Geochelone radiata - Tarta Club Italia

Commenti

Transcript

Geochelone radiata - Tarta Club Italia
Geochelone radiata
DISTRIBUZIONE
Si trova unicamente nel sud del Madagascar, in particolare nel sud-ovest dell’isola.
Alcuni esemplari sono stati introdotti nell’isola de La Reunion con discreto successo.
HABITAT
Si incontra in zone aride, coperte solo di bassi arbusti e da vegetazione spinosa, di cui si nutre. Si spinge sino ai
margini di terreni boscosi. Le zone di provenienza sono soggette a forti piogge stagionali.
DIMENSIONI MASSIME
Raggiunge i 40 cm. I maschi sono di maggiori dimensioni rispetto alle femmine
CARATTERISTICHE COMPORTAMENTALI(abitudini)
E’ attiva tutto l’anno durante le ore del giorno, rifugiandosi solo quando il caldo diventa eccessivo sotto qualche
arbusto. I maschi, soprattutto durante il periodo riproduttivo, lottano tra loro e spesso si dimostrano aggressivi
anche nei confronti delle femmine, per indurle ad accoppiarsi.
MANTENIMENTO IN CATTIVITA'
L’allevamento è possibile in ampi terrari di almeno 120x250 cm di base per una coppia. Il terrario dovrebbe
essere di tipo “asciutto” con un umidità dell’aria attorno al 55-60%. Il fondo può essere composto di corteccia a
pezzatura grossa, oppure con trucioli depolverati non trattati chimicamente. Importante è una buona esposizione
degli esemplari ai raggi UVB, ottenibili con l’uso di neon o lampade ad incandescenza ad emissione solare
specifiche per rettili. La temperatura deve diversificarsi in 2 zone, una di “riscaldamento” in cui la temperatura
raggiunga circa 30 gradi e un’altra più fresca con temperature di 25 gradi circa. La temperatura notturna può
scendere sino a 20-22 gradi. Si può collocare un basso recipiente per bere e bagnarsi, con acqua sempre pulita
Umidificare al mattino vaporizzando un po’ d’acqua tiepida sul materiale di fondo. E’ Possibile l’allevamento
all’aperto nei mesi estivi, quando le temperature sono stabilmente attorno ai valori citati per l’allevamento in
terrario.
ALIMENTAZIONE
Geochelone radiata è una specie erbivora. La dieta in cattività deve essere composta almeno per l’80% di
vegetali come, trifoglio, dente di leone ed altre erbe selvatiche. Sono indicati tutti i tipi di radicchio e cicoria,
indivia e lattughe a foglia scura, si può fornire anche erba medica e fieno. Un multivitaminico per rettili
completerà la dieta delle testuggini. Evitare alimenti di origine animale.
RIPRODUZIONE
Sembra che la presenza di altri maschi con cui scontrarsi favorisca lo stimolo riproduttivo dei maschi stessi. Il
periodo riproduttivo inizia solitamente dopo la stagione piovosa. Solitamente dopo queste zuffe il maschio
dominante cercherà di costringere la femmina all’accoppiamento, con morsi e colpi con il carapace. Una volta
“costretta” la femmina il maschio sale posteriormente per l’accoppiamento vero e proprio.. La femmina pronta
per la deposizione cercherà un posto adatto ove scavare una buca di una 30 di cm, dove deporrà da 3 a 12 uova.
Le deposizioni possono essere da 1 a 6 per anno. L’incubazione è abbastanza lunga, mediamente da 4 a 8 mesi
ad una temperatura di 29-30 gradi. I piccoli appena nati vanno allevati come gli adulti, ma con una maggior
integrazione di calcio e vitamine.
LETARGO
Non effettuato, rimane attiva tutto l’anno.
STATUS GIURIDICO
E' compresa nella Convenzione di Washington (C.I.T.E.S.) in Appendice I.

Documenti analoghi

Geochelone pardalis pardalis

Geochelone pardalis pardalis Circa 40-45 cm, anche se spesso raggiunge i 60 cm, con i maschi a raggiungere le dimensioni maggiori. CARATTERISTICHE COMPORTAMENTALI(abitudini) Carattere tranquillo, solitamente accetta i conspeci...

Dettagli

Geochelone sulcata

Geochelone sulcata concavo, la coda del maschio è più lunga ed è larga alla base, l’angolo degli scuti anali è più ampio nei maschi mentre nella femmina assume una forma tondeggiante, I maschi inoltre presentano gli ...

Dettagli

Geochelone elegans - Tarta Club Italia

Geochelone elegans - Tarta Club Italia e il Tarassaco. Ogni tanto si potrà fornire anche frutta. Da evitare invece i cibi di origine animale. RIPRODUZIONE Il corteggiamento, sebbene meno violento rispetto ad altre testuggini terrestri, ...

Dettagli

Geochelone (Chelonoidis) nigra

Geochelone (Chelonoidis) nigra Ogni singola isola ospitava almeno una sottospecie di questa testuggine. HABITAT Ogni isola presenta un aspetto spesso molto diverso dalle altre, questo ha portato alla differenziazione, sia del ha...

Dettagli

Astrochelys radiata

Astrochelys radiata I maschi presentano un piastrone piuttosto concavo, la coda del maschio è più lunga, è larga alla base e presenta l’apertura cloacale fuori dai margini del carapace. Gli accoppiamenti sono precedut...

Dettagli