Solstizio d`Inverno news - Il filo d`Arianna, di Arianna Mendo

Commenti

Transcript

Solstizio d`Inverno news - Il filo d`Arianna, di Arianna Mendo
U
O
M
O
N
A
T
U
R
A
E
N
E
R
G
I
A
Solstizio d’Inverno
una festa di celebrazione del Sole, avvolti nel senso del sacro
“Il solstizio d’inverno e la Porta degli dèi….”
-
Giuseppe Sinopoli, “Parsifal a Venezia”
Con Mauro Aresu, Arianna Mendo,
Raimondo Altana.
megalitiche più interessanti e
in uno straordinario gioco fra
sofisticate del Mediterraneo, presenta architettura e luce. Il 21 e il 22 dicembre l'associazione
Al solstizio d'inverno il sole si trova
organizza, per la prima volta per i
nel momento dell'anno in cui è più
suoi soci e simpatizzanti, un percorso
basso all'orizzonte e le ore di buio
guidato per andare ad osservare
superano di gran lunga quelle di
questi allineamenti durante il
luce.
solstizio d’inverno alla scoperta di
Ma passato questo momento le ore di
qualcosa in più a livello archeoluce ritornano a crescere. Per questo
astronomico, simbolico ed energetico.
motivo anticamente nel periodo
Questo incontro viene anche
Neolitico si dava grande importanza
realizzato per ritrovarci in una data
a questo momento stagionale e si
ormai divenuta simbolica di un
celebravano feste e riti presso quei
cambiamento energetico a livello
monumenti che erano stati eretti con
planetario poiché ci troviamo a
opportuni allineamenti celesti.
vivere in un momento di passaggio
L'uomo di allora, infatti, viveva nei
vibrazionale fondamentale che è
cicli e in perfetta armonia con la
quello dall’Era dei Pesci all’Era
natura che non era solo l'ambiente
dell’Acquario.
circostante ma anche ciò che era
Anche di
una
delle
più
alte
densità
di
sopra, il Cielo.
questo
monumenti al mondo. Fra questi,
La Sardegna, che ha visto nel
parleremo.
molti
sono
allineati
a
fenomeni
celesti
Neolitico il fiorire di una delle civiltà
Uomo Natura Energia
Il gruppo di ricerca “Uomo Natura
Energia” è attivo da ormai più di 13
anni a Palau, con l’intento di
ricercare, comprendere e divulgare le
conoscenze che gli antichi nuragici
possedevano riguardo alla
consapevolezza spirituale e alle energie di salute provenienti
dalla terra. La Sardegna è oggi considerata un museo a cielo
aperto, merito di una enorme quantità di monumenti
archeologici distribuiti in tutto il suo territorio che danno
all’isola il primato della più alta densità di vestigia
preistoriche al mondo. In questi luoghi sono custodite
conoscenze e spiritualità che sanno evocare ancora, dopo più
di 8000 anni, gli antichi rituali magico-religiosi dei culti che
venivano praticati intorno ad essi. Appartengono al gruppo
di ricerca due iniziative. La prima è Uomoterra di Mauro
Aresu, dedicata alla radiestesia, alla radionica ed alla salute
del corpo umano con approccio scientifico tramite lo studio
dei campi elettromagnetici emessi dalla terra ed a cui l’uomo
è sensibile. La seconda è Il Filo d’Arianna
di Arianna Mendo, che si cura
invece degli aspetti
legati alle visite ai monumenti
nuragici ed alla divulgazione al
pubblico di questi ed altri antichi
saperi con approccio
esperienziale,
ilfiloda!anna.net
meditativo e
spirituale.
UOMOTERRA.IT
U
O
M
O
N
A
T
U
R
A
E
N
E
R
G
I
A
Programma
Questo programma di itinerari può essere seguito nella sua totalità o a scelta una giornata sola. Pernottamento in
hotel 3 stelle a Oristano per chi viene da fuori a 50 euro per la notte del 21 comprensivi di cena e prima colazione.
Per chi viene dal Continente, se si fanno entrambe le giornate, conviene un volo per Alghero od una nave con
arrivo a Porto Torres, in quanto sono più vicine ai siti di Bonorva e Villanova Truschedu. I prezzi indicati per le
giornate si intendono comprensivi di biglietto d’entrata, spiegazioni ed esperienze, tutto il resto è escluso.
venerdì 21 dicembre - La magia del solstizio nel tempio ipogeico di Bonorva - € 35 / € 30 soci
Il tempio ipogeico di Sant’Andrea Priu risale al 3500 a.C. ma ha visto utilizzi successivi da parte dei bizantini. Dopo il
pregevole restauro è possibile oggi ammirare nelle sue camere interne gli splendidi affreschi. Il giorno del solstizio d’inverno
avviene un fenomeno straordinario: verso le 15 i raggi del sole toccano un bacile d'acqua posto all'ingresso del tempio per
dirigersi fino all'ultima delle tre stanze interne andando a toccare la falsa porta che si trova in fondo all'ultima parete dietro la
quale si trovano le antiche tombe.
14,00 - Ritrovo dei partecipanti davanti alla biglietteria di Sant’Andrea Priu;
15,00 - osservazione del fenomeno e spiegazioni archeoastronomiche e simboliche;
16,00 - condivisione, visita del sito completo;
Spostamento verso Oristano dove si trascorrerà la notte.
sabato 22 dicembre - La luce del Toro - € 50 / € 40 per i soci
Nel nuraghe Santa Barbara di Villanova Truschedu avvengono fenomeni speciali di allineamento celeste per il solstizio
d’inverno tra cui la proiezione sulla parete di una testa di toro. Dalla sua sommità sono visibili più di dieci nuraghi. La
seconda torre viene chiamata Stanza del sole, un vero e proprio calendario "nuragico", costruito per controllare i movimenti
del sole durante l'anno e anche qui saremo spettatori di alcuni interessanti allineamenti. Scopriremo tutto questo anche sotto
la guida di Tonino Mura del Gruppo Ricerche Sardegna, l’associazione che ha studiato questo luogo minuziosamente e che ha
pubblicato recentemente il libro “La luce del Toro”.
9,00 - visita al nuraghe S. Barbara di Villanova Truschedu e visione dei fenomeni di allineamento;
Pausa pranzo in punto di ristoro, l’osservazione dei fenomeni continuerà nel pomeriggio.
NB: Ai fini organizzativi è necessaria una pre-iscrizione via mail ENTRO IL 30 NOVEMBRE indicando nome e
cognome, date di adesione e numero telefonico.
Per prenotare:
UOMOTERRA.IT
via delle Ginestre n°1b, 07020 Palau
0789 708380 (ore 18-20:30) 335 8165504 (Arianna)
[email protected]
ilfiloda!anna.net