“Glasul Bisericii” n° 4 - Sfintele Pasti 2008

Commenti

Transcript

“Glasul Bisericii” n° 4 - Sfintele Pasti 2008
ACTUALITATEA BISERICEASCA
IN PERIOADA 01 APRILIE 2007 - 25 APRILIE 2008
04 aprilie 2007 - Recunoasterea Bisericii
Ortodoxe de catre Statul Italian
La data de 04 aprilie 2007 a avut loc o
intalnire intre Eminenta Sa, Mitropolitul Ghenadie,
in calitate de Primat al Bisericii Ortodoxe din Italia
si Excelenta Sa, Domnul Romano Prodi in calitate de
Presedinte al Consiliului de Ministri al Republicii
Italiene. Cu aceasta ocazie a fost semnat de ambele
parti textul Intelgerii dintre Republica Italiana si
Sfanta Arhiepiscopie Ortodoxa de Italia. Prin acesta
intelegere Biserica Ortodoxa devine o religie oficial
recunoscuta de catre Statul Italian, cu drepturi si
indatoriri bine precizate. Intelegerea dintre Biserica
Ortodoxa si Statul Italian pune capat a cinci sute
cincizeci de ani restrictii la care fusese supusa
Biserica Ortodoxa, in calitatea ei de cult minoritar.
Primul pas concret a fost facut in anul 1998,
cand Ministerul de Interne, prin Decret Prezidential
acorda personalitate juridica Sfintei Arhiepiscopii
Ortodoxe de Italia. Ulterior a fost instiuita o Comisie
mixta alcatuita din reprezentanti ai
Bisericii
Ortodoxe, din reprezentanti ai Ministerului de
Interne si ai Parlamentului Italian. Comisia a lucrat
timp de opt ani la redactarea textului definitiv al
Intelegerii din Biserica Ortodoxa si Statul Italian.
Dintre
prevederile
acestei
Intelegeri
menzionam cateva:
articolul 2, paragraful 1 - Clericii Arhiepiscopiei
sunt ministri de cult si sunt scutiti de serviciul militar
obligatoriu (articolul 2, paragraful 2);
articolele 3,4si 5 reglementeaza asistenta religioasa
din partea preotilor ortodoxi in unitati militare,
spitale si penitenciare;
articolele 6 si 7 reglementeaza educatia religioasa
din partea preotilor ortodoxi in scolile publice
italiene si dreptul Bisericii Ortodoxe de a deschide
scoli confesionale de orice grad si nivel: gradinite,
scoli primare, gimnazii, licee, universitati;
articolul 8 - casatoriile religioase incheiate in
Biserica Ortodoxa sunt recunoscute de Statul Italian;
articolul 9 - sarbatorile religioase ale Bisericii
Ortodoxe sunt recunoscute de catre Statul Italian. Se
rezolva astfel problema Pastelui Ortodox care nu
intotdeauna coincide ca data cu Pastele Catolic;
articolul 10 - lacasurile de cult ale Bisericii
Ortodoxe nu pot fi ocupate, rechizite, expropiate sau
demolate fara acordul Sfintei Arhiepiscopii; se pot
construi noi biserici fara restrictii;
articolul 12 - Biserica Ortodoxa poate avea propriile
statii de radio si televiziune:
articolul 15 - scutirea de impozite si TVA;
articolul 20 - Biserica Ortodoxa primeste o cota
parte din impozitul asupra veniturilor persoanelor
fizice de credinta ortodoxa care decid sa ofere
Bisericii cota de 8 la mie din impozitul lor pe
venituri;
articolul 21 acorda salarii personalului de cult.
30 IULIE 2007 - Slujba de Pomenire in
memoria Patrairhului Teoctist
Patriarhul Teoctist a trecut la cele vesnice la 30 iulie
2007, catre orele 17,00. La orele 21,30 au fost adunati
in Biserica oaspetii si vietuitorii Comunitatii si s-a
oficiat Slujba Paarastasului de catre Arhimandritul
Stefan POPA. Patriarhul Teoctist va ramane in istoria
Bisericii Ortodoxe Romane ca un ierarh compromis,
slab, aservit puterii politice. Atitudinea sa fata de
Comunitatea din Roma a fost vitrega si nedreapta, dar
noi, prin Slujba Parastasului, am implinit obligatia
crestina de a ne ruga pentru cei ce ne nedreptatesc si de
a-i binecuvanta pe cei ce ne graiesc de rau.
03 OCTOMBRIE 2007 - Participare activa
a preotilor si credinciosilor Comunitatii
Ortodoxe Romane la Demonstratia de
protest organizata in Piata San Marco
din Roma de catre Partidul "Identitatea
Romaneasca"
In urma campaniei impotriva romanilor organizata de
numeroase ziare si posturi de televiziune dar mai ales
pentru a da un raspuns ferm afirmatiilor rasiste
facute de unii oameni politici la adresa cetatenilor
romani, Partidul "Identitatea Romaneasca" a decis sa
organizeze o demonstratie de protest in Piata San
Marco din Roma, chiar la picioarele Colinei
Campidoglio, unde isi are sediul Primaria Romei.
La demonstratie au participat reprezentanti ai
majoritatii asociatiilor si institutiilor romanesti.
Comunitatea Ortodoxa Romana in Italia a fost
reprezentata de Preotii Stefan POPA si Florentin
MITITELU, iar din partea credinciosilor laici a
participat Domnul Ionel MUNTEANU. Au fost
“Glasul Bisericii” n° 4 - Sfintele Pasti 2008
prezente numeroase posturi de televiziune din
Romania dar foarte putini romani rezidenti in Roma,
ceea ce a demonstrat inca odata ca nu suntem uniti si
nu avem o constiinta a luptei pentru apararea
drepturilor noastre comune.
De la demonstratie au dezertat “ierarhul” Siluan si
preotii ortodoxi care reprezinta Patriarhia Romana in
Italia si, in cazul de fata, la Roma.
Arhimandritul Stefan POPA a dat cu aceasta ocazie
numeroase interviuri care au fost apoi difuzate la
editiile telejurnalului difuzate de Antena 1, ProTV,
RealitateaTV, Rai3, si altele. Cu aceasta ocazie a
fost difuzata si o Scrisoare Pastorala, adresata
credinciosilor ortodoxi romani din intreaga Italie,
mewsaj care profetiza alegerile din aprilie 2008 si
pe care il reproducem in paginile urmatoare.
08 noiembrie 2007 - "Sfintii Arhangheli
Mihail si Gavriil": Hramul Parohiei din
Sezze (LT)
Din incredintarea, Eminentei Sale, Mitropolitul
Ghenadie, Parintele Arhimandrit Stefan POPA
dimpreuna cu Diacoul Mircea Danut MITITELU si
Domnul Alin IARCA au participat la sarbatoarea
hramului Parohiei romanilor ortodoxi din Sezze
(LT). La savarsirea Sfintei Liturghii in sobor si la
bogata masa comuna care a urmat au participat
numerosi credinciosi dar si Domnul Primar al
orasului Sezze, Consilierii sai cei mai apropiati
precum si Domnul Comandant
al Statiuni de
Carabinieri din Sezze. Au fost de fata reprezentanti
ai presei si televiziunii locale. Parintele Lucian
DIACONU a demonstrat inca odata ca este un pastor
iubit de poporul sau, ca este respectat si in raporturi
bune cu autoritatile locale si ca este o gazda
desavarsita. Eminenta Sa, Mitropolitul Ghenadie, a
scris cu aceasta ocazie un Mesaj de Binecuvantare
romanilor din Sezze, pe care il reproducem in
continuare.
MESAJUL ADRESAT DE EMINENZA SA,
MITROPOLITUL GHENADIE, PARINTELUI
LUCIAN DIACONU SU CREDINCIOSILOR
ROMANI DIN SEZZE
Va salutam cu parinteasca dragoste pe Dumneavostra, pe
preotii conslujitori si pe intreaga Comunitate Ortodoxa
Romana din Sezze si suntem cu adevarat bucurosi
pentru invitatia facuta de a lua parte la Sarbatoarea
Hramului Parohiei Ortodoxe din Sezze. Va multumim
pentru organizarea aceastei intalniri duhovniceasti, care
este pretuita de catre Sfinta noastra Arhiepiscopie de
Italia si de Malta, Institutie care se bucura azi de un mare
prestigiu cultural, social, bisericesc si spiritual in acesta
Tara, unde traim si ne desfasuram misiunea noastra.
Acordarea de catre Eparhia Romano Catolica de Latina a
unei Biserici in Sezze este pentru Arhiepiscopia Ortodoxa
de Italia si de Malta un prilej de profunda satisfactie
oferita de Dumnezeu, care iubeste si ajuta Arhiepiscopia
noastra, care a facut ca Ortodoxia sa renasca in aceasta
nobila si democrata Tara, careia noi toti trebuie sa ii
acordam colaborarea noastra intru promovarea pacii, a
dragostei fratesti, a unitatii si
apararii drepturilor
omului, a justitiei, a egalitatii si libertatii, precum si a
respectului fata de creatie si natura.
Felicitari, Prea Cucernice Parinte Lucian Diaconu,
dumneavostra si colaboratorilor dumneavoastra, precum
si oricarui credincios care va este aproape si ajuta noua
Parohie si pe Preotul acesteia. Ne rugam staruitor pentru
intreaga Comunitate Ortodoxa Romana in Italia, pentru
succesul ei, pentru bucuria voastra duhovniceasca care
este si pentru noi o adevarata veselie si o forta pretioasa
pentru a continua opera noastra duhovniceasca,
pastorala, liturgica si sociala, intru binele moral si
bisericesc al dreptcredinciosilor nostrii.
Parinte Lucian Diaconu, Imbratisandu-va pe voi toti,
Pastor si credinciosi, cu parinteasca dragoste in Hristos,
Dumnezeul si Mantuitorul nostru, va dorim voua
tuturor, fii duhovnicesti ai Arhiepiscopiei noastre si ai
Patriarhiei Ecumenice de Constantinopol, prosperitate si
tot binele, in numele Sfintei Treimi. Mitropolitul
Ghenadie, Arhiepiscop Ortodox de Italia si de
Malta
Venezia, 30 octombrie 2007
16 - 17 noiembrie 2007 - Montaner di
Sarmede (TV) - Manastirea Sfanta
Barbara - Prima Adunare Pastorala al
Clerului Sfintei Arhiepiscopii de Italia si
de Malta
Sub Presedentia Eminentei Sale, Mitropolitul
Ghenadie, a avut loc in zilel de 16 si 17 noiembrie
2007 o Adunare Pastorala a Clerului
Sfintei
Arhiepiscopii de Italia si de Malta. Adunarea s-a
tinut la Manastirea "Sfanta Varvara" din localitatea
Montaner de Sarmede (TV). Au participat un numar
de circa 40 clerici din intreaga Arhiepiscopie.
Comunitatea Ortodoxa Romana a fost reprezentata
de Parintele Arhimandrit Stefan POPA, de Parintele
Lucian DIACONU, de Parintele Diacon Mircea
Danut MITITELU, de domnul Constantin Bogdan
IORDACHE si de domnul Alin IARCA.
La acest simpozion s-a discutat despre rolul Sfintei
Arhiepiscopii
in
raporturile
inter-ortodoxe,
ecumenice si in relatiile cu Statul Italian, despre
“Glasul Bisericii” n° 4 - Sfintele Pasti 2008
Sfanta Liturghie ca element unificator al popoarelor,
despre pastorala emigrantiolor, despre Intelegerea
dintre Biserica si Statul Italian. La lucrari au luat
parte Primarul Comunei Montaner si un reprezentant
al Prefecturii din Treviso. Lucrarile s-au incheiat cu
Slujba Vecerniei si a Te Deum-ului, intrucat la 17
noiembrie se savarseste pomenirea Sfantului
Ghenadie Patriarhul Constantinopolului si e ziua
numelui Eminentei Sale, Mitropolitul Ghenadie.
Aceasta Adunare a fost un prilej binevenit pentru ca
preotii Sfintei Arhiepiscopii sa se cunoasca mai bine
intre ei si sa dialogheze; cunoasterea directa si
dialogul deschis inlatura orice neintelegere.
09 decembrie 2007 - INAUGURAREA
PAROHIEI DIN AVEZZANO (AQ)
Din incredintarea, Eminentei Sale, Mitropolitul
Ghenadie, Parintele Arhimandrit Stefan POPA
dimpreuna cu Diacoul Mircea Danut MITITELU si
Domnul Alin IARCA au participat la inaugurarea
Parohiei Ortodoxe
"Sfantul Ghenadie" din
Avezzano si Tagliacozzo.
Cu aceasta ocazie Parintele Arhimandrit Stefan
POPA dimpreuna cu intreaga delegatie venita de la
Roma, au fost primiti in Audienta de catre Excelenta
Sa, Monsignorul Pietro SANTORO, Episcopul
Romano Catolic de Marsica, care a pus la dispozitie
Comunitatii Ortodoxe Romane din Avezzano si
Tagliacozzo o biserica romano catolica pentru
celebrarea cultului ortodox. La aceasta audienta au
fost prezenti reprezentanti ai prsei locale si ai
televiziunii regionale RAI 3. Ulterior la telejurnalul
din seara zilei de 09 decembrie 2007 a aparut un
reportaj, urmat de cateva articole pe tema inaugurarii
noi parohii ortodoxe in presa locala.
A urmat savarsirea Sfintei Liturghii in Biserica
Sfantul Ioan Botezatorul din Avezzano, in prezenta
unui mare numar de credinciosi care ne-au
intampinat cu caldura; Eminenta Sa, Mitropolitul
Ghenadie, a scris cu aceasta ocazie un Mesaj de
Binecuvantare romanilor din Avezzano care a fost
citit in timpul Sfintei Liturghii. Dupa savarsirea
Sfintei Liturghii a avut loc o masa de obste intr-un
restaurant central administrat de o familie de romani.
18 ianuarie 2008 - Roma - Parintele
Arhimandrit Stefan POPA este primit in
audienza de Eminenza Sa, Mitropolitul
Ghenadie
Eminenta Sa Mitropolitul Ghenadie acorda o atentie
deosebita bunului mers al Comunitatii Ortodoxe
Romane din Roma si din intreaga Italie si se
intereseaza indeaproape asupra dificultatilor pe care
aceasta Comunitate le are de intampinat. La 18
ianuarie 2008, Parintele Arhimandrit Stefan POPA
insotit de Parintele Luciano INCHINGOLO si de
Diaconul Mircea Danut MITITELU au fost primiti in
audienta de Eminenta Sa, Parintele Mitropolit
Ghenadie. Cu aceasta ocazie, Eminenza Sa a
comunicat oficial Diaconului Mircea Danut
MITITELU ca a fost primit in clerul Sfintei
Arhiepiscopii Ortodoxe de Italia si de Malta si ca
urmeaza sa fie hirotonit in curand preot pe seama
Parohiei nou infiintate la Avezzano (AQ).
Arhimandritul Stefan POPA a prezentat Eminentei
Sale un raport de activitate amanuntit, raspunzand
apoi pe larg intrebarilor formulate de Parintele
Mitropolit referitoare la mersul general al
Comunitatii.
11martie 2008 - Roma - Sediul
Comunitatii - INSPECTIA POLIZIEI
MUNICIPALE
Agenti ai Politiei Municipale au inspectionat sediul
Comunitatii si au identificat persoanele care locuiesc
ca oaspeti sau ca rezidenti in aceasta Biserica.
Agentii Politiei Municipale au fost intampinati si
insotiti pe toata durata inspectiei lor de catre
Responsabilul Comunitatii, Arhimandritul Stefan
POPA.. Aceasta inspectie a avut ca scop verificarea
starii localurilor care compun blocul in care se afla
Comunitatea, cine le ocupa, cu ce titlu (contract de
inchiriere sau ocupare abuziva), urmand ca in viitor
sa fie evacuate persoanele care ocupa abuziv unele
localuri din acest bloc.
Rectorul Comunitatii, Parintele Arhimandrit Stefan
POPA, considera abuzive aceste inspectii, ca de
altfel atitudinea ostila a autoritatilor comuniste care
conduc Primaria sectorului sapte din Roma;
Comunitatea Romaneasca, din fonduri proprii, a
creat in cele doua localuri pe care le ocupa o oaza de
civilizatie si un centru social pentru gazduirea
romanilor. Nu am fost niciodata ajutati de Statul
Italian sau de Primarie. Proprietarul cladirii, ATER Roma nu a recunoscut imbunatatirile pe care le-am
adus localurilor incredintate si nici nu a raspuns
cererilor noastre de cumparare a cladirii, care acum
doi ani fusese pusa in vanzare, decizie asupra careia
s-a revenit ulterior.
Aceasta "inspectie" se inscrie intr-o serie de actiuni
programate care se pun la cale impotriva Comunitatii
Ortodoxe Romane, in vederea desfiintarii punctelor
de orientare si de referinta ale romanilor, a centrelor
de agregare unde romanii se pot aduna, se pot
reculege spiritual si pot sa actioneze in mod unitar.
“Glasul Bisericii” n° 4 - Sfintele Pasti 2008
16 martie 2008 - Venezia - Catedrala
Sfintei Arhiepiscopii - HIROTONIREA IN
PREOT A LUI MIRCEA DANUT MITITELU
Eminenta Sa, Mitropolitul Ghenadie l-a hirotonit
preot pe Diaconul Mircea Danut MITITELU, la
Slujba Sfintei Liturghii Oficiata in Duminica
Ortodoxiei. Preotul Mircea Danut MITITELU a fost
sfintit preot pe seama parohiei "Sfantul Ghenadie"
din Avezzano (AQ).
03-05 APRILIE 2008 - SEDIUL COMUNITATII
DIN ROMA - LUCRARI DE ZUGRAVIRE SI DE
REPARATII INTERIOARE
In perioada 03-05 aprilie 2008, Biserica si terasa
Comunitatii a fost zugravita din nou, pentru a intampina
cum se cuvine Sfintele Pasti. Lucrarile au fost executate
de societatea Domnului Constantin CHICAN, ajutat de
Domnul Alin IARCA si de Domnul Andrei
DOROBANTU.
20 APRILIE 2008 - DUMINICA FLORIILOR Venezia - Catedrala Sfintei Arhiepiscopii HIROTONIREA IN DIACON A DOMNULUI
ALIN IARCA.
Eminenta Sa, Mitropolitul Ghenadie l-a hirotonit
Diacon pe Domnul Alin IARCA, la Slujba Sfintei
Liturghii Oficiata in Duminica Floriilor. Diaconul
Alin IARCA a fost sfintit pe seama parohiei "Santul
Stefan" din Roma (RM).
IN LOC DE INCHEIERE
Dorim ca anul 2008 sa fie anul in care puterea lui
Dumnezeu sa se manifeste in istoria umanitatii, sa-i
schimbe cursul intorcindu-ne din drumul catre
prapastia in care suntem gata sa ne prabusim,
stingind ura si razboaiele, aducind in lume pacea,
adevarul si echitatea, restabilind forta lor
calauzitoare! Dumnezeul cel in Treime slavit, Tatal,
Fiul si Sfantul Duh, Maica lui Dumnezeu - Sfinta
Fecioara Maria, Sfintii Arhangheli Mihail si Gavriil,
precum si Toti Sfintii sa ne stea alaturi si sa ne
sustina in lupta intregii omeniri impotriva Diavolului
Antihrist si a slujitorilor sai de pretutindeni!
COMUNITA' ORTODOSSA RUMENA
1. BREVE PRESENTAZIONE DELLA
COMUNITA' ORTODOSSA RUMENA IN
ITALIA
CHI SIAMO: La Comunità Ortodossa Rumena di
Roma è una parte del popolo di Dio che riunisce in se
fedeli
di
confessione
cristiana
ortodossa,
principalmente di nazionalità rumena, nella quale è
veramente presente ed opera la Chiesa di Cristo, Una,
Santa, Cattolica, Apostolica ed Ortodossa.
La Comunità Ortodossa Rumena in Italia e
la Parrocchia “Santo Stefano” stanno sotto la
giurisdizione canonica della Sacra Archidiocesi
Ortodossa d'Italia, che a suo turno dipende dal
Santissimo, Apostolico ed Ecumenico Trono
Patriarcale di Costantinopoli, Nuova Roma - punto di
convergenza e di comunione ecclesiastica di tutti gli
antichi Patriarcati Ortodossi (Alessandria, Antiochia
e Gerusalemme) e di tutte le altre Chiese Ortodosse
Autocefale Nazionale, la Chiesa Ortodossa Rumena
compresa.
Questa dipendenza canonica ci da dignità nel
mondo ortodosso e ci mette al riparo dai giochi
politici e di potere del regime di Bucarest; i nostri
preti svolgono tra i fedeli rumeni soltanto un compito
sacro e missionario. Inoltre, siamo in piena ed
ininterrotta comunione di fede, canonica e liturgica
con la Chiesa Ortodossa Rumena.
La Comunità Ortodossa Rumena di Roma è
composta da rifugiati politici arrivati in Italia tra 1940
- 1989, e da giovani arrivati dopo 1990, per motivi
economici, alla ricerca di una vita nuova. Le persone
che compongono la Comunità sono molto diverse tra
loro e portano le indelebili ferite della vita difficile che
hanno vissuto nel loro paese d'origine.
CENNI STORICI: Per poco tempo, tra 1941 - 1942, a
Roma, ha funzionato una parrocchia ortodossa
rumena; dopo 1985, periodicamente, un prete
residente a Bari, offriva assistenza spirituale ai
rumeni di Roma. In tutto questo periodo, i rumeni
“Glasul Bisericii” n° 4 - Sfintele Pasti 2008
ortodossi non hanno avuto una loro propria sede od
edificio di culto.
2. PRESENTAZIONE DELLE NOSTRE
AUTORITA’ ECCLESIASTICHE
Nel dicembre 1992 è stato organizzato un
primo nucleo parrocchiale, l'Associazione Religiosa
"La Santissima Trinità"; la rispettiva Associazione ha
chiesto al Patriarcato Ecumenico, la massima
autorità della Chiesa Ortodossa, di erigere una
Parrocchia Rumena, fatto avvenuto il 04 febbraio
1994.
SUA SANTITA' BARTOLOMEO I
ARCIVESCOVO DI COSTANTINOPOLI,
NUOVA ROMA
Nel 1997, 17 gennaio, la Comunità Ortodossa
Rumena, ha ricevuto dalla IACP una sede,
ufficialmente inaugurata da Sua Eminenza
Metropolita Gennadios, il 12 ottobre 1997. Questa
sede si trova in Roma, in viale Giorgio Morandi, n°
84. Viste le esigenze attuali è molto probabile che in
breve termine la Comunità si trasferirà in una nuova
sede.
I fini della Comunità sono i seguenti:
a) - religiosi: celebrare il culto divino pubblico,
predicare la fede ortodossa, guidare i fedeli sulla via
della salvezza;
b) - culturali e nazionali: promuovere la cultura, le
tradizioni e la spiritualità dei rumeni ortodossi, ed una
reciproca e migliora conoscenza tra i due popoli di
comune origine e apostolica fede tramite: feste,
concerti, mostre, recite, pellegrinaggi, seminari culturali
ed inter confessionali, ed altro.
c) - assistenza sociale: assistere i concittadini
bisognosi sotto il profilo umanitario, sanitario, legale;
La Comunità è composta dalle seguenti unità:
a) Associazione Religiosa "La Santissima Trinità"
costituita nel dicembre, 1992;
b) Parrocchia Ortodossa "Santo Stefano Protomartire"
costituita IL 04 febbraio1994;
c) Comunità Ortodossa Rumena in Italia, costituita il 14
febbraio 1996;
d) Istituto Teologico Ortodosso "San Giovanni
Crisostomo", costituito il 14 febbraio 1996;
e) Bollettino Ufficiale "GLASUL BISERICII" che
appare dal 1994, Pasqua;
f) Opera Cristiana Ortodossa per i Nomadi, costituita il
14 febbraio 1996;
g) Parrocchie Ortodosse esistenti in altre città: Alatri
(FR),
Avezzano (AQ),
Cori (LT),
Sezze (LT),
Tagliacozzo (AQ).
Sua Santità, Il patriarca Ecumenico Bartolomeo I, e'
nato il 29 febbraio 1940, a Aghios Theodorus Imbros,
in Turchia. Ha studiato Teologia Ortodossa a Halki,
diplomandosi nel 1961. Tra 1963 - 1968 ha seguito
corsi di specializzazione a Roma, a Monaco di Baviera
ed a Bossey - Svizzera. Ha ottenuto il Dottorato in
Diritto Canonico presso l'Università Gregoriana di
Roma. E' stato nominato "Dottore honoris causa" dalle
Università di Atene e di Boston - SUA (dal 1990)
E' stato ordinato diacono a 13 agosto 1961, sacerdote a
19 ottobre 1969 e vescovo a 25 dicembre 1973, col
titolo di Metropolita di Filadelfia. Tra 1972 - 1991 e'
stato Direttore dell'Ufficio di Segreteria della Sua
Santità, Patriarca Demetrios. Per un breve periodo e'
stato Metropolita di Calcedone. E' stato eletto Patriarca
Ecumenico ed Arcivescovo di Costantinopoli, Nuova
Roma, il 02 novembre 1991.
Sua Santità, Il Patriarca Bartolomeo è il primo tra tutti i
Patriarchi Ortodossi ed e il garante dell'unità dogmatica,
canonica, liturgica e della piena comunione tra le varie
Chiese Ortodosse Autocefale Nazionali. Infatti,
dall'inizio del decimo secolo dopo Cristo, tutte le
Chiese Ortodosse Autocefale Nazionali hanno chiesto
ed ottenuto
dal Patriarcato Ecumenico di
Costantinopoli,
il
riconoscimento
della
loro
Autocefalia. La stessa Chiesa Ortodossa Rumena e'
stata riconosciuta dal Patriarcato Ecumenico come
Autocefala nel 1885, e come Patriarcato nel 1924.
Dopo il 1991, Sua Santità ha visitato tutte le Chiese
Ortodosse Autocefale Nazionali in veste di Patriarca
Ecumenico. Cominciando dal agosto 1993, la Chiesa
Ortodossa Rumena ha avuto l'onore di averlo più volte
“Glasul Bisericii” n° 4 - Sfintele Pasti 2008
come gradito ospite. Nel marzo, 1992, soltanto cinque
mesi dopo il Suo insediamento sul Trono Patriarcale e'
riuscito radunare attorno a Se, nella città di
Costantinopoli, tutti i Capi delle Chiese Ortodosse, per
analizzare lo stato attuale dell'Ortodossia e la posizione
della Chiesa Ortodossa di fronte al Uniatismo Cattolico
che colpisce l'Ortodossia nei paesi dell'Europa
Orientale. Un simile raduno di Capi delle Chiese
Ortodosse Nazionali nella cita di Costantinopoli non si
era mai visto dai tempi dei Concili Ecumenici.
SUA EMINENZA
REVERENDISSIMA,
METROPOLITA GENNADIOS
ARCIVESCOVO ORTODOSSO
D'ITALIA
ED ESARCA DEL EUROPA
MERIDIONALE
Più volte Sua Santità ha visitato in veste ufficiale la
Chiesa Ortodossa Rumena in varie occasioni: 12-18
agosto 1993, 26-28 ottobre 1995, 25-28 ottobre 2000
per menzionare soltanto alcune di queste visite. A suo
turno, il Patriarca Teoctist ha visitato il Patriarcato
Ecumenico di Costantinopoli in varie occasioni: 26-29
settembre 1998, dicembre 2000, ed in altre occasioni.
In quanto primate dell'Ortodossia, nel agosto 2007, ha
presieduto i funerali del Patriarca Teoctist e nel
settembre 2007 ha presieduto la Cerimonia
d'intronizzazione di Sua Beatitudine, Il Patriarca Daniel
I° della Chiesa Ortodossa di Romania.
Sua Santità Il Patriarca Bartolomeo I può essere
definito come "APOSTOLO DELL'UNITA' canonica,
dogmatica e liturgica dell'ORTODOSSIA" di fronte alle
spinte nazionaliste e alle pretese di supremazia dei vari
Patriarcati e come DIFENSORRE della TOTALE
INDIPENDENZA della Chiesa dinanzi all'potere
politico e per la libertà del culto cristiano perseguitato
dall'islam nei paesi musulmani.. Sua Santità insegna
che Ortodossia e' la Chiesa di Cristo e quindi, malgrado
le apparenze superficiali che non possono durare nel
tempo, e' per eccellenza sovvranazionale.
Nel novembre 1991, sono state costituiti la
Metropoli d'Italia e L'Esarcato dell'Europa
Meridionale. Il Santo Sinodo del Patriarcato
Ecumenico, tenendo conto dell'opera pastorale e
delle
altissime qualità spirituali, morali ed
intellettuali di Sua Eminenza, Metropolita
Gennadios, l'ha eletto e nominato per questa Sede,
nel mese di settembre 1996.
Sua
Eminenza
Reverendissima,
Metropolita
GHENADIOS e' nato l'08 luglio 1937, nel Kremastin
- Rodou (Grecia). Ha studiato la Teologia Ortodossa
a Halki, nell'Istituto Teologico del Patriarcato
Ecumenico di Costantinopoli, dove si è diplomato
nel 1961.
E' stato ordinato diacono il 16 aprile 1960, sacerdote
il 28 aprile 1963 e vescovo il 26 novembre 1970, col
titolo di Vescovo di Kratias, con sede a Napoli. Tra
1970 - 1996 e' stato il Primate della Comunità Greco
- Ortodossa di Napoli. Sua Eminenza ha studiato
Sociologia e Psicologia ed ha ottenuto il titolo di
Dottore in Teologia , presso il Pontificio Istituto
Teologico di Napoli. La tesi di Laurea intitolata “Il
contributo del Patriarcato Ecumenico per l’unità dei
Cristiani”.
Il Suo impegno missionario e' stato benedetto da
Dio con grandi realizzazioni: ciò che oggi si trova
nella Chiesa di Napoli è il frutto della Sua opera
pastorale: ha radunato attorno a Se l'intera Comunità;
ha organizzato e ancora oggi dirige personalmente
l’opera di assistenza spirituale e sociale, e
l'educazione catechistica e linguistica degli ortodossi
“Glasul Bisericii” n° 4 - Sfintele Pasti 2008
residenti a Napoli, essendo molto amato e stimato da
tutti i fedeli ortodossi d'Italia. La sua attività è stata
riconosciuta dallo Stato Italiano essendo distinto con
la medaglia di “COMMENDATORE DELLA
REPUBBLICA
ITALIANA”,
riconoscimento
attribuito per la prima volta ad un prelato ortodosso.
Per quanto riguarda la Comunità Ortodossa Rumena
di Roma, e' stato Sua Eminenza ad erigere la nostra
Comunità, a darci assistenza spirituale ed il 12
ottobre 1997 ha consacrato la nostra nuova sede sita
in Viale Giorgio Morandi.
Sua Eminenza e' stato un illustre rappresentante della
Chiesa Ortodossa nella Commissione Mista di
dialogo teologico con la Chiesa Romano - Cattolica
ed anche nel Comitato Centrale Inter confessionale
che prepara le feste dell'Anno Santo 2000.
Sotto la sua guida spirituale la Sacra Archidiocesi
Ortodossa d'Italia e tutte le sue parti componenti
sono stati riconosciute dal Presidente della
Repubblica Italiana come Ente di Culto Acattolico, il
16 luglio 1998. Questo riconoscimento è un
avvenimento storico per l'Ortodossia in Italia,
apprendo nuovi orizzonti di attività missionaria tra
gli ortodossi di varie nazionalità. Sempre sotto la
Sua guida, nel 2000, è stata costituita la
Commissione di Dialogo per l'Intesa con lo Stato
Italiano che ha lavorato insieme ai rappresentati del
Ministero dell'Interno e del Parlamento Italiano per
otto anni. Il 4 aprile 2007 Sua Eminenza
Reverendissima Gennadios, in qualità di Primate
della Chiesa Ortodossa d'Italia e Sua Eccellenza
Romano prodi, in qualità di Presidente del Consiglio,
siglavano ufficialmente questa Intesa, da noi
pubblicata nella parte Ufficiale.
L'insegnamento basilare di Sua Eminenza e di amare
e rispettare il nostro fratello, indipendentemente
dalla sua fede, colore, stato sociale in quanto figli
dello stesso Padre Celeste; il rispetto della coscienza
e della confessione del prossimo costituisce la forza
dell'Ortodossia. In modo particolare, Sua Eminenza
Gennadios, nostro Metropolita ci insegna il rispetto
nei confronti della Chiesa Cattolica, il patriottismo e
l'amore per lo Stato Italiano che ci ha generosamente
accolti.
3. PRESENTAZIONE DEI MEMBRI DEL
CONSIGLIO ECCLESIASTICO
AMMINISTRATIVO
DELLA COMUNITA’ E DELLA
PARROCCHIA ORTODOSSA RUMENA
"SANTO STEFANO PROTOMARTIRE
ED ARCIDIACONO" IN ROMA
ARCHIMANDRITA DOTTORE
STEFAN POPA,
RETTORE DELLA COMUNITA’
ORTODOSSA RUMENA IN ITALIA
INDIRIZZO:Chiesa Ortodossa Rumena, Viale Giorgio
Morandi, 84, Roma, 00155
TELEFONO389-15-07-853 (Italia) oppure 06-228-35-67
OPPURE 06-97-61-07-21 (telefono di casa a Roma
E-mail adress: [email protected]
L'Archimandrita Stefan Popa e' nato a Bucarest Romania, il 12 febbraio 1960. Ha compiuto studi di
Teologia Ortodossa presso il Seminario Teologico di
Bucarest (1977 - 1982) e presso l'Istituto Teologico
Universitario di Bucarest (1983 - 1987).
Tra gli anni 1988 - 1992 ha seguito corsi de
specializzazione in Diritto Canonico presso il Pontificio
Istituto Orientale di Roma. Il 16 dicembre 1992 ha
sostenuto pubblicamente la difesa della tesi dottorale ed
e' stato dichiarato degno del Dottorato, ottenendo il
qualificativo massimo "summa cum laude".
Padre Stefan POPA ha funzionato come cantore
ecclesiastico presso la Parrocchia Delea Veche di
Bucarest, Romania, tra 1983-1988, poi come redattore
capo della sezione rumeno del Radio "Vocea Eterna" di
Birmingham, Allabama,. USA, sede di Roma, Olgiata,
tra 1991-1993.
Ha fatto le promesse monacali ed e' stato ordinato
diacono in Grecia, il 29 gennaio 1994; e' stato ordinato
sacerdote il 30 gennaio 1994, per la Parrocchia degli
Ortodossi Rumeni di Roma ed il 12 ottobre 1997 e'
stato nominato archimandrita. Dal 04 febbraio 1994
sino ad oggi (aprile, 2008) è stato ininterrottamente
Parroco della Parrocchia "Santo Stefano Protomartire
ed Arcidiacono" di Roma.
“Glasul Bisericii” n° 4 - Sfintele Pasti 2008
Padre Stefano ha il merito indelebile di essere il
Fondatore ed il Primate della Comunità Ortodossa
Rumena in Italia, di aver organizzato attività culturali e
di assistenza sociale di rilievo, di aver offerto casa e
assistenza spirituale a centinaia di immigrati rumeni, di
aver eretto nuove parrocchie e di aver raggruppato
intorno a lui un gruppo di degni e valorosi sacerdoti
ortodossi.
Sacerdote Responsabile per Parrocchia di Alatri
(FR). Dal settembre 2003 ad oggi (aprile, 2008),
Padre Mititelu frequenta i corsi di laurea e poi di
Dottorato in Diritto Canonico presso il Pontificio
Istituto Orientale di Roma. La Comunità Ortodossa
Rumena di Roma l'ha accolto con grande amore,
offrendogli vitto ed alloggio. L'attività missionaria di
Padre Mititelu ha fatto nascere una nuova Parrocchia
ad Alatri ed altre ancora in fase di costituzione.
Il martirio, le umiliazioni e le sofferenze di Padre
Stefano nell'adempimento della sua missione sono
poco conosciute; le sofferenze silenziose dei martiri
sono il seme del cristianesimo!
VICEPARROCO
SACERDOTE LUCIANO DIACONU
VICEPARROCO
SACERDOTE LUCIANO INCHINGOLO
Padre LUCIANO INCHINGOLO è nato ad Andria,
Bari, il 15 gennaio 1940. Nel periodo 1949 - 1962,
ha studiato Teologia presso il Seminario Teologico
dei Padri dell’Ordine di Maria - Arrezzo. E sposato
ed e padre di due figli e non nonno di due nipoti. E’
laureato in giurisprudenza ed ha lavorato nella sanità
con mansioni dirigenziali. E’ stato ordinato sacerdote
nella Domenica di Tommaso, anno 1999. Presso la
nostra Chiesa svolge un’ampia attività pastorale,
liturgica ed è responsabile della edizione in lingua
italiana della rivista “Colonna”.
VICEPARROCO
SACERDOTE FLORENTIN MITITELU
INDIRIZZO: Chiesa Ortodossa Rumena, Viale
Giorgio Morandi, 84, Roma, 00155
Telefon 329-78-42-840 (Italia) oppure 06-97-84-3178 (telefono di casa a Roma)
Padre FLORENTIN MITITELU è nato a Targu
Carbunesti, Gorj, Romania il 30 marzo 1961. Tra gli
anni 1977-1982 ha seguito i studi seminariali presso
il Seminario Teologico Ortodosso di Mofleni,
Craiova,
Romania,
come
figlio
spirituale
dell'Arcidiocesi di Craiova. Tra gli anni 1983-1987
ha seguito i studi superiori di Teologia Pastorale
presso l'Istituto Teologico di Grado Universitario di
Bucarest, Romania, diplomandosi nel giugno, 1997.
Padre Florentin Mititelu si è sposato nel 1997 con la
Signora Mariana MITITELU, ed ha un figlio Andrei
MITITELU, nato nel 1989.
E' stato ordinato sacerdote dal Metropolita Nestor
d'Oltenia, Patriarcato di Romania, il 06 dicembre
1998, per la Parrocchia "Sfantul Dumitru Varsaturi"
din Targu - Jiu, Gorj, Romania. Dal 1° settembre
2002, il Reverendo Sacerdote Mititelu si è trasferito
nella nostra Archidiocesi e svolge mansioni di
INDIRIZZO: Via Atteone, 191, int. 7,
Roma TELEFONO 329-94-13-155
00133 –
Padre Lucian DIACONU è nato a Focsani,
Romania, il 1° ottobre 1961. Tra 1983-1987 ha
seguito i studi di Laurea in Teologia Pastorale
Ortodossa presso l'Istituto Teologico di Grado
Universitario di Bucarest, Romania, laureandosi nel
giugno, 1987. Padre Lucian DIACONU è sposato
con la Signora Nadia DIACONU nata a Focsani,
Romania il 22 agosto 1980 ed è padre di un figlio
maschio Gabriel Alex DIACONU, nato a Roma,
Italia, il 07 novembre 2005.
Padre Lucian DIACONU è stato ordinato diacono e
sacerdote nel 1987, dal vescovo Epifanios di Buzau,
Patriarcato di Romania. Dal 2004 si è trasferito
presso la nostra Comunità ed attualmente è
Responsabile delle Parrocchie di Cori e Sezze nella
Provincia di Latina. Padre Diaconu si è affermato
per la sua ricca attività pastorale e per il suo impegno
missionario e sociale.
VICEPARROCO
REVERENDO SACERDOTE MIRCEA
DANUT MITITELU
INDIRIZZO: Chiesa Ortodossa Rumena,
Viale Giorgio Morandi, 84, Roma, 00155
TELEFONO389-15-07-853 (Italia) oppure 0697-84-31-78 (telefono di casa a Roma)
E-mail: [email protected]
Il Reverendo Sacerdote Mircea Daniel Mititelu è
nato a Constanta, Romania il 24 giugno 1978 dai
genitori Ion Mititelu e Dumitra (Patentasu) Mititelu.
Padre Mircea Danut MITITELU è sposato dal 09
giugno 1975, con la Signora Claudia Mititelu, nata
Mihai, a Sibiu, Romania, e padre di un figlio, Daniel
Justinian Mititelu, nato a Constanta , Romania il 09
giugno 2002.
Padre Mircea Danut MITITELU si è laureato in
“Glasul Bisericii” n° 4 - Sfintele Pasti 2008
Teologia Ortodossa Pastorale presso l’Università
Statale “Ovidius” di Costanta, Romania, Facoltà di
Teologia Ortodossa (giugno, 2004)
Padre Mircea Danut ha lavorato come Cantore
ecclesiastico, nel periodo febbraio 2003 - dicembre
2004, presso la Chiesa Cattedrale della Sacra
Archidiocesi di Tomis, Constanta, Romania. E' stato
ordinato Diacono il 25 dicembre 2004 ed ha
funzionato come Diacono presso la Cattedrale
Arcivescovile di Tomis, Constanta nel periodo
compreso tra 25 dicembre 2004 sino a 22 dicembre
2006. E' stato ordinato sacerdote il 16 marzo 2008,
nella Cattedrale Arcivescovile "San Giorgio" di
Venezia, da Sua Eminenza Reverendissima
Gennadios Zervos, Metropolita Ortodosso d'Italia.
Attualmente, Padre Mircea Danut MITITELU è
sacerdote responsabile della Parrocchia "San
Gennadios Patriarca" di Avezzano e di Tagliacozzo.
REVERENDO DIACONO ALIN IARCA
INDIRIZZO: Chiesa Ortodossa Rumena, Viale
Giorgio Morandi, 84, Roma, 00155
TELEFONO 329-46-90-311 (Italia) oppure 0697-84-31-78 (telefono di casa a Roma)
Padre ALIN IARCA è nato a Buzau, Romania, il 01
febbraio 1984. Tra il 1999-2004 ha seguito i corsi del
Seminario teologico di Caldarusani si Bucuresti; ha
ottenuta il diploma di studi teologici ortodossi dal
Seminario Teologico Ortodosso “San Gregorio
Nazianzeno” di Bucarest, Romania, nel giugno,
2004; il corso seminariale ha avuto la durata di
cinque anni; è in possesso del CERTIFICATO
COMPETENZA PROFESSIONALE e di idoneità
all’ordinazione sacerdotale ottenuto in seguito
all’esame di capacità sacerdotale, Maggio, 2004. Nel
periodo compreso tra agosto 2004 - marzo, 2008 ha
funzionato come Cantore ecclesiastico presso la
Parrocchia “Santo Stefano Protomartire” di Roma,
Italia
Signor MARIUS MIHAILA è nato a Navoni, Gora,
Romania il 16 settembre 1968. Tra gli anni 19862000
ha seguito i studi seminabili presso il
Seminario Teologico Ortodosso di Mofleni, Cariavo,
Romania, come figlio spirituale dell'Arcidiocesi di
Cariavo. Tra gli anni 1990-1994 ha seguito i studi
superiori di Teologia Pastorale presso l'Istituto
Teologico di Grado Universitario di Bucarest,
Romania, diplomandosi nel giugno, 1994.
Nel periodo compreso tra 1994 - 1997 è stato
insegnante di religione presso il Liceo Statale "Petru
Rares" di Bucarest. Nel periodo 1997 - 2002 è stato
nel Santo Monte Athos, frequentando a Tessalonico
corsi di lingua greca moderna. Tra 2002-2005 è stato
insegnante di religione presso il Liceo Statale
"Nicolae Teclu" di Bucarest. Dal 2005 ad oggi
frequenta i corsi di laurea in Teologia Patristica
presso la Facoltà di Scienze Ecclesiastiche e ed il
corso di Laurea in Diritto canonico, Facoltà di
Diritto Canonico del Pontificio Istituto Orientale di
Roma. E' un valido candidato al sacerdozio. La
Comunità Ortodossa Rumena l'ha accolto
calorosamente offrendogli alloggio nel periodo
compreso da settembre 2006 ad oggi (aprile, 2008).
I° CANTORE ECCLESISTICO
GHEORGHE DUMITRIU
Signor DUMITRIU è nato a Odobesti, Romania, il
01 maggio 1960. Dopo la diploma di maturità, nel
periodo 1979-1981 ha seguito studi di formazione
teologica ed ecclesiastica presso il Seminario
Teologico del Monastero Neamt. Dopo essersi
diplomato, dal 1981 ad oggi ha svolto la missione di
cantore ecclesiastico in varie parrocchie. Dal 01
gennaio 1999 si è
trasferito come cantore
ecclesiastico presso la nostra Chiesa ed ha
funzionato in questa qualità sino a 15 aprile 2007. La
sua voce calda e studiata, il suo impegno missionario
per la fede ortodossa hanno portato un contributo
valido all’attività di culto e spirituale della nostra
Chiesa.
E' stato ordinato diacono il 20 aprile 2008, nella
Cattedrale Arcivescovile "San Giorgio" di Venezia,
da Sua Eminenza Reverendissima Gennadios Zervos,
Metropolita Ortodosso d'Italia. Svolge la sua
missione diaconale presso la Parrocchia "Santo
Stefano Protomartire" di Roma.
SIGNOR MARIUS MIHAILA
BORSISTA DELLA COMUNITA
INDIRIZZO: Chiesa Ortodossa Rumena,
Viale Giorgio Monadi, 84, Roma, 00155
TELEFONO 328-78-83-130 (Italia) oppure
06-97-84-31-78 (telefono di casa a Roma)
“Glasul Bisericii” n° 4 - Sfintele Pasti 2008
CONSIGLIO AMMINISTRATIVO DELLA
PARROCCHIA "SANTO STEFANO
PROTOMARTIRE" DI ROMA
Presidente: Archimandrita Dott. Stefan POPA
Segretario del Consiglio: Diacono Alin IARCA
Economo: Sig. Mircea POP
Consiglieri:
Reverendo Sacerdote Florentin MITITELU
Sig. Constantin CHICAN
Sig. Constantin OANCEA
Sig.ra Lica CARLAN
Sig.ra Maria VICOL
CONSIGLIO AMMINISTRATIVO DELLA
COMUNITA' ORTODOSSA RUMENA
Presidente:
Archimandrita
Stefan
POPA,
RETTORE della Comunità Ortodossa Rumena in
Italia
ViceRettore Sig. Emil OPREA
Segretario:
Sig.Iulian BOT
Consiglieri: Sig. Catalin ANDREICA, Sig.ra
Maria Emilia RATIU.
CONSIGLIO AMMINISTRATIVO
DELL'ASSOCIAZIONE RELIGIOSA "LA
SANTISSIMA TRINITA'"
PRESIDENTE: Archimandrita Stefan POPA
SEGRETARIO GENERALE: Sig.ra Ioana
UNGUREANU
CONSIGLIERI: Sig.ra
Angela Brandusa
IONESCU, Sig. Adrian Stefan IONESCU, Sig.
Alin Dimitrie IORMEANU, Sig. Tudorel
PARASCHIV.
CONTRIBUTIA BENEVOLA PENTRU
BISERICA
Unicul mijloc de intretinere a parohiilor
ortodoxe este reprezentat de contributia benevola a
credinciosilor. Sprijinul dumneavoastra material este
absolut necesar pentru ca aceasta parohie sa-si poata
desfasura activitatea; guvernul roman nu da nici un
fel de ajutoare materiale Comunitatii Ortodoxe din
Roma.
A ajuta Biserica este o datorie de constiinta
si un act de credinta pe care il datoram lui
Dumnezeu. Comitetul Parohial a stabilit suma de 1o
euro./lunar ca voluntara contributie pentru Biserica;
este ca si cum cineva ar da o Liturghie la Sfinta
Biserica pentru pomenirea viilor si mortilor sai.
Contributia pentru Biserica este si va ramine
un act liber si benevol: "Caci daca este bunavointa,
bine primit este darul, dupa cit are cineva, nu dupa
cit nu are. Nu doar ca sa fie altora usurare iar voua
necaz, ci ca sa fie potrivire: Prisosinta voastra sa
implineasca lipsa acelora, pentru ca si prisosinta lor
sa implineasca lipsa voastra, spre a fi potrivire,
precum este scris: Celui cu mult nu i-a prisosit si
celui cu putin nu i-a lipsit" (I Corinteni VIII, 13 15) .
MODUL
DE PLATA
A CONTRIBUTIEI
BENEVOLE Personal, prin prezentarea la Sfinta
Liturghie de Duminica. Se va elibera chitanta.
TRADUZIONE ITALIANA
CONTRIBUTO PER LA CHIESA
La Comunità nel procurare il bene spirituale dei suoi
fedeli necessita e fa uso dei beni temporali nella misura
in cui lo richiede la sua propria missione; perciò, in
quanto Chiesa, essa ha diritto nativo di acquistare,
possedere, amministrare ed anche di allineare quei beni
temporali che le sono necessari per i fini propri,
specialmente per il culto divino, per le opere di
apostolato e di carità, e anche per un adeguato
sostentamento dei suoi ministri. (Canone 1254 del
Codice latino di Diritto Canonico, che è fonte di diritto
anche per altri).
Fa parte del diritto divino della Chiesa possedere e
ricevere dei beni temporali tramite tutti i modi giusti che
sono leciti agli altri (canonizzazione del diritto civile,
secondo il canone 1259 del Codice di Diritto Canonico):
donazioni, vendite, contributi benevoli, mostre d'icone,
pellegrinaggi, atti di potestà ecclesiastica ed altre attività
di culto.
E' anche il dovere dei fedeli di mantenere la loro Chiesa;
se i rumeni hanno fatto donazioni per la Chiesa l'hanno
fatto di buona volontà e come atto di fede e di religiosa
devozione.
I mezzi di sostentamento sono costituiti dai contributi
benevoli e le donazioni offerte dai fedeli rumeni;
pellegrinaggi religiosi e la vendita delle icone;
celebrazioni di battesimi e matrimoni; vari atti di potestà
ecclesiastica.
La Comunità, soltanto al capitolo spese (uscite) ha un
bilancio annuo di circa sessanta mila euro impiegati per:
mantenimento delle varie opere di beneficenza,
pagamento dei fornitori, dell'affitto (un milione al
mese), il mantenimento del personale di culto, telefono,
luce, gas, ed altro. In passato, la Comunità non ha
ricevuto aiuti o finanziamenti dallo Stato Italiano o dalla
Romania.
“Glasul Bisericii” n° 4 - Sfintele Pasti 2008
INDRUMARI MISIONARE,
PASTORALE SI CATECHETICE
DIES IRAE - ZIUA MÂNIEI
Scrisoare Pastorală adresată credincioşilor
ortodocşi români din Roma si toată Italia
de Parintele Arhimandrit Stefan POPA
Roma, 03 octombrie 1977
Iubitii mei fii duhovnicesti,
Biserica Ortodoxă Romană din Roma este alături
de credincioşii ortodocşi români in lupta lor civilă
împotriva rasismului şi a intolerantei care se
manifesta impotriva noastra si pentru respectarea
drepturilor lor legitime sociale, religioase si politice,
dar mai ales a dreptului la munca si la sedere legala
in Roma.
Biserica Ortodoxa Romana "Sfantul Stefan" a luat
act de afirmatiile domnului Walter Veltroni, care in
calitatea sa de Primar al Romei arunca cu noroi
asupra comunitatii romanilor si solicita masuri
"speciale" impotriva acestei comunitati. Reamintim
Domnului Veltroni, angajat in "batalia" politica
pentru cucerirea conducerii partidului democrat, ca
bataliile politice nu se reduc la simple intrigi ci se
castiga prin mijloace oneste cu argumente si cu fapte
care sa aiba ca scop binele intregii comunitati, si
nicidecum prin
demagogie si instigarea urii
impotriva unei minoritati nationale deja numeroasa si
stabila in Roma.
Campania anti-romaneasca din ultimele zile
organizata de catre o buna parte a mass-mediei
italiene, tine de fapt sa mascheze atacurile rasiste
puse la cale la Roma de catre cetateni italieni care
au incendiat rulote locuite de nomazi!
Clasa politica aflata la putere in Italia - organizand
campanii anti-romanesti in mass media, urmate apoi
de progromuri si deportari - are ca scop sa distraga
atentia opiniei publice de la probleme grave ale
societatii italiene. Demagogia clasei politice
considera ca opinia publica are nevoie de circ pentru
ca poporul italian sa nu-i traga la raspundere pe
factorii responsabili de reaua administrare si de
jefuirea resureselor economice si financiare, de
somaj, de lipsa scolilor si a manualelor scolare, de
saracirea treptata a populatiei italiene, de
fisacalitatea excesiva, de calitatea precara a
serviciilor sociale comunale si a asistentei sanitare.
Discursurile d-lui Veltroni ne reamintesc timpurile
fasciste cand vinovati de toate relele publice erau
numai "evreii", iar acum tapul ispasitor sunt
"romanii".
In Italia, si mai ales in Roma, cu ingaduitoarea si
complicea indiferentza a domnului Veltroni, sute de
mii de romani traiesc o sclavie cotidiana: munca la
negru, salarii de mizerie, accidente la locul de
munca, locuinte insalubre. Prin munca lor de sclavi
si mizeria pe care o traiesc, romanii contribuie la
inflorirea economica a Italiei si platesc taxe catre
Primaria Romei. Cu toate acestea, nu am vazut
campanii de presa si de televiziune care sa aduca la
cunostinta opiniei publice sclavia si mizeria pe care
romanii o traiesc la Roma, sub obladuirea
"ighemonului" Veltroni, in secolul XXI.
Drepturile religioase ale romanilor nu sunt
respectate: nu ni se permite sa construim o Biserica
Crestina a noastra si se inventeaza tot felul de motive
birocratice ca sa nu fim recunoscuti. In localul unor
Biserici Ortodoxe a intervenit politia municipala
tulburand cultul si facand perchezitii. (02 oct 2003,
Biserica Sfantul Stefan, Viale G. Morandi, iunie,
2006, Tre Fontane, inchiderea Bisericii Romanesti
de acolo).
Anumiti preoti ai Bisericii Ortodoxe, implicati in
asistenta sociala a romanilor emigranti in Roma,au
fost persecutati, cercetati si judecati in Roma, de
Tribunalul Italian, pentru a fi apoi achitati pentru ca
faptele imputate lor nu subzista. Impotriva unui local
al Bisericii Ortodoxe, Primaria sectorului sapte din
Roma a emanat un decret de demolare si lista
persecutiilor religioase si rasiste poate continua,
“Glasul Bisericii” n° 4 - Sfintele Pasti 2008
aducand exemple nu fondate pe vorbe ci pe fapte
dramatice si documente emanate de primarie si de
tribunal.
Tot pentru obstacolarea romanilor - probabil cu
ingaduinta domnului Veltroni - Primaria Romei a
blocat cererile de carte de sedere prezentate de catre
cetatenii romanii, deveniti comunitari de la 01
ianuarie 2007. Daca intr-o localitate din afara Romei,
o carte de identitate se obtine in 7 zile, la Roma acest
proces este complicat in mod voit si dureaza mai
bine de un an. Primaria Romei, condusa de
"ighemonul" Veltroni, servindu-se de slugile sale
credincioase - polizia municipala si serviciul de stare
civila (anagrafe) - au organizat lucrurile in asa fel,
incat totul este facut pentru descurajarea si alungarea
romanilor muncitori si onesti din Roma si din Italia.
Biserica Ortodoxa indeamna pe credinciosii ei sa
lupte prin toate mijloacele legale impotriva
impilarilor la care suntem supusi si se roaga ca la
viitoarele alegeri, Dumnezeu sa reverse harul Sau
asupra poporului Italian si sa-i daruiasca conducatori
demni de aceasta mareata tara si de istoria ei
milenara! Indemnam pe toti romanii care au
dobandit deja domiciliul stabil in Roma sa va
prezentati si sa votati in alegerile
administrative locale si sa penalizati cu votul
vostru pe cei care va umilesc si impileaza. Asa
sa va ajute Dumnezeu! AMIN!
Arhimandrit Doctor Stefan POPA
Intemeietorul si Intaistatatorul Comunitatii
Ortodoxe Romane din Roma
POST SCRIPTUM PROFETIC LA SASE
LUNI DUPA ACESTA DEMONSTRATIE
20 APRILIE 2008 – BISERICA
SFANTUL STEFAN DIN ROMA –
SAVARSIREA SLUJBEI DE
MULTUMIRE “TE DEUM “ CU
OCAZIA VICTORIEI IN ALEGERI A
FORTELOR DEMOCRATICE
CONDUSE DE DOMNUL SILVIO
BERLUSCONI.
RUGACIUNE DIN SLUJBA
TE- DEUM-ULUI
“Da, Doamne, dregatorilor nostri, duhul
intelepciunii si al iubirii de oameni, care intareste
popoarele si le inalta. Innoieste in inimile
judecatorilor duhul cel drept, care lumineaza si
invata tot adevarul. Revarsa in pastorii sufletesti ai
poporului tau duhul lepadarii de sine, pe care l-ai
dat Sfintilor Tai Ucenici si Apostoli cand i-ai trimis
in lume la propovaduire. Insufla ostasilor nostri
barbatia si vitejia cea sfanta a dragostei catre
Dumnezeu, catre aproapele si catre tara. Si pe noi,
pe toti, ne invredniceste sa sporim in faptele cele
bune, care fac pe oameni dupa chipul si
asemanaraea Ta. AMIN”.
Preghiera per la Patria ed i Governanti.
Credo in Te, Signore, nostro Dio, e spero in
Te e chiedo il Tuo aiuto: Ascolta, o Signore, la voce
della mia preghiera ed abbi pietà di me, secondo la
Tua grande misericordia. Illumini, difendi e
proteggi da ogni cattivo avvenimento i Governanti
del nostro Paese, affinché sotto il Tuo potente
scudo e sotto la loro esemplare guida edifichiamo
un paese sempre più bello, nel quale regnino la
pace, il bene e la giustizia, difendendolo noi da tutti
i nemici visibili ed invisibili. Riversa anche su di
me, la Tua ricca misericordia e mi guidi sulla via
dei Tuoi comandamenti, poiché a Te indirizzo il
mio pensiero, la mente ed il cuore, e chiedo il Tuo
aiuto in ogni circostanza della mia vita. Difendimi,
o Signore, da ogni male spirituale e corporale.
Rinforzami col Tuo onnipotente mano per
compiere degnamente e perfettamente, il servizio
che mi è stato affidato, affinché Ti benediciamo e
Ti lodiamo tutti, nei secoli. Amen.
“Glasul Bisericii” n° 4 - Sfintele Pasti 2008

Documenti analoghi

Newsletter Italia Romania n° 1 - 2008

Newsletter Italia Romania n° 1 - 2008 Ne aflam din nou in perioada Sfintelor Pasti si ca de obicei, se cuvine sa cugetam impreuna la unul din intelesurile care ni le da cel mai mare semnificat al crestinitatii. Sarbatorirea Sfintelor P...

Dettagli

ARHIVA\ANUARUL PE 1995 APARUT IN DECEMBRIE 1994

ARHIVA\ANUARUL PE 1995 APARUT IN DECEMBRIE 1994 milei pentru cei ce sint in nevoi. De aceea am constituit Parohia Romaneasca, ca pe "un locas sfint, in care sa domneasca blindetea si piosenia, necesare redescoperirii identitatii noastre spiritua...

Dettagli

ARHIVA\COLONNA NR 2 MAI NOV 1995

ARHIVA\COLONNA NR 2 MAI NOV 1995 spirituale di queste nazioni, usando come mezzo il plagio e la compravendita delle coscienze. 4. crestinul ortodox are obligatia sa ii instruiasca pe copiii sai in credinta ortodoxa (Canonul LXVIII...

Dettagli

GRADUATORIA PROVVISORIA ALUNNI IN LISTA DI ATTESA

GRADUATORIA PROVVISORIA ALUNNI IN LISTA DI ATTESA cultura, il quale procederà all’adeguamento della graduatoria confermando confermando i criteri di cui sopra.

Dettagli