissimi vantaggi: dalla gestione semplice del messaggio e
delle grafiche, alla gestione delle liste di invio che permettono di associare automatismi legati
alle azioni dell’utente (ad esempio se scarico un documento dalla email, posso ricevere
automaticamente il giorno dopo una mail che mi chiede se il documento mi sia stato utile e se
ho bisogno di una consulenza).
Ma forse il più grande vantaggio è dato dal fatto che le soluzioni saas utilizzano sistemi di
invio proprietari (e non quindi la nostra linea ADSL). Questo permette di poter inviare sino a
milioni di email simultaneamente, massimizzando il recapito delle email e limitando buona
parte dei bounce (le email non consegnate perché bloccate)
Le soluzioni di email marketing sono diverse, e ognuna è caratterizzata da delle specifiche che
ci possono aiutare nella scelta:
MailUp: soluzione italiana semplice e immediata, con un ottimo rapporto
qualità/investimento;
MagNews: un'altra soluzione di email marketing italiana caratterizzata da una
personalizzazione completa e totale, ideale per gestire progetti di email marketing
strutturati;
MailChimp: soluzione di email marketing statunitense (quindi interamente in inglese)
adatta sia ai progetti più semplici che a quelli più strutturati. Gratuita sino a 12.000
email inviate/anno.
www.eclavoro.it
Powered by TCPDF (www.tcpdf.org)
Page 2/2