CHIGIANA - UNICO SETT. 2005

Commenti

Transcript

CHIGIANA - UNICO SETT. 2005
49
lentezza intitolati, nell’ordine, Preludio in due tempi, Studio, Ricercare, Perpetuum mobile e Molto lento, rimandano alle forme classiche che hanno dato prova, attraverso le varie epoche, dell’efficacia
della loro drammaturgia sonora.37 Queste forme stabili nella storia
rendono possibile e mettono in evidenza una sperimentazione estremamente inventiva del tempo, concetto filosofico fondamentale e,
contemporaneamente, argomento sempre capitale nel lavoro di Battistelli.
Il teatro di musica I Cenci (1997),38 ispirato alla tragedia di
Antonin Artaud,39 con testo di Battistelli e Nick Ward dalla versione inglese di David Perry, che si dà a Siena in versione francese, è
certamente – e questo non solo a causa della traduzione inglese del
testo e della prova straordinaria degli attori alla prima rappresentazione assoluta a Londra – l’opera più shakespeariana di Battistelli
prima di Riccardo III. Riprendendo la trama narrativa dell’inquietante tragedia in quattro atti e dieci quadri di Artaud che riscrive,
ricordandolo, da una parte la tragedia cinque atti The Cenci (1819)
di Shelley ispirata a un manoscritto redatto quattro giorni dopo il
supplizio della giovane Beatrice Cenci. La tragedia di Artaud Les
Cenci è stata recitata al Théâtre des Folies–Wagram a Parigi con la
sua regia e con lui stesso nella parte del protagonista, con la musica di Roger Désormière e le scene e i costumi di Blthus nel maggio 1935 (ha avuto diciassette rappresentazioni con una risonanza
non trascurabile). L’opera di Battistelli è una nuova riscrittura, condensata e adattata al molteplice teatro musicale, basata su protagonisti–attori e di un gruppo strumentale ma anche di immagini
proiettate e di elettronica dal vivo. Il teatro di musica di Battistelli
è incentrato attorno al sinistro personaggio del ricchissimo e perverso tiranno Francesco Cenci, divenuto per Artaud un personaggio
esemplare che preannuncia aspetti essenziali del suo futuro “teatro
della crudeltà”. Dopo le esperienze con la vocalità non operistica in
Aphrodita, Ascolto di Rembrandt, Frau Frankenstein, Battistelli
37 Ricordiamo che il ricorso alle forme della tradizione classica permette a Schönberg e a Berg di costruire ampie forme nel contesto atonale
(Cfr. Die Erwartung e Die Glückliche Hand di Schönberg, Wozzeck di
Berg).
38 Commisione dell’Almeida Opera, l’opera è stata rappresentata per la
prima volta l’11 luglio 1997 a Londra, con la direzione di David Parry e
con la regia di Nick Ward, con le immagini di Studio Azzurro e l’elettronica dal vivo del Centro Tempo Reale. Nel ruolo di Francesco Cenci, il
notevole attore shakespeariano Jan McDiarmid.
39 A. Artaud, Les Cenci, in Œuvres complètes, vol. IV, Gallimard,
Paris, 1978, pp. 147-210.