Konstantin Lifschitz

Commenti

Transcript

Konstantin Lifschitz
Konstantin Lifschitz
Konstantin Lifschitz è nato a Kharkov, nell’ex-Unione Sovietica, nel 1976. A 5 anni venne
iscritto alla Scuola Gnessin di Mosca, dove ha studiato con Tatiana Zelikman, una delle più
celebri pedagoghe russe. Ha continuato gli studi in Russia, Inghilterra e Italia e tra i suoi
insegnanti figurano Theodor Gutmann, Vladimir Tropp, Hamish Milne, Alfred Brendel, Fou
T’song, Leon Fleisher, Rosalyn Tureck, Karl-Ulrich Schnabel e Charles Rosen. A tredici anni ha
tenuto un recital nella Sala di Ottobre della Casa dei Sindacati a Mosca. Grazie a una borsa di
studio della Russian Cultural Foundation ha potuto debuttare a Parigi, Amsterdam, L’Aja,
Vienna, Monaco di Baviera, Milano e in altre importanti città europee. Vladimir Spivakov lo ha
invitato con i Virtuosi di Mosca per suonare il
Concerto K. 453 di Mozart e
per un tour in Giappone con il
Concerto BWV 1052
di Bach e poi ancora con l’Orchestre Philharmonique de Monte Carlo per suonare il
Primo Concerto
di Chopin. Nel 1994 si è diplomato alla Scuola Gnessin: il suo concerto di diploma si apriva con
le
Variazioni Goldberg
di Bach che sono state registrate dalla Denon Nippon Columbia. Il CD, realizzato nel 1996, è
stato nominato per un Grammy Award e ha spinto il critico di «The New York Times» Edward
Rothstein a salutare l’esecuzione di Lifschitz come «la più efficace interpretazione pianistica
dopo Glenn Gould». L’anno precedente il suo primo CD aveva vinto il German Echo Klassik
Award come “Giovane artista europeo dell’anno”.
1/2
Konstantin Lifschitz
Si è esibito come solista con la New York Philharmonic, la Chicago Symphony, la London
Symphony, la New Japan Philharmonic con Mstislav Rostropovich, l’Academy of St. Martin
in-the-Fields con Neville Marriner, la EUYO con Bernard Haitink, l’Orchestra della RAI con
Jeffrey Tate, la St. Petersburg Philharmonic con Yuri Temirkanov, la Moscow Philharmonic con
Yuri Simonov, la San Francisco Symphony con Sir Roger Norrington, la MDR Symphony
Orchestra con Fabio Luisi, la Florida Philharmonic con James Judd, la Berlin Radio Orchestra
con Marek Janowski e Mikhail Jurowsky, la Tokyo Symphony, la Sapporo Symphony, la
Shanghai Philharmonic, la Moscow Symphony, la Berlin Symphony, la Mozarteum Orchestra di
Salisburgo, la Minnesota Symphony, la Vienna Chamber Philharmonic e la Lucerne Festival
Orchestra. Nel campo della musica da camera si è esibito con artisti del calibro di Gidon
Kremer, Dmitry Sitkovetsky, Maxim Vengerov, Leila Josefowicz, Misha Maisky, Mstislav
Rostropovich, Lynn Harrell, Bella Davidovich, Valery Afanassiev, Eugene Ugorski, Natalia
Gutman, Diemut Poppen e Sol Gabetta. Sempre più attivo anche come direttore, ha diretto, fra
l’altro, I Virtuosi di Mosca, l’Orchestra Lux Aeterna e il Coro Gabrieli di Budapest, l’Orchestra
Musica Viva di Mosca, l’Orchestra St. Christopher di Vilnius, l’Orchestra Arpeggione di Vienna e
I Solisti di Napoli.
Ha oltre 30 registrazioni al suo attivo, molte delle quali hanno ricevuto entusiastici consensi
sulla stampa internazionale. Per la casa discografica Orfeo ha registrato tra l’altro L’Offerta
Musicale
di
Bach insieme al Preludio e fuga BWV 552 “S. Anna” e a Tre Toccate di Frescobaldi (2007), il
Concerto per pianoforte di Gottfried von Einem con l’Orchestra della Radio Televisione
Austriaca (2009), il Concerto n° 2 di Brahms con l’Orchestra Sinfonica di Berlino diretta da
Dietrich Fischer-Dieskau (2010),
L’Arte della fuga
di Bach (2010) e l’integrale dei Concerti di Bach con la Stuttgart Kammerorchester (2012). Nel
2008 la VAI ha pubblicato una registrazione “live” del
Clavicembalo ben Temperato
di Bach eseguito al Miami International Piano Festival.
Nel 2002 Lifschitz è stato nominato Membro Associato della Royal Academy of Music di Londra
e dal 2008 è docente di pianoforte presso la Hochschule für Musik di Lucerna.
Nel 2011 è tornato al Rheingau Festival per proseguire la sua integrale delle opere di Bach e
nel 2011/2012 ha compiuto un tour europeo con la Stuttgart Kammerorchester eseguendo i
Concerti di Bach. Fra gli impegni delle ultime stagioni, tour in Corea, Australia, Giappone, Germania e Spagna e
recitals in Armenia, Italia, Russia, Stati Uniti, Taiwan, Germania e a Lucerna, Bucarest,
Copenhagen, Vienna (Sala Grande del Musikverein) e Londra (Wigmore Hall).
2/2