Leggi l`articolo cliccando qui

Commenti

Transcript

Leggi l`articolo cliccando qui
6
Garcinia e Lean insieme
...O NO?
Dr. Maurizio Mariscoli
Consulente Industriale per il Farmaco, Procuratore presso il Ministero
della Salute per Farmaci, Cosmetici, Dispositivi medici, Integratori
alimentari e Veterinaria. Consulente scientifico FLP Italy.
D
alla buccia del frutto della Garcinia, pianta tipica delle regioni a clima tropicale dell'India,
Filippine ed Indocina, si ottiene un estratto
ricco di acido idrossicitrico, stabilizzato e reso facilmente assimilabile. L'acido idrossicitrico è fisiologicamente presente nel nostro organismo, e l'uso
come supplemento alimentare può essere utile in
caso di obesità perchè interviene nella sintesi dei
grassi e, per la sua capacità di velocizzare il transito
intestinale, nella regolazione dell'assunzione dei cibi.
Gli zuccheri, le proteine ed i carboidrati, introdotti in
eccesso tramite l'alimentazione, vengono trasformati in grasso immagazzinato nel tessuto adiposo;
la trasformazione richiede l'intervento di particolari
enzimi, ed uno di questi, la citricoliasi, viene inibito
dall'acido idrossicitrico. Come conseguenza si ha
una limitata conversione degli zuccheri in grassi ed
un senso di sazietà prolungato, e i trigliceridi ed il
colesterolo presenti nel sangue vengono maggiormente utilizzati, con conseguente diminuzione dei
loro tassi ematici.
Quindi, in pratica, l’azione di Garcinia si esplica per
due vie principali:
1. velocizzare il passaggio del cibo nell’intestino in
modo da limitare l’assorbimento degli zuccheri e
dei carboidrati;
2. limitare l’accumulo sotto forma di adipe, di zuccheri e carboidrati non utilizzati dall’organismo
per la produzione di energia, mediante l’azione
dell’acido idrossicitrico.
Il Lean invece “blocca” l’assorbimento dei grassi sia
nello stomaco che nell’intestino piccolo perché le
sue microfibre agiscono legandosi ai grassi stessi impedendo all’organismo la loro assunzione. La
capsula del Lean va presa subito prima il pasto perché, come spiegavo nella prima lezione del corso
avanzato dell’anno in corso, si scioglie nello stomaco dopo 8 minuti e 40 secondi. Dopo tale tempo il
Lean riesce ad agire nel pieno delle sue possibilità.
Quindi l’azione del Lean si esplica per :
1. blocco dell’assunzione dei grassi
2. riduzione dell’assorbimento degli zuccheri
3. eliminazione dei liquidi per azione drenante di sistema
4. conversione della massa grassa in massa magra
per via del cromo.
7
Ora andiamo a considerare i particolari. La dieta non
è uguale in tutto il mondo, in America si mangia
molto grasso (per es. il peso corporeo dell’americano medio è maggiore di quello di un italiano), in altri
Paesi si mangia meno e si mangiano cose diverse
a orari diversi (più carne, più pesce, grassi vegetali, grassi animali, etc). In Italia si segue la migliore
dieta del mondo, quella mediterranea che è la più
equilibrata, la più variata e la più completa dal punto
di vista nutrizionale ma anche del palato e del gusto
ed è anche la più facilmente digeribile.
Ora con la dieta mediterranea i tempi di svuotamento dello stomaco sono più veloci rispetto, per esempio, a quella americana anche perchè i cosiddetti
cibi “pesanti” (grassi) sono presenti in minor quantità. Quindi se prendiamo Garcinia 20/30 minuti prima
di mangiare facciamo svuotare lo stomaco ancora
più velocemente, e l’intestino viene attraversato dal
cibo in un tempo ancora più breve. Per questo motivo se prendiamo anche il Lean (subito prima del pasto) la capsula (Lean) non avrà molto probabilmente
il tempo necessario per sciogliersi e per agire, e
quindi i suoi effetti saranno molto minori.
Va considerato che la dieta mediterranea, proprio
per la sua varietà di cibi, apporta, a seconda delle
zone geografiche (Nord, Centro e Sud), grassi, carboidrati, e zuccheri in proporzione variabile anche a
seconda delle stagioni, infatti d’estate di regola non
si mangiano i piatti invernali, di conseguenza ecco
che può servire usare sia Garcinia che Lean sfruttando bene le rispettive peculiari azioni, e considerando anche le reazioni dell’organismo, che per proprio
conto sempre tende ad accumulare qualcosa.
In conclusione, è bene consigliare e far usare Garcinia e Lean in periodi alternati, per esempio un
mese Lean e un mese Garcinia.
Infatti nel periodo di uso del Lean l’organismo non
riuscirà ad assorbire i grassi e gli zuccheri, poiché
“bloccati” dal prodotto, allora troverà il modo di
“procurarseli” da altre parti e cercherà di usare i carboidrati. Allora sarà il momento di usare Garcinia.
Ma state certi che, poiché Garcinia “bloccherà” gli
zuccheri e limiterà l’assunzione dei carboidrati, l’organismo tornerà ad accumulare i grassi. Come fare
per sapere quando cambiare prodotto? Non serve
sapere esattamente quando interrompere l’uno per
usare l’altro, basta sicuramente usare un flacone
dell’uno e poi un flacone dell’altro, alternandoli in
maniera continuativa. In tal modo l’organismo sarà,
per modo di dire “ingannato”, e non riuscirà a mettere da parte grassi nei suoi pannicoli adiposi, e noi
avremo ottenuto i nostri scopi in maniera intelligente e professionale.
Dico … vi pare poco?
Buon Lavoro
Dr. M. Mariscoli